T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Marantz PM6006 da Amazon UK (Home AV Direct)
Oggi alle 2:14 Da GP9

» Acid Jazz
Oggi alle 1:35 Da giucam61

» l'audiofilo chi e' secondo voi?
Oggi alle 1:26 Da giucam61

» Quali sono i dischi da avere di Petrucciani?
Ieri alle 23:31 Da lello64

» Steely Dan
Ieri alle 23:30 Da lello64

» The Yellowjackets
Ieri alle 22:51 Da andy65

» Spyro Gyra
Ieri alle 22:48 Da andy65

» Nuovo Douk Dac
Ieri alle 22:38 Da Zio

» Arcam FMJ A19
Ieri alle 22:35 Da dinamanu

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Ieri alle 22:15 Da giucam61

» il dubbio...
Ieri alle 22:10 Da dinamanu

» Consiglio preamplificatore lesahifi
Ieri alle 22:06 Da dinamanu

» Quali dischi di Pat Metheny?
Ieri alle 21:53 Da andy65

» Miles Davis: Live at Montreux (1991)
Ieri alle 21:47 Da andy65

» Puro e sano Rock blues
Ieri alle 21:34 Da andy65

» Roberto Ciotti
Ieri alle 21:26 Da andy65

» Film e documentari sul Blues
Ieri alle 21:15 Da andy65

» Robert Johnson
Ieri alle 21:08 Da andy65

»  the bluesman Pinetop Perkin
Ieri alle 21:00 Da andy65

» tom scott
Ieri alle 20:52 Da andy65

» Pat Metheny Group - We live here
Ieri alle 20:47 Da andy65

» bill evans trio 64
Ieri alle 20:39 Da andy65

» Michel Petrucciani, Stéphane Grappelli - Flamingo
Ieri alle 20:36 Da andy65

» Rotel Ra 12 alla fine l'ho preso...
Ieri alle 20:10 Da dieggs

» Bill Evans - The Complete Village Vanguard Recordings, 1961 [Box set]
Ieri alle 19:25 Da andy65

» [Risolto]Vendo Davis Acoustic Maya
Ieri alle 19:24 Da wolfman

» Behringer EP 2500 e Behringer A500
Ieri alle 18:27 Da Collins

» Problema impianto hi fi
Ieri alle 17:01 Da dinamanu

» Consiglio (conferma?) Nuovo Impianto (Budget 400 euro )
Ieri alle 14:29 Da CappaMatto

» Jazz al femminile...
Ieri alle 14:24 Da Albert^ONE

Statistiche
Abbiamo 11029 membri registrati
L'ultimo utente registrato è angelo alvarenz

I nostri membri hanno inviato un totale di 795210 messaggi in 51569 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
andy65
 
giucam61
 
lello64
 
nerone
 
Nadir81
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
Peppe Guercia
 
wolfman
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15477)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9180)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 42 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 40 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

GP9, poldo

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Il potenziometro definitivo

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  Telstar il Lun 7 Dic 2009 - 16:17

Tfan ha scritto:entrambi sono ladder, solo che uno usa componenti smd e l'altro a discreti (dale), non so che significa tdi tipo shunt

Shunt is similar to ladder but has a 1 fixed input resistor per channel (best quality). For me it sounds better than ladder.

+ 20$ per i contatti in oro.

Lo prendo a gennaio.
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1691
Località : Milano
Provincia (Città) : Incerto
Impianto : Living:
Fanless PC > Infrasonic Quartet > MSB MVC > Firstwatt F3 + Classé CAP-100
Open baffle 2 vie attive con Beyma e Hemp | Software XO | cavi vari Siltech, DNM, autocostruiti |
Studio:
W7 PC > emu 1212m (Amanero USB work in progress) > audio-gd DAC19DSP > CK2III con finali Rohm > AT W1000X |

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  MaurArte il Lun 7 Dic 2009 - 16:47

Appena arrivato il potenziometro come quello del sor Piero.
E' un'opera d'arte. Mi dispiace quasi metterlo in un case chiuso...
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7275
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  Silver Black il Lun 7 Dic 2009 - 16:58

MaurArte ha scritto:Appena arrivato il potenziometro come quello del sor Piero.
E' un'opera d'arte. Mi dispiace quasi metterlo in un case chiuso...

Fotografalo e fanne un poster in A1 da attaccare al muro! Magari lo metti in vendita qui nel mercatino! Laughing

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15477
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  piero7 il Lun 7 Dic 2009 - 17:53

MaurArte ha scritto:Appena arrivato il potenziometro come quello del sor Piero.
E' un'opera d'arte. Mi dispiace quasi metterlo in un case chiuso...

effettivamente dovrebbe stare in un case trasparente per quanto è bello e massiccio! Laughing
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  Drakan il Sab 19 Dic 2009 - 14:59

e di questo che pensate

http://www.khozmo.com/images/2dale.jpg

si può mettere esposto in salone


byeee giuseppe
avatar
Drakan
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 16.12.09
Numero di messaggi : 118
Località : Catania
Occupazione/Hobby : Professionista
Provincia (Città) : molto variabile
Impianto : vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  Telstar il Sab 19 Dic 2009 - 15:11

Drakan ha scritto:e di questo che pensate
http://www.khozmo.com/images/2dale.jpg

si può mettere esposto in salone

E' quello che prendero io tra due settimane (versione shunt, con vishay e contatti dorati).

Secondo il costruttore (molto gentile), la versione shunt è quella che suona meglio, perché il segnale passa attraverso una sola resistenza. Se uno non fa migliaia di cambi di volume, sono daccordo con lui. A me serve solo per bilanciare il guadagno con gli altri ampli.

Se farò il case in plexiglass stile ASR emitter, sarà visibile Very Happy
Se cmq volete delle foto dell'attenuatore ve le faccio.
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1691
Località : Milano
Provincia (Città) : Incerto
Impianto : Living:
Fanless PC > Infrasonic Quartet > MSB MVC > Firstwatt F3 + Classé CAP-100
Open baffle 2 vie attive con Beyma e Hemp | Software XO | cavi vari Siltech, DNM, autocostruiti |
Studio:
W7 PC > emu 1212m (Amanero USB work in progress) > audio-gd DAC19DSP > CK2III con finali Rohm > AT W1000X |

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  Drakan il Sab 19 Dic 2009 - 15:23

falle falle così gode l'occhio visto che a distanza non può l'orecchio Sad


byeee giuseppe
avatar
Drakan
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 16.12.09
Numero di messaggi : 118
Località : Catania
Occupazione/Hobby : Professionista
Provincia (Città) : molto variabile
Impianto : vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  sasachess il Sab 19 Dic 2009 - 20:03

Telstar ha scritto:
Drakan ha scritto:e di questo che pensate
http://www.khozmo.com/images/2dale.jpg

si può mettere esposto in salone

E' quello che prendero io tra due settimane (versione shunt, con vishay e contatti dorati).

Secondo il costruttore (molto gentile), la versione shunt è quella che suona meglio, perché il segnale passa attraverso una sola resistenza. Se uno non fa migliaia di cambi di volume, sono daccordo con lui. A me serve solo per bilanciare il guadagno con gli altri ampli.

Se farò il case in plexiglass stile ASR emitter, sarà visibile Very Happy
Se cmq volete delle foto dell'attenuatore ve le faccio.

Proprio ben fatti questi potenziometri!
Ma questo nuovo modello, è sigillato come il precedente oppure no?
Dal punto di vista del funzionamento, in cosa differiscono i due modelli ladder VS shunt?
avatar
sasachess
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.09
Numero di messaggi : 1214
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Consulente informatico
Provincia (Città) : Mah, non saprei definirlo
Impianto : Panta rei


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  Drakan il Sab 19 Dic 2009 - 20:11

la differenza sta scritta qualche post su

Telstar ha scritto: Shunt is similar to ladder but has a 1 fixed input resistor per channel (best quality). For me it sounds better than ladder

byeee giuseppe
avatar
Drakan
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 16.12.09
Numero di messaggi : 118
Località : Catania
Occupazione/Hobby : Professionista
Provincia (Città) : molto variabile
Impianto : vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  Felfra il Lun 21 Dic 2009 - 21:02

Me ne sono appena presi due, così vediamo un po' come sono l'uno rispetto all'altro. Uno magari lo monto nel mio pre Agi 511, dal quale mi ero sempre ben guardato dallo smontare il potenziometro al carbone di serie (vintage ma otttttimo!). Forse questo con le smd e contatti in argento è il primo che avrà l'onore di prendere il posto del venerato potenziometro originale.

Per l'altro ho preferito lo shunt al ladder: mi poacevano le Caddock e poi è molto più piccolo, in profondità è poco più di 4cm invece degli 8 del ladder...
avatar
Felfra
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.10.08
Numero di messaggi : 405
Località : Parma
Impianto : Vari e in continua evoluzione

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  Drakan il Lun 21 Dic 2009 - 22:06

lo prendero pure io, però ormai aspetto che passino le feste, non voglio che non trovi la strada per arrivare a casa Laughing Laughing


byeee giuseppe
avatar
Drakan
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 16.12.09
Numero di messaggi : 118
Località : Catania
Occupazione/Hobby : Professionista
Provincia (Città) : molto variabile
Impianto : vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  sonic63 il Dom 27 Dic 2009 - 10:54

sasachess ha scritto:
Telstar ha scritto:
Drakan ha scritto:e di questo che pensate
http://www.khozmo.com/images/2dale.jpg

si può mettere esposto in salone

E' quello che prendero io tra due settimane (versione shunt, con vishay e contatti dorati).

Secondo il costruttore (molto gentile), la versione shunt è quella che suona meglio, perché il segnale passa attraverso una sola resistenza. Se uno non fa migliaia di cambi di volume, sono daccordo con lui. A me serve solo per bilanciare il guadagno con gli altri ampli.

Se farò il case in plexiglass stile ASR emitter, sarà visibile Very Happy
Se cmq volete delle foto dell'attenuatore ve le faccio.

Proprio ben fatti questi potenziometri!
Ma questo nuovo modello, è sigillato come il precedente oppure no?
Dal punto di vista del funzionamento, in cosa differiscono i due modelli ladder VS shunt?

il potenziometro (però dovremmo chiamarlo attenuatore) ladder commuta due resistenze : 1 in serie al carico, l'altra verso massa, mantenendo costante l'impedenza dell'ingresso.
Lo shunt commuta 1 sola resistenza quella verso massa, la resistenza in serie è fissa.
Mi dispiace smentire il costruttore ma il segnale passa comunque attraverso due resistenze, infatti concettualmente nulla cambia rispetto ad un Ladder. I vantaggi però ci sono: la commutazione (cioè il contatto strisciante) è solo verso massa, mentre in serie al segnale la resistenza è fissa(vantaggio all'ascolto) 2° vantaggio : servono la metà +1 delle resistenze rispetto al Ladder. 3° vantaggio : la resistenza(1 sola) in serie al segnale di qualità stratosferica,quelle verso massa possono essere di qualità anche inferiore perchè attraversate da un'aliquota di segnale più bassa, soprattutto verso le basse attenuazioni.
Svantaggio : l'impedenza di ingresso non è costante, questo svantaggio va da inaccettabile a ininfluente a seconda dei valori scelti per le resistenze e dell'impedenza di uscita della sorgente.
Gli attenuatori shunt sono usati da molti costruttori Top, il primo che mi viene in mente è CONVERGENT.
Considero lo shunt una soluzione molto valida, per il mio pre ne ho costruito uno a 30 posizioni che all'ascolto è trasparentissimo.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  Fabio il Dom 27 Dic 2009 - 11:25

Gran parte degli step attenuator non ladder in commercio non sono cablati come dici tu, le resistenze sono tutte in serie e l'attuatore "scorre" lungo la rete resistiva. Questo per poter essere dichiarati con un valore di resistenza univoco.
Uno step attenuator calcolato su un circuito specifico, di cui si conoscono le impedenze in gioco, invece può contemplare anche la soluzione che tu hai menzionato che, quando il circuito lo permette, evita anche un contatto in più rispetto alla configurazione ladder.
Dire che la resistenza verso massa non influenza il segnale è, per quanto la mia conoscenza di elettronica mi permette di pensare, sbagliato, il circuito a valle vede la resistenza equivalente in quei punti del circuito a monte, che è data, volendo trascurare l'impedenza della sorgente, dal parallelo delle due.
La cattiva qualità della resistenza verso massa influsce sul segnale allo stesso modo, in relazione al rapporto del valore delle due. Se questa genera del rumore lo si trova ai sui capi e quindi all'ingresso del circuito a valle.

Valgono le stesse considerazioni, fatte in questo forum, sui partitori di controreazione e relativi condensatori di blocco della continua.
Se questa mia convizione è sbagliata, vi sarei grato di farmi capire il perchè argomentandolo.
Non si finisce mai di imparare.
avatar
Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  sonic63 il Dom 27 Dic 2009 - 13:07

Fabio ha scritto:Gran parte degli step attenuator non ladder in commercio non sono cablati come dici tu, le resistenze sono tutte in serie e l'attuatore "scorre" lungo la rete resistiva. Questo per poter essere dichiarati con un valore di resistenza univoco.
Uno step attenuator calcolato su un circuito specifico, di cui si conoscono le impedenze in gioco, invece può contemplare anche la soluzione che tu hai menzionato che, quando il circuito lo permette, evita anche un contatto in più rispetto alla configurazione ladder.
Dire che la resistenza verso massa non influenza il segnale è, per quanto la mia conoscenza di elettronica mi permette di pensare, sbagliato, il circuito a valle vede la resistenza equivalente in quei punti del circuito a monte, che è data, volendo trascurare l'impedenza della sorgente, dal parallelo delle due.
La cattiva qualità della resistenza verso massa influsce sul segnale allo stesso modo, in relazione al rapporto del valore delle due. Se questa genera del rumore lo si trova ai sui capi e quindi all'ingresso del circuito a valle.

Valgono le stesse considerazioni, fatte in questo forum, sui partitori di controreazione e relativi condensatori di blocco della continua.
Se questa mia convizione è sbagliata, vi sarei grato di farmi capire il perchè argomentandolo.
Non si finisce mai di imparare.
Hai perfettamente ragione: gran parte (anzi praticamente tutti gli attenuatori in commercio) sono come li descrivi tu cioè seriali, poi ci sono i Ladder, poi ancora più ridotti di numero (l'unico che ho mai visto in vendita è quello del sito che ha aperto questo discorso) ci sono gli attenuatori shunt, non è indispensabile che sia calcolati caso per caso ma l'impedenza di uscita della sorgente deve essere molto bassa rispetto all'impedenza dell' attenuatore.
Hai ragione anche nel dire che la cattiva qualità della resistenza verso massa influenza il risultato sonoro, infatti io ho detto che quella in serie al segnale, che è una sola, può essere presa di qualità stratosferica le altre possono essere di qualità inferiore, ma inferiore a stratosferica non significa schifose!
Del resto l'aliquota di segnale che si richiude a massa è proporzionale al rapporto tra le due resistenze, quindi il problema è più sentito negli ascolti a bassissimo volume, tra le cause del rumore generato dalle resistenze una è la differenza di potenziale ai suoi capi(il rumore è direttamente proporzionale alla ddp) e in quel punto del circuito la ddp è veramente esigua.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  tag7000 il Dom 10 Gen 2010 - 9:42

sono molto simili a quelli utilizzati all'epoca da Luxman...giusto?

http://www.thevintageknob.org/LUXMAN/C10/C10.html

tag7000
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 22.12.09
Numero di messaggi : 63
Località : caserta
Impianto : ampli luxman LV122 -cd marantz SA7001+ MF x10d -Tannoy DMT15MkII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  piero7 il Dom 10 Gen 2010 - 13:08

tag7000 ha scritto:sono molto simili a quelli utilizzati all'epoca da Luxman...giusto?

http://www.thevintageknob.org/LUXMAN/C10/C10.html

dall'aspetto, sembra proprio di si

Il mio si è rotto, e finchè non mi arriva quello nuovo l'ho configurato come shunt utilizzando solo due delle quattro sezioni
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il potenziometro definitivo

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum