T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Steely Dan
Oggi alle 23:44 Da lello64

» Giradischi vintage o moderno?
Oggi alle 23:22 Da lello64

» Audiojam-2
Oggi alle 22:20 Da bru.b

» Arcam FMJ A19
Oggi alle 22:07 Da lello64

» Vendo amplificatore integrato ibrido Peachtree iNova
Oggi alle 21:08 Da p.cristallini

» schiit modi 2 uber da USA
Oggi alle 20:00 Da natale55

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Oggi alle 19:59 Da giucam61

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Oggi alle 19:45 Da lello64

» il dubbio...
Oggi alle 19:01 Da iperv

» Dopo RaspyFi ecco Volumio - Music player audiofilo multipiattaforma
Oggi alle 17:54 Da tubaz

» Pre per behringer ep1500
Oggi alle 14:48 Da Pinve

» Fx-Audio D802
Oggi alle 9:15 Da xam4033

» Multipresa filtrata cablaggio a stella
Oggi alle 0:12 Da giucam61

» AAVT YARLAND FV34A € 350 S.S. COMPRESA
Ieri alle 23:39 Da Albert^ONE

» Nuova alimentazione per Virtue One
Ieri alle 23:26 Da Albert^ONE

» SMSL M7: il dac definitivo alla portata di tutti?
Ieri alle 23:22 Da Albert^ONE

» CD JAZZ IN VENDITA - MEGALISTA (3.000 Titoli)
Ieri alle 21:14 Da andy65

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri alle 20:39 Da andy65

» Teac AX-501
Ieri alle 17:37 Da dinamanu

» Un incredibile diluvio sonoro lungo 11 minuti!
Ieri alle 17:24 Da giucam61

» Marantz PM6006 da Amazon UK (Home AV Direct)
Ieri alle 16:43 Da diechirico

» pre-amplificatore McIntosh C220 [MI-MB]
Ieri alle 14:41 Da wings

» Smontare i pioli reggi protezione casse
Ieri alle 10:40 Da angelo1968

» Nuovo Douk Dac
Ieri alle 1:39 Da uncletoma

» Emu 1212m pci ex
Dom 24 Set 2017 - 23:07 Da franz 01

» Behringer ep1500
Dom 24 Set 2017 - 19:32 Da dinamanu

» BILL EVANS: La magia di un trio riscoperto
Dom 24 Set 2017 - 18:56 Da magistercylindrus

» [SS+sped] Cabinet Ciare H07 per PH 250
Dom 24 Set 2017 - 18:45 Da Aunktintaun

» Lista JAZZ BOX SET in vendita
Sab 23 Set 2017 - 23:47 Da andy65

» AMPLIFICATORI VINTAGE
Sab 23 Set 2017 - 23:45 Da nerone

Statistiche
Abbiamo 11031 membri registrati
L'ultimo utente registrato è MUSMECI ROBERTO

I nostri membri hanno inviato un totale di 795546 messaggi in 51585 argomenti
Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15478)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9181)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 63 utenti in linea: 6 Registrati, 0 Nascosti e 57 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

55dsl, dinamanu, lello64, Masterix, nerojazz, p.cristallini

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Recensione Cabasse MT31 Alderney

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Recensione Cabasse MT31 Alderney

Messaggio  Enjoy il Ven 20 Giu 2014 - 14:59

Ciao a tutti, dopo avervi tediato con mille richieste di consigli, vorrei condividere con voi quanto di buono sono riuscito a tirarne fuori...

L' obiettivo (quasi) iniziale era quello di passare da una coppia di bookshelf ad una di diffusori da pavimento abbastanza sensibili da poter essere decentemente pilotati dai 10 Watt del mio TA 10.1, cercando di spendere una cifra intorno ai mille Euro. Cosi` prendo di petto la cosa e comincio a girare per negozi, sinceramente aperto a tutto, ma naturalmente orientato ai soliti noti, giusto per andare sul sicuro, cosi` sono passato da B&W a Monitor Audio, da Triangle a Epos, da Vienna Acoustic a Indiana Line, poi Focal, Heco, Klipsch, Jamo, Kef, Mission e Wharfedale. Nota di merito alle Vienna Acoustic Baby Grand, abbinate a pre e finale Copland, in una stanza arredata bene, probabilmente mi hanno offerto una delle migliori sedute di ascolto in assoluto...purtroppo il tutto esageratamente fuori budget. Per il resto Triangle Altea e Monitor Audio Silver 8 hanno confermato quanto di buono mi avevano dato in passato, anche le Focal non male, ma ho avuto una sensazione di suono ruffiano, un po` "commerciale", impressionanti le Indiana Line Musa 505 in relazione al prezzo, anche le Epos non mi sono dispiaciute ma secondo me decisamente costose per quanto offrono. B&W ha sempre avuto un posto speciale nel mio cuore, nei vari giri sono andato a cercare le CM8/9 in quanto, caratteristiche alla mano, potevano essere papabili (magari di seconda mano), ed in effetti la resa generale non mi ha lasciato indifferente, tanto che avevo optato per le CM8, e, visto che necessitano palesemente di amplificatori importanti per dare il meglio, sono entrato nell' ordine di idee di cambiare anche integrato!

Poi una sera, gironzolando su internet, trovo una coppia di Focal usate, chiamo il negozio per assicurarmi che siano in ottimo stato, e nel parlare il venditore mi consiglia di ascoltare le Cabasse......Cabasse??? Ma come Cabasse???? Io voglio le B&W, mi sono detto!!!!! In effetti le conosco, anni fa ascoltai la Sphera ad una fiera e rimasi basito da quanto e come suonavano, pero` ha poco senso prendere un riferimento con un diffusore da 100.000€!!! Credetemi che sono andato in crisi, ho passato un intero pomeriggio e sera a studiare Cabasse, in Italia non si trova tanto, su siti in inglese abbastanza, su quelli francesi c'e` di tutto! Alla fine ho deciso di prendere una coppia di Cabasse MT31 Jersey...... Cosa mi ha convinto? Innanzitutto la gentilezza e la disponibilita` del venditore ad eventuali cambi, poi le recensioni lette in giro, nonche` "dettagli" come il reflex nella parte inferiore del cabinet (sulla carta ottimo per me che a riposo sono poste a 20cm dal muro), piuttosto che le tecnologie proprietarie, o il fatto che progettano e realizzano gli altoparlanti in casa, nonché l' ottima realizzazione, vedasi le griglie di protezione ad attacco magnetico, piuttosto che la bellissima placca cromata dei connettori d' ingresso (a me queste "frocierie" fanno impazzire)!  Very Happy 

Vi immaginate che ansia nei 3/4 gg che sono passati prima dell' arrivo a casa???? Anche perche` agli inizi degli inizi, ero partito dall' idea di una coppia di Indiana Line usate...inutile dirvi che ho speso ben altra cifra! Arrivate, le tiro fuori dalla scatola e subito la prima sorpresa, un imballo davvero ben fatto e accorto, avvito i piedini a punta in acciaio bello pesante, e le metto in posizione. Che dire, bellissime, rifinite con cura, con tutti gli spigoli smussati, accoppiamenti perfetti, e poi la placca dei connettori cromata... un vero peccato che resti dietro tanto e` bella. Ah gia`, ma servono per riprodurre musica   , cosi` le collego al mio TA 10.1.....praticamente dopo 30" di Killing me Softly di Roberta Flack avevo gia` deciso che sarebbero rimaste a casa con me!!!! .... poi la follia.... e` un periodo che ascolto quasi solo voci femminili, e c'e` un CD che sto consumando, parlo di LentoGodendo di Velut Luna, ci sono un paio di passaggi di Che Guardano Te e di Ancora Ancora Ancora in cui mi sembrava mancasse qualcosa nello spettro, non so` fin dove era reale e fin dove era una sensazione.......fatto sta che la mattina dopo mi sono svegliato pensando al perche` non avevo preso le Alderney a 3 vie.......4 giorni dopo ho caricato le Jersey in macchina e sono andato a cambiarle!!!!! Modalita` spendaccione off!!! P.S. Il venditore e` stato di una disponibilita` unica, mi ha fatto trovare i due modelli affiancati pronti per essere confrontati! Che dire, le differenze, seppur sottili, c'erano, le Alderney valgono gli n cento euro di differenza? Boh, probabilmente si, ma ormai ero li`, sarebbe stato un peccato non cambiarle....  

Vabbe`, SOSPETTO che volete sapere come suonano........     Oki 

Ho seguito diversi step durante il rodaggio, inzialmente hanno suonato con il TA 10.1. Ragazzi, se non lo avete fatto dovete provare questo ampli, e` ovvio che con i suoi 10 watt non vi buttera` giu` le pareti, ma suona con una qualita` eccezionale, ricostruzione scenica che oggetti tipo Rotel, Nad, Cambridge Audio, ecc. di 7/800€ si sognano, non mi dovete credere, provate. Le Cabasse, nonostante le 3 vie e 4 altoparlanti, e i 2 woofer da 17cm, restituivano un piacere di ascolto davvero inaspettato, sono certo che abbiano una sensibilita` superiore ai 91 db dichiarati, e sicuramente un crossover molto ben ingegnerizzato, non mi potevo aspettare un basso sconvolgente ma sicuramente era piu` presente del previsto e medi e alti precisi e definiti. Ho letto una rece su TNT-Audio del modello precedente, le MT-30, dove si dice che risentono molto del posizionamento per la ricostruzione scenica, personalmente ho trovato la giusta posizione in un attimo, magari sono stato fortunato, oppure forse hanno migliorato questo aspetto nell' ultima serie.....

Dopo diversi cambi di setup (cavi, ampli, tavolinetto, basi di marmo), giusto per non annoiarvi ulteriormente, salto alla configurazione attuale, oggetto della seduta di ascolto che provo a descrivervi....

Nella mia sala di 4.5 x 6 mt, disposti sul lato corto, fanno bella mostra di se` un lettore SACD Marantz SA7001, un ampli integrato System Fidelity SA-370, una coppia di Cabasse MT-31 Alderney, un tavolinetto Norstone Bergen 2, cavi di alimentazione TNT-Merlino, cavo pre System Fidelity, e cavi di potenza TNT Triple T.
Una delle prime cose che appaiono evidenti sono le caratteristiche tecniche evidentemente sottostimate, sensibilita` e discesa dei woofer su tutte, e questo e` un aspetto che mi piace molto delle aziende che propendono per mantenere un profilo basso. Ok, accendiamo, in realta` il tutto sta gia` suonando da una mezz' oretta, ho deciso di fare le mie valutazioni su pochi brani ma che conosco perfettamente e che ho ascoltato su molti altri impianti. Cominciamo con Nada Trio, non che mi piaccia particolarmente ma e` registrato molto bene, ed ha una scena sonora molto ben strutturata, ascoltando Ma Che Freddo Fa balza subito alle orecchie come i diffusori scompaiano aprendo una scena tridimensionale davvero importante, questo aspetto da` un grande merito al sistema, specie considerando la cura acustica del mio ambiente prossima allo zero

https://www.flickr.com/photos/nicolacaramignoli/14485563693/in/photostream/lightbox/

Meet Me in London di S.Sciubba e A.Forcione con Caruso impressiona positivamente per la centratura della voce, nonche` per i silenzi nelle pause, la chitarra di Forcione sembra stia suonando nella mia sala! Poi il sempre verde Libertango, questa piu` delle altre rende merito alla sezione medio alta, niente da invidiare a quelle delle CM8/9 che tanto mi era piaciuta, anzi forse ancora piu` dettagliata, da sottolineare anche l' ottima separazione degli strumenti e la velocita` nei passaggi. Giusto per verificare la discesa in basso, rischiando le ire dei vicini, ho messo su la Toccata e Fuga di Bach, che dire, alla faccia dei 58hz dichiarati...secondo me scende ancora di piu` e da` un impatto davvero notevole! Finalmente nella catasta di cd e` arrivato il momento di Lentogodendo, ragazzi, Nina e` li` che canta, mi sembra di percepire l' aria che esce dalla sua bocca, i diffusori non ci sono piu`, sembra di stare seduto a 2 metri dal palco!!! CD quasi finiti, Misa Criolla di Mercedes Sosa, a parte il gusto personale, mi e` sempre piaciuta la sensazione di ampiezza di questo cd, mi resta difficile trascriverlo in parole ma questo piacere di ascolto a memoria me lo dettero solo le Triangle Magellan Cello (diffusori e impianto di ben altro budget) ad una fiera a Lanciano qualche anno fa!!!! Chiudo con due vecchi miei pallini, l' immortale Money for Nothing, mi e` sempre piaciuta a volumi piu` alti possibili, la chitarra iniziale deve trapanarmi le orecchie e il successivo stacco di batteria sbattermi sul torace, bene succede esattamente questo, con gli alti mai fastidiosi ed i bassi perfettamente controllati....in questo caso mi sarebbe piaciuto avere qualche watt in piu`, ma poi il vicinato farebbe una crociata contro il mio appartamento! L' altro pallino e` Each Small Candle di Roger Waters, minuto 4'30", lui canta avanti e dietro c'e` il coro, ed e` esattamente cosi` che si ascolta con queste Cabasse Alderney! Chiudo aggiungendo un dettaglio importante, in posizione di "riposo"

https://www.flickr.com/photos/nicolacaramignoli/14485563333/in/photostream/lightbox/

sono a 20 cm dal muro e 140 cm l' una dall' altra, ovviamente zero scena sonora, ma dovreste sentire i bassi, praticamente fino a ore 12 del volume non risentono del muro vicino, oltre.... arriva la polizia per disturbo della quiete pubblica!!!  

Conclusioni.... Non mi sento di aver detto il verbo, sono solo le mie personalissime sensazioni da appassionato, mi resta davvero difficile trovare difetti, forse con potenze superiori potrebbe emergere qualche "difettuccio", oppure esaltarne ancora di piu` le caratteristiche. Diversamente, un aspetto dove questi diffusori eccellono, sicuramente e` la musica rock, Pink Floyd e Dire Straits trovano pane per i loro denti, ma io ascolto di tutto e si sono tutt' altro che offesi sia Mozart che Coleman Hawkins, anzi non ci crederete ma ho cominciato ad apprezzare il jazz proprio con questi diffusori! Soddisfatto? Come di piu` non potrei, ho speso assai meno che se avessi preso le CM8/9 e, a mio parere, queste Cabasse sono superiori, ma se volete fare pari va bene lo stesso, considerando che costano quasi la meta`!!!

Spero di non avervi annoiato e ringrazio tutti quelli che sono arrivati fino qua a leggere  applausi

Niko   Wink
avatar
Enjoy
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 20.12.12
Numero di messaggi : 147
Provincia (Città) : RI
Impianto : Lettore CD Marantz 7001
Ampli Trend Audio 10.1
Diffusori Mordaunt Short Avant 902i
Mobiletto, stand e cavi autocostruiti (by TNT)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Cabasse MT31 Alderney

Messaggio  grunter il Ven 20 Giu 2014 - 21:48

Complimenti per l'acquisto... è bello leggere di un acquisto soddisfacente e che appaga all'ascolto.
avatar
grunter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 16.12.10
Numero di messaggi : 3935
Località : Pistoia
Occupazione/Hobby : Informatica e Fotografia
Provincia (Città) : PT
Impianto :
Spoiler:

SORGENTE: Player Naudio con mod Robertopisa per upmixing da 2 a 8 canali su pc Windows Server 2012 R2
DAC: Merging Hapi
PRE: Audio Research LS 27
AMPLI: Krell fpb 400cx
CASSE: Vienna Acoustics Beethoven Concert Grand
CAVI ALIMENTAZIONE Neutral Cable Fascino
CAVI POTENZA Viablue sc4
CAVI SEGNALE Gotham GAC-2 Ultra Pro Hi-End
CAVO USB Neutral Cable Passion
CUFFIE: Sennheiser HD-800 - Beyerdynamic T90 - Shure 1840
AMPLI CUFFIE: Violectric V200
DAC/AMPLI CUFFIE: Geek Pulse Infinity - GeekOut1000


http://fsphoto.net63.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Cabasse MT31 Alderney

Messaggio  homesick il Sab 21 Giu 2014 - 7:58

io ho da pochissimo preso delle cabasse tobago mt31 , le sorelline più piccole e per adesso mi riservo di farle rodare ancora un po'.
ma mi stanno prendendo sempre di più è ieri sera dopo la delusione della partira , un oretta di ascolto , tra l'altro fatto con il nuovo pre l's audio A28 mi ha rimesso in pace con il mondo.
nel mio caso gli 87db richiedono un po' più di watt per essere pilotate , ma meno delle precedenti focal 806v
da stand che in teoria la casa dichiara 89db.
concordo con te che i dati di Cabasse sono veritieri o fin troppo prudenti , o se vogliamo leggerla al contrario
diciamo che i concorrenti tendono a spararla grossa.
veramente ben realizzato l'accordo reflex inferiore , che mi permette di tenerle a 24 cm dal muro senza problemi.
il medio alto è da primato per la categoria di prezzo e man mano che si smollano i woofer , sta vendendo fuori
anche un bel medio basso e poi come dici tu sono ben rifinite , la morsetteria è da esposizione  Very Happy 
avatar
homesick
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 18.04.11
Numero di messaggi : 2454
Località : bologna
Occupazione/Hobby : il mondo dei pacchi
Provincia (Città) : Bologna
Impianto : Lettore Marantz cd6003
Liquida:matrix mini-i pro 2015 / Steinberg UR22
Fleawatt tp3116
Perraux e160i
JBL L90
Sub Magnat Ms 201A
Cuffie Sennheiser HD380pro
Cuffie Sennheiser Hd600
Cuffie Focal Spirit One
Cuffie Sony MDR Xd100
Cavi di segnale
Wired World Luna 6
Viablu sc 4
Alimentazione TNT Merlino

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Cabasse MT31 Alderney

Messaggio  robertopisa il Sab 21 Giu 2014 - 8:19

Fa piacere leggere recensioni così entusiaste e appassionate. Nella foto ho visto che hai una vetrinetta sulla parete laterale destra. Se provi a smontare il vetro dell'anta o a spostare la vetrinetta, vedrai che la ricostruzione scenica migliorerà ancora di più. Coprire l'anta a vetro non risolve il problema, ma ti dà un'idea se disturba e meno (credo proprio di sì).

-R
avatar
robertopisa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 08.04.10
Numero di messaggi : 1663
Provincia (Città) : Pisa
Impianto :
premi per vedere:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Cabasse MT31 Alderney

Messaggio  Daniele Pucciarelli il Sab 21 Giu 2014 - 16:04

Complimenti per la passione, per l'impegno e per averceli trasmessi. Smile
Ciao!

PS a mio avviso: meno male, poi, hai cambiato ampli.... Very Happy Very Happy
avatar
Daniele Pucciarelli
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.09.12
Numero di messaggi : 660
Località : Livorno
Occupazione/Hobby : Operaio, autocostruttore diffusori acustici, Redattore del Forum-Magazine DIYAUDIO.IT
Provincia (Città) : Livorno
Impianto : PC TRANSPORT DIY - DAC Teac UD503 - PREAMPLI Atoll PR300SE - FINALE Altason R1 - SINTOAMPLI HT Sony STR DA2400 ES - Diffusori DIY - Cuffie AKG K550 //

https://autocostruzione.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Cabasse MT31 Alderney

Messaggio  homesick il Sab 21 Giu 2014 - 17:08

Daniele Pucciarelli ha scritto:Complimenti per la passione, per l'impegno e per averceli trasmessi. Smile
Ciao!

PS a mio avviso: meno male, poi, hai cambiato ampli.... Very Happy Very Happy

considerando che Cabasse in maniera seria suggerisce ampli a 100 ai 700 w per le Alderney io esagererei ancora di più .
avatar
homesick
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 18.04.11
Numero di messaggi : 2454
Località : bologna
Occupazione/Hobby : il mondo dei pacchi
Provincia (Città) : Bologna
Impianto : Lettore Marantz cd6003
Liquida:matrix mini-i pro 2015 / Steinberg UR22
Fleawatt tp3116
Perraux e160i
JBL L90
Sub Magnat Ms 201A
Cuffie Sennheiser HD380pro
Cuffie Sennheiser Hd600
Cuffie Focal Spirit One
Cuffie Sony MDR Xd100
Cavi di segnale
Wired World Luna 6
Viablu sc 4
Alimentazione TNT Merlino

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Cabasse MT31 Alderney

Messaggio  Enjoy il Lun 23 Giu 2014 - 12:04

grunter ha scritto:Complimenti per l'acquisto... è bello leggere di un acquisto soddisfacente e che appaga all'ascolto.

Grazie!  Smile 

homesick ha scritto:io ho da pochissimo preso delle cabasse tobago mt31 , le sorelline più piccole e per adesso mi riservo di farle rodare ancora un po'.
ma mi stanno prendendo sempre di più è ieri sera dopo la delusione della partira , un oretta di ascolto , tra l'altro fatto con il nuovo pre l's audio A28 mi ha rimesso in pace con il mondo.
nel mio caso gli 87db richiedono un po' più di watt per essere pilotate , ma meno delle precedenti focal 806v
da stand che in teoria la casa dichiara 89db.
concordo con te che i dati di Cabasse sono veritieri o fin troppo prudenti , o se vogliamo leggerla al contrario
diciamo che i concorrenti tendono a spararla grossa.
veramente ben realizzato l'accordo reflex inferiore , che mi permette di tenerle a 24 cm dal muro senza problemi.
il medio alto è da primato per la categoria di prezzo e man mano che si smollano i woofer , sta vendendo fuori
anche un bel medio basso e poi come dici tu sono ben rifinite , la morsetteria è da esposizione  Very Happy 

In verita` le Tobago sono state le primissime che il negoziante mi aveva consigliato, pero` poi mi sono fatto prendere le mano, anche e soprattutto perche` i modelli superiori avevano una sensibilita` dichiarata leggermente piu` alta. Sono soddisfatto soprattutto perche` ho avuto il "coraggio" di provare, senza orientarmi ai soliti marchi diffusi in Italia.

robertopisa ha scritto:Fa piacere leggere recensioni così entusiaste e appassionate. Nella foto ho visto che hai una vetrinetta sulla parete laterale destra. Se provi a smontare il vetro dell'anta o a spostare la vetrinetta, vedrai che la ricostruzione scenica migliorerà ancora di più. Coprire l'anta a vetro non risolve il problema, ma ti dà un'idea se disturba e meno (credo proprio di sì).

-R

Ne sono certo che togliendo quella vetrina la scena migliorerebbe, ho provato a coprirla e come dici giustamente tu non e` cambiato nulla, ma poi temo che rimarrei senza: moglie, figli, casa e macchina...pero` potrei trasferirmi in garage e dedicarlo all' impianto!!! Very Happy Very Happy Very Happy

Daniele Pucciarelli ha scritto:Complimenti per la passione, per l'impegno e per averceli trasmessi. Smile
Ciao!

PS a mio avviso: meno male, poi, hai cambiato ampli.... Very Happy Very Happy

Grazie! Smile Il cambio di ampli era doveroso, ma solo per i 10watt credimi. Ho provato altri classe T un po` piu` potenti ma non erano paragonabili al Trend Audio.

homesick ha scritto:
Daniele Pucciarelli ha scritto:Complimenti per la passione, per l'impegno e per averceli trasmessi. Smile
Ciao!

PS a mio avviso: meno male, poi, hai cambiato ampli.... Very Happy Very Happy

considerando che Cabasse in maniera seria suggerisce ampli a 100 ai 700 w per le Alderney io esagererei ancora di più .

Il mio sogno sono pre e finali Bellini e Donizetti......piano piano ci arrivo! Very Happy
avatar
Enjoy
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 20.12.12
Numero di messaggi : 147
Provincia (Città) : RI
Impianto : Lettore CD Marantz 7001
Ampli Trend Audio 10.1
Diffusori Mordaunt Short Avant 902i
Mobiletto, stand e cavi autocostruiti (by TNT)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Cabasse MT31 Alderney

Messaggio  Albert^ONE il Lun 23 Giu 2014 - 14:40

Balla recensione,complimenti!!!!!  Smile 
avatar
Albert^ONE
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.10.10
Numero di messaggi : 5426
Località : Lanciano(ch) Abruzzo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Cabasse MT31 Alderney

Messaggio  robertopisa il Mar 24 Giu 2014 - 0:04

In effetti senza macchina non si può stare Laughing

Enjoy ha scritto:Ne sono certo che togliendo quella vetrina la scena migliorerebbe, ho provato a coprirla e come dici giustamente tu non e` cambiato nulla, ma poi temo che rimarrei senza: moglie, figli, casa e macchina...pero` potrei trasferirmi in garage e dedicarlo all' impianto!!! Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
robertopisa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 08.04.10
Numero di messaggi : 1663
Provincia (Città) : Pisa
Impianto :
premi per vedere:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Cabasse MT31 Alderney

Messaggio  DefinizioneAudio il Ven 4 Lug 2014 - 10:37

diciamo che i concorrenti tendono a spararla grossa

diciamolo pure..... Smile
avatar
DefinizioneAudio
Promoter
Promoter

Data d'iscrizione : 24.10.13
Numero di messaggi : 181
Località : fondi
Impianto : Sorgente: Cabasse Stream Source
Ampli: Sherwood705i
Diffusori: Cabasse IO2+Santorin 25 (+5x eole2)

http://www.definizioneaudio.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Cabasse MT31 Alderney

Messaggio  homesick il Ven 4 Lug 2014 - 10:53

DefinizioneAudio ha scritto:
diciamo che i concorrenti tendono a spararla grossa

diciamolo pure..... Smile

del resto in un mondo dove si scelgono i diffusori solo in base al dato di sensibilità e alla risposta in frequenza
diventa necessario prendere in giro gli acquirenti con dati immaginifici.
se penso che le aldernery che sono un tre vie puro dichiarano solo 55hz in basso e altri concorrenti più famosi in italia con un solo wooferino da 16 dichiarano 28/30 hz capisci subito che qualcuno è fin troppo ottimista , come nella pubblicità dell'unieuro  Laughing 
avatar
homesick
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 18.04.11
Numero di messaggi : 2454
Località : bologna
Occupazione/Hobby : il mondo dei pacchi
Provincia (Città) : Bologna
Impianto : Lettore Marantz cd6003
Liquida:matrix mini-i pro 2015 / Steinberg UR22
Fleawatt tp3116
Perraux e160i
JBL L90
Sub Magnat Ms 201A
Cuffie Sennheiser HD380pro
Cuffie Sennheiser Hd600
Cuffie Focal Spirit One
Cuffie Sony MDR Xd100
Cavi di segnale
Wired World Luna 6
Viablu sc 4
Alimentazione TNT Merlino

Tornare in alto Andare in basso

Re: Recensione Cabasse MT31 Alderney

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum