T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
Diffusori Elac.Oggi alle 10:11Lele67
POPU VENUS Oggi alle 8:10gigetto
Smsl ad18Ieri alle 21:45giucam61
ALIENTEK D8Ieri alle 0:38giucam61
Griglie diffusoriVen 24 Mar 2017 - 20:11Luca Marchetti
Kit Buffer 6N3 cineseVen 24 Mar 2017 - 18:04nerone
Autocostruzione casseVen 24 Mar 2017 - 17:46dinamanu
sky in wi fiVen 24 Mar 2017 - 17:21gigihrt
queVen 24 Mar 2017 - 14:11Allen smithee
simulazione largabandaGio 23 Mar 2017 - 22:05fritznet
(BA) Hi Face Two 70 euro.Gio 23 Mar 2017 - 18:16kryptos
Nuovi cavi potenzaGio 23 Mar 2017 - 16:19fabe-r
impianto entry -levelGio 23 Mar 2017 - 11:33zolugne
Primo giradischiGio 23 Mar 2017 - 0:25giucam61
(NA) Triangle MimimunMer 22 Mar 2017 - 13:17sonic63
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
49% / 17
No, era meglio quello vecchio
51% / 18
I postatori più attivi della settimana
60 Messaggi - 22%
58 Messaggi - 22%
39 Messaggi - 14%
18 Messaggi - 7%
18 Messaggi - 7%
18 Messaggi - 7%
16 Messaggi - 6%
15 Messaggi - 6%
14 Messaggi - 5%
13 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
278 Messaggi - 22%
240 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
135 Messaggi - 11%
111 Messaggi - 9%
80 Messaggi - 6%
78 Messaggi - 6%
68 Messaggi - 5%
67 Messaggi - 5%
61 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15429)
15429 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8852)
8852 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 51 utenti in linea :: 9 Registrati, 1 Nascosto e 41 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Adriano Vin, Aunktintaun, brico, enrico massa, Fazz, giucam61, Lele67, Seti, Snap

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
Portman
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 23.09.09
Numero di messaggi : 7
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Programmatore
Provincia (Città) : quando sono in vacanza ottimo
Impianto : CD PLAYER NAD C521BEE
TA2024 Ampli autoassemblato
Casse Mosscade 502

http://www.baccarobot.com

toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Sab 26 Set 2009 - 9:54
Ciao a tutti, Hello il TA2024 mi ha fatto tornare (dopo parecchi anni) la voglia di comprare cd originali e smanettare con il saldatore, quindi per me 'sto' chip è già qualcosa di magico prima di dargli corrente!
E a proposito di corrente vorrei farvi una domanda. Sto approntando un alimentatore con toroidale da sostituire allo zetagi per mettere tutto dentro un case un pò più 'comodo' e 'bello'.
Dato che il t-amp lavora da specifiche con un voltaggio dai 10 ai 13,9 volt, sono indeciso tra comprare un toroidale da 2,7 ampere con un uscita da 18v, o un toroidale da 3,3 ampere con uscita da 15v.
Premetto che il modulo stabilizzatore che userò ha un buon dissipatore

http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=360110137697&ssPageName=STRK:MEWAX:IT

e che quindi la riduzione di corrente dai 18v ai 12 non dovrebbe essere un problema, mentre di contro con l'altro toroidale i 15 volt sono il minimo sindacale per ottenerne 12 stabilizzati.
La domanda: vorrei sapere se il flusso di corrente una volta stabilizzata risente ancora dell'ampiezza del voltaggio a monte, magari sui picchi? Quale voltaggio mi consigliate?

ps
Complimenti per il forum, interesssantisssimo! Oki
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Sab 26 Set 2009 - 14:28
Il 15v dovrebbe essere più che sufficiente.

Nessun problema, e non è la tensione massima del toroidale che influenza il fattore di stabilizzazione.
Portman
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 23.09.09
Numero di messaggi : 7
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Programmatore
Provincia (Città) : quando sono in vacanza ottimo
Impianto : CD PLAYER NAD C521BEE
TA2024 Ampli autoassemblato
Casse Mosscade 502

http://www.baccarobot.com

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Sab 26 Set 2009 - 22:28
Ottimo comprerò quello da 15v, anche perchè vista l'alta efficienza del t-amp mi sembrava un pò un controsenso sprecare watt di energia. Che ne pensi invece dello stabilizzatore (a parte il fatto che è roba cinese e ci voglio 4 settimane per averlo forse!) che ho trovato su ebay? Ti sembra adatto o per caso ne conosci un'altro migliore di pari costo (diciamo max 25-30 euro)?
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Sab 26 Set 2009 - 22:31
@Portman ha scritto:Ottimo comprerò quello da 15v, anche perchè vista l'alta efficienza del t-amp mi sembrava un pò un controsenso sprecare watt di energia. Che ne pensi invece dello stabilizzatore (a parte il fatto che è roba cinese e ci voglio 4 settimane per averlo forse!) che ho trovato su ebay? Ti sembra adatto o per caso ne conosci un'altro migliore di pari costo (diciamo max 25-30 euro)?

Spassionatamente ....

Pigliati questo switching:
http://www.playstereo.com/product_info.php?cPath=11&products_id=1016

Che sicuramente va meglio e costa meno di quello stabilizzatore lineare.
Portman
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 23.09.09
Numero di messaggi : 7
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Programmatore
Provincia (Città) : quando sono in vacanza ottimo
Impianto : CD PLAYER NAD C521BEE
TA2024 Ampli autoassemblato
Casse Mosscade 502

http://www.baccarobot.com

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Sab 26 Set 2009 - 22:52
E' veramente da poco che sono un appassionato di 'suono' e le mie orecchie sono forse irrimediabilmente rovinate da anni di musica sentita con le casse Trust del mio pc Shocked , ma quando sono passato dall'alimentatore da notebook (ha però 3 ampere) allo zetagi 5A (che ha un toroidale) ho notato un miglioramento (leggero ma percettibile) del suono, sopratutto mi è sembrato meno affaticante dopo 1-2 ore. Ho letto in questo forum che cmq i t-amp vanno bene e forse meglio con quelli switching...ora ho un pò di confusione...che senso ha spendere 50-60 euro per avere un alimentazione con toroidale se con uno switching da 19 euro si hanno risultati migliori...aiuto!
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Sab 26 Set 2009 - 23:03
@Portman ha scritto:E' veramente da poco che sono un appassionato di 'suono' e le mie orecchie sono forse irrimediabilmente rovinate da anni di musica sentita con le casse Trust del mio pc Shocked , ma quando sono passato dall'alimentatore da notebook (ha però 3 ampere) allo zetagi 5A (che ha un toroidale) ho notato un miglioramento (leggero ma percettibile) del suono, sopratutto mi è sembrato meno affaticante dopo 1-2 ore. Ho letto in questo forum che cmq i t-amp vanno bene e forse meglio con quelli switching...ora ho un pò di confusione...che senso ha spendere 50-60 euro per avere un alimentazione con toroidale se con uno switching da 19 euro si hanno risultati migliori...aiuto!

Attento non tutti gli switching sono uguali e neppure tutti i lineari lo sono.
Inoltre gli alimentatori da PC in genere non sono adatto a svolgere il lavoro di alimentatore audio.

Se lo zetagi funziona bene non è merito del toroidale ma è merito del progetto nel suo insieme, ed onestamente quello stabilizzatore cinese visto cosi non mi convince.

Se vuoi un lineare prova ad usare un lm1084 come stabilizzatore di potenza
http://www.national.com/mpf/LM/LM1084.html

Il circuito è semplicissimo e può essere fatto anche su una scheda mille-fori
avatar
aris69
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 31.03.09
Numero di messaggi : 1441
Località : Molise
Occupazione/Hobby : Treasure Hunters
Provincia (Città) : tutto OK!!!
Impianto : in firma

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Sab 26 Set 2009 - 23:35
il 7812 ha 2V di drop out, con un trafo da 15V sei al limite, con 18V vai tranquillo. Considera sempre le tolleranze Wink
avatar
Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Dom 27 Set 2009 - 9:30
@aris69 ha scritto:il 7812 ha 2V di drop out, con un trafo da 15V sei al limite, con 18V vai tranquillo. Considera sempre le tolleranze

Si ma considera che quei 15V sono in alternata (più di 20 in continua), anche se non vedo il ponte, ne nello schema, ne sulla basetta. E' forse saldato sotto e montato sul dissipatore? Forse è meglio aumentare la potenza del trafo più che la tensione.

Per le alimentazioni alternative consigliate, oltre allo switching, puoi considerare l'alimentazione a batteria.
Non so se si trovino facilmente moduli per la ricarica, ma mi sembra che Barone aveva postato mesi fa un semplice schemino con un paio di LM.
avatar
pincellone
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 14.06.08
Numero di messaggi : 2867
Località : Troppo lontano da casa mia...
Occupazione/Hobby : Cercare di migliorare le cose
Provincia (Città) : Tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero
Impianto : Si sente bene, almeno per me.

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Dom 27 Set 2009 - 13:26
Prendi questo alimentatore switching, funziona veramente bene (ho scritto altrove che mi ha proprio sbalordito con al Sure TA2024). Tra l'altro, costa quanto una pizza.

http://cgi.ebay.com/12V-2A-DC-Switching-Power-Supply-For-CCTV-110V-220V_W0QQitemZ180371264637QQcmdZViewItemQQptZLH_DefaultDomain_0?hash=item29fef7147d&_trksid=p4634.c0.m14.l126



Portman
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 23.09.09
Numero di messaggi : 7
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Programmatore
Provincia (Città) : quando sono in vacanza ottimo
Impianto : CD PLAYER NAD C521BEE
TA2024 Ampli autoassemblato
Casse Mosscade 502

http://www.baccarobot.com

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Dom 27 Set 2009 - 13:44
Grazie per i consigli, che sto leggendo con estremo interesse e che mi hanno già allargato la visione della cosa.
Riordinandomi le idee: non tutti gli alimentatori 'a scatoletta' sono switching, alcuni sono lineari con un trasformatore 'cubico a lamelle' (quelli con pochi A) e altri sono switching e usano il trasformatore, più piccolo ma con più resa, con un altra logica circuitale (e infatti l'alimentatore suggeritomi da 19 euro è grande come quello mio del notebook ma ha quasi il doppio degli ampere). I secondi sono meglio dei primi per il t-amp. Corretto?
L'alimentazione a batteria è allettante e a sensazione la migliore, ma mi allontana dallo scopo di infilare il tutto in un case per avere un componente autonomo.
Lo switching da 10 euro consigliato da Pincellone, produce un flusso di corrente (magari prendo quello da 5 ampere che costa come pizza+birra) del tutto simile, come risultato audio finale, ad un alimentatore toro+stabilizzatore del costo 5-6-7 volte maggiore. Se mi confermate questa cosa 'accanno' il discorso 'toro'?
avatar
aris69
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 31.03.09
Numero di messaggi : 1441
Località : Molise
Occupazione/Hobby : Treasure Hunters
Provincia (Città) : tutto OK!!!
Impianto : in firma

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Dom 27 Set 2009 - 14:06
@Fabio ha scritto:
@aris69 ha scritto:il 7812 ha 2V di drop out, con un trafo da 15V sei al limite, con 18V vai tranquillo. Considera sempre le tolleranze

Si ma considera che quei 15V sono in alternata (più di 20 in continua), anche se non vedo il ponte, ne nello schema, ne sulla basetta. E' forse saldato sotto e montato sul dissipatore? Forse è meglio aumentare la potenza del trafo più che la tensione.

Per le alimentazioni alternative consigliate, oltre allo switching, puoi considerare l'alimentazione a batteria.
Non so se si trovino facilmente moduli per la ricarica, ma mi sembra che Barone aveva postato mesi fa un semplice schemino con un paio di LM.
si considera sempre la tensione efficace e non la tensione di picco Wink
sulla PCB dove c'e' scritto AC andrebbe montato un ponte, almeno dalla serigrafia superiore.
avatar
pincellone
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 14.06.08
Numero di messaggi : 2867
Località : Troppo lontano da casa mia...
Occupazione/Hobby : Cercare di migliorare le cose
Provincia (Città) : Tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero
Impianto : Si sente bene, almeno per me.

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Dom 27 Set 2009 - 16:22
@Portman ha scritto:
Lo switching da 10 euro consigliato da Pincellone, produce un flusso di corrente (magari prendo quello da 5 ampere che costa come pizza+birra) del tutto simile, come risultato audio finale, ad un alimentatore toro+stabilizzatore del costo 5-6-7 volte maggiore. Se mi confermate questa cosa 'accanno' il discorso 'toro'?

Questo piccolo alimentatore ha qualcosa di magico che va al di la' delle leggi della fisica. Non posso assicurarti che la versione da 5A doni la stessa magia sonora.

Consentimi di fare l'alchimista ogni tanto, l'ho provato quasi per caso. Ti consiglio di prendere proprio questo modello.

Ciao

P.
avatar
Alessandro Gatti
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 07.01.09
Numero di messaggi : 161
Località : Alessandria
Impianto : Vedi firma...

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Dom 27 Set 2009 - 16:47
@Portman ha scritto:Ciao a tutti, Hello il TA2024 mi ha fatto tornare (dopo parecchi anni) la voglia di comprare cd originali e smanettare con il saldatore, quindi per me 'sto' chip è già qualcosa di magico prima di dargli corrente!
E a proposito di corrente vorrei farvi una domanda. Sto approntando un alimentatore con toroidale da sostituire allo zetagi per mettere tutto dentro un case un pò più 'comodo' e 'bello'.
Dato che il t-amp lavora da specifiche con un voltaggio dai 10 ai 13,9 volt, sono indeciso tra comprare un toroidale da 2,7 ampere con un uscita da 18v, o un toroidale da 3,3 ampere con uscita da 15v.
Premetto che il modulo stabilizzatore che userò ha un buon dissipatore

http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=360110137697&ssPageName=STRK:MEWAX:IT

e che quindi la riduzione di corrente dai 18v ai 12 non dovrebbe essere un problema, mentre di contro con l'altro toroidale i 15 volt sono il minimo sindacale per ottenerne 12 stabilizzati.
La domanda: vorrei sapere se il flusso di corrente una volta stabilizzata risente ancora dell'ampiezza del voltaggio a monte, magari sui picchi? Quale voltaggio mi consigliate?

ps
Complimenti per il forum, interesssantisssimo! Oki

Ciao, 15V in AC è una tensione più che corretta per ottenere il 12V in continua in uscita.
Minore è il gap tra la tensione in ingresso allo stabilizzatore e quella di uscita e minore sarà la dissipazione
di calore (che per le basse correnti in gioco non è molta...).
Prendi un toroidale da almeno 60VA, 15V. Io l'ho realizzato ancora più sovradimensionato, usando l'LT1083.
Ciao
avatar
Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Dom 27 Set 2009 - 21:53
@Portman ha scritto: alcuni sono lineari con un trasformatore 'cubico a lamelle' (quelli con pochi A) e altri sono switching e usano il trasformatore, più piccolo ma con più resa, con un altra logica circuitale ...
...L'alimentazione a batteria è allettante e a sensazione la migliore, ma mi allontana dallo scopo di infilare il tutto in un case per avere un componente autonomo.
...
...Se mi confermate questa cosa 'accanno' il discorso 'toro'?

...Gli alimentatori di tipo classico hanno il trasformatore che lavora a 50Hz, quelli switching invece sono pilotati ad una frequenza relativamente alta, un po' come i trasformatori AT dei televisori CRT che generano la tensione catodica.
Da qui si spiega le ridotte dimensioni: la frequenza è maggiore e ha bisogno di meno spire e di un nucleo di diversa permeabilita.
Si ha a monte uno stadio raddrizzatore/filtro che ottiene la continua dalla 220Vac.
C'è poi un' oscillatore che, attraverso uno o più transitor di potenza, pilota il trasfomatore.
A valle del trafo c'è un'altro stadio raddrizzatore/filtro che restituisce il valore efficace della forma d'onda.
La stabilizzazione, per spegarci, sfrutta un principio che ricorda agli ampli classe D, ma in questo caso per tenere costante l'uscita al variare dell'assorbimento, modulando lo stato on-off dell'onda "quadra" con un particolare tipo controreazione sull'oscillatore stesso.
GROSSOMODO

...dipende dal case che decidi di usare, una batteria tipica da UPS, da 12V 7Ah, non è poi cosi ingombrante.

... Seguendo distrattamente i POST sulla classe T, quello switching che ti hanno indicato è stato gia consigliato da molti. Fidati di Pince.
Ma di piu' NINSO'


Ultima modifica di Fabio il Lun 28 Set 2009 - 9:44, modificato 1 volta
Portman
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 23.09.09
Numero di messaggi : 7
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Programmatore
Provincia (Città) : quando sono in vacanza ottimo
Impianto : CD PLAYER NAD C521BEE
TA2024 Ampli autoassemblato
Casse Mosscade 502

http://www.baccarobot.com

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Lun 28 Set 2009 - 1:23
Mi sono letto tutta la discussione: Glasses
http://www.tforumhifi.com/alimentazione-f6/esperienze-batterie-al-piombo-vs-alimentazione-standard-t41-180.htm
e ora non posso non provarne una prima di prendere una decisione.
Nel tentativo di migliorare il suono del t-amp (all'inizio non pensavo fosse possibile dopo lo scarto tra casse Trust per pc al ta2024) ho cambiato lettore cd, alimentatore, ho messo cavi da 2,5 invece di quelli del mouse, ho fatto fondere il braccialetto della prima comunione per placcare in oro tutti i contatti Hehe , ma alla fine quello che mi fatto riascoltare come 'nuovi' tutti i miei cd è stato il cambio dei condensatori di ingresso con due Audiofarad in polipropilene (4 euro). Tutto il resto per le mie orecchie 'burine' è stato poco più di 'psicoacustica' (definizione letta nel forum, data per errata ma rende bene l'idea). Quindi ora sono molto curioso dello 'step beyond' che può dare una batteria, e istintivamente visto che un amplificatore in sostanza è un modulatore di corrente, migliore è il flusso di questa corrente e migliore sarà il risultato finale. Chi se ne frega del case 'fico' se con un batteria si sente molto meglio, e se si scarica riattacco lo Zetagi...
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Lun 28 Set 2009 - 7:23
@aris69 ha scritto:
@Fabio ha scritto:

Si ma considera che quei 15V sono in alternata (più di 20 in continua), anche se non vedo il ponte, ne nello schema, ne sulla basetta. E' forse saldato sotto e montato sul dissipatore? Forse è meglio aumentare la potenza del trafo più che la tensione.

Per le alimentazioni alternative consigliate, oltre allo switching, puoi considerare l'alimentazione a batteria.
Non so se si trovino facilmente moduli per la ricarica, ma mi sembra che Barone aveva postato mesi fa un semplice schemino con un paio di LM.
si considera sempre la tensione efficace e non la tensione di picco Wink
sulla PCB dove c'e' scritto AC andrebbe montato un ponte, almeno dalla serigrafia superiore.

La tensione una volta spianata dal condensatore va a circa 20v.
Comunque la tensione efficace serve a calcolare lo potenza dissipata in un qualcosa alimentato ad alternata, qui si parla di corrente raddrizzata e la potenza disponibile e di fatto infinita rispetto a quella effettivamente dissipata.

Quindi il calcolo di fabio funziona più che bene (basta che non si comincino a dissipare migliaia di watt)
avatar
aris69
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 31.03.09
Numero di messaggi : 1441
Località : Molise
Occupazione/Hobby : Treasure Hunters
Provincia (Città) : tutto OK!!!
Impianto : in firma

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Mar 29 Set 2009 - 14:54
barone ti devono dare il premio nobel per la fisica, e da quanto in qua, la potenza disponibile e' infinita dopo il trafo? Smile Smile
Raga' ste cose si studiano al primo anno di industriale o IPSIA!!! Non scriviamo eresie!! La tensione anche dopo il ponte e l'elettrolitico non e' mai perfettamente raddirizzata, si calcola sempre il valore efficace e non i picchi.
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Mar 29 Set 2009 - 15:40
@aris69 ha scritto:si calcola sempre il valore efficace e non i picchi.
xkè dici questo?
nell'ipotesi in cui il trafo a monte abbia energia sufficiente per ricaricare il condensatore durante la parte positiva della semionda a 100Hz,
questo si fissa a Vpicco-Vdiodo, e poi si scarica (generando il famoso ripple) con questa approssimazione :
Vripple (pp) = I assorbita / (2 * F * C) (formula presa da questo simpatico thread )
se il trafo non ha energia sufficiente a mandare il C a Vpicco-Vdiodo quando è il momento, il trafo e/o alimentatore è sottodimensionato, oppure lo si sta tirando per i capelli chiedendogli troppa corrente,
ma non capisco dove entri la V efficace proveniente dal secondario in tutto ciò..
avatar
Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Mar 29 Set 2009 - 20:13
@aris69 ha scritto:
si considera sempre la tensione efficace e non la tensione di picco Wink
sulla PCB dove c'e' scritto AC andrebbe montato un ponte, almeno dalla serigrafia superiore.

Se stai risicato con i condensatori 15V son pochi, e oltre ad dropout c'e' da considerare la polarizzazione dell'MJ e la caduta sul ponte, con 18V hai un classe T col 90% (tiro a caso) e passa di rendimento, stai più sicuro ma porti il rendimento quasi al 50%
50 gg da orsacchiotto non se puo? Smile

Forse è anche questo uno dei motivi che fa prediligere gli switching per i T-Amp

Il rip si può puoi calcolare empiricamente o, amarcord, con la trasformata di Fourier ed è inversamente proporzionale al condensatore di filtro. In questa applicazione specifica, a prescindere, mi terrei comunque largo sul il valore del condensatore (mi sembra che ci sia spazio per aumentarne la capacità) e sulla potenza del trafo.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Mar 29 Set 2009 - 20:43
@aris69 ha scritto:barone ti devono dare il premio nobel per la fisica, e da quanto in qua, la potenza disponibile e' infinita dopo il trafo? Smile Smile
Raga' ste cose si studiano al primo anno di industriale o IPSIA!!! Non scriviamo eresie!! La tensione anche dopo il ponte e l'elettrolitico non e' mai perfettamente raddirizzata, si calcola sempre il valore efficace e non i picchi.

Si ma anche dopo il trafo la corrente a disposizione è più che sufficiente per gestire i 10W di picco assorbiti dall'amplificatore in questione, e considera che il carico non è lineare.

E Come ti hanno già fatto notare durante il picco della semi-onda il condensatore si carica e in seguito si scarica nei buchi della semi onda.

Ovvero l'assorbimento della corrente non ha lo stesso andamento sinusoidale della tensione a causa di un carico molto variabile e reattivo (vedi condensatore di livellamento).

Quindi la pratica di considerare la tensione continua come il picco della sinusoide (o qualche volt in meno) è più che accettabile.

Chiaramente bisogna usare un trafo sufficientemente potente (e per i pochi watt di un ta2024 basta e avanza un 30VA)


La tensione efficace nel calcolo della potenza dissipata funziona solo su un carico lineare, ma se gli metti dentro condensatori, bobine e diodi ..... le cose si complicano.
Portman
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 23.09.09
Numero di messaggi : 7
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Programmatore
Provincia (Città) : quando sono in vacanza ottimo
Impianto : CD PLAYER NAD C521BEE
TA2024 Ampli autoassemblato
Casse Mosscade 502

http://www.baccarobot.com

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Mar 29 Set 2009 - 20:57
A voi pratici di misurazioni elettriche ed elettroniche vorrei farvi una domanda: Ho trovato su internet un programma gratis (non mi ricordo se me lo ha suggerito proprio questo forum) che emula in tutto e per tutto un oscilloscopio
http://hacca.altervista.org/italian/index.htm
utilizza la scheda audio di un pc, dall'uscita passano i segnali di test (rumore bianco, rosa, sinusoidi varie) e dall'entrata (audio o microfono) il segnale che viene tracciato a video. Se collego direttamente l'uscita all'entrata (a basso volume) non ho nessun problema di livello di segnale e appare il grafico della risposta in frequenza. Quello che vorrei fare è però mettere in serie un amplificatore per vedere la sua risposta di frequenza. Ora il programmatore dice che si può fare e bisogna stare attenti solo al livello del segnale che va 'smorzato'. Io ho quasi bruciato un ALPS Shocked mettendolo in serie. Dov'è l'errore? Devo usare una resistenza ad alto amperaggio, di che capacità e resistenza?
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Mar 29 Set 2009 - 21:13
@Portman ha scritto:A voi pratici di misurazioni elettriche ed elettroniche vorrei farvi una domanda: Ho trovato su internet un programma gratis (non mi ricordo se me lo ha suggerito proprio questo forum) che emula in tutto e per tutto un oscilloscopio
http://hacca.altervista.org/italian/index.htm
utilizza la scheda audio di un pc, dall'uscita passano i segnali di test (rumore bianco, rosa, sinusoidi varie) e dall'entrata (audio o microfono) il segnale che viene tracciato a video. Se collego direttamente l'uscita all'entrata (a basso volume) non ho nessun problema di livello di segnale e appare il grafico della risposta in frequenza. Quello che vorrei fare è però mettere in serie un amplificatore per vedere la sua risposta di frequenza. Ora il programmatore dice che si può fare e bisogna stare attenti solo al livello del segnale che va 'smorzato'. Io ho quasi bruciato un ALPS Shocked mettendolo in serie. Dov'è l'errore? Devo usare una resistenza ad alto amperaggio, di che capacità e resistenza?

L'amplificatore se mai lo metti in parallelo ai punti di misurazione del tuo 'strumento'. Quindi dovresti mettere i puntali che hai collgato all'ingresso del microfono della scheda audio, direttamente sulle boccole dei diffusori collegati all'ampli (io non lo farei visto che rischi di bruciare la scheda audio).


Esattamente dove hai messo il potenziometro?
Se era al posto dei diffusori non mi sembra che sia stata una grande idea ... anzi
Embarassed
Portman
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 23.09.09
Numero di messaggi : 7
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Programmatore
Provincia (Città) : quando sono in vacanza ottimo
Impianto : CD PLAYER NAD C521BEE
TA2024 Ampli autoassemblato
Casse Mosscade 502

http://www.baccarobot.com

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Mar 29 Set 2009 - 21:21
Beh ho rispettato attentamente (credo) le indicazioni di questo schema:
http://hacca.altervista.org/italian/risposta.htm
in pratica il segnale di uscita è in serie a quello di entrata, all'ampli e al pot. Ma chiaramente un potenziometro di questo tipo è fatto per i segnali di entrata e non per quelli amplificati, la curiosità era così tanta che ho rischiato...si è acceso come una lampadina per una frazione di secondo, speriamo che sia stato abbastanza veloce a staccarlo se no la cazzata mi è costata 15 euro... Sad
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Mar 29 Set 2009 - 22:56
@Portman ha scritto:Beh ho rispettato attentamente (credo) le indicazioni di questo schema:
http://hacca.altervista.org/italian/risposta.htm
in pratica il segnale di uscita è in serie a quello di entrata, all'ampli e al pot. Ma chiaramente un potenziometro di questo tipo è fatto per i segnali di entrata e non per quelli amplificati, la curiosità era così tanta che ho rischiato...si è acceso come una lampadina per una frazione di secondo, speriamo che sia stato abbastanza veloce a staccarlo se no la cazzata mi è costata 15 euro... Sad

Lascia perdere.
Non è per nulla chiaro quello che fa. Oltre al fatto che rischi di bruciare anche la scheda audio e il PC.

Se proprio vuoi prenditi un oscilloscopio vero ....
avatar
aris69
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 31.03.09
Numero di messaggi : 1441
Località : Molise
Occupazione/Hobby : Treasure Hunters
Provincia (Città) : tutto OK!!!
Impianto : in firma

Re: toroidale per t-amp da 15v o 18v ??

il Mer 30 Set 2009 - 0:26
@Fabio ha scritto:
@aris69 ha scritto:
si considera sempre la tensione efficace e non la tensione di picco Wink
sulla PCB dove c'e' scritto AC andrebbe montato un ponte, almeno dalla serigrafia superiore.

Se stai risicato con i condensatori 15V son pochi, e oltre ad dropout c'e' da considerare la polarizzazione dell'MJ e la caduta sul ponte, con 18V hai un classe T col 90% (tiro a caso) e passa di rendimento, stai più sicuro ma porti il rendimento quasi al 50%
50 gg da orsacchiotto non se puo? Smile

Forse è anche questo uno dei motivi che fa prediligere gli switching per i T-Amp

Il rip si può puoi calcolare empiricamente o, amarcord, con la trasformata di Fourier ed è inversamente proporzionale al condensatore di filtro. In questa applicazione specifica, a prescindere, mi terrei comunque largo sul il valore del condensatore (mi sembra che ci sia spazio per aumentarne la capacità) e sulla potenza del trafo.
il discorso comincia a quadrare, 15V sono pochi, senza considerare che la misura sul trafo viene fatta a vuoto, con un carico applicato la tensione scende. Se al regolatore diamo in pasto solo del ripple lo stesso inizia ad autoscillare con conseguente fusione dello stesso Smile per questo e' preferibile dargli un po di tensione in piu' anche se ovviamente il regolatore va ben dissipato. Nelle applicazioni audio il discorso, e' ancora piu' complesso, dove i picchi di corrente (sbalzi) assorbiti sono ancor piu' evidenti. Per le nostre applicazioni il carico non e' lineare, quindi e' meglio stare un po piu' abbondanti.
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum