T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
Smsl ad18Oggi alle 18:07audiogian
POPU VENUS Oggi alle 8:07giucam61
ALIENTEK D8Oggi alle 0:38giucam61
sky in wi fiIeri alle 17:21gigihrt
queIeri alle 14:11Allen smithee
simulazione largabandaGio 23 Mar 2017 - 22:05fritznet
(BA) Hi Face Two 70 euro.Gio 23 Mar 2017 - 18:16kryptos
Nuovi cavi potenzaGio 23 Mar 2017 - 16:19fabe-r
impianto entry -levelGio 23 Mar 2017 - 11:33zolugne
Primo giradischiGio 23 Mar 2017 - 0:25giucam61
(NA) Triangle MimimunMer 22 Mar 2017 - 13:17sonic63
PC per la musicaMar 21 Mar 2017 - 17:45Snap
Vendo Cayin 220 CUMar 21 Mar 2017 - 15:22wolfman
[ARGHHH!!!] ;)Mar 21 Mar 2017 - 15:09Alessandro Marchese
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
48% / 16
No, era meglio quello vecchio
52% / 17
I postatori più attivi della settimana
72 Messaggi - 25%
63 Messaggi - 22%
45 Messaggi - 15%
18 Messaggi - 6%
18 Messaggi - 6%
17 Messaggi - 6%
16 Messaggi - 5%
16 Messaggi - 5%
15 Messaggi - 5%
13 Messaggi - 4%
I postatori più attivi del mese
270 Messaggi - 22%
236 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
135 Messaggi - 11%
106 Messaggi - 9%
78 Messaggi - 6%
75 Messaggi - 6%
68 Messaggi - 6%
65 Messaggi - 5%
61 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15428)
15428 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8852)
8852 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 83 utenti in linea :: 10 Registrati, 1 Nascosto e 72 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

audiogian, diechirico, fabe-r, ginogino65, giucam61, ideafolle, joe1976, Masterix, Seti, xam4033

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
RyvBoy
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 28.02.15
Numero di messaggi : 21
Provincia (Città) : Trento
Impianto : Yamaha M-4
Yamaha C-6
Thorens TD 321 MkII
Mosscade 502

Consiglio preamplificatore entrylevel

il Lun 2 Mar 2015 - 11:09
Salve a tutti,

sto cercando un preamplificatore per il mio Yamaha M-4 e per il giradischi Thorens mkII  (phono MC)

purtroppo le disponibilità sono molto limitate... (sotto i 150/200) (dato che mi manca anche una sorgente per musica liquida) vorrei spender poco poco nell'usato..

oltre al solito C-6 che sto cercando consigliereste qualcos'altro?   (es. un nad 1020b?)

Grazie!!
Cicero32
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 24.02.15
Numero di messaggi : 6
Provincia (Città) : Rimini
Impianto : compattone Technics

Pre - consiglio

il Mar 21 Apr 2015 - 19:03
Con 250€ sul mercato dell'usato (ebay) puoi trovare un Nakamichi C5-E, se trovi il primo tipo (MKI) è meglio, quello senza controlli di tono per capirci, il MKII ha la circuitazione del C7, il primo tipo è invece costruito su schema di Nelson Pass ed è simile al Fortè 40 (Mark Levinson per capirci). E' costruito ottimamente, condensatori Cerafine e condensatoroni in mylar di livello altissimo. Sarà un acquisto definitivo anche se acquisterai un finale eso ed è provvisto di ingressi phono per magnete mobile e Moving Coil (MM e MC) con capacità e resistenza di carico configurabile. Se usi l'ingresso MC controlla prima la tensione di offset sull'uscita, all'interno del pre c'è il trimmer per azzerarlo, (in caso trovassi un esemplare vissuto, è l'unica taratura da fare!). Ciao
avatar
gettermachine
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 05.03.14
Numero di messaggi : 40
Località : ROMA
Occupazione/Hobby : Hi-fi, Orologi, Auto e Moto
Provincia (Città) : Roma
Impianto :
IL MIO IMPIANTO:
NEL MIO ANGOLO
Preamplificatori: Mcintosh c48 - c2500 - c220, Synthesis Ecstasy, Nakamichi CA5IIE
Finali: Mcntosh MC 302 -MC 402 - MC 452 - MC 601, Nakamichi PA7EII, Synthesis seamus, Synthesis The Theatre
Sorgenti cd: Densen B440XS, Teac Esoteric P700/D700, Accuphase dp 510
Diffusori: Klipsch RF7, B&W 802 diamond, B&W 802 matrix serie 3, Tannoy Stirling GR, Focal 706, Kef ls 50

PRO
Pre: Rotel RC 1550
Sorgente: Denon DCD-520AE
Finali: Phonic XP 2100 (BI-AMP)
Diffusori: Cerwin Vega XLS 215
Subwoofer cva 118

IN CASA
Pre: Mark Levinson 326s
Finale: Mark Levinson 532
CD: Mark Levinson 39
Diffusori: Tannoy prestige
centerbury gr



http://www.metalrobot.it

Re: Consiglio preamplificatore entrylevel

il Mar 21 Apr 2015 - 22:21
@Cicero32 ha scritto:Con 250€ sul mercato dell'usato (ebay) puoi trovare un Nakamichi C5-E, se trovi il primo tipo (MKI) è meglio, quello senza controlli di tono per capirci, il MKII ha la circuitazione del C7, il primo tipo è invece costruito su schema di Nelson Pass ed è simile al Fortè 40 (Mark Levinson per capirci). E' costruito ottimamente, condensatori Cerafine e condensatoroni in mylar di livello altissimo. Sarà un acquisto definitivo anche se acquisterai un finale eso ed è provvisto di ingressi phono per magnete mobile e Moving Coil (MM e MC) con capacità e resistenza di carico configurabile. Se usi l'ingresso MC controlla prima la tensione di offset sull'uscita, all'interno del pre c'è il trimmer per azzerarlo, (in caso trovassi un esemplare vissuto, è l'unica taratura da fare!). Ciao

La versione CA5 è almeno 3 rampe di scale sotto al CA5II dai materiali alla qualità del suono etc. La versione II è stata totalmente migliorata dallo stesso pass cosi come è avvenuto per il finale PA7, PA7E e PA7EII versione europea. Le versioni EII e II sono il top della produzione nakamichi.
Il CA5II è sicuramente il miglior pre mai fatto in casa Naka, componentistica a livello top in pura tradizione japan, potenziometri ALPS, trafo toroidale di alimentazione, microrelè di selezione ingressi, una straodinariamente sezione phono MM/MC e flessibilità a non finire e tanta altra roba. Il CA7 può essere paragonato al CA5 ma non al CA5II
C'è poi da aggiungere che nel 1985 anno in cui risale la prima produzione finali e pre naka, quest'ultimi erano progettati e realizzati maggiormente per dare il massimo della sinergia con il loro finale castrandoli dal punto di vista della sonorità e della propria impronta timbrica. Il CA-5 doveva lavorare con il PA5 o con il PA7, con l'avvento del CA-5II e PA7EII le cose sono cambiate e il pre ha iniziato ad avere la sua impronta timbrica e la possibilità di interfacciarsi in maniera eccellente con altri finali non Naka.

CA-5

CA-5II

CA-7


Ho avuto il finale PA 7E e il pre CA-5 poi il CA-7 e poi ho sostituito il tutto con il PA 7EII e il CA-5II presi nuovi nel 1996 e da allora non sono più usciti da casa mia. Ancora oggi ne bastonano di finali e pre di alto livello! Il CA-5II se sei fortunato in rete lo puoi trovare sui 600 euro se tenuto in maniera eccezionale, con qualche botta graffio etc va via a 450/500 euro.
Cicero32
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 24.02.15
Numero di messaggi : 6
Provincia (Città) : Rimini
Impianto : compattone Technics

Pre CA5-E e CA5 MkII

il Mer 22 Apr 2015 - 21:32
@gettermachine ha scritto:

La versione CA5 è almeno 3 rampe di scale sotto al CA5II dai materiali alla qualità del suono etc. La versione II è stata totalmente migliorata dallo stesso pass cosi come è avvenuto per il finale PA7, PA7E e PA7EII versione europea. Le versioni EII e II sono il top della produzione nakamichi.
Il CA5II è sicuramente il miglior pre mai fatto in casa Naka, componentistica a livello top in pura tradizione japan, potenziometri ALPS, trafo toroidale di alimentazione, microrelè di selezione ingressi, una straodinariamente sezione phono MM/MC e flessibilità a non finire e tanta altra roba. Il CA7 può essere paragonato al CA5 ma non al CA5II
C'è poi da aggiungere che nel 1985 anno in cui risale la prima produzione finali e pre naka, quest'ultimi erano progettati e realizzati maggiormente per dare il massimo della sinergia con il loro finale castrandoli dal punto di vista della sonorità e della propria impronta timbrica. Il CA-5 doveva lavorare con il PA5 o con il PA7, con l'avvento del CA-5II e PA7EII le cose sono cambiate e il pre ha iniziato ad avere la sua impronta timbrica e la possibilità di interfacciarsi in maniera eccellente con altri finali non Naka.


Ho avuto il finale PA 7E e il pre CA-5 poi il CA-7 e poi ho sostituito il tutto con il PA 7EII e il CA-5II presi nuovi nel 1996 e da allora non sono più usciti da casa mia. Ancora oggi ne bastonano di finali e pre di alto livello! Il CA-5II se sei fortunato in rete lo puoi trovare sui 600 euro se tenuto in maniera eccezionale, con qualche botta graffio etc va via a 450/500 euro.

mi dispiace ma non sono d'accordo! Il CA5-E è un pre progettato da Nelson Pass, volutamente minimalista e costruito con componenti di prima scelta! Questo si può evincere dalle foto che tu stesso hai postato e dal fatto che il circuito elettronico del CA5-E è simile (differisce solo per alcuni particolari ) da quello del Fortè F40, Fortè è la linea "economica " di Mark Levinson! Come possa tu affermare che si tratti di un pre "castrato" resta per me un mistero. Il CA5-E Mark II è un'altra cosa, si tratta di un classico circuito di scuola giapponese con transistors in parallelo per ridurre il rumore ed integratori a gogò (si vedono gli integrati nella foto relativa), microrelais per selezionare gli ingressi, insomma un classico pre giapponese. Il CA7 è praticamente la stessa cosa con in più il potenziometro del volume motorizzato e scheda logica più complicata. Ovviamente non dico che non funzioni bene ma 600€ per comprare un pre "giapponese" quando per la stessa cifra puoi acquistare pre molto più blasonati mi sembra una sciocchezza. Per controllare le mie affermazioni basta fare una ricerca sulla rete e si possono soddisfare tutte le curiosità. Sui finali Naka (PA5 e PA7), sono d'accordo essendo gli stessi copie giapponesi del Treshold Stasis e 600€ in questo caso sono ben spesi. Comunque il budget del nostro amico era di 200€ ed il CA7-E è fuori budget. Nel mio impianto, Finale in classe A e casse monitor (capaci di scendere molto in basso) il CA5-E MKI è una vera bomba e (anche a causa di una leggera esaltazione dei bassi da 30Hz in giù dovuta ad una precisa scelta nell'equalizzazione RIAA) ha una riproduzione realistica e dinamica. Ciao
avatar
gettermachine
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 05.03.14
Numero di messaggi : 40
Località : ROMA
Occupazione/Hobby : Hi-fi, Orologi, Auto e Moto
Provincia (Città) : Roma
Impianto :
IL MIO IMPIANTO:
NEL MIO ANGOLO
Preamplificatori: Mcintosh c48 - c2500 - c220, Synthesis Ecstasy, Nakamichi CA5IIE
Finali: Mcntosh MC 302 -MC 402 - MC 452 - MC 601, Nakamichi PA7EII, Synthesis seamus, Synthesis The Theatre
Sorgenti cd: Densen B440XS, Teac Esoteric P700/D700, Accuphase dp 510
Diffusori: Klipsch RF7, B&W 802 diamond, B&W 802 matrix serie 3, Tannoy Stirling GR, Focal 706, Kef ls 50

PRO
Pre: Rotel RC 1550
Sorgente: Denon DCD-520AE
Finali: Phonic XP 2100 (BI-AMP)
Diffusori: Cerwin Vega XLS 215
Subwoofer cva 118

IN CASA
Pre: Mark Levinson 326s
Finale: Mark Levinson 532
CD: Mark Levinson 39
Diffusori: Tannoy prestige
centerbury gr



http://www.metalrobot.it

Re: Consiglio preamplificatore entrylevel

il Gio 23 Apr 2015 - 0:11
@Cicero32 ha scritto:
@gettermachine ha scritto:

La versione CA5 è almeno 3 rampe di scale sotto al CA5II dai materiali alla qualità del suono etc. La versione II è stata totalmente migliorata dallo stesso pass cosi come è avvenuto per il finale PA7, PA7E e PA7EII versione europea. Le versioni EII e II sono il top della produzione nakamichi.
Il CA5II è sicuramente il miglior pre mai fatto in casa Naka, componentistica a livello top in pura tradizione japan, potenziometri ALPS, trafo toroidale di alimentazione, microrelè di selezione ingressi, una straodinariamente sezione phono MM/MC e flessibilità a non finire e tanta altra roba. Il CA7 può essere paragonato al CA5 ma non al CA5II
C'è poi da aggiungere che nel 1985 anno in cui risale la prima produzione finali e pre naka, quest'ultimi erano progettati e realizzati maggiormente per dare il massimo della sinergia con il loro finale castrandoli dal punto di vista della sonorità e della propria impronta timbrica. Il CA-5 doveva lavorare con il PA5 o con il PA7, con l'avvento del CA-5II e PA7EII le cose sono cambiate e il pre ha iniziato ad avere la sua impronta timbrica e la possibilità di interfacciarsi in maniera eccellente con altri finali non Naka.


Ho avuto il finale PA 7E e il pre CA-5 poi il CA-7 e poi ho sostituito il tutto con il PA 7EII e il CA-5II presi nuovi nel 1996 e da allora non sono più usciti da casa mia. Ancora oggi ne bastonano di finali e pre di alto livello! Il CA-5II se sei fortunato in rete lo puoi trovare sui 600 euro se tenuto in maniera eccezionale, con qualche botta graffio etc va via a 450/500 euro.

mi dispiace ma non sono d'accordo! Il CA5-E è un pre progettato da Nelson Pass, volutamente minimalista e costruito con componenti di prima scelta! Questo si può evincere dalle foto che tu stesso hai postato e dal fatto che il circuito elettronico del CA5-E è simile (differisce solo per alcuni particolari ) da quello del Fortè F40, Fortè è la linea "economica " di Mark Levinson! Come possa tu affermare che si tratti di un pre "castrato" resta per me un mistero. Il CA5-E Mark II è un'altra cosa, si tratta di un classico circuito di scuola giapponese con transistors in parallelo per ridurre il rumore ed integratori a gogò (si vedono gli integrati nella foto relativa), microrelais per selezionare gli ingressi, insomma un classico pre giapponese. Il CA7 è praticamente la stessa cosa con in più il potenziometro del volume motorizzato e scheda logica più complicata. Ovviamente non dico che non funzioni bene ma 600€ per comprare un pre "giapponese" quando per la stessa cifra puoi acquistare pre molto più blasonati mi sembra una sciocchezza. Per controllare le mie affermazioni basta fare una ricerca sulla rete e si possono soddisfare tutte le curiosità. Sui finali Naka (PA5 e PA7), sono d'accordo essendo gli stessi copie giapponesi del Treshold Stasis e 600€ in questo caso sono ben spesi. Comunque il budget del nostro amico era di 200€ ed il CA7-E è fuori budget. Nel mio impianto, Finale in classe A e casse monitor (capaci di scendere molto in basso) il CA5-E MKI è una vera bomba e (anche a causa di una leggera esaltazione dei bassi da 30Hz in giù dovuta ad una precisa scelta nell'equalizzazione RIAA) ha una riproduzione realistica e dinamica. Ciao  

Quando scrivo qualcosa su un'elettronica lo faccio perchè ho avuto l'oggetto in casa in caso contrario non intervengo mai. Il CA EII era ed è superiore al suo predecessore, è più dettagliato e musicale, molto più veloce e con la gamma media e bassa più controllata. Quando sostituii il CA5 con il CA7 il salto non ci fu, con il CA5II l'impianto si trasformo, all'epoca pilotavano delle b&w 801 matrix serie 3 con sorgente esoteric. Ancora oggi è in servizio con il suoi finale e la sua velocità e il suo dettaglio è al top, e non sono il solo a dirlo, oltre alle prove fatte all'epoca da Bebo moroni che defini l'accoppiata MKII travolgente rispetto alla versione mkI ci sono altre esperienze molto simili alle mie tanto per citarle alcune, se uno ha voglia di cercarle ce ne sono a decine a favore del ca 5II e diverse a favore del ca 5. L'accoppiatta vincente era all'epoca CA 5II e PA7EII, accoppiati insieme erano micidiali pilotavano anche i muri, tanto che all'epoca una certa casa americana era abbastanza preoccupata  e poco dopo la naka spari!
Oggi compete a casa mia contro mcintosh c220 c48 c2500 e mark levinson e la spuntano per poco il c2500 e il ML come qualità sonora ma la velocità del ca5II è alla pari se non meglio rispetto al c2500.
Poi a ognuno il suo modo di vedere le cose e sentire la musica, io avendolo in casa lo ricomprerei per 500/600 solo se tenuto in maniera maniacale.
http://forum.videohifi.com/discussion/306741/nakamichi-preamplificatore-ca-5e-finale-pa-5e/p1
Da chi li smonta e modifica
http://forum.videohifi.com/discussion/29625/nakamichi-pa7e-vs-nakamichi-pa7eii-/p1
contro am audio
http://forum.videohifi.com/discussion/295827/nakamichi-vs-am-audio/p1
http://forum.videohifi.com/discussion/117265/pre-per-nakamichi-pa5e-ii/p1

Buona continuazione.
Cicero32
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 24.02.15
Numero di messaggi : 6
Provincia (Città) : Rimini
Impianto : compattone Technics

Re: Consiglio preamplificatore entrylevel

il Ven 24 Apr 2015 - 16:45
@gettermachine ha scritto:


Quando scrivo qualcosa su un'elettronica lo faccio perchè ho avuto l'oggetto in casa in caso contrario non intervengo mai. Il CA EII era ed è superiore al suo predecessore, è più dettagliato e musicale, molto più veloce e con la gamma media e bassa più controllata. Quando sostituii il CA5 con il CA7 il salto non ci fu, con il CA5II l'impianto si trasformo, all'epoca pilotavano delle b&w 801 matrix serie 3 con sorgente esoteric. Ancora oggi è in servizio con il suoi finale e la sua velocità e il suo dettaglio è al top, e non sono il solo a dirlo, oltre alle prove fatte all'epoca da Bebo moroni che defini l'accoppiata MKII travolgente rispetto alla versione mkI ci sono altre esperienze molto simili alle mie tanto per citarle alcune, se uno ha voglia di cercarle ce ne sono a decine a favore del ca 5II e diverse a favore del ca 5. L'accoppiatta vincente era all'epoca CA 5II e PA7EII, accoppiati insieme erano micidiali pilotavano anche i muri, tanto che all'epoca una certa casa americana era abbastanza preoccupata  e poco dopo la naka spari!
Oggi compete a casa mia contro mcintosh c220 c48 c2500 e mark levinson e la spuntano per poco il c2500 e il ML come qualità sonora ma la velocità del ca5II è alla pari se non meglio rispetto al c2500.
Poi a ognuno il suo modo di vedere le cose e sentire la musica, io avendolo in casa lo ricomprerei per 500/600 solo se tenuto in maniera maniacale.
http://forum.videohifi.com/discussion/306741/nakamichi-preamplificatore-ca-5e-finale-pa-5e/p1
Da chi li smonta e modifica
http://forum.videohifi.com/discussion/29625/nakamichi-pa7e-vs-nakamichi-pa7eii-/p1
contro am audio
http://forum.videohifi.com/discussion/295827/nakamichi-vs-am-audio/p1
http://forum.videohifi.com/discussion/117265/pre-per-nakamichi-pa5e-ii/p1

Buona continuazione.


Innanzi tutto mi preme sottolineare che al contrario di te, io non ho ascoltato ne il CA5 MKII ne il CA7, quello che però posso dire è che ho una notevole esperienza di costruzione elettronica e so cosa aspettarmi da un circuito. Quello su cui dissentiamo è la stroncatura secca di un apparecchio che secondo me non lo merita (poi vorrei entrare nel dettaglio). Immagino che il suono del CA5 II e CA7 sia molto veloce, definito sugli alti, bassi veloci e medi definiti. Insomma il classico suono "giapponese" che ci si può aspettare da un super operazionale con integratore (tanto per capirci l'equivalente del suono di un ampli Kenwood o similia). Che questo circuito sia frutto del lavoro di Nelson Pass lo dubito fortemente; il CA5 I è invece un'altra cosa; innanzi tutto, a parte una coppia di transistor d'uscita in meno è lo stesso circuito del Fortè 40 di Nelson Pass, funziona in classe A ed è formato da stadi a basso guadagno minimalisti. Sulla componentistica siamo ad un altro livello, quei barattoloni neri che si vedono sul CA5 I sono i condensatori d'accoppiamento tra gli stadi e sono equivalenti ai condensatorini azzurri del CA5 II (buoni anche quelli ma quelli del neri sono di altra categoria). Che sui forum ci sia chi si accapiglia per il I od il II tipo (anch'io potrei postare links che sostengono il contrario di quello che hai postato tu) non indica nulla, men che meno quello che ha scritto Bebo Moroni (ha praticamente scritto meraviglie su tutto, anche su prodotti che sinceramente era meglio evitare facendo incavolare parecchi che si sono fatti convincere e che poi si sono trovati con dei bidoni costosissimi). Per trarre una conclusione, molto probabilmente i nostri concetti di musica riprodotti sono molto diversi, il CA5 è il miglior ore del mondo? No, ma certamenteal nostro amico amico posso dire che a 250€ si comprerà un pre molto corretto timbricamente, costruito con componenti di primissima scelta e che potrà in futuro rivendere allo stesso prezzo pagato oggi, che è uno schema progettato da un bravissimo ingegnere (e dire ingegnere è dire poco!) che è utilizzato in pre di costo decisamente superiore e con componenti selezionati di prima scelta (la componentistica impiegata vale, venduta in rete molto più della intera spesa del pre). Sui finali Naka nulla da dire, sono in pratica dei cloni Treshold (logico, visto che il progettista era lo stesso!) e se trovassi un PA7 (ma anche un PA5) a prezzo stracciato me lo comprerei al volo! Ciao

cicero32
RAIS
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 25.11.13
Numero di messaggi : 520
Località : Luna
Provincia (Città) : Mondo
Impianto :

Re: Consiglio preamplificatore entrylevel

il Ven 1 Mag 2015 - 15:05
Interessante discussione peccato che sia OT , la domanda iniziale lo era altrettanto Laughing
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum