T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Vostre esperienze di inversione di polarità
Oggi alle 2:48 Da Kha-Jinn

» Cavi per questo sistema
Oggi alle 1:16 Da MaxBal

» Chromecast Audio - Vostre opinioni ed esperienze
Oggi alle 0:09 Da GP9

» Topic'it, nuova applicazione mobile per il T-Forum
Ieri alle 23:37 Da uncletoma

» Cavo I2S
Ieri alle 23:37 Da giucam61

» [RM] Pre phono - Cambridge Audio 651P
Ieri alle 22:48 Da diechirico

» [RM] Amplificatore Cambridge Audio Azur 640A V2.0
Ieri alle 22:47 Da diechirico

» Diffusore triste, voglio provare
Ieri alle 22:03 Da nicola.corro

» "Soundbreaking", una serie di documentari che mi entusiasma
Ieri alle 21:34 Da smorelli

» player di rete denon o marantz , ne vale la pena?
Ieri alle 21:13 Da smorelli

» DAC per Raspberry
Ieri alle 20:19 Da gabri65

» Nuovo Douk Dac
Ieri alle 19:17 Da MaurArte

» Audio pessimo su giradischi GBC TDJ-101
Ieri alle 18:12 Da p.cristallini

» Radio Internet
Ieri alle 17:56 Da p.cristallini

» FX 802 vs Bantam Monoblock vs Nad 325BEE
Ieri alle 14:56 Da magistercylindrus

» Mission LX-2
Ieri alle 14:45 Da lello64

» Dubbi su Bluetooth
Ieri alle 12:12 Da clipper

» Consiglio gruppi power metal
Ieri alle 12:00 Da Luca Marchetti

» [Vendo] Nad C316BEE €210
Ieri alle 11:53 Da ghiglie

» Minidisc & Batteria
Ieri alle 9:36 Da ftalien77

» (TE) Vendo cuffia HiFiMan HE560
Ieri alle 9:13 Da 55dsl

» Vu meter audio
Ieri alle 9:05 Da clipper

» Giradischi project essential II
Ieri alle 8:57 Da Riccardo.Val

» [PA] Vendo Giradischi Project genie rpm 1.3
Ieri alle 3:37 Da mastri81

» [PA] Vendo Amplificatore Harman Kardon HK680
Ieri alle 3:26 Da mastri81

» Continuo con il Rasp o lascio perdere?
Mar 17 Ott 2017 - 20:51 Da gabri65

» Sorgente in sostituzione del Raspberry+Hifiberry
Mar 17 Ott 2017 - 20:36 Da gabri65

» Emu 1212m pci ex
Mar 17 Ott 2017 - 17:42 Da franz 01

» Am Audio A5 850 euro
Mar 17 Ott 2017 - 17:41 Da franz 01

» Sony uhp h1
Mar 17 Ott 2017 - 17:11 Da Luca Marchetti

Statistiche
Abbiamo 11085 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Davide_S.

I nostri membri hanno inviato un totale di 797431 messaggi in 51704 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
Masterix
 
ftalien77
 
nicola.corro
 
clipper
 
lello64
 
Kha-Jinn
 
gabri65
 
GP9
 
Pinve
 

I postatori più attivi del mese
lello64
 
giucam61
 
nerone
 
dinamanu
 
ftalien77
 
Masterix
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
kalium
 
erduca
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15532)
 
Silver Black (15481)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9196)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 43 utenti in linea: 3 Registrati, 0 Nascosti e 40 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

krell2, nerone, ross71

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  giucam61 il Ven 27 Mag 2016 - 0:40

valter scusa la mia ignoranza,ma allora tutti questi fantomatici FDA non sono amplificatori digitali?
Concordo che adesso con poco si può avere molto,io ho cominciato nei primissimi anni '70 con un magnetofono Castelli mono che pagai la bellezza di 50.000 lire.Adesso per fare un piccolo esempio lettore dvd+breeze+diffusori decenti e con 300€ hai sicuramente un'altra qualità di allora(per cominciare,poi la scimmia ti svena Smile ). Ma tornando agli ampli digitali cosa pensi dei piccoli ed economici FX Audio,Alientek,SMSL e compagnia bella?
Ops,scusate l' OT.
avatar
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 5419
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Provincia (Città) : verona
Impianto : Foobar 2000,denon dp 1200,audiotechnica 30e con trasformer dedicato,Marantz cd6006,BR toshiba bdx 4500ke,,revox triton sub+satelliti 4 vie,Audionirvana diy super 12 cast frame 5.6 mk II ,dac asus xonar stu,decoder sky hd,Sudgen a21a,Alientek D8 con alimentatore by sonic63,cuffie sennheiser hd 540 reference x la musica,hd 205 x la tv,cavi economici+ enel x diffusori.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  robertopisa il Ven 27 Mag 2016 - 1:04

Caro Valter,

dopo una lunga giornata (un po' pesante per me) ho letto i tuoi post in questo 3D e ora vado a dormire con un sorriso, grazie Smile

-Roberto
avatar
robertopisa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 08.04.10
Numero di messaggi : 1665
Provincia (Città) : Pisa
Impianto :
premi per vedere:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  dinamanu il Ven 27 Mag 2016 - 1:13

Preferisco nettamente il vinile al digitale ,da me succede questo...

dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3290
Provincia (Città) : ancona
Impianto : diy 300B , Spacedeck Nas,koetsu black ,Fr OB

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  emmeci il Ven 27 Mag 2016 - 7:53

valterneri ha scritto:
emmeci ha scritto:
... sarebbe bello domandarsi perché le loro stamperie,
ma anche la filiera che precede la stampa del prodotto, non siano fallite ...
mi ricordo, ma è un ricordo che forse non fa testo,
che per una produzione televisiva
dovevo riprendere e amplificare un'orchestra russa a spasso per l'Italia,
eravamo ormai in era CD, ma ho ancora il regalo che il direttore mi fece,
un disco in vinile di musiche da film con la sua orchestra.

Credo che, sia per motivi economici, che culturali,
ad Est il vinile si sia trascinato per più anni
e che le fabbriche non abbiano avuto la capacità di rinnovarsi né subito,
né appieno.
La povertà fa rimanere in casa i mobili dei nonni per più tempo del voluto,
per fortuna, si direbbe ora.
E' significativo che le stamperie siano oggi quasi tutte a Est,
così come in Russia e in Cina sono rimaste quelle per produrre valvole,
forse è la stessa storia.

Sì, da considerare attentamente nel computo, ma di "Olanda dell' Est" non ho mai sentito parlare!
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  beppe61 il Ven 27 Mag 2016 - 8:24

valterneri ha scritto:
robertopisa ha scritto:.... Ma ValterNeri saprà dirci di più,
visto che è un pro. Magari con una delle sue spassose rime Smile
Sono un po' restio a entrare in questo argomento,
perché forse ho più colpe che meriti.

Ho un aneddoto:

4 anni fa (circa)
un compositore tastierista cantante tedesco
ha ritirato fuori dal suo archivio due piccoli master di un 45 giri
che in America, per 10 settimane, era secondo in classifica dopo i Rolling Stones
solo perché la produzione non aveva previsto tanta vendita (credo 3000 copie al giorno)
I due piccoli master sono questi:
(fotografati ora ora su uno dei miei abbandonatissimi vecchi mixer analogici,
il più semplice,
tanto per mettervi invidia, ...... quanti aghi, eh? e non li vedete tutti!)



Su una scatolina noterete un bollino giallo, c'è scritto "Dolby A"
eccoli qui, i miei riduttori di rumore Dolby A e Dolby SR:
(quando la panda costava 5,5 milioni questi 3 moduli assieme ne costavano 18)
(e poi ci si chiede perché gli studi di registrazione sono falliti tutti!)



Torno ai due piccoli master:
il compositore voleva convertirli in digitale per una richiesta di ristampa
da parte di una casa discografica credo americana,
nel darmeli mi disse: - non essere troppo delicatino! -

Sia la parola "compressione" che "dinamica"
sono usate in rete, nei forum, nelle riviste e tra gli addetti ai lavori,
in modo assolutamente sbagliato, e non voglio usarle,
userò la scientificissima parola "pompato" rende bene l'idea:

realizzai 4 copie:
superlineare ... pompata ... molto pompata ... e superpompata
agendo sia su di un'equalizzazione dinamica, sia sul rilivellamento a settori.

Il compositore e un produttore vennero nel mio studio
e io li chiusi nella saletta di controllo 1.
E' una saletta doppia, con due divani e due fronti d'ascolto,
supersimmetrica e senza onde stazionarie.
Da una parte avevano queste: (foto prese in rete)



e dall'altra queste: (anche questa foto è presa in rete)



Per amplificatore avevano un classe AB da 320+320 Watt
e un pura classe A da 30+30 Watt.

Dopo mezzora che anche l'intonaco della stanza era caldo e scortecciato
i piccioni sul tetto dimagriti e le nespole dell'alberino fuori cadute
e l'acqua in bagno trasmetteva e faceva suonare tutte le fognature del paese
con i topi che poveretti si turavano le orecchie col formaggio
e le macchine nei parcheggi si scambiavano di posto senza che nessuno le guidasse
e al ricovero dei vecchi non ritrovarono più le dentiere per tre settimane
e le vecchiette con i piercing nelle parti intime che godevano a crepapelle
e i chewingum che si masticavano da soli ....
uscirono ed emisero il verdetto:
- la numero 4! -
...... non avevo dubbi, e poi voi date la colpa a me!



La nebbia a gl'irti colli
piovigginando sale,
e sotto il maestrale
urla e biancheggia il mar;

ma per le vie del borgo
dal ribollir de' tini
va l'aspro odor de i vini
l'anime a rallegrar.

Gira su' ceppi accesi
lo spiedo scoppiettando:
sta il cacciator fischiando
su l'uscio a rimirar

tra le rossastre nubi
stormi d'uccelli neri,
com'esuli pensieri,
nel vespero migrar.


Il "ribollir dei tini"
era dovuto alle vibrazioni del mio superpompaggio!
Il Carducci credeva, ma non sapeva della classe AB su casse JBL 4333a.

Bene Valter, nel tuo post convivono splendidamente sagge risposte e nuove domande.
Il supporto digitale sarà sicuramente piu' simile al master del vinile a parità di "pompaggio" (uso il tuo termine) utilizzato per creare la copia (e ci hai fornito la prova che il "superpompaggio" è oramai lo standard del digitale), ma tra una copia in vinile "superlineare" o lievemente "pompata",ascoltata con un discreto/buon impianto, ed una copia digitale (come avviamo visto ovviamente superpompata) Tu che preferisci?


beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1601
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  giucam61 il Ven 27 Mag 2016 - 9:13

Il problema principale è che a parità di prestazioni per il vinile devi spendere molto di più, ovviamente IMHO.
avatar
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 5419
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Provincia (Città) : verona
Impianto : Foobar 2000,denon dp 1200,audiotechnica 30e con trasformer dedicato,Marantz cd6006,BR toshiba bdx 4500ke,,revox triton sub+satelliti 4 vie,Audionirvana diy super 12 cast frame 5.6 mk II ,dac asus xonar stu,decoder sky hd,Sudgen a21a,Alientek D8 con alimentatore by sonic63,cuffie sennheiser hd 540 reference x la musica,hd 205 x la tv,cavi economici+ enel x diffusori.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  natale55 il Ven 27 Mag 2016 - 9:16

giucam61 ha scritto:Il problema principale è che a parità di prestazioni per il vinile devi spendere molto di più, ovviamente IMHO.
Ok Ok Ok Ok
avatar
natale55
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 11.04.14
Numero di messaggi : 3361
Località : san colombano al lambro
Occupazione/Hobby : pensionato
Provincia (Città) : milano
Impianto : AMPLI-galactron mk2240-dac - northstar extremo - lettore di rete cambridge cxn
- cocktail x 10 - diffusori - rona (3 vie a.bellino) venusia (autocostruite a.bellino)
in parcheggio
pre e finale heybrook-ampli creek cas 4040 - proton am10-proton 520-diffusori autocostruiti, permian-w3aj2-jammy
diffusori conar 2 vie coassiale






Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  emmeci il Ven 27 Mag 2016 - 9:18

dinamanu ha scritto:Preferisco nettamente il vinile al digitale ,da me succede questo...

Anche a casa mia accade questo strano fenomeno ma... mi sono messo in contatto con un noto "para"psicologo e forse con qualche tecnica metafisica riusciamo a risolvere! Laughing
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  emmeci il Ven 27 Mag 2016 - 9:22

giucam61 ha scritto:Il problema principale è che a parità di prestazioni per il vinile devi spendere molto di più, ovviamente IMHO.

Very Happy Sinceramente direi proprio di... no! Fatta l'eccezione di un "buon vecchio lettore CD" di una certa classe ed acquistato nel mercato dell'usato, per avere prestazioni di un certo livello col digitale devi spendere molti soldini! Crying or Very sad
Oppure ti accontenti e ti godi la musica, oppure ti sbatti col DIY finché non raggiungi il risultato voluto.
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  Claudio65 il Ven 27 Mag 2016 - 9:28

Credo che il mio nuovo gira padelle, acquistato solo un paio di mesi fa, abbia funzionato piu' del lettore cd
che ha sul groppone 8 anni circa.
Sarà forse complice il fatto che sono in pausa lavorativa forzata, e stando a casa mi sono dedicato alla musica,
oppure è la novità di un nuovo giocattolo, non saprei, ma tra i due contendenti non c'è storia.

Claudio65
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 01.05.16
Numero di messaggi : 38
Provincia (Città) : Catania
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  dinamanu il Ven 27 Mag 2016 - 9:34

Emc concordo in pieno  devi spendere con entrambi,
5000 di vinile non lo batti con 2000 di digitale ,come 400 di un rega p3 usato non lo batti facilmente con un dac da 200.....

dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3290
Provincia (Città) : ancona
Impianto : diy 300B , Spacedeck Nas,koetsu black ,Fr OB

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  giucam61 il Ven 27 Mag 2016 - 9:48

Eh ll nuovo giocattolo fa miracoli, anch'io con l'Alientek ci sto giocando molto malgrado abbia un valvolare nettamente superiore........ Però vuoi mettere la soddisfazione di avere in mano una copertina seria Very Happy
avatar
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 5419
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Provincia (Città) : verona
Impianto : Foobar 2000,denon dp 1200,audiotechnica 30e con trasformer dedicato,Marantz cd6006,BR toshiba bdx 4500ke,,revox triton sub+satelliti 4 vie,Audionirvana diy super 12 cast frame 5.6 mk II ,dac asus xonar stu,decoder sky hd,Sudgen a21a,Alientek D8 con alimentatore by sonic63,cuffie sennheiser hd 540 reference x la musica,hd 205 x la tv,cavi economici+ enel x diffusori.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  valterneri il Ven 27 Mag 2016 - 10:13

Confondete il "mi piace" con "è meglio"
sono due cose nettamente differenti, soprattutto nel vaneggiante mondo audiofilo.

Il sistema di registrazione migliore
dovrebbe essere quello che offre in uscita un segnale indistinguibile
da ciò che vi è entrato.

Se invece si vuol affidare anche al sistema di registrazione
l'opera di equalizzare e comprimere già ampiamente compiuta
dallo studio di registrazione per avere un prodotto più appariscente
Ok sia il vinile che il nastro, ma non criticate il mondo pomparolo discografico
quando poi continuate a farlo un tantino anche voi a casa.
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3707
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  dinamanu il Ven 27 Mag 2016 - 10:23

folk singer del 1963 mi insegna che non avevamo bisogno di altro

dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3290
Provincia (Città) : ancona
Impianto : diy 300B , Spacedeck Nas,koetsu black ,Fr OB

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  beppe61 il Ven 27 Mag 2016 - 11:14

Comunque mi sembra sia un girare intorno alla questione osservandola solo da un punto di vista.
Che il digitale sia superiore a livello tecnico, pratico etc etc... penso sia fuori di dubbio, dal punto di vista del supporto fisico e di come e' stato registrato incominciano le prime digressioni....
Possiedo (non moltissimi) vinili degli artisti che a me piacciono e di alcuni anche la copia in cd, presa per non rovinare il disco con troppi ascolti, nella maggioranza dei casi la preferenza va al vinile, e non è che abbia un impianto stratosferico, anzi....
Ammetto che vari cd ben registrati li ho e sono assai godibili, ma non come i migliori LP, Mmm forse è proprio questione di -quello che ci piace, non quello che è meglio-
Credo però che il problema pricipale sia quello segnalato da Valter, la mancanza di contenuti validi da registrare per quanto riguarda la musica popolare (altro discorso la classica),insomma non mi metto certo in coda per acquistare un vinile di Valerio Scanu, J ax, Morgan etc etc !!!!! (e manco un mp3)

beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1601
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  giucam61 il Ven 27 Mag 2016 - 12:19

Ok Ok
avatar
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 5419
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Provincia (Città) : verona
Impianto : Foobar 2000,denon dp 1200,audiotechnica 30e con trasformer dedicato,Marantz cd6006,BR toshiba bdx 4500ke,,revox triton sub+satelliti 4 vie,Audionirvana diy super 12 cast frame 5.6 mk II ,dac asus xonar stu,decoder sky hd,Sudgen a21a,Alientek D8 con alimentatore by sonic63,cuffie sennheiser hd 540 reference x la musica,hd 205 x la tv,cavi economici+ enel x diffusori.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  emmeci il Ven 27 Mag 2016 - 14:15

beppe61 ha scritto:Comunque mi sembra sia un girare intorno alla questione osservandola solo da un punto di vista.
Che il digitale sia superiore a livello tecnico, pratico etc etc... penso sia fuori di dubbio, dal punto di vista del supporto fisico e di come e' stato registrato incominciano le prime digressioni....
Possiedo (non moltissimi) vinili degli artisti che a me piacciono e di alcuni anche la copia in cd, presa per non rovinare il disco con troppi ascolti, nella maggioranza dei casi la preferenza va al vinile, e non è che abbia un impianto stratosferico, anzi....
Ammetto che vari cd ben registrati li ho e sono assai godibili, ma non come i migliori LP,  Mmm  forse è proprio questione di -quello che ci piace, non quello che è meglio-
Credo però che il problema pricipale sia quello segnalato da Valter, la mancanza di contenuti validi da registrare per quanto riguarda la musica popolare (altro discorso la classica),insomma non mi metto certo in coda per acquistare un vinile di Valerio Scanu, J ax, Morgan etc etc !!!!! (e manco un mp3)

Very Happy Caro Beppe, allo stato attuale, ma neanche tanto visto che i primi master digitali destinati alla stampa di LP, a mia memoria risalgono alla fine '70 inizio '80, sostenere una presunta superiorità dell'analogico è come asserire che l'acqua a valle sia più pulita di quella alla fonte! Se c'è qualcuno, e mi risulta ci sia, che percorre ancora modalità di filiera "totalmente" in analogico non parliamo di una nicchia ma di una "fessura".

E' sempre tutto relativo: tra persone che, in fondo, non si conoscono asserire che non si hanno gli strumenti tecnici e cognitivi per separare il "gusto personale" da una più attenta analisi tecnico scientifica dell'evento in disussione è più che lecito.
Come è perfettamente lecito godercela con quello che ci piace alla faccia dei dogmi e di chi vuole importi a tutti i costi il suo punto di vista.

Più difficile da parte mia accettare "la mancanza di contenuti validi da registrare per quanto riguarda la musica popolare". E' come accettare una sconfitta totale, è come privarsi del gusto della ricerca e del nuovo, insomma è come arrendersi senza riserve!
Se tutto quello che mi posso e debbo aspettare dal futuro è la milionesima reinterpretazione - edizione dell'opera "tal dei tali" e della sinfonia "x", m'acchiappa una tristezza che la metà... basta!

Personalmente continuerò a cercare, ascoltare e tenterò di capire quelle cose che, culturalmente parlando, sono ben diverse da quando avevo 20 anni, ma non per questo da rigettare o definire "nulla che avanza!

Un salutone,
Mauro

avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  Nadir81 il Ven 27 Mag 2016 - 15:13

emmeci ha scritto:sostenere una presunta superiorità dell'analogico è come asserire che l'acqua a valle sia più pulita di quella alla fonte!

Il problema del digitale (del cd e delle hi-res ufficiali) sono: i 16 bit (e vale solo per il cd, ma è già una grossa perdita); i denoiser; la compressione; il clipping; le equalizzazioni; il trasferimento effettuato con convertitori non all'altezza; il trasferimento effettuato da copie di copie di copie del master. Le velocità/pitch non rispettate (dischi che diventano più veloci o più lenti su cd); i volumi che si alzano e si abbassano a random (come nel  cd Philips di Felona e Sorona delle Orme); le ristampe "artistiche", che vanno a remixare tutto il disco aggiungendo reverberi, eliminando brani etc.
Inoltre, i master analogici erano creati proprio per "suonare bene" coi vinili.
Basti prendere ad esempio 3 recenti edizioni, tutte in digital hi-res, di Forever Changes dei Love, e tutte che vantano trasferimenti puri. La MFSL, l'HDtracks e la Pono. Beh, suonano completamente diverse (la MFSL è la peggiore delle 3, senz'anima, piattissima, chitarre acustiche senza armoniche): evidentemente l'acqua a fonte è stata ben inquinata a seconda dei convertitori usati, dalla cavetteria, dal gusto di chi ha effettuato i trasferimenti, a seconda delle "copie di copie" usate. Alla fine la mia miglior versione di quel disco, la più ariosa e naturale, la più viva, è per me un vinyl rip professionale a 24bit/96kHz dalla stampa pressata dalla Monarch Record Mfg. Co., nel 1967 (considerata di gran lunga la migliore).
avatar
Nadir81
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.05.14
Numero di messaggi : 1228
Provincia (Città) : Via Lattea
Impianto : WTFPLAY su Asus Asrock
Scheda Audio: Weiliang DAC AK4399 upgradato con HDAM
Trasporto: Gustard U12 Xmos 384kHz 32 bit
Speakers: Wharfedale 10.1
Amp diffusori: Alientek D8 FDA + alimentatore lineare Alpha Elettronica (20 V);
Secondo amplificatore: Breeze Audio TPA3116 (2 x 55 W) +
Cavo Diffusori: Rca Transparent The Link 200
------------------------------------------------------------------
Amp cuffia: Little Dot 1+ con OPA2107 e valvole WE408A,
Cavo Ampli Cuffia: Mogami 2534 con connettori Nakamichi;
Cuffia: Alessandro MS1i con bowls pads + tape mod.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  emmeci il Ven 27 Mag 2016 - 15:27

Nadir81 ha scritto:
emmeci ha scritto:sostenere una presunta superiorità dell'analogico è come asserire che l'acqua a valle sia più pulita di quella alla fonte!

Il problema del digitale (del cd e delle hi-res ufficiali) sono: i 16 bit (e vale solo per il cd, ma è già una grossa perdita); i denoiser; la compressione; il clipping; le equalizzazioni; il trasferimento effettuato con convertitori non all'altezza; il trasferimento effettuato da copie di copie di copie del master. Le velocità/pitch non rispettate (dischi che diventano più veloci o più lenti su cd); i volumi che si alzano e si abbassano a random (come nel  cd Philips di Felona e Sorona delle Orme); le ristampe "artistiche", che vanno a remixare tutto il disco aggiungendo reverberi, eliminando brani etc.
Inoltre, i master analogici erano creati proprio per "suonare bene" coi vinili.
Basti prendere ad esempio 3 recenti edizioni, tutte in digital hi-res, di Forever Changes dei Love, e tutte che vantano trasferimenti puri. La MFSL, l'HDtracks e la Pono. Beh, suonano completamente diverse (la MFSL è la peggiore delle 3, senz'anima, piattissima, chitarre acustiche senza armoniche): evidentemente l'acqua a fonte è stata ben inquinata a seconda dei convertitori usati, dalla cavetteria, dal gusto di chi ha effettuato i trasferimenti, a seconda delle "copie di copie" usate. Alla fine la mia miglior versione di quel disco, la più ariosa e naturale, la più viva, è per me un vinyl rip professionale a 24bit/96kHz dalla stampa pressata dalla Monarch Record Mfg. Co., nel 1967 (considerata di gran lunga la migliore).

Laughing Ok...vinyl rip professionale per te: soddisfatto? Per me va benissimo!!! Te lo ripeto per l'ennesima volta: io ascolto la Musica e se anche l'incisione è buona... bene, meglio! Altrimenti, sempre ammesso che mi piaccia, ascolto lo stesso senza particolari patemi d'animo... ma ognuno, lo ripeto fino allo sfinimento, è giusto che trovi la sua dimensione!
Continuo però a ripetere che se vale "musica=cultura", precludersi un "ascolto" perchè non è registrato come diciamo noi è assurdo. E' come se lo stesso romanzo fosse giudicato "capolavoro" nell'edizione in brossura e "ciofeca" in quella PaperBack.
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  robertopisa il Ven 27 Mag 2016 - 16:34

Per noi che usufruiamo della musica, l'impianto ideale è quello che ci fa ascoltare bene più musica possibile (sia esso digitale o analogico). Non potendo definire cosa è "bene" e qui infatti vediamo i vari punti di vista, possiamo invece definire "più". Se con un impianto ascoltiamo spesso N dei nostri album, lo miglioriamo se iniziamo ad ascoltarne più di N. Questo è un criterio oggettivo, no? Personalmente, quando tendo ad ascoltare più musica classica del solito, vuol dire che il mio setting sta andando bene per le mie orecchie.

Per chi lavora con la musica, non c'è dubbio che il digitale sia la via. Valter ha illustrato bene questo concetto.

valterneri ha scritto:
...
Semplificando:
dopo un microfono posto di fronte a qualunque strumento acustico
il segnale è analogico
ed è bene che rimanga analogico,
l'elettronica di preamplificazione è estremamente raffinata,
quella di amplificazione anche.
La tecnica digitale in questo non porta vantaggi,
anzi, credo che sia inferiore.

Ma se quel suono deve essere ascoltato molto distante
o in un altro momento,
le tecniche analogiche di trasmissione o di registrazione
sono assolutamente inferiori a quelle digitali.
...

emmeci ha scritto:
Laughing Ok...vinyl rip professionale per te: soddisfatto? Per me va benissimo!!! Te lo ripeto per l'ennesima volta: io ascolto la Musica e se anche l'incisione è buona... bene, meglio! Altrimenti, sempre ammesso che mi piaccia, ascolto lo stesso senza particolari patemi d'animo... ma ognuno, lo ripeto fino allo sfinimento, è giusto che trovi la sua dimensione!
Continuo però a ripetere che se vale "musica=cultura", precludersi un "ascolto" perchè non è registrato come diciamo noi è assurdo. E' come se lo stesso romanzo fosse giudicato "capolavoro" nell'edizione in brossura e "ciofeca" in quella PaperBack.
avatar
robertopisa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 08.04.10
Numero di messaggi : 1665
Provincia (Città) : Pisa
Impianto :
premi per vedere:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  p.cristallini il Ven 27 Mag 2016 - 16:56

Finalmente una conversazione su analogico/digitale non guidata da spirito talebano!
Personalmente preferisco l'analogico per le registrazioni effettuate più o meno prima del 2000, poi per me la qualità si equivale.
Poi sto rippando un po' di vinili con una nuova scheda audio e vi dirò...!
avatar
p.cristallini
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 26.06.11
Numero di messaggi : 2471
Località :
Impianto :
Spoiler:
# 1 - Principale - Thorens TD160B + SME 3009 + Audio Technica AT F-7. Thorens TD145 MKII + Goldring 1042. Lehmann Black Cube SE. Marantz CD72 SE (sola meccanica). PC + JRiver. Gustard U12. DAC Aqvox USB 2 D/A MKII. Pre Docet Lector Zoe. Finale Adcom GFA-555MKII. Magneplanar 2.7QR. Cavi segnale VDH, potenza TNT Triple T. Stanza della musica acusticamente ben trattata.
# 2 - Scrivania - PC + JRiver. DAC diy con WM8741 e TE7022. Pre diy valvolare con 2*GE5670. Finale Trends 10.2 con ali Zetagi. Monovia diy con Fostex 207E. Ampli cuffia Bravo Audio 1. Cuffia AKG701.
# 3 - Thorens TD166 MKV + Goldring 2200 + prephono Monrio ADN-N. PC + JRiver. DAC diy ES9018 e CM6631. Ampli Nad C320BEE. Monovia artigianali con Audionirvana Super 8" Cast Frame BVR + tweeter e subwoofer post.
# Rip vinili con Sound Blaster X-Fi HD.
# In panchina altri oggetti...



Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  dinamanu il Ven 27 Mag 2016 - 17:18

se vi piace il blues non esitate in vinile muddy water folk singer un' incisione e performance stratosferica ....
UA tube console.
Ampex 350/1
Echochamber
EV 666

dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3290
Provincia (Città) : ancona
Impianto : diy 300B , Spacedeck Nas,koetsu black ,Fr OB

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  valterneri il Sab 28 Mag 2016 - 0:50

Oggi ero in viaggio .... ero per treni,
e di una tratta intermedia di 30 chilometri ho questo da raccontarvi:

una signora arriva trafelata in ritardo alla stazione
ma riesce a prendere il treno perché era in ritardo anch'esso,
sale,
e poco prima della stazione d'arrivo
si lamenta che il treno ci stava arrivando in ritardo.

Tra suffragio universale e diluvio universale non avrei dubbi.
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3707
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  beppe61 il Sab 28 Mag 2016 - 10:36

emmeci ha scritto:

Very Happy Caro Beppe, allo stato attuale, ma neanche tanto visto che i primi master digitali destinati alla stampa di LP, a mia memoria risalgono alla fine '70 inizio '80, sostenere una presunta superiorità dell'analogico è come asserire che l'acqua a valle sia più pulita di quella alla fonte! Se c'è qualcuno, e mi risulta ci sia, che percorre ancora modalità di filiera "totalmente" in analogico non parliamo di una nicchia ma di una "fessura".

E' sempre tutto relativo: tra persone che, in fondo, non si conoscono asserire che non si hanno gli strumenti tecnici e cognitivi per separare il "gusto personale" da una più attenta analisi tecnico scientifica dell'evento in disussione è più che lecito.
Come è perfettamente lecito godercela con quello che ci piace alla faccia dei dogmi e di chi vuole importi a tutti i costi il suo punto di vista.

Più difficile da parte mia accettare "la mancanza di contenuti validi da registrare per quanto riguarda la musica popolare". E' come accettare una sconfitta totale, è come privarsi del gusto della ricerca e del nuovo, insomma è come arrendersi senza riserve!
Se tutto quello che mi posso e debbo aspettare dal futuro è la milionesima reinterpretazione - edizione dell'opera "tal dei tali" e della sinfonia "x", m'acchiappa una tristezza che la metà... basta!

Personalmente continuerò a cercare, ascoltare e tenterò di capire quelle cose che, culturalmente parlando, sono ben diverse da quando avevo 20 anni, ma non per questo da rigettare o definire "nulla che avanza!

Un salutone,
Mauro


Hello  Ciao Mauro!!!!!
Mi sembra che stiamo andando nella stessa direzione, tu passando dall'autostrada ed io attraversando mulattiere e sterrati Very Happy
Che gli oggetti di cui usufruiamo per ascoltare musica siano solo un mezzo e non il fine spero sia chiaro a tutti, come e' chiaro (ed a me interessa relativamante, proprio per il motivo suddetto) che il digitale sia superiore sotto ogni profilo all'analogico.
Al di là di questo per quanto riguarda il " nulla che avanza" anche io cerco di riuscire a trovare qualcosa di musicalmente nuovo, in effetti non acquistando LP o CD ma tramite Internet Embarassed
Il titolo del 3d e' comunque "oggi ascoltare non dà le stesse emozioni" e non credo che esistano mezzi per quantificarle, che siano le emozioni di un vecchio trombone con l'alzheimer, come me, che non riesce a far scendere la puntina sul solco giusto o quelle dopo aver sostituito la puntina con una migliore ed avere la sensazione di aver cambiato tutto l'impianto oppure di godersi in santa pace il perfetto funzionamento di quel diabolico aggeggio che è il giradischi.
@Valter " un' ho hapito" la parabola del treno  Ironic è una velata critica ai nostalgici dei padelloni "Neri" ?  Smile
(p.s. bonus)
   T'amo pio Valter; e mite un sentimento
   Di vigore e di pace al cor m'infondi,
   O che solenne come un monumento
   Tu guardi i campi liberi e fecondi,
   O che al giogo inchinandoti contento
   L'agil opra de l'uom grave secondi:
   Ei t'esorta e ti punge, e tu co 'l lento
   Giro dè pazienti occhi rispondi.
   E del grave occhio glauco entro l'austera
   Dolcezza si rispecchia ampio e quieto
   Il divino del pian silenzio verde
.

beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1601
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  valterneri il Sab 28 Mag 2016 - 10:56

beppe61 ha scritto:... che siano le emozioni di un vecchio trombone con l'alzheimer,
come me,
che non riesce a far scendere la puntina sul solco giusto ...
ci risiamo con le imprecisioni!
Siamo nel più sublime forum hifi e tutto il mondo ci osserva incantato,
non possiamo permetterci questi errori ....

il solco è uno solo! si deve quindi dire:
"che non riesce a far scendere la puntina nel punto giusto del solco"

chiaro?

beppe61 ha scritto:... @Valter " un' ho hapito" la parabola del treno  Ironic
è una velata critica ai nostalgici dei padelloni "Neri" ?  Smile

No, è una storia vera che ho visto nel pigro pomeriggio di ieri
passato su treni che scorrevano veloci.
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3707
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neil Young: "Che rimpianti per il vinile. Oggi ascoltare non dà le stesse emozioni"

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum