T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11777 utenti, con i loro 820088 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


Condividi

descriptionMalfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
Ciao, stavo recentemente rispolverando questo vecchio piatto in disuso da anni. Avevo intenzione di venderlo ad un amico quindi l'ho testato ascoltandolo per un oretta. L'ho spento, l'ho riacceso (essendo rotta la funzione start/stop) dopo pochi secondi e i vu meter e la spia di accensione non si illuminavano più, mentre il piatto girava.. anche i diffusori non emettevano alcun suono, il che mi ha fatto dedurre che è un difetto di tipo elettrico. L'ho smontato, ho controllato il fusibile con apparecchio apposito e non è nè bruciato nè rotto.
Questa è una foto che ho fatto al circuito elettrico.. magari può essere utile.. consigli?

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
Mi hanno fatto notare 2 condensatori (quelli grossi grigi), uno rigonfiato e un'altro 'aperto'. Li andrei a sostituire immediatamente, sono condensatori elko uf2200 vc25, li andrei a sostituire con " RAKO Elko Axial Audio Capacitor FPF Series 2200uf 25v / 2200mfd AMP TONE x 3" (titolo del link di e-bay che non posso ancora inserire). Sembrano proprio fare al caso mio.. qualche consiglio? Grazie

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
Non ho ancora ritrovato lo schema,
sarà difficile che possa trovarlo in breve tempo, il mio laboratorio è
"impacchettato" per restauro e tutti gli schemi sono finiti dentro cassette di frutta
impilate.

Prima di procedere a qualunque modifica devi trovare il guasto.
I guasti hanno sempre una causa sola e una o più conseguenze,
spesso le cose coincidono, a volte sono distanti:

i condensatori che vorresti cambiare lavorano in CC dopo il ponte raddrizzatore,
ma la spia d'accensione lavora in CA o prima o dopo il trasformatore.
Qualunque eventuale guasto dentro al circuito elettronico
difficilmente farebbe spengere la spia d'accensione,
a meno che non si sia bruciato il fusibile o il trasformatore, nel caso
che la spia lavori a pochi V.
In questi apparecchi è raro che la spia venga alimentata
dalla CC livellata, contribuirebbe al ripple, ma occorre verificare anche questo.

Quindi, anche se sostituire i condensatori può essere un'operazione giusta,
non stai lavorando sul guasto.
Per prima cosa devi indagare sul perché la spia non riceve più corrente
e da dove dovrebbe riceverla.

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
Come avrai già capito non sono un esperto di elettronica.. hon fatto delle foto più dettagliate io non so dove mettere le mani.
trasformatore:

tasto d'accensione del piatto:

spia rossa d'accensione (è nel cilindro indicato)
qui un'altra foto del circuito, stavolta in HD


Fammi sapere se sono stato utile.. grazie.

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
@mk12 ha scritto:

spia rossa d'accensione (è nel cilindro indicato)

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
E' difficile aiutarti,
la spia non è una lampadina, come credevo data l'età, ma è un LED
alimentato in CC tramite quella resistenza rossa, quindi le cose cambiano.

Prova a misurare in CA (AC in inglese), del trasformatore i fili marrone e azzurro,
dovrebbe esserci la tensione di rete,
e i fili rosso e nero, dovrebbero esserci 16/18 V.

Poi misura ai capi dei 4 condensatori, questa volta in CC (DC in inglese)
su due dei 4 dovrebbero esserci 20/22 V, sugli altri due la metà.

Il condensatore di colore differente e grassottello ha un aspetto preoccupante,
ma se fossero guasti solo loro avresti in uscita un fortissimo rumore
o un colpo molto forte nel momento della fatidica accensione,
se si è acceso rimanendo muto il guasto se ne sta a monte.

Comunque se hai i ricambi (attenzione al + e al -)
sostituirli è facile e positivo, ma di sicuro non risolutivo.

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
Premetto che possiedo un tester analogico, ho misurato la tensione e sta a 225, i fili rosso e nero mi danno 100, sempre ACV con parametro di riferimento 50. I condensatori non danno segni di vita se non ad un parametro di 2.5 in CC, al quale solo uno dei quattro prende vita e segna 1 DCV. Sto sbagliando qualcosa? Crying or Very sad

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
Il tester analogico è perfetto perché non misura le correnti elettrostatiche
che potrebbero ingannarti quando misuri eventuali collegamenti interrotti
dei trasformatori.

I 100 V coil tester analogico sul secondario sono impossibili
a meno che non stiamo misurando un ramo del primario,
ma dalle foto appare chiaro che i fili nero-rosso sono sul secondario.

Credo che faresti bene a portarlo da un riparatore e chiedere un preventivo,
per lui individuare il guasto è cosa da poco, ripararlo forse no,
ma almeno sai cos'è.

La Grundig non ha mai usato un filo rosso-nero da casse
per i collegamenti CC interni, mi sembra una modifica successiva
di un qualche riparatore.

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
La maniera in cui sto operando:

magari è scorretta.. la lancetta segna 100acv. Questo piatto l'ho ereditato da un parente, non credo ci abbia messo le mani conoscendolo.. in ogni caso mi farò dare un parere da una persona esperta di persona.

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
Il trasformatore sulla sinistra della foto ha quattro fili:
bicolore - marrone - azzurro - grigio,
è sicuramente il primario che riceve dal cambia-tensioni
potrebbe essere 110/220, oppure 110/127/160/220,
è anomalo che il 220 arrivi sui colori azzurro-marrone,
direi che il cambia-tensioni non fa contatto, o qualcosa nei suoi paraggi.
Prova a misurare ogni coppia di colori (4 colori = 6 misure)
se misuri per due volte 220 significa che il cambia-tensioni
ha perso un contatto,
questo però solo se è 110/220,
se invece è 110/127/160/220 il mio sospetto è sbagliato
e ad essere rotto potrebbe essere proprio il trasformatore.

Rimane la stranezza dei 100 V. misurati con tester analogico sul secondario,
è di sicuro il secondario perché va sul circuito tramite gli insoliti fili nero-rosso,
ma con 100 V. ci si alimentano gli amplificatori da oltre 200 watt
e i tester analogici non si fanno ingannare dalle correnti elettrostatiche di fuga.
Chissà.

Misura il primario e scrivi i risultati di coppia, poi vedremo.

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
Ho cambiato 2 condensatori grazie a un paio di amici che mi hanno dato una mano e ora funziona Very Happy l'unica cosa strana diversa da prima è il trasformatore che produce un ronzio molto forte rispetto al solito.

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
Ora che l'ho riacceso dopo un tot il ronzio è sparito Ok grazie mille valter per i consigli! Problema risolto!

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
@mk12 ha scritto:
... grazie mille valter per i consigli!  Problema risolto!  

Vedi cosa significa riparare a distanza?
Significa non azzeccarne una!
Aveva ragione l'amico che per primo ha visto e sospettato i condensatori gonfi
(di sicuro sarà stato Valvolas)

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
Eheh non è per nulla semplice! Il primo che ha visto i condensatori gonfi sono stato io, il primo che ne ha sospettato un amico.. lo fa per mestiere quindi mi sono fidato. Un saluto, alla prossima Hello

descriptionRe: Malfunzionamento Grundig studio80

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum