T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Nuovo ADCOM GFA-565-SE, acquisto
Oggi a 0:55 Da p.cristallini

» OLD AKG K141 MONITOR E LITTLE DOT MK II V3.0
Ieri a 23:56 Da YAPO

» Primo acquisto cuffie consigli
Ieri a 23:14 Da teskio74

» Pioneer a-30 vs onkyo 9010
Ieri a 22:43 Da micio_mao

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Ieri a 21:32 Da Rikkardo92

» DAC con I2S e DSD
Ieri a 21:26 Da mrcrowley

» Cavo ad Y RCA per Subwoofer
Ieri a 21:24 Da gianni1879

» Nuovo cd lettore+dac
Ieri a 21:08 Da mrcrowley

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Ieri a 20:45 Da dinamanu

» Denon PMA 50
Ieri a 20:44 Da giucam61

» Collegare più sorgenti al T-Amp
Ieri a 20:41 Da giucam61

» OP AMP 627
Ieri a 19:24 Da sportyerre

» Fx-Audio D802
Ieri a 19:02 Da Angel2000

» Chiarimenti Per Impianto Audio! Help !
Ieri a 18:36 Da dinamanu

» Cavi segnale AudioOasi Air Straight VB
Ieri a 16:34 Da Enry

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 14:12 Da kalium

» Consigli per impianto 2.1
Ieri a 13:38 Da Kha-Jinn

» Pioneer SA-706 non va d'accordo con Canton Quinto 520...
Ieri a 13:28 Da p.cristallini

» AUDIOLAB 8000SE
Ieri a 12:08 Da Gabriele Barnabei

» R.I.P GREG LAKE
Ieri a 11:25 Da scontin

» Una storia di cavi
Ieri a 10:57 Da Angel2000

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Ieri a 10:50 Da pallapippo

» AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finale
Ieri a 10:11 Da embty2002

» upgrade 2500 max
Ieri a 9:49 Da titonic

» [VENDO] Vinili classica e altro da 4,90 € in su
Ieri a 6:29 Da savi

» [CB + s.s.] Vendo vinili: ampia scelta
Ieri a 6:12 Da savi

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 0:36 Da CHAOSFERE

» Chi ben comincia...consigli
Gio 8 Dic 2016 - 23:23 Da p.cristallini

» Madame Butterfly
Gio 8 Dic 2016 - 23:02 Da enrico massa

» RCF Stereo Amplifier AF 6181
Gio 8 Dic 2016 - 22:28 Da Aggeo

» cablaggio interno
Gio 8 Dic 2016 - 21:46 Da Angel2000

» (GE) Trasformatore toroidale 230 V~ 2 x 45 V 2 x 3.33 A 300 VA Sedlbauer.
Gio 8 Dic 2016 - 14:44 Da scontin

» Antenna FM
Gio 8 Dic 2016 - 13:37 Da fritznet

» Dac per Koss PortaPro?
Gio 8 Dic 2016 - 13:22 Da mako

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Gio 8 Dic 2016 - 12:39 Da Angel2000

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Gio 8 Dic 2016 - 12:23 Da Angel2000

» Cuffie bestbuy 150€ no amplificatore
Gio 8 Dic 2016 - 11:50 Da bob80

» Diffusore bookshelf a due vie con woofer caricato in doppio carico Asimmetrico a vista (DCAAV)
Gio 8 Dic 2016 - 11:45 Da ricky84

» [NO] vendo pre+finale valvole classe A
Gio 8 Dic 2016 - 8:23 Da gigetto

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Gio 8 Dic 2016 - 0:33 Da RAMONE67

» L'ho fatto, le ho distrutte :D
Mer 7 Dic 2016 - 21:08 Da zimone-89

»  il trends tamp è oggi un oggetto superato?
Mer 7 Dic 2016 - 19:18 Da alexandros

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Mer 7 Dic 2016 - 18:13 Da dinamanu

» Casse acustiche quali?b&w 684 o IL tesi 560?
Mer 7 Dic 2016 - 16:26 Da rx78

» impianto entry -level
Mer 7 Dic 2016 - 11:12 Da giucam61

» fissa lettore CD
Mer 7 Dic 2016 - 10:54 Da giucam61

» jbl lsr 305 vs krk rokit 6 g3
Mer 7 Dic 2016 - 8:41 Da luigigi

» CAIMAN SEG
Mer 7 Dic 2016 - 0:42 Da Zio

» (NA) Amplificatore Kingrex con DAC usb e uscita cuffie €270+ sped.
Mer 7 Dic 2016 - 0:20 Da sonic63

» Daphile in ram
Mar 6 Dic 2016 - 23:58 Da ghiglie

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
CHAOSFERE
 
fritznet
 
lello64
 
dinamanu
 
giucam61
 
rx78
 
Angel2000
 
gigetto
 
schwantz34
 
sportyerre
 

I postatori più attivi del mese
CHAOSFERE
 
dinamanu
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
fritznet
 
gigetto
 
rx78
 
R!ck
 
sportyerre
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15496)
 
Silver Black (15375)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10219)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8495)
 

Statistiche
Abbiamo 10374 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Giancarlo Campoli

I nostri membri hanno inviato un totale di 769577 messaggi in 50072 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 23 utenti in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 23 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Il fattore umano

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il fattore umano

Messaggio  robertopisa il Gio 13 Mar 2014 - 22:25

Ho quasi finito un altro trattamento acustico della mia stanza (che ho chiamato “schermo sonoro” e documenterò presto in un 3D). Sono molto soddisfatto, come le altre volte, perché gli effetti sono maggiori del cambio di un semplice cavo.

Eppure, ho iniziato a riflettere sul fatto che mi sono già abituato al trattamento. Noi siamo sensibili al cambiamento. Quando cambiamo qualcosa nel nostro impianto, sentiamo in realtà la differenza: non è detto che sia sempre positiva, ma siccome c’è una differenza rispetto a quello a cui siamo abituati, possiamo essere portati a pensare che sia migliore. Credo che questo sia stato già scritto da qualcuno.

La nostra mente ci inganna. In fondo, l’ascolto del nostro impianto inganna la nostra mente, ricreando un palcoscenico sonoro. Faccio un esempio per dire quello che intendo. Ho un portatile Mac con schermo ad alta risoluzione Retina. Fichissimo. Eppure mi sono già abituato ed è normale oramai per me lavorarci. Ho ripreso in mano il vecchio portatile Mac e mi sono chiesto come facevo a lavorare con quello schermo. Eppure quando comprai a suo tempo il vecchio portatile, mi sembrava super-spettacolare. Adesso non più. Il portatile è rimasto lo stesso, sono io che sono cambiato.

Raga’, è tutta una fregatura… facciamo degli sforzi tremendi per migliorare il nostro impianto ma poi ci abituiamo. Ma non possiamo neanche tornare indietro perché non ci piace più com’era prima… il fattore umano qui è clamoroso… fine delle trasmissioni.

robertopisa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 08.04.10
Numero di messaggi : 1636
Provincia (Città) : Pisa
Impianto :
premi per vedere:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  fritznet il Gio 13 Mar 2014 - 22:41

@robertopisa ha scritto:Ho quasi finito un altro trattamento acustico della mia stanza (che ho chiamato “schermo sonoro” e documenterò presto in un 3D). Sono molto soddisfatto, come le altre volte, perché gli effetti sono maggiori del cambio di un semplice cavo.

Eppure, ho iniziato a riflettere sul fatto che mi sono già abituato al trattamento. Noi siamo sensibili al cambiamento. Quando cambiamo qualcosa nel nostro impianto, sentiamo in realtà la differenza: non è detto che sia sempre positiva, ma siccome c’è una differenza rispetto a quello a cui siamo abituati, possiamo essere portati a pensare che sia migliore. Credo che questo sia stato già scritto da qualcuno.

La nostra mente ci inganna. In fondo, l’ascolto del nostro impianto inganna la nostra mente, ricreando un palcoscenico sonoro. Faccio un esempio per dire quello che intendo. Ho un portatile Mac con schermo ad alta risoluzione Retina. Fichissimo. Eppure mi sono già abituato ed è normale oramai per me lavorarci. Ho ripreso in mano il vecchio portatile Mac e mi sono chiesto come facevo a lavorare con quello schermo. Eppure quando comprai a suo tempo il vecchio portatile, mi sembrava super-spettacolare. Adesso non più. Il portatile è rimasto lo stesso, sono io che sono cambiato.

Raga’, è tutta una fregatura… facciamo degli sforzi tremendi per migliorare il nostro impianto ma poi ci abituiamo. Ma non possiamo neanche tornare indietro perché non ci piace più com’era prima… il fattore umano qui è clamoroso… fine delle trasmissioni.

Non posso che quotarti  Smile 

La famosa "fedeltà" ( di riproduzione) è essa stessa una illusione, sono fotografie della realtà sonora, belle foto, brutte foto, foto così-così, ma sempre foto sono, la realtà non è riproducibile, solo una sua approssimazione lo è.

Il percorso può essere interessante, ma alla fine, secondo me, si rischia anche di non ascoltare più la musica, ma altro, sorgenti, cavi, ampli, diffusori, ambienti ...




fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8495
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : costituzionale


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  Switters il Gio 13 Mar 2014 - 23:09

@fritznet ha scritto: la realtà non è riproducibile, solo una sua approssimazione lo è

"La mappa non è il territorio".

E io applicherei l'idea non solo alla "riproduzione" della realtà ma anche alla nostra percezione di essa...  Hehe Hehe 

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  fritznet il Gio 13 Mar 2014 - 23:37

@Switters ha scritto:
@fritznet ha scritto: la realtà non è riproducibile, solo una sua approssimazione lo è

"La mappa non è il territorio".

E io applicherei l'idea non solo alla "riproduzione" della realtà ma anche alla nostra percezione di essa...  Hehe Hehe 

Assolutamente d'accordo, ma è un terreno scivolosissimo, è un attimo che ti salta fuori uno Shop'n'hour

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8495
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : costituzionale


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  Karletto il Ven 14 Mar 2014 - 0:06

No, ti serve un secondo impianto !
Oppure, un vicino che-si-crede-audiofilo  Laughing 

Ovvero: lo incontri in ascensore, contentissimo e pieno di scatole.
Non fai in tempo a chiedergli cosa gli sia successo, che ti racconta che si e' comprato un impianto stereo bellissimo.... ti dico solo il nome... BOSE
Ok, sono contento per te, mi racocndao buon divertimento.
Dopo un ora suona il campanello.
Ohi, che fai? Dai, vieni da me, ci beviamo una birra, e ti faccio sentire.

Fantastico eh ?
sisidavvero!
Dai, dovresti prendertelo anche tu un bel BOSE come il mio.
Eh, ma sai, io ho il mio impianto made in italy... mi fa sentire un po' a casa!
Ma se nemmeno ti sento quando ascolti musica ? Nono ti serve qualcosa di piu' potente
Eh ma sai, non vorrei disturbare i vicini... cmq dai, prox volta vieni tu da me.

Qualche giorno dopo, ascensore.
Ohi, gia' finito di lavorare?
Eh beh, e' venerdi'.. e tu?
Oh, io oggi solo mezza giornata. mo che fai ?
Mi rilasso un po' e dopo vado a fare la spesa!
Ci facciamo una birra da te?
Ok, va bene, porti tu la musica?
nono, dai fammi sentire tu della musica italiana, sul tuo impianto italiano.

Campanello

Beh, devo dire che in effetti non e' mica male questo tuo impianto italiano!
Sara' anche la musica...
Ti spiace se alzo?
Si, ma fa attenzione, non troppo per favore.
Ma puo' suonare cosi' forte ???
Si, ma io tengo basso....

Il giorno dopo, ascensore

Deve essere successo qualcosa... il mio BOSE non suona piu' cosi' bene come quando l'ho portato a casa.
Eh, non ti preoccupare, magari sara' il rodaggio !


Karletto
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 03.08.12
Numero di messaggi : 879
Località : In mezzo al nulla in Oberschwaben
Occupazione/Hobby : Si lavora e si fatica, per il pane e per la ...
Provincia (Città) : Ottimo !
Impianto : .
----------- 2 canali -----------
Chario Reference 300
Unison Research Unico II
Harman Kardon HD 7425
Cambridge Audio DacMagic
vecchio portatile con foobar
--------------------------------


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  Albert^ONE il Ven 14 Mar 2014 - 0:06

Ti quoto alla grande,il nostro cervello cerca sempre il meglio,ed è enormemente gratificato(quasi drogato) quando percepisce un qualsiasi miglioramento intorno a noi. Smile

Albert^ONE
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.10.10
Numero di messaggi : 5357
Località : Lanciano(ch) Abruzzo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  Silver Black il Ven 14 Mar 2014 - 0:49

Ok Ok Ok Ok Ok Ok Ok Ok Ok Ok Ok 

_________________
L'HiFi è zero, la musica è tutto. T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15375
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  wcartman il Ven 14 Mar 2014 - 1:20

@Karletto ha scritto:No, ti serve un secondo impianto !
Oppure, un vicino che-si-crede-audiofilo  Laughing 

Ovvero: lo incontri in ascensore, contentissimo e pieno di scatole.
Non fai in tempo a chiedergli cosa gli sia successo, che ti racconta che si e' comprato un impianto stereo bellissimo.... ti dico solo il nome... BOSE
Ok, sono contento per te, mi racocndao buon divertimento.
Dopo un ora suona il campanello.
Ohi, che fai?  Dai, vieni da me, ci beviamo una birra, e ti faccio sentire.

Fantastico eh ?
sisidavvero!
Dai, dovresti prendertelo anche tu un bel BOSE come il mio.
Eh, ma sai, io ho il mio impianto made in italy... mi fa sentire un po' a casa!
Ma se nemmeno ti sento quando ascolti musica ?  Nono ti serve qualcosa di piu' potente
Eh ma sai, non vorrei disturbare i vicini... cmq dai, prox volta vieni tu da me.

Qualche giorno dopo, ascensore.
Ohi, gia' finito di lavorare?
Eh beh, e' venerdi'.. e tu?
Oh, io oggi solo mezza giornata. mo che fai ?
Mi rilasso un po' e dopo vado a fare la spesa!
Ci facciamo una birra da te?
Ok, va bene, porti tu la musica?
nono, dai fammi sentire tu della musica italiana, sul tuo impianto italiano.

Campanello

Beh, devo dire che in effetti non e' mica male questo tuo impianto italiano!
Sara' anche la musica...
Ti spiace se alzo?
Si, ma fa attenzione, non troppo per favore.
Ma puo' suonare cosi' forte ???
Si, ma io tengo basso....

Il giorno dopo, ascensore

Deve essere successo qualcosa... il mio BOSE non suona piu' cosi' bene come quando l'ho portato a casa.
Eh, non ti preoccupare, magari sara' il rodaggio !


mi hai fatto gasare!!!!! spero che un giorno succeda a me!!! Laughing Hehe Twisted Evil Hehe 

cmq hai magistralmente spiegato cosa significa avere un nuovo benchmark di riferimento e i risvolti psicoacustici

wcartman
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 28.04.13
Numero di messaggi : 459
Località : Vicenza
Impianto : Indiana line Musa 105, Scythe SDA-1100 Kama Bay amp, lettore ROTEL RCD 06
Foobar+ Wasapi, dac usb Creative Sound Blaster XFI, cuffie Koss PortaPro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  robertopisa il Ven 14 Mar 2014 - 7:08

Ok mi comprerò un Bose Smile

Fred Forssell, il progettista del mio DAC, vive vicino a una foresta in USA. Ogni tanto piglia e si fa una bella camminata e va a fare bird-watching. Poi torna a casa e continua le sue cose con le orecchie curate dalla natura.

Mi sa che la prossima volta mi vado a fare una bella passeggiata, al ritorno l'impianto suonerà in modo fantastico... intendo il Bose Smile

robertopisa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 08.04.10
Numero di messaggi : 1636
Provincia (Città) : Pisa
Impianto :
premi per vedere:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  homesick il Ven 14 Mar 2014 - 8:59

più che altro ogni tanto uno dovrebbe fermarsi a ragionare su quanto spende di media per acquistare nuova musica , e quanto per l'impianto , che sia un nuovo ampli o un trattamento acustico cambia poco.
l'altro giorno ero alla comet per comprare un adattare per il cavo delle cuffie , mi avvicino alle casse , passo davanti al settore musica e vedo l'ultimo album di uno dei miei gruppi preferiti.
Il cd essendo nuovo , veniva sui 16 euro .
Ora senza rendermene conto , mi sono reso conto che oramai acquisto solo cd a prezzo di offerta, insomma
nn più di 7 euro , e questo lo faccio da quando mi si è attaccata la scimmia hifi.
Per cui sono stato 5 minuti buoni a pensare se comprarlo o meno a quel prezzo , poi mi sono ricordato di quando ero un teenagers e spendevo 40 mila lire al mese di media in cd , senza avere uno stipendio e quindi un indipendeza economica , mi sono sentito un idiota , ho comprato il cd , sono tornato a casa , messe le cuffie alzato il volume a palla e rockeggiato alla grande come quando avevo 16 anni  Laughing Laughing 

homesick
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 18.04.11
Numero di messaggi : 2433
Località : bologna
Occupazione/Hobby : il mondo dei pacchi
Provincia (Città) : Bologna
Impianto : Lettore Marantz cd6003
Analogico:Technics sl2000
Liquida:matrix mini-i pro 2015 / Steinberg UR22
Pre Audiometric A10p
Fleawatt tp3116
Harman Kardon pm655vxi
JBL L90
Sub Magnat Ms 201A
Cuffie Sennheiser HD380pro
Cuffie Focal Spirit One
Cuffie Sony MDR Xd100
Cavi di segnale
Wired World Luna 6
Viablu sc 4
Alimentazione TNT Merlino

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  enrico massa il Ven 14 Mar 2014 - 9:24

@robertopisa ha scritto:Ho quasi finito un altro trattamento acustico della mia stanza (che ho chiamato “schermo sonoro” e documenterò presto in un 3D). Sono molto soddisfatto, come le altre volte, perché gli effetti sono maggiori del cambio di un semplice cavo.

Eppure, ho iniziato a riflettere sul fatto che mi sono già abituato al trattamento. Noi siamo sensibili al cambiamento. Quando cambiamo qualcosa nel nostro impianto, sentiamo in realtà la differenza: non è detto che sia sempre positiva, ma siccome c’è una differenza rispetto a quello a cui siamo abituati, possiamo essere portati a pensare che sia migliore. Credo che questo sia stato già scritto da qualcuno.

La nostra mente ci inganna. In fondo, l’ascolto del nostro impianto inganna la nostra mente, ricreando un palcoscenico sonoro. Faccio un esempio per dire quello che intendo. Ho un portatile Mac con schermo ad alta risoluzione Retina. Fichissimo. Eppure mi sono già abituato ed è normale oramai per me lavorarci. Ho ripreso in mano il vecchio portatile Mac e mi sono chiesto come facevo a lavorare con quello schermo. Eppure quando comprai a suo tempo il vecchio portatile, mi sembrava super-spettacolare. Adesso non più. Il portatile è rimasto lo stesso, sono io che sono cambiato.

Raga’, è tutta una fregatura… facciamo degli sforzi tremendi per migliorare il nostro impianto ma poi ci abituiamo. Ma non possiamo neanche tornare indietro perché non ci piace più com’era prima… il fattore umano qui è clamoroso… fine delle trasmissioni.
Non solo quando cambiamo qualcosa nell'impianto ma anche quando lo teniamo spento per qualche giorno.Alla riaccensione sentiamo suoni diversi...«ma senti 'sti ottoni,sembrano vuvuzelas!E questo basso ha perso definizione,sembra di ascoltarlo in un'altra stanza...».Qualche volta invece scopriamo che suona meglio o cosí ci sembra,in ogni caso imho illusione acustica, ché la nostra memoria dei suoni è molto labile:insomma sempre e solo my-fi.

enrico massa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.10.13
Numero di messaggi : 1190
Località : roma
Occupazione/Hobby : storia romana/lingua latina
Impianto : http://www.80dreams.it/mangiadischi-penny.asp

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  Zio il Ven 14 Mar 2014 - 11:51

L'unico modo per rendesi conto della bontà del nostro impianto, è allontanarsi per qualche giorno.
Mi capita quando vado in trasferta e poi ritorno a casa...

Esperienza da provare!!

Zio
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.13
Numero di messaggi : 2595
Provincia (Città) : Parma e Verona
Impianto :
Clicca se sei curioso:
Impianto in uso:
- Notebook con Foobar su W7
- Netbook con Daphile
- Douk DAC
- Marantz SR-4400
- Advance Acoustic MAA 406
- Dipolo Diy
- Cavi segnale RCA Diy very cheap
- Cavi potenza TNT Star Diy
- SUB JBL Diy per prima ottava
Nel cassetto:
- Yarland M34 con KT66
- Abletec ALC240
- Luxman C-03
- Breeze Audio TPA3116
- Marantz CD-67 SE
- Thorens TD180 con Goldring 10-20
- EQ YAMAHA EQ-500
- DAC Tascam us144 mkii
- Scythe SCBKS-1100 Kro Craft
- qualche altoparlante
- componenti per Crossover a volontà...
- Notebook con REW e microfono


Clicca se NON sei curioso:
Ma se non sei curioso...
perchè hai cliccato!!





Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  fritznet il Ven 14 Mar 2014 - 11:56

@homesick ha scritto:più che altro ogni tanto uno dovrebbe fermarsi a ragionare su quanto spende di media per acquistare nuova musica , e quanto per l'impianto , che sia un nuovo ampli o un trattamento acustico cambia poco.
l'altro giorno ero alla comet per comprare un adattare per il cavo delle cuffie , mi avvicino alle casse , passo davanti al settore musica e vedo l'ultimo album di uno dei miei gruppi preferiti.
Il cd essendo nuovo , veniva sui 16 euro .
Ora senza rendermene conto , mi sono reso conto che oramai acquisto solo cd a prezzo di offerta, insomma
nn più di 7 euro , e questo lo faccio da quando mi si è attaccata la scimmia hifi.
Per cui sono stato 5 minuti buoni a pensare se comprarlo o meno a quel prezzo , poi mi sono ricordato di quando ero un teenagers e spendevo 40 mila lire al mese di media in cd , senza avere uno stipendio e quindi un indipendeza economica , mi sono sentito un idiota , ho comprato il cd , sono tornato a casa , messe le cuffie alzato il volume a palla e rockeggiato alla grande come quando avevo 16 anni  Laughing Laughing 

Bella lì... musica, gli impianti servono a quello, sono assolutamente d'accordo, i soldi spesi in musica sono sempre spesi bene, mai avuto rimpianti in questo ambito Very Happy 


 Clap Clap Clap   Oki 

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8495
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : costituzionale


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  DACCLOR65 il Ven 14 Mar 2014 - 12:03

@robertopisa ha scritto:Ho quasi finito un altro trattamento acustico della mia stanza (che ho chiamato “schermo sonoro” e documenterò presto in un 3D). Sono molto soddisfatto, come le altre volte, perché gli effetti sono maggiori del cambio di un semplice cavo.

Eppure, ho iniziato a riflettere sul fatto che mi sono già abituato al trattamento. Noi siamo sensibili al cambiamento. Quando cambiamo qualcosa nel nostro impianto, sentiamo in realtà la differenza: non è detto che sia sempre positiva, ma siccome c’è una differenza rispetto a quello a cui siamo abituati, possiamo essere portati a pensare che sia migliore. Credo che questo sia stato già scritto da qualcuno.

La nostra mente ci inganna. In fondo, l’ascolto del nostro impianto inganna la nostra mente, ricreando un palcoscenico sonoro. Faccio un esempio per dire quello che intendo. Ho un portatile Mac con schermo ad alta risoluzione Retina. Fichissimo. Eppure mi sono già abituato ed è normale oramai per me lavorarci. Ho ripreso in mano il vecchio portatile Mac e mi sono chiesto come facevo a lavorare con quello schermo. Eppure quando comprai a suo tempo il vecchio portatile, mi sembrava super-spettacolare. Adesso non più. Il portatile è rimasto lo stesso, sono io che sono cambiato.

Raga’, è tutta una fregatura… facciamo degli sforzi tremendi per migliorare il nostro impianto ma poi ci abituiamo. Ma non possiamo neanche tornare indietro perché non ci piace più com’era prima… il fattore umano qui è clamoroso… fine delle trasmissioni.

Quoto Totalmente!

DACCLOR65
Gran Cerimoniere
Gran Cerimoniere

Data d'iscrizione : 04.02.09
Numero di messaggi : 19629
Località : Sicilia, Italia!
Provincia (Città) : Panormus City
Impianto : GPL
Amplificatore: ONKYO A933
Diffusori: PARADIGM MONITOR 9
Sorgenti: SACD DENON DCD 1500-AE, PHILIPS CDR 600, PHILIPS DVDR 3355, TOSHIBA SD-3300
Tape: JVC TD-V662
Cuffia: SONY MDR IF-140
Liquida: PIONEER BDP-170-K + SAMSUNG M3 Portable Series


Spoiler:





http://www.progarchives.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  Karletto il Ven 14 Mar 2014 - 16:33

@homesick ha scritto:Il cd essendo nuovo , veniva sui 16 euro .
Ora senza rendermene conto , mi sono reso conto che oramai acquisto solo cd a prezzo di offerta, insomma
nn più di 7 euro , e questo lo faccio da quando mi si è attaccata la scimmia hifi.

Sempre comprato CD usati, o in offerta sull'amazzone 3 cd a 15 euri.
Per me un cd se lo pago piu' di 7 euri, c'e' qualcosa che non va

Faccio eccezione solo per Guccini e Club Dogo, o per qualche "special edition con dvd etc"


@robertopisa ha scritto:Ok mi comprerò un Bose Smile

Scherzi a parte, un secondo impianto in casa (ad esempio l'HT) aiuta MOLTO a sentire le differenze

Cmq il meglio della storiella di cui sopra, e' stato quando il proprietario del locale che c'e' davanti casa ci ha fatto sentire il suo impianto "tedesco": tutto Burmester e casse german phisics.
Il bello della faccenda e' che lui ci ascolta musica folk tedesca!

Cmq abbiamo convinto il mio vicino che non sono tanto gli impianti, ma quanto l'acustica della stanza, e il rodaggio.

Senno' usciva pazzo... soprattutto per il fatto che il tipo del locale gli ha detto che ha preso il tutto usato qualche tempo fa a circa 1000 euri (che poi io gli dico: "eddai, e' una palla", e lui "si bravo, cosi' se dico quanto ho speso la gente mi piglia per scemo")

Karletto
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 03.08.12
Numero di messaggi : 879
Località : In mezzo al nulla in Oberschwaben
Occupazione/Hobby : Si lavora e si fatica, per il pane e per la ...
Provincia (Città) : Ottimo !
Impianto : .
----------- 2 canali -----------
Chario Reference 300
Unison Research Unico II
Harman Kardon HD 7425
Cambridge Audio DacMagic
vecchio portatile con foobar
--------------------------------


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  schwantz34 il Ven 14 Mar 2014 - 16:45

ma 50 anni t'ascolti i club dogo?  Laughing  c'e' la figlia di mio cugino che è una loro grande fan, c'ha 14 anni Very Happy Laughing 

schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15496
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  schwantz34 il Ven 14 Mar 2014 - 16:47

che poi fanno brutto assai... Laughing  quello obeso figlio di un pubblicitario di grido ,l'altro di un giornalista...chissa' che infanzia gangsta c'hanno avuto... Laughing 

mammiachefake...

schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15496
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  Dixyz il Ven 14 Mar 2014 - 17:17

Secondo me bisogna anche saper trovare il giusto equilibrio "psico-audiofilo".... Mi spiego .....
Cercare sempre di trovare continui miglioramenti che poi non si rivelano sempre tali ,dove porta l'appassionato medio???
..... Io non sono un esperto, ma ultimamente mi viene sempre in mente un paragone molto semplice. E' come avere una ferrari e portarla ogni giorno dal meccanico per cercare sempre di migliorarla. La conclusione è che non la guidi mai e poi magari ti lamenti che la benzina è troppo cara per fare il pieno. Allora io dico è inutile meglio farsi una panda con gpl, che poi sarebbe a dire meglio farsi un compattone e sentire mp3 scaricati.
Scusate l'esempio un pò terra terra.... Ma per me fondamentale è ricordare a noi stesssi e anche a me che il nostro impianto ha come principale caratteristica: Suonare musica e sta a noi ascoltarla.

Dixyz
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 25.11.12
Numero di messaggi : 91
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Chi lo sa è bravo.
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Pioneer bdp 150 + Vdac II + Cyrus Mission Two + Celestion Ditton 33

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  homesick il Ven 14 Mar 2014 - 20:01

[quote="Karletto"]
@homesick ha scritto:Il cd essendo nuovo , veniva sui 16 euro .
Ora senza rendermene conto , mi sono reso conto che oramai acquisto solo cd a prezzo di offerta, insomma
nn più di 7 euro , e questo lo faccio da quando mi si è attaccata la scimmia hifi.

Sempre comprato CD usati, o in offerta sull'amazzone 3 cd a 15 euri.
Per me un cd se lo pago piu' di 7 euri, c'e' qualcosa che non va

Faccio eccezione solo per Guccini e Club Dogo, o per qualche "special edition con dvd etc"


@robertopisa ha scritto:Ok mi comprerò un Bose Smile

per come la vedo io però se arriviamo a pensare che 12 euro per un cd che poi magari si rivela un gran bel cd
e ci regala ore e ore di piacere , siano troppi , quando un pizza trista a volte ci costa di più , allora si che c'è qualcosa che non va .

homesick
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 18.04.11
Numero di messaggi : 2433
Località : bologna
Occupazione/Hobby : il mondo dei pacchi
Provincia (Città) : Bologna
Impianto : Lettore Marantz cd6003
Analogico:Technics sl2000
Liquida:matrix mini-i pro 2015 / Steinberg UR22
Pre Audiometric A10p
Fleawatt tp3116
Harman Kardon pm655vxi
JBL L90
Sub Magnat Ms 201A
Cuffie Sennheiser HD380pro
Cuffie Focal Spirit One
Cuffie Sony MDR Xd100
Cavi di segnale
Wired World Luna 6
Viablu sc 4
Alimentazione TNT Merlino

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  Karletto il Ven 14 Mar 2014 - 21:41

@Dixyz ha scritto:Secondo me bisogna anche saper trovare il giusto equilibrio "psico-audiofilo".... Mi spiego .....
Cercare sempre di trovare continui miglioramenti che poi non si rivelano sempre tali ,dove porta l'appassionato medio???
..... Io non sono un esperto, ma ultimamente mi viene sempre in mente un paragone molto semplice. E' come avere una ferrari e portarla ogni giorno dal meccanico per cercare sempre di migliorarla. La conclusione è che non la guidi mai e poi magari ti lamenti che la benzina è troppo cara per fare il pieno. Allora io dico è inutile meglio farsi una panda con gpl, che poi sarebbe a dire meglio farsi un compattone e sentire mp3 scaricati.
Scusate l'esempio un pò terra terra.... Ma per me fondamentale è ricordare a noi stesssi e anche a me che il nostro impianto ha come principale caratteristica: Suonare musica e sta a noi ascoltarla.

No beh, non esageriamo.
Concordo che ad un certo punto BISOGNA "accontentarsi", ma il compattone con gli mp3 no....


@homesick ha scritto:per come la vedo io però se arriviamo a pensare che 12 euro per un cd che poi magari si rivela un gran bel cde ci regala ore e ore di piacere , siano troppi , quando un pizza trista a volte ci costa di più , allora si che c'è qualcosa che non va .

Si, ma se posso pagare un CD meno di 10 euro, perche' devo pagarlo di piu' ?
Ad esempio, volevo prendere il CD con questa canzone..

e' bastato aspettare poco meno di un anno... e domani posso comprarlo a 6,66 euro
http://shop.mueller.de/multi-media/multi-media-aktionen/aktion-6-66

Tra l'altro, i CD quelli REGISTRATI BENE, ovvero per la maggior parte quelli di classica.... a che prezzi si trovano ?

La passione di Matteo, che e' una roba di 4 ore, a quanto la si trova, NUOVA ?
http://www.amazon.it/Matthaus-Passion-Johann-Sebastian-Bach/dp/B0013XZMYC/ref=sr_1_7?ie=UTF8&qid=1394829292&sr=8-7&keywords=matthaus+passion

... e l'estro armonico di Vivaldi, in doppio CD edizioni DECCA ?
http://www.amazon.it/Vivaldi-LEstro-Armonico-Flute-Concertos/dp/B000009DG0/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1394829434&sr=8-1&keywords=estro+armonico+vivaldi

Imho, pagare un CD nuovo piu' di 10 euro, a meno che non sia raro, oppure un cofanetto, oppure non ci sia dietro una ragione per farlo pagare di piu' (rezophonic, mi viene in mente), la ritengo una ladrata.

Senza contare il mercato dell'usato..... per la maggior parte dei CD DVD, e soprattutto giochi, che ho, li ho sempre comprati usati.

Karletto
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 03.08.12
Numero di messaggi : 879
Località : In mezzo al nulla in Oberschwaben
Occupazione/Hobby : Si lavora e si fatica, per il pane e per la ...
Provincia (Città) : Ottimo !
Impianto : .
----------- 2 canali -----------
Chario Reference 300
Unison Research Unico II
Harman Kardon HD 7425
Cambridge Audio DacMagic
vecchio portatile con foobar
--------------------------------


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  Dixyz il Ven 14 Mar 2014 - 21:58

@Karletto ha scritto:
@Dixyz ha scritto:Secondo me bisogna anche saper trovare il giusto equilibrio "psico-audiofilo".... Mi spiego .....
Cercare sempre di trovare continui miglioramenti che poi non si rivelano sempre tali ,dove porta l'appassionato medio???
..... Io non sono un esperto, ma ultimamente mi viene sempre in mente un paragone molto semplice. E' come avere una ferrari e portarla ogni giorno dal meccanico per cercare sempre di migliorarla. La conclusione è che non la guidi mai e poi magari ti lamenti che la benzina è troppo cara per fare il pieno. Allora io dico è inutile meglio farsi una panda con gpl, che poi sarebbe a dire meglio farsi un compattone e sentire mp3 scaricati.
Scusate l'esempio un pò terra terra.... Ma per me fondamentale è ricordare a noi stesssi e anche a me che il nostro impianto ha come principale caratteristica: Suonare musica e sta a noi ascoltarla.

No beh, non esageriamo.
Concordo che ad un certo punto BISOGNA "accontentarsi", ma il compattone con gli mp3 no....


@homesick ha scritto:per come la vedo io però se arriviamo a pensare che 12 euro per un cd che poi magari si rivela un gran bel cde ci regala ore e ore di piacere , siano troppi , quando un pizza trista a volte ci costa di più , allora si che c'è qualcosa che non va .

Si, ma se posso pagare un CD meno di 10 euro, perche' devo pagarlo di piu' ?
Ad esempio, volevo prendere il CD con questa canzone..

e' bastato aspettare poco meno di un anno... e domani posso comprarlo a 6,66 euro
http://shop.mueller.de/multi-media/multi-media-aktionen/aktion-6-66

Tra l'altro, i CD quelli REGISTRATI BENE, ovvero per la maggior parte quelli di classica.... a che prezzi si trovano ?

La passione di Matteo, che e' una roba di 4 ore, a quanto la si trova, NUOVA ?
http://www.amazon.it/Matthaus-Passion-Johann-Sebastian-Bach/dp/B0013XZMYC/ref=sr_1_7?ie=UTF8&qid=1394829292&sr=8-7&keywords=matthaus+passion

... e l'estro armonico di Vivaldi, in doppio CD edizioni DECCA ?
http://www.amazon.it/Vivaldi-LEstro-Armonico-Flute-Concertos/dp/B000009DG0/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1394829434&sr=8-1&keywords=estro+armonico+vivaldi

Imho, pagare un CD nuovo piu' di 10 euro, a meno che non sia raro, oppure un cofanetto, oppure non ci sia dietro una ragione per farlo pagare di piu' (rezophonic, mi viene in mente), la ritengo una ladrata.

Senza contare il mercato dell'usato..... per la maggior parte dei CD DVD, e soprattutto giochi, che ho, li ho sempre comprati usati.

Infatti la mia era solo una provocazione, non un consiglio. Il concetto di fondo per me é investire sulla materia prima, la musica che sia vinile cd o liquida. Insomma avere un buon impianto é la base... Il resto é musica. Poi sul costo sono pienamente d'accordo... Anche io prendo sempre cd in offerta e usati ai mercatini... Anche perché più tipologie di musica sentiamo più testiamo le nostre orecchie e il nostro impianto. Tutto sempre secondo me naturalmente...

Dixyz
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 25.11.12
Numero di messaggi : 91
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Chi lo sa è bravo.
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Pioneer bdp 150 + Vdac II + Cyrus Mission Two + Celestion Ditton 33

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  robertopisa il Dom 16 Mar 2014 - 20:43

Confermo, ho provato: dopo una bella passeggiata, suona ancora meglio l'impianto Smile
-R

robertopisa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 08.04.10
Numero di messaggi : 1636
Provincia (Città) : Pisa
Impianto :
premi per vedere:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  Karletto il Dom 16 Mar 2014 - 20:55

@robertopisa ha scritto:Confermo, ho provato: dopo una bella passeggiata, suona ancora meglio l'impianto Smile
-R

La prossima volta, fai pure una capatina al mediamondo ad ascoltare qualcosa pure li'...  Laughing 

Il punto e' che ogni tanto un confronto (i piu' istruiti direbbero benchmark) ci vuole.
Non solo per lo stereo, ma per tutto.

Per farsi un'idea di dove si POTREBBE arrivare, ma molte volte anche per apprezzare cio' che si ha // che si e' costruito / realizzato.


P.S.
Poi il CD degli sportfreundestiller non l'ho comprato: le altre canzoni facevano pena!
In compenso ho preso il CD dei Daft Punk --> ascoltato oggi --> davvero bello !!!

Karletto
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 03.08.12
Numero di messaggi : 879
Località : In mezzo al nulla in Oberschwaben
Occupazione/Hobby : Si lavora e si fatica, per il pane e per la ...
Provincia (Città) : Ottimo !
Impianto : .
----------- 2 canali -----------
Chario Reference 300
Unison Research Unico II
Harman Kardon HD 7425
Cambridge Audio DacMagic
vecchio portatile con foobar
--------------------------------


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  robertopisa il Dom 16 Mar 2014 - 21:16

Laughing

@Karletto ha scritto:La prossima volta, fai pure una capatina al mediamondo ad ascoltare qualcosa pure li'...  Laughing 

robertopisa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 08.04.10
Numero di messaggi : 1636
Provincia (Città) : Pisa
Impianto :
premi per vedere:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il fattore umano

Messaggio  grunter il Dom 16 Mar 2014 - 21:49

@robertopisa ha scritto:Laughing

@Karletto ha scritto:La prossima volta, fai pure una capatina al mediamondo ad ascoltare qualcosa pure li'...  Laughing 

Presa paro paro da una pubblicità (non mi ricordo nemmeno di cosa):
facile vincere facile...

Scherzi a parte Roberto hai perfettamente ragione, siamo macchine talmente complesse e abbiamo una tale capacità di adattamento che ci abituiamo facilmente al bel sentire.
Oggi finalmente sono riuscito ad avere tempo per ascoltare una mezzoretta!
La nuova posizione va alla grande!

grunter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 16.12.10
Numero di messaggi : 3934
Località : Pistoia
Occupazione/Hobby : Informatica e Fotografia
Provincia (Città) : PT
Impianto :
Spoiler:

SORGENTE: Player Naudio con mod Robertopisa per upmixing da 2 a 8 canali su pc Windows Server 2012 R2
DAC: Merging Hapi
PRE: Audio Research LS 27
AMPLI: Krell fpb 400cx
CASSE: Vienna Acoustics Beethoven Concert Grand
CAVI ALIMENTAZIONE Neutral Cable Fascino
CAVI POTENZA Viablue sc4
CAVI SEGNALE Gotham GAC-2 Ultra Pro Hi-End
CAVO USB Neutral Cable Passion
CUFFIE: Sennheiser HD-800 - Beyerdynamic T90 - Shure 1840
AMPLI CUFFIE: Violectric V200
DAC/AMPLI CUFFIE: Geek Pulse Infinity - GeekOut1000


http://fsphoto.net63.net

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum