T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11751 utenti, con i loro 818577 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


I Migliori Album del 2014

Condividi

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
Giardini di Mirò - Rapsodia Satanica




HO avuto il piacere di ascoltarli (di nuovo) dal vivo pochi giorni fa al Cinema Massimo, nella prima tappa della tournée di Rapsodia Satanica in cui i "Giardini" sonorizzano dal vivo la pellicola del 1917 "Rapsodia Satanica" di Nino Oxilia, operazione simile a quella che avvenne per "Il Fuoco" di Giovanni Pastrone qualche anno fa.
L'approccio dei due dischi è simile (sonorizzazione di pellicole mute con crescendo sulle scene di "tensione" e cambi di ritmo sincronizzati sui cambi di scena), tuttavia mentre il fuoco sostanzialmente si presentava come 3 suite (ciascuna accoppiata ad un capitolo del film) divise in movimenti, Rapsodia Satanica si presenta meno omogeneo (beh... in effetti c'era da aspettarselo leggendo il titolo...) con 6 brani distinti ed indipendenti ma forse ancora più meticolosamente sincronizzati con le 6 macro-scene dell'omonima pellicola

In alcuni brani di Rapsodia Satanica trovo delle piacevolissime divagazioni che, pur non scostandosi troppo dalle sonorità post-rock europee (vedi Mogwai) a cui la band ci ha abituato, portano il gruppo a sperimentare con vari generi: dal blues, alla new wave, al Post rock arpeggiato di squisita matrice canadese (vedi Godspeed You! Black Emperor e tutta la cricca edita da Constellation)

L'ultimo brano, che copre gli ultimi minuti della pellicola e sfocia sui (brevi e minimali) titoli di coda merita un discorso a parte. Questo brano è una misurata ma coinvolgente stratificazione di drone/noise con un retrogusto pastorale che ricorda i migliori brani dei Natural Snow Buildings.

Asisstendo alla prima tappa del tour ho avuto la fortuna di accaparrarmi una limited edition del disco (500 copie numerate a mano in vinile rosso satanico  Shocked  Very Happy )

Ovviamente consiglio il disco, ma soprattutto vi consiglio vivamente di andare a vedere i Giardini di Mirò sonorizzare la proiezione di Rapsodia Satanica dal vivo. Una colonna sonora contemporanea su una (bella) pellicola dark di cent'anni fa... c'è qualcosa di magico in tutto ciò....

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
TUNE YARDS NIKKI NAck

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
@gnomby ha scritto:
Giardini di Mirò - Rapsodia Satanica





Ok Ok Ok Ok Ok molto bello e particolare

description King Creosote From Scotland With Love 2014 (Domino)

more_horiz

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
@nd1967 ha scritto:
My Brightest Diamond - This Is My Hand (2014)



Bellissimo questo disco. Veramente curato, intenso ed elegante.


Ok Concordo... veramente un buon lavoro!

descriptionNatalie Merchant - 2014

more_horiz
io ho molto apprezzato l'ultimo album omonimo della Merchant, si trova anche in alta risoluzione e ne vale la pena

descriptionDamien Rice - My Favourite Faded Fantasy (2014)

more_horiz
Damien Rice - My Favourite Faded Fantasy (2014)


Un gran bel ritorno

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]

descriptionAni DiFranco - Allergic To Water (2014)

more_horiz
Ani DiFranco - Allergic To Water (2014)


Sempre elegantissima

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
Cast stellare per un moderno prog rock, molto meglio del (primo album) predecessore

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
Solo per appassionati, ma decisamente interessante.

descriptionPaolo Benvegnù - Earth Hotel (2014)

more_horiz
Paolo Benvegnù - Earth Hotel (2014)


ne parlo qui

http://www.tforumhifi.com/t45770-paolo-benvegnu-earth-hotel-2014

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
@SGH ha scritto:
Solo per appassionati, ma decisamente interessante.



ma grande lo vado ad ascoltare subito..c'è ancora les vero? Very Happy

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
@Faber75 ha scritto:
@SGH ha scritto:
Solo per appassionati, ma decisamente interessante.



ma grande lo vado ad ascoltare subito..c'è ancora les vero? Very Happy


Sì, certo. Sono tornati alla formazione classica, quella di Sailing the Seas of Cheese per intenderci, con Tim Alexander alla batteria.

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
Il miglior album del 2014 senza ombra di dubbio! Smile

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
@DACCLOR65 ha scritto:
Il miglior album del 2014 senza ombra di dubbio!  Smile



Dissento con decisione.

Al massimo è il più grande pacco del 2014.
Per chi lo volesse comprare.... prima ascoltatelo. Potreste risparmiare dei soldini Wink

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]

descriptionJamie Cullum - Interlude (2014)

more_horiz
Jamie Cullum - Interlude (2014)


ne parlo qui

http://www.tforumhifi.com/t45910-jamie-cullum-interlude-2014

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
@spocry ha scritto:


A chi é piaciuto Sea Change non può che piacere anche questo disco.
Gran bella sorpresa, la sua forza é la sua semplicità.
Qui una recensione
http://www.ondarock.it/recensioni/2014_beck_morningphase.htm



Confermo, li ho entrambi ma preferisco Morning Phase.

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
@wolfman ha scritto:
@spocry ha scritto:


A chi é piaciuto Sea Change non può che piacere anche questo disco.
Gran bella sorpresa, la sua forza é la sua semplicità.
Qui una recensione
http://www.ondarock.it/recensioni/2014_beck_morningphase.htm



Confermo, li ho entrambi ma preferisco Morning Phase.


ti quoto al volo per me uno dei tre allbum del 2014
gli altri due?
pan sonic " oksastus" e pink floyd...inutile aggiungere altro

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
Stefano Bollani -  Joy in Spite of Everything

descriptionBlues Pills - Blues Pills - 2014

more_horiz
Una nomination se non altro nella categoria dei migliori esordi discografici... ah, vabbè non esiste, pazienza! Laughing

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
... e non solo del 2014...  Wink

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz


Il Sogno Del Marinaio ‎– Canto Secondo
2014, Clenched Wrench records, DR10 (CD)


Un disco scoperto tardivamente (a meno di 24 ore dalla fine dell'anno) ed entrato direttamente al numero 1 dei miei dischi preferiti del 2014.

Il nome del gruppo "Il sogno del marinaio", per quanto evocativo possa essere, probabilmente non ispirerebbe un ascolto alla cieca (io stesso mi pento di averlo snobbato a settembre, quando uscì). Mesi dopo mi ripatica sotto gli occhi un articolo che parlava un po' più nel dettaglio del progetto in questione. Innanzitutto dietro al nome "Il sogno del marinaio", si nascondono nomi di spicco (che già basterebbero per fargli guadagnare il diritto di essere ascoltato).
Il gruppo è formato da Mike Watt la basso (già bassista di Minutemen e con Iggy Pop), Stefano Pilia alla chitarra, che ho scoperto essere il chitarrista dei Massimo Volume (ma che io già conoscevo e apprezzavo per i suoi lavori solisti free-form) e Andrea Belfi alla batteria (il suo album elettroacustico "natura Morta" è anche lui nella mia top 10 2014).

La musica è... innanzitutto suonata da tre musicisti a mio avviso eccezionali (ciascuno nel suo). Il risultato è un Rock/jazz con, qua e là, pennellate noise-avanguardistiche che stanno a galla quel tanto che basta per essere apprezzate dai cultori del genere (come il sottoscritto) ma che al tempo stesso non "appesantiscono" l'ascolto che di fatto è facilmente godibile anche per chi non ama il genere.

Rispetto al loro precedente disco (che sono andato a scovare immediatamente dopo aver ascoltato questo!) il risultato è meno compatto e lascia più libertà di manovre (talvolta il termine più appropriato sarebbe acrobazie più che manovre...) ai singoli componenti. L'unità e la compattezza ci sono ancora tutte ma vengono qui percepite negli incastri degli strumenti degli del migliore orologiaio svizzero piuttosto che spalmati monoliticamente per tutta la durata (come avveniva nel precedente disco "La Busta Gialla").

Per quanto riguarda la qualità di registrazione mi sembra davvero eccellente (ricordiamo che è un disco autoprodotto con un budget limitato e pubblicato sulla piccola etichetta di proprietà dallo stesso Mike Watt), l'"aria" introno alle percussioni è sorprendente, gli attacchi più funkeggianti di chitarra hanno un timing perfetto e il basso di Watt, molto naturale e mai più "gonfio" del dovuto, ha finalmente il posto che merita nel mix, senza prevaricare gli altri strumenti.

Un disco che piacerà sicuramente agli amanti del Prog e Jazz sperimentale, ma godibile da ascoltatori di ogni gusto musicale!

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
Grazie della segnalazione!
Non li conoscevo (come gruppo), dopo un paio di brani ascoltati ho subito acquistato due cd  Smile

A me ricordano anche un pò, a tratti, i Mogwai e i Tortoise  (nelle parti strumentali ovviamente), il che naturalmente (per me) non è un male.


E Grazie anche a Mauretto, che IMHO non sbaglia un colpo! Very Happy

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
@fritznet ha scritto:

Non li conoscevo (come gruppo), dopo un paio di brani ascoltati ho subito acquistato due cd  Smile


HeHehe! Allora la cosa è contagiosa! A me è successo lo stesso! Very Happy

In effetti stanno a metà tra i migliori lavori dei Mogwai e il Jazz sperimentale di John Zorn.
Spero di vederli dal vivo quanto prima!

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
@MacDLSA1970 ha scritto:
... e non solo del 2014...  Wink


QUOTONE! Very Happy

descriptionRe: I Migliori Album del 2014

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum