T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Oggi a 0:51 Da CHAOSFERE

» Materiale per costruire cavi phono schermati - dove acquistare?
Oggi a 0:45 Da Giuanniello

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Ieri a 23:50 Da SGH

» Primo acquisto cuffie consigli
Ieri a 23:34 Da lello64

» Cavo ad Y RCA per Subwoofer
Ieri a 22:41 Da Angel2000

» Aiuto lenco L75s
Ieri a 22:08 Da CHAOSFERE

» In arrivo Italian prog Boxset (15 LP) da master analogico
Ieri a 22:00 Da Nadir81

» Fx-Audio D802
Ieri a 21:12 Da Angel2000

» upgrade 2500 max
Ieri a 21:05 Da mako

» Chi ben comincia...consigli
Ieri a 20:34 Da pturci

» Aiuto acquisto puntina Technics SL-D21
Ieri a 20:34 Da beppe61

» Pioneer a-30 vs onkyo 9010
Ieri a 17:29 Da giucam61

» (GE) Diffusori Kef Coda 9.2 euro 140
Ieri a 17:14 Da antbom

» Autocostruzione PRE
Ieri a 15:44 Da viper

» [BO][TR][PG] Vendo Hifiman HE500
Ieri a 15:39 Da Dexterdm

» [BO][TR][PG] Vendo Schiit Bifrost Uber usb 2gen
Ieri a 15:35 Da Dexterdm

» Nuovo ADCOM GFA-565-SE, acquisto
Ieri a 12:02 Da sound4me

» Pioneer SA-706 non va d'accordo con Canton Quinto 520...
Ieri a 11:49 Da p.cristallini

» Consigli per impianto 2.1
Ieri a 11:40 Da giucam61

» Denon PMA 50
Ieri a 10:22 Da Enry

» Madame Butterfly
Ieri a 9:53 Da luigigi

» OLD AKG K141 MONITOR E LITTLE DOT MK II V3.0
Ven 9 Dic 2016 - 23:56 Da YAPO

» DAC con I2S e DSD
Ven 9 Dic 2016 - 21:26 Da mrcrowley

» Nuovo cd lettore+dac
Ven 9 Dic 2016 - 21:08 Da mrcrowley

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Ven 9 Dic 2016 - 20:45 Da dinamanu

» Collegare più sorgenti al T-Amp
Ven 9 Dic 2016 - 20:41 Da giucam61

» OP AMP 627
Ven 9 Dic 2016 - 19:24 Da sportyerre

» Chiarimenti Per Impianto Audio! Help !
Ven 9 Dic 2016 - 18:36 Da dinamanu

» Cavi segnale AudioOasi Air Straight VB
Ven 9 Dic 2016 - 16:34 Da Enry

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ven 9 Dic 2016 - 14:12 Da kalium

» AUDIOLAB 8000SE
Ven 9 Dic 2016 - 12:08 Da Gabriele Barnabei

» R.I.P GREG LAKE
Ven 9 Dic 2016 - 11:25 Da scontin

» Una storia di cavi
Ven 9 Dic 2016 - 10:57 Da Angel2000

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Ven 9 Dic 2016 - 10:50 Da pallapippo

» AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finale
Ven 9 Dic 2016 - 10:11 Da embty2002

» [VENDO] Vinili classica e altro da 4,90 € in su
Ven 9 Dic 2016 - 6:29 Da savi

» [CB + s.s.] Vendo vinili: ampia scelta
Ven 9 Dic 2016 - 6:12 Da savi

» RCF Stereo Amplifier AF 6181
Gio 8 Dic 2016 - 22:28 Da Aggeo

» cablaggio interno
Gio 8 Dic 2016 - 21:46 Da Angel2000

» (GE) Trasformatore toroidale 230 V~ 2 x 45 V 2 x 3.33 A 300 VA Sedlbauer.
Gio 8 Dic 2016 - 14:44 Da scontin

» Antenna FM
Gio 8 Dic 2016 - 13:37 Da fritznet

» Dac per Koss PortaPro?
Gio 8 Dic 2016 - 13:22 Da mako

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Gio 8 Dic 2016 - 12:39 Da Angel2000

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Gio 8 Dic 2016 - 12:23 Da Angel2000

» Cuffie bestbuy 150€ no amplificatore
Gio 8 Dic 2016 - 11:50 Da bob80

» Diffusore bookshelf a due vie con woofer caricato in doppio carico Asimmetrico a vista (DCAAV)
Gio 8 Dic 2016 - 11:45 Da ricky84

» [NO] vendo pre+finale valvole classe A
Gio 8 Dic 2016 - 8:23 Da gigetto

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Gio 8 Dic 2016 - 0:33 Da RAMONE67

» L'ho fatto, le ho distrutte :D
Mer 7 Dic 2016 - 21:08 Da zimone-89

»  il trends tamp è oggi un oggetto superato?
Mer 7 Dic 2016 - 19:18 Da alexandros

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
CHAOSFERE
 
lello64
 
fritznet
 
giucam61
 
dinamanu
 
Angel2000
 
rx78
 
p.cristallini
 
gigetto
 
sportyerre
 

I postatori più attivi del mese
CHAOSFERE
 
dinamanu
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
fritznet
 
gigetto
 
rx78
 
sportyerre
 
natale55
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15496)
 
Silver Black (15375)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10219)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8499)
 

Statistiche
Abbiamo 10377 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Alcor511

I nostri membri hanno inviato un totale di 769661 messaggi in 50077 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 47 utenti in linea :: 1 Registrato, 1 Nascosto e 45 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

CHAOSFERE

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  fradoca il Ven 18 Lug 2014 - 16:35

Avendo lavorato come mastering engineer per alcuni anni a diversi progetti discografici credo di essere giunto ad una conclusione piuttosto banale.
Ovvero che la guerra dei volumi dei dischi di questi ultimi anni ha finito solo per mietere vittime tra gli ascoltatori e gli appassionati del mondo audiofilo.
Le stupide paure degli addetti al marketing delle case discografiche che pensano che se un disco suona  ad un livello più basso rispetto ad un altro possa vendere meno.Teoria mai pienamente provata dalle vendite del mercato discografico. Come professionista e come appasionato di musica qui cerco di entrare maggiormente nei dettagli della questione :
Credo poco al fatto che le alte risoluzioni e le maggiori profondità di bit possano salvare la qualità della musica quando quest'ultima è spesso e volentieri vittima della compressione e del brickwall limiting in nome di quella studida guerra che è appunto la loudness war :


http://www.hdphonic.com/it/software/loudness-war/


buona lettura!

fradoca
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 12.09.12
Numero di messaggi : 110
Località : Milano
Provincia (Città) : MI
Impianto : Pc -> iPurifier -> Firestone Tobby Dac -> Bryston BHA-1 -> Balanced Audeze LCD-X
Cables by Neutral Cable,Airtech and Doublehelix cables

http://www.hdphonic.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  Marco Ravich il Ven 18 Lug 2014 - 17:30

...in altre parole il mastering (fatto spesso da/per non udenti).

Con le tecnologie di registrazione moderne si possono tranquillamente realizzare brani che non ne avrebbero nemmeno bisogno ! Mah !

E comunque se un disco "suona più basso" (che non vuol dire nulla) basta alzare il volume !!!


Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3935
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  fradoca il Ven 18 Lug 2014 - 17:32

@Marco Ravich ha scritto:...in altre parole il mastering (fatto spesso da/per non udenti).

Con le tecnologie di registrazione moderne si possono tranquillamente realizzare brani che non ne avrebbero nemmeno bisogno ! Mah !

E comunque se un disco "suona più basso" (che non vuol dire nulla) basta alzare il volume !!!


come ho scritto :

"Quindi sia che siate dei professionisti che degli ascoltatori occasionali, se davvero volete che la vostra musica sia più alta come volume e vi fornisca in questo modo un maggior impatto emozionale usatela quella benedetta manopola! Sempre!"

fradoca
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 12.09.12
Numero di messaggi : 110
Località : Milano
Provincia (Città) : MI
Impianto : Pc -> iPurifier -> Firestone Tobby Dac -> Bryston BHA-1 -> Balanced Audeze LCD-X
Cables by Neutral Cable,Airtech and Doublehelix cables

http://www.hdphonic.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  Marco Ravich il Ven 18 Lug 2014 - 17:38

Dimenticavo, è nata anche una campagna in proposito, la "Turn Me Up!" (edit: citata anche a fine articolo):



Addirittura si può richiedere la certificazione: http://turnmeup.org/join.shtml

Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3935
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  Nadir81 il Ven 18 Lug 2014 - 17:47

@Marco Ravich ha scritto:

E comunque se un disco "suona più basso" (che non vuol dire nulla) basta alzare il volume !!!


Si è innestato un circolo vizioso per cui, a causa dello stile di vita frenetico degli ultimi anni:

1) la gente ascolta musica solo in auto o nei mezzi pubblici o mentre fa jogging
2) la riproduzione nelle situazioni di cui sopra avviene con mezzi di scarsa qualità
3) i lettori a norma europea non consentono il superamento di un certo volume, ma questo blocco va a danneggiare edizioni dinamiche di album (con volume più basso). Ad esempio, recentemente su un forum gli utenti chiedevano a gran voce ristampe rimasterizzate degli album dei Litfiba anni '80 "perché il volume è basso e nel traffico non si sente niente" (per la cronaca, i cd anni '80 sono ottimi, DR intorno al 14 se non di più...ma per la maggioranza della gente "suonano male", nel senso che non suonano a volume sparato).

Per cui, questo volume, anche volendolo alzare...non c'è, o anche se c'è non basta a coprire rumori di traffico, mezzi pubblici etc.
Se invece si tornasse a una cultura della musica, la gente dedicherebbe anche 40 minuti al giorno per godersi un disco come si deve, a casa, in relax e coi giusti mezzi.

Nadir81
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.05.14
Numero di messaggi : 1034
Provincia (Città) : Via Lattea
Impianto : Fujitsu Futro S450 con Daphile
Scheda Audio: Weiliang DAC AK4399 upgradato con HDAM
Trasporto: Gustard U12 Xmos 384kHz 32 bit
Amp cuffia: Little Dot 1+ con OPA2107 e valvole WE408A,
Cavo Ampli Cuffia: Mogami 2534 con connettori Nakamichi;
Cuffia: Alessandro MS1i con bowls pads + tape mod.
Amp diffusori: Breeze Audio TPA3116 (2 x 55 W)+ alimentatore lineare Alpha Elettronica (20 V);
Speakers: Wharfedale 10.1
Cavo Diffusori: Rca Transparent The Link 200


Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  Tasso il Ven 18 Lug 2014 - 19:15

@fradoca ha scritto:Avendo lavorato come mastering engineer per alcuni anni a diversi progetti discografici credo di essere giunto ad una conclusione piuttosto banale.
Ovvero che la guerra dei volumi dei dischi di questi ultimi anni ha finito solo per mietere vittime tra gli ascoltatori e gli appassionati del mondo audiofilo.
Le stupide paure degli addetti al marketing delle case discografiche che pensano che se un disco suona  ad un livello più basso rispetto ad un altro possa vendere meno.Teoria mai pienamente provata dalle vendite del mercato discografico. Come professionista e come appasionato di musica qui cerco di entrare maggiormente nei dettagli della questione :
Credo poco al fatto che le alte risoluzioni e le maggiori profondità di bit possano salvare la qualità della musica quando quest'ultima è spesso e volentieri vittima della compressione e del brickwall limiting in nome di quella studida guerra che è appunto la loudness war :
http://www.hdphonic.com/it/software/loudness-war/
Grazie per la segnalazione! Wink 
Su questo forum, uno dei pochi, c'é proprio una parte dedicata a questo argomento:
http://www.tforumhifi.com/f56-pleasurize-music-foundation-dr14

Qui sosteniamo la Pleasurize Music Fondation ( http://www.pleasurizemusic.com/it ), l'iscrizione è gratuita, non comporta nulla e facendolo dichiari semplicemente: "Io la penso come voi!" Ok 
Ci si può iscrivere come semplice "music listener" oppure come "musician", "mastering o mixing engineer" e addirittura come costruttore hifi.

Il progetto forse più interessante e bello che ha messo su la fondazione è la creazione del DR Meter e del DR database ( http://dr.loudness-war.info/ ).
Il DR meter è un software free che funziona su windows, MAC o come componete aggiuntivo su foobar. Analizza file .wav .flac Lo puoi scaricare in alto a destra nella home del database, vedi "LINKS".
La fondazione ha pensato una scala di numeri per far capire in maniera rapida e intuitiva la dinamica della traccia, da DR1(pessimo) sino a DR20(ottimo), vedi barra nella home del database.
Ed ora che sappiamo cosa sono i valori DR che cosa ce ne facciamo? La seconda grande idea che ha, secondo me, avuto la fondazione è stata quella del database!
In questo momento siamo a 65000 album, per me è una tappa irrinunciabile prima di comprare un album, cliccando sul singolo album infatti si trovano info come il codice a barre, l'anno, ecc e dato che spesso, ad esempio su amazon, ci sono le foto del retro dell'album, il gioco è piuttosto facile! Hehe 
Io cerco di partecipare il più possibile e se compro un album che non è presente lo pubblico subito, basta cliccare su "Upload"....certo prima bisogna rippare il CD e farlo passare nel DR Meter per ottenere il report.

Tornando al discorso Loudness War per quanto mi riguarda sfondi una porta aperta, ma sappi che in molti, anche qui, non sono per niente interessati. Crying or Very sad

Tasso
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 05.09.12
Numero di messaggi : 656
Occupazione/Hobby : E se mi viene bene, se la parte mi funziona, allora mi sembra di essere una persona. [G. Gaber]
Provincia (Città) : Il bosco deciduo
Impianto :
Spoiler:
AMPLI: Marantz PM7001 KI
SORGENTI: Marantz CD6003 / Raspberry Pi B+ - Durio Sound PRO - Moode Audio - IFI iPower 9V 2A
DIFFUSORI: Chario Constellation Cygnus
CAVI: Cavo Potenza Supra Ply 3.4S - Cavo Segnale Supra EFF ISL - Cavi Alimentazione Supra LoRad 2.5
CUFFIA: Beyerdynamic DT880 Premium 600 ohm
AMPLI CUFFIA: FiiO E09K - IFI iPower 15V 1.25A


Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  lello64 il Sab 19 Lug 2014 - 13:06

"A volumi molto bassi si può avere quindi l’impressione che le frequenze più alte e quelle più basse siano più forti rispetto a quelle medie."

ti sbagli fradoca
da che mondo è mondo si è sempre sostenuto il contrario
e quando esistevano circuiti di correzione sugli amplificatori per ascolto a volumi bassi (loudness) agivano per correggere esattamente l'opposto di quello che descrivi

lello64
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 5717
Località : bologna
Impianto : x+y

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  porfido il Sab 19 Lug 2014 - 14:22

@lello64 ha scritto:"A volumi molto bassi si può avere quindi l’impressione che le frequenze più alte e quelle più basse siano più forti rispetto a quelle medie."

ti sbagli fradoca
da che mondo è mondo si è sempre sostenuto il contrario
e quando esistevano circuiti di correzione sugli amplificatori per ascolto a volumi bassi (loudness) agivano per correggere esattamente l'opposto di quello che descrivi

Infatti...  Ok 

porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5043
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  Albert^ONE il Sab 19 Lug 2014 - 15:56

Mi auguro che la loudness war venga sdoganata anche fuori dai forum audiofili perchè è la massa,e mi riferisco a tutti i ragazzetti con le cuffiette,che deve capire che la musica che ascoltano è in un formato audio pessimo ed alterato.  Smile 

Albert^ONE
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.10.10
Numero di messaggi : 5357
Località : Lanciano(ch) Abruzzo

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  fradoca il Lun 21 Lug 2014 - 23:29

@porfido ha scritto:
@lello64 ha scritto:"A volumi molto bassi si può avere quindi l’impressione che le frequenze più alte e quelle più basse siano più forti rispetto a quelle medie."

ti sbagli fradoca
da che mondo è mondo si è sempre sostenuto il contrario
e quando esistevano circuiti di correzione sugli amplificatori per ascolto a volumi bassi (loudness) agivano per correggere esattamente l'opposto di quello che descrivi

Infatti...  Ok 



più alzi il livello di pressione sonora maggiore sarà la risposta lineare dell'orecchio.la maggior risposta piatta dell'orecchio si ha quando il livello di pressione sonora secondo la curva di fletcher-munson(o equal loudness contour) è di 83-85 dB.
Questo è il livello che un bravo mastering engineer dovrebbe usare nel monitorare un disco durante la fase di mastering.
Se si lavora a pressioni sonore più alte aumenterà la percezione del range di frequenze tra i 2 e gli 8 khz e questo può essere un "problema" per chi esegue delle lavorazioni audio. Infatti a quei livelli si avrà l'impressione che il brano abbia già una certa apertura sulle alte mentre in realtà non è cosi.Basti pensare alle due rimasterizzazioni su cd di black in black degli ac/dc.La prima è stata masterizzata dal compianto george marino e suona più "scura" rispetto a quella masterizzata da ted jensen sempre agli sterling sound di ny.Perchè suona più scura? perchè era risaputo che marino amasse lavorare ad alti livelli di pressione sonora (100-105 db) dove egli aveva sicuramente una maggior presenza in ascolto delle frequenze da me citate.Ted jensen invece che lavora a pressioni sonore più basse (85-90 dB) ha reso la timbrica del cd maggiormente equilibrata nella sua versione rispetto a quella di marino.

Quindi non credo di sbagliarmi.Anzi io stesso da professionista cerco di lavorare a dei livelli di spl di 85 dB proprio per i motivi da me citati

il loudness sugli amplificatori è nato per compensare la risposta non lineare di molti altoparlanti di scarse prestazioni (vedi boombox e compatti stereo con woofer piccoli)

fradoca
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 12.09.12
Numero di messaggi : 110
Località : Milano
Provincia (Città) : MI
Impianto : Pc -> iPurifier -> Firestone Tobby Dac -> Bryston BHA-1 -> Balanced Audeze LCD-X
Cables by Neutral Cable,Airtech and Doublehelix cables

http://www.hdphonic.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  lello64 il Lun 21 Lug 2014 - 23:54

fradoca hai fatto tutto un giro di parole, citi per l'ennesima volta aneddoti dei tuoi beniamini e non approdi a nulla.

ripetiamo dall'inizio:

tu scrivi:

"a volumi molto bassi si può avere quindi l’impressione che le frequenze più alte e quelle più basse siano più forti rispetto a quelle medie." 

e io dico, no, è il contrario.

poi mi alleghi a supporto della tua tesi un grafico. il grafico viene da qui

http://www.nearfieldacoustics.com/PIPEDREAMS_WHITEPAPER.pdf

quelle che vedi sono curve di "equal loudness". ognuna di esse rappresenta per ogni frequenza quanti db sono necessari per quella data percezione in termini di volume.
ti spiega in pratica che l'uomo medio per poter sentire una frequenza bassa (limite udibile, la prima curva) ha bisogno di 60db a 30 hz circa e molto ma molto meno in centro banda. di nuovo ai limiti alti della banda necessita di più decibel. capisci che è il contrario di quello che scrivi o no?

poi effettivamente si linearizza alzando il volume, ma è un altro discorso.

insomma, terra terra, si è meno sensibili agli estremi della gamma a volumi bassi. il contrario di quello che scrivi e che ti è stato contestato.  io lo so sin da quando da bambino chiesi a mio fratello che cosa fosse quel pulsante con la scritta loudness. avevo 13 anni.

lello64
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 5717
Località : bologna
Impianto : x+y

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  fradoca il Mar 22 Lug 2014 - 0:04

caro lello64 se vuoi sempre polemizzare su ogni mia affermazione fai pure non mi interessa.
Non faccio citazioni a vanvera di persone con nome e cognome se non sono a conoscenza dei fatti e del modo in cui essi lavorano.
Io dico che a diversi livelli di pressione sonora si hanno diverse percezioni dello spettro sonoro.I più bravi nel mondo professionale lavorano e tarano
gli impianti a 83-85 dB di pressione sonora.Allo stesso livello di pressione sonora è stato sviluppato un sistema come il thx proprio perchè la risposta dell'orecchio è la
più lineare possibile.Prova tu stesso a fare una prova di ascolto con un sistema full range a 3 o 4 vie e poi ne riparliamo.
Il tasto loudness è nato per compensare le risposte non lineari di molti stereo da macchina o da casa di basso livello e prestazioni con altoparlanti dalla dimensioni ridicole.
Negli studi come forse saprai e soprattutto in quelli di mastering si lavora in stanza trattate con altoparlanti e woofer di dimensioni generose.
Se tu ascolti un brano con una cassa che ha un woofer da 40 0 50 cm a basso volume quali sono le frequenze che percepirai maggiormente?
E quali frequenze aumenteranno la loro presenza man mano che aumenta il volume e quindi il livello di pressione sonora?
quelle tra i 2 e gli 8 khz ovvero il range di frequenze a cui l'orecchio umano è più sensibile.

fradoca
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 12.09.12
Numero di messaggi : 110
Località : Milano
Provincia (Città) : MI
Impianto : Pc -> iPurifier -> Firestone Tobby Dac -> Bryston BHA-1 -> Balanced Audeze LCD-X
Cables by Neutral Cable,Airtech and Doublehelix cables

http://www.hdphonic.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  lello64 il Mar 22 Lug 2014 - 0:13

caro fradoca mi arrendo. ti piace rendere le cose torbide.

ricordo ancora quando si discuteva io e te sull'uso esclusivo o quasi della cuffia per lavorare in mix ed in mastering. io asserivo che dalla cuffia puoi fare qualche passaggio e sentire un dettaglio non di più. tu, citando questo e quello mi hai smentito salvo poi leggere questo post dove ammetti tranquillamente che non è un metodo di lavoro ortodosso ed è solo un arrangiarsi

http://forum.videohifi.com/discussion/comment/4425664#Comment_4425664

allora come oggi non mi incasino la vita ad approfondire, quello che dovevo dire l'ho detto.....

lello64
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 5717
Località : bologna
Impianto : x+y

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  fradoca il Mar 22 Lug 2014 - 0:19

@lello64 ha scritto:caro fradoca mi arrendo. ti piace rendere le cose torbide.

ricordo ancora quando si discuteva io e te sull'uso esclusivo o quasi della cuffia per lavorare in mix ed in mastering. io asserivo che dalla cuffia puoi fare qualche passaggio e sentire un dettaglio non di più. tu, citando questo e quello mi hai smentito salvo poi leggere questo post dove ammetti tranquillamente che non è un metodo di lavoro ortodosso ed è solo un arrangiarsi

http://forum.videohifi.com/discussion/comment/4425664#Comment_4425664

allora come oggi non mi incasino la vita ad approfondire, quello che dovevo dire l'ho detto.....

l'ho detto in tono "scherzoso" solo perchè non sai quante decani dell'audio si rivolterebbero nella tomba o farebbero facce inorridite al solo fatto di sentire
che tanti nell'ambiente anche ad alto livello utilizzano le cuffie per lavorare molto ma molto di più di quello che voglio far credere...tutto qui...perdona il paragone poco approppiato ma è come la cocaina...moltissimi si fanno ma pochissimi lo ammettono apertamente...lo stesso vale per le cuffie....
modi e punti di vista diversi di operare e lavorare.l'importante è raggiungere un risultato che soddisfi sempre il cliente. ;-)

fradoca
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 12.09.12
Numero di messaggi : 110
Località : Milano
Provincia (Città) : MI
Impianto : Pc -> iPurifier -> Firestone Tobby Dac -> Bryston BHA-1 -> Balanced Audeze LCD-X
Cables by Neutral Cable,Airtech and Doublehelix cables

http://www.hdphonic.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  lello64 il Mar 22 Lug 2014 - 0:25

@fradoca ha scritto:
@lello64 ha scritto:caro fradoca mi arrendo. ti piace rendere le cose torbide.

ricordo ancora quando si discuteva io e te sull'uso esclusivo o quasi della cuffia per lavorare in mix ed in mastering. io asserivo che dalla cuffia puoi fare qualche passaggio e sentire un dettaglio non di più. tu, citando questo e quello mi hai smentito salvo poi leggere questo post dove ammetti tranquillamente che non è un metodo di lavoro ortodosso ed è solo un arrangiarsi

http://forum.videohifi.com/discussion/comment/4425664#Comment_4425664

allora come oggi non mi incasino la vita ad approfondire, quello che dovevo dire l'ho detto.....

l'ho detto in tono "scherzoso" solo perchè non sai quante decani dell'audio si rivolterebbero nella tomba o farebbero facce inorridite al solo fatto di sentire
che tanti nell'ambiente anche ad alto livello utilizzano le cuffie per lavorare molto ma molto di più di quello che voglio far credere...tutto qui...perdona il paragone poco approppiato ma è come la cocaina...moltissimi si fanno ma pochissimi lo ammettono apertamente...lo stesso vale per le cuffie....
modi e punti di vista diversi di operare e lavorare.l'importante è raggiungere un risultato che soddisfi sempre il cliente. ;-)

non saprei cosa rispondere fradoca. la prima cosa che mi viene da pensare è che su vhf stai cagato mentre qui pensi di parlare con una platea alla quale si può raccontare di tutto senza timore di essere smentito. buttati di più su vhf, mi diverte leggerti anche li.

lello64
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 5717
Località : bologna
Impianto : x+y

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  fradoca il Mar 22 Lug 2014 - 0:30

@lello64 ha scritto:
@fradoca ha scritto:


l'ho detto in tono "scherzoso" solo perchè non sai quante decani dell'audio si rivolterebbero nella tomba o farebbero facce inorridite al solo fatto di sentire
che tanti nell'ambiente anche ad alto livello utilizzano le cuffie per lavorare molto ma molto di più di quello che voglio far credere...tutto qui...perdona il paragone poco approppiato ma è come la cocaina...moltissimi si fanno ma pochissimi lo ammettono apertamente...lo stesso vale per le cuffie....
modi e punti di vista diversi di operare e lavorare.l'importante è raggiungere un risultato che soddisfi sempre il cliente. ;-)

non saprei cosa rispondere fradoca. la prima cosa che mi viene da pensare è che su vhf stai cagato mentre qui pensi di parlare con una platea alla quale si può raccontare di tutto senza timore di essere smentito. buttati di più su vhf, mi diverte leggerti anche li.

dopo questa tua risposta da vero signore ti dico che per fortuna esiste la libertà di pensiero e di parola e mi permetto di argomentare dove mi pare e piace senza paura di essere smentito.tanto meno da un vecchietto come te...

buoni ascolti caro lello64 ne hai bisogno.vedrai  l'estate sarà più dolce...

fradoca
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 12.09.12
Numero di messaggi : 110
Località : Milano
Provincia (Città) : MI
Impianto : Pc -> iPurifier -> Firestone Tobby Dac -> Bryston BHA-1 -> Balanced Audeze LCD-X
Cables by Neutral Cable,Airtech and Doublehelix cables

http://www.hdphonic.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  lello64 il Mar 22 Lug 2014 - 0:36

@fradoca ha scritto:
....tanto meno da un vecchietto come te...


certo che ci si appiglia dove si può quando si casca ... ciao ciao fradoca Smile

lello64
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 5717
Località : bologna
Impianto : x+y

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  fradoca il Mar 22 Lug 2014 - 0:39

@lello64 ha scritto:
@fradoca ha scritto:
....tanto meno da un vecchietto come te...


certo che ci si appiglia dove si può quando si casca ... ciao ciao fradoca Smile

la verità ti fa male lo so cantava la caselli...sbaglio o è un brano della tua epoca?

ciao ciao lello64

ripeto buoni ascolti  Laughing 

fradoca
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 12.09.12
Numero di messaggi : 110
Località : Milano
Provincia (Città) : MI
Impianto : Pc -> iPurifier -> Firestone Tobby Dac -> Bryston BHA-1 -> Balanced Audeze LCD-X
Cables by Neutral Cable,Airtech and Doublehelix cables

http://www.hdphonic.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  lello64 il Mar 22 Lug 2014 - 0:43

fradoca .. fradoca ... è inutile che fai le inquadrature ravvicinate allo sguardo magnetico ... allarga che vediamo bene quanto stai spennando .... fradò ... io ho tutti i capelli in testa e sembro assai più giovane di te .... tiè Smile

lello64
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 5717
Località : bologna
Impianto : x+y

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  fritznet il Mar 22 Lug 2014 - 1:01

Oh, ma anch'io il loudness (e anche le curve di Fletcher e Munson)
le ho sempre capite al contrario, sarà l'età?






 Hehe 

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8499
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : costituzionale


Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  lello64 il Mar 22 Lug 2014 - 1:02

@fritznet ha scritto:Oh, ma anch'io il loudness (e anche le curve di Fletcher e Munson)
le ho sempre capite al contrario, sarà l'età?  

si... ma al contrario di chi?  Smile

lello64
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 5717
Località : bologna
Impianto : x+y

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  fritznet il Mar 22 Lug 2014 - 1:13

@lello64 ha scritto:
@fritznet ha scritto:Oh, ma anch'io il loudness (e anche le curve di Fletcher e Munson)
le ho sempre capite al contrario, sarà l'età?  

si... ma al contrario di chi?  Smile

del mastering engineer...

leggo dagli anni '70 (e ormai credevo fosse una delle poche certezze rimastemi) che il tasto loudness serve a compensare la maggior sensibilità  (*) dell'orecchio umano nella gamma tipica del parlato (medioalte, via   Laughing ), e invece serve a compensare i woofers piccoli, che iattura che sia sparito il tastino loudness, proprio nei decenni in cui si usano i wooferini...

Ormai non ho più certezze, Fletcher, Munson, tutto da rifare  Hehe


(*) a basso volume, come si evince dalle summenzionate curve etc etc

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8499
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : costituzionale


Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  Marco Ravich il Mar 22 Lug 2014 - 8:13

Scusate, ma quello che non capisco io è perché si debbano andare a "scomodare" i compressori per aumentare il volume.
Eppure soluzioni che "livellano" i volumi delle varie traccie senza intaccare la dinamica esistono !
Certo se hai registrazioni di m***@ (tipo batterista "timido" o cantante "sussurrante") c'è poco da fare...

Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3935
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  Barone Rosso il Mar 22 Lug 2014 - 9:32

"A volumi molto bassi si può avere quindi l’impressione che le frequenze più alte e quelle più basse siano più forti rispetto a quelle medie."

E no! qui ti sbagli e di grosso.
Per prima cosa le frequenza che sentiamo meglio sono quelle medie e la cosa avviene a qualsiasi volume, in modo particolare a quelli bassi.

Il problema se mai è la dinamica, in un brano con molta dinamica la differenza fra il volume minimo e massimo è alta e quindi oltre alla manopola più in alto richiede anche un ambiente silenzioso, cosa che permette di sentire anche i passi registrati a volume basso. Questo esclude le automobili e i lettori tascabili.

La compressione dinamica è fatta proprio per favorire il mercato di chi ascolta con iPod e automobile (ambienti rumorosi), oltre alle teorie di marketing (cose da dimostrare).

Il punto è che coi lettori portatili e in automobile la compressione potrebbe essere fatta facilmente in modo digitale e regolata dall'ascoltatore.

Per altre situazioni non serve a nulla.


Eppure soluzioni che "livellano" i volumi delle varie traccie senza intaccare la dinamica esistono !
Certo se hai registrazioni di m***@ (tipo batterista "timido" o cantante "sussurrante") c'è poco da fare...

Esistono normalizzazioni del volume, ma non alterano la dinamica, quindi non cambia nulla.

_________________
Prima di accendere l'hifi leggete questo [autore: Diego Nardi]

Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: La guerra del Loudness.La vera piaga della musica moderna

Messaggio  porfido il Mar 22 Lug 2014 - 10:26

@fritznet ha scritto:
@lello64 ha scritto:

si... ma al contrario di chi?  Smile

del mastering engineer...

leggo dagli anni '70 (e ormai credevo fosse una delle poche certezze rimastemi) che il tasto loudness serve a compensare la maggior sensibilità  (*) dell'orecchio umano nella gamma tipica del parlato (medioalte, via   Laughing ), e invece serve a compensare i woofers piccoli, che iattura che sia sparito il tastino loudness, proprio nei decenni in cui si usano i wooferini...

Ormai non ho più certezze, Fletcher, Munson, tutto da rifare  Hehe


(*)  a basso volume, come si evince dalle summenzionate curve etc etc

Io invece... Pure!  Very Happy 
Sarà che non essendo mastering engineer, si tende un pò a travisare...  Mmm 

porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5043
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum