T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Vostre esperienze di inversione di polarità
Oggi alle 1:07 Da lello64

» Un aiuto per una profana totale!
Oggi alle 0:45 Da giucam61

» Mettere i diffusori "sdraiati". Controindicazioni?
Oggi alle 0:09 Da donluca

» Consiglio Primo impianto HiFi
Oggi alle 0:01 Da Kha-Jinn

» Appello per driver
Ieri alle 23:56 Da Olegol

» Rip DSD
Ieri alle 22:39 Da uncletoma

» handshell completa giradischi Sony PS LX 3
Ieri alle 22:36 Da valterneri

» Ipotesi Preamplificatore per finale NAD
Ieri alle 18:43 Da p.cristallini

» Chromecast Audio - Vostre opinioni ed esperienze
Ieri alle 18:40 Da nerone

» hertz hd8 vs audison bit one
Ieri alle 18:27 Da scontin

» Quale Full range 3" scegliere?
Ieri alle 16:28 Da Zio

» Topic'it, nuova applicazione mobile per il T-Forum
Ieri alle 15:22 Da uncletoma

» Minidisc & Batteria
Ieri alle 15:01 Da livio151

» Vu meter audio
Ieri alle 14:42 Da Albert^ONE

» Indiana Line Dj 308
Ieri alle 12:38 Da Masterix

» Cavo I2S
Ieri alle 12:34 Da Masterix

» [AN] Interfaccia/trasporto XMOS USB
Ieri alle 11:07 Da Masterix

» Dac
Ieri alle 10:14 Da giucam61

» FX 802 vs Bantam Monoblock vs Nad 325BEE
Ieri alle 8:23 Da GP9

» [NA] Vendo Asus Xonar Essence One - 280 euro spedita
Gio 19 Ott 2017 - 17:27 Da MrTheCarbon

» Radio Internet
Gio 19 Ott 2017 - 17:24 Da Lhifi

» [PA] Vendo Giradischi Project genie rpm 1.3
Gio 19 Ott 2017 - 17:01 Da mastri81

» mcintosh mx 132 sempre "mute"
Gio 19 Ott 2017 - 16:59 Da marco stentella

» player di rete denon o marantz , ne vale la pena?
Gio 19 Ott 2017 - 16:46 Da ftalien77

» "Soundbreaking", una serie di documentari che mi entusiasma
Gio 19 Ott 2017 - 11:50 Da pallapippo

» Diffusore triste, voglio provare
Gio 19 Ott 2017 - 10:19 Da V-Twin

» (TE) Vendo cuffia HiFiMan HE560 VENDUTE
Gio 19 Ott 2017 - 9:46 Da 55dsl

» Cavi per questo sistema
Gio 19 Ott 2017 - 1:16 Da MaxBal

» [RM] Pre phono - Cambridge Audio 651P
Mer 18 Ott 2017 - 22:48 Da diechirico

» [RM] Amplificatore Cambridge Audio Azur 640A V2.0
Mer 18 Ott 2017 - 22:47 Da diechirico

Statistiche
Abbiamo 11088 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Lorenzo Mannucci

I nostri membri hanno inviato un totale di 797610 messaggi in 51714 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
Masterix
 
ftalien77
 
lello64
 
Kha-Jinn
 
clipper
 
nicola.corro
 
uncletoma
 
dinamanu
 
Pinve
 

I postatori più attivi del mese
lello64
 
giucam61
 
nerone
 
dinamanu
 
ftalien77
 
Masterix
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
kalium
 
GP9
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15532)
 
Silver Black (15485)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9199)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 42 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 41 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

raf980

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  porfido il Ven 30 Mag 2014 - 9:33

fritznet ha scritto:
valterneri ha scritto:



previa buona concentrazione e attenzione sui parametri in gioco,
trovare lievi differenze quando ve ne siano.

.

Appunto, in questo caso non ce n'erano, ma Roberto le ha percepite, ed era convinto anche.

Suggestione?

A me piace di più l'idea  della suggestione come bias positivo per alterare volontariamente la percezione, ovviamente non posso dimostrare nulla, nè lo voglio, vorrei solo capire perchè la parte più faticosa del fare un cucchiaio è crearne il vuoto  Very Happy 

Infatti non osavo chiedere, ma mi stavo domandando proprio quanto debba essere una rottura allucinante ricavare "lo scavo" a coppa nel cucchiaio!!!! Don't know Very Happy 
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  Albers il Ven 30 Mag 2014 - 10:24

fritznet ha scritto:
Albers ha scritto:
'non comune o.i. ... ' è un po' un'esagerazione federico... diciamo che,
prescindendo dall'autore citato: dipende!
dipende dalla posta in gioco; se ti è costoso... ma costoso costoso - carriera in gioco, posto di lavoro etc -  ammettere di rivedere delle posizioni consolidate, dei punti di vista maturati e più volte sostenuti, beh allora si, trattasi di "non comune" onestà intellettuale, certo che si;
se ti giochi il piatto, corrispondente alla 'dignità nel forumino del web', beh, c'andrei cauto  Smile

Non comune proprio nel senso che la stragrande maggioranza degli "audiofili medi" avrebbe imputato l'effetto a cause "misteriose", enel, scie chimiche, alieni in transito, olii di serpente vari, tutto qui.

La condivisione di una perplessità nata da una svista è, secondo la mia opinione, sintomo netto di onestà intellettuale sottostante, o trasparenza, a prescindere dalla posta in gioco, indica più o meno un'attitudine personale al mettere in gioco le proprie convinzioni. anche nel forumino  Very Happy 

torno a levigare il mio ultimo cucchiaio in frassino, ciao Amedeo  Smile 

si certo, in un certo senso hai ragione...
_________
ma... corna d’alce!! nel tempo libero tu sempre preso a ravanare, manipolare cose, oggetti inanimati eh! unità che se sbagli, chessò, un colpo di martello o il punto dove trapanare non ti urlano… ahi! finiscila!! un improperio 'd'amore' qualsiasi!
ma, una coccoletta ogni tanto a qualcosa che si muove e respira? rispetta le quote rosa, perdinci!!! e dai su!  ciao fede Very Happy

Albers
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 25.10.10
Numero di messaggi : 2784
Località : ----
Impianto : ----

Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  fritznet il Ven 30 Mag 2014 - 10:56

Albers ha scritto:
si certo, in un certo senso hai ragione...
_________
ma... corna d’alce!! nel tempo libero tu sempre preso a ravanare, manipolare cose, oggetti inanimati eh! unità che se sbagli, chessò, un colpo di martello o il punto dove trapanare non ti urlano… ahi! finiscila!! un improperio 'd'amore' qualsiasi!
ma, una coccoletta ogni tanto a qualcosa che si muove e respira? rispetta le quote rosa, perdinci!!! e dai su!  ciao fede Very Happy

Amedeo ti assicuro che non sono cose a scapito di altre, giammai!  Very Happy 
Sono mesi che non scavo un tronco  per ricavarne un cucchiaio.
Le due femmine di casa (una umana e una felina)  sono sempre al centro delle mie attenzioni spontanee.

Nessun attrezzo elettrico, solo manuale.

@Porfido, sgorbia a cucchiaio, e molta concentrazione (il frassino non è tenerissimo) non uso mazzuolo e morsa, sicchè è un buon esercizio fisico e anche zen, visto che se la sgorbia (affilatissima) mi scivolasse sulla mano passerei la notte al pronto soccorso, e la mattina in traumatologia  Laughing .

Ogni singolo  truciolo asportato  pensando solo a quello, e facendo bene attenzione alla forza usata, alla direzione della sgorbia, ed alla posizione delle dita di morsa (mano sinistra), molto zen, molto rilasssante, anche se preferisco dare la forma positiva (il dorso del cucchiaio)  Hehe 

avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9199
Località : Gniva
Provincia (Città) : nibiruland
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  enrico massa il Ven 30 Mag 2014 - 11:12

Fritz,ecco una sfida per te Hehe  Arrgh! 


avatar
enrico massa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.10.13
Numero di messaggi : 1290
Località : roma
Occupazione/Hobby : storia romana/lingua latina
Impianto : http://www.80dreams.it/mangiadischi-penny.asp

Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  porfido il Ven 30 Mag 2014 - 11:14

enrico massa ha scritto:Fritz,ecco una sfida per te Hehe  Arrgh! 



 Laughing Laughing Laughing 
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  fritznet il Ven 30 Mag 2014 - 11:19

Enrico in montagna ho giusto un tronco di abete rosso che non so come utilizzare, forse è un pò piccolo  Laughing 

Importante, se qualcuno si volesse cimentare, ho dimenticato di sottolineare che una volta effettuato la prima discesa (dal bordo al centro) bisogna ruotare la presa e terminare il truciolo dal lato opposto sempre a scendere, pena la scheggiatura del legno, vista la composizione delle forze in gioco, anche con i legni più compatti e le sgorbie più affilate Hehe
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9199
Località : Gniva
Provincia (Città) : nibiruland
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  Albers il Ven 30 Mag 2014 - 15:44

fritznet ha scritto:Sono mesi che non scavo un tronco  per ricavarne un cucchiaio.
...

come ti capisco!  poraccio, sarai in crisi di astinenza!!; anch'io sa... è da un annetto che non ricavo uno sterzo di alluminio dal pieno per le mie eureka del '35  Smile

Albers
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 25.10.10
Numero di messaggi : 2784
Località : ----
Impianto : ----

Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  fritznet il Ven 30 Mag 2014 - 23:02

Albers ha scritto:
fritznet ha scritto:Sono mesi che non scavo un tronco  per ricavarne un cucchiaio.
...

come ti capisco!  poraccio, sarai in crisi di astinenza!!; anch'io sa... è da un annetto che non ricavo uno sterzo di alluminio dal pieno per le mie eureka del '35  Smile

 Hehe   allora mi capisci davvero  Hehe 

a scanso di equivoci, da un tronco escono parecchi cucchiai, e anche una piroga come quella postata da Enrico, ma in scala 1/100, non  ho mai tagliato un'albero  apposta, sempre per motivi logistici (leggi necessità)

eureka, non conosco Amedeo, auto?

p.s. avrei anche da iniziare un didgeridoo, ho un tronco di betulla che ho conservato allo scopo, ma vorrei svuotarlo senza tagliarlo, come fanno molti, prima o poi...
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9199
Località : Gniva
Provincia (Città) : nibiruland
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  Marco Ravich il Sab 31 Mag 2014 - 9:43

Invece a me piace piantarli, gli alberi (molto divertente il "seed bombing").

avatar
Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3944
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  Chardonnay il Sab 31 Mag 2014 - 10:13

robertopisa ha scritto:Probabilmente quando percepiamo un cambiamento è una combinazione della nostra percezione e di un effettivo cambiamento nel suono. In effetti c'è anche l'adattabilità della nostra specie, che ci ha aiutato nell'evoluzione e ci fa sembrare familiare qualunque ambiente dopo un po'. Questo anche contribuisce a farci adattare al nostro impianto, come scrive fritznet sopra. Quante volte è capitato di aumentare volontariamente la propria percezione uditiva con il parlato in un ambiente rumoroso?

Purtroppo questo mi rende sempre un po' scettico verso le recensioni dei singoli. Se da un lato le caratteristiche tecniche non dicono tutto della qualità sonora, oramai si sa, è anche vero che il singolo recensore che si tiene un mese un oggetto sta valutando in realtà la sua capacità di adattamento a quel suono. Ci sarebbe bisogno di avere diversi recensori o persone molto allenate. Se ci pensate è lo stesso problema di valutare la qualità dei vini, per esempio.

Nel mio caso, è stato ancora peggio perché non ho cambiato nulla se non leggermente la posizione della testa, che fa differenza ma non al punto da pensare che lo stesso brano ascoltato due volte siano due brani diversi. Un po' d'orecchio allenato ce l'ho, è questo che mi ha mandato in crisi... concordo con donluca, alla fine è una passione e vogliamo divertirci.... infatti a me piacevano entrambi i brani Laughing

Salve a tutti, una cosa simile mi è capitata tempo fa in altro ambito completamente differente (infatti questo è un esempio).
Ho fatto degustare lo stesso vino con bicchieri completamente differenti, il primo un normale bicchiere di vetro il secondo un bel tulipano grande Riedel, chi ha bevuto credeva di bere vini completamente diversi mentre era lo stesso vino.
Ciò mi fa pensare che noi sentiamo ciò che ci aspettiamo di sentire non ciò che realmente c'è.
Roberto ha sentito ciò che credeva di sentire e non ciò che stava sentendo. E' anche vero che nel caso del vino il bicchiere fa la differenza e, vi posso giurare, che aiuta molto così come l'ambiente fa molto nell'ascolto della musica.
Ma è maggiormente vero che se presenti un vino in un bicchiere importante già ti aspetti grandi cose. Se ascolti una musica credendo che sia un'orchestra anzichè un altra gia ti metti pronto per rilevare sfumature che molto probabilmente neanche esistono, il bello è che tu le senti e ne sei sicurissimo e questa cosa, a me, mi fa impazzire.
avatar
Chardonnay
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 08.05.14
Numero di messaggi : 47
Località : Siculamente
Occupazione/Hobby : Wine & Music
Provincia (Città) : Palermo
Impianto : Mistral BOW A4 bookshelf
CD Cambridge Audio C D 6
Cavo connessione CD Cambridge Audio
Cavo potenza NorStone Cable High Definition Silver Speaker Cable - Silver Plated Copper
Ampli Yamaha e Aura VA50

Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  Albers il Sab 31 Mag 2014 - 10:21

fritznet ha scritto:
Albers ha scritto:

come ti capisco!  poraccio, sarai in crisi di astinenza!!; anch'io sa... è da un annetto che non ricavo uno sterzo di alluminio dal pieno per le mie eureka del '35  Smile

 Hehe   allora mi capisci davvero  Hehe 

a scanso di equivoci, da un tronco escono parecchi cucchiai, e anche una piroga come quella postata da Enrico, ma in scala 1/100, non  ho mai tagliato un'albero  apposta, sempre per motivi logistici (leggi necessità)

eureka, non conosco Amedeo, auto?

p.s. avrei anche da iniziare un didgeridoo, ho un tronco di betulla che ho conservato allo scopo, ma vorrei svuotarlo senza tagliarlo, come fanno molti, prima o poi...

automobiline a pedali d'epoca  Smile 

Albers
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 25.10.10
Numero di messaggi : 2784
Località : ----
Impianto : ----

Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  porfido il Sab 31 Mag 2014 - 12:22

Albers ha scritto:
fritznet ha scritto:

 Hehe   allora mi capisci davvero  Hehe 

a scanso di equivoci, da un tronco escono parecchi cucchiai, e anche una piroga come quella postata da Enrico, ma in scala 1/100, non  ho mai tagliato un'albero  apposta, sempre per motivi logistici (leggi necessità)

eureka, non conosco Amedeo, auto?

p.s. avrei anche da iniziare un didgeridoo, ho un tronco di betulla che ho conservato allo scopo, ma vorrei svuotarlo senza tagliarlo, come fanno molti, prima o poi...

automobiline a pedali d'epoca  Smile 

Ma dai! Le collezioni/restauri?
URGONO FOTO!  Very Happy 
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  robertopisa il Dom 1 Giu 2014 - 8:06

Fritznet in un altro post segnala delle lezioni su percezione acustica dove viene detto che praticamente il nostro sistema uditivo si adatta molto facilmente e completa l'informazione mancante. A questo punto si può ingannare, in fondo se ci pensi è quello che facciamo con il nostro impianto stereofonico per la spazialità. Le persone allenate, nel tuo caso per l'assaggio del vino, studiano tecniche per evitare di essere ingannati, ma occorre essere portati Smile

Chardonnay ha scritto:
robertopisa ha scritto:Probabilmente quando percepiamo un cambiamento è una combinazione della nostra percezione e di un effettivo cambiamento nel suono. In effetti c'è anche l'adattabilità della nostra specie, che ci ha aiutato nell'evoluzione e ci fa sembrare familiare qualunque ambiente dopo un po'. Questo anche contribuisce a farci adattare al nostro impianto, come scrive fritznet sopra. Quante volte è capitato di aumentare volontariamente la propria percezione uditiva con il parlato in un ambiente rumoroso?

Purtroppo questo mi rende sempre un po' scettico verso le recensioni dei singoli. Se da un lato le caratteristiche tecniche non dicono tutto della qualità sonora, oramai si sa, è anche vero che il singolo recensore che si tiene un mese un oggetto sta valutando in realtà la sua capacità di adattamento a quel suono. Ci sarebbe bisogno di avere diversi recensori o persone molto allenate. Se ci pensate è lo stesso problema di valutare la qualità dei vini, per esempio.

Nel mio caso, è stato ancora peggio perché non ho cambiato nulla se non leggermente la posizione della testa, che fa differenza ma non al punto da pensare che lo stesso brano ascoltato due volte siano due brani diversi. Un po' d'orecchio allenato ce l'ho, è questo che mi ha mandato in crisi... concordo con donluca, alla fine è una passione e vogliamo divertirci.... infatti a me piacevano entrambi i brani Laughing

Salve a tutti, una cosa simile mi è capitata tempo fa in altro ambito completamente differente (infatti questo è un esempio).
Ho fatto degustare lo stesso vino con bicchieri completamente differenti, il primo un normale bicchiere di vetro il secondo un bel tulipano grande Riedel, chi ha bevuto credeva di bere vini completamente diversi mentre era lo stesso vino.
Ciò mi fa pensare che noi sentiamo ciò che ci aspettiamo di sentire non ciò che realmente c'è.
Roberto ha sentito ciò che credeva di sentire e non ciò che stava sentendo. E' anche vero che nel caso del vino il bicchiere fa la differenza e, vi posso giurare, che aiuta molto così come l'ambiente fa molto nell'ascolto della musica.
Ma è maggiormente vero che se presenti un vino in un bicchiere importante già ti aspetti grandi cose. Se ascolti una musica credendo che sia un'orchestra anzichè un altra gia ti metti pronto per rilevare sfumature che molto probabilmente neanche esistono, il bello è che tu le senti e ne sei sicurissimo e questa cosa, a me, mi fa impazzire.
avatar
robertopisa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 08.04.10
Numero di messaggi : 1665
Provincia (Città) : Pisa
Impianto :
premi per vedere:


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  valterneri il Dom 1 Giu 2014 - 10:27

robertopisa ha scritto:Fritznet in un altro post segnala delle lezioni su percezione acustica dove viene detto che praticamente il nostro sistema uditivo si adatta molto facilmente e completa l'informazione mancante.
Chardonnay ha scritto:Ho fatto degustare lo stesso vino con bicchieri completamente differenti:
un normale bicchiere di vetro .. un bel tulipano grande Riedel,
chi ha bevuto credeva di bere vini completamente diversi,
mentre era lo stesso vino. Ciò mi fa pensare che ...
Invecchiando si perdono gli acutissimi
ma non cambia il timbro degli strumenti e delle voci che ascoltiamo,
perché, ripeto, il suono non esiste, è solo una rappresentazione.

Nei bicchieri grandi, i sommelier mentre bevono, ci infilano il naso,
neanche nel bere l'essere umano è più elegante della zebra.

avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3711
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  fritznet il Dom 1 Giu 2014 - 11:24

valterneri ha scritto:
robertopisa ha scritto:Fritznet in un altro post segnala delle lezioni su percezione acustica dove viene detto che praticamente il nostro sistema uditivo si adatta molto facilmente e completa l'informazione mancante.

Invecchiando si perdono gli acutissimi
ma non cambia il timbro degli strumenti e delle voci che ascoltiamo,
perché, ripeto, il suono non esiste, è solo una rappresentazione.

Nei bicchieri grandi, i sommelier mentre bevono, ci infilano il naso,
neanche nel bere l'essere umano è più elegante della zebra.


E di mio, da perfetto ignorante anche in campo enologico, aggiungo:

se anche la forma dei bicchieri era diversa, l'apporto olfattivo (e visivo) del bicchiere più grande è drammaticamente diverso, stante la maggiore superficie di evaporazione...
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9199
Località : Gniva
Provincia (Città) : nibiruland
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  fritznet il Ven 6 Giu 2014 - 2:05

avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9199
Località : Gniva
Provincia (Città) : nibiruland
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  porfido il Ven 6 Giu 2014 - 8:22

fritznet ha scritto:

Rezpect!
 Very Happy 
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  enrico massa il Ven 6 Giu 2014 - 9:13

fritznet ha scritto:


Ho un attacco di sindrome di Stendhal Hehe Hehe Hehe

P.S.Fritz,giura che l'hai fatto tu... Happy shock
avatar
enrico massa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.10.13
Numero di messaggi : 1290
Località : roma
Occupazione/Hobby : storia romana/lingua latina
Impianto : http://www.80dreams.it/mangiadischi-penny.asp

Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  portnoy1965 il Ven 6 Giu 2014 - 10:07

enrico massa ha scritto:
fritznet ha scritto:


Ho un attacco di sindrome di Stendhal Hehe Hehe Hehe

P.S.Fritz,giura che l'hai fatto tu... Happy shock


Questo denota l'indubbia qualità di fritz nei lavori di mano.... Hehe 

Scherzi a parte ...
@Fritz
Puoi gentilmenti dirmi che legno è e che attrezzo hai usato per per sgrossare il ceppo ??
Ho un pezzo di ulivo che farebbe al mio caso..
avatar
portnoy1965
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 11.05.12
Numero di messaggi : 690
Località : prato
Occupazione/Hobby : Come Filini e Fantozzi / Lettura Cinema
Provincia (Città) : Prato (Prato)
Impianto :
Spoiler:


Technics SL1200Mk2
Pc/Foobar2000
Lettore CD: Marantz CD6005
Dac Gold Note Dac 7
Roksan Kandy K2
Yamaha RX V1073
Yamaha CA 610
Diffusori:
Q Acoustics 3050 + 3090 + SVS SB 1000
Cavi: In rame
Cuffie:
Sennheiser HD 598
Beyerdynamic DT 990
Koss Porta Pro
Jvc HA-S400




Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  fritznet il Ven 6 Giu 2014 - 15:22

@Enrico,Porfido, claro que si! Grazie, è piaciuto molto anche alla persona a cui l'ho regalato   Smile 

@Portnoy, è un frassino della Val Resia, tagliato nel '97 o '98, l'ho malamente diviso in quarti e messo a stagionare.
Per sgrossare ho il bruttissimo vizio di usare un manaresso friulano, attrezzo che considero incredibile.
Questo lo chiama tipo Brescia, infatti è leggermente diverso, comunque tanto per dare un'idea.




Ovviamente poi passo al coltello, sgorbie, quindi  raspa (solo dritta, mi prenderò dei rifloirs) e carte vetrate a scendere, finisco con una lucidata con miscele di oli e cere vegetali, e panno di lana.

L'olivo è molto bello come legno, ma non ne ho mai usato, mi viene da dirti che se farai oggetti piccoli ti conviene guardare prima il pezzo, per scovare eventuali nodi, che se finiscono nelle parti strutturali (vedi manico  Hehe ) possono minarne la robustezza.


Ultima modifica di fritznet il Ven 6 Giu 2014 - 15:26, modificato 1 volta
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9199
Località : Gniva
Provincia (Città) : nibiruland
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  robertopisa il Ven 6 Giu 2014 - 15:24

Bello davvero, complimenti...
-R

fritznet ha scritto:@Porfido, claro que si! Grazie, è piaciuto molto anche alla persona a cui l'ho regalato   Smile 

@portnoy, è un frassino della Val Resia, tagliato nel '97 o '98, l'ho malamente diviso in quarti e messo a stagionare.
Per sgrossare ho il bruttissimo vizio di usare un manaresso friulano, attrezzo che considero incredibile.

Ovviamente poi passo al coltello, sgorbie, quindi  raspa (solo dritta, mi prenderò dei rifloirs) e carte vetrate a scendere, finisco con una lucidata con miscele di oli e cere vegetali, e panno di lana.

L'olivo è molto bello come legno, ma non ne ho mai usato, mi viene da dirti che se farai oggetti piccoli ti conviene guardare prima il pezzo, per scovare eventuali nodi, che se finiscono nelle parti strutturali (vedi manico  Hehe ) possono minarne la robustezza.

avatar
robertopisa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 08.04.10
Numero di messaggi : 1665
Provincia (Città) : Pisa
Impianto :
premi per vedere:


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  Biagio De Simone il Ven 6 Giu 2014 - 15:40

Clap Clap Clap Ok Bel colpo! Adesso però qualche precisazione sui misteriosi intrugli che usi per la lucidatura è gradita. Smile 
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10275
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  fritznet il Ven 6 Giu 2014 - 15:43

Biagio De Simone ha scritto:Clap Clap Clap Ok Bel colpo! Adesso però qualche precisazione sui misteriosi intrugli che usi per la lucidatura  è gradita. Smile 

Grazie, ma non posso, segreto professionale
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9199
Località : Gniva
Provincia (Città) : nibiruland
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  Biagio De Simone il Ven 6 Giu 2014 - 15:50

fritznet ha scritto:
Biagio De Simone ha scritto:Clap Clap Clap Ok Bel colpo! Adesso però qualche precisazione sui misteriosi intrugli che usi per la lucidatura  è gradita. Smile 

Grazie, ma non posso, segreto professionale
E te pareva, manco facessi paletti di frassino con la punta d'argento strofinata con l' aglio... Laughing 
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10275
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  fritznet il Ven 6 Giu 2014 - 15:54

Fuochino...  Hehe 
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9199
Località : Gniva
Provincia (Città) : nibiruland
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: clamoroso autogoal ascoltando Requiem di Mozart

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum