T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11751 utenti, con i loro 818577 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


Condividi

descriptionCavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
Come potete vedere in firma l'impianto 2° è composto da un'ampli integrato collegato a dei diffusori mono-wiring con cavi bi-wiring.
Ho sempre usato sull'ampli le uscite dedicate alla coppia di diffusori denominata (A), accoppiando quindi, nelle terminazioni del singolo cavo, le coppie per polarità (rosso-rosso/nero-nero) collegandole alle rispettive connessioni rosso-nero del diffusore.
Potendo l'ampli pilotare 2 coppie di casse (A e B), è possibile realizzare su questo una configurazione di questo tipo:

A(rosso) - cavo rosso fino               A(nero) - cavo nero fino
B(rosso) - cavo rosso grosso           B(nero) - cavo nero grosso

lasciando cortocircuitati lato diffusore rosso-rosso/nero-nero?
Non lo chiedo per il miglioramento della qualità del suono (che, se possibile, sono sicuro rimarrebbe la stessa) ma solo per la fattibilità elettrica o di resistenza....

Evito di farlo perchè ho paura di lasciare il mio quartiere al buio....

In definitiva: nell'impianto 2° in firma qual'è la configurazione migliore con quel cavo?

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
La risposta è si, puoi fare quel collegamento, ma vado oltre.

Il quasi bi-wiring:
singola partenza, singolo arrivo, ma cavi doppi, che finora hai adottato,
non porta nessun vantaggio, se non quello di una maggiore sezione del cavo,
Il vero bi-wiring ha bisogno della vera separazione delle vie (woofer e tweeter)
già a partire dall'amplificatore,
e il vantaggio non sta nel raddoppio dei cavi,
ma solo dalla separazione di woofer e tweeter.

Il nuovo metodo che vorresti usare ha altri vantaggi, e non trascurabili.
A e B sono già uniti dentro, perché ovviamente fanno capo agli stessi finali,
quindi unirli di nuovo nel lato casse non porta nessun problema,
ovviamente avendo cura di non sbagliare colori e canali,
il tragitto a doppio filo non è gran cosa, dato anche che uno dei fili è più sottile,
la non separazione di woofer e tweeter impedisce di usufruire dei veri benefici del bi-wiring,
allora dov'è il miglioramento non trascurabile di cui dicevo?

Se ne sta all'interno dell'amplificatore:
sfruttando A e B metti in parallelo sia i due percorsi interni,
sia i precari contatti del commutatore, sia i contatti della morsettiera,
dimezzando, rispetto a prima e senza problemi collaterali, la resistenza di fili e contatti,
è soprattutto quel commutatore A e B il punto carente dell'intero tragitto,
tu non lo eviterai, però lo userai totalmente e non solo per metà,
avrai un contatto migliore, o meglio, avrai il doppio della superficie di contatto.

Sarà udibile tutto ciò?
Certamennnteeeee! Avrai bassi più granitici, scena più profonda, acuti stagliati in orbita
e microcontrasto da vendere ... Cool

In realtà ogni miglioramento elettrico/elettronico, che sia ovviamente senza controindicazioni,
come lo è nel tuo caso,
provoca inevitabilmente un miglioramento acustico,
probabilmente fortemente al di sotto della soglia di percezione,
ma questo dipende da te.

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
Grazie valter per la risposta.
Allora poichè, data l'età, la mia demenza senile è ad uno stato avanzato, puoi cortesemente schematizzare quanto hai affermato seguendo la 'notazione' qui sotto indicata dei pin esistenti? Mille grazie.

Ampli - Casse A - Destro rosso/nero
                        Sinistro rosso/nero
          Casse B - Destro rosso/nero
                        Sinistro rosso/nero

Cavi   - Destro  -  rosso fino /nero fino
                        rosso grosso / nero grosso
          Sinistro - rosso fino /nero fino
                        rosso grosso / nero grosso

Casse - Destro  - pin rosso/nero
          Sinistro - pin rosso/nero

Ancora grazie.

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
Preferisco spiegare con altre parole,
perché gli schemi non disegnati possono essere fraintesi.

Devi semplicemente rispettare i canali e i colori:

dal sistema A prelevi il segnale come normalmente si fa quando si ha un solo filo
e, rispettando i colori,
vai col filo grosso alle due casse, rispettando ovviamente Left e Right,

dal sistema B prelevi ulteriormente il segnale e, ancora rispettando i colori,
vai col filo sottile ancora alle solite due casse, rispettando sempre Left e Right.

Alle due casse tutto ovviamente viene unito: rosso con rosso, nero con nero,
rispettando Left e Right.

@mauretto ha scritto:

"se ci sono più di tre accordi, è jazz" (Lou Reed)

"se ci sono più di tre accordi, è jazz" (Lou Reed)
"se ce ne sono più di cinque, non è più jazz" (valterneri)

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
Niente da fare.
Ho cercato di tradurre in schema grafico la tua descrizione, ma i dubbi sono aumentati.
Purtroppo per me fraintendo più le parole che le immagini.
Posso chiederti un ulteriore sforzo di tradurmi quanto hai detto in un disegno?
Grazie in anticipo per la disponibilità.

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
Ecco il disegno dei collegamenti:


lo ripeto per chi sottovaluta questo collegamento apparentemente inutile:

negli amplificatori anni '70 e anche '80
il selettore "Speaker A / Speaker B" era un commutatore dai contatti non certo esemplari,
e i collegamenti interni erano fili alquanto sottili.
Questo raddoppio esterno del collegamento metteva in parallelo i collegamenti e i contatti interni
dimezzandone resistenza e impedenza.
Questo collegamento è vantaggioso e semplice farlo con semplici cavi elettrici quadripolari,
ovviamente facendo attenzione alla gestione dei colori:

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
Poichè i cavi bi-wiring hanno 4 fili, 2 spessi e 2 fini, il disegno dovrebbe diventare così:



Se valter approva, metto in opera e vi faccio sapere...

Comunque un grazie sincero per il tempo speso, nella speranza possa essere utile anche a qualche altro...

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
ma se per valter tutto sta a multiplare il filino sottile interno, e può avere un senso, perchè semplicemente non cortocircuitare i rispettivi poli appartenenti ad A e B ad altezza ampli e tenere i pulsanti A e B sempre premuti?
perchè due mandate di fili alle casse io non lo capirò mai.... non basta il casino di un cavo solo...

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
@lello64 ha scritto:
ma se per valter tutto sta a multiplare il filino sottile interno, e può avere un senso, perchè semplicemente non cortocircuitare i rispettivi poli appartenenti ad  A e B ad altezza ampli  e tenere i pulsanti A e B sempre premuti?
perchè due mandate di fili alle casse io non lo capirò mai.... non basta il casino di un cavo solo...

il commutatore A e B senza relè degli amplificatori anni '70 '80
era realmente inaccettabile, anche per quell'epoca non fatta certo di fili esoterici,
anche le uscite con contatti a molla ..........
ma su questo non hanno colpa le industrie!
I connettori domestici (ma anche alcuni professionali)
sono stati disegnati tenendo conto dell'incapacità di un'infinità di persone
che il girare una boccola, o il premere un pulsante di sbocco,
gli faceva bollire i neuroni, e così son nati i mini-jack, gli RCA, le molle ......

Il raddoppio di quei fili, e soprattutto di quei contatti precari interni,
è un buon miglioramento a costo zero e nessuna controindicazione.

Avevo scritto questo:
@valterneri ha scritto:
Il quasi bi-wiring:
singola partenza, singolo arrivo, ma cavi doppi, che finora hai adottato,
non porta nessun vantaggio, se non quello di una maggiore sezione del cavo, ...

però non destabilizzarmi Mauretto, non mettergli dubbi, che altrimenti
per un'altra settimana se ne starà lì .... "filo o non filo, questo è il problema ...."


Mauretto ciao, il disegno con le linee più grosse su B è Ok, puoi procedere.

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
@valterneri ha scritto:
@lello64 ha scritto:
ma se per valter tutto sta a multiplare il filino sottile interno, e può avere un senso, perchè semplicemente non cortocircuitare i rispettivi poli appartenenti ad  A e B ad altezza ampli  e tenere i pulsanti A e B sempre premuti?
perchè due mandate di fili alle casse io non lo capirò mai.... non basta il casino di un cavo solo...

il commutatore A e B senza relè degli amplificatori anni '70 '80
era realmente inaccettabile, anche per quell'epoca non fatta certo di fili esoterici,
anche le uscite con contatti a molla ..........
ma su questo non hanno colpa le industrie!
I connettori domestici (ma anche alcuni professionali)
sono stati disegnati tenendo conto dell'incapacità di un'infinità di persone
che il girare una boccola, o il premere un pulsante di sbocco,
gli faceva bollire i neuroni, e così son nati i mini-jack, gli RCA, le molle ......

Il raddoppio di quei fili, e soprattutto di quei contatti precari interni,
è un buon miglioramento a costo zero e nessuna controindicazione.



ma infatti mi hai convinto lato amplificatore
quello che dicevo è semplicemente, se questo è il fine, perchè non raddoppiare ad altezza ampli (morsetto per morsetto A e B e poi entrambi premuti)
senza portare poi due mandate di fili alle casse

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
Sono stupefatto.
Ho ascoltato per un'oretta circa con la vecchia configurazione.
Poi ho impostato la modalità 'valterneri' (da oggi la chiamerò così).... e miracolo fù...!

Definizione, coerenza timbrica, tridimensionalità alle stelle.
Nelle registrazioni in studio si sono moltiplicate le armoniche, senza affaticare l'ascolto.
La voce si è arricchita dei giusti mediobassi, acquisendo un corpo mai sentito.
Nelle registrazioni live i strumenti si sono posizionati sul palco esattamente nel posto dove dovevano essere. La dinamica è aumentata in modo strepitoso.
Quel leggerissimo 'velo' sulle medioalte è definitivamene scomparso.

Possibile che un misero Pioneer SA706 e due Esb Harmony 80 (progetto Giussani però) possano suonare così?
Stanno mettendo in cattiva luce l'impianto (1°) in firma che, anche se non esoterico, lo consideravo fino a ieri di tutto rispetto.

Vi assicuro che qui di psicoacustica c'è poco... piuttosto molta sostanza.
Ancora grazie a valter che mi ha fatto scoprire questo add-on acustico, peraltro senza spendere un solo euro...

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
@lello64 ha scritto:
... se questo è il fine,
perché non raddoppiare ad altezza ampli ...
senza portare poi due mandate di fili alle casse?

è vero,
i troppi e deboli contatti dei vecchi commutatori A e B,
i fili 0,75 e i connettori a molla,
sono un problema reale e moderatamente grave
finché i contatti sono puliti e sani,
ma dopo 40 anni non esiste contatto sano e grave lo diventa davvero,
il raddoppio dei fili però non è necessario, ma porta ovviamente
ad una maggiore sezione,
ma anche io, tra usare un filo grosso o due fili sottili della metà,
preferisco un filo grosso,
se non altro per l'estetica della stanza,
ma la soluzione migliore è quella di un cavo quadripolare,
è doppio, è grosso, ma ha il miglior rapporto sezione lorda/sezione utile,
oltre ad essere a vista un solo filo.


@mauretto ha scritto:
... Possibile che un misero Pioneer SA706 ...

non è così misero,
se soppesi trasformatore e radiatore capirai che non hanno risparmiato.

Le Allison One
hanno bisogno di un preciso posizionamento
dentro ad una stanza acusticamente molto corretta e buona.
Tieni il retro o parallelo o appoggiato alla parete (dipende dall'arredamento)
e posiziona l'ascolto perfettamente allineato alle sole facce interne,
dimentica le facce esterne e lasciale suonare inutilmente (apparentemente).

Hanno bisogno di un amplificatore capace di scendere sotto a 2 Ohm
e di notevole potenza,
il Proton ha potenza e qualità da vendere, ma non è l'amplificatore più adatto
a casse con due woofer.

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
@mauretto ha scritto:


Definizione, coerenza timbrica, tridimensionalità alle stelle.
Nelle registrazioni in studio si sono moltiplicate le armoniche, senza affaticare l'ascolto.
La voce si è arricchita dei giusti mediobassi, acquisendo un corpo mai sentito.
Nelle registrazioni live i strumenti si sono posizionati sul palco esattamente nel posto dove dovevano essere. La dinamica è aumentata in modo strepitoso.
Quel leggerissimo 'velo' sulle medioalte è definitivamene scomparso.


perbacco... si passa dal giorno alla notte
quindi se qualcuno venisse a trovarti a roma, girasse l'ampli di culo rispetto a te, e ti facesse dire per 10 volte se il pulsante B sia premuto o meno lo sapresti dire senza indugio vero?

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
@lello64 ha scritto:

perbacco... si passa dal giorno alla notte
quindi se qualcuno venisse a trovarti a roma, girasse l'ampli di culo rispetto a te, e ti facesse dire per 10 volte se il pulsante B sia premuto o meno lo sapresti dire senza indugio vero?


...certamente, ma non solo io, chiunque a me vicino si accorgerebbe della differenza.

Mia moglie, che sta all'hifi come dracula a una treccia d'aglio, continua a chiedermi quanti soldi ho speso per questa nuova diavoleria 'elettronica' comprata a sua insaputa...

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
@mauretto ha scritto:
@lello64 ha scritto:

perbacco... si passa dal giorno alla notte
quindi se qualcuno venisse a trovarti a roma, girasse l'ampli di culo rispetto a te, e ti facesse dire per 10 volte se il pulsante B sia premuto o meno lo sapresti dire senza indugio vero?


...certamente, ma non solo io, chiunque a me vicino si accorgerebbe della differenza.

Mia moglie, che sta all'hifi come dracula a una treccia d'aglio, continua a chiedermi quanti soldi ho speso per questa nuova diavoleria 'elettronica' comprata a sua insaputa...


effettivamente la prova andava fatta staccando due capi del quadripolare dalle casse, perchè alla faccenda lato ampli ci posso credere anche io

in ogni caso, se come ho capito hai usato un quadripolare comune, secondo me hai fatto benissimo

l'importante è che tu non dia soldi ai cavari

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
@lello64 ha scritto:

in ogni caso, se come ho capito hai usato un quadripolare comune, secondo me hai fatto benissimo


...non so se il Monster Cable Mseries cx-2 possa essere considerato un quadripolare comune.. mi ricordo che nel '94 lo pagai un botto.... anche se inizia a mostrare gli effetti dell'età... (si iniziano a sbriciolare le guaine interne rosso-nere)...

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
La perplessità di Lello è giustificata,
la modifica del collegamento che hai fatto non dovrebbe portare a così evidenti vantaggi,
che sia un collegamento migliore, si,
che sia udibile è già improbabile, che sia poi eclatante è sospetto,
potrebbe esserci un qualche altro problema che il ponte del secondo collegamento nasconde.

Io penso che i miglioramenti che costano poco o nulla, anche quando sono inudibili,
debbano essere fatti,
un buon cavo, buoni connettori, contatti puliti, togliere la polvere dai radiatori dei transistori,
controllare e modificare il bias, accorciare ogni cavo per quanto possibile, riordinare le prese di corrente
evitando contatti su contatti, un buon filo d'antenna per il tuner, e, soprattutto, posizionare in modo
maniacale le casse e l'arredamento delle 4 pareti che le danneggiano e le aiutano.
Direi che dopo aver comprato l'intero stereo,
alcune decine di euro per accessori e cavi sia giusto spenderli.
5 euro in più per l'estetica di un cavo, o 2 euro in più per quella di un connettore, è bello spenderli,
l'estetica ha un valore fondamentale nella nostra vita culturale, come legger poesie,
che costano meno dei connettori, e questo dovrebbe essere un metro di misura
per quanto spendere in più nell'inutile degli oggetti utili, qualche euro appena, ma non più di qualche.

Il tuo Pioneer SA 706 è questo, o meglio, questo è mio,
era chissà dove sepolto nella mia stanza delle mie cose dimenticate:



dato che ci sono volute due settimane per insegnarti ad appiccicare un filo
potremmo passare i prossimi quattro mesi ad imparare come pulire i contatti interni,
controllare il bias e il buon funzionamento di questo vecchio ma meritevole amplificatore, se vuoi.

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
quotone Smile Ok

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
@valterneri ha scritto:

dato che ci sono volute due settimane per insegnarti ad appiccicare un filo
potremmo passare i prossimi quattro mesi ad imparare come pulire i contatti interni,
controllare il bias e il buon funzionamento di questo vecchio ma meritevole amplificatore, se vuoi.


Quando vuoi... sono pronto...!
Dopo l'upgrade che mi hai fatto fare pendo dalle tue labbra...
Sono disponibile a pitturarlo di rosa con il pennello se mi assicuri che migliora la resa acustica...

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
Così mi piaci! Ci vuole coraggio!
Lo distruggeremo quel bastardo d'amplificatore!
Lo impiccheremo fino all'ultimo dei suoi watt!
Ha da pentirsi d'esser nato!
Lo faremo viola, altro che rosa!
L'affogheremo nello spray secco!

Anche i miglioramenti sono logaritmici come è logaritmica la nostra percezione:
10 miglioramenti in fila di uguale portata appariranno via via sempre meno rilevanti,
è il primo che conta, e il primo lo hai già fatto, anche se non è stato strutturale.

Ho bisogno di 3 giorni,
girerò per negozi cinesi per trovare cosa comprare di infimo e utile
al massacro di quel povero amplificatore.

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
...sto diventando pazzo...!

Ho sollevato di un metro da terra i cavi e... si sente ancora meglio....!
Adesso sono sospesi in aria, tenuti da un sottile cordino ancorato al muro....
Aumento progressivo della qualità del 20%...

Sto passando da un impianto hi-fi ad uno hi-end.... senza spendere un'euro...

Valter dimmi che sto sognando... non raccontarlo ai cinesi però altrimenti ti rubano il brevetto...

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
@mauretto ha scritto:
... Valter dimmi che sto sognando....

ma no, non preoccuparti,
hai solo le normali allucinazioni da forum audiofilo.

Comunque sei fortunato, di solito vengono dopo aver speso così tanto per i cavi
che non se ne hanno più per l'ENEL che ti taglia la corrente
e ti spenge l'impianto, ma tanti neppure se ne accorgono
e continuano a sentire le differenze tra cavi anche a stereo spento.

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
Laughing Laughing

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
Ricevo questa mail inviatami da un certo Wung Chu detto "er cinese" che vi inoltro per conoscenza:

"Calissimo Mauletto, sospendele i cavi è una nostla invenzione blevettata tanti anni fa.
Se vuoi continuale a sospendele i cavi devi inviale 10 eulo al mio indilizzo, altlimenti devi limettere i cavi pel tella."

Spero sia uno scherzo.... io con i cavi in aria  mi ci trovo bene...

descriptionRe: Cavi bi-wiring su diffusori mono-wiring...

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum