T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11775 utenti, con i loro 820002 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


Autocostruzione diffusori in DCAAV

Condividi

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Del primo ordine perchè non facendo "crollare" le frequenze ma essendo molto blando si interfaccia alla perfezione con il sub, se del secondo ordine mi è capitato spesso che inserendo il sub si creino delle "zone morte" (valli nella risposta in frequenza). Se proprio vuoi fare il tamarro ne puoi mettere un altro in cascata del secondo ordine a 70Hz circa, ma non è assolutamente necessario.

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Grazie mille.

Come posso diminuire lo spostamento dell'altoparlante.
Purtroppo sono sempre intorno ai 2mm al posto dei 0.5mm del costruttore nella zona tra i 70e i 200HZ

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Scusa, ora che ci sto pensando, visto che lo useresti solo per frequenze sopra i 150Hz circa, non conviene fare una cassa chiusa (più semplice da costruire e forse anche più tenuta in potenza) oppure un semplice reflex? Simulo e ti faccio sapere.

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Se dici che è meglio Smile
Ovviamente più riesco ad andare in basso meglio è cosi posso utilizzarle cosi come sono in attesa di costruire il subwoofer.
Per quanto riguarda gli altri caricamenti purtroppo non ho il programma di simulazione Sad

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Per i caricamenti puoi provare l'ottimo (seppur datato) BASS-PC di Giussani oppure Speaker Workshop.
Tra quelli a pagamento BassBox oppure Audio For Windows Pro.
Sono tutti degli ottimi programmi, BassBox è un po' più user-friendly e veloce degli altri anche se non include tutti i tipi di caricamenti.
Ecco la risposte del reflex che ho simulato:

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Anche a te sotto i 400hz la xmax viene superata.
Domani posto i grafici che ottengo io Very Happy

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
I grafici non sono una religione, sono riuscito a far andare dei PA065 Ciare a volumi da querela condominiale tagliati a 170Hz senza che al cono non succedesse nulla, quando il programma mi diceva che ero fuori escursione. Si chiamano simulazioni apposta!

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Perfetto Very Happy

Alcune domande costruttive:

Il diametro dei condotti si intende interno giusto?
Più il condotto è grande più si formano turbolenze ma immagino che si riduce "l'effetto soffio".
Con il condotto più piccolo viceversa?

Allora pensavo, sarebbe possibile utilizzare un condotto grande ma riempendolo di cannucce? In modo da avere il flusso d'aria il più lineare possibile ma comunque mantenendo i vantaggi del condotto grande?

Come fonoassorbente va bene la schiuma di polietere? L'ho trovata in spessori di 5,20,30 mm

Grazie di cuore

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Ciao
-Il diametro dei condotti si intende interno.
-Per quanto ne sappia più è di diametro elevato più deve essere lungo a parità di Fb, comunque si riduce l'effetto soffio (che è una conseguenza delle turbolenze).
-Se il condotto è troppo piccolo si formano turbolenze e si aumenta l'effetto soffio.

Idealmente sarebbe meglio fare come hai detto, ma in fatto con questo cono, che sposta veramente poca aria, già un tubo di 2 cm di diametro va più che bene.

Come fonoassorbente di solito si usano (in ordine di assorbimento delle freuenze)
BASSE
Lana di vetro/di roccia (solo per le casse chiuse poichè con il tempo si sfaldano e sono dannose per l'uomo)
MEDIO-BASSE
Poliuretano espanso
Dacron
MEDIO-ALTE
Acrilico (il filtro per le cappe dei camini)

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Non riesco a capire se quello che chiamano nel negozio schiuma di polietere è il poliuretano espanso.

Ho visto che cambiano le dimensioni del condotto non cambia nulla sui grafici ma solo il fattore Qph (Cosè?).

Ma quindi si devono combinare più assorbenti?

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Non lo so, mandami una foto.

Sinceramente mai incontrato il fattore QPh, ma credo sia relativo alle perdite del reflex... CREDO, non ne sono affatto sicuro.

Non è necessario combinare più fonoassorbenti.

Ah, il mio programma consente di trovare le dimensioni del condotto minime relative alla Xmax e al diametro dell a/p. Indovina un po'...

E noi il diametro lo dobbiamo aumetare per forza principalmente per tre motivi:
1. Dove lo trovi un tubo da 1,3cm di diametro
2. La lunghezza non arriva nemmeno allo spessore del legno (se vuoi realizzare quello reflex ti consiglio di farlo con il legno spesso 1cm)
3. Sono simulazioni, meglio avere un po' di margine in più per essere sicuri di non avere effetto soffio.

Con 3 cm di diametro siamo a 5,8cm di lunghezza, con 2 siamo a 1,9 (troppo poco per il taglio).

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
I risultati sono diversi da quelli che ottengo io.
Con 4.64Cm di diametro ottengo 5cm di lunghezza del primo tubo.
Però prima di vedere la lunghezza devo sistemare le frequenze Smile

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
La differenza è che tu stai simulando un DCAAV, io un Bass-Reflex

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
A ecco Very Happy

Adesso sto analizzando come variano i 3 grafici al variare dei parametri impostabili, sono giunto a queste conclusioni per ora, mancano ancora alcuni parametri:

Diametro tubo 1: Nessuna differenze sostanzialenel grafico, minima, cambia leggermente il picco della prima risonanza nella risposta in frequenza
Diametro tubo 2: Nessuna differenze nel grafico
Volume 1:
- Più il volume è grande più la risposta è piatta.  Sopra i 1.65litri non cambia molto
- Più il volume è grande più l’impedenza è grande
- Più il volume è grande più l’XMAX è grande
- Più il volume è grande più la potenza che posso mettere è grande nella zona della prima risonanza

Aumento Frequenza accordo 1:
- Sull grafico della risposta non cambia molto, aumenta il picchi di risonanza se si scende troppo sotto i 200hz. Più è alta più si appiattisce la risposta.
- Mi sposta unicamente i picchi dell’impedenza, se è troppo bassa ho un piccho aggiuntivo
- Aumenta leggermente lo spostamento intorno alla frequenza di taglio
- Più è bassa più aumenta la potenza a basse frequenze (piccole differenze)

Volume 2:
- Più il volume è grande più si appiattisce la risposta, ma la frequenza di taglio si sposta più in alto.
- Più il volume è grande più l^’impedenza si sposta ad alta frequenza e compare un altro picco
- Più il volume è grande più diminuisce la XMAX nella risonanza ad alta impedenza, aumenta leggermente prima della seconda risonanza ma complessivamente diminuisce, inoltre il picco della prima risonanza (bassa frequenza) si sposta ad una frequenza più alta.
- Più aumenta il volume più ho un elevata potenza a bassa frequenza (intorno alla risonanza più alta).

Quindi il volume due conviene averlo più grande che non comporta svantaggi apparenti.

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Puoi postare i grafici del volume 2, così li confrontiamo? Ecco i miei

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Non posso simulare il volume due separatamente, posso solo simulare il risultato finale di tutti i parametri. Quindi per le misure tenevo gli altri parametri fissi e variavo solo quello di interesse.

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Scusa, credevo che con Volume 1 e 2 intendessi due simulazioni differenti, ora ho capito che intendevi i volumi del dcaav.

Cerca di trovare il compromesso che ti permette di avere la più bassa Xmax entro la banda di tuo interesse (150-400Hz) che poi alla fine lo confrontiamo con il reflex.

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Sono riuscito ad ottenere questo:






descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Guarda, sinceramente in questo caso opterei per il reflex: se vedi non ci sono grandi differenze tra il DCAAV e il reflex con questo a/p, considerando che il reflex è molto più facile da costruire rispetto a un DCAAV.

Sia chiaro che non volgio assolutamente constatare che il sistema da me simulato sia migliore, è che il DCAAV è sì un eccellente sistema di caricamento, ma richiede altoparlanti adatti a esso altrimenti i vantaggi sono marginali rispetto al reflex e si rischi solo di incasinarsi la vita e spendere di più in legno.

Buona serata.

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Ho visto questo progetto che è stato realizzato con i miei stessi altoparlanti:
http://www.webalice.it/loziopino1/Sito/home.html
E questo è la risposta in frequenza:
http://www.webalice.it/loziopino1/Sito/misure.html

Non capisco come mai usi volumi cosi piccoli e che frequenze ha scelto.

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Prova a realizzare quel progetto, allora. Per quanto sappia io, sui reflex più il volume è ampio, più si perde velocità nel basso. Devi comunque vedere che il progettista ha usato un programma differente dal tuo.

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
L idea era quella di farlo non partendo da progetti altrui eheheh.
Ho chiesto all autore se mi puo dire le frequenze che ha usato e lo spostamento che ottiene Smile
Ma, teoticsmente, anche se usa un programma diverso i risultati non dovrebbero essre simili?
Sennó vado di bass reflex, ma anche li c é il problema del xmax...

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Simili, ma in questo caso ricorda che stai confrontando la simulazione di un ottimo programma del 92 contro un altro ottimo programma odierno, che PROBABILMENTE tiene conto di più variabili.

Altrimenti prova il bass-reflex. (sempre simulazioni sono ricorda) Wink

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Oggi provo a ricavare le frequenze che ha utilizzato. COnoscendo il volume e il diametro dei condotti, vario la frequenza finchè non raggiungo la lunghezza giusta.
Il programma che utilizzi tu puô simulare il DCAAV?

descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Come spiegato prima, per ottenere le stesse dimensioni dei tubi di accordo con i suoi volumi ho dovuto mettere le due frequenze a:
268Hz e 100.5Hz e ho ottenuto i grafici seguenti:
A questo punto, se la simulazione è corretta lo spostamento non mi preoccupa visto che lui ha ottenuto i seguenti valori.
A me piacciono i bassi "secchi, senza rimbombo, molto controllati e veloci", quindi consigli di avere il volume più piccolo possibile?
Grazie di cuore per la tua disponibilità







descriptionRe: Autocostruzione diffusori in DCAAV

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum