T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» ALIENTEK D8 [parte 2]
Oggi alle 16:13 Da Alessandro Smarrazzo

» Nuovo amplificatore ...ritorno al futuro?
Oggi alle 15:30 Da lello64

» Multipresa
Oggi alle 15:14 Da sportyerre

» Teac cd-p800nt
Oggi alle 14:57 Da Luca Marchetti

» Wrapping Rega RP1
Oggi alle 14:42 Da bob80

» Miglior Integrato usato per 500 euro
Oggi alle 14:41 Da Adr2016

» SOS: Impianto AKAI 1980
Oggi alle 14:33 Da mikunos

» sostituzione testina vecchio piatto Marantz TT275
Oggi alle 13:46 Da franci92

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Oggi alle 13:12 Da lello64

» amplificatore rotto?
Oggi alle 11:50 Da Adr2016

» Il vintage, quello buono.
Oggi alle 11:32 Da lello64

» DAC con 2-3 ingressi ottici
Oggi alle 8:42 Da scontin

» Douk dac vs altri
Oggi alle 7:26 Da Luca Marchetti

» [to] Canton gle 496
Oggi alle 0:42 Da krell2

» Trasmettitore bt
Ieri alle 22:27 Da Luca Marchetti

» Trovatemi un DAC
Ieri alle 19:03 Da Calbas

» aiuto miglioramento sala d'ascolto
Ieri alle 16:09 Da dieggs

» Cannucce nel condotto reflex
Ieri alle 14:32 Da Sestante

» Alimentatore Lineare Audiophonics per RaspBerry PI 3 B
Ieri alle 14:21 Da Adr2016

» Ci risiamo
Lun 26 Giu 2017 - 22:42 Da zimone-89

» Consiglio sull usato
Lun 26 Giu 2017 - 20:34 Da giucam61

» (PD) vendo m2tech Young prima serie
Lun 26 Giu 2017 - 17:00 Da alluce

» vendo: Focusrite, Scarlett 2I4 2Nd Gen, 2 In 4 Out Interfaccia Audio Usb
Lun 26 Giu 2017 - 15:38 Da mumps

» cd723 + SL PG200A
Lun 26 Giu 2017 - 15:32 Da arivel

» La mia opinione sul tpa3116
Lun 26 Giu 2017 - 13:02 Da fritznet

» Ciare PH 250 - Le contro Zu in stile italiano
Lun 26 Giu 2017 - 9:08 Da Tancredi76

» INDIPENDENTEMENTE DALLA CLASSE DI FUNZIONAMENTO ...
Dom 25 Giu 2017 - 23:30 Da uncletoma

» Collegamento tra sorgenti digitali
Dom 25 Giu 2017 - 23:28 Da giucam61

» Messaggi Privati
Dom 25 Giu 2017 - 21:00 Da lello64

» volumio
Dom 25 Giu 2017 - 20:57 Da pigno

Statistiche
Abbiamo 10868 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Marco Sospiri

I nostri membri hanno inviato un totale di 789393 messaggi in 51254 argomenti
Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19630)
 
schwantz34 (15508)
 
Silver Black (15460)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10261)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9068)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 67 utenti in linea: 8 Registrati, 1 Nascosto e 58 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Alessandro Smarrazzo, dieggs, dinamanu, franci92, mecoc, Nadir81, pallapippo, sportyerre

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Pagina 2 di 18 Precedente  1, 2, 3 ... 10 ... 18  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  fritznet il Sab 5 Apr 2014 - 1:15

Mi aggancio, incuriosito.
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9068
Località : Querceto
Provincia (Città) : .
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  Fernando Micelli il Sab 5 Apr 2014 - 1:16

Non mi spiace approfondire la cosa, solo che lo si fa domani.

Ciao.  Laughing 

Fernando Micelli
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.04.11
Numero di messaggi : 1317
Località : Maruggio (TA)
Impianto : Amplificatore Mosfet 250 + Casse 4,5 vie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  Biagio De Simone il Sab 5 Apr 2014 - 1:18

Fernà, domani si lavora!  Crying or Very sad 
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10261
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  valterneri il Sab 5 Apr 2014 - 5:23

Mentre dormite ....


Rino88ex:
Un amico mio che ha studiato elettronica mi ha consigliato di collegare in parallelo
perché dice che ai capi arriverebbe lo stesso potenziale
.

Verissimo!



Sasaches:
2 altoparlanti in serie ...
raddoppiando l'impedenza, diventa un carico più facile per l'amplificatore.
Risultato: meno distorsione e maggiore Damping Factor.


Per arrivare alla stessa pressione acustica di un solo altoparlante
l'amplificatore dovrà sviluppare il 40% di maggior tensione
e potrebbe entrare in una zona di maggior distorsione.




Rino88ex:
Avevo pensato ad un collegamento in serie dei woofer e poi collegati in parallelo ad una resistenza da 10 ohms.


10 ohm sui 16 dei woofer forse sono troppo pochi, sprechi potenza,
ma è in effetti un buon sistema per facilitare il lavoro del cross-over
che subirà meno i capricci del woofer.
Naturalmente è un sistema che va applicato con ritegno.




Rino88ex
Sempre questo amico che si è laureato in ingegneria elettronica mi ha detto
che il collegamento in parallelo di una resistenza
non diminuisce la potenza del segnale, abbassa soltanto l'impedenza.
Mettiamo che al woofer da 8 ohm collego in parallelo una resistenza da 8 ohms,
si dimezza l'impedenza a 4 ohm, si consuma di più
e pertanto avrei un raddoppio della potenza con lo stesso voltaggio applicato
ottenendo un aumento di pressione sonora di +3dB,
non essendoci un altoparlante al posto della resistenza,
non avrei il raddoppio della pressione sonora
per via del raddoppio della superficie d'emissione.


Si, è vero! Ma ti spieghi in modo primitivo e fai un piccolo errore,
quello che ho sottolineato, ma credo solo che ti sei spiegato male.




Rino88ex:
Il punto è che collegando in serie,
ad un woofer arriva tutta la potenza e al secondo arriva una potenza minore,
una cosa del genere mi ha detto,
invece con il collegamento in parallelo avrei lo stesso potenziale per entrambi.


Si, è vero! Perfettamente vero!
Ma adesso non voglio spiegare il perché e chi critica lo aspetto al varco!



Sportyerre:
Per il moto perpetuo e la fame nel mondo ci ha già messo mano?


Sia l'uno che l'altra esistono!



Rino88ex:
se invece li metti in serie, "cade PRIMA sul primo woofer,
poi ne cade un po' meno sul secondo", ecco cosa mi ha detto.


Si, è vero! L'ho già detto! Ma usi parole troppo improprie, non adatte.



Valterneri:
... la conoscenza delle cose si trasmette ...


Mammamia come spiega bene questo tizio! Impeccabile!
Ma dove lo avete trovato?




Fernando Micheli:
se i due AP sono uguali e caricati in modo uguale la tensione in arrivo
si divide in parti uguali fra di essi, la corrente in circolo si dimezza
ma il livello acustico prodotto (SPL) resta uguale.


No, il livello acustico totale prodotto scende alla metà.
A parità di segnale elettrico totale disponibile
un solo cono emette il doppio di due coni in serie.




Fernando Miceli:
in questo modo la sensibilità NON aumenta mentre raddoppia l'efficienza
per effetto della aumentata superfice radiante.


No, qualunque sia il numero di coni collegati tra loro,
in serie, in parallelo o in serie-parallelo,
l'efficienza rimane invariata e identica a quella di un cono solo.




Fernando Micheli: (descrivendo i 16 coni in serie-parallelo)
... così che l'impedenza complessiva sarà effettivamente quella del singolo,
ma la sensibilità sarà... alle stelle!


No, la sensibilità rimane invariata e identica a quella di un solo cono.



Fritznet: Mi aggancio, incuriosito.

Fatti gli affari tuoi!
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3673
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  ideafolle il Sab 5 Apr 2014 - 6:46

@valterneri ha scritto:Mentre dormite ....


Rino88ex:
Un amico mio che ha studiato elettronica mi ha consigliato di collegare in parallelo
perché dice che ai capi arriverebbe lo stesso potenziale
.

Verissimo!



Sasaches:
2 altoparlanti in serie ...
raddoppiando l'impedenza, diventa un carico più facile per l'amplificatore.
Risultato: meno distorsione e maggiore Damping Factor.


Per arrivare alla stessa pressione acustica di un solo altoparlante
l'amplificatore dovrà sviluppare il 40% di maggior tensione
e potrebbe entrare in una zona di maggior distorsione.




Rino88ex:
Avevo pensato ad un collegamento in serie dei woofer e poi collegati in parallelo ad una resistenza da 10 ohms.


10 ohm sui 16 dei woofer forse sono troppo pochi, sprechi potenza,
ma è in effetti un buon sistema per facilitare il lavoro del cross-over
che subirà meno i capricci del woofer.
Naturalmente è un sistema che va applicato con ritegno.




Rino88ex
Sempre questo amico che si è laureato in ingegneria elettronica mi ha detto
che il collegamento in parallelo di una resistenza
non diminuisce la potenza del segnale, abbassa soltanto l'impedenza.
Mettiamo che al woofer da 8 ohm collego in parallelo una resistenza da 8 ohms,
si dimezza l'impedenza a 4 ohm, si consuma di più
e pertanto avrei un raddoppio della potenza con lo stesso voltaggio applicato
ottenendo un aumento di pressione sonora di +3dB,
non essendoci un altoparlante al posto della resistenza,
non avrei il raddoppio della pressione sonora
per via del raddoppio della superficie d'emissione.


Si, è vero! Ma ti spieghi in modo primitivo e fai un piccolo errore,
quello che ho sottolineato, ma credo solo che ti sei spiegato male.




Rino88ex:
Il punto è che collegando in serie,
ad un woofer arriva tutta la potenza e al secondo arriva una potenza minore,
una cosa del genere mi ha detto,
invece con il collegamento in parallelo avrei lo stesso potenziale per entrambi.


Si, è vero! Perfettamente vero!
Ma adesso non voglio spiegare il perché e chi critica lo aspetto al varco!



Sportyerre:
Per il moto perpetuo e la fame nel mondo ci ha già messo mano?


Sia l'uno che l'altra esistono!



Rino88ex:
se invece li metti in serie, "cade PRIMA sul primo woofer,
poi ne cade un po' meno sul secondo", ecco cosa mi ha detto.


Si, è vero! L'ho già detto! Ma usi parole troppo improprie, non adatte.



Valterneri:
... la conoscenza delle cose si trasmette ...


Mammamia come spiega bene questo tizio! Impeccabile!
Ma dove lo avete trovato?




Fernando Micheli:
se i due AP sono uguali e caricati in modo uguale la tensione in arrivo
si divide in parti uguali fra di essi, la corrente in circolo si dimezza
ma il livello acustico prodotto (SPL) resta uguale.


No, il livello acustico totale prodotto scende alla metà.
A parità di segnale elettrico totale disponibile
un solo cono emette il doppio di due coni in serie.




Fernando Miceli:
in questo modo la sensibilità NON aumenta mentre raddoppia l'efficienza
per effetto della aumentata superfice radiante.


No, qualunque sia il numero di coni collegati tra loro,
in serie, in parallelo o in serie-parallelo,
l'efficienza rimane invariata e identica a quella di un cono solo.




Fernando Micheli: (descrivendo i 16 coni in serie-parallelo)
... così che l'impedenza complessiva sarà effettivamente quella del singolo,
ma la sensibilità sarà... alle stelle!


No, la sensibilità rimane invariata e identica a quella di un solo cono.



Fritznet: Mi aggancio, incuriosito.

Fatti gli affari tuoi!


 Shocked AZZZZZZ  Pop corn  Laughing  Laughing  Laughing  anche se non ci capisco di acustica ,ma molto interessante . mi puo tornare utile il fatto dei serie e paralleli ecc. x le nuove casse che vorei fare .... anzi sicuramente lo sara!  Hehe  Hehe  Laughing  Laughing 
avatar
ideafolle
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.12
Numero di messaggi : 5429
Località : vicini.... vIcini
Occupazione/Hobby : contare gli eu.
Provincia (Città) : SON CHI' ....NE'
Impianto : ......... VEDI AVATAR.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  sportyerre il Sab 5 Apr 2014 - 8:24

Fernando MicelliE' vero che \"si butta via metà tensione" ma così facendo riporto la cella di filtro deisportyerre ha scritto:

La resistenza da 10 ohm in parallelo ai due altoparlanti in serie è inutile, si butta via la metà della potenza disponibile in calore
bassi ad operare sulla impedenza di carico originale, di progetto.

Non sempre un resistore in parallelo ai woofer è deleterio, se vogliamo è inconsueto ed
logicamente dissipa sempre una quota potenza ma a volte porta insospettabili vantaggi
ed utilità che sfuggono a prima vista.
Ah beh, allora se c'è di mezzo pure un filtro te lo scordi di rimettere tutto a posto solo con una resistenza
avatar
sportyerre
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 1708
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, V-Dac II, DAC707, Chromecast Audio, Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11, Rega Ear MKII, Philips Fidelio X2, Superlux 681, Sennheiser HD545 reference, Grado SR60e

Tornare in alto Andare in basso

la peperonata

Messaggio  beppe61 il Sab 5 Apr 2014 - 8:57

Questa discussione spesso si ripropone (come da titolo del messaggio) ma non ha mai una conclusione univoca, speriamo sia la "vorta bbbona"  Very Happy 
http://www.tforumhifi.com/t37872p195-consigli-e-aiuti

beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1601
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  sonic63 il Sab 5 Apr 2014 - 9:10

@Fernando Micelli ha scritto:Intanto completo il... milione di dollari  Laughing 
@Rino88ex ha scritto:
Ma alle vostre orecchie, ci sono differenze udibili tra un collegamento in serie e uno in parallelo???
C'è stato chi ha lamentato un minore controllo e minore prontezza nel collegamento
serie e la fonte era pure autorevole.

Fatto sta che non c'è motivo tecnico per il cui si debba verificare un decadimento delle
prestazioni dello smorzamento ......................................
Il motivo tecnico c'è e non è di poco conto.
Il  fattore di smorzamento "classico", quello riportato nei depliants, rappresenta il fattore di smorzamento dal punto di vista dell'amplificatore.
Ugualmente importante  è quello visto dall'altoparlante che, già se c'è in serie al collegamento un'induttanza di filtro, è ben più basso di quello teorico già con un solo altoparlante;
quando ci sono due altoparlanti in serie ognuno di essi "vede" l'impedenza d'uscita dell'amplificatore attraverso la bobina dell'altro altoparlante e questo ne peggiora lo smorzamento(oltre a provocare altri danni alla qualità del suono).
Personalmente il risultato di tutte le prove che ho fatto è che altoparlanti collegati in serie suonano peggio che collegati in parallelo.
Considero il collegamento in serie l'"ultima spiaggia", da utilizzare solo in diffusori di modeste pretese.
 Hello

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5358
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  fritznet il Sab 5 Apr 2014 - 10:03

@valterneri ha scritto:Mentre lavorate ....



fritz ha scritto:

Fritznet: Mi aggancio, incuriosito.


Fatti gli affari tuoi!


 Goodbye 





non ho ancora capito l'oggetto del contendere nelle varie declinazioni personali, ma mi diverte il quadro d'insieme, con calma, più tradi proverò a rileggere, per vedere se per caso non stiate tutti dicendo la stessa identica cosa ma con parole diverse Hehe 
 Pop corn 
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9068
Località : Querceto
Provincia (Città) : .
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  Ignavo il Sab 5 Apr 2014 - 10:09

...
avatar
Ignavo
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 05.04.14
Numero di messaggi : 11
Provincia (Città) : NAPOLI
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  fritznet il Sab 5 Apr 2014 - 10:11

@Ignavo ha scritto:...

ooo quanto tempo, ecco l'amico dei puntini...






che invidia, per tutto il tuo tempo libero  Very Happy 
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9068
Località : Querceto
Provincia (Città) : .
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  ideafolle il Sab 5 Apr 2014 - 10:31

scusate la mia ingnoranza in merito .... ma allora quale soluzione conzigliate , il singolo il parallelo o in serie?  Crazy  che se o capoto bene ognuna a un pregio e un difetto  Wink 
avatar
ideafolle
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.12
Numero di messaggi : 5429
Località : vicini.... vIcini
Occupazione/Hobby : contare gli eu.
Provincia (Città) : SON CHI' ....NE'
Impianto : ......... VEDI AVATAR.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  ideafolle il Sab 5 Apr 2014 - 10:33

@Ignavo ha scritto:...

ha, si grazie  Glasses  avevo dimenticato di mettere i ...  Wink 
avatar
ideafolle
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.12
Numero di messaggi : 5429
Località : vicini.... vIcini
Occupazione/Hobby : contare gli eu.
Provincia (Città) : SON CHI' ....NE'
Impianto : ......... VEDI AVATAR.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  valterneri il Sab 5 Apr 2014 - 10:38

@fritznet ha scritto:.. l'oggetto ... mi diverte ...
... più tardi proverò ... per ... caso ... con parole diverse ... Pop corn 

Hai due temi da affrontare in fretta:
è possibile il moto perpetuo?
due coni in serie peggiorano o migliorano il fattore di smorzamento?
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3673
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  fritznet il Sab 5 Apr 2014 - 10:55

@valterneri ha scritto:
@fritznet ha scritto:.. l'oggetto ... mi diverte ...
... più tardi proverò ... per ... caso ... con parole diverse ... Pop corn 

Hai due temi da affrontare in fretta:
è possibile il moto perpetuo?
due coni in serie peggiorano o migliorano il fattore di smorzamento?

Mi piace fare le cose in fretta, oppure impiegarci anni o decenni.

No, è un'astrazione prodotta dalla mente umana, anche l'universo ha avuto un'inizio e avrà una fine, quindi tutto quello in esso contenuto ha inizio e fine, nulla di materiale può essere perpetuo, dal basso della mia ignoranza, of course.


A naso direi che non cambia nulla, la somma tra le differenze costruttive e/o di carico, non dovrebbero comunque compensarsi, visto che l'amplificatore ne vede (elettricamente) l'insieme?

Anzi allora direi migliorano, visto che l'insieme dovrebbe compensarsi.

per la fame nel mondo ti faccio sapere in serata  Very Happy 
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9068
Località : Querceto
Provincia (Città) : .
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  Ignavo il Sab 5 Apr 2014 - 11:01

. . .
avatar
Ignavo
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 05.04.14
Numero di messaggi : 11
Provincia (Città) : NAPOLI
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  valterneri il Sab 5 Apr 2014 - 11:10

@fritznet ha scritto:... è un'astrazione prodotta dalla mente umana, anche l'universo ha avuto un'inizio e avrà una fine, quindi tutto quello in esso contenuto ha inizio e fine, nulla di materiale può essere perpetuo ...
Bene bene, strana cosa questo semplice genere umano,
per credersi eterno si lega all'infinito, quando dubita di poterlo essere
nega l'infinito.
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3673
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  sonic63 il Sab 5 Apr 2014 - 11:14

@fritznet ha scritto:
@valterneri ha scritto:

Hai due temi da affrontare in fretta:
è possibile il moto perpetuo?
due coni in serie peggiorano o migliorano il fattore di smorzamento?

Mi piace fare le cose in fretta, oppure impiegarci anni o decenni.

No, è un'astrazione prodotta dalla mente umana, anche l'universo ha avuto un'inizio e avrà una fine, quindi tutto quello in esso contenuto ha inizio e fine, nulla di materiale può essere perpetuo, dal basso della mia ignoranza, of course.


A naso direi che non cambia nulla, la somma tra le differenze costruttive e/o di carico, non dovrebbero comunque compensarsi, visto che l'amplificatore ne vede (elettricamente) l'insieme?

Anzi allora direi migliorano, visto che l'insieme dovrebbe compensarsi.

per la fame nel mondo ti faccio sapere in serata  Very Happy 

Certo, se sto con la testa in un forno e i piedi in un congelatore sto meglio perchè l'insieme si compensa. Very Happy Very Happy 

 Hello 

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5358
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  fritznet il Sab 5 Apr 2014 - 11:28

@sonic63 ha scritto:

Certo, se sto con la testa in un forno e i piedi in un congelatore sto meglio perchè l'insieme si compensa. Very Happy Very Happy 

 Hello 

 Very Happy 

Entro certi limiti se po ffà, perchè no?  Laughing 

Posto che l'altoparlante ideale non esiste, e che il carico, il filtro, e le tolleranze costruttive introducono complessità, il fatto di avere due altoparlanti teoricamente uguali, ma praticamente con sfasamenti e criticità leggermente diverse in funzione della frequenza, se visti dall'amplificatore come un carico solo, non dovrebbe portare ad una specie di compensazione?

P.S. Chiaramente la mia è la domanda dell'ignorante che sa di esserlo  Very Happy 
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9068
Località : Querceto
Provincia (Città) : .
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  Fernando Micelli il Sab 5 Apr 2014 - 11:45

Oddio!!!  Orrified 

C'è da non credere!

Fernando Micelli
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.04.11
Numero di messaggi : 1317
Località : Maruggio (TA)
Impianto : Amplificatore Mosfet 250 + Casse 4,5 vie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  valterneri il Sab 5 Apr 2014 - 11:50

@fritznet ha scritto:Posto che l'altoparlante ideale non esiste ...
Se l'altoparlante ideale esistesse
non avrebbe minimamente bisogno della presenza del fattore di smorzamento
e non se ne accorgerebbe neppure.

Ciao Fernando,
stai parlando dell'infinito o di come sono finito?
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3673
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  valvolas il Sab 5 Apr 2014 - 12:07

@fritznet ha scritto:
@valterneri ha scritto:

Hai due temi da affrontare in fretta:
è possibile il moto perpetuo?
due coni in serie peggiorano o migliorano il fattore di smorzamento?

Mi piace fare le cose in fretta, oppure impiegarci anni o decenni.

No, è un'astrazione prodotta dalla mente umana, anche l'universo ha avuto un'inizio e avrà una fine, quindi tutto quello in esso contenuto ha inizio e fine, nulla di materiale può essere perpetuo, dal basso della mia ignoranza, of course.


A naso direi che non cambia nulla, la somma tra le differenze costruttive e/o di carico, non dovrebbero comunque compensarsi, visto che l'amplificatore ne vede (elettricamente) l'insieme?

Anzi allora direi migliorano, visto che l'insieme dovrebbe compensarsi.

per la fame nel mondo ti faccio sapere in serata  Very Happy 

apro una parentesi che i ns modelli di spazio tempo o inizio fine,funzionino sempre e ovunque mi ha sempre fatto pensare che siano limitati,per ora ci bastano e sono funzionali ma limitati,non spiegano tutto,anzi quasi niente.
La chiudo subito scusate ma era interessante...
avatar
valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  Fernando Micelli il Sab 5 Apr 2014 - 12:12

Ciao Valter,
non sto parlando di filosofia, io almeno, ma di tecnica.

E sto cercando di capire come interpretare i vari interventi perchè, davvero, sono
disorientato.

Se questi sono da intendersi come costruttive proposizioni/provocazioni atte a
sviluppare un dibattito utile a tutti

oppure

se sono le effettive convinzioni/competenze tecniche di chi le ha scritte.

Non ho voglia alcuna di fare polemica con nessuno ma solo capire se può servire
dedicare altro tempo a questo thread, se c'è qualcuno seriamente interessato ad
approfondire senza preconcetti e posizioni avverse a priori i temi proposti.

Niente filosofia e polemiche, per chi ci sta. Solo tecnica e fisica.

Fernando Micelli
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.04.11
Numero di messaggi : 1317
Località : Maruggio (TA)
Impianto : Amplificatore Mosfet 250 + Casse 4,5 vie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  fritznet il Sab 5 Apr 2014 - 12:16

@Fernando Micelli ha scritto:Oddio!!!  Orrified 

C'è da non credere!

l'ho detta così grossa?


...torno ai fornelli che almeno qualche risultato ce l'ho  Laughing

@valvolas l'argomento è interessante, meriterebbe un approfondimento
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9068
Località : Querceto
Provincia (Città) : .
Impianto : lol-fi


Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  beppe61 il Sab 5 Apr 2014 - 12:21

@Fernando Micelli ha scritto:Ciao Valter,
non sto parlando di filosofia, io almeno, ma di tecnica.

E sto cercando di capire come interpretare i vari interventi perchè, davvero, sono
disorientato.

Se questi sono da intendersi come costruttive proposizioni/provocazioni atte a
sviluppare un dibattito utile a tutti

oppure

se sono le effettive convinzioni/competenze tecniche di chi le ha scritte.

Non ho voglia alcuna di fare polemica con nessuno ma solo capire se può servire
dedicare altro tempo a questo thread, se c'è qualcuno seriamente interessato ad
approfondire senza preconcetti e posizioni avverse a priori i temi proposti.

Niente filosofia e polemiche, per chi ci sta. Solo tecnica e fisica.

Ok, una domanda tecnica da perfetto ignorante:

Nel sistema di 16 altoparlanti serie/parallelo (che riporta l'impedenza a quella di un singolo altoparlante) posto come esempio da Sportyerre, posto che ogni altoparlante sia da 8 ohm ed abbia una efficienza media di 90 db 1w/1metro, quale sara' la pressione generata (sempre ad un metro) se a tale sistema applichiamo 1 watt?
 Hello

beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1601
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento altoparlanti: SERIE o PARALLELO? diefferenze qualitative

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 18 Precedente  1, 2, 3 ... 10 ... 18  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum