T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Consiglio lettore Blu-ray
Oggi alle 10:32 Da Charli48

» Ho dato una svecchiata al layout del forum
Oggi alle 10:10 Da MaurArte

» Gallo Acoustics
Ieri alle 23:09 Da danidani1

» Qualche consiglio [Darkvoice 336+DT990]
Ieri alle 22:45 Da IlTossico

» NuforceDDa 120
Ieri alle 22:45 Da frugolo80

» quale classe T economico più musicale?
Ieri alle 21:42 Da CHAOSFERE

» Consiglio cuffie in-ear
Ieri alle 20:11 Da uncletoma

» Cascame di cotone FONOASSORBENTE
Ieri alle 19:35 Da Aunktintaun

» Valvole finali 6l6/5881
Ieri alle 19:01 Da Aunktintaun

» ALIENTEK D8
Ieri alle 10:58 Da CHAOSFERE

» Cambio diffussori da scaffale max 500euro
Ieri alle 10:06 Da giucam61

» USB no 24?
Ieri alle 9:56 Da dankan73

» Rip DSD
Ieri alle 0:47 Da Calbas

» Longhin silver wave
Sab 22 Apr 2017 - 20:31 Da dinamanu

» Caterham Seven Exclusive
Sab 22 Apr 2017 - 20:08 Da natale55

» Jamo S 626
Sab 22 Apr 2017 - 19:29 Da giucam61

» Non riesco ad ascoltare più il CD....
Sab 22 Apr 2017 - 19:26 Da giucam61

» impianto entry -level
Sab 22 Apr 2017 - 18:44 Da Motogiullare

» Costruzione impianto audio...soundbar, 2.1 o 5.1?
Sab 22 Apr 2017 - 18:36 Da dinamanu

» Mo-gu S800 - piccolo e combattivo
Sab 22 Apr 2017 - 16:22 Da Motogiullare

» Chi mi aiuta con un filtro notch?
Sab 22 Apr 2017 - 9:57 Da Aunktintaun

» Il numero uno ci ha lasciati...
Sab 22 Apr 2017 - 1:38 Da scontin

» Stato dell'arte e piccolo impianto per musica liquida e Giradischi
Sab 22 Apr 2017 - 0:39 Da giucam61

» Gabris amp Calypso
Ven 21 Apr 2017 - 17:16 Da giucam61

» Vendo Cayin 220 CU
Ven 21 Apr 2017 - 16:44 Da wolfman

» (TO) - vendo testina Audiotechnica at95 e
Ven 21 Apr 2017 - 12:08 Da landrupp

» Qualcosa arriverà
Ven 21 Apr 2017 - 11:52 Da RAIS

» Thorens TD 166 Mk V con un canale bassissimo
Gio 20 Apr 2017 - 22:34 Da Motogiullare

» Dac Mini 2496 [AK4393 - AK4396]
Gio 20 Apr 2017 - 20:29 Da robyxrd

» INFO NUOVO IMPIANTO HI-FI
Gio 20 Apr 2017 - 17:55 Da Spolka

Statistiche
Abbiamo 10763 membri registrati
L'ultimo utente registrato è AF

I nostri membri hanno inviato un totale di 784288 messaggi in 50981 argomenti
I postatori più attivi della settimana
Silver Black
 
Zio
 
Smanetton
 
gianni1879
 
giucam61
 
MaurArte
 
Charli48
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19630)
 
schwantz34 (15499)
 
Silver Black (15455)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10261)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8914)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 63 utenti in linea :: 6 Registrati, 1 Nascosto e 56 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Egidio Catini, GGiovanni, meraviglia, pallapippo, ray, tdk240

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking

Led Zeppelin remastered vinile

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  Bru il Ven 13 Giu 2014 - 1:26

Prima premessa sono un fan sfegatato, da quando avevo 14 anni.
Seconda premessa, in quanto chitarrista per passione, considero il signor Page un martello calato dagli Dei in terra, ovviamente dimenticando i suoi tanti momenti anche imbarazzanti  Laughing 
Lo stesso signor Page fece un danno enorme con la prima remasterizzazione di una ventina di anni fa: quei CD suonavano in maniera pietosa, piatti, senza dinamica, ipercompressi e sparati sugli alti. Chi voleva sentire il sound del dirigibile doveva rimettere sul piatto i vecchi vinili.
Essendoci lo zampino di Page anche in queste riedizioni, i timori erano tanti. Fortunatamente la sua è solo una supervisione di forma, o semmai di firma, per attirare l'attenzione. Essendo il nostro anche abbastanza sordo (e te credo), si è affidato a gente del mestiere.
L'operazione, per diversi motivi (i master originali e le nuove possibilità offerte dalla conversione), non è completamente analogica, ma il risultato è a mio parere eccezionale.
Sia il vinile che i files ad alta risoluzione hanno riportato il suono degli Zeppelin a quello che era e che deve essere.
Le stampe del vinile sono veramente ottime.

Per i più malati, su questo forum ci sono diversi 3d interessanti e opinioni:

http://forums.stevehoffman.tv/threads/led-zeppelin-2014-remasters-i-iii-vinyl-format.358819/

http://forums.stevehoffman.tv/threads/led-zeppelin-2014-remasters-i-iii-vinyl-format-part-2.360783/


Bru
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 09.02.14
Numero di messaggi : 237
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Rocker rimasto agli anni 70
Provincia (Città) : milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  emmeci il Ven 13 Giu 2014 - 8:58

Very Happy Sostanzialmente d'accordo con quanto detto da Bru, aggiungo che è comunque bene tener conto che si tratta di registrazioni, che per quanto ben fatte in origine, risalgono alla fine degli anni '60 inizio anni '70. Miracoli non se ne possono ottenere!
Un consiglio spassionato: sono venuto a sapere, dopo la brutta sorpresa avuta con "II", ondulato e saltante, che ci sono un po' di stampe fallate in giro. Se vi è possibile, dato comunque il prezzo quasi imposto, comprateli ad un negozio fisico, così potete dargli subito una occhiata ed eventualmente chiederne subito il cambio.
Mauro
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  Nadir81 il Ven 13 Giu 2014 - 9:07

I puristi dicono che sono buone ma non eccellenti. Il DR sembra sia leggermente compresso...ho avuto modo di ascoltare un rip e in effetti c'è un po' questa sensazione di fonte digitale.
avatar
Nadir81
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.05.14
Numero di messaggi : 1068
Provincia (Città) : Via Lattea
Impianto : Fujitsu Futro S450 con Daphile
Scheda Audio: Weiliang DAC AK4399 upgradato con HDAM
Trasporto: Gustard U12 Xmos 384kHz 32 bit
Amp cuffia: Little Dot 1+ con OPA2107 e valvole WE408A,
Cavo Ampli Cuffia: Mogami 2534 con connettori Nakamichi;
Cuffia: Alessandro MS1i con bowls pads + tape mod.
Amp diffusori: Breeze Audio TPA3116 (2 x 55 W)+ alimentatore lineare Alpha Elettronica (20 V);
Speakers: Wharfedale 10.1
Cavo Diffusori: Rca Transparent The Link 200


Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  emmeci il Ven 13 Giu 2014 - 9:12

@Nadir81 ha scritto:I puristi dicono che sono buone ma non eccellenti. Il DR sembra sia leggermente compresso...ho avuto modo di ascoltare un rip e in effetti c'è un po' questa sensazione di fonte digitale.

 Very Happy A parte la definizione di "puristi" sulla quale ci sarebbe molto da discutere... Rolling Eyes 
Forse quella "leggera sensazione" di fonte digitale è dovuta alla "digitalizzazione"! Questa storia dei "rip" mi ha sempre lasciato molto interdetto, se la prendiamo come un voler digitalizzare i nostri vinili per poterne godere un po' ovunque, mi sta bene, ma a mio modestissimo parere non possono sostituire ne eguagliare l'ascolto fatto... come giradischi comanda!  Laughing 
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  Nadir81 il Ven 13 Giu 2014 - 9:21

@emmeci ha scritto:
@Nadir81 ha scritto:I puristi dicono che sono buone ma non eccellenti. Il DR sembra sia leggermente compresso...ho avuto modo di ascoltare un rip e in effetti c'è un po' questa sensazione di fonte digitale.

 Very Happy A parte la definizione di "puristi" sulla quale ci sarebbe molto da discutere... Rolling Eyes 
Forse quella "leggera sensazione" di fonte digitale è dovuta alla "digitalizzazione"! Questa storia dei "rip" mi ha sempre lasciato molto interdetto, se la prendiamo come un voler digitalizzare i nostri vinili per poterne godere un po' ovunque, mi sta bene, ma a mio modestissimo parere non possono sostituire ne eguagliare l'ascolto fatto... come giradischi comanda!  Laughing 

No, tranquillo che non riguarda la digitalizzazione: ho centinaia di rip e non suonano digitali.
E' la fonte: ad esempio, Forever Changes dei Love, rippato dalla ristampa di qualche anno fa ha le chitarre acustiche che suonano davvero povere di armonici e il suono "succhiato", infatti è da digital source.
Invece il rip della 1st US pressing è tutta un'altra cosa, suonano vive e piene di tutti gli armonici delle chitarre acustiche, c'è aria.
E' un mondo da scoprire, se ti rivolgi a un professionista è davvero come ascoltare un vinile (diverse volte son stati gli stessi ripper a non sentire differenze: ovviamente se i file li suoni con l'integrata del pc non rendono, serve un buon dac).
Inoltre c'è il fatto che un rip fatto con una puntina da 1000 euro suonerà indubbiamente meglio di un vinile suonato con una puntina da 100, questione di quantità e precisione nella cattura delle informazioni.
avatar
Nadir81
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.05.14
Numero di messaggi : 1068
Provincia (Città) : Via Lattea
Impianto : Fujitsu Futro S450 con Daphile
Scheda Audio: Weiliang DAC AK4399 upgradato con HDAM
Trasporto: Gustard U12 Xmos 384kHz 32 bit
Amp cuffia: Little Dot 1+ con OPA2107 e valvole WE408A,
Cavo Ampli Cuffia: Mogami 2534 con connettori Nakamichi;
Cuffia: Alessandro MS1i con bowls pads + tape mod.
Amp diffusori: Breeze Audio TPA3116 (2 x 55 W)+ alimentatore lineare Alpha Elettronica (20 V);
Speakers: Wharfedale 10.1
Cavo Diffusori: Rca Transparent The Link 200


Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  Bru il Ven 13 Giu 2014 - 11:57

Va messo anche in conto come vennero registrati all'epoca, non certo stato dell'arte dell'hifi.
A me poco importa cosa dicano i "puristi" (chi sono? come si guadagna il titolo?) e uso prima di tutto le mie orecchie.
Riscontro con le mie precedenti edizioni fine 70 primi 80, questi remasters li trovo eccezionali.
Sul forum stevehoffman ci sono centinaia di analisi, pareri e dati e dai confronti con le versioni classic, giapponesi e diament e il giudizio sui nuovi è quasi all'unanimità molto favorevole. L'alternativa è spendere centinaia di euro per una copia dell'epoca, compresa relativa friggitoria  Laughing 
A priori sono un fan dell'AAA ma io non avverto alcun limite digitale in queste edizioni. Non ho competenze tecniche per analizzare la masterizzazione, ma alle mie orecchie questi prodotti, al pari delle riedizioni dei Beatles e degli Stones in DTS sono ottime e l'unico modo per godersi a modo queste vecchie band.
Nota di merito: costano meno che prendere una riedizione anni 80 e suonano meglio.

PS: Heartbreaker o Thank You, che arrivino da un impianto di 50 mila euro o da una radiolina, restano le stesse  Laughing 

Bru
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 09.02.14
Numero di messaggi : 237
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Rocker rimasto agli anni 70
Provincia (Città) : milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  emmeci il Ven 13 Giu 2014 - 12:42

@Bru ha scritto:Va messo anche in conto come vennero registrati all'epoca, non certo stato dell'arte dell'hifi.
A me poco importa cosa dicano i "puristi" (chi sono? come si guadagna il titolo?) e uso prima di tutto le mie orecchie.
Riscontro con le mie precedenti edizioni fine 70 primi 80, questi remasters li trovo eccezionali.
Sul forum stevehoffman ci sono centinaia di analisi, pareri e dati e dai confronti con le versioni classic, giapponesi e diament e il giudizio sui nuovi è quasi all'unanimità molto favorevole. L'alternativa è spendere centinaia di euro per una copia dell'epoca, compresa relativa friggitoria  Laughing 
A priori sono un fan dell'AAA ma io non avverto alcun limite digitale in queste edizioni. Non ho competenze tecniche per analizzare la masterizzazione, ma alle mie orecchie questi prodotti, al pari delle riedizioni dei Beatles e degli Stones in DTS sono ottime e l'unico modo per godersi a modo queste vecchie band.
Nota di merito: costano meno che prendere una riedizione anni 80 e suonano meglio.

PS: Heartbreaker o Thank You, che arrivino da un impianto di 50 mila euro o da una radiolina, restano le stesse  Laughing 

Riquoto e dico: ho fatto lo stesso percorso, copie in vinile degli anni '70, le stampe italiane purtroppo ma all'epoca... quelle ci potevamo permettere! L'incauto acquisto di "Remaster", come già detto sostanzialmente una ciofeca e ora l'ascolto, effettuato in modo "comparato" in particolare con "III", per l'appunto stampa italiana originale.
Lapalissiano: una catena sorgente, composta da un buon giradischi, perfettamente calibrato ed una buona testina, fornirà un segnale di qualità maggiore rispetto ad "altro". Però mi permetto di nutrire ancora forti dubbi sulle operazioni di "VinylRip". Già il fatto che il segnale venga "processato" ad esempio per l'eminazione dei "Tik&Tok" e dei fruscii, ne cambia l'impronta originaria. Per non parlare di come viene trattata l'equalizzazione RIIA dalle schede audio che si occupano di tale compito. Si spera che almeno ad "alto livello" si utilizzi l'uscita da un buon prephono per proseguire nella digitalizzazione.

Ne ho ascoltati tanti, molti consigliati da amici che me ne avevano parlato in termini entusiastici, ogni volta sono rimasto come minimo un po' deluso dai "rip". L'impressione è di un appiattimento generale ed una diminuzione della naturalezza del segnale originario. Ovviamente le prove le ho fatte confrontando le copie fisiche del vinile rippato.

Con molta probabilità, anzi quasi sicuramente, la mia catena di riproduzione analogica è superiore a quella digitale, anche se lo Schiit Bifrost mi sembra un buon DAC, ma questo comunque lo metto in conto.

Armoniche? Non avevo mai ascoltato così bene il "pizzicato" e lo "stoppato" della chitarra del buon Page... ma alla fine, 'sti dischi so' così belli che il lato emozionale supera sempre quello tecnico! Laughing
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  RobyPaice89 il Ven 13 Giu 2014 - 12:48

Come remaster non sono male, anche se leggermente compressi, li ho trovati simili all'edizione SHM-CD giapponese del 2008, però sono ancora indeciso se suonino meglio delle prime edizioni su cd a cura di Barry Diament che suonano molto simili ai vecchi vinili.
avatar
RobyPaice89
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 15.11.13
Numero di messaggi : 104
Provincia (Città) : Cagliari
Impianto : Sorgenti: AMD FX-4300 Quad Core, SanDisK Sansa Clip, Sansui CD-270, Toshiba SR-Q630
Ampli: Scythe Kama Bay SDAR-3000, Toshiba SC-335
Pre: Toshiba SY-335
Diffusori: Kro Craft Rev.B, JBL TLX8
Cuffie: Superlux HD681, Grado SR80e

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  Bru il Ven 13 Giu 2014 - 12:54

@emmeci ha scritto:
@Bru ha scritto:Va messo anche in conto come vennero registrati all'epoca, non certo stato dell'arte dell'hifi.
A me poco importa cosa dicano i "puristi" (chi sono? come si guadagna il titolo?) e uso prima di tutto le mie orecchie.
Riscontro con le mie precedenti edizioni fine 70 primi 80, questi remasters li trovo eccezionali.
Sul forum stevehoffman ci sono centinaia di analisi, pareri e dati e dai confronti con le versioni classic, giapponesi e diament e il giudizio sui nuovi è quasi all'unanimità molto favorevole. L'alternativa è spendere centinaia di euro per una copia dell'epoca, compresa relativa friggitoria  Laughing 
A priori sono un fan dell'AAA ma io non avverto alcun limite digitale in queste edizioni. Non ho competenze tecniche per analizzare la masterizzazione, ma alle mie orecchie questi prodotti, al pari delle riedizioni dei Beatles e degli Stones in DTS sono ottime e l'unico modo per godersi a modo queste vecchie band.
Nota di merito: costano meno che prendere una riedizione anni 80 e suonano meglio.

PS: Heartbreaker o Thank You, che arrivino da un impianto di 50 mila euro o da una radiolina, restano le stesse  Laughing 

Riquoto e dico: ho fatto lo stesso percorso, copie in vinile degli anni '70, le stampe italiane purtroppo ma all'epoca... quelle ci potevamo permettere! L'incauto acquisto di "Remaster", come già detto sostanzialmente una ciofeca e ora l'ascolto, effettuato in modo "comparato" in particolare con "III", per l'appunto stampa italiana originale.
Lapalissiano: una catena sorgente, composta da un buon giradischi, perfettamente calibrato ed una buona testina, fornirà un segnale di qualità maggiore rispetto ad "altro". Però mi permetto di nutrire ancora forti dubbi sulle operazioni di "VinylRip". Già il fatto che il segnale venga "processato" ad esempio per l'eminazione dei "Tik&Tok" e dei fruscii, ne cambia l'impronta originaria. Per non parlare di come viene trattata l'equalizzazione RIIA dalle schede audio che si occupano di tale compito. Si spera che almeno ad "alto livello" si utilizzi l'uscita da un buon prephono per proseguire nella digitalizzazione.

Ne ho ascoltati tanti, molti consigliati da amici che me ne avevano parlato in termini entusiastici, ogni volta sono rimasto come minimo un po' deluso dai "rip". L'impressione è di un appiattimento generale ed una diminuzione della naturalezza del segnale originario. Ovviamente le prove le ho fatte confrontando le copie fisiche del vinile rippato.

Con molta probabilità, anzi quasi sicuramente, la mia catena di riproduzione analogica è superiore a quella digitale, anche se lo Schiit Bifrost mi sembra un buon DAC, ma questo comunque lo metto in conto.

Armoniche? Non avevo mai ascoltato così bene il "pizzicato" e lo "stoppato" della chitarra del buon Page... ma alla fine, 'sti dischi so' così belli che il lato emozionale supera sempre quello tecnico! Laughing

Ed io riquoto te, pure sul VinylRip. Io manco lo considero; se ho il vinile, quello mi godo, compreso il suo rituale.
Inoltre, per questi album ci sono i file ad alta risoluzione e devo dire che suonano in modo eccezionale.
Mi devo ricredere su molti dubbi che avevo in precedenza. Se si vuole, si posson stampare ottimi vinili anche nel 2014.

Bru
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 09.02.14
Numero di messaggi : 237
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Rocker rimasto agli anni 70
Provincia (Città) : milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  Nadir81 il Ven 13 Giu 2014 - 13:31

@emmeci ha scritto:
@Bru ha scritto:Però mi permetto di nutrire ancora forti dubbi sulle operazioni di "VinylRip". Già il fatto che il segnale venga "processato" ad esempio per l'eminazione dei "Tik&Tok" e dei fruscii, ne cambia l'impronta originaria. 

Ci sono molti pregiudizi: io ad esempio faccio tutto a mano, non uso filtri...non esistono mica solo i filtri  Wink
Mi preoccupa molto più il passaggio da analogico a digitale fatto in maniera ufficiale per produrre gli HD files usati per le ristampe, visto che non riescono mai ad eguagliare il suono analogico, e lo impoveriscono di armonici facendolo tendere al bright. 
Qui avevo spiegato un po' di cose su come ripulire un rip senza filtri lasciando intatto il suono: agendo manualmente vai a correggere solo i singoli click, parliamo di meno di 1/1000 di secondo di solo rumore. Certo va via anche un botto di tempo in più (dalle 10 alle 100 ore di lavoro manuale per un singolo LP).

http://www.tforumhifi.com/t43865-tutorial-guida-al-declick-manuale?highlight=tutorial

Sui vinyl rip che hai ascoltato potrei concordare, visto che il 95% di quelli che circolano li ritengo non all'altezza degli standard più elevati cui sono abituato, e probabilmente concorderei con te.
Il mio ripper di fiducia è un professionista con clienti audiofili da tutto il mondo, utilizza questo sistema...ci sono audiofili che hanno 30.000 euro di sistema di riproduzione, ma mandano i vinili a far rippare da lui.



  • RCM: Okki Nokki (L’art du son, Clearaudio’s Diamond Cleaner)
  • TT: Clearaudio Champion Level II/Vintage 1982 Yamaha PX-3
  • Cartridge: Sumiko Black Bird

  • Phono amp: Pro-Ject Phono Box RS
  • ADC/DAC: RME Fireface UC
  • Pre Amp: Unison Research Unico Pre (Tube)
  • Finals: Opera Consonance 9.9 Mono (Tube)
  • Connections: MIT Terminator, Audioquest Emerald, Audioquest Quartz
avatar
Nadir81
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.05.14
Numero di messaggi : 1068
Provincia (Città) : Via Lattea
Impianto : Fujitsu Futro S450 con Daphile
Scheda Audio: Weiliang DAC AK4399 upgradato con HDAM
Trasporto: Gustard U12 Xmos 384kHz 32 bit
Amp cuffia: Little Dot 1+ con OPA2107 e valvole WE408A,
Cavo Ampli Cuffia: Mogami 2534 con connettori Nakamichi;
Cuffia: Alessandro MS1i con bowls pads + tape mod.
Amp diffusori: Breeze Audio TPA3116 (2 x 55 W)+ alimentatore lineare Alpha Elettronica (20 V);
Speakers: Wharfedale 10.1
Cavo Diffusori: Rca Transparent The Link 200


Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  jankovic il Ven 13 Giu 2014 - 13:34

http://vinyldoneright.nl/blog/ sorry ho quotato male ( dannato ipad) ....

@emmeci ha scritto:
@Bru ha scritto:Va messo anche in conto come vennero registrati all'epoca, non certo stato dell'arte dell'hifi.
A me poco importa cosa dicano i "puristi" (chi sono? come si guadagna il titolo?) e uso prima di tutto le mie orecchie.
Riscontro con le mie precedenti edizioni fine 70 primi 80, questi remasters li trovo eccezionali.
Sul forum stevehoffman ci sono centinaia di analisi, pareri e dati e dai confronti con le versioni classic, giapponesi e diament e il giudizio sui nuovi è quasi all'unanimità molto favorevole. L'alternativa è spendere centinaia di euro per una copia dell'epoca, compresa relativa friggitoria  Laughing 
A priori sono un fan dell'AAA ma io non avverto alcun limite digitale in queste edizioni. Non ho competenze tecniche per analizzare la masterizzazione, ma alle mie orecchie questi prodotti, al pari delle riedizioni dei Beatles e degli Stones in DTS sono ottime e l'unico modo per godersi a modo queste vecchie band.
Nota di merito: costano meno che prendere una riedizione anni 80 e suonano meglio.

PS: Heartbreaker o Thank You, che arrivino da un impianto di 50 mila euro o da una radiolina, restano le stesse  Laughing 

http://vinyldoneright.nl/blog/ prova questi di rip da vinili ; ) armati di torrent of course


Riquoto e dico: ho fatto lo stesso percorso, copie in vinile degli anni '70, le stampe italiane purtroppo ma all'epoca... quelle ci potevamo permettere! L'incauto acquisto di "Remaster", come già detto sostanzialmente una ciofeca e ora l'ascolto, effettuato in modo "comparato" in particolare con "III", per l'appunto stampa italiana originale.
Lapalissiano: una catena sorgente, composta da un buon giradischi, perfettamente calibrato ed una buona testina, fornirà un segnale di qualità maggiore rispetto ad "altro". Però mi permetto di nutrire ancora forti dubbi sulle operazioni di "VinylRip". Già il fatto che il segnale venga "processato" ad esempio per l'eminazione dei "Tik&Tok" e dei fruscii, ne cambia l'impronta originaria. Per non parlare di come viene trattata l'equalizzazione RIIA dalle schede audio che si occupano di tale compito. Si spera che almeno ad "alto livello" si utilizzi l'uscita da un buon prephono per proseguire nella digitalizzazione.

Ne ho ascoltati tanti, molti consigliati da amici che me ne avevano parlato in termini entusiastici, ogni volta sono rimasto come minimo un po' deluso dai "rip". L'impressione è di un appiattimento generale ed una diminuzione della naturalezza del segnale originario. Ovviamente le prove le ho fatte confrontando le copie fisiche del vinile rippato.

Con molta probabilità, anzi quasi sicuramente, la mia catena di riproduzione analogica è superiore a quella digitale, anche se lo Schiit Bifrost mi sembra un buon DAC, ma questo comunque lo metto in conto.

Armoniche? Non avevo mai ascoltato così bene il "pizzicato" e lo "stoppato" della chitarra del buon Page... ma alla fine, 'sti dischi so' così belli che il lato emozionale supera sempre quello tecnico! Laughing
avatar
jankovic
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 13.01.10
Numero di messaggi : 3673
Località : PALERMO
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  emmeci il Ven 13 Giu 2014 - 13:54

@Nadir81 ha scritto:
@emmeci ha scritto:

Ci sono molti pregiudizi: io ad esempio faccio tutto a mano, non uso filtri...non esistono mica solo i filtri  Wink
Mi preoccupa molto più il passaggio da analogico a digitale fatto in maniera ufficiale per produrre gli HD files usati per le ristampe, visto che non riescono mai ad eguagliare il suono analogico, e lo impoveriscono di armonici facendolo tendere al bright. 
Qui avevo spiegato un po' di cose su come ripulire un rip senza filtri lasciando intatto il suono: agendo manualmente vai a correggere solo i singoli click, parliamo di meno di 1/1000 di secondo di solo rumore. Certo va via anche un botto di tempo in più (dalle 10 alle 100 ore di lavoro manuale per un singolo LP).

http://www.tforumhifi.com/t43865-tutorial-guida-al-declick-manuale?highlight=tutorial

Sui vinyl rip che hai ascoltato potrei concordare, visto che il 95% di quelli che circolano li ritengo non all'altezza degli standard più elevati cui sono abituato, e probabilmente concorderei con te.
Il mio ripper di fiducia è un professionista con clienti audiofili da tutto il mondo, utilizza questo sistema...ci sono audiofili che hanno 30.000 euro di sistema di riproduzione, ma mandano i vinili a far rippare da lui.



  • RCM: Okki Nokki (L’art du son, Clearaudio’s Diamond Cleaner)
  • TT: Clearaudio Champion Level II/Vintage 1982 Yamaha PX-3
  • Cartridge: Sumiko Black Bird

  • Phono amp: Pro-Ject Phono Box RS
  • ADC/DAC: RME Fireface UC
  • Pre Amp: Unison Research Unico Pre (Tube)
  • Finals: Opera Consonance 9.9 Mono (Tube)
  • Connections: MIT Terminator, Audioquest Emerald, Audioquest Quartz


 Very Happy Non discuto, un po' per il pedigree delle cose elencate, un po' per il fatto che aspetterò di aver ascoltato almeno un paio di queste "ricercatezze" per giudicare... è giusto così, mai dare nulla per scontato!  Wink 
Quello che comunque mi viene spontaneo di dire è: Un lavoraccio!!! Ma chi ve lo fa' fare???  Shocked  Se sei in casa puoi accendere il giradischi, in "mobilità" o su impiantini secondari, questa ricerca qualitativa, temo, imho, sia perfettamente inutile!
Ciao Mauro
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  emmeci il Ven 13 Giu 2014 - 13:59

@jankovic ha scritto:http://vinyldoneright.nl/blog/ sorry ho quotato male ( dannato ipad) ....

Hola... si alcune cose sono d'accordo, su altre... molto meno!
Per farti un esempio ho una copia originale, stampa inglese, di "Who Next", ci sono molto affezionato, ma non al punto di dire che suona bene... anzi!  Very Happy 
Credo che l'esperienza ed il gusto personale prevalgano come al solito su mille classifiche, tutto può essere preso come spunto ed orientamento, verità assolute... viste e verificate pochine in vita mia!  Wink 
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  jankovic il Ven 13 Giu 2014 - 14:04

@emmeci ha scritto:
@jankovic ha scritto:http://vinyldoneright.nl/blog/ sorry ho quotato male ( dannato ipad) ....

Hola... si alcune cose sono d'accordo, su altre... molto meno!
Per farti un esempio ho una copia originale, stampa inglese, di "Who Next", ci sono molto affezionato, ma non al punto di dire che suona bene... anzi!  Very Happy 
Credo che l'esperienza ed il gusto personale prevalgano come al solito su mille classifiche, tutto può essere preso come spunto ed orientamento, verità assolute... viste e verificate pochine in vita mia!  Wink 
ciao Mauro, assolutamente d'accordo.
avatar
jankovic
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 13.01.10
Numero di messaggi : 3673
Località : PALERMO
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  Bru il Ven 13 Giu 2014 - 14:08

@emmeci ha scritto:
@jankovic ha scritto:http://vinyldoneright.nl/blog/ sorry ho quotato male ( dannato ipad) ....

Hola... si alcune cose sono d'accordo, su altre... molto meno!
Per farti un esempio ho una copia originale, stampa inglese, di "Who Next", ci sono molto affezionato, ma non al punto di dire che suona bene... anzi!  Very Happy 
Credo che l'esperienza ed il gusto personale prevalgano come al solito su mille classifiche, tutto può essere preso come spunto ed orientamento, verità assolute... viste e verificate pochine in vita mia!  Wink 

Azz, ho trovato un fratello di orecchia  Laughing 
Ritengo Who's Next uno dei migliori album dei 70, a mio parere capolavoro degli Who e superiore a Tommy; poi, vabbé, io ho un debole per Quadrophenia.
Il mio vinile suona di merda, molto piatto e vuotino e gli preferisco la versione CD deluxe. Al contrario, il vinile di Quadropghenia dell'epoca, versione italiana, è una gioia.

Bru
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 09.02.14
Numero di messaggi : 237
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Rocker rimasto agli anni 70
Provincia (Città) : milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  Nadir81 il Ven 13 Giu 2014 - 14:14

Ecco, i rip di pbthal (il sito vinyldoneright) li reputo davvero miseri, tra i peggiori sentiti (paragonati a quelli che mi faccio fare)...sono piatti. Si è fatto un nome anni fa, ma è rimasto indietro, gli standard si sono molto elevati nel frattempo.

@emmeci

Ovvio che a parità di sistema un po' per il gusto e il rituale, un po' perché probabilmente anche al top quel 2-3 % di differenza sonora c'è, è un poco poco meglio l'ascolto reale.

I fattori sono:

1) a parità di sistema appunto: non ho 15.000/20.000 euro per riprodurli a certi livelli
2) sentirei comunque i disturbi tipici del vinile, che col post-processing manuale vanno via a perdita zero.
3) c'è sempre il fattore mobilità/praticità della musica liquida (anche se è vero quel che dici....non spenderei mai 1000 euro per un lettorino portatile audiofilo 24/192, piuttosto mi faccio un bell'upgrade di diffusori! Smile )

Personalmente lo trovo il compromesso migliore, anche perché gli HD files ufficiali perdono miseramente il confronto sotto tanti aspetti (range dinamico, mancanza di naturalezza, alti sparati, strumenti acustici che suonano lontani dal reale etc.).
Per il declick manuale ho molta pazienza, ma devo pur riempire questi ultimi mesi di libertà squattrinata  Very Happy (sono idoneo di concorso)...dopodiché avrò i soldi ma non avrò il tempo  Laughing
avatar
Nadir81
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.05.14
Numero di messaggi : 1068
Provincia (Città) : Via Lattea
Impianto : Fujitsu Futro S450 con Daphile
Scheda Audio: Weiliang DAC AK4399 upgradato con HDAM
Trasporto: Gustard U12 Xmos 384kHz 32 bit
Amp cuffia: Little Dot 1+ con OPA2107 e valvole WE408A,
Cavo Ampli Cuffia: Mogami 2534 con connettori Nakamichi;
Cuffia: Alessandro MS1i con bowls pads + tape mod.
Amp diffusori: Breeze Audio TPA3116 (2 x 55 W)+ alimentatore lineare Alpha Elettronica (20 V);
Speakers: Wharfedale 10.1
Cavo Diffusori: Rca Transparent The Link 200


Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  emmeci il Ven 13 Giu 2014 - 14:17

@Bru ha scritto:
@emmeci ha scritto:

Hola... si alcune cose sono d'accordo, su altre... molto meno!
Per farti un esempio ho una copia originale, stampa inglese, di "Who Next", ci sono molto affezionato, ma non al punto di dire che suona bene... anzi!  Very Happy 
Credo che l'esperienza ed il gusto personale prevalgano come al solito su mille classifiche, tutto può essere preso come spunto ed orientamento, verità assolute... viste e verificate pochine in vita mia!  Wink 

Azz, ho trovato un fratello di orecchia  Laughing 
Ritengo Who's Next uno dei migliori album dei 70, a mio parere capolavoro degli Who e superiore a Tommy; poi, vabbé, io ho un debole per Quadrophenia.
Il mio vinile suona di merda, molto piatto e vuotino e gli preferisco la versione CD deluxe. Al contrario, il vinile di Quadropghenia dell'epoca, versione italiana, è una gioia.

 Shocked Shocked Shocked Separati alla nascita per il padiglione!!!  Laughing 
Il vinile di Quadrophenia ristampa del 2008 è "decente", ma nulla più! Wink 
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  Bru il Ven 13 Giu 2014 - 14:28

Non ho stampe post primi 80 degli Who. Bene a sapersi.
Il mio quadrophenia lo conservo come il sacro graal  Laughing 

Bru
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 09.02.14
Numero di messaggi : 237
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Rocker rimasto agli anni 70
Provincia (Città) : milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  magnaco il Ven 13 Giu 2014 - 14:36

I dischi dei Led Zeppelin li ho ed effettivamente si sentono male quasi tutti, hanno tutti un suono piatto. Ho un cofanetto di cd giapponesi che suonano molto meglio dei vinili.
Sono un amante della musica del gruppo e comprerò i remaster . Grazie per la segnalazione
avatar
magnaco
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 20.06.10
Numero di messaggi : 1605
Località : Jakarta ,Bologna e Surabaya
Occupazione/Hobby : tecnico meccanico/ photosub,moto,hifi, musica
Provincia (Città) : Bologna
Impianto : in firma



Tornare in alto Andare in basso

Re: Led Zeppelin remastered vinile

Messaggio  emmeci il Ven 13 Giu 2014 - 14:41

@Nadir81 ha scritto:
@emmeci

Ovvio che a parità di sistema un po' per il gusto e il rituale, un po' perché probabilmente anche al top quel 2-3 % di differenza sonora c'è, è un poco poco meglio l'ascolto reale.


 Mmm Il fatto è che, e qui esprimo una personalissima ed opinabile opinione, che il top al quale ti riferisci non è una misura assoluta! Anche ipotizzando che tutto sia calibrato alla perfezione, che l'ambiemte di ascolto sia perfettamente ottimizzato, che l'impianto a valle sia diciamo... di pregio, ti scontrerai sempre con il limite fisico e qualitativo dell'incisione! E' probabile che partendo da una buona base anche se salissi verso vette stratosferiche di piatti/bracci/testine hi-end (e mettiamoci pure qualche cavo "santo" visto che ci siamo  Hehe ), potrei farti molti esempi, tu non riesca ad ottenere di meglio... hai raggiunto il limite!

L'esperienza di questi ultimi anni, con l'avvento della musica liquida (termine brutterrimo!), mi ha quasi convinto che alla fine sia più facile ed economico mettere su un sistema analogico di buona qualità che un suo equivalente numerico. Una marea di persone non saranno d'accordo su questa affermazione, ma vi prego di ragionare sul fatto che non tutti hanno la voglia e la capacità di mettersi a "smadonnare" su e-bay per comprare la scheda clone di quel DAC figo che poi la devi inscatolare ed alimentare. Non tutti hanno capacità informatiche di livello alto tanto da programmare dei mini bacarozzi a fare il lavoro di un mulo e ce ne sarebbe di molto altro... Quindi sono costretti a ricorrere al "mercato" e li... porca miseria se le cose buone costano!  Evil or Very Mad 
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum