T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» l'impedenza delle cambridge sx60 - simil-gainclone
Oggi a 12:36 Da Sregio

» mini hi fi con diffusori a eccitazione tattile piu' sub woofer
Oggi a 12:13 Da fritznet

» Le mie Vitriol personalizzate ed autocostruite
Oggi a 11:41 Da Luca Marchetti

» Little dot mk 1+ modifica condensatori
Oggi a 11:40 Da Olegol

» Consigli per un novizio!
Oggi a 11:34 Da CHAOSFERE

» Problema Ampli.
Oggi a 10:20 Da Smanetton

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Oggi a 10:13 Da CHAOSFERE

» Pulsante antivandalo da pannello
Oggi a 10:02 Da Charli48

» Vi - Ampli Lo scherzo valvolare pcl 82 - Euro 250
Ieri a 23:30 Da giogra8

» Oje Cavetto Anema 'e Core, nun mme scetà (valter)
Ieri a 21:21 Da Calbas

» Collegamento bi-wiring Marantz PM5005
Ieri a 19:43 Da Snap

» [GE] Vendo Nuforce STA 100
Ieri a 19:12 Da scontin

» ALIENTEK D8
Ieri a 18:24 Da CHAOSFERE

» fissa lettore CD
Ieri a 18:05 Da p.cristallini

» AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finale
Ieri a 18:02 Da giucam61

» MOD per Scyte Kro Craft rev B - come moddare un bestbuy con pochi euro !
Ieri a 17:26 Da Snap

» Breeze Audio TPA3116 a 20 euro spedizione compresa
Ieri a 17:22 Da alexdelli

» Sos cd
Ieri a 17:22 Da gigetto

» Consiglio per sistema audio per portatile
Ieri a 16:41 Da audiogian

» Testina Sanyo tp 625 help
Ieri a 15:38 Da beppe61

» Consiglio cuffie "da notte" economiche
Ieri a 14:51 Da Terenzio Catrame

» Consiglio diffusori DIY tra progetti di Alberto Bellino
Ieri a 13:21 Da CHAOSFERE

» Alientek d8 collegato a diffusori celestion 66 studio monitor
Ieri a 7:31 Da Drmirva

» Più potenza di un alientek d8
Ieri a 7:15 Da Drmirva

» Nuovi cavi potenza
Ieri a 7:09 Da Smanetton

» Io li pulisco cosi!
Ven 24 Feb 2017 - 23:03 Da Aunktintaun

» Ampli+DAC+bluetooth tutto-in-uno: Sabaj Audio A2?
Ven 24 Feb 2017 - 17:05 Da Gert87

» partiamo da zero ma proprio zero?
Ven 24 Feb 2017 - 15:23 Da Snap

» Cuffie Sennheiser con filo o WiFi?
Ven 24 Feb 2017 - 14:37 Da chopper77

» (RM + Sped.) Vendo integrato Hegel H100
Ven 24 Feb 2017 - 12:22 Da Rick1982

» impianto entry -level
Ven 24 Feb 2017 - 8:56 Da giucam61

» [GE] Vendo coppia finali mono Hypex nCore 400
Ven 24 Feb 2017 - 0:59 Da antbom

» Diffusori ~7-900 Euro
Gio 23 Feb 2017 - 22:22 Da dinamanu

» Consiglio diffusori economici da scrivania: Dayton B652, B652 AIR o Scythe Kro Craft
Gio 23 Feb 2017 - 21:39 Da pietrob91

» Lettore ALL IN ONE definitivo
Gio 23 Feb 2017 - 18:52 Da tix88

» Configurazione pc per musica liquida
Gio 23 Feb 2017 - 17:38 Da tambara1

» consiglio amplificatore
Gio 23 Feb 2017 - 16:32 Da mitroglu

» Vendo Cayin 220 CU
Gio 23 Feb 2017 - 14:59 Da wolfman

» Breeze Audio TPA3116 versione 2016?
Gio 23 Feb 2017 - 14:52 Da alexdelli

» Technics SL-QD22
Gio 23 Feb 2017 - 14:11 Da Snap

» chi si intende di grundig?
Gio 23 Feb 2017 - 13:29 Da sportyerre

» Ho comprato due nuovi gingilli, cosa ci costruisco attorno?
Gio 23 Feb 2017 - 12:03 Da giucam61

» Come montare punte e sottopunte
Gio 23 Feb 2017 - 9:27 Da Smanetton

» sento il suono dal giradischi
Mer 22 Feb 2017 - 23:31 Da fritznet

» Notebook o Macbook per Lavorare con la Musica
Mer 22 Feb 2017 - 22:25 Da BizarreBazaar

» Sw per nuovo PC
Mer 22 Feb 2017 - 17:09 Da tambara1

» Consiglio su lucidatura alluminio Marantz
Mer 22 Feb 2017 - 16:11 Da Luchezard

» Cambio diffussori da scaffale max 500euro
Mer 22 Feb 2017 - 14:20 Da natale55

» Problema MARATNZ PM 6006,si spegne
Mer 22 Feb 2017 - 13:25 Da Mario Maione

» Consiglio diffusori per Cambridge Audio AM10 con CD10
Mer 22 Feb 2017 - 13:06 Da Luca1982

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

77% 77% [ 156 ]
23% 23% [ 47 ]

Totale dei voti : 203

I postatori più attivi della settimana
CHAOSFERE
 
Snap
 
lello64
 
giucam61
 
Kha-Jinn
 
alexdelli
 
GP9
 
fritznet
 
dinamanu
 
Aunktintaun
 

I postatori più attivi del mese
CHAOSFERE
 
Snap
 
giucam61
 
lello64
 
fritznet
 
Kha-Jinn
 
TODD 80
 
dinamanu
 
Aunktintaun
 
natale55
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15499)
 
Silver Black (15403)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10260)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8790)
 

Statistiche
Abbiamo 10633 membri registrati
L'ultimo utente registrato è mariolino

I nostri membri hanno inviato un totale di 779340 messaggi in 50679 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 62 utenti in linea :: 6 Registrati, 1 Nascosto e 55 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Dieci13, enrico massa, hernandezhk47, mrcrowley, Nadir81, nerone

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Trasformatore di isolamento della rete elettrica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Trasformatore di isolamento della rete elettrica

Messaggio  audiofan il Lun 28 Apr 2014 - 20:12

Mi rivolgo ai più tecnici per un chiarimento sui trasformatori.
Credo che cambi poco o nulla specificare il tipo di trasformatore, ad ogni modo preciso che faccio riferimento a quelli monofase a rapporto 1:1 definiti comunemente d'isolamento per la rete elettrica.
Vorrei sapere:
1) come cambia - se cambia - la distorsione della forma d'onda in uscita dal trasformatore in funzione della temperatura di funzionamento (leggi: a freddo appena connesso alla rete elettrica vs temperatura a regime)?
2) come limitare il picco di corrente sul secondario all'atto del collegamento alla rete elettrica del primario? Tale picco può costituire un pericolo per l'incolumità delle apparecchiature ad esso collegate?

Grazie.

audiofan
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 11.08.10
Numero di messaggi : 89
Località : Italia
Provincia (Città) : Incazzato!
Impianto : ...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasformatore di isolamento della rete elettrica

Messaggio  Massimo Bianco il Mar 29 Apr 2014 - 10:07

Ciao.
Riguardo al punto 1:
nel range di funzionamento previsto dal costruttore, non credo che ci siano differenze significative della distorsione.

Riguardo al punto 2:
credo che sia preferibile connettere il carico al secondario del trasformatore di isolamento solo dopo che questo (ovvero il primario) sia stato connesso alla rete elettrica. In passato mi è capitato con una certa frequenza che saltasse il fusibile del lettore CD o di altre apparecchiature con circuiti sempre sotto tensione (stand by) all'atto del collegamento del trasformatore alla rete elettrica.
Delle due l'una: o inserisci un interruttore sulla linea del secondario - meglio ancora se coadiuvato da un cappio RC spegniarco - oppure colleghi fisicamente la spina dell'apparecchiatura alla presa di uscita del trasformatore d'isolamento solo dopo che questo è connesso lato primario alla rete elettrica.

Massimo Bianco
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 12.06.11
Numero di messaggi : 99
Località : Italia
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasformatore di isolamento della rete elettrica

Messaggio  Fat george il Gio 8 Mag 2014 - 16:57

Io ho fatto così: sul secondario ho utilizzato un interuttore industriale a 3 posizioni.

Posizione 0 = Carico tutto spento per manutenzioni
Posizione 1 = Carico che va collegato a una lampada ad incandescenza dal wattaggio sufficente per smorzare lo spunto. Io per 3Kw ho messo una lampada da 500W di quelle alogene.

Posizione 3 = Attivazione carico.

Praticamente alimento il primario del trasformatore.
Metto il succitato interuttore nella posizione 1 e lo lascio per circa 5 o 6 secondi (la lampada si accende e stabilizza il carico). Dopo i 5 secondi metto in posizione 3 per alimentare le elettroniche.
Nella posizione 3 naturalmente la lampada si deve spegnere  Hehe 

Ciao.

Fat george
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 23.09.10
Numero di messaggi : 166
Località : Veneto
Provincia (Città) : Venezia
Impianto : Ampli: Pioneer SA-5300
Casse: Scott S-176
CD: Onkyo DX7333
Cuffie: Sennheiser HD 580 Precision
DAW con Daphile 22-12-2015 RT

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasformatore di isolamento della rete elettrica

Messaggio  audiofan il Mer 14 Mag 2014 - 19:46

@Fat george ha scritto:Io ho fatto così:  sul secondario ho utilizzato un interuttore industriale a 3 posizioni.

Posizione 0 = Carico tutto spento per manutenzioni
Posizione 1 = Carico che va collegato a una lampada ad incandescenza dal wattaggio sufficente per smorzare lo spunto.  Io per 3Kw ho messo una lampada da 500W di quelle alogene.

Posizione 3 = Attivazione carico.

Praticamente alimento il primario del trasformatore.
Metto il succitato interuttore nella posizione 1 e lo lascio per circa 5 o 6 secondi (la lampada si accende e stabilizza il carico). Dopo i 5 secondi metto in posizione 3 per alimentare le elettroniche.
Nella posizione 3 naturalmente la lampada si deve spegnere  Hehe 

Ciao.

Scusa il riitardo con cui ti rispondo, ma sono stato molto preso dalle rogne lavorative in queste ultime settimane... Mad 
Interessante la tua soluzione, credi che una lampada alogena da 150W possa andare bene per smorzare lo spunto di un trafo monofase da 1000VA?
Toglimi una curiosità, se vuoi, ma un trasformatore senza carico sul secondario, può danneggiarsi?
Grazie.

audiofan
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 11.08.10
Numero di messaggi : 89
Località : Italia
Provincia (Città) : Incazzato!
Impianto : ...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasformatore di isolamento della rete elettrica

Messaggio  valterneri il Mer 14 Mag 2014 - 20:35

@Fat george ha scritto:Io ho fatto così: interruttore a 3 posizioni.
1 = Carico spento
2 = Carico collegato a una lampada da 500W
3 = Attivazione carico
Potresti disegnare lo schema in modo schematico ma chiaro?

valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3630
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasformatore di isolamento della rete elettrica

Messaggio  valvolas il Gio 15 Mag 2014 - 0:28

@valterneri ha scritto:
@Fat george ha scritto:Io ho fatto così: interruttore a 3 posizioni.
1 = Carico spento
2 = Carico collegato a una lampada da 500W
3 = Attivazione carico
Potresti disegnare lo schema in modo schematico ma chiaro?

secondo me ha usato un commutatore indusriale da pannello (tipo quelli a freccia) al centrle c'e' il secondario,le due posizioni (la prima è a riposo) sequenzialmente la lampada e poi il carico,a farlo meglio si puo' usare un relays temporizzato.

http://www.directindustry.it/fabbricante-industriale/commutatore-rotativo-74674.html

valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasformatore di isolamento della rete elettrica

Messaggio  valterneri il Gio 15 Mag 2014 - 1:30

@valvolas ha scritto:credo sia una cosa cosi,o almeno come lo farei io come soluzione ''manuale''


Appunto:
se fosse un commutatore veloce avrebbe un tempo di passaggio da una posizione all'altra di forse 10 mS,
se la velocità è manuale ne ha di più.

Cosa succede alla FEM di un'induttanza, immersa in un campo magnetico variabile,
nell'esser chiusa, poi aperta e poi richiusa in tempi di 10 mS?

valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3630
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasformatore di isolamento della rete elettrica

Messaggio  valvolas il Gio 15 Mag 2014 - 1:30

Credo sia una cosa cosi con un semplice commutatore a rotazione bipolare,del resto è la cosa piu semplice anche se manuale.C'e' un breve passaggio temporale all'attimo della commutazione ma tra l'inerzia dei carichi e la velocita' di un semplice contatto bipolare,secondo me nn ci sono problemi di ''vuoto''


valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasformatore di isolamento della rete elettrica

Messaggio  valvolas il Gio 15 Mag 2014 - 1:34

valter x un effetto di telepatia ho corretto il post avendoci pensato anche io  Laughing 
Secondo me l'unico problema potrebbe essere un breve ''scarico'' risolvibile con un cap specifico di quelli da motore RC gia' fatti,magari in parallelo al carico

valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasformatore di isolamento della rete elettrica

Messaggio  valvolas il Gio 15 Mag 2014 - 1:41

In effetti si potrebbe usarlo direttamente sul secondario,il cap e resistenza intendo,cosi tanto per nn lasciarlo a vuoto ad apettare la botta della commutazione

valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasformatore di isolamento della rete elettrica

Messaggio  valvolas il Gio 15 Mag 2014 - 1:53

sono andato a ripescarmi sta cosa al proposito

http://www.elenet.altervista.org/Elettrotecnica/Disturbi_carichi_induttivi.html

valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum