T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
Smsl ad18Oggi alle 18:07audiogian
POPU VENUS Oggi alle 8:07giucam61
ALIENTEK D8Oggi alle 0:38giucam61
sky in wi fiIeri alle 17:21gigihrt
queIeri alle 14:11Allen smithee
simulazione largabandaGio 23 Mar 2017 - 22:05fritznet
(BA) Hi Face Two 70 euro.Gio 23 Mar 2017 - 18:16kryptos
Nuovi cavi potenzaGio 23 Mar 2017 - 16:19fabe-r
impianto entry -levelGio 23 Mar 2017 - 11:33zolugne
Primo giradischiGio 23 Mar 2017 - 0:25giucam61
(NA) Triangle MimimunMer 22 Mar 2017 - 13:17sonic63
PC per la musicaMar 21 Mar 2017 - 17:45Snap
Vendo Cayin 220 CUMar 21 Mar 2017 - 15:22wolfman
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
48% / 16
No, era meglio quello vecchio
52% / 17
I postatori più attivi della settimana
72 Messaggi - 25%
63 Messaggi - 22%
45 Messaggi - 15%
18 Messaggi - 6%
18 Messaggi - 6%
17 Messaggi - 6%
16 Messaggi - 5%
16 Messaggi - 5%
15 Messaggi - 5%
13 Messaggi - 4%
I postatori più attivi del mese
270 Messaggi - 22%
236 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
135 Messaggi - 11%
106 Messaggi - 9%
78 Messaggi - 6%
75 Messaggi - 6%
68 Messaggi - 6%
65 Messaggi - 5%
61 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15428)
15428 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8852)
8852 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 77 utenti in linea :: 11 Registrati, 1 Nascosto e 65 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

audiogian, Aunktintaun, diechirico, fabe-r, ginogino65, giucam61, ideafolle, joe1976, Masterix, Sistox, xam4033

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 11:03
@somian929rr ha scritto:bisognerebbe capire da cosa è dipeso e intervenire di conseguenza........però il circuito do protezione mi interessa lo stesso! Laughing

Il gainclone a tutte le prottezioni possibili ma in questo caso credo che è entrato in autoscilazione (altissima frequenza)perche tanti stampati non hanno previsti un condensatore nella rete di retroazione per limitare la banda audio verso 25-30khz.Misura se in uscita hai tensione continua.
Ciao,
Vincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 04.04.09
Numero di messaggi : 3644
Località :
Impianto :

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 11:09
@florin ha scritto:
@somian929rr ha scritto:bisognerebbe capire da cosa è dipeso e intervenire di conseguenza........però il circuito do protezione mi interessa lo stesso! Laughing

Il gainclone a tutte le prottezioni possibili ma in questo caso credo che è entrato in autoscilazione (altissima frequenza)perche tanti stampati non hanno previsti un condensatore nella rete di retroazione per limitare la banda audio verso 25-30khz.Misura se in uscita hai tensione continua.
Ciao,

E' lo schema senza condensatore nella rete di retroazione.
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 11:52
@Vincenzo ha scritto:
@florin ha scritto:
@somian929rr ha scritto:bisognerebbe capire da cosa è dipeso e intervenire di conseguenza........però il circuito do protezione mi interessa lo stesso! Laughing

Il gainclone a tutte le prottezioni possibili ma in questo caso credo che è entrato in autoscilazione (altissima frequenza)perche tanti stampati non hanno previsti un condensatore nella rete di retroazione per limitare la banda audio verso 25-30khz.Misura se in uscita hai tensione continua.
Ciao,

E' lo schema senza condensatore nella rete di retroazione.

Grazie Vincenzo,usate lo schema pubblicato nella ''Eletronica In'' se non volete avere grane.
avatar
somian929rr
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 12.02.09
Numero di messaggi : 1064
Località : CATANIA
Occupazione/Hobby : casalingo-mammo!!!
Impianto : Il mio.

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 14:59
@Fabio ha scritto:
Ma ti è accaduto col Mongibello? Non e che si e staccata qualche saldatura?
Il montaggio in aria è prestante ma se i componenti più pesanti non sono ben fissati da qualche parte ha questi inconvenienti.

grazie per i consigli sui sistemi di protezione Oki
per quanto riguarda il montaggio in aria sono stato abbastanza prudente stagnando per bene le wrappature.
per il resto componenti pesanti sono isolati e poggiati sul fondo del case.
Thanks

@florin ha scritto:
@somian929rr ha scritto:bisognerebbe capire da cosa è dipeso e intervenire di conseguenza........però il circuito do protezione mi interessa lo stesso! Laughing

Il gainclone a tutte le prottezioni possibili ma in questo caso credo che è entrato in autoscilazione (altissima frequenza)perche tanti stampati non hanno previsti un condensatore nella rete di retroazione per limitare la banda audio verso 25-30khz.Misura se in uscita hai tensione continua.
Ciao,

però i tuiter funzionano benissimo, poi la cosa strana è la contemporaneità della cosa.
Cioè se fosse stato un componente o lo sbilanciamento delle batterie avrebbe danneggiat solo quel ramo, essendo esso completamente dual mono, e non entrambi contemporaneamente.
Booooo!!! Don't know
Vincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 04.04.09
Numero di messaggi : 3644
Località :
Impianto :

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 15:41
@somian929rr ha scritto:
@Fabio ha scritto:
Ma ti è accaduto col Mongibello? Non e che si e staccata qualche saldatura?
Il montaggio in aria è prestante ma se i componenti più pesanti non sono ben fissati da qualche parte ha questi inconvenienti.

grazie per i consigli sui sistemi di protezione Oki
per quanto riguarda il montaggio in aria sono stato abbastanza prudente stagnando per bene le wrappature.
per il resto componenti pesanti sono isolati e poggiati sul fondo del case.
Thanks

@florin ha scritto:
@somian929rr ha scritto:bisognerebbe capire da cosa è dipeso e intervenire di conseguenza........però il circuito do protezione mi interessa lo stesso! Laughing

Il gainclone a tutte le prottezioni possibili ma in questo caso credo che è entrato in autoscilazione (altissima frequenza)perche tanti stampati non hanno previsti un condensatore nella rete di retroazione per limitare la banda audio verso 25-30khz.Misura se in uscita hai tensione continua.
Ciao,

però i tuiter funzionano benissimo, poi la cosa strana è la contemporaneità della cosa.
Cioè se fosse stato un componente o lo sbilanciamento delle batterie avrebbe danneggiat solo quel ramo, essendo esso completamente dual mono, e non entrambi contemporaneamente.
Booooo!!! Don't know

Se è uscita continua dall'ampli, i tweeter te li ha salvati il condensatore del crossover che ha bloccato la dc.
Nel caso di autoscillazione in basso, è stato sempre il cross a salvarli. Un eroe! Rolling Eyes
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 19:20
@Fabio ha scritto:
@somian929rr ha scritto:grassie, ora devo contattare la energy per sentire se mandano i ricambi dei loro diffusori...speriamo non mi mozzino la testa

Si ma ti conviene prima capire come si è verificato il problema se no fai strike un'altra volta.
E poi cercare di presentare la cosa al servizio assistenza come qualcosa di differente da un uso improprio...
@piero7 ha scritto:Non le attacco le Minima alla Sure senza protezione. Qualcuno sa dove trovare un kittino qui in italia di protezione contro la cc?
Shocked Caspita, caro Piero, non so tu ma io sono sconvolto dal fatto che nel 2009 vi siano ampli senza tale protezione, presente anche sui consumer giapponesi di trent'anni fa: ricordi gli integratini Dc Servo tanto in auge tra la fine degli anni settanta e i primi anni ottanta? Ecco, lì il rischio in caso di guasto o malfunzionamento sarebbe stato enorme e le protezioni erano davvero molto efficaci. Continuo a stupormi del fatto che oggi siano assenti. Mmm
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15428
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro





http://www.silvercybertech.com

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 19:23
@Andrea Gianelli ha scritto:
Shocked Caspita, caro Piero, non so tu ma io sono sconvolto dal fatto che nel 2009 vi siano ampli senza tale protezione, presente anche sui consumer giapponesi di trent'anni fa: ricordi gli integratini Dc Servo tanto in auge tra la fine degli anni settanta e i primi anni ottanta? Ecco, lì il rischio in caso di guasto o malfunzionamento sarebbe stato enorme e le protezioni erano davvero molto efficaci. Continuo a stupormi del fatto che oggi siano assenti. Mmm

Se non sbaglio l'ampli di Somian era autocostruito... Quindi forse si era dimenticato di mettere il filtro di protezione, visto che l'autocostruttore era lui stesso.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 19:39
@Andrea Gianelli ha scritto:
@Fabio ha scritto:
@somian929rr ha scritto:grassie, ora devo contattare la energy per sentire se mandano i ricambi dei loro diffusori...speriamo non mi mozzino la testa

Si ma ti conviene prima capire come si è verificato il problema se no fai strike un'altra volta.
E poi cercare di presentare la cosa al servizio assistenza come qualcosa di differente da un uso improprio...
@piero7 ha scritto:Non le attacco le Minima alla Sure senza protezione. Qualcuno sa dove trovare un kittino qui in italia di protezione contro la cc?
Shocked Caspita, caro Piero, non so tu ma io sono sconvolto dal fatto che nel 2009 vi siano ampli senza tale protezione, presente anche sui consumer giapponesi di trent'anni fa: ricordi gli integratini Dc Servo tanto in auge tra la fine degli anni settanta e i primi anni ottanta? Ecco, lì il rischio in caso di guasto o malfunzionamento sarebbe stato enorme e le protezioni erano davvero molto efficaci. Continuo a stupormi del fatto che oggi siano assenti. Mmm

Eh già. Nella mia ingnoranza pensavo che in questi chip modernissimi l'implementassero all'interno del chip stesso una protezione del genere, ed infatti quando ho preso la scheda mi son subito preoccupato di questa cosa. Qui da noi si dice: sputa a terra che indovini. Mi spiace per l'amico, buttare due woofer per una sfortuna così, rode, e non poco. A prescindere che abbia le Minima, ma anche con casse da 100 euro, senza protezione, non rischierei. La sfiga se vuole, sa come venirti a trovare...
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 19:50
@piero7 ha scritto:

Eh già. Nella mia ingnoranza pensavo che in questi chip modernissimi l'implementassero all'interno del chip stesso una protezione del genere, ed infatti quando ho preso la scheda mi son subito preoccupato di questa cosa. Qui da noi si dice: sputa a terra che indovini. Mi spiace per l'amico, buttare due woofer per una sfortuna così, rode, e non poco. A prescindere che abbia le Minima, ma anche con casse da 100 euro, senza protezione, non rischierei. La sfiga se vuole, sa come venirti a trovare...

Per quanto riguarda la classe T:

Ti posso dire che il ta3020, che sarà il mio prossimo lavoro, include un sistema di protezione dai cortocircuiti o dalla bruciatura dei componenti o del chip stesso, la stessa cosa vale per il tk2050 della scheda sure. Ma questo sistema va implementato e attivato in un modo o nell'altro cosa che nessuno fa (purtroppo).

Quindi sulla sure mettici una protezione diffusori ....
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 19:59
@Barone Rosso ha scritto:
@piero7 ha scritto:

Eh già. Nella mia ingnoranza pensavo che in questi chip modernissimi l'implementassero all'interno del chip stesso una protezione del genere, ed infatti quando ho preso la scheda mi son subito preoccupato di questa cosa. Qui da noi si dice: sputa a terra che indovini. Mi spiace per l'amico, buttare due woofer per una sfortuna così, rode, e non poco. A prescindere che abbia le Minima, ma anche con casse da 100 euro, senza protezione, non rischierei. La sfiga se vuole, sa come venirti a trovare...

Per quanto riguarda la classe T:

Ti posso dire che il ta3020, che sarà il mio prossimo lavoro, include un sistema di protezione dai cortocircuiti o dalla bruciatura dei componenti o del chip stesso, la stessa cosa vale per il tk2050 della scheda sure. Ma questo sistema va implementato e attivato in un modo o nell'altro cosa che nessuno fa (purtroppo).

Quindi sulla sure mettici una protezione diffusori ....

Scusa barone, non ho capito, c'è ma non è attivata la protezione?
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5040
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: Geek Out 450;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 20:05
@piero7 ha scritto:
@Barone Rosso ha scritto:
@piero7 ha scritto:

Eh già. Nella mia ingnoranza pensavo che in questi chip modernissimi l'implementassero all'interno del chip stesso una protezione del genere, ed infatti quando ho preso la scheda mi son subito preoccupato di questa cosa. Qui da noi si dice: sputa a terra che indovini. Mi spiace per l'amico, buttare due woofer per una sfortuna così, rode, e non poco. A prescindere che abbia le Minima, ma anche con casse da 100 euro, senza protezione, non rischierei. La sfiga se vuole, sa come venirti a trovare...

Per quanto riguarda la classe T:

Ti posso dire che il ta3020, che sarà il mio prossimo lavoro, include un sistema di protezione dai cortocircuiti o dalla bruciatura dei componenti o del chip stesso, la stessa cosa vale per il tk2050 della scheda sure. Ma questo sistema va implementato e attivato in un modo o nell'altro cosa che nessuno fa (purtroppo).

Quindi sulla sure mettici una protezione diffusori ....

Scusa barone, non ho capito, c'è ma non è attivata la protezione?

Scusate, ripeto la domanda: ma l'overcurrent protection fa tutt'altro? Rimando a questo mio precedente post, se ci fossero risposte dai guru penso sarebbero d'interesse comune.

http://www.tforumhifi.com/sos-aiuto-tecnico-f33/si-sono-scassati-i-woofer-delle-mie-energy-t4680-45.htm#72510

Hello
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 20:16
@Barone Rosso ha scritto:
@piero7 ha scritto:

Eh già. Nella mia ingnoranza pensavo che in questi chip modernissimi l'implementassero all'interno del chip stesso una protezione del genere, ed infatti quando ho preso la scheda mi son subito preoccupato di questa cosa. Qui da noi si dice: sputa a terra che indovini. Mi spiace per l'amico, buttare due woofer per una sfortuna così, rode, e non poco. A prescindere che abbia le Minima, ma anche con casse da 100 euro, senza protezione, non rischierei. La sfiga se vuole, sa come venirti a trovare...

Per quanto riguarda la classe T:

Ti posso dire che il ta3020, che sarà il mio prossimo lavoro, include un sistema di protezione dai cortocircuiti o dalla bruciatura dei componenti o del chip stesso, la stessa cosa vale per il tk2050 della scheda sure. Ma questo sistema va implementato e attivato in un modo o nell'altro cosa che nessuno fa (purtroppo).

Quindi sulla sure mettici una protezione diffusori ....

All'accensione il TA 3020 produce un piccolo botto,per questo ho costruito un ritardatore + protezione diffusori,non si sa mai.
Somian 929rr, in uscita hai trovato tensione continua?
Vincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 04.04.09
Numero di messaggi : 3644
Località :
Impianto :

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 20:21
Ma non usi un softstart?
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 20:30
@piero7 ha scritto:
@Barone Rosso ha scritto:
@piero7 ha scritto:

Eh già. Nella mia ingnoranza pensavo che in questi chip modernissimi l'implementassero all'interno del chip stesso una protezione del genere, ed infatti quando ho preso la scheda mi son subito preoccupato di questa cosa. Qui da noi si dice: sputa a terra che indovini. Mi spiace per l'amico, buttare due woofer per una sfortuna così, rode, e non poco. A prescindere che abbia le Minima, ma anche con casse da 100 euro, senza protezione, non rischierei. La sfiga se vuole, sa come venirti a trovare...

Per quanto riguarda la classe T:

Ti posso dire che il ta3020, che sarà il mio prossimo lavoro, include un sistema di protezione dai cortocircuiti o dalla bruciatura dei componenti o del chip stesso, la stessa cosa vale per il tk2050 della scheda sure. Ma questo sistema va implementato e attivato in un modo o nell'altro cosa che nessuno fa (purtroppo).

Quindi sulla sure mettici una protezione diffusori ....

Scusa barone, non ho capito, c'è ma non è attivata la protezione?

Sulla scheda sure non c'è nessuna protezione.


Ma in teoria la si potrebbe attivare estendendo il circuito e sfruttando a pieno le caratteristiche dei chip.
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 20:39
@Vincenzo ha scritto:Ma non usi un softstart?

Adesso non ho alimentatore per il Truepath,ho collegato 3 fili ad un alimentatore di un altro amplificatore,vorei comprare un switching 800W/+/-60V che ha il softstart.
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 20:46
@piero7 ha scritto:
@Barone Rosso ha scritto:
@piero7 ha scritto:

Eh già. Nella mia ingnoranza pensavo che in questi chip modernissimi l'implementassero all'interno del chip stesso una protezione del genere, ed infatti quando ho preso la scheda mi son subito preoccupato di questa cosa. Qui da noi si dice: sputa a terra che indovini. Mi spiace per l'amico, buttare due woofer per una sfortuna così, rode, e non poco. A prescindere che abbia le Minima, ma anche con casse da 100 euro, senza protezione, non rischierei. La sfiga se vuole, sa come venirti a trovare...

Per quanto riguarda la classe T:

Ti posso dire che il ta3020, che sarà il mio prossimo lavoro, include un sistema di protezione dai cortocircuiti o dalla bruciatura dei componenti o del chip stesso, la stessa cosa vale per il tk2050 della scheda sure. Ma questo sistema va implementato e attivato in un modo o nell'altro cosa che nessuno fa (purtroppo).

Quindi sulla sure mettici una protezione diffusori ....

Scusa barone, non ho capito, c'è ma non è attivata la protezione?
Da quel che ho potuto capire io, i chip Tripath TA2024 non richiedono dispositivi di protezione esterni al chip stesso, in quando non dovrebbe esserci nessuna componente in continua al di fuori del chip, che è già protetto per tali inconvenienti.
Lo stesso dovrebbe valere anche per i più grandi TA2022 e TA3020, anch'essi basati su una controreazione di tipo sigma-delta (brevetto Tripath), la quale esclude accoppiamenti in continua, a differenza di quanto avviene nelle buone amplificazioni a stato solido convenzionali (incluso appunto il Gainclone), non essendo i classe T amplificatori ma modulatori, i quali lavorano il segnale in modo totalmente diverso: anzichè amplificarlo (tutto) ed utilizzare un DC Servo loop come conotroreazione, lo scompongono commisurando poi le singole parti, che vengono poi ricomposte per riformare il segnale in uscita (dove il vantaggio della ormai comprovata qualità sonora sembra essere proprio la maggior esattezza con cui il segnale stesso viene restituito).
Non me ne vogliano i tecnici più navigati e preparati: ho semplificato molto e usato un linguaggio non propriamente tecnico ma spero chiaro. Qualora vi fossero inesattezze o imprecisioni, trattandosi di questione importante e delicata (visti i potenziali rischi), sarà gradito il contributo di tutti coloro che ne sanno di più in materia.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 20:58
@Andrea Gianelli ha scritto:
@piero7 ha scritto:
@Barone Rosso ha scritto:
@piero7 ha scritto:

Eh già. Nella mia ingnoranza pensavo che in questi chip modernissimi l'implementassero all'interno del chip stesso una protezione del genere, ed infatti quando ho preso la scheda mi son subito preoccupato di questa cosa. Qui da noi si dice: sputa a terra che indovini. Mi spiace per l'amico, buttare due woofer per una sfortuna così, rode, e non poco. A prescindere che abbia le Minima, ma anche con casse da 100 euro, senza protezione, non rischierei. La sfiga se vuole, sa come venirti a trovare...

Per quanto riguarda la classe T:

Ti posso dire che il ta3020, che sarà il mio prossimo lavoro, include un sistema di protezione dai cortocircuiti o dalla bruciatura dei componenti o del chip stesso, la stessa cosa vale per il tk2050 della scheda sure. Ma questo sistema va implementato e attivato in un modo o nell'altro cosa che nessuno fa (purtroppo).

Quindi sulla sure mettici una protezione diffusori ....

Scusa barone, non ho capito, c'è ma non è attivata la protezione?
Da quel che ho potuto capire io, i chip Tripath TA2024 non richiedono dispositivi di protezione esterni al chip stesso, in quando non dovrebbe esserci nessuna componente in continua al di fuori del chip, che è già protetto per tali inconvenienti.
Lo stesso dovrebbe valere anche per i più grandi TA2022 e TA3020, anch'essi basati su una controreazione di tipo sigma-delta (brevetto Tripath), la quale esclude accoppiamenti in continua, a differenza di quanto avviene nelle buone amplificazioni a stato solido convenzionali (incluso appunto il Gainclone), non essendo i classe T amplificatori ma modulatori, i quali lavorano il segnale in modo totalmente diverso: anzichè amplificarlo (tutto) ed utilizzare un DC Servo loop come conotroreazione, lo scompongono commisurando poi le singole parti, che vengono poi ricomposte per riformare il segnale in uscita (dove il vantaggio della ormai comprovata qualità sonora sembra essere proprio la maggior esattezza con cui il segnale stesso viene restituito).
Non me ne vogliano i tecnici più navigati e preparati: ho semplificato molto e usato un linguaggio non propriamente tecnico ma spero chiaro. Qualora vi fossero inesattezze o imprecisioni, trattandosi di questione importante e delicata (visti i potenziali rischi), sarà gradito il contributo di tutti coloro che ne sanno di più in materia.

Hai sbagliato il punto ... il ta3020 ha una protezione contro i cortocircuiti e sul datasheet c'è espressamente scritto di collegarla ad un relè che blocca le uscite sui diffusori. La stessa cosa penso che valga per il TK2050, per il ta2024 non ho mai guardato.

La protezione serve a chiudere i circuiti nel caso si bruci o si fondi un transistor ed uno si ritrova coi 60v dell'alimentazione direttamente sui diffusori. E su questo punto non c'è nessun modulatore che tenga.

Oltre a questo è noto che i classe T possono produrre una componente continua che va regolata coi due potenziometri di offset, quasi mai presenti.

Oltre a questo si possono benissimo modulare anche delle correnti continue.

Anche se non penso che un classe T possa entrare in oscillazione coi componenti esterni.
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 21:16
Andrea, io per non saper né leggere nè scrivere, la protezione l'ho appena ordinata prendendo il kit di nuova elettronica LX1166 a 19,5 eurini. Non voglio rischiare assolutamente nulla!
avatar
somian929rr
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 12.02.09
Numero di messaggi : 1064
Località : CATANIA
Occupazione/Hobby : casalingo-mammo!!!
Impianto : Il mio.

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 21:49
@florin ha scritto:

All'accensione il TA 3020 produce un piccolo botto,per questo ho costruito un ritardatore + protezione diffusori,non si sa mai.
Somian 929rr, in uscita hai trovato tensione continua?

non ho misurato onestamente, ho provato a collegare, il giorno stesso che ho scoperto il danno, due altoparlanti che avevo in casa.
resta il fatto che i tweeter e questi due woofer si sentano comunque bene senza problemi.
Pertanto continuo a non capire se e come la cosa sia potuta succedere contemporaneamente sui due canali senza che i due moduli si siano guastati. Mmm
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 22:02
@Barone Rosso ha scritto:Oltre a questo è noto che i classe T possono produrre una componente continua che va regolata coi due potenziometri di offset, quasi mai presenti.

Oltre a questo si possono benissimo modulare anche delle correnti continue.

Anche se non penso che un classe T possa entrare in oscillazione coi componenti esterni.
Hello Verissimo, ma nel TA2024 è presente un DC offset, che non dovrebbe mancare nemmeno sugli altri chip.

PS: anche la scelta del buon Piero è pienamente condivisibile... meglio proteggersi! Oki
Vincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 04.04.09
Numero di messaggi : 3644
Località :
Impianto :

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 22:05
@Barone Rosso ha scritto:Hai sbagliato il punto ... il ta3020 ha una protezione contro i cortocircuiti e sul datasheet c'è espressamente scritto di collegarla ad un relè che blocca le uscite sui diffusori. La stessa cosa penso che valga per il TK2050, per il ta2024 non ho mai guardato.

Ora che ci penso, sulla Fenice 100, se non ricordo male (è stata in uso a casa mia solo pochi giorni), ci dovrebbe essere questo circuito, implementato da un relais sull'uscita per i diffusori.

@Barone Rosso ha scritto:Oltre a questo è noto che i classe T possono produrre una componente continua che va regolata coi due potenziometri di offset, quasi mai presenti.

Solo Topping, Trends e Arjen Helder hanno la regolazione dell'offset sulla 2024. Sulla 2050 Sure è invece presente, anche se, essendo il trimmer un monogiro miniaturizzato, non è proprio agevole da regolare...
Chi vuole utilizzare un 2024 in multiamp attiva è meglio che punti direttamente a una scheda con la regolazione del dc offset. Non penso che altrimenti i tweeter gradirebbero.

@Barone Rosso ha scritto:Anche se non penso che un classe T possa entrare in oscillazione coi componenti esterni.
Non mi ricordo più dove ho letto, però, che se il 2024 viene collegato senza condensatori d'ingresso, in uscita si verrebbe a trovare sui morsetti una tensione dc abbastanza alte. E purtoppo qualcuno ne ha avuto anche conferma! Orrified
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5040
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: Geek Out 450;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 22:37
@Vincenzo ha scritto:Chi vuole utilizzare un 2024 in multiamp attiva è meglio che punti direttamente a una scheda con la regolazione del dc offset. Non penso che altrimenti i tweeter gradirebbero.
Hoping SGRAT SGRAT (chiaro il concetto, vero Wink )... ormai è un paio d'anni che reggono... non me li gufare!

@Vincenzo ha scritto:Non mi ricordo più dove ho letto, però, che se il 2024 viene collegato senza condensatori d'ingresso, in uscita si verrebbe a trovare sui morsetti una tensione dc abbastanza alte. E purtoppo qualcuno ne ha avuto anche conferma! Orrified
Se non erro il buon Maurarte aveva tempo fa scritto che nei classe T i condensatori d'ingresso vanno sempre messi, anche se la sorgente ha già i suoi d'uscita.

Al mio amico questa faccenda della mancanza di blocco sulle uscite nell'architettura Tripath non andava proprio giù... comunque le sue precauzioni si sono alla fine limitate alla misura preventiva dell'offset sia sugli apparecchi appena sballati, che dopo ogni volta che ci era stato appoggiato il saldatore.

Ma nei t-amp, dove c'è un solo componente attivo, ed essendoci i condensatori in ingresso, se il chip non salta (e fortunatamente scalda anche pochissimo), come farebbe a finire la DC sulle uscite?

Hello
Vincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 04.04.09
Numero di messaggi : 3644
Località :
Impianto :

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Mer 14 Ott 2009 - 22:48
@pallapippo ha scritto:
@Vincenzo ha scritto:Chi vuole utilizzare un 2024 in multiamp attiva è meglio che punti direttamente a una scheda con la regolazione del dc offset. Non penso che altrimenti i tweeter gradirebbero.
Hoping SGRAT SGRAT (chiaro il concetto, vero Wink )... ormai è un paio d'anni che reggono... non me li gufare!

Non tutte le schede hanno una dc "elevata" (sempre di 0,xx V parliamo!): alcune come la mia sono (o meglio era.. Hehe ) abbastanza corrette. Poi puoi sempre fare la modifica: bastano due trimmer multigiri e due resistenze.
plankg
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 16.03.09
Numero di messaggi : 692
Località : XY
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Sab 17 Ott 2009 - 13:00
rileggendo il tuo post relativo al Monciccì ho notato che scrivevi:

Ho dapprima tagliato i piedini N.C. per poi attorcigliare, sui rimanenti, le resistenze necessarie, di valore uguale allo schema di Peter Daniel, tranne che per la 20kohm in ingresso che ho dimenticato (data l'emozione immagino.... ) e non ho più rimesso perchè soddisfatto del risultato ottenuto.
Essa fa parte di un partitore resistivo che dovrebbe attenuare il valore in ingresso del segnale, ed essendo piuttosto alta, potrebbe anche essere omessa?
Fatemi sapere


io, come sai non ci capisco nulla (forse anche di meno) ma può centrare qualcosa ?
ciao
avatar
Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Re: si sono scassati i woofer delle mie Energy

il Sab 17 Ott 2009 - 23:51
@pallapippo ha scritto:Ma nei t-amp, dove c'è un solo componente attivo, ed essendoci i condensatori in ingresso, se il chip non salta (e fortunatamente scalda anche pochissimo), come farebbe a finire la DC sulle uscite?


Non hai mai visto un chip o un transistor in corto?
E' più frequente di quanto immagini
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum