T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» consiglio su nuovi vinili 180g e ristampe
Oggi alle 0:28 Da giucam61

» cosa manca....il giradischi!
Oggi alle 0:20 Da dinamanu

» Diffusori alta efficienza e potenza
Oggi alle 0:09 Da mumps

» Funzionamento Giradischi Dual 1224 - Non si sente
Ieri alle 23:10 Da magistercylindrus

» Consiglio preamplificatore lesahifi
Ieri alle 19:36 Da Omobono76

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Ieri alle 18:05 Da mumps

» dac o scheda audio per pc
Ieri alle 16:22 Da albertob

» classe d scheda amplificata
Ieri alle 14:54 Da 22b5g41b5dw

» (VI) Fx audio d802
Ieri alle 14:20 Da velelfo

» Lettore audio portatile Dodocool DA106
Ieri alle 13:30 Da daniele

» Sony uhp h1
Ieri alle 13:26 Da franzfranz

» Dac Gustard X20 rapporto prezzo prestazioni stellare.
Ieri alle 12:31 Da giucam61

» Confronto preampli a valvole
Ieri alle 10:39 Da sound4me

» * QUESITO: Ampli valvola con Trasformatore uscita insolito
Ieri alle 9:42 Da dinamanu

» dipolo glass by Gaddari
Ieri alle 9:16 Da adriano gaddari

» Yamaha AS-2100
Ieri alle 9:14 Da frugolo80

» consiglio dac nuovo max 200 euro
Ven 15 Dic 2017 - 23:21 Da dinamanu

» Dansal Audio Promozioni sconti riservati al T Forum
Ven 15 Dic 2017 - 19:38 Da RAIS

» Suggerimenti primo impianto giradischi, ampli e casse
Ven 15 Dic 2017 - 19:34 Da giucam61

» La sintesi - Un curioso caso
Ven 15 Dic 2017 - 19:19 Da lello64

» musica liquida
Ven 15 Dic 2017 - 16:43 Da primula

» Denon PMA-700z
Ven 15 Dic 2017 - 16:16 Da pim

» Galactron pre + finale
Ven 15 Dic 2017 - 14:53 Da verderame

» Nad c 352
Ven 15 Dic 2017 - 14:53 Da verderame

» Consiglio AMP/Cuffie
Ven 15 Dic 2017 - 12:14 Da mumps

» prezzo da fare ad un amico x mio impianto ventennale
Gio 14 Dic 2017 - 23:34 Da primula

» Indiana Line Diva 552 (VT)
Gio 14 Dic 2017 - 23:06 Da mumps

» Fiio e10 vs d03k
Gio 14 Dic 2017 - 21:21 Da ninja77

» Diffusori attivi 200/300 euro
Gio 14 Dic 2017 - 19:13 Da Lorenzo90

» Volume bassissimo: colpa del pre-phono?
Gio 14 Dic 2017 - 17:22 Da giucam61

Statistiche
Abbiamo 11229 membri registrati
L'ultimo utente registrato è avantrax

I nostri membri hanno inviato un totale di 802546 messaggi in 52005 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
mumps
 
Masterix
 
lello64
 
nerone
 
pim
 
dinamanu
 
joe1976
 
primula
 
sportyerre
 

I postatori più attivi del mese
giucam61
 
Masterix
 
lello64
 
mumps
 
joe1976
 
dinamanu
 
ftalien77
 
nerone
 
pim
 
GP9
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15534)
 
Silver Black (15495)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9308)
 
wasky (9229)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 38 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 37 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

velelfo

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


HC 206

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

HC 206

Messaggio  Cipensagio il Lun 23 Nov 2009 - 12:06

Visto che sono casse molto diffuse e molto discusse all'interno del T-Forum vorrei aprire un capitolo a loro completamente dedicato.

Infatti se ne parla spesso nelle discussioni su quali diffusori abbinare al T-amp o come paragone con altre casse, ma non c'è ancora un tread tutto per loro.

Vorrei farlo per dare le mie impressioni su questi diffusori che non sono del tutto positive. In questo forum a mio avviso si parla troppo bene di questi diffusori e un neofita (come lo ero io) viene spesso invogliato a prenderle come primo acquisto visto il loro prezzo abbordabile e la loro ottima sensibilità per essere abbinate al T-amp.


Secondo me ci sono pregi e difetti di cui occorre tener conto e di cui essere pienamente consapevoli prima dell'acquisto. Spero che qualche altro possessore di questi diffusori scriva le sue impressioni per vedere se sono io sordo, se sono le casse da me possedute diverse da tutte le altre hc 206 in circolazione o se invece le mie osservazioni possono trovare riscontro.

Non è molto carino da parte mia scrivere questo solo dopo aver venduto le casse in questione. Chiedo venia, ma al prezzo alle quali le ho vendute credo di essermi conquistato questo diritto. Lo devo fare per dovere di cronaca. Per dare un contributo costruttivo al forum che come si è detto è diverso da una rivista che pubblica a seconda della pubblicità presente nel suo interno e che quindi non sarà mai troppo oggettiva.


Ma veniamo al dunque:

Le HC 206 a mio avviso non sono casse da audiofilia. Sono delle discrete casse da home theatre meglio se utilizzate come diffusori posteriori.


Ho voluto essere lapidario per attirare un poco la vostra attenzione, ma ora analizziamo un po' la faccenda oggettivamente:


Al primo ascolto le HC 206 colpiscono per una grande sensazione di nitidezza che ammalia e che sorprende positivamente. Gli alti sono piacevoli. La scena è ampia (anche se a mio avviso poco profonda). Le voci appaiono in primo piano. Gli strumenti sono ben distinti e separati da abbondante nero acustico.
Mi è capitato di riscoprire e apprezzare brani molto "incasinati" di rock pesante (alcuni brani dei Pearl Jam) che non mi entusiasmavano proprio per il troppo rumore presente. Due - tre chitarre a martello sovrapposte che incredibilmente si delineavano, prendevano un loro posto nello spazio, si addolcivano e lasciavano la scena all'incredibile voce di Ed Vedder che saliva e si metteva a fuoco e conquistava la scena.

Poi però ascoltavo qualche brano di rock-pop "gnorante" e lì accadeva qualcosa di strano. Canzoni formate da classici quartetti rock tipo U2 apparivano scialbe. Completamente vuote. Certo in mezzo al vuoto le voci appaiono belle, dettagliate, presenti, ma il resto dovè?

Una canzone su tutte mi ha veramente lasciato di stucco e per questo la sottopongo alla vostra attenzione come caso emblematico. Ascolto di tutto ma sono anche appassionato di musica anni '80. Avete presente "Suicide Blonde" degli INXS? Amanti della classica, del jazz e dei canti gutturali della papuasia non lapidatemi. E' una canzone stupidissima, non certo passata alla storia per il suo testo. Quello che tiene su tutta la baracca in quella canzone è il "sound". Un bellissimo soud blueseggiante dato dall'armonica e dalle stoccate di chitarra. Quella canzone mi piace. L'ho ascoltata alla TV su Video Music. L'ho ascoltata alla radio in macchina, sull'impianto Pioneer anni '80, sul computer, sul walkman ecc. ecc. Su tutti gli apparecchi nei quali l'ho ascoltata non mi è mai capitato di udire ciò che è uscito con TA 10.1 + HC 206.

Tutta la magia di quella canzone era sparita. Di colpo mi son trovato a dire ma cosa diavolo sto ascoltando? Ma veramente mi piaceva sta porcheria?

In un primo momento ho dato la colpa all'analiticità del Tripath, ma poi facendo altri ascolti con altre casse in abbinata ho individuato la causa nelle HC 206.

Le HC 206 hanno il difetto di non essere coese. Hanno alti e bassi (pure troppi) ma nel mezzo c'è il vuoto. Sono deboli nella gamma media.

Questa peculiarità è forse meno evidente nell'ascolto della musica classica, nel jazz e nell'ascolto di brani orchestrali nei quali invece è apprezzabile il nero acustico e la nitidezza, ma anche se meno avvertibile comunque è presente.

Non so se la cosa sia risolvibile alzando la frequenza di taglio del cross-over, ovvero dando qualche frequenza alta in più in pasto ai woofer. Sarebbe interessante fare delle prove.

Le più piccoline HC 205 soffrono meno di questo problema. Vi consiglio caldamente di prenderle in considerazione rispetto alle 206 se per caso siete orientati all'acquisto.

Aggiungo poi che occorre prestare molta attenzione all'ambiente nel quale si intendono immergere questi diffusori. Se non si dispone di una buona metratura i bassi che riescono a riprodurre finiranno col gonfiarsi ed impastare tutto e a coprire quel micro dettaglio che invece sa regalare il T-amp. Io da inesperto le ho prese per metterle a fianco della Tv, e a soli 3,5 metri dalla parete di fronte liscia e riflettente. Se cercavo un po' di "punch" di rullante e grancassa e quindi alzavo un po' il volume, i bassi rendevano impossibile l'ascolto. Troppo presenti. Se poi si aggiunge il difetto tipico dei bass-reflex accadeva che per alcune linee di basso andasse tutto bene, poi si beccava la nota con la giusta frequenza e tutto andava in risonanza costringendomi ad alzarmi e ad abbassare il volume a metà canzone.


Queste sono le mie considerazioni.
Riassumendo, sono casse che danno una grande sensazione di nitidezza e una buona percezione delle voci e con bassi presenti. Per questo motivo sono a mio avviso casse da dedicare all'home theatre dove si pretende di sentire appieno le voci e gli effetti sonori. Meglio se usate come canali posteriori, perché comunque la poca coesione potrebbe sentirsi nella riproduzione della colonna sonora di un film.


Possono piacere e dare grandi soddisfazioni all'ascolto di alcuni generi musicali, ma non è stato il mio caso, spazio infatti su troppi generi.


Tengo a precisare che non sono un grande esperto e che potrei facilmente sbagliarmi.
Per questo attendo curioso di sentire qualche altro parere in merito.

Ciao a tutti Giorgio.



avatar
Cipensagio
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 18.01.09
Numero di messaggi : 45
Località : Padova
Occupazione/Hobby : Vigile del Fuoco - Design
Impianto : lettore DVD Pioneer - CAVO RAMM AUDIO ELITE 30 - DAC Lampucera - PREFET MKII - The pincellone neutral cable - Sure TK2050 - Mosscade 502

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  ITACA il Lun 23 Nov 2009 - 12:17

Siamo sul t-forum e il nostro imperativo e spendere poco , ma se vuoi cogliere dei particolari con quei diffusori ed anche con altri dovresti dotarti di una sorgente valida .
un lettore dvd pioneer non so se può farti apprezzare queste cose.
saluti
avatar
ITACA
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.09.09
Numero di messaggi : 1722
Occupazione/Hobby : Scissionista.
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  vastx il Lun 23 Nov 2009 - 13:22

Strano, avevo sentito dire che erano un best buy...
Per la questione dei bassi mi viene da pensare a un problema di posizionamento... Ci sono capitato con le arbour quando le avevo messe a 10 cm dal muro, quel bass reflex in basso vicino ai muri è micidiale...
Mettendole più distanti dai muri la situazione migliora tantissimo, il problema di fondo IMHO è che tanti costruttori di oggi ignorano che se uno compra un bookshelf magari non ha tanto spazio a disposizione... se avevo spazio per degli stand e mezzo metro dal muro mi prendevo 2 tower...no? Smile
avatar
vastx
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 15.11.09
Numero di messaggi : 2522
Località : Sicilia Orientale
Impianto : Al di là della misura non c'è limite alcuno.
(Epitteto)


Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  schwantz34 il Lun 23 Nov 2009 - 13:27

@ITACA ha scritto:
un lettore dvd pioneer non so se può farti apprezzare queste cose.
saluti

magari un lettore dvd pioneer no ...ma aggiungigli un bel dac ...aspe' devo pensare un attimo al candidato che possa soddisfare il rapporto prezzo/qualita' ...ehmmm ...non è facile...aspetta ....mumble mumble ....ecco! Idea VALAB DAC NOS ... Laughing
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15534
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  madqwerty il Lun 23 Nov 2009 - 17:17

da pochi giorni ex-possessore delle HC206, che mi erano state consigliate qui dentro quando ero niubbo, e non conoscevo le varie possibilità offerte dal mercato..
le ho cambiate quando una sull'altra le ho potute confrontare con altro, il confronto mi pareva leggermente a favore di "altro", mi sono lanciato, ho venduto le HC e comprato "altro" ... "altro" stanno suonando da qualche giorno e sono quasi completamente convinto di aver fatto un buon cambio..

ora, non credevo che sarebbero state delle casse strepitose quando le ho comprate, e non penso che siano delle caccone adesso che le ho rivendute.. Very Happy

non dimentichiamoci che si sta parlando di un diffusore dal costo di 160€, e che per via della sensibilità piuttosto elevata ben si abbinava ai nostri ragnetti in classe T dal costo di 10-20 euri, e da 5-10W per canale.. mettici la particolare simpatia verso di loro di qualche utente molto attivo nel dare consigli.. Wink
le HC206 sono state gettonatissime in passato perchè gettonatissima è stata in passato la domanda "sono niubbo, ho comprato 20euri di fenice20, mi consigliate delle casse decenti da metterci di fianco e spendere poco?"
puoi mica consigliare le klipsch rb-81 a uno così.. Very Happy (io ho esordito con identica domanda..)

ora, il mio parere .. non sarò dettagliato come te, premetto..
ho notato il basso leggermente gonfio e meno esteso rispetto alle concorrenti (che poi le arebbero sostituite)
e una zona medio alta forse più dolce, meno dettagliata e in evidenza..
in generale avevano un suono meno "brillante" e definito, ma anche più "sornione" all'ascolto, e meno affaticante..

siamo sicuri che un neofita non scambi queste caratteristiche negative come positive? per esempio il "gonfietto" in zona bassa..
che le hc-205 fossero un filo più corrette si era già letto qua e là nel forum, ma ribadisco : il niubbone preferirà una cassa "lineare" anche se non estesa in basso quindi mancante di parte degli stessi, oppure piuttosto una cassa meno "corretta" ma più "loudness" e "piena"?
si sa quali sono i metri di giudizio HiEnd di una persona che non ha competenze di HiEnd ? Wink

cmq, confrontarsi è sempre buona cosa Smile
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  leonardo marinelli il Lun 23 Nov 2009 - 21:39

Per la cronaca le hc206 del gentile Giorgio, cioè quelle postate in foto, le ho aquistate io (ti ringrazio ancora per l'ottimo imballaggio, lo scatolo dello scatolo è stata una genialata e accuratezza non comune).

Effettivamente c'è un effetto loudness, i bassi sono gonfietti, i medi scarseggiano specie per la musica pop mentre gli alti li trovo più che buoni.

C'è da dire che adesso ho un'amplificatore da ridere, appena arriva l'aeron a4p (che tra l'altro dovrebbe arrivare domani!) del disponibile HypFra farò le prime prove serie.

Non mi affretto ad emettere giudizi, anche perchè della stessa fascia di prezzo non ho ascoltato altro, neanche le osannate mosscade 502. Embarassed


Ultima modifica di leonardo marinelli il Lun 23 Nov 2009 - 22:20, modificato 1 volta
avatar
leonardo marinelli
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 14.11.09
Numero di messaggi : 52
Località : Roma
Impianto : Sorgente: Asus Xonar - Amplificatore: Aeron a4p - Diffusori: Indiana Line hc206

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  maurizio3929 il Lun 23 Nov 2009 - 21:48

@madqwerty ha scritto:da pochi giorni ex-possessore delle HC206, che mi erano state consigliate qui dentro quando ero niubbo, e non conoscevo le varie possibilità offerte dal mercato..
le ho cambiate quando una sull'altra le ho potute confrontare con altro, il confronto mi pareva leggermente a favore di "altro", mi sono lanciato, ho venduto le HC e comprato "altro" ... "altro" stanno suonando da qualche giorno e sono quasi completamente convinto di aver fatto un buon cambio..

ora, non credevo che sarebbero state delle casse strepitose quando le ho comprate, e non penso che siano delle caccone adesso che le ho rivendute.. Very Happy

non dimentichiamoci che si sta parlando di un diffusore dal costo di 160€, e che per via della sensibilità piuttosto elevata ben si abbinava ai nostri ragnetti in classe T dal costo di 10-20 euri, e da 5-10W per canale.. mettici la particolare simpatia verso di loro di qualche utente molto attivo nel dare consigli.. Wink
le HC206 sono state gettonatissime in passato perchè gettonatissima è stata in passato la domanda "sono niubbo, ho comprato 20euri di fenice20, mi consigliate delle casse decenti da metterci di fianco e spendere poco?"
puoi mica consigliare le klipsch rb-81 a uno così.. Very Happy (io ho esordito con identica domanda..)

ora, il mio parere .. non sarò dettagliato come te, premetto..
ho notato il basso leggermente gonfio e meno esteso rispetto alle concorrenti (che poi le arebbero sostituite)
e una zona medio alta forse più dolce, meno dettagliata e in evidenza..
in generale avevano un suono meno "brillante" e definito, ma anche più "sornione" all'ascolto, e meno affaticante..

siamo sicuri che un neofita non scambi queste caratteristiche negative come positive? per esempio il "gonfietto" in zona bassa..
che le hc-205 fossero un filo più corrette si era già letto qua e là nel forum, ma ribadisco : il niubbone preferirà una cassa "lineare" anche se non estesa in basso quindi mancante di parte degli stessi, oppure piuttosto una cassa meno "corretta" ma più "loudness" e "piena"?
si sa quali sono i metri di giudizio HiEnd di una persona che non ha competenze di HiEnd ? Wink

cmq, confrontarsi è sempre buona cosa Smile


Cuorisoty killed the cat Laughing Laughing Laughing : "quali sono le nuove casse"? Dicci, dicci...
avatar
maurizio3929
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 02.07.08
Numero di messaggi : 1827
Località : Roma
Impianto : Impianto sempre aleatorio....

Amplificazione :
- S.M.S.L. 36 TA2024
Sorgente:
- Sony CDP-991
Diffusori:
- Boston Acoustics CS 26
Connessioni:
- Cavi di segnale autocostruiti.
- Cavi di potenza autocostruiti.

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  piero7 il Lun 23 Nov 2009 - 22:02

@leonardo marinelli ha scritto:Per la cronaca le hc206 del gentile Giorgio, cioè quelle postate in foto, le ho aquistate io (ti ringrazio ancora per l'ottimo imballaggio, lo scatolo dello scatolo è stata una genialata e accuratezza non comune).

Effettivamente c'è un effetto loudness, i bassi sono gonfietti, i medi scarseggiano specie per la musica pop mentre gli altri li trovo più che buoni.

C'è da dire che adesso ho un'amplificatore da ridere, appena arriva l'aeron a4p (che tra l'altro dovrebbe arrivare domani!) del disponibile HypFra farò le prime prove serie.

uguale pure con le valvole... le avevo in prestito e le ho restituite. Son casse economiche.
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  Silver Black il Mar 24 Nov 2009 - 2:17

@leonardo marinelli ha scritto:Effettivamente c'è un effetto loudness, i bassi sono gonfietti, i medi scarseggiano specie per la musica pop mentre gli alti li trovo più che buoni.

Dovrebbe, se non vado errato, essere una cosa dichiarata dalla stessa casa madre.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il gruppo di fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.facebook.com/groups/lucegrafia
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15495
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Sviluppatore software - Istruttore di Muay Thai - Personal Trainer
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  caliber il Mar 24 Nov 2009 - 2:55

mad ma hai già fatto il nuovo acquisto? Smile Comprate in rete o in negozio?
un bel rodaggio a base di avantgarde metal e trip-hop di quello che ti ho lasciato in flac giusto per fargli slegare i bassi Hehe Hehe
poi quando sarà passato l'entusiasmo e vorrai cambiare i componenti del x-over tieni in considerazione che le spese di spedizione in due si dimezzano Laughing
avatar
caliber
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.11.08
Numero di messaggi : 615
Località : Torino
Impianto : Solo DUNE (e DoctorSound DeLuxe x il ripping)

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  gianluca sassu il Mar 24 Nov 2009 - 13:52

Benche' se ne dica e se ne continuera' a dire,sempre in maniera diversa ogni qualvolta salta fuori un altro marchio,
io sono contento delle hc 206,me le ha vendute Mad e lo ringrazio.
Le ho acquistate non come prima scelta visto che gia' avevo delle casse ottime ,ma diverse, e facili da spostare e portare con me se mi va..
Insieme alla fenice20 vanno piu' che bene e anche meglio rispetto alle b&w,torri da 150w e 90db,che invece suonano divinamente con ampli ben piu' importanti.
Ogni discorso non ne esclude un altro...
A chi vuole dotarsi di un primo impianto di qualita' con budget limitato le consiglierei sicuramente.
Ciao G.luca
avatar
gianluca sassu
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 27.10.09
Numero di messaggi : 450
Località : lodi
Occupazione/Hobby : operaio/ andare ai concerti
Provincia (Città) : allegro ma un po' inquieto
Impianto : ampli mhz classed mcd 255,exposure 2010s2,diffusori B&W cdm7 se, , cerwin vega xls215, marantz cd5000,dynavoice challenger m-65 ex, leonardo audio at-200, sony cdp 227esd,marantz cd60,esb 40ld.








Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  Cipensagio il Mer 2 Dic 2009 - 8:54

Di nuovo salve.

Scusate, ho lanciato il sasso e poi non mi son fatto più vivo. Purtroppo ho avuto cose ben più serie a cui pensare.

Comunque questa discussione dimostra ancora una volta come ogni persona ascolta con una propria testa e secondo una propria predilezione e che ogni ambiente suona diversamente da un altro.

Semplicemente mi premeva dare peso anche a qualche "contro" delle casse in questione visto che a mio avviso il forum era un po' troppo sbilanciato con i "pro". In questo modo si da maggiore consapevolezza nell'acquisto anche a una persona alle prime esperienze con l'audiofilia.



Mi preme ringraziare pubblicamente Andrea Gianelli che solo in base alle descrizioni ricevute del mio ambiente, degli aspetti negativi che mi infastidivano nell'ascolto, dal solo fatto che gli avessi detto che ormai ero abituato al tipo di suono e dal tipo di basso prodotto dalle cuffie AKG 240, ha saputo consigliarmi in modo appropriato delle casse chiuse.

Saluti, Giorgio.
avatar
Cipensagio
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 18.01.09
Numero di messaggi : 45
Località : Padova
Occupazione/Hobby : Vigile del Fuoco - Design
Impianto : lettore DVD Pioneer - CAVO RAMM AUDIO ELITE 30 - DAC Lampucera - PREFET MKII - The pincellone neutral cable - Sure TK2050 - Mosscade 502

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  dEUS il Mer 2 Dic 2009 - 15:25

io ho le hc 505 e le cambio proprio per la mancanza di medio bassi, però penso che con i woofer di quelle dimensioni in diffusori economici c'è poco da fare, la coperta è corta per tutti i marchi non solo per IL, poi avendo la possibilità di ascoltarne diversi uno si prende il diffusore che più si adatta ai propri gusti, ma le pecche le avrà cmq.
avatar
dEUS
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 23.10.09
Numero di messaggi : 38
Località : Marche
Impianto : HK 675 - HK HD 755 - HC505 - HC810

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  sasachess il Mer 2 Dic 2009 - 15:41

Per dirla alla fantozzi... trovo che la soluzione del tubo reflex sulla base inferiore, sia una "cagata pazzesca"! Very Happy
avatar
sasachess
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.09
Numero di messaggi : 1214
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Consulente informatico
Provincia (Città) : Mah, non saprei definirlo
Impianto : Panta rei


Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  panterone il Ven 4 Dic 2009 - 20:36

ciao intervengo anch'io dato che sono un felice possessore di questo apparecchio, naturalmente nessuno di voi ha descritto la catena su cui sono inserito, forse dimenticando che gli amplificatori di classe T sono iperanalitici e danno esattamente quello che ricevono.
Sorgente dvd Marvell & Luois dx 750 dalle doti incredibili e confrontato con un cd Nad da 400 euro, ho lasciato le mie impressioni in questo forum, amplificatore T-amp della Muse, cavi di conessione Audioquest-topax, credo che si scrive così i cavi casse G&BL da 2 euro al metro. Cd di riferimento sopratutto Nighfly e Morph The Cat di Donald Fagen, overtime di Lee Riternour ecc ecc. Le hc 206 con i loro 92db stanno a 70 cm di altezza e 40 dal muro in una sala con divano e tende.
Io le trovo delle ottime casse e almeno questi cd li sento perfettamente con medi precisi e bassi quasi Live però non esageratamente loudness, l'impianto si ascolta per ore e ore sembra che il suono ti coccoli le orecchie, anzi avendo qualche watts in più sembrerebbe di ascoltare dal vivo. Il punto carente semmai per essere pignoli potrebbero essere negli alti che forse mancano di precisione e di un pelo di cattiveria, questo se le si analizza solo dal lato dell'estensione, mentre se si quarda la scena sonora fanno perfettamente il loro lavoro. Certo che per costare solo 180 euro suonano molto bene e non è giusto stigmatizzarle, del resto per fare un salto deciso sempre con effecenza superiore ai 92 db bisogna rivolgersi alle klipsh o modelli da costi decisamente più elevati. Le hc come entry level sono di un livello già molto e molto alto.
Lo stesso impianto ha suonato usando il T-amp 2 e aveva una timbrica completamente diversa con medi iperdettagliati, con bassi meno presenti ed alti molto avanti. Come ho detto cambiando tipo di registrazione si ha un'altra timbrica.
Quindi 2 amplificatori diversi nella stessa catena 2 impostazioni timbriche molto diverse. Io ho scelto il muse perchè al contrario dell'amico ho ritrovato le vecchie sonorità e calore degli anni '80 con l'ascolto del cd The Nightfly, insomma esattamente il contrario di chi ha aperto il post.
Negli anni '80 andava la sonorità Jbl e Cerwin vega, poi c'erano le casse pioneer, technics o altre amenità del genere e la moda di mettere gli autoparlanti sul pianale posteriore della macchina, ovviamente io non avevo nulla di ciò anzi ho sempre odiato quelle soluzioni.

panterone
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 21.11.09
Numero di messaggi : 53
Località : treviso
Occupazione/Hobby : Figlio di mamma Poste Italiane/aereomodellismo
Provincia (Città) : tipo paziente e incazzato
Impianto : Amplificatore serie t-amp: Muse, Casse: Indiana Line HC 206, lettore dvd Marvel & louis DX750

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  Smanetton il Ven 4 Dic 2009 - 22:12

@sasachess ha scritto:Per dirla alla fantozzi... trovo che la soluzione del tubo reflex sulla base inferiore, sia una "cagata pazzesca"! Very Happy
Ciao.
Sono curioso di conoscere quali sono le ragioni tecniche della tua affermazione.
Credo che i progettisti della I.L. abbiano tutta la competenza in ingegneria acustica e la strumentazione adeguata per non buttare su mercato delle "c...te pazzesche" e abbiano fatto la scelta migliore possibile, tenendo conto di tutti i loro obiettivi. La risposta del mercato lo dimostra.
La tua affermazione mi lascia perplesso non tanto per la posssibile verità, ma per il giudizio senza appello che dai Rolling Eyes
Hai avuto modo di ascoltarle, peraltro? In quale abbinamento?
Ti ringrazio anticipatamente per le spiegazioni. Quale soddisfatto fruitore delle HC 206 mi interessa anche avere quante più info possibili su di loro.
avatar
Smanetton
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.08.08
Numero di messaggi : 2883
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Troooppo interessanti!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Nel campo centrale: PC, WaveIo+Audio-gd NFB-12, Notsobad A2x-pro (TA2024 al top!), Mission 780. Nei campi laterali: altri campioni Tripath.

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  panterone il Sab 5 Dic 2009 - 6:43

@Smanetton ha scritto:
@sasachess ha scritto:Per dirla alla fantozzi... trovo che la soluzione del tubo reflex sulla base inferiore, sia una "cagata pazzesca"! Very Happy
Ciao.
Sono curioso di conoscere quali sono le ragioni tecniche della tua affermazione.
Credo che i progettisti della I.L. abbiano tutta la competenza in ingegneria acustica e la strumentazione adeguata per non buttare su mercato delle "c...te pazzesche" e abbiano fatto la scelta migliore possibile, tenendo conto di tutti i loro obiettivi. La risposta del mercato lo dimostra.
La tua affermazione mi lascia perplesso non tanto per la posssibile verità, ma per il giudizio senza appello che dai Rolling Eyes
Hai avuto modo di ascoltarle, peraltro? In quale abbinamento?
Ti ringrazio anticipatamente per le spiegazioni. Quale soddisfatto fruitore delle HC 206 mi interessa anche avere quante più info possibili su di loro.
Per me è stata una genialata, hanno sfruttato le punte per isolare il cabinet da i mobili, hanno reso le casse più piccole sottili potendo sfruttare diametri più larghi e lunghezza del tubo di accordo. Le 206 sono come degli occhiali tarate per funzionare entro specifici parametri.

panterone
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 21.11.09
Numero di messaggi : 53
Località : treviso
Occupazione/Hobby : Figlio di mamma Poste Italiane/aereomodellismo
Provincia (Città) : tipo paziente e incazzato
Impianto : Amplificatore serie t-amp: Muse, Casse: Indiana Line HC 206, lettore dvd Marvel & louis DX750

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  sasachess il Mar 8 Dic 2009 - 15:40

@Smanetton ha scritto:
@sasachess ha scritto:Per dirla alla fantozzi... trovo che la soluzione del tubo reflex sulla base inferiore, sia una "cagata pazzesca"! Very Happy
Ciao.
Sono curioso di conoscere quali sono le ragioni tecniche della tua affermazione.
Credo che i progettisti della I.L. abbiano tutta la competenza in ingegneria acustica e la strumentazione adeguata per non buttare su mercato delle "c...te pazzesche" e abbiano fatto la scelta migliore possibile, tenendo conto di tutti i loro obiettivi. La risposta del mercato lo dimostra.
La tua affermazione mi lascia perplesso non tanto per la posssibile verità, ma per il giudizio senza appello che dai Rolling Eyes
Hai avuto modo di ascoltarle, peraltro? In quale abbinamento?
Ti ringrazio anticipatamente per le spiegazioni. Quale soddisfatto fruitore delle HC 206 mi interessa anche avere quante più info possibili su di loro.

Ciao,
prendi la mia affermazione con la dovuta cautela, visto che l'ho scritta per scherzo e non per gettar fango su Indiana Line.
Parlando seriamente, posso dirti che posseggo le Arbour 4.06 con wooferino da 10cm e tubo bass reflex sulla base. Sono le mie casse di scorta, le ho utilizzate con una fenice 20 ed una Sure modificata; come sorgente ho provato di tutto: a partire dall'ipod, musica liquida lossless con il pc, lettore dvd + dac esterno (uno basato sul TDA1543, ed uno in kit Gigawork modificato con trasformatori d'uscita).
Trovo che siano delle cassettine oneste, valgono il prezzo che costano, ma non le trovo fedeli. Imho, non sono hi-fi.
La soluzione del bass reflex sul fondo, spreme al max tutto ciò che si può spremere da un woofer così piccolo, ma quello che ne viene fuori è un basso monocorda ed un po' gonfio.
Dal punto di vista tecnico, saprai già che il carico reflex sfrutta l'emissione posteriore dell'altoparlante per aumentare l'efficienza alla frequenza d'accordo. Ai bassi già riflessi (tipico del bass reflex), aggiungi un altro picco nella risposta in frequenza dovuto alle riflessioni da superfici piane (il piano d'appoggio su cui si trovano le casse), risultato: un'esaltazione della risposta in un range ristretto di frequenze.
Non le ho ancora misurate (ho la strumentazione per farlo), ma non ci vuole molto a capire che anche la media è un po' "colorata". Hai visto il crossover? E' molto economico, probabilmente solo sostituendo il cap in serie ai tw si otterrebbe un discreto miglioramento.
Non prendere queste considerazioni come un'offesa diretta a tutti quelli che prendono IL, sono anch'io tra questi. Però, volendo essere oggettivi, non si può pretendere nulla di più, considerato il costo. Il pregio di questi prodotti è che nonostante i limiti di costo e fisici, riescono a tirare fuori un suono godibile. E se ciò per te è sufficiente, tanto di guadagnato! Smile
Al primo ascolto colpiscono, poi ascoltando attentamente è venuto fuori il mio giudizio critico.
Purtroppo, sono del parere che diffusori in linea con la "filosofia T" sono difficili da trovare e che se si vuole qualcosa di buono, si deve essere disposti a spendere di più oppure a cercare un buon progetto da autocostruire.
avatar
sasachess
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.09
Numero di messaggi : 1214
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Consulente informatico
Provincia (Città) : Mah, non saprei definirlo
Impianto : Panta rei


Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  piero7 il Mar 8 Dic 2009 - 16:23

Un paio di casse che commercialmente di vendono a 100 o 200 euro vengono a costare alla fonte 1/4 (se non pure meno) visto i ricarichi dei rivenditori nostrani che non s'accontentano del 10% di utile (basta vedere a quanto rivendono le cineserie per capire i margini). Ora, con 20/25 euro di materiali (altoparlanti inclusi) cosa si pretende?

Molto meglio come dice sasachess investire quei 100/200 euro iniziali in qualcosa di autocostruito se davvero si vuole risparmiare, perchè a prescindere da dove metti il tubo, le casse non sono come un chip che industrialmente basta produrne milioni per tenere il prezzo basso, le casse son per davvero quasi uno strumento musicale...
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  leonardo marinelli il Mar 8 Dic 2009 - 17:10

La vedo dura con circa 150 euro comprare una coppia di woofer, una di tweeter, fare il mobile in truciolato per chi non ha mai fatto nulla e comprare tutti gli attrezzi e materiali necessari all'inizio (non penso che con un set di cacciaviti ci fai molto). Ah ho dimenticato i crossover Laughing

Si potrebbe fare ma il budjet deve salire a 300 euro, e comunque sarebbe meglio avere un po' di esperienza con il legno e saldature.

Io ho preso le hc206 usate a 105 euro ma veramente pari al nuovo con garanzia e tutto il bundle originale. Certo, non saranno diffusori eccelsi, ma per 105 euro direi che ne è valsa la pena.

L'autocostruito è un meraviglioso mondo ma ci vuole volontà, tempo, dedizione, fantasia e fregarsene del rischio Wink
avatar
leonardo marinelli
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 14.11.09
Numero di messaggi : 52
Località : Roma
Impianto : Sorgente: Asus Xonar - Amplificatore: Aeron a4p - Diffusori: Indiana Line hc206

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  panterone il Mar 8 Dic 2009 - 20:17

@piero7 ha scritto:Un paio di casse che commercialmente di vendono a 100 o 200 euro vengono a costare alla fonte 1/4 (se non pure meno) visto i ricarichi dei rivenditori nostrani che non s'accontentano del 10% di utile (basta vedere a quanto rivendono le cineserie per capire i margini). Ora, con 20/25 euro di materiali (altoparlanti inclusi) cosa si pretende?

Molto meglio come dice sasachess investire quei 100/200 euro iniziali in qualcosa di autocostruito se davvero si vuole risparmiare, perchè a prescindere da dove metti il tubo, le casse non sono come un chip che industrialmente basta produrne milioni per tenere il prezzo basso, le casse son per davvero quasi uno strumento musicale...

Per tapparti la Bocca ti dico "Economie di Scala"

panterone
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 21.11.09
Numero di messaggi : 53
Località : treviso
Occupazione/Hobby : Figlio di mamma Poste Italiane/aereomodellismo
Provincia (Città) : tipo paziente e incazzato
Impianto : Amplificatore serie t-amp: Muse, Casse: Indiana Line HC 206, lettore dvd Marvel & louis DX750

Tornare in alto Andare in basso

Re: HC 206

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum