T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» VENDO Kit preamplificatore Sbilanciato->Bilanciato per Anaview/hypex/icepower ecc
Oggi a 16:48 Da MrTheCarbon

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Oggi a 16:35 Da dinamanu

» Problemi con la rotazione a 45RPM - Thorens
Oggi a 16:11 Da enrico massa

» nuove diva 262
Oggi a 16:07 Da CHAOSFERE

» Giradischi - quesiti & consigli
Oggi a 15:52 Da p.cristallini

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Oggi a 15:35 Da CHAOSFERE

» leboncoin.fr: Qualcuno è riuscito a comprare qualcosa?
Oggi a 15:04 Da R!ck

» Recupero vinile rovinato
Oggi a 14:55 Da sportyerre

» AUDIOLAB 8000SE
Oggi a 14:38 Da Gabriele Barnabei

» [Risolto]ECC99
Oggi a 12:55 Da dinamanu

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Oggi a 12:12 Da kondor

» Player hi fi
Oggi a 12:09 Da Tasso

» Lettore CD max 200 euro
Oggi a 11:32 Da dinamanu

» Quale cavo ottico per il CD?
Oggi a 11:22 Da dinamanu

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Oggi a 11:07 Da gigetto

» (BO) vendo diffusori Klipsch Heresy 3 1200 euro+ss
Oggi a 9:27 Da schwantz34

» impianto entry -level
Oggi a 9:20 Da giucam61

» NO al solito condotto reflex
Ieri a 23:17 Da Abe1977

» Amplificatore per chiudere il cerchio
Ieri a 19:14 Da Sistox

» Monitor Audio Silver 1 vs B6W 686 s2
Ieri a 18:45 Da dinamanu

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Ieri a 18:32 Da Angel2000

» Player portatile
Ieri a 18:13 Da p.cristallini

» Fonometro Professionale
Ieri a 16:01 Da Docarlo

» Suono un pò duro.....
Ieri a 15:53 Da gigetto

» Acquisto Amplificatore Integrato + Diffusori. Help me !
Ieri a 9:43 Da natale55

» RI-dividere tracce da unico file
Ieri a 9:16 Da lello64

» CAIMAN SEG
Ieri a 9:14 Da Masterix

» Chromecast audio e spotify.
Ieri a 8:04 Da sportyerre

» Rotel RA 1570 con dac incorporato.
Ieri a 6:40 Da micio_mao

» alimentatore autocostruito per alta fedeltà da 7/10 A
Ieri a 0:01 Da dinamanu

» Canale che gracchia e sparisce su Musical Fidelity A1
Gio 1 Dic 2016 - 23:45 Da dinamanu

» JRiver 22
Gio 1 Dic 2016 - 21:26 Da Nadir81

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Gio 1 Dic 2016 - 21:26 Da Angel2000

» quale alimentatore già pronto all'uso per un TPA 3116?
Gio 1 Dic 2016 - 21:06 Da Angel2000

» (SR+SS) Kit pcb Pass Aleph 3 + componenti
Gio 1 Dic 2016 - 19:48 Da tix88

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Gio 1 Dic 2016 - 12:12 Da luigigi

» Vintage VS nuovo ma new entry...
Gio 1 Dic 2016 - 10:58 Da emmeci

» Consiglio amplificatore buon rapporto qualità/prezzo
Gio 1 Dic 2016 - 10:15 Da dinamanu

» Verdi - consigli per gli acquisti
Gio 1 Dic 2016 - 10:10 Da luigigi

» Pioneer PL12 in pensione.....o forse no?
Gio 1 Dic 2016 - 9:52 Da Motogiullare

» Little Dot MKII e Little Dot I+ appena arrivati...inizia il test-confronto con le AKG K550.
Gio 1 Dic 2016 - 0:48 Da YAPO

» Messaggio per Valterneri NAD90
Mer 30 Nov 2016 - 22:28 Da beppe61

» Berlioz "symphonie fantastique
Mer 30 Nov 2016 - 21:56 Da Milanraf

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Mer 30 Nov 2016 - 20:11 Da eddy1963

» Cd conviene ripararlo o....
Mer 30 Nov 2016 - 16:55 Da gigetto

» aiuto! amplificatore DENON PMA520AE e diffusori AIWA sxANS70
Mer 30 Nov 2016 - 16:52 Da giucam61

» Amplificatore morto e giradischi con presa differente
Mer 30 Nov 2016 - 16:01 Da giucam61

» Vendo Tweeter Ciare HT200 [40 euro spediti
Mer 30 Nov 2016 - 14:00 Da MrTheCarbon

» Cross-over digitale senza DAC...
Mer 30 Nov 2016 - 13:44 Da dinamanu

» Cuffie per DAC PRO-JECT HEAD BOX S USB
Mer 30 Nov 2016 - 10:12 Da sportyerre

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15480)
 
Silver Black (15370)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10215)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8457)
 

Statistiche
Abbiamo 10362 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Gabriele Barnabei

I nostri membri hanno inviato un totale di 768851 messaggi in 50036 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 67 utenti in linea :: 7 Registrati, 1 Nascosto e 59 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

dinamanu, Gabriele Barnabei, Masterix, MrTheCarbon, rai63, SubitoMauro, thepescator

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  falcone il Dom 20 Lug 2014 - 14:55

Ciao a tutti,

no tranquilli, non ho sbagliato forum!
 Smile 

Volevo dire, fino a quanto posso spingermi con la tensione di alimentazione per il mio dac Arcam Rdac.

Infatti, tra un paio di giorni mi dovrebbe arrivare un alimentatore stabilizzato ZetaGi FT146.

Fino ad ora mi ero accontetato dell'alimentatorino da rasoio elettrico in dotazione, la cui tensione in uscita non è regolabile, al contrario dello ZetaGi.

Siccome ho letto da più parti che superare la tensione nominale accettata dall'Arcam (6V) dovrebbe portare qualche sensibile beneficio (sul suono), volevo fare qualche prova a diverse tensioni, ma ovviamente senza rischiare di fare un bell'arrosto di alluminio!
 Rolling Eyes 

Che esperienze ci sono in merito?

Grazie mille
Salutoni

Stefano

falcone
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 06.03.12
Numero di messaggi : 39
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Informatica / Subacquea;Biliardo;HiFi
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Ampli: Nuforce IA7-V3.2
Diffusori: Thiel CS 1.6
Giradischi: Pro-ject RPM 5.1 + testina Ortofon Vivo Red
PrePhono: Dynavector P75-mk2
Dac: Arcam Rdac
Cavi di potenza: VDH clearwater
Cavi di segnale: autocostruiti
Music stramer: pc win7 con foobar e driver ASIO4all o Wasapi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  dankan73 il Dom 20 Lug 2014 - 15:38

Senza vedere il circuito (e capirlo ) bisognerebbe aprirlo e vedere dentro i vari componenti il sistema di dissipazione ecc non è consigliabile aumentare la tensione nominale suggerita dal costruttore il rischio a breve e a lungo temine di bruciare qualcosa è molto alto.

dankan73
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 07.11.08
Numero di messaggi : 250
Località : Morlupo RM
Impianto : Nad325+Kef Coda 70+Super pro 707 netbook mpd

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  falcone il Dom 20 Lug 2014 - 16:02

Grazie Dankan,

in effetti si, più che vederlo occorrerebbe capirlo, ma non nel senso di conoscerne lo schema.

L'unica cosa che potrebbe aiutare a capirlo infatti, sarebbe conoscere le tolleranze dei vari componenti, ma è dato che temo sia noto solo ai costruttori dei medesimi...
 Rolling Eyes 

Per questo spero che qualcuno abbia maturato qualche esperienza con l'Rdac, facendolo lavorare a tensioni diverse (di poco ovviamente) dai 6V indicati per lunghi periodi.

Ciao
Stefano

falcone
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 06.03.12
Numero di messaggi : 39
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Informatica / Subacquea;Biliardo;HiFi
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Ampli: Nuforce IA7-V3.2
Diffusori: Thiel CS 1.6
Giradischi: Pro-ject RPM 5.1 + testina Ortofon Vivo Red
PrePhono: Dynavector P75-mk2
Dac: Arcam Rdac
Cavi di potenza: VDH clearwater
Cavi di segnale: autocostruiti
Music stramer: pc win7 con foobar e driver ASIO4all o Wasapi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  Albert^ONE il Dom 20 Lug 2014 - 16:28

Io non ci smanetterei troppo,anche perchè è un DAC e non un'ampli Wink con un'alimentazione da 6 Volt e 2-3 Amper sei più che a posto. Smile

Albert^ONE
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.10.10
Numero di messaggi : 5357
Località : Lanciano(ch) Abruzzo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  falcone il Dom 20 Lug 2014 - 16:35

Grazie Albert^ONE,

messaggio recepito. Ci vado cauto e mantengo la tensione specificata dal produttore.

6V hanno da essere e 6V saranno, ma di qualità (spero) con un alimentatore un po' migliore di quello switching da muro.
 Smile 

Ciao
Stefano

falcone
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 06.03.12
Numero di messaggi : 39
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Informatica / Subacquea;Biliardo;HiFi
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Ampli: Nuforce IA7-V3.2
Diffusori: Thiel CS 1.6
Giradischi: Pro-ject RPM 5.1 + testina Ortofon Vivo Red
PrePhono: Dynavector P75-mk2
Dac: Arcam Rdac
Cavi di potenza: VDH clearwater
Cavi di segnale: autocostruiti
Music stramer: pc win7 con foobar e driver ASIO4all o Wasapi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  zedda il Lun 21 Lug 2014 - 12:48

prima di tutto consiglierei di controllare il voltaggio dell'alimentatore fornito...
se gia vedi che non è 6 volt (magari poco più, magari poco meno) gia puoi regolarti...
oltre al voltaggio medio ti consiglierei di controllare se ha ripple o se il voltaggio è costante nel tempo
magari potresti metterlo su una presa insieme ad un apparecchio molto assetato (forno, phono,ecc) e controlli se quando accendi l'elettrodomestico il voltaggio del tuo alimentatore varia...

comunque secondo me basta è avanza il voltaggio originale, l'importante è che adesso sei sicuro della stabilità del nuovo alimentatore...

zedda
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.04.13
Numero di messaggi : 532
Località : itri
Impianto : troppi o troppo pochi... boh...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  falcone il Lun 21 Lug 2014 - 13:29

In effetti non ci avevo pensato a controllare voltaggio e relativa stabilità dell'alimentatore originale.

L'ho appena fatto è il valore indicato dal multimetro oscilla tra 6.04 e 6.05, quindi direi abbastanza stabile visto che un simile scarto rientra nelle tolleranze dello strumento di misurazione.

La ciabatta dove sono attaccati ampli e sorgente è derivata dalla linea delle luci, non delle prese, per cui forni e lavatrici non dovrebbero influire.

Certo, potrei sempre attaccare una bella resistenza alla stessa ciabatta, tipo un tostapane od un phon, ma non ne vedo il senso visto che in condizioni normali quella è una ciabatta dedicata solo all'impianto, e sulla linea delle luci è l'unica presa.
 Cool 

Vedremo come si comporterà quello nuovo, che dovrebbe arrivare domani.
 Rolling Eyes 

In ogni caso sarà regolato per erogare 6V.

Saluti
Stefano

falcone
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 06.03.12
Numero di messaggi : 39
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Informatica / Subacquea;Biliardo;HiFi
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Ampli: Nuforce IA7-V3.2
Diffusori: Thiel CS 1.6
Giradischi: Pro-ject RPM 5.1 + testina Ortofon Vivo Red
PrePhono: Dynavector P75-mk2
Dac: Arcam Rdac
Cavi di potenza: VDH clearwater
Cavi di segnale: autocostruiti
Music stramer: pc win7 con foobar e driver ASIO4all o Wasapi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  Albert^ONE il Lun 21 Lug 2014 - 14:06

Facci sapere come và poi! Wink

Albert^ONE
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.10.10
Numero di messaggi : 5357
Località : Lanciano(ch) Abruzzo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  zedda il Lun 21 Lug 2014 - 14:13

@falcone ha scritto:In effetti non ci avevo pensato a controllare voltaggio e relativa stabilità dell'alimentatore originale.

L'ho appena fatto è il valore indicato dal multimetro oscilla tra 6.04 e 6.05, quindi direi abbastanza stabile visto che un simile scarto rientra nelle tolleranze dello strumento di misurazione.

La ciabatta dove sono attaccati ampli e sorgente è derivata dalla linea delle luci, non delle prese, per cui forni e lavatrici non dovrebbero influire.

Certo, potrei sempre attaccare una bella resistenza alla stessa ciabatta, tipo un tostapane od un phon, ma non ne vedo il senso visto che in condizioni normali quella è una ciabatta dedicata solo all'impianto, e sulla linea delle luci è l'unica presa.
 Cool 

Vedremo come si comporterà quello nuovo, che dovrebbe arrivare domani.
 Rolling Eyes 

In ogni caso sarà regolato per erogare 6V.

Saluti
Stefano

hai considerato la possibilità di sbalzi di tensione non causati da tuoi elettrodomestici?
era questo quello che volevo intendere Smile
comunque mi fa piacere esserti stato di aiuto

zedda
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.04.13
Numero di messaggi : 532
Località : itri
Impianto : troppi o troppo pochi... boh...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  falcone il Lun 21 Lug 2014 - 14:38

hai considerato la possibilità di sbalzi di tensione non causati da tuoi elettrodomestici?
era questo quello che volevo intendere Smile
comunque mi fa piacere esserti stato di aiuto

Beh, ammetto di no.

La ciabatta è filtrata, per cui problemi indotti dall'instabilità della linea dell'enel non dovrei averne, o almeno non dovrebbero essere macroscopici.

E siccome questo vale anche per i disturbi reciproci tra ampli e sorgente, che sono sulla stessa ciabatta, sono relativamente tranquillo da questo punto di vista.

Comunque si, a lungo termine il progetto è quello di tirare una linea dedicata solo per l'impianto, anzi due.

A medio termine invece, lo step che mi rimane da fare per migliore il front-end digitale, è adottare un sistema di equalizzazione attiva nel dominio digitale, per compensare (finché possibile) i limiti di un ambiente non proprio ideale.

Ovviamente dotandomi del minimo di hardware necessario (essenzialmente un microfono decente).

Quando avrò metabolizzato i cambiamenti indotti dal nuovo sw di streaming, del filtro usb e dell'alimentatore, inizierò a lavorarci, e saranno valanghe di domande per voi!
 Wink 

Saluti
Stefano

falcone
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 06.03.12
Numero di messaggi : 39
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Informatica / Subacquea;Biliardo;HiFi
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Ampli: Nuforce IA7-V3.2
Diffusori: Thiel CS 1.6
Giradischi: Pro-ject RPM 5.1 + testina Ortofon Vivo Red
PrePhono: Dynavector P75-mk2
Dac: Arcam Rdac
Cavi di potenza: VDH clearwater
Cavi di segnale: autocostruiti
Music stramer: pc win7 con foobar e driver ASIO4all o Wasapi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  sportyerre il Lun 21 Lug 2014 - 14:52

@falcone ha scritto:Grazie Albert^ONE,

messaggio recepito. Ci vado cauto e mantengo la tensione specificata dal produttore.

6V hanno da essere e 6V saranno, ma di qualità (spero) con un alimentatore un po' migliore di quello switching da muro.
 Smile 

Ciao
Stefano

La misura falla con il carico collegato

sportyerre
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 1276
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : Fili di rame, 230V ENEL, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, V-Dac II, DAC707, Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11, Rega Ear MKII, Philips Fidelio X2, Superlux 681

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  falcone il Lun 21 Lug 2014 - 14:59

@Sportyerre ha scritto:La misura falla con il carico collegato

Aspetta, considera che io sono un perfetto ignorante!
 Embarassed 

Come faccio tecnicamente, se con il carico collegato, lo spinotto è dentro il dac, e dunque non accessibile per gli spinotti del tester?

Grazie, Salutoni
Stefano

falcone
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 06.03.12
Numero di messaggi : 39
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Informatica / Subacquea;Biliardo;HiFi
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Ampli: Nuforce IA7-V3.2
Diffusori: Thiel CS 1.6
Giradischi: Pro-ject RPM 5.1 + testina Ortofon Vivo Red
PrePhono: Dynavector P75-mk2
Dac: Arcam Rdac
Cavi di potenza: VDH clearwater
Cavi di segnale: autocostruiti
Music stramer: pc win7 con foobar e driver ASIO4all o Wasapi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  Edmond Dantes il Lun 21 Lug 2014 - 15:26

Direi che una ciabatta filtrata poco può fare rispetto alle variazioni LEGALI della tensione ENEL (230 V +/- 10%, ovvero da 207 a 253 V). Ci vorrebbe uno stabilizzatore, casomai....

Edmond Dantes
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 244
Località : Brescia
Impianto : Sistema alta efficienza multiamplificato, giradischi e lettori digitali vari.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  sportyerre il Lun 21 Lug 2014 - 15:30

@falcone ha scritto:
@Sportyerre ha scritto:La misura falla con il carico collegato

Aspetta, considera che io sono un perfetto ignorante!
 Embarassed 

Come faccio tecnicamente, se con il carico collegato, lo spinotto è dentro il dac, e dunque non accessibile per  gli spinotti del tester?

Grazie, Salutoni
Stefano
eh, mica facile senza qualche accrocchio volante.
Non fidarti del valore a vuoto, è sempre più alto.
Lascia perdere, tensione nominale ed ascolti tranquillo.

sportyerre
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 1276
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : Fili di rame, 230V ENEL, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, V-Dac II, DAC707, Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11, Rega Ear MKII, Philips Fidelio X2, Superlux 681

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  falcone il Lun 21 Lug 2014 - 15:45

@Giorgio ha scritto:Direi che una ciabatta filtrata poco può fare rispetto alle variazioni LEGALI della tensione ENEL (230 V +/- 10%, ovvero da 207 a 253 V). Ci vorrebbe uno stabilizzatore, casomai....

Fai una giusta osservazione Giorgio, ma se tali variazioni, ancorché legali, fossero effettivamente presenti e continue, non dovrei avvertirne gli effetti anche alla misurazione all'uscita del trasformatore?

Certo, se poi ci sono picchi proprio all'estremità del range legale, ma solo poche volte al giorno, è dura rilevarle con un semplice tester...
 Sad 

Capisco di aver alzato un polverone comunque, con la storia della fornitura enel: ho letto di casi di picchi sporadici anche ben superiori al limite legale, ma credo si possa fare ben poco per difendersi, se non dotarsi di un vero condizionatore, e per ora non ci penso.

Salutoni
Stefano

falcone
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 06.03.12
Numero di messaggi : 39
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Informatica / Subacquea;Biliardo;HiFi
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Ampli: Nuforce IA7-V3.2
Diffusori: Thiel CS 1.6
Giradischi: Pro-ject RPM 5.1 + testina Ortofon Vivo Red
PrePhono: Dynavector P75-mk2
Dac: Arcam Rdac
Cavi di potenza: VDH clearwater
Cavi di segnale: autocostruiti
Music stramer: pc win7 con foobar e driver ASIO4all o Wasapi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  sportyerre il Lun 21 Lug 2014 - 16:43

Le variazioni della tensione di rete sono e devono essere compensate dall'alimentatore che E' stabilizzato.
La parte logica sarà poi alimentata da un circuito a tensione ridotta a 5V ed ulteriormente stabilizzato, inutile alzare la tensione se non a far scaldare il circuito di alimentazione

sportyerre
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 1276
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : Fili di rame, 230V ENEL, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, V-Dac II, DAC707, Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11, Rega Ear MKII, Philips Fidelio X2, Superlux 681

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  Edmond Dantes il Gio 24 Lug 2014 - 13:44

Corretto, ovviamente. Però l'amico falcone sembrava attribuire ad una ciabatta filtrata la capacità di stabilizzare la tensione:

La ciabatta è filtrata, per cui problemi indotti dall'instabilità della linea dell'enel non dovrei averne, o almeno non dovrebbero essere macroscopici.

cosa non vera...  Smile 

Edmond Dantes
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 244
Località : Brescia
Impianto : Sistema alta efficienza multiamplificato, giradischi e lettori digitali vari.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  falcone il Gio 24 Lug 2014 - 14:09

@sportyerre ha scritto:Le variazioni della tensione di rete sono e devono essere compensate dall'alimentatore che E' stabilizzato.
La parte logica sarà poi alimentata da un circuito a tensione ridotta a 5V ed ulteriormente stabilizzato, inutile alzare la tensione se non a far scaldare il circuito di alimentazione

Bene,
in considerazione delle tue giuste considerazioni, l'ho regolato proprio come quello originale, ovvero a 6.05V (anche se questi sembrano fluttuare decisamente di meno!).

@Albert^ONE ha scritto:Facci sapere come và poi!
L'alimentatore è qui con me da tre giorni, ed oramai credo di essermi fatto un'idea abbastanza consolidata: intanto in prima battuta c'è qualche sensibile differenza di prestazioni, non eclatante ma sensibile.

Proprio per esserne sicuro ho fatto la verifica rimettendo l'alimentatore originale quando già ascoltavo da molte ore con lo ZetaGi, e dopo alcune ore di ascolto (circa 8, 4 la mattina e 4 il pomeriggio), di nuovo lo Zetagi. Bel tour de force, ma ovviamente piacevolissimo! Smile 

Contrariamente a quanto mi aspettavo, non c'è evidenza di un miglioramento della gamma bassa in termini di profondità e controllo, mentre l'impatto (la risoluzione di un colpo improvviso sul rullante, le nocche sulla chitarra, etc) mi sembra migliore. Invece, mi pare che sia migliorato in modo sensibile il soundstage; niente di macroscopico, ripeto, ma tuttavia sensibile. Qualche esempio:

Nel brano "Faded" dall'album "the will to live", circa a metà smettono gli strumenti e si sente la voce lontana con l'eco, e questa voce con il dac alimentato dallo ZetaGi mi pare ben più lontana rispetto a prima, non attenuata, ma proprio come se il grande Ben fosse oltre dieci metri più in la dei diffusori!

Ancora, il carro trainato dal cavallo da sinistra a destra in "Amused to Death" di Roger Waters, continua a destra ben più di prima (e la Ferrari in senso opposto mi ha fatto sobbalzare sul divano).

In generale, il senso dello spazio tra gli strumenti, e particolarmente nei piccoli ensable Jazz, solitamente ripresi con uno o pochi microfoni, appare ben più evidente.

Lasciamo perdere i dettagli, perché ovviamente non ho sentito niente che non sentissi anche prima.

Solo mi pare tutto un pochino più realistico. Anche le cose sulle quali apparentemente si è registrato un peggiormente, pensandoci (e soprattutto ascoltando) non lo sono in realtà; mi riferisco per esempio alle voci umane che sembrano aver fatto un piccolo passo indietro, rispetto a prima, ma invece mi ricorda come le voci dei cantanti vengono restituite nei concerti live, cioè non sparate in faccia.

Insomma, mi pare semplicemente che tutto sia stato riportato a proporzioni più realistiche, e solo dove l'artista o l'ingegnere del suono lo vuole (proprio Amused to Death, ad esempio), gli effetti spiccano veramente.

Scusate la sommarietà delle impressioni, ci sarebbe ancora molto da dire ma saremmo OT!

Ciao
Stefano

falcone
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 06.03.12
Numero di messaggi : 39
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Informatica / Subacquea;Biliardo;HiFi
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Ampli: Nuforce IA7-V3.2
Diffusori: Thiel CS 1.6
Giradischi: Pro-ject RPM 5.1 + testina Ortofon Vivo Red
PrePhono: Dynavector P75-mk2
Dac: Arcam Rdac
Cavi di potenza: VDH clearwater
Cavi di segnale: autocostruiti
Music stramer: pc win7 con foobar e driver ASIO4all o Wasapi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  falcone il Gio 24 Lug 2014 - 14:16

@Edmond Dantes ha scritto:cosa non vera...

Ciao Giorgio,

dettaglia meglio, che la cosa si fa interessante, please! Wink 

Visto che è evidente che un filtro...debba filtrare, suppongo tu volessi dire che le ciabatte filtrate non possono filtrare le variazioni di tensione che potrebbero esserci sulla fornitura Enel, giusto?

Thanks
Stefano

falcone
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 06.03.12
Numero di messaggi : 39
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Informatica / Subacquea;Biliardo;HiFi
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Ampli: Nuforce IA7-V3.2
Diffusori: Thiel CS 1.6
Giradischi: Pro-ject RPM 5.1 + testina Ortofon Vivo Red
PrePhono: Dynavector P75-mk2
Dac: Arcam Rdac
Cavi di potenza: VDH clearwater
Cavi di segnale: autocostruiti
Music stramer: pc win7 con foobar e driver ASIO4all o Wasapi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  Edmond Dantes il Gio 24 Lug 2014 - 14:26

Diciamo, semplificando molto, che un filtro serve per eliminare componenti spurie della sinusoide elettrica, attenuando armoniche di rete soprattutto in alta frequenza (come fanno, ad esempio, i filtri Black Noise di Systems & Magic). Aiutano anche in presenza di inquinamento elettromagnetico.

Ma nulla possono in termini di fluttuazioni di tensione.

Per eliminare quelle serve uno stabilizzatore di tensione, componente che, a fronte di una tensione in ingresso variabile, restituisce una tensione in uscita costante entro un dato intervallo di fluttuazione.

Edmond Dantes
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 244
Località : Brescia
Impianto : Sistema alta efficienza multiamplificato, giradischi e lettori digitali vari.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fino a dove posso spingermi con la sovralimentazione?

Messaggio  sportyerre il Gio 24 Lug 2014 - 16:02

@Edmond Dantes ha scritto:Diciamo, semplificando molto, che un filtro serve per eliminare componenti spurie della sinusoide elettrica, attenuando armoniche di rete soprattutto in alta frequenza (come fanno, ad esempio, i filtri Black Noise di Systems & Magic). Aiutano anche in presenza di inquinamento elettromagnetico.

Ma nulla possono in termini di fluttuazioni di tensione.

Per eliminare quelle serve uno stabilizzatore di tensione, componente che, a fronte di una tensione in ingresso variabile, restituisce una tensione in uscita costante entro un dato intervallo di fluttuazione.

...che ciò che fa ora lo Zetagi
 Ok

sportyerre
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 1276
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : Fili di rame, 230V ENEL, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, V-Dac II, DAC707, Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11, Rega Ear MKII, Philips Fidelio X2, Superlux 681

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum