T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Minidisc & Batteria
Oggi alle 9:36 Da ftalien77

» (TE) Vendo cuffia HiFiMan HE560
Oggi alle 9:13 Da 55dsl

» Vu meter audio
Oggi alle 9:05 Da clipper

» Giradischi project essential II
Oggi alle 8:57 Da Riccardo.Val

» Topic'it, nuova applicazione mobile per il T-Forum
Oggi alle 8:36 Da Cix62

» DAC per Raspberry
Oggi alle 7:19 Da franz159

» Diffusore triste, voglio provare
Oggi alle 6:46 Da nicola.corro

» [PA] Vendo Giradischi Project genie rpm 1.3
Oggi alle 3:37 Da mastri81

» [PA] Vendo Amplificatore Harman Kardon HK680
Oggi alle 3:26 Da mastri81

» Mission LX-2
Oggi alle 0:58 Da Kha-Jinn

» Dubbi su Bluetooth
Ieri alle 21:07 Da GP9

» FX 802 vs Bantam Monoblock vs Nad 325BEE
Ieri alle 21:06 Da pinkflo2

» player di rete denon o marantz , ne vale la pena?
Ieri alle 21:06 Da gabri65

» Continuo con il Rasp o lascio perdere?
Ieri alle 20:51 Da gabri65

» Sorgente in sostituzione del Raspberry+Hifiberry
Ieri alle 20:36 Da gabri65

» Emu 1212m pci ex
Ieri alle 17:42 Da franz 01

» Am Audio A5 850 euro
Ieri alle 17:41 Da franz 01

» Sony uhp h1
Ieri alle 17:11 Da Luca Marchetti

» Consiglio gruppi power metal
Ieri alle 17:10 Da pij

» Invertire Sx con DX
Ieri alle 16:45 Da hsh1979

» PS Audio Nuwave o M2tech Young
Ieri alle 15:52 Da alessioashtangi

» Consiglio per upgrade diffusori / upgrade impianto
Ieri alle 13:01 Da giucam61

» Aleph 2 classe A 100W di Nelson Pass - chi ben comincia
Ieri alle 12:58 Da neno_07

» aiuto miglioramento sala d'ascolto
Ieri alle 12:10 Da gubos

» problema audio con Thorens TD320MKii
Ieri alle 10:59 Da elmolewis

» Cerco pre prebby hv
Ieri alle 9:59 Da verderame

» [Vendo] Nad C316BEE €210
Ieri alle 8:47 Da Dreammachine

» Acquisto dussun dove ?
Ieri alle 8:43 Da chiccoevani

» Nuovo Douk Dac
Lun 16 Ott 2017 - 23:55 Da uncletoma

» Consiglio impianto per diffusori KEF Coda 70
Lun 16 Ott 2017 - 21:44 Da Kha-Jinn

Statistiche
Abbiamo 11084 membri registrati
L'ultimo utente registrato è HeyGio'

I nostri membri hanno inviato un totale di 797329 messaggi in 51697 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
clipper
 
Masterix
 
GP9
 
Kha-Jinn
 
erduca
 
gabri65
 
ftalien77
 
Luca Marchetti
 
nicola.corro
 

I postatori più attivi del mese
lello64
 
giucam61
 
nerone
 
dinamanu
 
ftalien77
 
Masterix
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
kalium
 
erduca
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15532)
 
Silver Black (15480)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9195)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 62 utenti in linea: 10 Registrati, 2 Nascosti e 50 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

diechirico, francolok, francossido, ftalien77, mariokart2002, Masterix, misterdadone, sportyerre, V-Twin, Zio

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


dac e DSD - cosa significa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

dac e DSD - cosa significa

Messaggio  spocry il Mer 17 Set 2014 - 10:34

qualcuno esperto mi può gentilmente spiegare cosa significa DSD e in parole pratiche che implementazione ha sui DAC di ultima generazione?
grazie in anticipo
avatar
spocry
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 28.08.09
Numero di messaggi : 863
Località : Torino
Provincia (Città) : TO
Impianto :
Spoiler:
Impianto di riferimento
Sorgente CD Player Sony CDP XB-930 fixed pickup + PC portatile
DAC Musical Fidelity V-DAC supermodificato con batteria
Pre Audioresearch LS-7 Valvolare
Finale AudioResearch V35 Valvolare
Cavi di segnale Monster Cable Interlink
Cavi di potenza autocostruiti
Diffusori Sonus Faber Cremona Auditor + Stands originali

impianto secondario
sorgente: PC + Foobar + pennetta hiface + vdac I modificato alimentato a batteria
ampli: sonus faber power amator
diffusori: sonus faber Minima FM2

impianto Home Theatre
Sorgente audio/video Htpc
Display LCD 40" Samsung
Proiettore Espon TW20h
Processore digitale dolby Sony
Finale Multicanale Rotel RB-985 100 w x 5 certficato THX
diffusori frontali Sonus Faber Minima Amator
diffusore centrale Sonus Faber Piccolo Solo
diffusori posteriori Sonus Faber Wall Home
Sub Velodyne
Cavi tutti autocostruiti su progetto TNT


Tornare in alto Andare in basso

Re: dac e DSD - cosa significa

Messaggio  emmeci il Mer 17 Set 2014 - 16:07

Smile Mbe... DSD sta per Direct Stream Digital In pratica è un acronimo brevettato da Philips e Sony per il lancio dell'allora nuovo supporto audiofilo SACD. In realtà la teoria, tipo di modulazione, che sta alla dase del DSD non è certo cosa nuova (PDM-PWM), e detto in parole povere è un diverso modo di modulare e ricostrurie i segnali rispetto al PCM. Il fatto che al momento ci sia una "piccola euforia" nel rilascio di nuovi DAC che possono leggere in maniera "nativa" questo formato (attenzione, molti music plaeyr lo possono interpretare, ma poi verso il DAC lo reimpacchettano in PCM (DoP) sta nel aftto che il brevetto originale è scaduto. Sony e Philips non si sono curati di rinnovarlo considerando l'esperienza SACD come morta e sepolta, ma al contempo questo ha permesso a molte case discografiche e a distributori on-line dimettere in commercio (download) molti titoli con master originali DSD e non... è qui mi taccio perchè sento puzza di bruciato! Laughing

Ciao Mauro
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: dac e DSD - cosa significa

Messaggio  spocry il Mer 17 Set 2014 - 19:37

ti ringrazio e mi complimento per la tua esauriente risposta.
In pratica se dai in pasto a foobar un brano in dsd decidi tu se tenerlo nativo in DSD e allora se ne occupera il dac (ovviamente deve essere predisposto e di ultima generazione) della transcodifica.
in caso invece non se ne occupi il dac la conversione in pcm la fa il sw se predisposto
ho capito bene?
avatar
spocry
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 28.08.09
Numero di messaggi : 863
Località : Torino
Provincia (Città) : TO
Impianto :
Spoiler:
Impianto di riferimento
Sorgente CD Player Sony CDP XB-930 fixed pickup + PC portatile
DAC Musical Fidelity V-DAC supermodificato con batteria
Pre Audioresearch LS-7 Valvolare
Finale AudioResearch V35 Valvolare
Cavi di segnale Monster Cable Interlink
Cavi di potenza autocostruiti
Diffusori Sonus Faber Cremona Auditor + Stands originali

impianto secondario
sorgente: PC + Foobar + pennetta hiface + vdac I modificato alimentato a batteria
ampli: sonus faber power amator
diffusori: sonus faber Minima FM2

impianto Home Theatre
Sorgente audio/video Htpc
Display LCD 40" Samsung
Proiettore Espon TW20h
Processore digitale dolby Sony
Finale Multicanale Rotel RB-985 100 w x 5 certficato THX
diffusori frontali Sonus Faber Minima Amator
diffusore centrale Sonus Faber Piccolo Solo
diffusori posteriori Sonus Faber Wall Home
Sub Velodyne
Cavi tutti autocostruiti su progetto TNT


Tornare in alto Andare in basso

Re: dac e DSD - cosa significa

Messaggio  emmeci il Mer 17 Set 2014 - 20:53

Smile Si... hai capito bene! Per Foobar puoi seguire questa procedura:
http://www.audiostream.com/content/how-play-dsd-file-using-foobar2000
In pratica quando i file asio saranno riconosciuti da foobar ti compariranno con l'estensione fb2k.
E' fondamentale che il DAC DSD abbia i suoi driver scritti a tal proposito... diversamente entriamo in un zona per me oscura!
Con J-river è abbastanza più semplice, ti basterà agire sui settaggi interni che sono abbastanza intuitivi.
La prova del fatto che tutto funziona a dovere in generale l'avrai dal fatto che sul tuo DAC compariranno le indicazioni DSD64 o 128 ove previsto.
Ovviamente il tutto può funzionare solo da USB. TOSLINK e SPDIF prevedono per protocollo l'impacchettamento PCM.
Ciao MAuro
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: dac e DSD - cosa significa

Messaggio  spocry il Gio 18 Set 2014 - 11:37

mi chiedo se il gioco vale la candela
nel senso dovendo acquistare un dac secondo voi è importante che sia DSD compatibile?
avatar
spocry
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 28.08.09
Numero di messaggi : 863
Località : Torino
Provincia (Città) : TO
Impianto :
Spoiler:
Impianto di riferimento
Sorgente CD Player Sony CDP XB-930 fixed pickup + PC portatile
DAC Musical Fidelity V-DAC supermodificato con batteria
Pre Audioresearch LS-7 Valvolare
Finale AudioResearch V35 Valvolare
Cavi di segnale Monster Cable Interlink
Cavi di potenza autocostruiti
Diffusori Sonus Faber Cremona Auditor + Stands originali

impianto secondario
sorgente: PC + Foobar + pennetta hiface + vdac I modificato alimentato a batteria
ampli: sonus faber power amator
diffusori: sonus faber Minima FM2

impianto Home Theatre
Sorgente audio/video Htpc
Display LCD 40" Samsung
Proiettore Espon TW20h
Processore digitale dolby Sony
Finale Multicanale Rotel RB-985 100 w x 5 certficato THX
diffusori frontali Sonus Faber Minima Amator
diffusore centrale Sonus Faber Piccolo Solo
diffusori posteriori Sonus Faber Wall Home
Sub Velodyne
Cavi tutti autocostruiti su progetto TNT


Tornare in alto Andare in basso

Re: dac e DSD - cosa significa

Messaggio  emmeci il Gio 18 Set 2014 - 12:51

spocry ha scritto:mi chiedo se il gioco vale la candela
nel senso dovendo acquistare un dac secondo voi è importante che sia DSD compatibile?

Difficile... e poi bisognerebbe saper prevedere i futuro con una certa... accuratezza! Laughing
Posso dirti:
NO: il futuro sembra decisamente orientato vesso i vari formati PCM ed è difficile capire chi realizza master originariamente DSD.
SI: se hai molto materiale di qualità in DSD e non vuoi passare per la conversione PCM prima dell'ascolto... d+ non so'!
Mauro
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: dac e DSD - cosa significa

Messaggio  donluca il Gio 18 Set 2014 - 13:55

Che io sappia nessuno registra più i master in DSD e il formato è morto, quindi nuovi dischi in DSD non penso ne usciranno.

Però tutti i vecchi dischi, se esistono ancora i master, può essere che li rifaranno in DSD attraverso download digitale.

Nel dubbio tra PCM e DSD vai di vinile e via. Hehe
avatar
donluca
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 07.11.11
Numero di messaggi : 3686
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Visionario informatico
Provincia (Città) : Roma
Impianto :
Spoiler:
Impianto principale:
Lettore SACD/DVDA: Yamaha S2700
Giradischi: Pro-ject Debut Carbon
Testina: Ortofon Super OM40
Pre Phono: NVA Phono 1
Pre-Amplificatore: Eden Passive Preamplifier
Finale: Advance Acoustics MAA406
Diffusori: Castle Conway 3 (moddati con dadi ciechi)

Impianto in camera:
Sorgente: iMac 27"
DAC: T.C. electronic Desktop Konnekt 6 (da moddare)
Giradischi: Rotel RP-900
Testina: Ortofon 2M Red
Pre Phono: Cambridge P540
Amplificatori: troppi (attualmente Sansui AU-217 II, rigenerato, da moddare)
Diffusori: Quad L-ite (da cambiare)
Amplificatore cuffie: Perreaux SXH2
Cuffie: HiFiMan HE-400, AKG K601, Creative Aurvana Live!, Xears XE200Pro, AKG Q460


http://16bitaudiophileproject.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: dac e DSD - cosa significa

Messaggio  furio il Sab 20 Set 2014 - 9:14

Hmmm, non sono convinto che la questione DSD si possa liquidare in fretta.
Personalissima opinione: io credo che sia il formato digitale più performante in assoluto.
Ho sempre avvertito (con molti lettori SACD, anche non costosi) una piacevolezza direi analogica.
Messaggio ricco, dettagli chiari, nessuna fatica d'ascolto.
Sensibilmente superiore al PCM.  Almeno ricordando vecchi confronti tra DVD-Audio e SACD, quando avevo tempo per spaccare il bit in quattro.
Oggi con i file in rete ed i nostri santi DAC il panorama è nettamente cambiato, ma proprio qui sembra che il DSD stia riprendendo una rivincita dopo la sconfitta del formato solido SACD.
Nelle prove del DAC Korg DS-DAC-100 su AudioReview numero 351 si è evidenziato che convertire in analogico file 44-16 con modalità DSD da incredibili risultati.
Bisogna far fare al software a bordo del player la conversione PCM -> DSD ed avere un DAC che legga il formato DSD ovviamente.

Sullo stesso numero della rivista si riprende l'analisi del formato e si vede bene una cosa per me fondamentale (personalissima opinione).
La conversione multi-bit ha un tallone d'achille: anche nei circuiti integrati, si tratta di schemi circuitali con resistenze pesate, i bit meno significativi hanno associate correnti molto basse, a quel livello la linearità è delicatissima.
Uno stadio uni-bit ad alta frequenza sembra intrinsecamente più "fedele"

Se poi considerate che i DAC alla moda oggi (tutta la famiglia SABRE) hanno una sezione di conversione DSD nativa, allora sorge spontanea la domanda: perchè non provarci?
A bordo del mio OPPO e con il mio AudioPC e Foobar credo sia possibile, appena riesco (spero prima del 2023), vi dico che ne penso...
Intanto i miei SACD suonano da Dio ed i file DSD che trovo in rete idem.

Non sono certo che nessuno faccia master DSD, l'editing è costoso (un tempo erano macchine dedicate), ma oggi tutto costa meno.
Credo che  in ambito classica la cosa sia tuttora attiva in molti studi, ma non ho testimonianze sicure...
avatar
furio
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 22.10.11
Numero di messaggi : 662
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Ateo praticante / rockettaro impenitente
Provincia (Città) : TO
Impianto : HTPC, Oppo BDP-105, Thorens TD 145MK11,
braccio Grace, pick-up Fideliry Research FR-1 MKII;
Pre monotriodo, finale con Hypex NC400;
Denon AVR3808; Casse tre vie autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: dac e DSD - cosa significa

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum