T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
47% / 36
No, era meglio quello vecchio
53% / 40
Ultimi argomenti
DAC o CDOggi alle 1:40Calbas
ALIENTEK D8Oggi alle 1:21GP9
HelP! DAC!Oggi alle 0:07RAMONE67
POPU VENUS Ieri alle 7:23gigetto
Vendo cavo HDMI G&BLMar 28 Mar 2017 - 23:03wolfman
I postatori più attivi della settimana
22 Messaggi - 21%
14 Messaggi - 13%
12 Messaggi - 12%
12 Messaggi - 12%
9 Messaggi - 9%
8 Messaggi - 8%
8 Messaggi - 8%
7 Messaggi - 7%
6 Messaggi - 6%
6 Messaggi - 6%
I postatori più attivi del mese
295 Messaggi - 22%
265 Messaggi - 20%
145 Messaggi - 11%
142 Messaggi - 11%
116 Messaggi - 9%
92 Messaggi - 7%
85 Messaggi - 6%
73 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
67 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15440)
15440 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8857)
8857 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 35 utenti in linea :: 4 Registrati, 1 Nascosto e 30 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

enrico massa, fabe-r, Roberto7627, Seti

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
enrico massa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 14.10.13
Numero di messaggi : 1260
Località : roma
Occupazione/Hobby : storia romana/lingua latina
Impianto : http://www.80dreams.it/mangiadischi-penny.asp

Sarà l'impianto del futuro?

il Dom 4 Gen 2015 - 9:47
Due soli pezzi

http://www.amazon.it/Asus-ME173X-1B071A-MeMO-Pad-HD/dp/B00HRTWNB6/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1420359766&sr=8-3&keywords=asus+7+hd


http://www.amazon.it/Advance-Acoustic-AIR-70-Amplificato/dp/B007BZ0MAU/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1420359990&sr=8-1&keywords=advance+acoustic+air70


un tablet con bluetooth aptx(flusso audio in qualità cd) e una coppia di diffusori bt compatibili,totale 457€.La cosa m'incuriosisce parecchio,il prezzo anche e sarebbe la fine di tutti gli apparecchi scatole scatolette cavi Hehe lettori ecc.Si tratta ovviamente di un impianto minimale sulla cui qualità però sarei pronto a scommettere Hoping avendo già nel mio impianto un BT A2DP che fornisce  un discreto standard di ascolto.Abbinandolo a Spotify premium o Grooveshark si avrebbe una libreria di alcune decine di MILIONI di brani relegando negli scaffali i supporti fisici(Crying or Very sad) e questo,da appassionato vinilista,lo dico con un discreto gelo nel cuore. Ma troppo allettante è la praticità di un impianto del genere:sono tentato di sperimentarlo,devo solo superare la mia vinyl/cd addiction Orrified
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3639
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Re: Sarà l'impianto del futuro?

il Dom 4 Gen 2015 - 10:41
No,
l'impianto del futuro è uno stimolatore elettronico
impiantato oltre il sistema uditivo in comunicazione diretta col cervello.
I miliardesimi di watt necessari alla stimolazione sono facilissimi da ottenere
sfruttando la salinità interna del nostro organismo
e quindi non occorreranno batterie,
una volta impiantato non richiede manutenzione.
L'antenna ricevente è di dolo 3 millimetri e ha una copertura di 10 metri
entro cui deve stare il cellulare trasmittente.

Il vantaggio di questo sistema è che la dinamica è illimitata,
la pressione sonora fisicamente non esiste e non ci sono limiti di rottura,
è solo "sensazione" e può essere smisurata,
la risposta in frequenza è intera e ultrapiatta, qualunque sia l'età del soggetto,
entro un'ottava sono programmabili anche infrasuoni e ultrasuoni
escludibili per non rendere innaturale l'ascolto dei rumori, ma attivabili
per nuovi contenuti musicali inimmaginabili.

E' un sistema che io ho provato per 4 giorni a Houston,
dove lo hanno messo a punto,
e per quattro giorni ho ascoltato ininterrottamente "Felicità" di Al Bano
perché il sistema si era incantato e non riuscivano a fermarlo.
Mi hanno assicurato che sono problemi che risolveranno facilmente
prima di commercializzare il prodotto.

Un altro problema che ho avuto è che ogni volta che mi avvicinavo a qualcuno
col cellulare acceso sentivo trrrr trrrr trrrr dei suoi messaggini
e in aereo tutte le frasi del comandante che se la faceva coll'hostess
mentre pilotava a bassa quota.

Il vantaggio più grande del sistema è che fa anche da sveglietta,
ma ti devi infilare un cacciavite nell'orecchio per spengerla.
avatar
lello64
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 6059
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Re: Sarà l'impianto del futuro?

il Dom 4 Gen 2015 - 11:07
@enrico massa ha scritto:
.......Si tratta ovviamente di un impianto minimale sulla cui qualità però sarei pronto a scommettere Hoping avendo già nel mio impianto un BT A2DP che fornisce  un discreto standard di ascolto.Abbinandolo a Spotify premium o Grooveshark si avrebbe una libreria di alcune decine di MILIONI di brani.....

scusa enrico se intervengo ma chi sa quanti hanno sorriso leggendo questo post e pensando a quanto sia catalanico Smile
sono anni che si ascolta la musica in tal guisa tra i fruitori generici ed è da tanto che molti, tra gli ascoltatori un po' più attenti, hanno provato a usare il wireless abbinato ad impianti un po' più importanti di una docking station. se trovi la cosa interessante volevo segnalarti che il BT, anche nelle forme più evolute, non si avvicina nemmeno lontanamente ad altri standard proprietari esistenti. certo è più universale ... però.....
avatar
enrico massa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 14.10.13
Numero di messaggi : 1260
Località : roma
Occupazione/Hobby : storia romana/lingua latina
Impianto : http://www.80dreams.it/mangiadischi-penny.asp

Re: Sarà l'impianto del futuro?

il Dom 4 Gen 2015 - 11:12
Laughing

Walter,il tuo impianto è molto piú futuribile del mio ma gli inconvenienti da te segnalati sono insormontabili:metti che inavvertitamente mi capiti Gigi D'Alessio e mi si blocchi,a me bastano due o tre secondi per subire un ictus Orrified e poi non potrei piú lavarmi le orecchie Scream Hehe
avatar
enrico massa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 14.10.13
Numero di messaggi : 1260
Località : roma
Occupazione/Hobby : storia romana/lingua latina
Impianto : http://www.80dreams.it/mangiadischi-penny.asp

Re: Sarà l'impianto del futuro?

il Dom 4 Gen 2015 - 11:27
@lello64 ha scritto:
@enrico massa ha scritto:
.......Si tratta ovviamente di un impianto minimale sulla cui qualità però sarei pronto a scommettere Hoping avendo già nel mio impianto un BT A2DP che fornisce  un discreto standard di ascolto.Abbinandolo a Spotify premium o Grooveshark si avrebbe una libreria di alcune decine di MILIONI di brani.....

scusa enrico se intervengo ma chi sa quanti hanno sorriso leggendo questo post e pensando a quanto sia catalanico Smile
sono anni che si ascolta la musica in tal guisa tra i fruitori generici ed è da tanto che molti, tra gli ascoltatori un po' più attenti, hanno provato a usare il wireless abbinato ad impianti un po' più importanti di una docking station. se trovi la cosa interessante volevo segnalarti che il BT, anche nelle forme più evolute, non si avvicina nemmeno lontanamente ad altri standard proprietari esistenti. certo è più universale ... però.....
Non ho la certezza (ma aspetto testimonianze)che qualcuno abbia provato un tablet aptx con casse ATTIVE compatibili:la singolarità della proposta è proprio questa,due soli elementi,una sorgente e una coppia di diffusori attivi,null'altro.Nel mio impianto ho un BT ,come detto nel post d'apertura,e ti garantisco che con Spotify(non parliamo quindi di FLAC ma di mp3/320kbps)la qualità è molto vicina al cd.Non ho mai potuto ascoltare un impianto collegato ad un BT aptx,che ha un'uscita a 1,5v ca. contro 0,3/0,4v di un BT a2dp e già questo ne dovrebbe migliorare parecchio le prestazioni  Smile
avatar
lello64
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 6059
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Re: Sarà l'impianto del futuro?

il Dom 4 Gen 2015 - 11:43
@enrico massa ha scritto:
@lello64 ha scritto:

scusa enrico se intervengo ma chi sa quanti hanno sorriso leggendo questo post e pensando a quanto sia catalanico Smile
sono anni che si ascolta la musica in tal guisa tra i fruitori generici ed è da tanto che molti, tra gli ascoltatori un po' più attenti, hanno provato a usare il wireless abbinato ad impianti un po' più importanti di una docking station. se trovi la cosa interessante volevo segnalarti che il BT, anche nelle forme più evolute, non si avvicina nemmeno lontanamente ad altri standard proprietari esistenti. certo è più universale ... però.....
Non ho la certezza (ma aspetto testimonianze)che qualcuno abbia provato un tablet aptx con casse ATTIVE compatibili:la singolarità della proposta è proprio questa,due soli elementi,una sorgente e una coppia di diffusori attivi,null'altro.Nel mio impianto ho un BT ,come detto nel post d'apertura,e ti garantisco che con Spotify(non parliamo quindi di FLAC ma di mp3/320kbps)la qualità è molto vicina al cd.Non ho mai potuto ascoltare un impianto collegato ad un BT aptx,che ha un'uscita a 1,5v ca. contro 0,3/0,4v di un BT a2dp e già questo ne dovrebbe migliorare parecchio le prestazioni  Smile

anche ammesso che il BT possa avvicinarsi sonicamente agli altri standard rimane il fatto che

- devi stare li vicino (negli altri casi la portata è quella della wifi di casa)
- non puoi avere il multi room
- il controllo del volume non interviene sull'hardware ed è grossolano

ma comunque non si sente ai livelli di sonos, airplay ecc ....

avatar
enrico massa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 14.10.13
Numero di messaggi : 1260
Località : roma
Occupazione/Hobby : storia romana/lingua latina
Impianto : http://www.80dreams.it/mangiadischi-penny.asp

Re: Sarà l'impianto del futuro?

il Dom 4 Gen 2015 - 12:16
Non conosco il sistema Sonos/Airplay,proprietà Apple se non erro e questa imho è già una pesante limitazione,ma mi sembra di capire che è appunto un sistema multiroom di elevata qualità,non uno stereo due canali classico(ma correggimi se sbaglio,poiché,ripeto,non conosco proprio il set up)il mio discorso è orientato invece all'evoluzione di un sistema due canali tradizionale,un diffusore a sx e uno a dx,installati in un unico ambiente d'ascolto. Il volume te lo regoli sulle casse attive e il bt ha un raggio d'azione di oltre 10m.,anche a porte chiuse,piú che sufficiente in un normale appartamento.La mia casa è ca.100mq e riesco a trasmettere dal tablet al ric.bt da oltre 9m.e con due porte chiuse,e il mio bt è un elementare Logitec da 29€.Volendo banalizzare Sonos è una senzafilo-diffusione Hehe evoluta,la mia è una proposta d'impianto classica Very Happy
avatar
voolkano
Appassionato
Appassionato
Data d'iscrizione : 13.05.10
Numero di messaggi : 481
Località : Roma/Napoli
Occupazione/Hobby : Informatica
Provincia (Città) : Andante con brio
Impianto :
Salotto
NAS: Synology DS212J - 2TB
Player: PC Win7-spotify/voyage-mpd
Dac: douk XMOS + PCM5102 32bit/384khz
Pre: Linn Kolektor
Amp: TPA3116 Breeze audio
Casse: Canton GLE 70

Cameretta
Player: Notebook - windows/foobar
DAC: Odac by NwAvGuy
Pre: Firestone Audio Mass
Amp: DIY IRAUDAMP7 150W
Casse: DIY Openbaffle CIARE CH250

Desktop:
Player: Notebook - Win7
Amp: Audiophonics TA2024
Casse: Mohr KL20

Re: Sarà l'impianto del futuro?

il Dom 4 Gen 2015 - 12:28
Anche nell'hi-end si è già intrapresa questa strada, di sicuro penso che l'amplificatore, visto come oggetto a se stante, sarà la prima cosa a scomparire andando sempre più verso le casse attive, visti i benefici che questo comporta:

http://www.avantgarde-acoustic.de/zero1/_en/zero-einfach.html
avatar
enrico massa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 14.10.13
Numero di messaggi : 1260
Località : roma
Occupazione/Hobby : storia romana/lingua latina
Impianto : http://www.80dreams.it/mangiadischi-penny.asp

Re: Sarà l'impianto del futuro?

il Dom 4 Gen 2015 - 13:06
@voolkano ha scritto:Anche nell'hi-end si è già intrapresa questa strada, di sicuro penso che l'amplificatore, visto come oggetto a se stante, sarà la prima cosa a scomparire andando sempre più verso le casse attive, visti i benefici che questo comporta:

http://www.avantgarde-acoustic.de/zero1/_en/zero-einfach.html

Orrified Sedicimila dollari!!!È decisamente  un futuro troppo lontano per me  Hehe io pensavo di rimanere in filosofia T,ma come hai detto tu anche l'aiend è su quella strada. Smile
avatar
lello64
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 6059
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Re: Sarà l'impianto del futuro?

il Dom 4 Gen 2015 - 14:41
@enrico massa ha scritto:Non conosco il sistema Sonos/Airplay,proprietà Apple se non erro e questa imho è già una pesante limitazione

pesantissima limitazione e infatti mi auguro che venga settato uno standard e che sia economico. google si è concentrata sul video ma la strada mi sembra avviata. l'equivalente della apple tv di google costa 35 euro. non ha l'uscita audio digitale ma pian pianino magari ci sia arriva....

p.s.
sonos e airplay sono due protocolli diversi, solo il secondo appartiene ad apple. erano due esempi, ce ne sarebbero altri.
avatar
Albert^ONE
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 23.10.10
Numero di messaggi : 5364
Località : Lanciano(ch) Abruzzo

Re: Sarà l'impianto del futuro?

il Dom 4 Gen 2015 - 15:15
Più che impianto del futuro mi sembra un'impianto per sentire nel migliore delle ipotesi in modo a mala pena sufficiente. Smile
avatar
lello64
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 6059
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Re: Sarà l'impianto del futuro?

il Dom 4 Gen 2015 - 15:35
@Albert^ONE ha scritto:Più che impianto del futuro mi sembra un'impianto per sentire nel migliore delle ipotesi in modo a mala pena sufficiente. Smile

è chiaro che è tutto soggettivo e dipende dall'uso che se ne fa
se ad esempio si ascolta musica da spotify e simili con una apple tv collegata ad un dac via ottico il collo di bottiglia non è la apple tv, è spotify
in altri termini, se per comodità si accetta la qualità di spotify, affidarla ad un sistema wireless di pregio non è ulteriormente penalizzante

ps
ovviamente parlo di spotify premium, se no lasciamo perdere proprio ogni considerazione
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum