T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Lucio Battisti - Masters
Oggi alle 13:53 Da Nadir81

» Impianto audio per centro estetico
Oggi alle 13:34 Da carbo90

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Oggi alle 13:27 Da lello64

» lettore CD vintage Cyrus oppure nuovo SONY UHP-H1 ?
Oggi alle 12:27 Da giucam61

» Consigli su Bose Model-501
Oggi alle 11:57 Da valterneri

» finale p101
Oggi alle 11:50 Da icaro17

» MP3 più caro del CD!!
Oggi alle 10:57 Da ftalien77

» cerco anime pie a Roma
Oggi alle 7:06 Da fabe-r

» Acoustic Energy vs Dali vs Monitor Audio
Oggi alle 0:59 Da giucam61

» Un aiuto per una profana totale!
Oggi alle 0:16 Da Kha-Jinn

» Malcom Young
Ieri alle 23:43 Da franzfranz

» Consigli per eventuale upgrade impianto di casa
Ieri alle 22:43 Da AlexEffe

» Problema fastidioso, cambio gira o sono sfortunato con i dischi?
Ieri alle 21:07 Da giucam61

» DAC ES9038PRO Aliexpress
Ieri alle 20:49 Da jogas

» ( MI Va Co ) diffusori Altec Stonehenge I
Ieri alle 18:50 Da lello64

» Promblema ingresso alimentatore Muse i15w
Ieri alle 18:15 Da Gert87

» Miglioramenti impianto...Kro Kraft+Breeze
Ieri alle 15:15 Da danilopace

» AIUTO nella scelta nuovo giradischi
Ieri alle 12:28 Da Mark F.

» [RM] FiiO D03K "Taishan" DAC
Ieri alle 11:03 Da diechirico

» Nuovo Douk Dac
Ieri alle 10:48 Da MaurArte

» [RM/NA] Vendo Canton GLE 70 - 150 euro
Ieri alle 10:11 Da voolkano

» [Vendo] Marantz PM6005
Ieri alle 9:14 Da Kha-Jinn

» Cambridge Audio Dac Magic 100
Ieri alle 9:09 Da Kha-Jinn

» da diffusori a cuffie
Ieri alle 8:59 Da giucam61

» [Vendo] Nad C316BEE €210
Mar 21 Nov 2017 - 21:33 Da gabri65

» Ampli+DAC+bluetooth: Sabaj A2
Mar 21 Nov 2017 - 15:41 Da Kha-Jinn

» [Vendo-Ba] Giradischi Sansui Sr 212+ Testina e puntina Shure. 200€
Mar 21 Nov 2017 - 14:37 Da alfarome

» Cavi potenza per monitor audio
Mar 21 Nov 2017 - 13:18 Da bluemarine.it

» mi manca solo il giradischi :(
Mar 21 Nov 2017 - 11:43 Da fabio.n

» Consiglio Sostituzione FullRange
Mar 21 Nov 2017 - 10:45 Da MassiDiFi

Statistiche
Abbiamo 11167 membri registrati
L'ultimo utente registrato è carbo90

I nostri membri hanno inviato un totale di 800359 messaggi in 51885 argomenti
I postatori più attivi della settimana
lello64
 
ftalien77
 
giucam61
 
ivanobertoli
 
nerone
 
Masterix
 
dieggs
 
diechirico
 
filippoaceto
 
Kha-Jinn
 

I postatori più attivi del mese
giucam61
 
lello64
 
ftalien77
 
nerone
 
fritznet
 
Masterix
 
Kha-Jinn
 
valterneri
 
fabio.n
 
dieggs
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15534)
 
Silver Black (15495)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9287)
 
wasky (9229)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 71 utenti in linea: 6 Registrati, 1 Nascosto e 64 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

andrea.daru@gmail.com, donluca, fazer74, fritznet, Nadir81, tix88

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Pagina 4 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  traspar il Lun 23 Mar 2009 - 17:55

@ANDR3A101 ha scritto:lo faccio gia

25 ampere per 250V
e ok?
penso di si...

Smile

in tutta sta catena uso cavo da 1mm intrecciato twisted, con il classico bottone tre vie...
se la trovo montero anche dei cilindretti di ferrite, ma nn penso mi servano...
Mi sembra grosso sto fusibile, la tua batteria quanti ampere istantanei può emettere?
avatar
traspar
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 13.09.08
Numero di messaggi : 2726
Località : Palermo
Provincia (Città) : Allegro ma critico

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  Andrea Gianelli il Lun 23 Mar 2009 - 18:25

@traspar ha scritto:
@ANDR3A101 ha scritto:lo faccio gia

25 ampere per 250V
e ok?
penso di si...

Smile

in tutta sta catena uso cavo da 1mm intrecciato twisted, con il classico bottone tre vie...
se la trovo montero anche dei cilindretti di ferrite, ma nn penso mi servano...
Mi sembra grosso sto fusibile, la tua batteria quanti ampere istantanei può emettere?
Si tratta di una batteria per auto da 45 Ah se non erro
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  Barone Rosso il Lun 23 Mar 2009 - 18:40

@ANDR3A101 ha scritto:lo faccio gia

25 ampere per 250V
e ok?
penso di si...

Smile

in tutta sta catena uso cavo da 1mm intrecciato twisted, con il classico bottone tre vie...
se la trovo montero anche dei cilindretti di ferrite, ma nn penso mi servano...

Usa un fusibile normale da 5 A.
25 A non hanno senso e non garantirebbero la sicurezza.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8036
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  ANDR3A101 il Lun 23 Mar 2009 - 19:54

no nn uso quello da auto...
poi alla fine ho preso quella da 7ampere classica che usano tutti, e sn molto soddisfatto Very Happy

invece volevo sapere cosa ne pensate di usare dei condensatori in parallello? Hehe

poi la ferrite dove andrebbe piu convenientemente messa? Embarassed

grazie
avatar
ANDR3A101
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 09.03.09
Numero di messaggi : 673
Località : Chiaravalle Centrale (CZ)
Occupazione/Hobby : studente, cameriere, new economy, preparatore scooter da corsa
Provincia (Città) : mah se tira...
Impianto : Le cose belle non sono giocattoli ma oggetti che emanano un fascino proprio che scaturisce dalla logica della funzione per la quale sono stati progettati e costruiti.
Lucio Cadeddu...

Una batteria due batterie, tre batterie...
Più batterie (e caricatori) nci su, e megghiu mi sientu!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  pallapippo il Lun 23 Mar 2009 - 20:04

@ANDR3A101 ha scritto:no nn uso quello da auto...
poi alla fine ho preso quella da 7ampere classica che usano tutti, e sn molto soddisfatto Very Happy

ok grazie del consiglio...

invece volevo sapere cosa ne pensate di usare dei condensatori in parallello? Hehe

1) Fusibile; il mio personal guru mi ha messo un 10A (la motivazione non è quella di salvare alcunché Sad , ma semplicemente di evitare un incendio... per cui, + grosso è, meno resistenza dovrebbe fare);

2) io ho messo 15.000 microF (più uno piccolo in poliestere) fra batteria e gli ampli; ma il miglior effetto lo hanno ottenuto i condensatori low ESR direttamente sulla scheda (io ne ho messi 3x1.500microF, totale 4.500 microF ad ampli, più in parallelo uno piccolo in poliestere). Ripeto, hanno avuto benefici effetti molto più questi ultimi, che non quello grosso messo a monte.

3) Ferriti: ce le avevo, quindi ce le ho messe, ma non mi sembra di aver avuto risultati apprezzabili.

Hello


Ultima modifica di pallapippo il Lun 23 Mar 2009 - 20:09, modificato 1 volta (Motivazione : aggiunta punto 3))
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5166
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: SMSL M7;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Fusibile?

Messaggio  Sinergy il Lun 23 Mar 2009 - 20:28

Scusate la mia ignoranza ma io tra la batteria e il Trends non ho messo nessun fusibile, secondo voi è necessario? In tal caso lo fosse come dovrei fare? Qualcuno mi può indicare cosa utilizzare per la mia batteria 12 V 5 A? Grazie. Suicide
avatar
Sinergy
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.03.09
Numero di messaggi : 55
Località : Ragusa
Provincia (Città) : Variabile
Impianto : Trends TA 10.1 alimentazione a batteria - Diffusori Klipsch F3 - Sorgente Nad C525Bee - Cavi di potenza e di segnale autocostruiti provenienti dalla NASA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  ANDR3A101 il Lun 23 Mar 2009 - 21:05

ma insomma da quanto va sto fusibile? Hehe
avatar
ANDR3A101
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 09.03.09
Numero di messaggi : 673
Località : Chiaravalle Centrale (CZ)
Occupazione/Hobby : studente, cameriere, new economy, preparatore scooter da corsa
Provincia (Città) : mah se tira...
Impianto : Le cose belle non sono giocattoli ma oggetti che emanano un fascino proprio che scaturisce dalla logica della funzione per la quale sono stati progettati e costruiti.
Lucio Cadeddu...

Una batteria due batterie, tre batterie...
Più batterie (e caricatori) nci su, e megghiu mi sientu!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  Andrea Gianelli il Lun 23 Mar 2009 - 21:27

@Sinergy ha scritto:Scusate la mia ignoranza ma io tra la batteria e il Trends non ho messo nessun fusibile, secondo voi è necessario? In tal caso lo fosse come dovrei fare? Qualcuno mi può indicare cosa utilizzare per la mia batteria 12 V 5 A? Grazie. Suicide
Hello Vai tranquillo: è solo per sicurezza...a me lo ha suggerito pallapippo, che ha già risposto Wink
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  pallapippo il Lun 23 Mar 2009 - 22:07

@Sinergy ha scritto:Scusate la mia ignoranza ma io tra la batteria e il Trends non ho messo nessun fusibile, secondo voi è necessario? In tal caso lo fosse come dovrei fare? Qualcuno mi può indicare cosa utilizzare per la mia batteria 12 V 5 A? Grazie. Suicide
Come tutte le cose di sicurezza, se non serve non è necessario, ma se dovesse servire... bisogna augurarsi che ci sia! Considera che una batteria (che si misura in Ah), può buttare fuori istantanemente anche cento Ampere, con conseguente fusione del cavo e conseguente rischio di incendio. E' per quello che in serie va sempre messo un fusibile: e ciò indipendentemente dal tentativo di salvataggio dell'elettronica a valle.

Se si ragiona con il bilancino, è probabile che un fusibile da 3 A sia sufficiente. Ma subentra un'altra problematica: più piccoli sono, e maggiore è la resistenza (mi si corregga se sbaglio) che oppongono al passaggio della corrente, che noi invece vorremmo che fluisse senza intoppi verso i nostri beneamati TA-2024. Per cui un 10 A dovrebbe porre meno resistenza... e per salvare da un incendio, penso che il lavoro lo faccia.

Come fare? Basta acquistare un portafusibile volante, che costa neanche un € (vedi esempio:
http://www.elettronica-hobby.com/catalog/product_info.php?products_id=1100 ).


Hello


P.s.: per Andrea.

... ma come? Ci siamo conosciuti, con la stora del fusibile... Crying or Very sad Laughing Laughing
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5166
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: SMSL M7;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Fusibile?

Messaggio  Sinergy il Lun 23 Mar 2009 - 22:51

Grazie Luca per le chiare delucidazioni ma un unico dubbio mi sorge, devo mettere un portafusibile sul conduttore positivo e un altro sul negativo? O no? Grazie ancora.
avatar
Sinergy
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.03.09
Numero di messaggi : 55
Località : Ragusa
Provincia (Città) : Variabile
Impianto : Trends TA 10.1 alimentazione a batteria - Diffusori Klipsch F3 - Sorgente Nad C525Bee - Cavi di potenza e di segnale autocostruiti provenienti dalla NASA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  pallapippo il Lun 23 Mar 2009 - 22:53

Necessario e sufficiente: uno sul positivo.

Hello
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5166
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: SMSL M7;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  Andrea Gianelli il Lun 23 Mar 2009 - 23:44

@pallapippo ha scritto:P.s.: per Andrea.

... ma come? Ci siamo conosciuti, con la stora del fusibile... Crying or Very sad Laughing Laughing
Hello Eccomi, caro Luca!
La prima cosa che ti avevo chiesto era come facessi a pilotare le Sf col T-Amp: ricordi?
Per il resto non dimentico mai gli amici che mi danno una mano o preziosi suggerimenti. Oki
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  pallapippo il Mar 24 Mar 2009 - 8:33

@Andrea Gianelli ha scritto:
@pallapippo ha scritto:P.s.: per Andrea.

... ma come? Ci siamo conosciuti, con la stora del fusibile... Crying or Very sad Laughing Laughing
Hello Eccomi, caro Luca!
La prima cosa che ti avevo chiesto era come facessi a pilotare le Sf col T-Amp: ricordi?
Per il resto non dimentico mai gli amici che mi danno una mano o preziosi suggerimenti. Oki
Ciao. Hai perfettamente ragione Andrea: la mia era infatti una battuta (mettendoci appositamente anche due Laughing ), anche e soprattutto per aiutare a sdrammatizzare il momento un pò cupo che a livello di forum stiamo vivendo.

Ciao ed a presto!

Hello
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5166
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: SMSL M7;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  Wolfgang il Mar 24 Mar 2009 - 9:30

@pallapippo ha scritto:
2) io ho messo 15.000 microF (più uno piccolo in poliestere) fra batteria e gli ampli; ma il miglior effetto lo hanno ottenuto i condensatori low ESR direttamente sulla scheda (io ne ho messi 3x1.500microF, totale 4.500 microF ad ampli, più in parallelo uno piccolo in poliestere). Ripeto, hanno avuto benefici effetti molto più questi ultimi, che non quello grosso messo a monte.
Ciao, posso chiederti quale è la funzione del fusibile in poliestere? Le sue caratteristiche come si scelgono?
avatar
Wolfgang
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.11.08
Numero di messaggi : 415
Località : ...
Occupazione/Hobby : male/bene
Impianto : Ampli: TA2024B Topping mod
Pre: Prefet MKII by Tfan
DAC: Muse TDA 1543 x 4 mod Vincenzo
Sorgente: Oppo DV-980H
Diffusori: Kef Cresta 10 mod
Cavi di segnale: autocostruiti coassiali semibilanciati e sbilanciati
Cavi di potenza: autocostruiti TNT TripleT

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  traspar il Mar 24 Mar 2009 - 9:41

@Wolfgang ha scritto:.....Ciao, posso chiederti quale è la funzione del fusibile in poliestere? Le sue caratteristiche come si scelgono?
Intendi dire condensatore in poliestere! Smile
avatar
traspar
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 13.09.08
Numero di messaggi : 2726
Località : Palermo
Provincia (Città) : Allegro ma critico

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  traspar il Mar 24 Mar 2009 - 9:49

@ANDR3A101 ha scritto:no nn uso quello da auto...
poi alla fine ho preso quella da 7ampere classica che usano tutti, e sn molto soddisfatto Very Happy

invece volevo sapere cosa ne pensate di usare dei condensatori in parallello? Hehe

poi la ferrite dove andrebbe piu convenientemente messa? Embarassed

grazie
A maggior ragione devi usare un fusibile più piccolo, se la batteria si trova ad essere mezza scarica e casualmente va in corto, cosa di non difficile probabilità specie dalla parte del jack lato scheda, il fusibile potrebbe non intervenire causando un pericoloso surriscaldamento della batteria con probabilità di incendio.
avatar
traspar
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 13.09.08
Numero di messaggi : 2726
Località : Palermo
Provincia (Città) : Allegro ma critico

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  Wolfgang il Mar 24 Mar 2009 - 9:49

@traspar ha scritto:
@Wolfgang ha scritto:.....Ciao, posso chiederti quale è la funzione del fusibile in poliestere? Le sue caratteristiche come si scelgono?
Intendi dire condensatore in poliestere! Smile
Surprised Oh yes, un piccolo lapsus.
avatar
Wolfgang
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.11.08
Numero di messaggi : 415
Località : ...
Occupazione/Hobby : male/bene
Impianto : Ampli: TA2024B Topping mod
Pre: Prefet MKII by Tfan
DAC: Muse TDA 1543 x 4 mod Vincenzo
Sorgente: Oppo DV-980H
Diffusori: Kef Cresta 10 mod
Cavi di segnale: autocostruiti coassiali semibilanciati e sbilanciati
Cavi di potenza: autocostruiti TNT TripleT

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  Andrea Gianelli il Mar 24 Mar 2009 - 11:11

@pallapippo ha scritto:Ciao. Hai perfettamente ragione Andrea: la mia era infatti una battuta (mettendoci appositamente anche due Laughing ), anche e soprattutto per aiutare a sdrammatizzare il momento un pò cupo che a livello di forum stiamo vivendo.

Ciao ed a presto!

Hello
Ciao Luca! Proprio per questo sono subito stato al gioco, sempre lieto di cogliere le battute, che fanno davvero bene, allo spirito così come all'amicizia. Oki
Per quanto riguarda il Forum, beh, io non la vedrei così drammatica: lasciare che tutti (ma davvero tutti) possano esprimersi permette a ciascuno di qualificarsi agli occhi di tutti gli altri per quello che è, nel bene ed eventualmente nel male. Si tratta dunque di un meccanismo automaticamente meritocratico e che nel contempo va a tutto vantaggio del Forum stesso, che in tal modo presenta un evidente ed incontrovertibile certificato d'indipendenza e massima libertà.
Laughing
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  pallapippo il Mar 24 Mar 2009 - 11:35

@Wolfgang ha scritto:Ciao, posso chiederti quale è la funzione del fusibile in poliestere? Le sue caratteristiche come si scelgono?
La spiegazione tecnica è bene che te la dia chi è più ferrato di me Embarassed sull'argomento.

So solo che persone competenti me lo hanno consigliato.

Per quanto riguarda il valore di detto condensatore, mi sembra che sia stato utilizzato 0,1 microF.



Hello

P.s.: confermo: 0,1 microF.


Ultima modifica di pallapippo il Mar 24 Mar 2009 - 11:58, modificato 1 volta (Motivazione : Aggiunto post scriptum)
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5166
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: SMSL M7;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  Barone Rosso il Mar 24 Mar 2009 - 12:13

@Wolfgang ha scritto:
@traspar ha scritto:
@Wolfgang ha scritto:.....Ciao, posso chiederti quale è la funzione del fusibile in poliestere? Le sue caratteristiche come si scelgono?
Intendi dire condensatore in poliestere! Smile
Surprised Oh yes, un piccolo lapsus.

Il condensatore ideale è quello a vuoto spinto (usato come dielettrico). Ma per motivi meccanici è molto difficile da realizzare.

Quindi la gente che si occupa di tecnologia dei materiali ha trovato una serie di materiali sintetici che come caratteristiche riescono ad avvicinarsi in modo accettabile al vuoto.

Uno di questi è il poliestere assieme al polipropilene.

In genere questi condensatori hanno caratteristiche molto stabili al variare della frequenza (cosa del tutto falsa per i condensatori elettrolitici) hanno una velocità di impulso estremamente alta e sono molto reattivi.

Quindi se ci fai passare dentro un segnale audio non lo distorcono.
Se invece li usi come bypass su un alimentazione compensano, almeno in parte, i difetti dei condensatori elettrolitico o degli alimentatori.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8036
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  Selvag60 il Mer 6 Mag 2009 - 16:43

Visto che fra poco dovrò sostituire la batteria alla moto ( 12v 10ah ), quella nuova appena presa la utilizzerò al momento per levarmi la curiosità, dopo aver letto questo thread, di sentire come va il nanerottolo trends audio Dribbling

Un saluto Gianluca
avatar
Selvag60
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 20.03.09
Numero di messaggi : 344
Località : Firenze
Occupazione/Hobby : Fotografia
Provincia (Città) : Ancora devo scoprirlo
Impianto : Sorgente: Trevi 3540- Amplificazione: Vincent sv 129-Soundmaster 30-Advance acoustic map 103-Trend TA 10.1-Sure tk2050 - Pre di Meral964-Diffusori:bluenote a6 -bluenote a4-Mosscade 502-Chario Hiper 1 - Kef Carlton III

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  Andrea Gianelli il Mer 6 Mag 2009 - 18:31

@Selvag60 ha scritto:Visto che fra poco dovrò sostituire la batteria alla moto ( 12v 10ah ), quella nuova appena presa la utilizzerò al momento per levarmi la curiosità, dopo aver letto questo thread, di sentire come va il nanerottolo trends audio Dribbling

Un saluto Gianluca
Hello Ottima idea! Oki
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Batteria

Messaggio  misticman il Mar 12 Mag 2009 - 3:27

Il discorso "alimentazione a batteria" analizzato correttamente ed in generale può essere molto complesso, ci sono vari pro e a mio avviso anche qualche contro, per banalizzare e dare un giudizio sommario direi che lo scollegarsi dall rete è un vantaggio per gli aspetti disturbi elettrici condotti esterni all'impianto, lo svantaggio è senza dubbio sulla potenzialità di alimentazione dello stadio finale degli ampli (leggi capacità di pilotaggio)
Io in teoria preferirei un buon stadio di alimentazione studiato e realizzato bene, in pratica credo che se la valutazione viene fatta sul contesto di ampli di piccola potenza e considerando il costo, la batteria possa avere qualche possibilità ma solo se si rimane nelle piccole capacità (e costo, se aggiungo il costo di una batteria mi potrei permettere un prodotto con alimentatore migliore).
Personalmente una volta definito l'amperaggio/ora (il serbatoio di carica) il parametro che valuterei come importante è la resistenza interna.

My 2 cent. Saluti.
avatar
misticman
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 16.02.09
Numero di messaggi : 62
Località : (PD)
Occupazione/Hobby : Come hobby questo
Impianto : amp. C21-M22, casse 2CE, CD 880, Cavi autocostruiti in AG + altro NAD, Trend A

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  Barone Rosso il Mar 12 Mag 2009 - 6:37

@misticman ha scritto:Il discorso "alimentazione a batteria" analizzato correttamente ed in generale può essere molto complesso, ci sono vari pro e a mio avviso anche qualche contro, per banalizzare e dare un giudizio sommario direi che lo scollegarsi dall rete è un vantaggio per gli aspetti disturbi elettrici condotti esterni all'impianto, lo svantaggio è senza dubbio sulla potenzialità di alimentazione dello stadio finale degli ampli (leggi capacità di pilotaggio)
Io in teoria preferirei un buon stadio di alimentazione studiato e realizzato bene, in pratica credo che se la valutazione viene fatta sul contesto di ampli di piccola potenza e considerando il costo, la batteria possa avere qualche possibilità ma solo se si rimane nelle piccole capacità
My 2 cent. Saluti.

Vedo che non hai capito cosa è una batteria al piombo.

Considera che una batteria al piombo da 12v 7Ah ha può erogare tranquillamente 100A di corrente. Quindi il vantaggio sta proprio nell'enorme potenza a disposizione.
Oltre all'assenza dei disturbi di rete e al vantaggio di avere una continua pura.

Lo svantaggio è che si scarica.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8036
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  rattaman il Mar 12 Mag 2009 - 8:17

Ragazzi proprio 2minuti fa ho preso on-line una batteria al piombo con relativo caricabatteria in offerta il tutto ho speso 36€ .....ora vedremo se si sente questa FANTOMANATICA differenza !!!!!! Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing
avatar
rattaman
Falegname HiFi specializzato
Falegname HiFi specializzato

Data d'iscrizione : 27.08.08
Numero di messaggi : 5145
Località : San Giorgio a Cremano (Na)
Occupazione/Hobby : DISOCCUPATO
Provincia (Città) : PESSIMISTA FINO AL MIDOLLO
Impianto :
Spoiler:
Lettore CD :Marantz CD67 special edition.
Amplificatore: Cambridge Audio Azur 640A .

Diffusori: PSB alpha B1.
Stand: Autocostruiti.[/b]
Mie Realizzazioni:




Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze batterie al piombo vs. alimentazione standard

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum