T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
49% / 21
No, era meglio quello vecchio
51% / 22
Ultimi argomenti
Ho dato una svecchiata al layout del forumOggi alle 2:46maurettoCambio diffussori da scaffale max 500euroOggi alle 0:15Luca MarchettiALIENTEK D8Oggi alle 0:06fritznetCostruzione del kit di Chiomenti Lo scherzoIeri alle 23:26giogra8Scheda audio senza preteseIeri alle 23:09Marco RavichProgetto gainclone lm3886Ieri alle 22:37Allen smitheeChromecast audio Ieri alle 22:17lello64Abbinamento Denon 4308Ieri alle 22:12Luchigno8Lettore bd per cd e networkIeri alle 22:10Luca Marchettisigla transistorIeri alle 20:58sportyerreCambio Amplificatore Ieri alle 20:35giucam61[AN] Van Den Hul D-102 MKIII HybridIeri alle 20:17Masterixrichiesta tipo pre amplificatoreIeri alle 19:39Silver BlackPOPU VENUS Ieri alle 16:54antbomDiffusori Elac.Ieri alle 15:48Lele67Casse KEF LS-50 rovinate?Ieri alle 14:24Lele67AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finaleIeri alle 13:47giucam61INDIPENDENTEMENTE DALLA CLASSE DI FUNZIONAMENTO ...Ieri alle 11:15giucam61Le mie aj174 in fase fase di lavorazione...Ieri alle 9:15Snap...and Kirishima for all!Sab 25 Mar 2017 - 22:20giucam61Smsl ad18Sab 25 Mar 2017 - 21:45giucam61Posso usare un ta 2024 Sab 25 Mar 2017 - 21:30p.cristalliniConsiglio subwoofer Sab 25 Mar 2017 - 17:56thechainHelp collegamenti......scusate l'ignoranzaSab 25 Mar 2017 - 11:05SnapLa grande sfida: Nuforce vs Hypex vs Fx audio vs SMSLSab 25 Mar 2017 - 9:24scontinposizionamento reflexVen 24 Mar 2017 - 20:13Luca MarchettiGriglie diffusoriVen 24 Mar 2017 - 20:11Luca MarchettiSostituzione condensatori uscita vecchio Pioneer PD-101Ven 24 Mar 2017 - 19:57IJGKit Buffer 6N3 cineseVen 24 Mar 2017 - 18:04neroneAutocostruzione casseVen 24 Mar 2017 - 17:46dinamanu
I postatori più attivi della settimana
1 Messaggio - 14%
1 Messaggio - 14%
1 Messaggio - 14%
1 Messaggio - 14%
1 Messaggio - 14%
1 Messaggio - 14%
1 Messaggio - 14%
I postatori più attivi del mese
283 Messaggi - 22%
244 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
140 Messaggi - 11%
111 Messaggi - 9%
85 Messaggi - 7%
81 Messaggi - 6%
68 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
62 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15435)
15435 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8853)
8853 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 28 utenti in linea :: 1 Registrato, 0 Nascosti e 27 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

fabe-r

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
plata0190
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 07.04.10
Numero di messaggi : 71
Località : Trieste
Impianto : Amplificatore: Sony CMT-HX50BTR
Diffusori: Indiana Line Arbour 5.02

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Sab 2 Apr 2011 - 15:56
@kurt10 ha scritto:Per quanto mi riguarda..mai piu' indiana line...
Comunque entro i mille euro hai solo l' imbarazzo della scelta...

Se hai la possibilita'..ascolta..prima di acquistare...

Monitor Audio ,Focal,Usher
http://www.videosell.it/ita/prodotti/diffusori-acustici/diffusori-da-pavimento_ID_110_IDs_170.htm

xkè mai più indiana line?


Ultima modifica di plata1990 il Sab 2 Apr 2011 - 16:04, modificato 1 volta
avatar
kurt10
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 07.04.08
Numero di messaggi : 1623
Località : .
Impianto : .

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Sab 2 Apr 2011 - 15:59
Leggi piu' su.. Hehe

Comunque valuta anche l usato/ex-demo..si fanno ottimi affari..
avatar
plata0190
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 07.04.10
Numero di messaggi : 71
Località : Trieste
Impianto : Amplificatore: Sony CMT-HX50BTR
Diffusori: Indiana Line Arbour 5.02

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Sab 2 Apr 2011 - 16:06
@kurt10 ha scritto:Leggi piu' su.. Hehe

Comunque valuta anche l usato/ex-demo..si fanno ottimi affari..
Ah si ora ho visto, ma cosa in particolare non ti paice?
A me possono anche piacere, ma preferisco gli acuti frizzanti e i bassi profondi delle arbour Smile
avatar
Frankie
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 01.08.09
Numero di messaggi : 1331
Località : Como
Occupazione/Hobby : Chimica/Snowboard
Provincia (Città) : Basterebbe un soffio di vento
Impianto :
Spoiler:
Alimentazione:
Switching by Pincellone
Sorgente:
Xtreamer DVD
DAC:
Superpro707
Cavi di segnale:
Yulian
Preamplificatore:
Little Dot MK IV SE
Cavi di segnale:
Yulian
Ampli:
Trends Audio 10.2
Cavi di potenza:
DImyself
Diffusori:
IL Tesi 504
Cuffie:
Superlux HD660

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Dom 3 Apr 2011 - 9:58
@schwantz34 ha scritto:mai riuscite a farmele piacere le indianalain...a prescindere dal modello ...poi per carita' suono ne parla bene ...si vede che non ho i medesimi gusti della testata hifi ...

Schwanzt posso autocitarti? (dal thread su Hendrix)


interessante questa frase ...ma se una cosa non piace e non rientra nei proprio gusti ? Per quale motivo si deve cercare di farsela piacere in tutti i modi? Questa proprio non la capisco ... o meglio ...posso darne una mia personale interpretazione ma referisco tenerla per me ,preferisco evitare polemiche.
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15499
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Dom 3 Apr 2011 - 12:07
@Frankie ha scritto:

Schwanzt posso autocitarti? (dal thread su Hendrix)



scusa la pignoleria...ma al limite avresti dovuto dire "posso citarti" ? Nel caso io avessi citato una mia frase allora si che sarebbe stata un'AUTO-citazione..., sorvoliamo poi sull'inversione delle due consonanti del nickname ...
e comunque la tua è una domanda retorica ...dato che la citazione l'hai gia' fatta ... Smile
buona domenica karma koalized ! Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
Frankie
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 01.08.09
Numero di messaggi : 1331
Località : Como
Occupazione/Hobby : Chimica/Snowboard
Provincia (Città) : Basterebbe un soffio di vento
Impianto :
Spoiler:
Alimentazione:
Switching by Pincellone
Sorgente:
Xtreamer DVD
DAC:
Superpro707
Cavi di segnale:
Yulian
Preamplificatore:
Little Dot MK IV SE
Cavi di segnale:
Yulian
Ampli:
Trends Audio 10.2
Cavi di potenza:
DImyself
Diffusori:
IL Tesi 504
Cuffie:
Superlux HD660

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Dom 3 Apr 2011 - 13:24
in realtà era... KARMIC KOALIZED... Very Happy
RiccardoRiccardo
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 05.10.12
Numero di messaggi : 13
Località : Cuneo
Impianto : Ampli Cambridge audio 540A
Lettore CD Cambridge audio 540C
Pre Cambridge audio 540P
Giradischi Project Debut III Carbon
Diffusori Indiana Line Musa 505
Cuffie Sennheiser hd 280 PRO

Esperienza con Indiana Line Musa 505

il Ven 5 Ott 2012 - 9:19
Buongiorno a tutti,

sono un felice possessore di una coppia di Indiana Line Musa 505 e vorrei descrivere la mia esperienza e dire la mia opinione su questi diffusori. Anche per dare dei consigli ad altre persone che le hanno acquistate o che sono intenzionati a farlo.

Innanzitutto hanno bisogno di un lungo rodaggio, intendo decine di ore, forse anche quasi un centinaio per dare il meglio, inizialmente il tweeter è arretrato ed il basso troppo presente e poco articolato.

Consiglio un amplificatore “chiaro” che dia ariosità, nel mio caso si tratta di un Cambridge Audio.

Per una buona resa occorre fare molta attenzione al posizionamento, hanno bisogno di molta “aria” attorno. Nel mio caso sono arrivato a questa conclusione (stanza 4m X 4m circa).

Distanza dal muro dietro: 1,5 m
Distanza dalla parete laterale: 1m
Distanza tra di loro: quasi 2 m
Inclinazione verso il punto di ascolto posto a circa 2m di distanza.

In questo modo si ottiene un ottima ricostruzione scenica, stabile e molto realistica! Alti e medi fantastici…

Rimane il problema del basso, da subito troppo presente e poco stabile e controllato, specie se abbiamo a che fare con stanza parzialmente vuote con molto riverbero (andrebbero trattate acusticamente).

Io, personalmente ho applicato questi due accorgimenti:

1) vedi suggerimenti al sito: audiocostruzioni.net/forum/viewtopic.php?f=14&t=3331

2) ho ostruito con un panno l’uscita del bass reflex

In questo modo il basso torna al “suo posto”, molto meno invadente, più secco e controllato.

Ho impiegato un’ po’ di tempo per arrivare a questa soluzione che mi sta dando grosse soddisfazioni!

Spero di essere di aiuto anche per altri…
Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Ven 5 Ott 2012 - 9:25
Ciao Riccardo puoi presentarti nell'apposita sezione? Grazie. Very Happy
avatar
Tasso
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 05.09.12
Numero di messaggi : 660
Occupazione/Hobby : E se mi viene bene, se la parte mi funziona, allora mi sembra di essere una persona. [G. Gaber]
Provincia (Città) : Il bosco deciduo
Impianto :
Spoiler:
AMPLI: Marantz PM7001 KI
SORGENTI: Marantz CD6003 / Raspberry Pi B+ - Durio Sound PRO - Moode Audio - IFI iPower 9V 2A
DIFFUSORI: Chario Constellation Cygnus
CAVI: Cavo Potenza Supra Ply 3.4S - Cavo Segnale Supra EFF ISL - Cavi Alimentazione Supra LoRad 2.5
CUFFIA: Beyerdynamic DT880 Premium 600 ohm
AMPLI CUFFIA: FiiO E09K - IFI iPower 15V 1.25A

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Ven 5 Ott 2012 - 22:59
Mi aggiungo a quanto scritto da RiccardoRiccardo, anche io sono un possessore delle Musa 505 ed anche io ho dovuto "accordare" il condotto reflex per limitare la risposta in basso.
Va detto, in primis, che la distanza dalla parete di fondo e da quelle laterali, come già scritto da RiccardoRiccardo, limita il "problema", ma nel mio caso (stanza 4x3) non era ancora sufficiente.
La prima domanda che a tutti verrà in mente è: "Ma perché non ti sei comprato degli altri diffusori?"
La risposta è: Perché non ho potuto ascoltarli e perché, anche se li avessi ascoltati, poi li avrei portati a casa e il suono sarebbe stato comunque diverso dal negozio.
Questo credo valga "in linea di massima" per tutti i diffusori che acquisteremo, in qualsiasi negozio non potremo mai percepire tutte le caratteristiche dei diffusori e quindi, sotto alcuni punti di vista, l'acquisto sarà comunque alla cieca.
Detto ciò, consiglio comunque di andare a sentire i diffusori prima di comprarli, nel mio caso non ho potuto, ma l'avrei fatto!
Quello che mi piacerebbe sottolineare, col mio cappello introduttivo, è che parte di questa passione è anche imparare a correggere il nostro impianto, curare l'ambiente, la posizione dei diffusori, ecc. ed è proprio per questo motivo che sono comunque molto soddisfatto e ora capirete perché. Wink
Le Musa 505 hanno l'imbocco del condotto reflex sul frontale al fondo del mobile, la cosa molto positiva è che è di forma rettangolare (12 cm di lunghezza) e non rotonda, questo permette di ostruirlo parzialmente, cosa che con un imbocco rotondo sarebbe comunque più difficile.
Ecco cosa ho usato:



Come potete vedere è stato sufficiente tagliare dei piccoli parallelepipedi di forma rettangolare di gomma piuma, i numeri che vedete scritti sopra non sono altro che la lunghezza in cm.
Ostruendo il condotto e provando cm per cm... e poi mezzo cm alla volta, ho trovato il compromesso migliore.
Lasciavo le coppie di "tappi" per diversi giorni, ascoltando musica nella posizione d'ascolto e non, guardando film, ecc
Alla fine ho trovato la misura secondo le mie orecchie perfetta ed ho utilizzato la gomma piuma nera, più pesante e con "grana" più fine rispetto a quella grigia coi numeri.
Questo è il risultato finale:



Buon ascolto a tutti i possessori di Musa 505! Very Happy
RiccardoRiccardo
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 05.10.12
Numero di messaggi : 13
Località : Cuneo
Impianto : Ampli Cambridge audio 540A
Lettore CD Cambridge audio 540C
Pre Cambridge audio 540P
Giradischi Project Debut III Carbon
Diffusori Indiana Line Musa 505
Cuffie Sennheiser hd 280 PRO

Prossimo confronto con I.L. Tesi 560

il Mar 9 Ott 2012 - 8:42
Grazie Tasso, mi fa piacere che qualcuno è giunto alle stesse mie conclusioni riguardo a questi diffusori.
Prossimamente avrò l’occasione di provare direttamente a casa mia anche le Indiana Line Tesi 560.
Le metterò a confronto diretto con le Musa per valutarne le differenze.
Vi farò sapere le mie impressioni, soprattutto per quanto riguarda il basso.
Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Mar 9 Ott 2012 - 8:49
@Tasso ha scritto:
Quello che mi piacerebbe sottolineare, col mio cappello introduttivo, è che parte di questa passione è anche imparare a correggere il nostro impianto, curare l'ambiente, la posizione dei diffusori, ecc. ed è proprio per questo motivo che sono comunque molto soddisfatto e ora capirete perché. Wink
Condivido, nel mio piccolo posso confermare che solo con spostamenti vari dei diffusori, materiali diversi sotto i diffusori e qualche cambio di cavo, ho ascoltato decine di impianti diversi con risultati man mano sempre più vicini al mio gusto e sempre solo con le medesime elettroniche.
RiccardoRiccardo
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 05.10.12
Numero di messaggi : 13
Località : Cuneo
Impianto : Ampli Cambridge audio 540A
Lettore CD Cambridge audio 540C
Pre Cambridge audio 540P
Giradischi Project Debut III Carbon
Diffusori Indiana Line Musa 505
Cuffie Sennheiser hd 280 PRO

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Mar 9 Ott 2012 - 10:41
@Alessandro LXIV ha scritto:
Condivido, nel mio piccolo posso confermare che solo con spostamenti vari dei diffusori, materiali diversi sotto i diffusori e qualche cambio di cavo, ho ascoltato decine di impianti diversi con risultati man mano sempre più vicini al mio gusto e sempre solo con le medesime elettroniche.

Verissimo! Aggiungo anche che per quanto riguarda sempre le I.L. Musa 505 ho notato un miglioramento sul controllo dei bassi mettendo un peso sopra ai diffusori (3-4 kg nel mio caso).
In realtà, prossimamente, ho intenzione di mettere sotto ai diffusori un blocco di marmo in modo da alzarli anche di 10-12 cm circa da terra.
Facendo delle prove "casalinghe" ho notato un sensibile abbattimento del basso "gonfio" anche con questo accorgimento.

Come diceva Tasso, sarebbe facile (e troppo veloce) far fuori questi diffusori e prenderne di altri ma attualmente, dopo tutti questi accorgimenti, sono veramente troppo soddisfatto del mio impianto e allo stesso prezzo non ho ancora trovato tanto di meglio.

Tra l'altro c'è ancora un'altra possibilità: questi diffusori si possono amplificare in bi-amp, quindi con due amplificatori si può giocare sulla "potenza" da dare al woofer dedicato al basso (oltre che altri vantaggi).


Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Mar 9 Ott 2012 - 10:50
@RiccardoRiccardo ha scritto:
Tra l'altro c'è ancora un'altra possibilità: questi diffusori si possono amplificare in bi-amp, quindi con due amplificatori si può giocare sulla "potenza" da dare al woofer dedicato al basso (oltre che altri vantaggi).

Non è proprio così !

Senza rimuovere i crossover puoi fare una biamplificazione passiva ma in quel caso la potenza che dai al woofer deve essere uguale a quella del tweeter ....raddoppi gli ampli (nella passiva meglio se uguali) ma la potenza utilizzata rimane identica .....anche se certamente hai dei vantaggi !

Diversa è la biamplificazione attiva ...rimuovendo i crossover dalle casse ..... ma credo sia eccessivo con le Musa...
RiccardoRiccardo
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 05.10.12
Numero di messaggi : 13
Località : Cuneo
Impianto : Ampli Cambridge audio 540A
Lettore CD Cambridge audio 540C
Pre Cambridge audio 540P
Giradischi Project Debut III Carbon
Diffusori Indiana Line Musa 505
Cuffie Sennheiser hd 280 PRO

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Mar 9 Ott 2012 - 11:37
@Stentor ha scritto:
Non è proprio così !

Senza rimuovere i crossover puoi fare una biamplificazione passiva ma in quel caso la potenza che dai al woofer deve essere uguale a quella del tweeter ....raddoppi gli ampli (nella passiva meglio se uguali) ma la potenza utilizzata rimane identica .....anche se certamente hai dei vantaggi !

Diversa è la biamplificazione attiva ...rimuovendo i crossover dalle casse ..... ma credo sia eccessivo con le Musa...

Grazie per la precisazione, intendo dire che avendo due morsetti, uno per il solo woofer e l'altro per midwoofer+tw, con due amplificatori si può variare la potenza data al woofer "basso" rispetto a quella data al midwoofer e tw (sempre con amplificazione passiva quindi).
In questo modo credo si possa limitare il problema dei "troppi bassi".
Anche nella prova fatta su "SUONO" (se non sbaglio) di questi diffusori avevano usato questa soluzione, cioè due denon.



avatar
Tasso
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 05.09.12
Numero di messaggi : 660
Occupazione/Hobby : E se mi viene bene, se la parte mi funziona, allora mi sembra di essere una persona. [G. Gaber]
Provincia (Città) : Il bosco deciduo
Impianto :
Spoiler:
AMPLI: Marantz PM7001 KI
SORGENTI: Marantz CD6003 / Raspberry Pi B+ - Durio Sound PRO - Moode Audio - IFI iPower 9V 2A
DIFFUSORI: Chario Constellation Cygnus
CAVI: Cavo Potenza Supra Ply 3.4S - Cavo Segnale Supra EFF ISL - Cavi Alimentazione Supra LoRad 2.5
CUFFIA: Beyerdynamic DT880 Premium 600 ohm
AMPLI CUFFIA: FiiO E09K - IFI iPower 15V 1.25A

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Mar 9 Ott 2012 - 12:58
@RiccardoRiccardo ha scritto:
Aggiungo anche che per quanto riguarda sempre le I.L. Musa 505 ho notato un miglioramento sul controllo dei bassi mettendo un peso sopra ai diffusori (3-4 kg nel mio caso).
In realtà, prossimamente, ho intenzione di mettere sotto ai diffusori un blocco di marmo in modo da alzarli anche di 10-12 cm circa da terra.
Facendo delle prove "casalinghe" ho notato un sensibile abbattimento del basso "gonfio" anche con questo accorgimento.
Come si nota dalla mia foto, i due piedi in basso altro non sono che i famosi Superspikes:
http://www.tnt-audio.com/accessories/superspikes.html
Li ho "appiccicati" con del BlueTack, il controllo del basso è ovviamente migliorato ed in seguito ho "accordato" il reflex come già descritto ottenendo un risultato, IMHO, molto apprezzabile! Ok
L'unico difetto di queste punte è che sono care, 70 € circa per due confezioni da 3 punte.



RiccardoRiccardo
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 05.10.12
Numero di messaggi : 13
Località : Cuneo
Impianto : Ampli Cambridge audio 540A
Lettore CD Cambridge audio 540C
Pre Cambridge audio 540P
Giradischi Project Debut III Carbon
Diffusori Indiana Line Musa 505
Cuffie Sennheiser hd 280 PRO

Consiglio bi-wiring

il Mar 9 Ott 2012 - 17:32
Vorrei invece ora un consiglio: secondo voi ci sarebbero dei vantaggi utilizzando il bi-wiring?

Sull'amplificatore c'è la possibilità di usare delle uscite per il diffusore 'B', potrebbero essere utilizzate per il bi-wiring?

Grazie
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Mar 9 Ott 2012 - 17:46
@RiccardoRiccardo ha scritto:
@Stentor ha scritto:
Non è proprio così !

Senza rimuovere i crossover puoi fare una biamplificazione passiva ma in quel caso la potenza che dai al woofer deve essere uguale a quella del tweeter ....raddoppi gli ampli (nella passiva meglio se uguali) ma la potenza utilizzata rimane identica .....anche se certamente hai dei vantaggi !

Diversa è la biamplificazione attiva ...rimuovendo i crossover dalle casse ..... ma credo sia eccessivo con le Musa...

Grazie per la precisazione, intendo dire che avendo due morsetti, uno per il solo woofer e l'altro per midwoofer+tw, con due amplificatori si può variare la potenza data al woofer "basso" rispetto a quella data al midwoofer e tw (sempre con amplificazione passiva quindi).
In questo modo credo si possa limitare il problema dei "troppi bassi".
Anche nella prova fatta su "SUONO" (se non sbaglio) di questi diffusori avevano usato questa soluzione, cioè due denon.

Si ma per altri motivi e al medesimo volume Wink .... non credo sia la strada giusta.
RiccardoRiccardo
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 05.10.12
Numero di messaggi : 13
Località : Cuneo
Impianto : Ampli Cambridge audio 540A
Lettore CD Cambridge audio 540C
Pre Cambridge audio 540P
Giradischi Project Debut III Carbon
Diffusori Indiana Line Musa 505
Cuffie Sennheiser hd 280 PRO

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Mar 9 Ott 2012 - 18:02
@Stentor ha scritto:
Si ma per altri motivi e al medesimo volume Wink .... non credo sia la strada giusta.

Si certamente, non era per limitare i bassi ma per un eventualmente incremento della qualità del segnale. Sinceramente non mi è mai stato tanto chiaro il discorso del Bi-wiring e quali vantaggi può portare.
avatar
Tasso
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 05.09.12
Numero di messaggi : 660
Occupazione/Hobby : E se mi viene bene, se la parte mi funziona, allora mi sembra di essere una persona. [G. Gaber]
Provincia (Città) : Il bosco deciduo
Impianto :
Spoiler:
AMPLI: Marantz PM7001 KI
SORGENTI: Marantz CD6003 / Raspberry Pi B+ - Durio Sound PRO - Moode Audio - IFI iPower 9V 2A
DIFFUSORI: Chario Constellation Cygnus
CAVI: Cavo Potenza Supra Ply 3.4S - Cavo Segnale Supra EFF ISL - Cavi Alimentazione Supra LoRad 2.5
CUFFIA: Beyerdynamic DT880 Premium 600 ohm
AMPLI CUFFIA: FiiO E09K - IFI iPower 15V 1.25A

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Mar 9 Ott 2012 - 18:44
@Stentor ha scritto:
Si ma per altri motivi e al medesimo volume Wink .... non credo sia la strada giusta.
@RiccardoRiccardo ha scritto:
Grazie per la precisazione, intendo dire che avendo due morsetti, uno per il solo woofer e l'altro per midwoofer+tw, con due amplificatori si può variare la potenza data al woofer "basso" rispetto a quella data al midwoofer e tw (sempre con amplificazione passiva quindi).
In questo modo credo si possa limitare il problema dei "troppi bassi".
Anche nella prova fatta su "SUONO" (se non sbaglio) di questi diffusori avevano usato questa soluzione, cioè due denon.
Scusate se mi intrometto, avete ragione entrambi.
Nella recensione di Suono viene suggerito di utilizzare due amplificatori per due motivi:
1) I due ingressi T+M e W utilizzati singolarmente hanno due grafici delle impedenze differenti che non utilizzati insieme e cioé con i ponticelli "di serie" che uniscono i due + con i due -.
A detta di Suono il grafico con i ponticelli è un carico "peggiore" da pilotare rispetto a quello con i due ingressi presi separatemente; per questo motivo consiglia due amplificatori uno per T+M e uno per W e non uno singolo che li pilota entrambi.
2) Viene anche consigliato per "domare" la gamma bassa di utilizzare sempre due amplificatori, come sopra, per regolare il volume a due livelli differenti, limitando i bassi.

Spero di essermi spiegato... Rolling Eyes
avatar
Daniele Pucciarelli
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 24.09.12
Numero di messaggi : 659
Località : Livorno
Occupazione/Hobby : Operaio, autocostruttore diffusori acustici, Redattore del Forum-Magazine DIYAUDIO.IT
Provincia (Città) : Livorno
Impianto : PC TRANSPORT DIY - DAC Teac UD503 - PREAMPLI Atoll PR300SE - FINALE Altason R1 - SINTOAMPLI HT Sony STR DA2400 ES - Diffusori DIY - Cuffie AKG K550 //
https://autocostruzione.altervista.org/

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Mar 9 Ott 2012 - 19:08
L'importante è che i woofer non adottino il solito volume di carico........ Wink
avatar
Tasso
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 05.09.12
Numero di messaggi : 660
Occupazione/Hobby : E se mi viene bene, se la parte mi funziona, allora mi sembra di essere una persona. [G. Gaber]
Provincia (Città) : Il bosco deciduo
Impianto :
Spoiler:
AMPLI: Marantz PM7001 KI
SORGENTI: Marantz CD6003 / Raspberry Pi B+ - Durio Sound PRO - Moode Audio - IFI iPower 9V 2A
DIFFUSORI: Chario Constellation Cygnus
CAVI: Cavo Potenza Supra Ply 3.4S - Cavo Segnale Supra EFF ISL - Cavi Alimentazione Supra LoRad 2.5
CUFFIA: Beyerdynamic DT880 Premium 600 ohm
AMPLI CUFFIA: FiiO E09K - IFI iPower 15V 1.25A

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Mar 9 Ott 2012 - 22:42
@RiccardoRiccardo ha scritto:Vorrei invece ora un consiglio: secondo voi ci sarebbero dei vantaggi utilizzando il bi-wiring?
Sull'amplificatore c'è la possibilità di usare delle uscite per il diffusore 'B', potrebbero essere utilizzate per il bi-wiring?
Leggiti questo:
http://www.tnt-audio.com/adeste/biwiring.html
Io personalmente utilizzo il biwiring utilizzando A+B per evitare affollamento dei cavi sulla sola uscita A, ma se hai terminazioni a banana (o forcelle) e riesci a far entrare due cavi in una di esse (dal lato ampli) puoi anche usare la sola uscita A.
Il biwiring è costo perché raddoppi i cavi e le terminzioni (se le utilizzi).
Io lo utilizzo solo perché il mio progetto futuro è quello di usare il Bi-Amping, ho già comprato i cavi e "cablato" il mobile così quando deciderò o vorrò fare delle prove dovrò solo scollegare i cavi lato ampli et voilà!
Non so dirti se c'è diversità di ascolto dal monowiring con le Musa perché le ho sempre usate in biwiring, ma "non credo" che ci sia una sostanziale differenza.
avatar
Enry
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 29.01.11
Numero di messaggi : 783
Località : Ferrara
Provincia (Città) : è dura stare al mondo...!
Impianto : ...in fase . . .

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Mar 9 Ott 2012 - 23:12
In passato ho avuto IL Tesi 504 , Wharfedale Diamond 9.1 , Klipsch Rf 42 II , Tannoy Mercury V4 ... e mi sono 'divertito' provando le due soluzioni con più cavi...e se devo dirti la verità in nessuna di queste combinazioni in biwiring ho avvertito miglioramenti rispetto al monowiring.....oltretutto sposavo per lo meno concettualmente la soluzione biwiring, quindi anche solo un effetto placebo avrebbe dovuto enfatizzare anche un minimo miglioramento...ma ciò non è stato!
Sono ritornato al classico e tradizionale collegamento mono con cavi di qualità. Ok
RiccardoRiccardo
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 05.10.12
Numero di messaggi : 13
Località : Cuneo
Impianto : Ampli Cambridge audio 540A
Lettore CD Cambridge audio 540C
Pre Cambridge audio 540P
Giradischi Project Debut III Carbon
Diffusori Indiana Line Musa 505
Cuffie Sennheiser hd 280 PRO

Bi-amp

il Mer 10 Ott 2012 - 17:59
Ieri sera ho provato la configurazione bi-wiring ma effettivamente non ho notato differenze.
Prossimamente, oltre al confronto con le tesi 560, avrò anche la disponibilità di un secondo amplificatore Cambridge Audio, spero di riuscire a fare delle prove in bi-amp.

Vi farò sapere le mie impressioni.
avatar
Tasso
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 05.09.12
Numero di messaggi : 660
Occupazione/Hobby : E se mi viene bene, se la parte mi funziona, allora mi sembra di essere una persona. [G. Gaber]
Provincia (Città) : Il bosco deciduo
Impianto :
Spoiler:
AMPLI: Marantz PM7001 KI
SORGENTI: Marantz CD6003 / Raspberry Pi B+ - Durio Sound PRO - Moode Audio - IFI iPower 9V 2A
DIFFUSORI: Chario Constellation Cygnus
CAVI: Cavo Potenza Supra Ply 3.4S - Cavo Segnale Supra EFF ISL - Cavi Alimentazione Supra LoRad 2.5
CUFFIA: Beyerdynamic DT880 Premium 600 ohm
AMPLI CUFFIA: FiiO E09K - IFI iPower 15V 1.25A

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Mer 10 Ott 2012 - 18:58
@RiccardoRiccardo ha scritto:
Prossimamente, oltre al confronto con le tesi 560, avrò anche la disponibilità di un secondo amplificatore Cambridge Audio, spero di riuscire a fare delle prove in bi-amp.

Vi farò sapere le mie impressioni.

Bravo, mi interessa parecchio! Ricordati quanto suggerito da Suono sulle Musa 505 e dimmi se il gioco vale la candela! Very Happy

Nella recensione di Suono viene suggerito di utilizzare due amplificatori per due motivi:
1) I due ingressi T+M e W utilizzati singolarmente hanno due grafici delle impedenze differenti che non utilizzati insieme e cioé con i ponticelli "di serie" che uniscono i due + con i due -.
A detta di Suono il grafico con i ponticelli è un carico "peggiore" da pilotare rispetto a quello con i due ingressi presi separatemente; per questo motivo consiglia due amplificatori uno per T+M e uno per W e non uno singolo che li pilota entrambi.
2) Viene anche consigliato per "domare" la gamma bassa di utilizzare sempre due amplificatori, come sopra, per regolare il volume a due livelli differenti, limitando i bassi.
avatar
LakyV
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 10.06.12
Numero di messaggi : 2537
Località : San Benigno C.
Occupazione/Hobby : Cuoco per diletto!!!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Sorgenti:Cambridge 650C
Panasonic DVD/CD S42
PC HP-650 Intel core I3
Trasp: Hi-Face 1
DAC : Xindak DAC 5
DAC : SMSL TDA1543
Pre : Sonus Minus ( MOD. BY AAAVT )
Finale : TA 2022 ( work in progress)
Integrato ibrido TA2022 (BTL) 150watt ( BY Roberto Stella)
SMSL TA2020
diffusori: XTZ99.38
Potenza: QED-Anniversary
TNT Star (autocostruiti)
CAT5 (autocostruiti)
G&bl In Argento.
Segnale:
Cambridge S500
Siemens (autocos.semibil.)
Mogami 2534 (by Pirpabass)

Re: IndianaLine MUSA 505 - Prime impressioni

il Mer 10 Ott 2012 - 23:22
@Tasso ha scritto:
@Stentor ha scritto:
Si ma per altri motivi e al medesimo volume Wink .... non credo sia la strada giusta.
@RiccardoRiccardo ha scritto:
Grazie per la precisazione, intendo dire che avendo due morsetti, uno per il solo woofer e l'altro per midwoofer+tw, con due amplificatori si può variare la potenza data al woofer "basso" rispetto a quella data al midwoofer e tw (sempre con amplificazione passiva quindi).
In questo modo credo si possa limitare il problema dei "troppi bassi".
Anche nella prova fatta su "SUONO" (se non sbaglio) di questi diffusori avevano usato questa soluzione, cioè due denon.
Scusate se mi intrometto, avete ragione entrambi.
Nella recensione di Suono viene suggerito di utilizzare due amplificatori per due motivi:
1) I due ingressi T+M e W utilizzati singolarmente hanno due grafici delle impedenze differenti che non utilizzati insieme e cioé con i ponticelli "di serie" che uniscono i due + con i due -.
A detta di Suono il grafico con i ponticelli è un carico "peggiore" da pilotare rispetto a quello con i due ingressi presi separatemente; per questo motivo consiglia due amplificatori uno per T+M e uno per W e non uno singolo che li pilota entrambi.
2) Viene anche consigliato per "domare" la gamma bassa di utilizzare sempre due amplificatori, come sopra, per regolare il volume a due livelli differenti, limitando i bassi.

Spero di essermi spiegato... Rolling Eyes
Già provato...è non è' proprio il caso, per una bi-amplificazione passiva, gli ampli,per ovvie ragioni di compatibilità con i xover dei diffusori, devono essere uguali... I tagli di frequenza, la distorsione armonica,l'impedenza,se diversi per i due range di frequenze ( medio alti e bassi) manderebbero lo xover in crisi.... È si arriverebbe al clippaggio o alla protezione di uno dei due ampli, o di tutti e due!!!!
Se volete fare un bi-amping,dovete munirvi di due ampli uguali study study
Il bi-amping( a parte il costo) non è' una vera e propria soluzione,se avete problemi con il rapporto tonale dei diffusori, dovreste muovervi in un altro senso!! C'è anche da dire che per quanto possano regalare buoni risultati, le IL non sono propriamente diffusori per un bi-amping...non credo né valga realmente la pena!!!
Lo stesso dicasi per il bi-amping Attivo ( xover esterno ai diffusori e baipass di quelli interni).... Per quanto riguarda il bi-wiring....è sempre preferibile spendere 100€ per un mono-wiring.... Che 50+50€ in bi-wiring Wink Wink
Basti pensare che i brand più blasonati,e i diffusori più costosi,la maggior parte delle volte, non usano la morsettiera doppia!!!! Wink

Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum