T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11775 utenti, con i loro 819906 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


ALIENTEK D8 [parte 2]

Condividi

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
@Nadir81 ha scritto:
Sarà stato battuto da un TA2024 da 3000 euro (valore stimato, paragonato ai 1000 euro del D8)... Hehe

ma soprattutto dal Tpa3118 e Tda 8932 valore stimato pari a 4 euro

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
@Nadir81 ha scritto:


E' vero il discorso del dac, dei cavi di segnale, dell'xmos etc...tutte cose che ti risparmi di comprare, avendo il D8.
Solo che io ad esempio ho da poco venduto un Marantz PM6006 a 290 euro spedito, e oltre a suonare meglio del D8 ha un DAC a 24/192, una uscita cuffie superiore a quella del D8, ingressi coassiali e ottici, telecomando, e tante altre cose, ed è un AB. L'ho venduto a un ragazzino alle prime armi, che arriverà a certi livelli molto prima di te e me, senza passare per bussolotti vari (da me ne son passati ben 5....poi il Marantz e poi il Grundig V30, non ci credo che ho comprato ben 7 amplificatori) e spendendo meno di 300 euro per un buonissimo ampli che si accoppia bene con tutto.


non dubito che il marantz possa essere migliore, ma sul nuovo quanto costa? per me uno deve paragonare nuovo con nuovo, altrimenti anche per un D8 usato c0è chi mi pare abbia chiesto sui 70 euro, forse meno. forse amazon uk ti fa risparmiare, in certi momenti, su marchi come marantz o altri.

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
todd... te lo dico sinceramente... se devi prendere un integrato così... tieniti il d8.... quando con quei soldi troverai un integrato usato di un certo livello azzardi.... ma lascia perdere gli integratini di primo prezzo che sono un ammasso di circuiti integrati con un suono senza vita... (e punta al cuore di gesù che ti conviene...)

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
Lello ma io il D8 me lo tengo a prescindere,eeheheheh anche perchè ora non avrei voglia di spendere per l'hi fi. e poi se mi dici che è meglio di un Marantz (e abbiamo detto Marantz!) la cosa mi rincuora ulteriormente. per puntare al cuore di Gesù....mi sa che i pezzi migliori sono stati tutti presi dai fedeli......

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
ma no todd.... tanta gente si stanca e vuole sempre e comunque cambiare... se vuoi la trovi ancora la roba funzionante... e poi non ho detto che il marantz non sia meglio del d8... diciamo che rispetto ai marantz che stai guardando non c'è di certo un'abisso... ecco...

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
Oggi, non avendo niente da fare mi sono messo ad ascoltare un po' di musica con gli amplificatori in classe d, a mio parere superiori al D8.
Quando sono libero dal lavoro ascolto per diverse ore, purtroppo l'ascolto è durato poco in quanto non sono più abituato a sentire quella roba artefatta non so se mi spiego, poi quando ascolto non misuro i decibel o altro come fanno in un altro forum ma ascolto solo musica con piacere.


descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
@lello64 ha scritto:
ma no todd.... tanta gente si stanca e vuole sempre e comunque cambiare... se vuoi la trovi ancora la roba funzionante... e poi non ho detto che il marantz non sia meglio del d8... diciamo che rispetto ai marantz che stai guardando non c'è di certo un'abisso... ecco...

No, ho avuto il Marantz PM6005 che alla fine è uguale al PM6006 a parte per il secondo ingresso ottico e di nuovo no, rispetto al D8 con alimentatore originale siamo su un altro pianeta, non c'è il minimo paragone. Per me già l'Onkyo A-9010 basta a prendere a sberle il D8 e se aggiungi il costo di un alimentatore decente come spesa siamo li per li. Poi che con l'usato si prenda roba di tutt'altro livello non ci piove.

A proposito, ho preso due giorni fa l'ultimo tassello per il mio impianto, il Marantz HD-DAC1. Tempo un mesetto per rimettere in sesto il conto e mi metto ufficialmente in cerca di un paio di 1500A Professional. Lo capisco che per il mio ambiente sarebbero anche troppo ma sono le big G che mi intrigano di più, è più forte di me, so già che con le 850A Professional non sarei soddisfatto.

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
@Kha-Jinn ha scritto:
@lello64 ha scritto:
ma no todd.... tanta gente si stanca e vuole sempre e comunque cambiare... se vuoi la trovi ancora la roba funzionante... e poi non ho detto che il marantz non sia meglio del d8... diciamo che rispetto ai marantz che stai guardando non c'è di certo un'abisso... ecco...

No, ho avuto il Marantz PM6005 che alla fine è uguale al PM6006 a parte per il secondo ingresso ottico e di nuovo no, rispetto al D8 con alimentatore originale siamo su un altro pianeta, non c'è il minimo paragone. Per me già l'Onkyo A-9010 basta a prendere a sberle il D8 e se aggiungi il costo di un alimentatore decente come spesa siamo li per li. Poi che con l'usato si prenda roba di tutt'altro livello non ci piove.

A proposito, ho preso due giorni fa l'ultimo tassello per il mio impianto, il Marantz HD-DAC1. Tempo un mesetto per rimettere in sesto il conto e mi metto ufficialmente in cerca di un paio di 1500A Professional. Lo capisco che per il mio ambiente sarebbero anche troppo ma sono le big G che mi intrigano di più, è più forte di me, so già che con le 850A Professional non sarei soddisfatto.


senza nessuna polemica, lo sai che ti voglio bene
siamo portati a rapportarci a quello che conosciamo, a quelle che sono le nostre esperienze
e ci sono due esperienza che probabilmente non hai fatto, quantomeno a casa tua, nell'ambiente che conosci
la prima è quella di un amplificatore in cui siano assenti i circuiti integrati in tutti gli stage
naturalmente buono, ci sono anche amplificatori totalmente a discreti non buoni... non è che sia condizione sufficiente... ma necessaria si
la seconda è quella di usare un diffusore che anziché temere le pareti le usa a proprio vantaggio per darsi corpo
ecco... fatte queste due esperienze probabilmente rimoduleresti il post sopra
comunque ho due amici che cercano le 850 ap da mesi e mesi senza fortuna, mentre di 1500 se ne trovano spesso... e da questo punto di vista la tua convinzione potrebbe essere un vantaggio Smile

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
@lello64 ha scritto:
@Kha-Jinn ha scritto:
@lello64 ha scritto:
ma no todd.... tanta gente si stanca e vuole sempre e comunque cambiare... se vuoi la trovi ancora la roba funzionante... e poi non ho detto che il marantz non sia meglio del d8... diciamo che rispetto ai marantz che stai guardando non c'è di certo un'abisso... ecco...

No, ho avuto il Marantz PM6005 che alla fine è uguale al PM6006 a parte per il secondo ingresso ottico e di nuovo no, rispetto al D8 con alimentatore originale siamo su un altro pianeta, non c'è il minimo paragone. Per me già l'Onkyo A-9010 basta a prendere a sberle il D8 e se aggiungi il costo di un alimentatore decente come spesa siamo li per li. Poi che con l'usato si prenda roba di tutt'altro livello non ci piove.

A proposito, ho preso due giorni fa l'ultimo tassello per il mio impianto, il Marantz HD-DAC1. Tempo un mesetto per rimettere in sesto il conto e mi metto ufficialmente in cerca di un paio di 1500A Professional. Lo capisco che per il mio ambiente sarebbero anche troppo ma sono le big G che mi intrigano di più, è più forte di me, so già che con le 850A Professional non sarei soddisfatto.


senza nessuna polemica, lo sai che ti voglio bene
siamo portati a rapportarci a quello che conosciamo, a quelle che sono le nostre esperienze
e ci sono due esperienza che probabilmente non hai fatto, quantomeno a casa tua, nell'ambiente che conosci
la prima è quella di un amplificatore in cui siano assenti i circuiti integrati in tutti gli stage
naturalmente buono, ci sono anche amplificatori totalmente a discreti non buoni... non è che sia condizione sufficiente... ma necessaria si
la seconda è quella di usare un diffusore che anziché temere le pareti le usa a proprio vantaggio per darsi corpo
ecco... fatte queste due esperienze probabilmente rimoduleresti il post sopra
comunque ho due amici che cercano le 850 ap da mesi e mesi senza fortuna, mentre di 1500 se ne trovano spesso... e da questo punto di vista la tua convinzione potrebbe essere un vantaggio Smile


Sai che l'affetto è reciproco.

Che io sappia per quel che realmente conta il mio Denon è totalmente a discreti, stadio Phono compreso. Che poi qualche integrato venga usato per cose secondarie come la gestione degli input o per il circuito di protezione sinceramente non la vedo come una brutta cosa, un buon integrato dovrebbe risultare più stabile ed affidabile nel tempo. Anche il PM6005/PM6006 per quanto riguarda il percorso del segnale è a discreti, DAC a parte ovviamente.

Sull'usare le pareti non so, penso che più o meno tutti i diffusori casalinghi vengano pensati per avere una certa interazione con i muri di casa. Per quanto al confronto siano dei giocattoli anche i bassi delle mie ex Boston A26 letteralmente sparivano superati i 30cm di distanza, ma non ho esperienza diretta con le Grundig e immagino che solo dopo averle provate saremo sulla stessa linea di pensiero.

Buono a sapersi per le 1500A Pro.


Qualcosa che non c'entra assolutamente niente, mi stuzzicava l'idea che forse l'HD-DAC1 si presterà bene ad essere collegato all'impianto Grundig che verrà, leggevo che di serie usa un filtro con un leggero roll off di -0.1dB sui 15kHz che sale a -1dB a 20kHz. Nel complesso viene fuori un suono non "scuro", chi ce l'ha parla in termini di morbido, musicale e totalmente estraneo alla fatica d'ascolto. Da quel che ho capito dalle vostre esperienze dovrebbe essere il tipo di timbro che si sposa bene con i sistemi Grundig, penso per esempio a quel che ho letto riguardo i lettori CD dello stesso marchio. Per quel che costa usato potrebbe valere la pena di farci un pensierino.

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
@Kha-Jinn ha scritto:

Da quel che ho capito dalle vostre esperienze dovrebbe essere il tipo di timbro che si sposa bene con i sistemi Grundig, penso per esempio a quel che ho letto riguardo i lettori CD dello stesso marchio. Per quel che costa usato potrebbe valere la pena di farci un pensierino.


i lettori cd dello stesso marchio sono 14 bit... pensa un po'... la questione è di accoppiamento elettrico... per chi ci crede....
diverso l'accoppiamento ampli/casse, li la questione è tonale... anche li... per chi ci crede
possiamo però dire che molti hanno usato le casse grundig con altra roba e non so di nessuno che sia rimasto con quella configurazione
mentre chi come me ha usato le due cose assieme spesso è rimasto li, ritenendosi tutto sommato soddisfatto

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
Per inciso, io il D8 non l'ho mai sentito con l'ali originale, solo in lineare, può essere che con l'ali originale fosse davvero peggiore...il Marantz era ovviamente meglio del D8 in lineare, ma non dieci volte meglio ecco...però la spesa di 300 euro era ben giusitificata per la maggiore raffinatezza di tutto (suono, armonici, fedeltà timbrica etc.).
Poi ovviamente quando senti con 300 euro un full Grundig succede che vendi anche il Marantz.

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
@Nadir81 ha scritto:
Per inciso, io il D8 non l'ho mai sentito con l'ali originale, solo in lineare, può essere che con l'ali originale fosse davvero peggiore...il Marantz era ovviamente meglio del D8 in lineare, ma non dieci volte meglio ecco...però la spesa di 300 euro era ben giusitificata per la maggiore raffinatezza di tutto (suono, armonici, fedeltà timbrica etc.).
Poi ovviamente quando senti con 300 euro un full Grundig succede che vendi anche il Marantz.


ti prendo come pretesto per raccontare a kj che quando ho voluto smettere di fare il rigattiere e decisi di tenere in giro solo poche cose capire se mandare in cantina le 650 e o le 850 non fu una scelta facile e probabilmente nemmeno la più saggia
se non fosse che sono in fissa con la trap sarebbe finita diversamente... quando le posizioni svergano tutte in basso... e lo so... non ci si crede... ovviamente tutto in relazione alla metratura della stanza
e per inciso se non avessi provato le varie soluzioni la penserei esattamente come kj
sia per l'amplificazione monomarca sia per le misure del cabinet
e non vorrei che se mi mettessi a provare delle ciabatte da 5k euro poi mi debba ricredere.... scherzo eh... viva l'isolamento galvanico e i fusibilini!!!!

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
@lello64 ha scritto:

i lettori cd dello stesso marchio sono 14 bit... pensa un po'... la questione è di accoppiamento elettrico... per chi ci crede....
diverso l'accoppiamento ampli/casse, li la questione è tonale... anche li... per chi ci crede
possiamo però dire che molti hanno usato le casse grundig con altra roba e non so di nessuno che sia rimasto con quella configurazione
mentre chi come me ha usato le due cose assieme spesso è rimasto li, ritenendosi tutto sommato soddisfatto


Per me l'accoppiamento tra diffusori e amplificatore è un dato di fatto. Il fattore di smorzamento, la capacità di erogazione e pilotaggio dell'amplificatore, i livelli di distorsione assieme ad una possibile equalizzazione sono tutti aspetti che influenzano il suono. Quello che va detto è che Bob Carver ha dimostrato che il suono di qualsiasi amplificatore può essere facilmente copiato, mentre l'amplifier challenge di Richard Clark, per quanto le modalità del test siano discutibili in alcuni aspetti, permette comunque di poter affermare che presi due amplificatori qualsiasi, di cui uno opportunamente corretto sia nella distorsione che nella risposta in frequenza, risulteranno indistinguibili all'ascolto finché lontani dal punto di clipping.
Ci sarebbero altri fattori come la risposta all'onda quadra che potrebbero influenzare il suono ma li è da un po' che penso che funzioni come per i DAC e i lettori CD audiofighi, ovvero ci sono cose che si possono misurare ma che vanno oltre la sensibilità dell'orecchio umano.

Sull'interfacciamento tra lettore CD e amplificatore mi trovi abbastanza scettico, considerando come funzionano i segnali di linea mi viene difficile immaginare una cosa del genere. Se vuoi toglierti il dubbio fatti prestare un buffer di qualità decente e soprattutto "trasparente", quindi niente valvole e altre amenità, qualcosa che ti isoli sorgente e ricevitore senza modificare il suono. Se il tutto suona uguale è il lettore in se a fare la magia.
Scommetto che potresti ottenere lo stesso identico risultato con uno stadio ADC/DAC in serie al segnale, sicuramente proprio a te l'attrezzatura non mancherà di certo. È più o meno la stessa metodologia usata dalla BAS per dimostrare l'inutilità degli SACD. In un caso o nell'altro ovviamente sempre occhio a bilanciare i livelli, ma questo lo sai meglio di me.

Ultima modifica di Kha-Jinn il Dom 16 Set 2018 - 17:59, modificato 1 volta

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
@Nadir81 ha scritto:
Per inciso, io il D8 non l'ho mai sentito con l'ali originale, solo in lineare, può essere che con l'ali originale fosse davvero peggiore...il Marantz era ovviamente meglio del D8 in lineare, ma non dieci volte meglio ecco...però la spesa di 300 euro era ben giusitificata per la maggiore raffinatezza di tutto (suono, armonici, fedeltà timbrica etc.).
Poi ovviamente quando senti con 300 euro un full Grundig succede che vendi anche il Marantz.


La curiosità di provare un full Grundig ammetto che è veramente tanta, però dovendo scegliere ho preferito prima completare il mio impianto attuale, anche solo per avere un riferimento valido.

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
Kha-Jinn, meglio tardi che mai, quando deciderai di acquistare un set intero Grundig ti consiglio di aspettare con pazienza l'occasione giusta come hanno fatto tanti di noi, il rapporto qualità/prezzo con altri impianti è tangibile.

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
@Kha-Jinn ha scritto:


Sull'interfacciamento tra lettore CD e amplificatore mi trovi abbastanza scettico, considerando come funzionano i segnali di linea mi viene difficile immaginare una cosa del genere. Se vuoi toglierti il dubbio fatti prestare un buffer di qualità decente e soprattutto "trasparente", quindi niente valvole e altre amenità, qualcosa che ti isoli sorgente e ricevitore senza modificare il suono. Se il tutto suona uguale è il lettore in se a fare la magia.
Scommetto che potresti ottenere lo stesso identico risultato con uno stadio ADC/DAC in serie al segnale, sicuramente proprio a te l'attrezzatura non mancherà di certo. È più o meno la stessa metodologia usata dalla BAS per dimostrare l'inutilità degli SACD. In un caso o nell'altro ovviamente sempre occhio a bilanciare i livelli, ma questo lo sai meglio di me.


attenzione... io non sono a favore dei lettori cd vintage... e quando avevo il v10 a casa di una persona che ne aveva diversi di questi oggetti gli chiedevo il jack e collegavo il telefono per fare le prove....
io non uso proprio cd, ma se li usassi probabilmente userei altro
quello che sento che fa la differenza nei lettori vintage grundig (e philips) è una uscita molto alta che meglio si sposa con gli standard di quegli anni (come forse hai intuito se mi parli di buffer) e una mancanza di dettaglio che rende la sorgente più simile all'analogico

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
@lello64 ha scritto:
@Kha-Jinn ha scritto:


Sull'interfacciamento tra lettore CD e amplificatore mi trovi abbastanza scettico, considerando come funzionano i segnali di linea mi viene difficile immaginare una cosa del genere. Se vuoi toglierti il dubbio fatti prestare un buffer di qualità decente e soprattutto "trasparente", quindi niente valvole e altre amenità, qualcosa che ti isoli sorgente e ricevitore senza modificare il suono. Se il tutto suona uguale è il lettore in se a fare la magia.
Scommetto che potresti ottenere lo stesso identico risultato con uno stadio ADC/DAC in serie al segnale, sicuramente proprio a te l'attrezzatura non mancherà di certo. È più o meno la stessa metodologia usata dalla BAS per dimostrare l'inutilità degli SACD. In un caso o nell'altro ovviamente sempre occhio a bilanciare i livelli, ma questo lo sai meglio di me.


attenzione... io non sono a favore dei lettori cd vintage... e quando avevo il v10 a casa di una persona che ne aveva diversi di questi oggetti gli chiedevo il jack e collegavo il telefono per fare le prove....
io non uso proprio cd, ma se li usassi probabilmente userei altro
quello che sento che fa la differenza nei lettori vintage grundig (e philips) è una uscita molto alta che meglio si sposa con gli standard di quegli anni (come forse hai intuito se mi parli di buffer) e una mancanza di dettaglio che rende la sorgente più simile all'analogico

Ahhh! Ora è chiaro, quando hai parlato di interfacciamento elettrico ho pensato a qualche combinazione di impedenza d'uscita e di ingresso in grado di dare qualche strana alchimia. Perdonami, la mente mi era subito andata a quelli di Melius e Facebook che consigliano assiduamente di prendere lettore CD e amplificatore della stessa marca per, cito testualmente, "evitare problemi di interfacciamento elettrico". Come se qualcosa di brutto potesse accadere usando qualcosa di diverso. Ironic

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
ma questi gruppi di facebook dove scrivono i disagiati mentali e i delinquenti che spacciano minchiate sono chiusi? devo aprire un account fittizio e farmi accettare per leggere i deliri? perchè mi sono arrivati degli screen shot meravigliosi e vorrei partecipare... potreste indicarmi quali sono i più suggestivi?

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
Il più grande dove trovi gli admin palesemente collusi con i venditori è "Audiofili d'Italia", li di cazzate ne girano parecchie in tutte le salse e fasce di prezzo. Poi c'è l'amico delle lucette che dovrebbe avere un gruppo chiuso tutto suo che si chiama "Audi Lucem", li però non ho ancora avuto il coraggio di entrare, è troppo anche per me.
Se cerchi un gruppo serio vieni su "Minchiate ad Alta Fedeltà", li trovi tecnici e ingeneri e ci si diverte parecchio. Per dirti, un giorno venne uno dei tanti fulminati del gruppo di quell'ammasso di escrementi che risponde al nome di F.G., tu sai di chi parlo, per cercare di convertire qualche nuovo discepolo alla Chiesa di Aloia e dei suoi amplificatori induttivi. Neanche a dirlo dopo un paio di domande tecniche a cui non sapeva rispondere è stato letteralmente mandato via a pernacchie e lui, come un eroe dopo un'ardua battaglia, è tornato nel suo circolo di cavalieri dell'auto fellatio a raccontare come di la fossimo tutti sordi e ignoranti. Poveretti, se non si possono almeno consolare tra di loro non gli resterebbe altro nella vita.

Se cerchi "fine tuning" e "HiFi" trovi una marea di altri gruppi, alcuni anche grossi, ma ho preferito tenermene lontano.

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
niente... sono gruppi chiusi come immaginavo.... perché sono chiusi poi? grundiglove per esempio è libero.... va beh... pazienza
grazie comunque per le segnalazioni

descriptionRe: ALIENTEK D8 [parte 2]

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum