T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11775 utenti, con i loro 819997 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


La misura degli errori.

Condividi

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@valterneri ha scritto:








Ho un'altra mia affermazione:
non è vero che i valori di efficienza e sensibilità siano tra loro correlati,
ma ora è presto per parlarne.

Efficienza: tolta la potenza sprecata è ciò che ci rimane.


questa me la segno perchè anche questa non l'ho capita lol! 
ma insomma che fuoco di fila, sono senza parole
(ed è meglio, così non scrivo qualche altra minchiata  Hehe )


 Pop corn Pop corn Pop corn 

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
Scusate, ma non posso editare i messaggi..
Correggo la mia precedente frase:

"Dal momento che un altoparlante ideale ha un efficienza del 100%, dalla formula si evince che la sensibilità massima teorica di un altoparlante (irragiungibile con i mezzi attuali) è di 112dB"

Avevo scritto 132dB..

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@fritznet ha scritto:
I trasduttori elettromeccanici sono terribilmente inefficienti, possibile non ci si possa inventare qualcosa di nuovo?

Ci vorrebbe l'equivalente della classe D anche in elettroacustica...

Un trasduttore switching, è da un pò che ci penso  Hehe Hehe Hehe 


fritznet NUMBER ONE
Hehe

Chissà che efficienza avrà un altoparlante al plasma così:
https://www.youtube.com/watch?v=cEeWtBAE5LY
Sicuramente una roba così l'avrebbe fatta il grande Tesla!
Come tweeter è perfetto!
E' velocissimo ai transienti.. Non ha inerzia dovuta a masse mobili.. E quindi distorsioni ridotte al minimo, se non nulle.
Forse non è il massimo della sicurezza.
Ottimo come per friggere le zanzare.. Hehe

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@Giancarlo ha scritto:
@fritznet ha scritto:
I trasduttori elettromeccanici sono terribilmente inefficienti, possibile non ci si possa inventare qualcosa di nuovo?

Ci vorrebbe l'equivalente della classe D anche in elettroacustica...

Un trasduttore switching, è da un pò che ci penso  Hehe Hehe Hehe 


fritznet NUMBER ONE
Hehe

Chissà che efficienza avrà un altoparlante al plasma così:
https://www.youtube.com/watch?v=cEeWtBAE5LY
Sicuramente una roba così l'avrebbe fatta il grande Tesla!
Come tweeter è perfetto!
E' velocissimo ai transienti.. Non ha inerzia dovuta a masse mobili.. E quindi distorsioni ridotte al minimo, se non nulle.
Forse non è il massimo della sicurezza.
Ottimo come per friggere le zanzare.. Hehe


Altro che tweeterino, sembra che agli studi del grande Tesla fossero interessati diversi apparati militari..... per friggere le persone.... Orrified

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@Giancarlo ha scritto:

fritznet NUMBER ONE
Hehe

Chissà che efficienza avrà un altoparlante al plasma così:
https://www.youtube.com/watch?v=cEeWtBAE5LY
Sicuramente una roba così l'avrebbe fatta il grande Tesla!



ohimè, le sparo talmente grosse, però ci sto pensando da parecchio tempo a questa cosa, temo non ci sia un'equivalenza elettromeccanica con gli switching.

Gli AP al plasma non credo che siano sgnificativamente molto più efficienti, magari ricordo male.

Di sicuro la massa mobile è molto buona, attriti non ce ne sono, parimenti però non essendoci un diaframma la trasmissione di compressione/rarefazione verso l'aria forse è peggiore.
Insomma si guadagna da un lato e si perde dall'altro.

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@valter questa affemazione sulla sensibilita',che anche secondo me è una parola diversa da efficenza,mi sta facendo (ri) nascere il dubbio per cui delle grosse padelle (come diametro intendo) da 96db alla fine suonavano evidentemente meno efficacemente di una piccola da 100mm e con una sensibilita' che al momento non ricordo,ma sicuramente inferiore,a quella dei padelloni.
Mi sto riferendo a dei monovia o full range,e a piccole potenze in gioco.Era un pensiero a voce alta....

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@Biagio De Simone ha scritto:

<altro che tweeterino, sembra che agli studi del grande Tesla fossero interessati diversi apparati militari..... per friggere le persone.... Orrified 

Su Tesla ne hanno dette di ogni..
Le teorie complottistiche dicono pure che gli USA siano in grado di generare terremoti, tsumani grazie alle onde ELF e al sistema HAARP.
Se provi a fare qualche ricerca con "Sistema HAARP", "Onde Elf" vedrai quante cose escono..

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@fritznet ha scritto:
@valterneri ha scritto:
non è vero che i valori di efficienza e sensibilità siano tra loro correlati

questa me la segno perchè anche questa non l'ho capita lol!

Non è la radicalizzazione dei nostri pensieri, il problema,
è la radicalizzazione del punto di vista.

Tieni a mente questa foto,
perché è la risposta ad una domanda che mi avete fatto oggi:





Line Array


Se chiediamo ad un fonico dei Line Array
questo,
vestito con la maglietta larga e nera e pantalonilarghisemicorti,
un tatuaggio e codino legato con l'elastico,
andamento elegante da rapper,
cultura fatta di knobs, jack, cuffia sul collo e nastro adesivo americano,
ci dice:
- i line array sfondano meglio -

se lo chiediamo ad un ingegnere che scrive in internet,
poco movimento e cultura fatta di link,
ci dice:
- i line array decadono di 3dB/raddoppio distanza -

ma se dei -3dB lo diciamo ad un fisico teorico
ci dice:
- col cavolo! -

Ma anche il fisico teorico, pur dando la risposta giusta, ha i suoi caratteriali,
di solito cerca di meravigliare la gente per far credere di essere utile.

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
arzz valter il primo che hai descritto con la sola variante striscia mohicano anziche' codino,e la frase ''c..oo se sparano bassi queste'' pare mio figlio (per questo gli ho fatto una catena a se da 100w  Hehe ) che faccia il tecnico del suono dei line array?  Shocked 
quelle della foto invece non mi pare di riconoscerle  Very Happy

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
Valter se abbiamo due AP assolutamente identici (ragionevolmente id.) e ad uno solo modifichiamo (peggiorandola) l'efficienza, dovrebbe peggiorare anche la sensibilità, giusto?

Quindi come facciamo a dire che sensibilità ed efficienza non sono correlate?

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@valvolas ha scritto:
... nascere il dubbio per cui delle grosse padelle (come diametro intendo) da 96db
alla fine suonavano evidentemente meno efficacemente di una piccola da 100mm
e con una sensibilità, che al momento non ricordo, ma sicuramente inferiore,
a quella dei padelloni....

Ho provato con Google Traduttore ma non ci è riuscito neppure lui
a capire cosa mi hai scritto.

Però mi viene in mente una domanda forse relativa:
si dice che aumentando la superficie aumenti automaticamente l'efficienza,
perché allora, a chi vuol pilotare le cassone coi padelloni,
consigliate sempre gli amplificatoroni,
perché altrimenti "quei cosi non si smuovono" .... ?

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@fritznet ha scritto:
Valter se abbiamo due AP identici e ad uno solo modifichiamo l'efficienza,
dovrebbe peggiorare anche la sensibilità, giusto?
Quindi, come facciamo a dire che sensibilità ed efficienza non sono correlate?


Perché la non correlabilità non significa non corrispondenza.
(rimango sul mio solito vago perché è una cosa che spiegherò)

Ma è preferibile ora parlare esclusivamente di efficienza
finché non sarà chiara anche a Biagio
(è la cartina al tornasole delle capacità cognitive sulla fisica)

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@valterneri ha scritto:
@fritznet ha scritto:
Valter se abbiamo due AP identici e ad uno solo modifichiamo l'efficienza,
dovrebbe peggiorare anche la sensibilità, giusto?
Quindi, come facciamo a dire che sensibilità ed efficienza non sono correlate?


Perché la non correlabilità non significa non corrispondenza.
(rimango sul mio solito vago perché è una cosa che spiegherò)

Ma è preferibile ora parlare esclusivamente di efficienza
finché non sarà chiara anche a Biagio
(è la cartina al tornasole delle capacità cognitive sulla fisica)

Allora è Lunga.  Crying or Very sad

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@valterneri ha scritto:

Però mi viene in mente una domanda forse relativa:
si dice che aumentando la superficie aumenti automaticamente l'efficienza,
perché allora, a chi vuol pilotare le cassone coi padelloni,
consigliate sempre gli amplificatoroni,
perché altrimenti "quei cosi non si smuovono" .... ?

Perché con niente non si fa niente.
Con un amplificatorino da 2W non si possono muovere a dovere padelloni da 200W.
Se il padellone è dimensionato per una potenza da 200W, come si può pretendere di muoverlo con 2W?
A meno che i padelloni non siano delle belle padelle, ma a bassa potenza.
Ho sentito amplificatorini con i vecchi transistor al germanio AC187/AC188 che riuscivano a far suonare delle belle padelle di altoparlanti.
Si capiva però dalle piccole dimensioni del magnete che l'altoparlante era di bassa potenza (avrà avuto 5W).
Mio padre si è sempre chiesto come mai gli amplificatorini con AC187/AC188 suonassero così forte.
Forse il trucco stava anche nella progettazione della cassa/altoparlante.
Ovviamente non sto parlando di hi-fi.

Ultima modifica di Giancarlo il Dom 8 Giu 2014 - 22:32, modificato 1 volta

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@valterneri ha scritto:
@fritznet ha scritto:
Valter se abbiamo due AP identici e ad uno solo modifichiamo l'efficienza,
dovrebbe peggiorare anche la sensibilità, giusto?
Quindi, come facciamo a dire che sensibilità ed efficienza non sono correlate?


Perché la non correlabilità non significa non corrispondenza.
(rimango sul mio solito vago perché è una cosa che spiegherò)

Ma è preferibile ora parlare esclusivamente di efficienza
finché non sarà chiara anche a Biagio
(è la cartina al tornasole delle capacità cognitive sulla fisica)


Se peggiorando l'efficienza, peggiora la sensibilità per me ci sono sia corrispondenza che correlazione, ma magari mi sfugge qualcosa, vado a trovare Morfeo che casco dal sonno  Very Happy 

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@Giancarlo ha scritto:
Mio padre si è sempre chiesto come mai gli amplificatorini con AC187/AC188 suonassero così forte.
Forse il trucco stava anche nella progettazione della cassa/altoparlante.
Ovviamente non sto parlando di hi-fi.

Con i largabanda grossotti,
senza cross-over e messi dentro grosse casse "ventilate" molto aperte dietro,
con i 187/188 o due EL84, ci si poteva ballare il liscio.

Se ascolti una vecchia canzone di Nilla Pizzi o Claudio Villa,
sentirai che gli estremi della banda non servivano a nulla,
e in un'ampia zona media quei coni erano anche abbastanza efficienti.

E distorsione 3% era Hi-Fi
(come i minimalistprewalltubelastclasseA  Cool

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@valterneri ha scritto:
@valvolas ha scritto:
... nascere il dubbio per cui delle grosse padelle (come diametro intendo) da 96db
alla fine suonavano evidentemente meno efficacemente di una piccola da 100mm
e con una sensibilità, che al momento non ricordo, ma sicuramente inferiore,
a quella dei padelloni....

Ho provato con Google Traduttore ma non ci è riuscito neppure lui
a capire cosa mi hai scritto.

Però mi viene in mente una domanda forse relativa:
si dice che aumentando la superficie aumenti automaticamente l'efficienza,
perché allora, a chi vuol pilotare le cassone coi padelloni,
consigliate sempre gli amplificatoroni,
perché altrimenti "quei cosi non si smuovono" .... ?


Dalla domanda relativa che ti sei fatto,si vede intuitivamente che l'affermazione/domanda/anedotto non era poi cosi criptico,oppure lo era ma tu sei piu efficente del traduttore di google  Laughing Si io resto convinto che i padelloni si muovano con i watt altrimenti al di la di cosa ci sta scritto sulla ''targa'' stanno li belli pietrificati per questo concordo parzialmente con chi vede le casse come ''motori'',ma poi quando vado nel dettaglio penso che gli mando un 40-20.000 hz e non una d.c.
Secondo me la differenza tra giostrai e ascoltoni del dettaglio sta principalmente li,come interpreti quegli ultimi ''sporchi metri''
ps i preminimalistubeclasseA non hanno il 3% di distorsione e non lavorano prettamente in mezzo,avendone qualcuno  Hehe  Hehe  posso esserne abbastanza certo,pero' possiamo farci qualche misura ''di fatto'' e vediamo cosa salta fuori

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
Sleep Sleep Sleep 

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@fritznet ha scritto:
Sleep Sleep Sleep 

Sono dentro una chiesa a registrare le Partite.  Coffe 

Correlabilità tra efficienza e sensibilità cosa significherebbe?

1) che da un dato si può passare all'altro tramite un calcolo?
2) che la tendenza di uno determina la tendenza dell'altro?

Qualunque dei due sarebbe a mio vantaggio,
perché se passando da un sistema semplice ad uno complesso
l'efficienza non può cambiare perché riguarda la conversione di energie
non potrebbe cambiare neppure la sensibilità,
che invece è solo un sistema di misura.

E invece c'è un esperimento molto molto semplice
che dimostra come si possa cambiare la sensibilità di un solo cono
senza cambiarne minimamente l'efficienza.

Quindi, anche se in un solo caso,
la sensibilità diminuisce e l'efficienza rimane costante
si deve negare la correlabilità.

Ma in internet se ne vedono di tutti i colori perché è un mondo grigio.

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
Valter stavo dormendo acciambellato sul tappeto...



quale esperimento semplice?

se è il caricamento, non vale Laughing 

Per me si alla 1 e alla 2.

Il mio esperimento:

se graffio ben bene un cono, diminuendo la sua portata nei confronti dell'aria . e la sua efficienza nel trasmettere ilmoto alla medesima, voglio vedere se non cala anche la sua sensibilità.

Se allo stesso identco AP (stesso motore, stesse sospensioni) monto una membrana che pesa un decimo, non miglioro l'efficienza, è quindi la sensibilità?

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@valterneri ha scritto:

Sono dentro una chiesa a registrare le Partite.  Coffe 

Mmm Torneo parrocchiale di calcio a 5 indoor ?

Wink  Laughing )

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@pallapippo ha scritto:
@valterneri ha scritto:

Sono dentro una chiesa a registrare le Partite.  Coffe 

Mmm Torneo parrocchiale di calcio a 5 indoor ?

Wink  Laughing )
Mmm Mmm   Ed io che ero convinto che in chiesa si registrassero le diPartite..... Embarassed Embarassed 

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
Che figata questo 3d!
Fritz vuole dare una zampata all'altoparlante di Valter che usava per i concerti di Claudio Villa, e tutti devono stare attenti a Giancarlo che, con i Tesla's tweeter,  vuole friggere come una zanzariera, tutti quelli che non mangiano mele!
 Laughing  Laughing  Laughing  Laughing 

Però, tornando seri...
provo a rispondere a Valter a proposito della correlazione sensibilità/efficienza
la formuletta che lega efficienza e sensibilità è un po' come l'uovo di Colombo. Perché un conto è l'efficienza dell'altoparlante che in pratica ci dice quanta energia viene sprecata, e un conto è parlare di sensibilità che invece ci dice di energia sonora prodotta. Le cose sono correlate fino a quando si rimane entro certi limiti (1W/1m ad una frequenza certa) poi in pratica con un altoparlante "padellone" in dipolo o, magari, con un larga banda da 9 cm in cassa chiusa tutta questa correlazione si perde...

Studiare ho studiato.. speriamo di aver compreso Wink

_________________
Gianni
Tra i piaceri della vita, solo all'amore la musica è seconda. Ma l'amore stesso è musica. Puskin Aleksandr

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
@Biagio De Simone ha scritto:
@pallapippo ha scritto:

Mmm Torneo parrocchiale di calcio a 5 indoor ?

Wink  Laughing )

 Mmm Mmm   Ed io che ero convinto che in chiesa si registrassero le diPartite..... Embarassed Embarassed 


Questa va dritta dritta alla top 10 delle battute più riuscite del TForum!

_________________
Gianni
Tra i piaceri della vita, solo all'amore la musica è seconda. Ma l'amore stesso è musica. Puskin Aleksandr

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
Perche' c'e' qualcosa che suona strano,in uno che sta in una chiesa a registrare partite?
No è tutto nella normale,perche' preoccuparsi...e' semplicemente valter  Very Happy

descriptionRe: La misura degli errori.

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum