T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» ALIENTEK D8
Oggi alle 22:48 Da Andrea Livi

» Software APM Tool Lite
Oggi alle 20:03 Da natale55

» Cavi di potenza non intrecciati o twistati
Oggi alle 14:36 Da nerone

» Gabris amp Calypso
Oggi alle 12:02 Da giucam61

» Rega Vs roksan kandy k3
Oggi alle 11:58 Da GP9

» Crescendo by Airtech
Oggi alle 11:50 Da giucam61

» Dac Mini 2496 [AK4393 - AK4396]
Oggi alle 10:28 Da evil81

» Chi mi aiuta con un filtro notch?
Oggi alle 9:49 Da giucam61

» DENAFRIPS ARES R2R DAC
Oggi alle 9:39 Da giucam61

» (Veneto) VENDO PMC TB-2SAII
Oggi alle 9:09 Da simonluka

» (Veneto) VENDO CHARIO CONSTELLATION PHOENIX
Oggi alle 9:08 Da simonluka

» aiuto per dissipatori per alimentatore lt3080 lt3083
Ieri alle 21:59 Da edo357mag

» Amplificatori t-amp principalmente per musica in stereofonia e per l'home theatre
Ieri alle 19:57 Da davidcop68

» Cambio diffussori da scaffale max 500euro
Ieri alle 19:54 Da natale55

» Pioneer a 209r Ne vale la pena???
Ieri alle 18:55 Da MaurArte

» ixtreamer
Ieri alle 18:00 Da erduca

» Mo-gu S800 - piccolo e combattivo
Ieri alle 17:08 Da Motogiullare

» Rip DSD
Ieri alle 15:04 Da Calbas

» Dynamat questo sconosciuto....
Ieri alle 15:03 Da dinamanu

» I cavi di potenza, questi sconosciuti
Ieri alle 14:28 Da Aunktintaun

» Quale Gira ?
Ieri alle 13:50 Da kalium

» (PU) Vendo DAC JOB DA24/96 GOLDMUND ALIZE made in Svizzera 300,00
Ieri alle 8:18 Da alessandro1

» Vendo Ampli FDA IAMD V200 90€
Ieri alle 8:05 Da memory_man

» Musica liquida: che fare?
Ieri alle 1:41 Da mauretto

» [CB + s.s.] Vendo vinili: ampia scelta
Ieri alle 1:21 Da gannjunior

» (MI) Lista vinile in vendita
Ieri alle 1:12 Da gannjunior

» Rimetto in vendita tutti i miei Blu-Ray
Ieri alle 0:35 Da gannjunior

» Neofita,quale amp per B&W 805matrix
Gio 27 Apr 2017 - 22:55 Da Odos

» Consiglio cuffie in-ear
Gio 27 Apr 2017 - 21:16 Da uncletoma

» Project Carbon Esprit 2M Red su Subito
Gio 27 Apr 2017 - 16:57 Da mumps

Statistiche
Abbiamo 10771 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Pitt

I nostri membri hanno inviato un totale di 784659 messaggi in 51000 argomenti
I postatori più attivi del mese
giucam61
 
Aunktintaun
 
dinamanu
 
nerone
 
fritznet
 
Seti
 
kalium
 
Calbas
 
CHAOSFERE
 
Motogiullare
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19630)
 
schwantz34 (15499)
 
Silver Black (15455)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10261)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8923)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 58 utenti in linea :: 3 Registrati, 2 Nascosti e 53 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

dinamanu, luigigi, nerone

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking

Interazione tra diffusore e ambiente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Interazione tra diffusore e ambiente

Messaggio  Zio il Mer 10 Set 2014 - 8:03

Se si ha un diffusore con una risposta estremamente piatta e lo si posiziona in ambiente, all'ascoltatore arriverà una risposta non perfettamente piatta.
Quanto un ambiente può influire sulla risposta di un diffusore in termini di db sull’intera gamma riprodotta?

Inoltre, di quanto calano indicativamente i db in funzione della distanza tra diffusore e ascoltatore?
Nel senso che la sensibilità dichiarata negli AP è a 1m: ma se io ascolto da 3m, di quanto si può ipotizzare la diminuzione di db?
avatar
Zio
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.13
Numero di messaggi : 2684
Provincia (Città) : Parma e Verona
Impianto :
Clicca se sei curioso:
Impianto in uso:
- Notebook con Foobar su W7
- Netbook con Daphile
- Douk DAC
- Marantz SR-4400
- Advance Acoustic MAA 406
- Dipolo Diy
- Cavi segnale RCA Diy very cheap
- Cavi potenza TNT Star Diy
- SUB JBL Diy per prima ottava
Nel cassetto:
- Yarland M34 con KT66
- Abletec ALC240
- Luxman C-03
- Breeze Audio TPA3116
- Marantz CD-67 SE
- Thorens TD180 con Goldring 10-20
- EQ YAMAHA EQ-500
- DAC Tascam us144 mkii
- Scythe SCBKS-1100 Kro Craft
- qualche altoparlante
- componenti per Crossover a volontà...
- Notebook con REW e microfono


Clicca se NON sei curioso:
Ma se non sei curioso...
perchè hai cliccato!!





Tornare in alto Andare in basso

Re: Interazione tra diffusore e ambiente

Messaggio  valterneri il Mer 10 Set 2014 - 8:24

@Zio ha scritto:... quanto un ambiente può influire sulla risposta di un diffusore in termini di db ... ?
... quanto calano indicativamente i db in funzione della distanza ...?
1) di neanche mezzo dB si dispiattizza la curva
2) pari pari di quanto la matematica dice: di 4 ogni raddoppio

IHMO 
IsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsle
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3645
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Interazione tra diffusore e ambiente

Messaggio  Zio il Mer 10 Set 2014 - 8:35

@valterneri ha scritto:
1) di neanche mezzo dB si dispiattizza la curva
Forse non mi sono spiegato bene.
Sul fatto che ciò che esce da diffusore non cambia, è chiaro.
Discorso differente è ciò che arriva alle orecchie dell'ascoltatore per effetto della reazione della stanza alle onde acustiche.
Se metto i microfono a 1m dal diffusore in campo aperto ho una risposta piatta
Se lo piazzo nella stanza ho delle differenze nell'ordine dei 5db in + o -. Cioè a 100Hz ho un +5db, mentre a 300 ho un -4db, e così via...
Quanto è normale questa situazione?

@valterneri ha scritto:
2) pari pari di quanto la matematica dice: di 4 ogni raddoppio
Questo era quello che pensavo anche io, e mi torna.
avatar
Zio
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.13
Numero di messaggi : 2684
Provincia (Città) : Parma e Verona
Impianto :
Clicca se sei curioso:
Impianto in uso:
- Notebook con Foobar su W7
- Netbook con Daphile
- Douk DAC
- Marantz SR-4400
- Advance Acoustic MAA 406
- Dipolo Diy
- Cavi segnale RCA Diy very cheap
- Cavi potenza TNT Star Diy
- SUB JBL Diy per prima ottava
Nel cassetto:
- Yarland M34 con KT66
- Abletec ALC240
- Luxman C-03
- Breeze Audio TPA3116
- Marantz CD-67 SE
- Thorens TD180 con Goldring 10-20
- EQ YAMAHA EQ-500
- DAC Tascam us144 mkii
- Scythe SCBKS-1100 Kro Craft
- qualche altoparlante
- componenti per Crossover a volontà...
- Notebook con REW e microfono


Clicca se NON sei curioso:
Ma se non sei curioso...
perchè hai cliccato!!





Tornare in alto Andare in basso

Re: Interazione tra diffusore e ambiente

Messaggio  valterneri il Mer 10 Set 2014 - 11:07

@Zio ha scritto:
@valterneri ha scritto:1) di neanche mezzo dB si dispiattizza la curva
Forse non mi sono spiegato bene.
@valterneri ha scritto:
2) pari pari di quanto la matematica dice: di 4 ogni raddoppio
Questo era quello che pensavo anche io, e mi torna.
Ti spiego come ti spiegherebbe un professore:

Una prima deformazione della risposta in frequenza la si ha perché
l'angolo e la somma tra woofer midrange e tweeter cambiano,
ma questo difetto intrinseco dei sistemi non puntiformi e soprattutto multivia
è da trascurare per semplicità, altrimenti non si arriva agli altri due problemi.

Il disturbo delle onde riflesse è via via crescente col crescere della distanza,
la quantità e il modo di questo disturbo è in funzione della forma ambientale
e dalle distanze cassa-pareti-microfono, è quindi quasi imprevedibile,
ma è potente.
Il motivo perché sia via via crescente con la distanza è semplice:
allontanandoci il suono diretto della cassa decresce
mentre la media delle riflessioni rimane costante, dato che l'ambiente è chiuso.
In ogni punto troviamo deformazioni differenti perché il campo è complesso.

Questa spiegazione contiene anche la spiegazione alla seconda domanda:
man mano che ci allontaniamo il suono diretto decresce,
ma le riflessioni acquistano percentualmente importanza, ne consegue che
dopo un primo decadimento si raggiunge una certa stabilità del livello
dovuto al sopravvento delle onde riflesse pressappoco onnipresenti
nell'ambiente chiuso. Pressappoco, naturalmente!
In pratica: ci si allontana dalla cassa, ma non possiamo né sfuggire
né allontanarci dalle riflessioni.

Precisando, per spiegare la mia risposta provocatoria di prima:
non cambia la risposta ed il comportamento della cassa,
ma cambia ciò che vede il microfono.

Però io non smetto mai di giocare e quindi .....
provocazione 2: la spiegazione completa che ho fatto qui sopra
è completamente sbagliata, perché?

Isle Isle  Isle  Isle  Isle  Isle  Isle  Isle  Isle  Isle  Isle  Isle Isle Isle Isle Isle Isle
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3645
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Interazione tra diffusore e ambiente

Messaggio  Zio il Mer 10 Set 2014 - 11:23

@valterneri ha scritto:
provocazione 2: la spiegazione completa che ho fatto qui sopra
è completamente sbagliata, perché?
Le so tutte!!!
Perchè ascolti in cuffia? Laughing Laughing Laughing



A parte gli scherzi...
Ho notato che se metto i diffusori in posizione simmetrica nella stanza ho rinforzi e cancellazioni localizzate maggiori, se invece li metto in posizione leggermente asimmetrica rispetto alle pareti laterali, questi effetti sono meno evidenti e distribuiti in modo più omogeneo.
Ciò significa che le riflessioni e le cancellazioni dei 2 diffusori, si sommano... La seconda possibilità è che ho detto una boiata!

PS: sei troppo colto per il mio cervello che più si avanza con l'età più si atrofizza! Ehi, solo il cervello, tutto il resto funziona ancora!!! Hehe Hehe
avatar
Zio
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.13
Numero di messaggi : 2684
Provincia (Città) : Parma e Verona
Impianto :
Clicca se sei curioso:
Impianto in uso:
- Notebook con Foobar su W7
- Netbook con Daphile
- Douk DAC
- Marantz SR-4400
- Advance Acoustic MAA 406
- Dipolo Diy
- Cavi segnale RCA Diy very cheap
- Cavi potenza TNT Star Diy
- SUB JBL Diy per prima ottava
Nel cassetto:
- Yarland M34 con KT66
- Abletec ALC240
- Luxman C-03
- Breeze Audio TPA3116
- Marantz CD-67 SE
- Thorens TD180 con Goldring 10-20
- EQ YAMAHA EQ-500
- DAC Tascam us144 mkii
- Scythe SCBKS-1100 Kro Craft
- qualche altoparlante
- componenti per Crossover a volontà...
- Notebook con REW e microfono


Clicca se NON sei curioso:
Ma se non sei curioso...
perchè hai cliccato!!





Tornare in alto Andare in basso

Re: Interazione tra diffusore e ambiente

Messaggio  valterneri il Mer 10 Set 2014 - 12:02

@Zio ha scritto:... se metto i diffusori in posizione simmetrica nella stanza
ho rinforzi e cancellazioni localizzate maggiori,
se invece li metto in posizione leggermente asimmetrica
questi effetti sono meno evidenti e distribuiti in modo più omogeneo.
Ciò significa che ....
Una buona saletta d'ascolto deve essere: simmetrica leggermente asimmetrica,
sia nelle posizioni che nell'arredamento e nella forma.

@Zio ha scritto:...PS: sei troppo colto per il mio cervello che più si avanza con l'età più si atrofizza!
http://www.tforumhifi.com/t41657-c-e-mica-qui-un-vecchio-e-decrepito-tecnico-con-un-barlume-di-memoria?highlight=decrepito
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3645
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Interazione tra diffusore e ambiente

Messaggio  beppe61 il Mer 10 Set 2014 - 12:50

@valterneri ha scritto:
@Zio ha scritto:... quanto un ambiente può influire sulla risposta di un diffusore in termini di db ... ?
... quanto calano indicativamente i db in funzione della distanza ...?
1) di neanche mezzo dB si dispiattizza la curva
2) pari pari di quanto la matematica dice: di 4 ogni raddoppio

IHMO 
IsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsleIsle

Non sono 3 db ad ogni raddoppio? Mmm

beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1601
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Interazione tra diffusore e ambiente

Messaggio  valterneri il Mer 10 Set 2014 - 13:03

@beppe61 ha scritto:
@valterneri ha scritto:2) pari pari di quanto la matematica dice: di 4 ogni raddoppio
Non sono 3 db ad ogni raddoppio? Mmm
La mia frase completa sarebbe:
il livello diminuisce di 4 volte ad ogni raddoppio della distanza, non dB.

Però tornerei sulla mia seconda provocazione:
la spiegazione "da professore" che ho fatto è giusta e abbastanza precisa (credo)
ma .... "qualcosa non va"
ed è un "qualcosa" di fondamentale importanza. Scavate, cercate e contradditemi!
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3645
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Interazione tra diffusore e ambiente

Messaggio  Zio il Mer 10 Set 2014 - 14:11

@valterneri ha scritto:Però tornerei sulla mia seconda provocazione:
la spiegazione "da professore" che ho fatto è giusta e abbastanza precisa (credo)
ma .... "qualcosa non va"
ed è un "qualcosa" di fondamentale importanza. Scavate, cercate e contradditemi!
Il documento che mi incuriosiva è questo:
http://www.diegm.uniud.it/prof-comini/app_acu.pdf
a pagina 28 c'è un grafico che fa vedere il livello di pressione acustica all'interno di un locale chiuso. Quindi le dimensioni del locale incidono.
Si dice che "l’andamento in prossimità della sorgente è quello di campo libero, con una riduzione di 6 dB ad ogni raddoppio della distanza", ma poi entra in gioco la stanza, cioè le riflessioni.
Tant'è che a pag 23 si dice che all'aperto "e il livello di pressione sonora diminuisce di 6 dB ad ogni raddoppio della distanza dalla sorgente".

A questo punto chiedo a Valter se su questi aspetti sei d'accordo. Così almeno partiamo da punti fissi.
Immagino che anche l'arredamento della stanza incida, non solo le dimensioni, altrimenti non si spiegherebbe il funzionamento delle trappole.

Mi viene in mente questo 3D :
http://www.tforumhifi.com/t43152-collegamento-altoparlanti-serie-o-parallelo-diefferenze-qualitative?highlight=serie
ad un certo punto mi sono perso e non so com'è andata a finire... alla fine mi succederà la stessa cosa anche qui!
avatar
Zio
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.13
Numero di messaggi : 2684
Provincia (Città) : Parma e Verona
Impianto :
Clicca se sei curioso:
Impianto in uso:
- Notebook con Foobar su W7
- Netbook con Daphile
- Douk DAC
- Marantz SR-4400
- Advance Acoustic MAA 406
- Dipolo Diy
- Cavi segnale RCA Diy very cheap
- Cavi potenza TNT Star Diy
- SUB JBL Diy per prima ottava
Nel cassetto:
- Yarland M34 con KT66
- Abletec ALC240
- Luxman C-03
- Breeze Audio TPA3116
- Marantz CD-67 SE
- Thorens TD180 con Goldring 10-20
- EQ YAMAHA EQ-500
- DAC Tascam us144 mkii
- Scythe SCBKS-1100 Kro Craft
- qualche altoparlante
- componenti per Crossover a volontà...
- Notebook con REW e microfono


Clicca se NON sei curioso:
Ma se non sei curioso...
perchè hai cliccato!!





Tornare in alto Andare in basso

Re: Interazione tra diffusore e ambiente

Messaggio  valterneri il Mer 10 Set 2014 - 14:25

@Zio ha scritto:chiedo a Valter se su questi aspetti sei d'accordo.

.... Mi viene in mente questo 3D :
http://www.tforumhifi.com/t43152-collegamento-altoparlanti-serie-o-parallelo-diefferenze-qualitative?highlight=serie
ad un certo punto mi sono perso e non so com'è andata a finire...
alla fine mi succederà la stessa cosa anche qui!

A prima vista il testo riportato è fatto bene,
naturalmente, direi, è fisica semplice, ben studiata e ben spiegata,
ma lo leggerò questa notte,
ora ho Paul Hindemith di fronte a me che devo produrre e fatico a stare sveglio.

Il 3D serie/parallelo si è arenato per caos,
per proseguire ne iniziai un altro che si chiamava "La misura degli errori"
che proseguirò,
ma è difficile spiegare a chi crede nel sentito dire,
ma proseguirò!
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3645
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum