T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11751 utenti, con i loro 818577 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

Condividi

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@natale55 ha scritto:
poi apri un diffusore commerciale e te lo trovi cablato cosi , prima pero' hai speso 1000 euro di ciabatta e 2000 x cavi di potenza , ottimo investimento

ma è una cassa gnucca o una cassa con pretese?

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
ma quale pretese mauz... sono di quelle tesi cinquecentoqualcosa dove smonti gli altoparlanti una volta e alla seconda le viti vanno a vuoto
mi ricordo quelle belle madreviti di una volta annegate nel legno....

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@lello64 ha scritto:
ma quale pretese mauz... sono di quelle tesi cinquecentoqualcosa dove smonti gli altoparlanti una volta e alla seconda le viti vanno a vuoto
mi ricordo quelle belle madreviti di una volta annegate nel legno....



Ok Ok Ok Ok Ok

queste invece sono le heresy , la seconda la serie rf poi tannoy e infine pure acoustic , ma si potrebbe continuare , allora come dicono in molti i cavi di potenza a cosa servono ? non sarebbe meglio che si curasse prima di tutto quello che ci vendono? oppure i cavi non sono cosi importanti ? di sicuro in un diffusore come tannoy dal prezzo importante magari un cablaggio migliore me lo sarei aspettato. mha ?







descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
natale cosa vuoi che sia un ciuffo di fili se questi soggettoni spendono soldi sulle spine elettrice e persino sui fusibili con centinaia di km a valle di rete elettrica?
se a gente priva di capacità critica gli scrivono che serve quelli spendono, ascoltano e la sentono la differenza
anche perchè se non la sentissero sarebbero scarsi rispetto a chi dice di sentirla
che fare?
per ognuno di questi che dice che è fondamentale ribadire sempre che è falso
perchè se no sono buoni di mettere in condizione un mercato di andare nella direzione che vogliono
l'altro giorno un costruttore presenta una cuffia
4000 euro
intervengono e dicono robe tipo... sto cazzo... 4000 euro?
arriva il capo dei capi e dice: vi do una notizia... le cuffie buone sono sempre costate così
e tutti in silenzio a testa bassa
e passa il messaggio che spendere 4000 euro per una cazzo di cuffia è normale
almeno in questo forum ribelliamoci, parliamone
non mettiamo in condizione questa gente di guadagnare soldi sudati onestamente dalle persone

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@lello64 ha scritto:
ma quale pretese mauz... sono di quelle tesi cinquecentoqualcosa dove smonti gli altoparlanti una volta e alla seconda le viti vanno a vuoto
mi ricordo quelle belle madreviti di una volta annegate nel legno....
....come sei antico! Laughing

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
neanche a farlo apposta leggo adesso questa cosa scritta stamattina da un soggetto
si lega perfettamente a quello che ho scritto sopra per cui vi faccio una bella sflovatata e ve la incollo perchè possa condividerla con voi, la trovo molto carina:


racconto questa, storie vere:

si aspettava il treno da lunga pezza
al di la dei binari c'era un treno fermo da ancora più lunga pezza
ad un certo punto l'annuncio dice che quello era il treno per roma
come un sol uomo la folla di centinaia di persone si riversa sui binari per pigliare il posto
finito di traghettare, trascorsi una decina di secondi passa un treno a tutta velicità

UNA STRAGE INDICIBILE MANCATA PER UN NONNULLA ( questo la dice lunga sul ritardo dei treni)

al rientro il pomeriggio mi reco alla stazione dei carabinieri per esporre l'accaduto
essendo DOPO le 5 de la tarda i CARABINIERI erano chiusi...torni domani...domani il servizio riprende...

e allora...RAGGIONAI: se qualcun altro ha avuto il mio stesso riflesso, sarà andato lui a fare la denuncia e non serve ripeterla

SE INVECE NON C'E' ANDATO NESSUNO, è bene, è d'uopo, è normale, forse è conveniente, che non ci vada io stesso...

facile il riversamento alla tragedia della recchia, questa volta non sfiorata ma compiuta ed operante:

sono decine e decine di anni di devastazione di informazione, di scienza , di mercato, di socialità e di ogni

se sta bene così a tutti perche' debbo andarci io alla PROCURA DELLA REPUBBLICA?

e non ci si tira certo indietro, visto l'OPERA qui compiuta!

...non è tuttavia escluso...

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
io ho cablato le mie con un semplice cavo di massa da 2,5mm e ho utilizzato lo stesso x un cavo diffusori da 2,5mt,non mi sembra che manchi niente Smile
se qualcuno volesse prestarmi un cavo diffusori costoso però sarei curioso di provarlo Oki

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@giucam61 ha scritto:
io ho cablato le mie con un semplice cavo di massa da 2,5mm e ho utilizzato lo stesso x un cavo diffusori da 2,5mt,non mi sembra che manchi niente Smile
se qualcuno volesse prestarmi un cavo diffusori costoso però sarei curioso di provarlo Oki


Ok Ok Ok Ok Ok Ok

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@lello
ah, ok. rassicurato.

ma a quali anni si può far risalire la scoperta dei cavi prestigiuosi?

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@mauz ha scritto:
@lello
ah, ok. rassicurato.

ma a quali anni si può far risalire la scoperta dei cavi prestigiuosi?


è lungo il discorso Smile
ho 52 anni e quando ne avevo quindici si usava fare una treccia consigliata da suono
una roba che sembrava uno scoubidou ma fatta in economia con piattina rossonera
abbiamo fatto delle prove comparative io e mio fratello e ricordo che ci convinceva (che ridere se ci penso....)
ma fino all'85/86, periodo in cui abbandonai l'hobby e smisi di comprare le riviste, non si era ancora visto nessuno sproposito commerciale
altre cosette ma non i cavi
bisogna chiedere a chi è rimasto maniaco nel periodo 86-96... li deve essere successa la disgrazia....

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@dinamanu ha scritto:
con questa mentalita' non vai molto lontano...
hai presente quanta distorsione di seconda e terza armonica ha un altoparlante ? (senza contare le peggiori 5-7)  guarda caso eccome se lo senti la distorsione dell'amplificatore che ne ha  decimo/centesimo ...
nel impianto si sentono le differenza tra le marche/tipi resistenze di carico della testina pensa un po'!


il litz e' una cosa seria non se lo e' inventato il marketing informati Wink
http://www.litzwire.com/litz_types.htm


Un cavo qualsiasi ha una induttanza dell'ordine di 0,0005+- mH.

Sotto mano ho una bobina con induttanza di 7mH e una variazione del 5% potrebbe comportare un valore di 7,35mH, e nella pratica parliamo di una variazione di taglio da 159,15hz a 151,58hz, variazione di cui forse nemmeno il microfono se ne renderebbe conto.

Se mi dovessi preoccupare della variazione introdotta da un cavo qualsiasi, come indicata prima di 0,0005mH (che è già un valore considerevolmente alto), il cambio di taglio starebbe intorno a 159,14 e 151,57 rispettivamente.

Se la bobina fosse da 0.5mH, un cavo con la stessa induttanza comporterebbe un cambio da 2228hz a 2225hz, se il cavo avesse un'induttanza di 0.00025mh (la metà) la variazione sarebbe di 2227hz....

Vi rendete conto delle grandezze in gioco? se avvicinate un conduttore ad una bobina o a qualsiasi altro campo magnetico, la variazione sarebbe pure più grande di quella introdotto dal cavo stesso.

Allego un grafico che evidenza la problematica dell'effetto pelle.



Nello stesso sito litz è chiaro e scritto che si tratta di impieghi per alte frequenze, aldisopra dei limiti umani udibili. Alla mia età faccio fatica ad arrivare ai 19khz, un 50enne è fortunato se arriva già ai 15khz.

In più, volendo, si può parlare delle induttanze delle bobine mobili degli altoparlanti stessi.

Scusate il tono, ma non so che altro modo spiegarvelo.

@dinamanu ha scritto:


In foto vedo un'induttanza costruita con l'avvolgimento di un cavo anti-induttanza, non vi sembra incoerente? Non voglio essere sarcastico, ma vi invito a riflettere.

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz

Non sai che la resistenza in AC dipende dalla frequenza  e che con l'aumentare della frequenza si sviluppa l'effetto pelle ,il segnale passera' solo nella circonferenza del cavo  aumentando a dismisura le perdite ! ecco il perche' del filtro in litz del mio ex tripath da 200w
e' ignoranza non incoerenza

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
Mentre per il pippone che hai scritto ti faccio notare che un ampificatore che si rispetti  DEVE avere una banda passante di 100khz   ben al di sopra del nostro  udito ,come vedi e' molto piu complicato di quello che pensi.
Poi prenditi un metro di supra EFF I e se non senti differenze ,dico nette ,non pippe...... cambia hobby
Rino niente di personale amici come prima

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@Rino88ex ha scritto:
@dinamanu ha scritto:
con questa mentalita' non vai molto lontano...
hai presente quanta distorsione di seconda e terza armonica ha un altoparlante ? (senza contare le peggiori 5-7)  guarda caso eccome se lo senti la distorsione dell'amplificatore che ne ha  decimo/centesimo ...
nel impianto si sentono le differenza tra le marche/tipi resistenze di carico della testina pensa un po'!


il litz e' una cosa seria non se lo e' inventato il marketing informati Wink
http://www.litzwire.com/litz_types.htm


Un cavo qualsiasi ha una induttanza dell'ordine di 0,0005+- mH.

Sotto mano ho una bobina con induttanza di 7mH e una variazione del 5% potrebbe comportare un valore di 7,35mH, e nella pratica parliamo di una variazione di taglio da 159,15hz a 151,58hz, variazione di cui forse nemmeno il microfono se ne renderebbe conto.

Se mi dovessi preoccupare della variazione introdotta da un cavo qualsiasi, come indicata prima di 0,0005mH (che è già un valore considerevolmente alto), il cambio di taglio starebbe intorno a 159,14 e 151,57 rispettivamente.

Se la bobina fosse da 0.5mH, un cavo con la stessa induttanza comporterebbe un cambio da 2228hz a 2225hz, se il cavo avesse un'induttanza di 0.00025mh (la metà) la variazione sarebbe di 2227hz....

Vi rendete conto delle grandezze in gioco? se avvicinate un conduttore ad una bobina o a qualsiasi altro campo magnetico, la variazione sarebbe pure più grande di quella introdotto dal cavo stesso.

Allego un grafico che evidenza la problematica dell'effetto pelle.



Nello stesso sito litz è chiaro e scritto che si tratta di impieghi per alte frequenze, aldisopra dei limiti umani udibili. Alla mia età faccio fatica ad arrivare ai 19khz, un 50enne è fortunato se arriva già ai 15khz.

In più, volendo, si può parlare delle induttanze delle bobine mobili degli altoparlanti stessi.

Scusate il tono, ma non so che altro modo spiegarvelo.

@dinamanu ha scritto:


In foto vedo un'induttanza costruita con l'avvolgimento di un cavo anti-induttanza, non vi sembra incoerente? Non voglio essere sarcastico, ma vi invito a riflettere.

hai perfettamente ragione, troppo marketing/pippe per dei cavi che si e no portano ad una differenza infinitesimale. Ogni settore però ha questi miti Laughing

Ad ogni modo sono sempre dell'idea di prendere dei cavi buoni ma non costosi come un rene.

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
Credete che il problema della rettificazione non esista ? beccatevi questo !http://savethenbn.com/res/CopperOxide.pdf

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
mulo.... per cortesia beccati tu questa (lascio alla tua immaginazione cosa)

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@gianni1879 ha scritto:

hai perfettamente ragione, troppo marketing/pippe per dei cavi che si e no portano ad una differenza infinitesimale. Ogni settore però ha questi miti Laughing

Ad ogni modo sono sempre dell'idea di prendere dei cavi buoni ma non costosi come un rene.

concordissimo.... mi era venuto in mente tempo fa ma non volevo "riaprire la ferita", ma visto che ce n'è l'occasione.... in ambito chitarristico , (e possiamo dire che siamo in ambito quasi "pro"... i chitarristi si fan poche pippe per queste cose , ma...) possiamo molto tranquillamente dire che le differenze tra un cavo da bancone (10/15 € per 2 mt.) ed uno serio (Neutrik e mogami ad es. ) sono udibile anche da un sordo .... poi magari possono anche non piacere ma il cavo "buono" è sempre più squillante, definito ed ha maggior dinamica. E non sempre è quello che si cerca ....

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@lello64 ha scritto:
mulo.... per cortesia beccati tu questa (lascio alla tua immaginazione cosa)

sei ridicolo Kiss

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@luigigi ha scritto:

concordissimo.... mi era venuto in mente tempo fa ma non volevo "riaprire la ferita", ma visto che ce n'è l'occasione.... in ambito chitarristico , (e possiamo dire che siamo in ambito quasi "pro"... i chitarristi si fan poche pippe per queste cose , ma...) possiamo molto tranquillamente dire che le differenze tra un cavo da bancone (10/15 € per 2 mt.) ed uno serio (Neutrik e mogami ad es. ) sono udibile anche da un sordo .... poi magari possono anche non piacere ma il cavo "buono" è sempre più squillante, definito ed ha maggior dinamica. E non sempre è quello che si cerca ....

giustissimo, il mio semplice sommer x il Vox rispetto al rg58 o ad in semplice diy fa' parecchia differenza...

Ultima modifica di dinamanu il Ven 15 Lug 2016 - 17:47, modificato 1 volta

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@dinamanu ha scritto:
@lello64 ha scritto:
mulo.... per cortesia beccati tu questa (lascio alla tua immaginazione cosa)

sei ridicolo Kiss


si ma tu sei mulo... che è ben peggio Smile

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
vai all'asilo

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@luigigi ha scritto:
@gianni1879 ha scritto:

hai perfettamente ragione, troppo marketing/pippe per dei cavi che si e no portano ad una differenza infinitesimale. Ogni settore però ha questi miti Laughing

Ad ogni modo sono sempre dell'idea di prendere dei cavi buoni ma non costosi come un rene.

concordissimo.... mi era venuto in mente tempo fa ma non volevo "riaprire la ferita", ma visto che ce n'è l'occasione.... in ambito chitarristico , (e possiamo dire che siamo in ambito quasi "pro"... i chitarristi si fan poche pippe per queste cose , ma...) possiamo molto tranquillamente dire che le differenze tra un cavo da bancone (10/15 € per 2 mt.) ed uno serio (Neutrik e mogami ad es. ) sono udibile anche da un sordo .... poi magari possono anche non piacere ma il cavo "buono" è sempre più squillante, definito ed ha maggior dinamica. E non sempre è quello che si cerca ....


luigi , tu che ci capisci , cosa ne pensi del bullet cable BC 12SPRK l'ha preso un mio amico che suona in un gruppo rock , lui dice che è favoloso

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@natale55 ha scritto:
@luigigi ha scritto:

concordissimo.... mi era venuto in mente tempo fa ma non volevo "riaprire la ferita", ma visto che ce n'è l'occasione.... in ambito chitarristico , (e possiamo dire che siamo in ambito quasi "pro"... i chitarristi si fan poche pippe per queste cose , ma...) possiamo molto tranquillamente dire che le differenze tra un cavo da bancone (10/15 € per 2 mt.) ed uno serio (Neutrik e mogami ad es. ) sono udibile anche da un sordo .... poi magari possono anche non piacere ma il cavo "buono" è sempre più squillante, definito ed ha maggior dinamica. E non sempre è quello che si cerca ....


luigi , tu che ci capisci , cosa ne pensi del bullet cable BC 12SPRK l'ha preso un mio amico che suona in un gruppo rock , lui dice che è favoloso

purtroppo non lo conosco Sad ... ne ho fatti un tot con mogami 2524 ... sorry... ti chiamo domani per sapere le tue disponibilità... Hello

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@luigigi ha scritto:
@natale55 ha scritto:


luigi , tu che ci capisci , cosa ne pensi del bullet cable BC 12SPRK l'ha preso un mio amico che suona in un gruppo rock , lui dice che è favoloso

purtroppo non lo conosco  Sad ... ne ho fatti un tot con mogami 2524 ... sorry... ti chiamo domani per sapere le tue disponibilità... Hello


nessun problema , quando vuoi

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
@luigigi ha scritto:
@gianni1879 ha scritto:

hai perfettamente ragione, troppo marketing/pippe per dei cavi che si e no portano ad una differenza infinitesimale. Ogni settore però ha questi miti Laughing

Ad ogni modo sono sempre dell'idea di prendere dei cavi buoni ma non costosi come un rene.

concordissimo.... mi era venuto in mente tempo fa ma non volevo "riaprire la ferita", ma visto che ce n'è l'occasione.... in ambito chitarristico , (e possiamo dire che siamo in ambito quasi "pro"... i chitarristi si fan poche pippe per queste cose , ma...) possiamo molto tranquillamente dire che le differenze tra un cavo da bancone (10/15 € per 2 mt.) ed uno serio (Neutrik e mogami ad es. ) sono udibile anche da un sordo .... poi magari possono anche non piacere ma il cavo "buono" è sempre più squillante, definito ed ha maggior dinamica. E non sempre è quello che si cerca ....


L'ambito PRO, scusami il modo, ma mi pare il meno HIFI.

Per il resto sono d'accordo, un cavo buono va bene e tra cavi buoni ci vuole ben più di un normale udito umano per sentirne le differenze (a parità di condizioni naturalmente), ma il cavo rosso-nero fatto di cuore d'alluminio e rivestito con scarso rame, a parità di lunghezza e diametro, è assolutamente da scartare (se non si vuole alterare la timbrica).

descriptionRe: In trenta anni mai sentito suonare un cavo....

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum