T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Botta e un mm
Ieri alle 23:47 Da SubitoMauro

» Denon pma1500 vs Rega Brio
Ieri alle 23:29 Da SubitoMauro

» [VENDO] [ROMA/ITALIA] HiFiMan HE-400 (Cuffie) - 250€ spedizione inclusa
Ieri alle 22:49 Da donluca

» [VENDO] [ROMA/ITALIA] Perreaux SXH2 (Ampli cuffie) - 300€ inclusa spedizione
Ieri alle 22:48 Da donluca

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Ieri alle 22:26 Da nerone

» Canton Quinto 540 a 209 euro con garanzia
Ieri alle 21:19 Da lello64

» Consiglio ragionato per upgrade diffusori
Ieri alle 19:42 Da Nadir81

» Autocostruzione cavi segnale/alimentazione
Ieri alle 13:53 Da SubitoMauro

» ALIENTEK D8 [parte 2]
Ieri alle 13:49 Da kalium

» You Tube Music
Ieri alle 12:38 Da lello64

» [VENDO] Interfaccia USB MHDT labs USBridge 50 Euro
Ieri alle 12:07 Da blackhole

» Ottenere un canale mono da due stereo
Mer 20 Giu 2018 - 21:56 Da valterneri

» Dac Raspberry I2s o Usb?
Mer 20 Giu 2018 - 20:28 Da xmnemox

» Brano tratto dal CD Audio B&W Audiophile Collection Vol. 2
Mer 20 Giu 2018 - 14:36 Da jimmix93

» [Vendo] Amplificatore cuffie Little Dot 1+ a 90 euro + s.s.
Mer 20 Giu 2018 - 13:48 Da Nadir81

» (GE) Cuffie AKG 601+ Ampli Bravo Ocean 150€
Mer 20 Giu 2018 - 13:23 Da Alessandro Asborno

» multipresa
Mer 20 Giu 2018 - 10:39 Da antbom

» Subwoofer per Klipsch La Scala
Mer 20 Giu 2018 - 10:11 Da audiophile.1963

» Vendo Arcam rPlay Music Streamer [MI-CO-MB-LC]
Mer 20 Giu 2018 - 1:19 Da wings

» Quanto conta la posizione degli
Mer 20 Giu 2018 - 0:54 Da lello64

» Sostituzione puntina Pioneer PL-512X
Mar 19 Giu 2018 - 23:09 Da valterneri

» [MI-VA] Vendo Boston Acoustic M25
Mar 19 Giu 2018 - 23:07 Da frugolo80

» Kingrex T20 + PRE + PSU
Mar 19 Giu 2018 - 23:05 Da frugolo80

» Connessione Pre Phono NAD PP2 e ampli
Mar 19 Giu 2018 - 22:51 Da valterneri

» Amp valvolare Hirtel c70s
Mar 19 Giu 2018 - 21:05 Da Sirio

» Alimentatore lineare 12V
Mar 19 Giu 2018 - 19:04 Da fritznet

» Consiglio sostituzione lettre cd con nuova sorgente sacd/dsd
Mar 19 Giu 2018 - 18:11 Da Pinve

» Premplificatore Marantz PM14 e finale Quad 405
Mar 19 Giu 2018 - 18:06 Da mauro.f

» quattro chiacchere su finali Classe AB vs CLASSE D
Lun 18 Giu 2018 - 21:34 Da Pinve

» SCHIIt multibit ?
Lun 18 Giu 2018 - 21:28 Da Pinve

Statistiche
Abbiamo 11692 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Lindir

I nostri membri hanno inviato un totale di 814650 messaggi in 52898 argomenti
I postatori più attivi della settimana
lello64
 
SubitoMauro
 
Nadir81
 
giucam61
 
nerone
 
fritznet
 
Olegol
 
Pinve
 
antbom
 
mumps
 

I postatori più attivi del mese
lello64
 
SubitoMauro
 
nerone
 
Nadir81
 
fritznet
 
antbom
 
sportyerre
 
giucam61
 
mumps
 
GP9
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15631)
 
Silver Black (15543)
 
nd1967 (12810)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10302)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9619)
 
wasky (9229)
 

Chi è online?
In totale ci sono 32 utenti in linea: 3 Registrati, 0 Nascosti e 29 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

donluca, lello64, Nadir81

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Le fenice 20 sono tutte uguali?

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  dariolucc il Gio 10 Set 2009 - 0:40

che ne dite di questo?
http://cgi.ebay.it/2nd-Gen-Class-T-Amp-Integrated-Amplifier-Tripath-TA2024_W0QQitemZ200379600322QQcmdZViewItemQQptZUK_AudioTVElectronics_HomeAudioHiFi_Amplifiers?hash=item2ea78e0dc2&_trksid=p3286.m63.l1177

il prezzo è molto basso ma sarà da fidarsi?
avatar
dariolucc
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 01.09.09
Numero di messaggi : 473
Località : Pisa
Impianto : a metano nella macchina..


Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  mikelealfa il Gio 10 Set 2009 - 2:43

io ho provato l'accoppiata Kama Bay + indiana line hc 206.. circa 200 euro in totale di spesa e mi è piaciuta davvero moltissimo!!
Certo il confronto con il Virtue + JBL (attualmente il mio impianto di punta..Cool ) non viene retto dai due economici componenti .. però Mmm

la cosa che mi ha colpito è il punch di questo ampli, cosa che io gradisco molto; molti dicono che i chip T siano più raffinati.. sicuramente il virtue lo è di più, ma confrontato con una fenice non lo so perchè non l'ho mai ascoltata!

Comunque il Kama Bay con 60€ te lo porti a casa completo di tutto (incluse spese spedizione) e ti posso assicurare con con le IL HC 206 "camminano tenendosi per mano"!
A molti in questo forum però non piace quest'ampli.. a ognuno il suo orecchio del resto.

Smile

P.S. Non volevo andare OT parlando di altro ampli.. solo che siccome mi è sembrato avessi scelto come diffusori le indiana line hc 206 ed io le ho trovate davvero perfette con il Kama, ho voluto dare il mio modesto contributo.
Pronto ad essere punito dal moderatore Punishment

Hello
avatar
mikelealfa
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.02.09
Numero di messaggi : 321
Località : urbino
Occupazione/Hobby : psicologo/sport, musica, chitarra elettrica
Provincia (Città) : a volte nero..a volte rosso
Impianto : -Amplificatore: VIRTUE.ONE
-Diffusori: JBL CONTROL MONITOR 4301B su stand Rattaman
-Sorgente:lettore dvd MARANTZ
-Cavi: segnale TASKER potenza TNT FFRC autocostruiti
-Tavolino portaelettroniche: TNT FLEXY

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  bonghittu il Gio 10 Set 2009 - 8:03

@mikelealfa ha scritto:
A molti in questo forum però non piace quest'ampli.. a ognuno il suo orecchio del resto.

E' anche una questione di gusti. Ma vi e' una bella differenza tra
dire che suonano diversi dopo averli provati e dire che uno e'
inequivocabilmente superiore senza averlo mai ascoltato.
Un tempo questo genere di verdetto lo dava mulo (che almeno
evitava i messaggi "subdoli").
avatar
bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 3529
Località : Mammarranca River (CA)
Provincia (Città) : CA
Impianto :
Spoiler:
LG BP125 - BM-7530 + NAD C350 + ProAc EBT




Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  FleX il Gio 10 Set 2009 - 9:34

@Artinside ha scritto:
Caro Andrea, pur essendo spessissimo concorde nelle conclusione delle tue interessanti argomentazioni, vorrei cordialmente dissentire sull'inequivocabiltà di questa. Si tratta di ampli differenti e che esprimono personalità entrambe interessanti, dipendenti anche dai partner di viaggio e dal programma musicale utilizzato. Io sono parimenti soddisfatto dell'uno e dell'altro chip a seconda delle situazioni, a presto Smile

Potresti spiegare le differenze tra i 2 ampli. Le differenze sono dovute ai diffusori abbinati o ai generi musicali ascoltati ?
avatar
FleX
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 06.10.08
Numero di messaggi : 138
Località : Milano
Occupazione/Hobby : informatico
Impianto : Audiotrak - Prodigy Cube, Fenice 20, IL HC 206, Trevi AV590

http://www.flickr.com/photos/peppelr

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  mikelealfa il Gio 10 Set 2009 - 13:13

mi permetto di rispondere anche io..
secondo me la differenza di "personalità" dei due ampli è questa:

Yamaha è più scorbutico e grintoso, meno raffinato (anche se a modo suo lo è lo stesso) ma anche molto coinvolgente;

il Tripath ( in questo caso il Virtue.. che però a quanto molti dicono presenta le stesse caratteristiche sonore degli altri classe T ma con più potenza) è più composto, educato, raffinato, preciso ed articolato.

La musicalità è un pregio che secondo me è presente molto in tutti e due gli ampli.

Li ho anche provati insieme per un bel periodo, utilizzandoli con le stesse casse e anche con casse diverse, la sensazione che mi lasciavano era indipendente dal tipo di diffusore.
Per esempio le Indiana Line apparivano completamente neutre e lasciavano trasparire completamente le caratteristiche dei due ampli, mentre le JBL aggiungevano personalità al suono ma senza che le caratteristiche di uno o dell'altro chip/amplificatore non trasparissero.

Riguardo i generi musicali il chip Yamaha mi è sembrato perfetto per musica più pompata (rock per esempio..), è come se il piede batteva il ritmo con più facilità rispetto al Tripath (che comunque me lo fa battere..).
Il Tripath mi è sembrato all'altezza di tutta la musica che gli ho fatto ingurgitare, quasi non preferisse nulla.. accetta la musica che il "padrone" ha deciso per lui, non fa storie e te la fa ascoltare al meglio delle sue possibilità!

Sono diversi ma belli entrambi!!! ed io me li tengo tutti e due!!! In due camere separate però.. altrimenti litigano.. hanno caratteri cosi diversi!!
Laughing son ragazzi..


Ultima modifica di mikelealfa il Gio 10 Set 2009 - 14:52, modificato 1 volta
avatar
mikelealfa
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.02.09
Numero di messaggi : 321
Località : urbino
Occupazione/Hobby : psicologo/sport, musica, chitarra elettrica
Provincia (Città) : a volte nero..a volte rosso
Impianto : -Amplificatore: VIRTUE.ONE
-Diffusori: JBL CONTROL MONITOR 4301B su stand Rattaman
-Sorgente:lettore dvd MARANTZ
-Cavi: segnale TASKER potenza TNT FFRC autocostruiti
-Tavolino portaelettroniche: TNT FLEXY

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  Artinside il Gio 10 Set 2009 - 13:49

@mikelealfa ha scritto:mi permetto di rispondere anche io..
secondo me la differenza di "personalità" dei due ampli è questa:

Yamaha è più scorbutico e grintoso, meno raffinato (anche se a modo suo lo è lo stesso) ma anche molto coinvolgente;

il Tripath ( in questo caso il Virtue.. che però a quanto molti dicono presenta le stesse caratteristiche sonore degli altri classe T ma con più potenza) è più composto, educato, raffinato, preciso ed articolato.

La musicalità è un pregio che secondo me è presente molto in tutti e due gli ampli.

Li ho anche provati insieme per un bel periodo, utilizzandoli con le stesse casse e anche con casse diverse, la sensazione che mi lasciavano era indipendente dal tipo di diffusore.
Per esempio le Indiana Line apparivano completamente neutre e lasciavano trasparire completamente le caratteristiche dei due ampli, mentre le JBL aggiungevano personalità al suono ma senza che trasparissero le caratteristiche di uno o dell'altro chip/amplificatore.

Riguardo i generi musicali il chip Yamaha mi è sembrato perfetto per musica più pompata (rock per esempio..), è come se il piede batteva il ritmo con più facilità rispetto al Tripath (che comunque me lo fa battere..).
Il Tripath mi è sembrato all'altezza di tutta la musica che gli ho fatto ingurgitare, quasi non preferisse nulla.. accetta la musica che il "padrone" ha deciso per lui, non fa storie e te la fa ascoltare al meglio delle sue possibilità!

Sono diversi ma belli entrambi!!! ed io me li tengo tutti e due!!! In due camere separate però.. altrimenti litigano.. hanno caratteri cosi diversi!!
Laughing son ragazzi..
Quoto in pieno, hai descritto molto bene le personalità dei due rendendo inutile ulteriori considerazioni Smile , strisctta verde per te Ok
avatar
Artinside
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.01.09
Numero di messaggi : 3182
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Arte Contemporanea
Impianto :
Spoiler:
Sorgente: Jvc xv-n680
Pre: Minimalist autocostruito
Amplificatori: Hifimediy Tk2050 alimentata in AC, Smsl sa-s1 Ta2020, Smsl sa-s2 Ta2024, Helder Audio Ta2024 , S I T amp Ta2024, Sure Ta2024, Sure "Octopus" Tpa 3123, Scythe sda1000, Gainclone Lm1875
Diffusori Esb xl5, Alix Project One
Ampli cuffie: Poppulse mini headphone amp
Cuffie: Grado - Alessandro MS1, Koss Portapro, Jvc ha-fxc51, Monoprice 8320, Jvc Ha-fx34, Awei es-q9, Xkdun Ck-700 etc, etc, etc....


http://www.gavinoganau.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  ingemar il Gio 10 Set 2009 - 14:04

@Artinside ha scritto:Quoto in pieno, hai descritto molto bene le personalità dei due rendendo inutile ulteriori considerazioni Smile , strisctta verde per te Ok

(OT, complimenti per l'avatar, dopo gli helmet pure loro. fantastique!)
avatar
ingemar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 01.04.09
Numero di messaggi : 1578
Località : GE
Impianto : sorgenti: Marantz CD63SE, SYSTEMDEK IIX con Stanton 681 EEE MkII-S;
pre: QUAD 33
finale: QUAD 303;
speaker: Tannoy Cambridge T-115

http://www.yellowblueandgreen.com/

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  Artinside il Gio 10 Set 2009 - 14:27

@ingemar ha scritto:
@Artinside ha scritto:Quoto in pieno, hai descritto molto bene le personalità dei due rendendo inutile ulteriori considerazioni Smile , strisctta verde per te Ok

(OT, complimenti per l'avatar, dopo gli helmet pure loro. fantastique!)
OT, grandissimi entrambi! E complimenti anche a te per il tuo di avatar, quale disco è dei Velocity Girl? Forse un Ep?(conosco 3 album, questa copertina non l'ho mai vista Smile
avatar
Artinside
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.01.09
Numero di messaggi : 3182
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Arte Contemporanea
Impianto :
Spoiler:
Sorgente: Jvc xv-n680
Pre: Minimalist autocostruito
Amplificatori: Hifimediy Tk2050 alimentata in AC, Smsl sa-s1 Ta2020, Smsl sa-s2 Ta2024, Helder Audio Ta2024 , S I T amp Ta2024, Sure Ta2024, Sure "Octopus" Tpa 3123, Scythe sda1000, Gainclone Lm1875
Diffusori Esb xl5, Alix Project One
Ampli cuffie: Poppulse mini headphone amp
Cuffie: Grado - Alessandro MS1, Koss Portapro, Jvc ha-fxc51, Monoprice 8320, Jvc Ha-fx34, Awei es-q9, Xkdun Ck-700 etc, etc, etc....


http://www.gavinoganau.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  mikelealfa il Gio 10 Set 2009 - 14:58

@Artinside ha scritto:
Quoto in pieno, hai descritto molto bene le personalità dei due rendendo inutile ulteriori considerazioni Smile , strisctta verde per te Ok

quando si tratta di descrivere la personalità.. Cool lì vado forte!! (vedi "occupazione" in firma). Laughing Laughing

del resto ho somministrato loro varie batterie di test di personalità per arrivare a queste conclusioni.. e dopo alcuni colloqui psicodiagnostici...
Laughing

P.S. Vi prego però, non lo dite in giro.. non vorrei mi radiassero dall'ordine!! Punishment

Very Happy Hello
avatar
mikelealfa
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.02.09
Numero di messaggi : 321
Località : urbino
Occupazione/Hobby : psicologo/sport, musica, chitarra elettrica
Provincia (Città) : a volte nero..a volte rosso
Impianto : -Amplificatore: VIRTUE.ONE
-Diffusori: JBL CONTROL MONITOR 4301B su stand Rattaman
-Sorgente:lettore dvd MARANTZ
-Cavi: segnale TASKER potenza TNT FFRC autocostruiti
-Tavolino portaelettroniche: TNT FLEXY

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  mikelealfa il Gio 10 Set 2009 - 15:08

@bonghittu ha scritto:
@mikelealfa ha scritto:
A molti in questo forum però non piace quest'ampli.. a ognuno il suo orecchio del resto.

E' anche una questione di gusti. Ma vi e' una bella differenza tra
dire che suonano diversi dopo averli provati e dire che uno e'
inequivocabilmente superiore senza averlo mai ascoltato.
Un tempo questo genere di verdetto lo dava mulo (che almeno
evitava i messaggi "subdoli").

scusami.. ho dovuto darti una "strisciata" verde perchè eri arrivato a 100 di apprezzamento e mi sembravi OK IL PREZZO è GIUSTO!! Laughing

scherzo ovviamente...
condivido pienamente! Oki
avatar
mikelealfa
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.02.09
Numero di messaggi : 321
Località : urbino
Occupazione/Hobby : psicologo/sport, musica, chitarra elettrica
Provincia (Città) : a volte nero..a volte rosso
Impianto : -Amplificatore: VIRTUE.ONE
-Diffusori: JBL CONTROL MONITOR 4301B su stand Rattaman
-Sorgente:lettore dvd MARANTZ
-Cavi: segnale TASKER potenza TNT FFRC autocostruiti
-Tavolino portaelettroniche: TNT FLEXY

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  Artinside il Gio 10 Set 2009 - 15:15

@mikelealfa ha scritto:
@Artinside ha scritto:
Quoto in pieno, hai descritto molto bene le personalità dei due rendendo inutile ulteriori considerazioni Smile , strisctta verde per te Ok

quando si tratta di descrivere la personalità.. Cool lì vado forte!! (vedi "occupazione" in firma). Laughing Laughing

del resto ho somministrato loro varie batterie di test di personalità per arrivare a queste conclusioni.. e dopo alcuni colloqui psicodiagnostici...
Laughing

P.S. Vi prego però, non lo dite in giro.. non vorrei mi radiassero dall'ordine!! Punishment

Very Happy Hello

Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Hehe Hehe Hehe
avatar
Artinside
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.01.09
Numero di messaggi : 3182
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Arte Contemporanea
Impianto :
Spoiler:
Sorgente: Jvc xv-n680
Pre: Minimalist autocostruito
Amplificatori: Hifimediy Tk2050 alimentata in AC, Smsl sa-s1 Ta2020, Smsl sa-s2 Ta2024, Helder Audio Ta2024 , S I T amp Ta2024, Sure Ta2024, Sure "Octopus" Tpa 3123, Scythe sda1000, Gainclone Lm1875
Diffusori Esb xl5, Alix Project One
Ampli cuffie: Poppulse mini headphone amp
Cuffie: Grado - Alessandro MS1, Koss Portapro, Jvc ha-fxc51, Monoprice 8320, Jvc Ha-fx34, Awei es-q9, Xkdun Ck-700 etc, etc, etc....


http://www.gavinoganau.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  ingemar il Gio 10 Set 2009 - 16:38

@Artinside ha scritto:
@ingemar ha scritto:
@Artinside ha scritto:Quoto in pieno, hai descritto molto bene le personalità dei due rendendo inutile ulteriori considerazioni Smile , strisctta verde per te Ok

(OT, complimenti per l'avatar, dopo gli helmet pure loro. fantastique!)
OT, grandissimi entrambi! E complimenti anche a te per il tuo di avatar, quale disco è dei Velocity Girl? Forse un Ep?(conosco 3 album, questa copertina non l'ho mai vista Smile

Ot di nuovo, poi ci silurano: è il primissimo EP, quello su Slumberland. poi hanno fatto tre album, uno più bello dell'altro.
Per dirti, conduco una trasmissione radio intitolata "Copacetic"... Cool
avatar
ingemar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 01.04.09
Numero di messaggi : 1578
Località : GE
Impianto : sorgenti: Marantz CD63SE, SYSTEMDEK IIX con Stanton 681 EEE MkII-S;
pre: QUAD 33
finale: QUAD 303;
speaker: Tannoy Cambridge T-115

http://www.yellowblueandgreen.com/

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  Artinside il Gio 10 Set 2009 - 17:00

@ingemar ha scritto:
@Artinside ha scritto:
@ingemar ha scritto:
@Artinside ha scritto:Quoto in pieno, hai descritto molto bene le personalità dei due rendendo inutile ulteriori considerazioni Smile , strisctta verde per te Ok

(OT, complimenti per l'avatar, dopo gli helmet pure loro. fantastique!)
OT, grandissimi entrambi! E complimenti anche a te per il tuo di avatar, quale disco è dei Velocity Girl? Forse un Ep?(conosco 3 album, questa copertina non l'ho mai vista Smile

Ot di nuovo, poi ci silurano: è il primissimo EP, quello su Slumberland. poi hanno fatto tre album, uno più bello dell'altro.
Per dirti, conduco una trasmissione radio intitolata "Copacetic"... Cool
Si, proprio un bel gruppo, la tua radio è anche in rete? (adesso ci silurano Hehe Hehe Hehe )
avatar
Artinside
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.01.09
Numero di messaggi : 3182
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Arte Contemporanea
Impianto :
Spoiler:
Sorgente: Jvc xv-n680
Pre: Minimalist autocostruito
Amplificatori: Hifimediy Tk2050 alimentata in AC, Smsl sa-s1 Ta2020, Smsl sa-s2 Ta2024, Helder Audio Ta2024 , S I T amp Ta2024, Sure Ta2024, Sure "Octopus" Tpa 3123, Scythe sda1000, Gainclone Lm1875
Diffusori Esb xl5, Alix Project One
Ampli cuffie: Poppulse mini headphone amp
Cuffie: Grado - Alessandro MS1, Koss Portapro, Jvc ha-fxc51, Monoprice 8320, Jvc Ha-fx34, Awei es-q9, Xkdun Ck-700 etc, etc, etc....


http://www.gavinoganau.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  Andrea Gianelli il Gio 10 Set 2009 - 22:19

@FleX ha scritto:
@Artinside ha scritto:
Caro Andrea, pur essendo spessissimo concorde nelle conclusione delle tue interessanti argomentazioni, vorrei cordialmente dissentire sull'inequivocabiltà di questa. Si tratta di ampli differenti e che esprimono personalità entrambe interessanti, dipendenti anche dai partner di viaggio e dal programma musicale utilizzato. Io sono parimenti soddisfatto dell'uno e dell'altro chip a seconda delle situazioni, a presto Smile

Potresti spiegare le differenze tra i 2 ampli. Le differenze sono dovute ai diffusori abbinati o ai generi musicali ascoltati ?
Hello Cari amici, un buon amplificatore deve suonare bene con tutti i generi, a partire dalla classica che, non essendo alterata dall'elettronica, rappresenta sempre il miglior riferimento.
Le differenze sono pertanto qualitative: le uniche amplificazioni provate in grado di reggere il confronto con la Fenice 20 sono i vecchi Grundig (eh sì, nel frattempo ho avuto modo di fare tutte le prove del caso), leggermente migliori della Fenice alimentata con switching, la quale però eguaglia e supera Grundig se alimentata a batteria, soluzione che le fa perdere totalmente le piccole asprezze indesiderate, donandole una dolcezza e musicalità pienamente all'altezza del (fedelissimo) suono Grundig, con l'aggiunta di un maggior rigore, precisione e, a detta dell'amico possessore di un favoloso Grundig SV 700, più emozione.
Inoltre, grazie all'impedenza dei diffusori Grundig (4 Ohm), la Fenice 20 eroga ben 11 watt, i quali suonano forte almeno quanto i 30 e passa dei Grundig. Con i tre vie più grandi i bassi (questa volta con i generi più moderni) fanno ballare lo stomaco (ed ora ho pure un testimone che può confermarlo).
Già che parliamo di diffusori, ancora una volta il confronto va fatto con casse a sospensione pneumatica di qualità: le Grundig sono ottime! All'altezza delle AR e KLH più riuscite, così come dei diffusori in firma.
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  mikelealfa il Gio 10 Set 2009 - 23:21

@Andrea Gianelli ha scritto:
Hello Cari amici, un buon amplificatore deve suonare bene con tutti i generi, a partire dalla classica che, non essendo alterata dall'elettronica, rappresenta sempre il miglior riferimento.
Le differenze sono pertanto qualitative: le uniche amplificazioni provate in grado di reggere il confronto con la Fenice 20 sono i vecchi Grundig (eh sì, nel frattempo ho avuto modo di fare tutte le prove del caso), leggermente migliori della Fenice alimentata con switching, la quale però eguaglia e supera Grundig se alimentata a batteria, soluzione che le fa perdere totalmente le piccole asprezze indesiderate, donandole una dolcezza e musicalità pienamente all'altezza del (fedelissimo) suono Grundig, con l'aggiunta di un maggior rigore, precisione e, a detta dell'amico possessore di un favoloso Grundig SV 700, più emozione.
Inoltre, grazie all'impedenza dei diffusori Grundig (4 Ohm), la Fenice 20 eroga ben 11 watt, i quali suonano forte almeno quanto i 30 e passa dei Grundig. Con i tre vie più grandi i bassi (questa volta con i generi più moderni) fanno ballare lo stomaco (ed ora ho pure un testimone che può confermarlo).
Già che parliamo di diffusori, ancora una volta il confronto va fatto con casse a sospensione pneumatica di qualità: le Grundig sono ottime! All'altezza delle AR e KLH più riuscite, così come dei diffusori in firma.

Ci sono molti punti che mi sento di non condividere:
1) Dici che la "classica" è un punto di riferimento per valutare un ampli perchè non alterata dall'elettronica.. hai idea di quanta elettronica (come la chiami tu) c'è voluta per farla arrivare alle tue orecchie!? Ironic

2)Le uniche amplificazioni provate in grado di reggere il confronto con la Fenice 20 sono i Grunding.. magari di quelle provate da te!! Ma non ti sembra che passi un messaggio del tipo "i migliori amplificatori del mondo sono i grunding, subito dopo la Fenice"..
parlando di panorama mondiale mi sembra molto forte come affermazione. Surprised

3)Che ti piacciono le sospensioni pneumatiche mi sembra chiaro, e su questo non ci trovo nulla di male, ma mi sembra eccessivo continuare a definirlo come il miglior sistema!!Mmm
se non sbaglio ( e non sbaglio..) anche Lucio Cadeddu ha provato ad aprirti gli occhi a riguardo!! ricordi? avevi scritto una lettera in cui definivi la sospensione pneumatica il miglior sistema di caricamento.. ma il sig. Lucio ti ha prontamente smentito.
http://www.tnt-audio.com/lettere/letter507.html

è l'oggettività del tuo pensiero che mi lascia perplesso.. se i tuoi pareri fossero molto più "soggettivi" sarebbero molto più accettati e condivisi.

Hello
avatar
mikelealfa
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.02.09
Numero di messaggi : 321
Località : urbino
Occupazione/Hobby : psicologo/sport, musica, chitarra elettrica
Provincia (Città) : a volte nero..a volte rosso
Impianto : -Amplificatore: VIRTUE.ONE
-Diffusori: JBL CONTROL MONITOR 4301B su stand Rattaman
-Sorgente:lettore dvd MARANTZ
-Cavi: segnale TASKER potenza TNT FFRC autocostruiti
-Tavolino portaelettroniche: TNT FLEXY

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  Artinside il Ven 11 Set 2009 - 1:15

@Andrea Gianelli ha scritto:
@FleX ha scritto:
@Artinside ha scritto:
Caro Andrea, pur essendo spessissimo concorde nelle conclusione delle tue interessanti argomentazioni, vorrei cordialmente dissentire sull'inequivocabiltà di questa. Si tratta di ampli differenti e che esprimono personalità entrambe interessanti, dipendenti anche dai partner di viaggio e dal programma musicale utilizzato. Io sono parimenti soddisfatto dell'uno e dell'altro chip a seconda delle situazioni, a presto Smile

Potresti spiegare le differenze tra i 2 ampli. Le differenze sono dovute ai diffusori abbinati o ai generi musicali ascoltati ?
Hello Cari amici, un buon amplificatore deve suonare bene con tutti i generi, a partire dalla classica che, non essendo alterata dall'elettronica, rappresenta sempre il miglior riferimento.
Le differenze sono pertanto qualitative: le uniche amplificazioni provate in grado di reggere il confronto con la Fenice 20 sono i vecchi Grundig (eh sì, nel frattempo ho avuto modo di fare tutte le prove del caso), leggermente migliori della Fenice alimentata con switching, la quale però eguaglia e supera Grundig se alimentata a batteria, soluzione che le fa perdere totalmente le piccole asprezze indesiderate, donandole una dolcezza e musicalità pienamente all'altezza del (fedelissimo) suono Grundig, con l'aggiunta di un maggior rigore, precisione e, a detta dell'amico possessore di un favoloso Grundig SV 700, più emozione.
Inoltre, grazie all'impedenza dei diffusori Grundig (4 Ohm), la Fenice 20 eroga ben 11 watt, i quali suonano forte almeno quanto i 30 e passa dei Grundig. Con i tre vie più grandi i bassi (questa volta con i generi più moderni) fanno ballare lo stomaco (ed ora ho pure un testimone che può confermarlo).
Già che parliamo di diffusori, ancora una volta il confronto va fatto con casse a sospensione pneumatica di qualità: le Grundig sono ottime! All'altezza delle AR e KLH più riuscite, così come dei diffusori in firma.

Cara Andrea, nessuno ha mai detto che un buon ampificatore si possa permettere il lusso di suonare bene con un genere e male con un altro, faremmo un torto alla nostra intelligenza. Tutti noi siamo sostenitori dell'affordable hi fi proprio perchè siamo possibilisti, non rigidi nei confronti di ciò che ci viene proposto (il senso di questo forum, credo, sta proprio qua) . Sposare la causa di un prodotto credendo che quello concorrente non possa essere pari, o addirittura migliore del nostro, ricalca proprio l'atteggiamento deggli scettici della classe t. Significa non credere che qualcuno o qualcosa possa essere migliore di ciò che possediamo. Io so che tu sei un esperto, che hai ascoltato e assemblato innumerevoli impianti ma questo forum è pieno di persone che rientrano in tali caratteristiche.
Dobbiamo sempre ricordarci che esistono tantissimi che hanno le orecchie buone e l'intelligenza sufficiente per giudicare la bontà o meno di un prodotto. Così come l'esistenza stessa di questo forum si basa sulla possibilità di migliorare ciò che è migliorabile.
Capisco poco di elettronica e sono un incapace con il saldatore e me ne dispiaccio, altrimenti avrei messo mano anch'io e avrei "moddato" tutto il moddabile!
Molti frequentaori di questo forum lo fanno dall'alto delle loro cognizioni tecniche e supportati dalla qualità delle loro orecchie (beati loro). Anch'io, in passato, ho messo assieme molti impianti, diversi miei amici si sono fidati del mio orecchio per avere qualcosa di decoroso con cui godersi la loro musica (era l'epoca in cui il vinile era ancora molto diffuso) Anche allora si andava nelle salette d'ascolto, si commutavano i prodotti uo con l'altro e si sceglieva. Poi ho smesso di interessarmene (anche se la musica l'ha sempre fatta da padrona nella mia vita).Ho ripreso meno di due anni fa proprio spinto dalla curiosita nei confronti degli ampli in classe T. Una tecnologia a basso costo che consente a tutti di avvicinarsi ad un ascolto di buona qualità. Ed è proprio questa" possibilità" (parola fondamentale) che da un senso a tutte le nostre discussioni, e che fa si che, probabilmente, molti apparecchi siano fedeli quanto è più della fenice 20 e dei Grundig, altrimenti questo forum di intellligenti ascoltatori che esisterebbe a fare?
L'apparecchio perfetto non esiste, tuti noi vorremmo un ampli che scompare, delle case che scompaiono e una sorgente che che non esiste ma non è così. Oggi è possibile ascoltare bene la musica con un buon ampli da pochi euro, un dac sotto i 100 euro, un paio di diffusori non costosissimi ( qui l'economicità è più difficile da ottenere). E la cosa che più conta è divertirsi e godersi la nostra passione senza che questa diventi una crociata!
Smile
avatar
Artinside
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.01.09
Numero di messaggi : 3182
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Arte Contemporanea
Impianto :
Spoiler:
Sorgente: Jvc xv-n680
Pre: Minimalist autocostruito
Amplificatori: Hifimediy Tk2050 alimentata in AC, Smsl sa-s1 Ta2020, Smsl sa-s2 Ta2024, Helder Audio Ta2024 , S I T amp Ta2024, Sure Ta2024, Sure "Octopus" Tpa 3123, Scythe sda1000, Gainclone Lm1875
Diffusori Esb xl5, Alix Project One
Ampli cuffie: Poppulse mini headphone amp
Cuffie: Grado - Alessandro MS1, Koss Portapro, Jvc ha-fxc51, Monoprice 8320, Jvc Ha-fx34, Awei es-q9, Xkdun Ck-700 etc, etc, etc....


http://www.gavinoganau.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  Silver Black il Ven 11 Set 2009 - 2:03

@Andrea Gianelli ha scritto:Cari amici, un buon amplificatore deve suonare bene con tutti i generi

Certo.

a partire dalla classica che, non essendo alterata dall'elettronica, rappresenta sempre il miglior riferimento.

Non condivido. Migliori riferimento per cosa? Rispetto a cosa? Perchè forse l'elettronica non la suonano dal vivo? E le colonne sonore dei film neppure? E i concerti rock nemmeno? Se a qualcuno piace un certo genere di musica, cercherà che il proprio ampli suoni bene anche quel genere.

Quando avevo il T-Amp e il Trends ero contento della classica, della sinfonica e del pop, ma non delle colonne sonore, del rock e del rap. Col Gainclone anche il rock era emozionante. Adesso col Virtue si sono aggiunti anche gli altri miei generi musicali preferiti. Perchè mai dovrei limitarmi alla classica, quando l'estro umano ne ha prodotti molti altri che incontrano i miei gusti?

Le differenze sono pertanto qualitative: le uniche amplificazioni provate in grado di reggere il confronto con la Fenice 20 sono i vecchi Grundig

Meno male che hai scritto "provate"! Ma quali erano? Grundig a parte, un po' vecchiotti, direi che ci sono molte altre amplificazioni DA PROVARE che, a costo umano, superano la pur notevole Fenice20 che, come il T-Amp originale, per il prezzo è imbattibile e impressionante.

Già che parliamo di diffusori, ancora una volta il confronto va fatto con casse a sospensione pneumatica di qualità: le Grundig sono ottime! All'altezza delle AR e KLH più riuscite, così come dei diffusori in firma

Anche sed non lo dici, secondo me traspare ancora una volta l'idea di una superiorità delle soluzioni in cassa chiusa, cosa che non credo sia oggettivamente riconosciuta dal mondo audiofilo...

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il gruppo di fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.facebook.com/groups/lucegrafia
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15543
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Sviluppatore software - Istruttore di Muay Thai - Personal Trainer
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  Andrea Gianelli il Ven 11 Set 2009 - 16:32

Cari amici, pur non dubitando di voi, prima di rispondervi reputo doverosa una premessa: la manciata di punti in meno subiti dalla mia reputazione è opera di coloro che hanno la verità in tasca e proprio ad essi sono attribuibili giudizi assoluti e dogmi che, allorquando vengono messi in discussione o altri vi contrappongono teorie peraltro dimostrate e dimostrabili, partono giudizi negativi non solo ai contenuti esposti (commenti di dissenso al messaggio) ma addirittura alla reputazione personale, che tra l'altro era stata abolita con voto di maggioranza. Ad ogni modo poco importa dal momento che io nè me ne servo nè tanto meno la reputo indicativa delle effettive qualità e competenze di ognuno.
Ciò detto, ecco alcune premesse: sui Grundig mi ero espresso in molte altre occasioni (citando un casuale ascolto di una decina di anni fa, che ancora ricordo con gioia), così come è stato esaurientemente descritto un valido confronto alla cieca da me condotto nei primissimi anni novanta sugli amplificatori integrati, nel quale i vincitori furono dei comunissimi integratini consumer giapponesi, palesemente migliori di Rotel e, ancor più, di Harmann Kardon (assoluto riferimento delle riviste dell'epoca). Il giudizio tra questo, quello e quell'altro fu unanime: potete immaginare le faccine dei presenti quando ho mostrato il numerino sulla console e hanno visto qual'era il prodotto migliore.
Di Lucio ho molta stima, ma lui non ha comunque citato fonti per smentire le mie affermazioni, mentre io ne avevo indicate anche a tutti voi: ovviamente non solo le riflessioni di Massimo, ma link a fonti imparziali, quali wikipedia e altre ancor più tecniche.
Passiamo oltre: un brano di musica classica non viene amplificato, ma registrato (con strumenti idonei) così com'è. Ovvio, qualcosina si perde, ma nella musica rock si perdono (in misura enormemente superiore) i riferimenti già in sede di ascolto, dove una chitarra amplificata nel tale o nel talaltro modo cambia completamente, così come le voci e tutto il resto. A ciò si aggiungono volumi molto (troppo) elevati, che fanno facilmente perdere al nostro orecchio la capacità selettiva di cui è dotato per pressioni acustiche in linea con le sue caratteristiche proprie di organo sensoriale. E anche qui la classica e la voce umana rimangono rispettose di tali parametri.
Ciò detto non sono qui per convincere nessuno e, nel confermare la superiorità dal punto di vista acustico della sospensione pneumatica e i benefici della batteria nell'alimentazione delle amplificazioni basate sul TA2024, esco dall'argomento, lasciando che ciascuno torni serenamente al proprio pensiero, seguendo l'approccio che più gli appartiene.

PS: nonostante i duri colpi alla mia reputazione, ribadisco il tutto e sono contento di averlo scritto.
Inizialmente non lo volevo fare ed ora ringrazio Sergio per avermi sollecitato a farlo.
Ovviamente il ringraziamento più grande va all'amico che mi ha permesso di effettuare la prova a casa sua e che spero leggerà questo messaggio.
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  pallapippo il Ven 11 Set 2009 - 16:55

Ciao Andrea Smile !

Questo thread mi risulta essere finito piuttosto OT: si è andati a parlare di Grundig (argomento più foriero di battibecchi che della politica o del calcio Smile ), quando mi sembra che il titolo fosse un altro.

Per ritornare in tema, ti chiederei di rispondere (ovviamente se vuoi Smile ) a questo mio post, che evidentemente si è perso nella "dialettica" successiva, e nel quale esprimo un mio parere contrastante con alcune cose dette da te poco prima.

Ciò sempre nello spirito di un costruttivo scambio di opinioni, sapendo tutti di essere ignoranti (la docta ignorantia: uno dei più grandi uomini dell'umanità - Socrate - diceva "So di non sapere"), e che quindi si può sempre imparare qualcosa, e di conseguenza anche modificare vecchie certezze che nuove esperienze possono dimostrare non essere tali.

Hello
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5277
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; cavo usb: Audioquest Cinnamon;dac: SMSL M7;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.


cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor";
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.

distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  Artinside il Ven 11 Set 2009 - 16:58

@Andrea Gianelli ha scritto:
Cari amici, pur non dubitando di voi, prima di rispondervi reputo doverosa una premessa: la manciata di punti in meno subiti dalla mia reputazione è opera di coloro che hanno la verità in tasca e proprio ad essi sono attribuibili giudizi assoluti e dogmi che, allorquando vengono messi in discussione o altri vi contrappongono teorie peraltro dimostrate e dimostrabili, partono giudizi negativi non solo ai contenuti esposti (commenti di dissenso al messaggio) ma addirittura alla reputazione personale, che tra l'altro era stata abolita con voto di maggioranza. Ad ogni modo poco importa dal momento che io nè me ne servo nè tanto meno la reputo indicativa delle effettive qualità e competenze di ognuno.
Ciò detto, ecco alcune premesse: sui Grundig mi ero espresso in molte altre occasioni (citando un casuale ascolto di una decina di anni fa, che ancora ricordo con gioia), così come è stato esaurientemente descritto un valido confronto alla cieca da me condotto nei primissimi anni novanta sugli amplificatori integrati, nel quale i vincitori furono dei comunissimi integratini consumer giapponesi, palesemente migliori di Rotel e, ancor più, di Harmann Kardon (assoluto riferimento delle riviste dell'epoca). Il giudizio tra questo, quello e quell'altro fu unanime: potete immaginare le faccine dei presenti quando ho mostrato il numerino sulla console e hanno visto qual'era il prodotto migliore.
Di Lucio ho molta stima, ma lui non ha comunque citato fonti per smentire le mie affermazioni, mentre io ne avevo indicate anche a tutti voi: ovviamente non solo le riflessioni di Massimo, ma link a fonti imparziali, quali wikipedia e altre ancor più tecniche.
Passiamo oltre: un brano di musica classica non viene amplificato, ma registrato (con strumenti idonei) così com'è. Ovvio, qualcosina si perde, ma nella musica rock si perdono (in misura enormemente superiore) i riferimenti già in sede di ascolto, dove una chitarra amplificata nel tale o nel talaltro modo cambia completamente, così come le voci e tutto il resto. A ciò si aggiungono volumi molto (troppo) elevati, che fanno facilmente perdere al nostro orecchio la capacità selettiva di cui è dotato per pressioni acustiche in linea con le sue caratteristiche proprie di organo sensoriale. E anche qui la classica e la voce umana rimangono rispettose di tali parametri.
Ciò detto non sono qui per convincere nessuno e, nel confermare la superiorità dal punto di vista acustico della sospensione pneumatica e i benefici della batteria nell'alimentazione delle amplificazioni basate sul TA2024, esco dall'argomento, lasciando che ciascuno torni serenamente al proprio pensiero, seguendo l'approccio che più gli appartiene.

PS: nonostante i duri colpi alla mia reputazione, ribadisco il tutto e sono contento di averlo scritto.
Inizialmente non lo volevo fare ed ora ringrazio Sergio per avermi sollecitato a farlo.
Ovviamente il ringraziamento più grande va all'amico che mi ha permesso di effettuare la prova a casa sua e che spero leggerà questo messaggio.
Caro Andrea, rinnovandoti la stima che in altre occasioni ti ho espresso, mi dispiaccio se qualcuno ti ha dato striscetta rossa (io ero uno di quelli che voleva abolire il sistema della reputazione), al più uso tale sistema per dare qualche striscetta verde per post particolarmente interessanti. Credo che disquisire civilmente sia la funzione prima di questo forum, esprimere liberamente la propria posizione prevede il diritto-dovere di fare e ricevere critiche (in modo civile) quando non si è d'accordo. Ma questo va al di fuori di un utilizzo "punitivo" (almeno per me) del sistema di reputazione. Sarebbe bene che ognuno potesse esprimere le proprie convinzioni senza che questo scateni atteggiamenti vendicativi Smile
avatar
Artinside
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 29.01.09
Numero di messaggi : 3182
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Arte Contemporanea
Impianto :
Spoiler:
Sorgente: Jvc xv-n680
Pre: Minimalist autocostruito
Amplificatori: Hifimediy Tk2050 alimentata in AC, Smsl sa-s1 Ta2020, Smsl sa-s2 Ta2024, Helder Audio Ta2024 , S I T amp Ta2024, Sure Ta2024, Sure "Octopus" Tpa 3123, Scythe sda1000, Gainclone Lm1875
Diffusori Esb xl5, Alix Project One
Ampli cuffie: Poppulse mini headphone amp
Cuffie: Grado - Alessandro MS1, Koss Portapro, Jvc ha-fxc51, Monoprice 8320, Jvc Ha-fx34, Awei es-q9, Xkdun Ck-700 etc, etc, etc....


http://www.gavinoganau.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  Andrea Gianelli il Ven 11 Set 2009 - 17:14

Carissimi Luca e Gavino, è sempre un piacere leggere i vostri interventi: grazie delle belle parole, sicuramente sincere.

Per Luca: avevo già letto e l'intervento che porta ad un miglioramento concreto e sostanziale è appunto l'alimentazione a batteria. Infatti la fenice 20 ha il vantaggio di avere l'alimentazione esterna e l'ulteriore vantaggio della tensione a 12 V. Poichè, giusto per riprendere le tue parole, quando una mediocre alimentazione viene "spinta" tende a "sedersi", mentre una buona no, ma ha pur sempre il problema dei condensatori, che la rendono comunque meno stabile di un accumulatore (che, come tale, costituisce l'alimentazione ideale). In tal modo si elimina completamente (torno ad usare le tue parole) la presenza di fenomeni che possano influenzare le capacità dinamiche della scheda, ossia, detto in modo semplice, si sfruttano appieno le potenzialità del chip stesso.
Tale indubbio vantaggio elettrico (qualunque buon tecnico o progettista lo può confermare) si traduce (all'ascolto) in una maggior musicalità e dolcezza, facendo dimenticare l'elettronica e liberando la musica (e con essa le emozioni).
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  mikelealfa il Ven 11 Set 2009 - 17:38

quello che non capisco Andrea è perchè te la prendi così tanto ("DURO COLPO ALLA MIA REPUTAZIONE.." mi sembra un po' esagerato Smile )
si sta discutendo e dovresti accettare che alcuni non la pensano come te e non condividano il tuo modo di pensare.

il fatto è: sembra che tu consideri obbligatorio portare sempre una fonte e/o una citazione prima di dire qualcosa.. io penso che possiamo usare anche la nostra intelligenza!! Surprised

e quando Lucio ti dice :
"Caro Andrea,
che il bass-reflex non sia una "soluzione" per l'HiFi allo stato puro, come lo chiami tu, è un'altra affermazione bella forte che, di nuovo, non mi sento di avvalorare. Se fosse vero tutti i diffusori price-no-object (senza limiti di prezzo, cioè) sarebbero delle porcherie perché, pur potendo usare il meglio del meglio, si ostinano a ricorrere al bass-reflex. Scusami ma, no, non è così che stanno le cose. Quest'idea delle Tavole della Legge dell'HiFi la trovo ridicola, fuorviante e pericolosa. Ce ne vogliamo liberare una volta per tutte? La settimana scorsa era la controreazione si/no, l'altra ancora erano valvole contro transistor oggi pneumatica contro reflex. Non esistono "verità" assolute, esistono soluzioni tecniche che hanno pro e contro e che si adattano meglio (o peggio) alle situazioni reali"

sai perchè condivido la sua opinione? non perchè si chiama Lucio Cadeddu ma perchè il suo ragionamento ha una logica disarmante!! Oki
quindi non deve citare nessuno per dirti che non è come pensi tu.. o interpellare qualche "tecnico aerospaziale" ( Laughing ), ma usa solo il suo cervello e la sua intelligenza per moderare certe affermazioni che sanno di assolutismo e di cui un approccio scientifico non può farsi portatore.Glasses

Per esempio..
io ho il Virtue.. per me è una bomba!! e ti porterei mille altre spiegazioni per dirti che il migliore ampli del mondo rapporto qualità prezzo. Ma quanto posso essere davvero sicuro che sia così Mmm La conoscenza umana è infinitamente più grande di ogni singolo sapere del singolo uomo, quindi questo mi fa pensare che sarà impossibile nella mia vita poter conoscere tutto il conoscibile, a tal punto che affermazioni e giudizi sui prodotti dell'uomo dovranno necessariamente essere limitate a quella che è la mia conoscenza del sapere umano.

Quel "giochino" di logica aristotelica che dice..

io ho visto solo cigni bianchi=tutti i cigni sono bianchi=il cigno è un animale bianco Mmm

io ho visto solo cigni bianchi=il cigno è un animale di colore bianco.. almeno fino a che non ne vedo uno nero Smile

questo è un approccio diciamo "empirista" che forse nell' HiFi può essere condiviso.

Qualcuno non lo condivide? bene, l'importante che sappia accettare delle persone che la pensano diversamente ed argomentano tale diversità di pensiero.

forse siamo un "pelino" OT...Punishment


Hello
avatar
mikelealfa
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.02.09
Numero di messaggi : 321
Località : urbino
Occupazione/Hobby : psicologo/sport, musica, chitarra elettrica
Provincia (Città) : a volte nero..a volte rosso
Impianto : -Amplificatore: VIRTUE.ONE
-Diffusori: JBL CONTROL MONITOR 4301B su stand Rattaman
-Sorgente:lettore dvd MARANTZ
-Cavi: segnale TASKER potenza TNT FFRC autocostruiti
-Tavolino portaelettroniche: TNT FLEXY

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  pallapippo il Ven 11 Set 2009 - 17:55

@Andrea Gianelli ha scritto:Per Luca: avevo già letto e l'intervento che porta ad un miglioramento concreto e sostanziale è appunto l'alimentazione a batteria....Poichè, giusto per riprendere le tue parole, quando una mediocre alimentazione viene "spinta" tende a "sedersi", mentre una buona no, ma ha pur sempre il problema dei condensatori, che la rendono comunque meno stabile di un accumulatore (che, come tale, costituisce l'alimentazione ideale). In tal modo si elimina completamente (torno ad usare le tue parole) la presenza di fenomeni che possano influenzare le capacità dinamiche della scheda, ossia, detto in modo semplice, si sfruttano appieno le potenzialità del chip stesso....
Tale indubbio vantaggio elettrico (qualunque buon tecnico o progettista lo può confermare) si traduce (all'ascolto) in una maggior musicalità e dolcezza, facendo dimenticare l'elettronica e liberando la musica (e con essa le emozioni).
Andrea, in questo caso IMHO l'alimentazione a batteria (che, ricordo di aver già detto, è un ottimo sistema d'alimentazione, forse il migliore?) c'entra il giusto.

Con l'oscilloscopio è stato verificato che sui picchi di assorbimento la tensione all'uscita del condensatore tank presente sulla Fenice calava... il che, mi è stato detto, era probabile indicatore che detto condensatore non era sufficientemente grosso, o non sufficientemente veloce. Basta la sostituzione di detto condensatore con uno con maggior capacità e più veloce (e si sta parlando di un tweak da un euro?) e le capacità dinamiche del TA2024 possono esprimersi meglio.

L'influenza della tipologia dei condensatori di ingresso (sia con la misurazione strumentale/oggettiva, che con l'esperienza uditiva/soggettiva) è un altro fatto che in tanti abbiamo constatato.

Ma ci sono qui amici/guru ben più qualificati di me che ti possono spiegare sicuramente meglio la cosa (se vogliono).

Hello
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5277
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; cavo usb: Audioquest Cinnamon;dac: SMSL M7;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.


cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor";
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.

distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  porfido il Ven 11 Set 2009 - 21:06

@mikelealfa ha scritto:

io ho visto solo cigni bianchi=il cigno è un animale di colore bianco.. almeno fino a che non ne vedo uno nero Smile

questo è un approccio diciamo "empirista" che forse nell' HiFi può essere condiviso.

Qualcuno non lo condivide? bene, l'importante che sappia accettare delle persone che la pensano diversamente ed argomentano tale diversità di pensiero.

forse siamo un "pelino" OT...Punishment


Hello

Quoto assolutamente....
Senza relativismo si rischia di avvicinarsi ai supponenti "guru" che tanto spesso impestano le nostre esistenze....
Nell'hi-fi, nella religione, nella politica....
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  merkutio il Ven 9 Ott 2009 - 15:54

visto che è stato citato il topping mkII basato sul 2024 vi propongo questi 2:

topping tp-40
http://cgi.ebay.it/Perfect-Class-T-Amplifier-Tripath-TA2024-AC220V-Version_W0QQitemZ290355983199QQcmdZViewItemQQptZLH_DefaultDomain_0?hash=item439a90b35f&_trksid=p3911.c0.m14


topping ta2021
http://cgi.ebay.it/Topping-Headphone-Amplifier-T-Amp-TA2021-TP21-25W-25W_W0QQitemZ290357007477QQcmdZViewItemQQptZUK_AudioTVElectronics_HomeAudioHiFi_Amplifiers?hash=item439aa05475&_trksid=p3286.m63.l1177

per caso qualcuno è riuscito ad ascoltarli?
sembrerebbero molto interessanti
avatar
merkutio
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 05.05.09
Numero di messaggi : 1674
Località : Bologna
Impianto : Low cost

Torna in alto Andare in basso

Re: Le fenice 20 sono tutte uguali?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum