T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Marantz PM6006 da Amazon UK (Home AV Direct)
Oggi alle 3:13 Da Kha-Jinn

» Acid Jazz
Oggi alle 1:35 Da giucam61

» l'audiofilo chi e' secondo voi?
Oggi alle 1:26 Da giucam61

» Quali sono i dischi da avere di Petrucciani?
Ieri alle 23:31 Da lello64

» Steely Dan
Ieri alle 23:30 Da lello64

» The Yellowjackets
Ieri alle 22:51 Da andy65

» Spyro Gyra
Ieri alle 22:48 Da andy65

» Nuovo Douk Dac
Ieri alle 22:38 Da Zio

» Arcam FMJ A19
Ieri alle 22:35 Da dinamanu

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Ieri alle 22:15 Da giucam61

» il dubbio...
Ieri alle 22:10 Da dinamanu

» Consiglio preamplificatore lesahifi
Ieri alle 22:06 Da dinamanu

» Quali dischi di Pat Metheny?
Ieri alle 21:53 Da andy65

» Miles Davis: Live at Montreux (1991)
Ieri alle 21:47 Da andy65

» Puro e sano Rock blues
Ieri alle 21:34 Da andy65

» Roberto Ciotti
Ieri alle 21:26 Da andy65

» Film e documentari sul Blues
Ieri alle 21:15 Da andy65

» Robert Johnson
Ieri alle 21:08 Da andy65

»  the bluesman Pinetop Perkin
Ieri alle 21:00 Da andy65

» tom scott
Ieri alle 20:52 Da andy65

» Pat Metheny Group - We live here
Ieri alle 20:47 Da andy65

» bill evans trio 64
Ieri alle 20:39 Da andy65

» Michel Petrucciani, Stéphane Grappelli - Flamingo
Ieri alle 20:36 Da andy65

» Rotel Ra 12 alla fine l'ho preso...
Ieri alle 20:10 Da dieggs

» Bill Evans - The Complete Village Vanguard Recordings, 1961 [Box set]
Ieri alle 19:25 Da andy65

» [Risolto]Vendo Davis Acoustic Maya
Ieri alle 19:24 Da wolfman

» Behringer EP 2500 e Behringer A500
Ieri alle 18:27 Da Collins

» Problema impianto hi fi
Ieri alle 17:01 Da dinamanu

» Consiglio (conferma?) Nuovo Impianto (Budget 400 euro )
Ieri alle 14:29 Da CappaMatto

» Jazz al femminile...
Ieri alle 14:24 Da Albert^ONE

Statistiche
Abbiamo 11029 membri registrati
L'ultimo utente registrato è angelo alvarenz

I nostri membri hanno inviato un totale di 795211 messaggi in 51569 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
andy65
 
giucam61
 
lello64
 
nerone
 
Nadir81
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
Peppe Guercia
 
wolfman
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15477)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9180)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 27 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 26 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

valterneri

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Considerazione sull'impianto

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Considerazione sull'impianto

Messaggio  Giovanni_14 il Dom 17 Nov 2013 - 9:24

Buongiorno e buona domenica a tutti, a volte leggo  che alcune persone chiedono consigli su amplificazione e casse chiedendo se questo o quell'ampli o quei diffusori saranno adatti ad ascoltare il rock piuttosto che il jazz o la musica classica.
Ora, io credo, e posso dirlo con cognizione di causa: in un buon impianto puoi ascoltare qualsiasi tipo di musica da Orietta Berti Laughing  a Jimi Hendrix (piaciuto l'accostamento?) 
Per quanto mi riguarda voglio ringraziare pubblicamente l'amico Tfan Clap  per avermi fornito l'amplificazione, il suo splendido pre a valvole e il 3020 vanno da Dio.

Il vinile poi è estremamente rivelatore, prima di oggi, quando provavo a metter su un disco dei Rolling Stones, che ho sempre adorato, non riuscivo ad ascoltarlo, il suono era sgraziato, e imputavo la cosa all'incisione, mentre con il jazz non succedeva.(c'è di buono che ho imparato ad apprezzare il jazz)

Spero che questa mia considerazione torni utile a chi come me in passato, è alla ricerca del "nirvana" audiofilo.
Ciao.Hello
avatar
Giovanni_14
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 10.04.11
Numero di messaggi : 475
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Musica e Sport
Provincia (Città) : Sassari
Impianto : Sorgente Giradischi Clearaudio Bluemotion, testina ortofon 2mred ampli naim nait3 diffusori b&w matrix 1 2' serie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  adriano gaddari il Dom 17 Nov 2013 - 10:00

Giovanni_14 ha scritto:Buongiorno e buona domenica a tutti, a volte leggo  che alcune persone chiedono consigli su amplificazione e casse chiedendo se questo o quell'ampli o quei diffusori saranno adatti ad ascoltare il rock piuttosto che il jazz o la musica classica.
Ora, io credo, e posso dirlo con cognizione di causa: in un buon impianto puoi ascoltare qualsiasi tipo di musica da Orietta Berti Laughing  a Jimi Hendrix (piaciuto l'accostamento?) 

Ciao.Hello
concordo in toto Ok

adriano gaddari
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 27.08.11
Numero di messaggi : 1249
Località : nuoro
Occupazione/Hobby : artigiano del vetro
Provincia (Città) : trasparente
Impianto : ANALOGICO -lenco l 78 se con plinto in vetro stratificato (avatar )-stanton 681 EE-goldring 2100
phono -- Graham Slee Amp 2 se
DIGITALE -- marantz cd 75II -macbook con audirvana - m2tech
hiface two - beresford bushmaster mk II alimentato zetagi
PRE--music first audio classic -- Itube di Ifi Audio FINALI--mono hypex ucd 180 hxl
DIFFUSORI--Dipole glass by Gaddari , prog R39 Audiojam2 modificato
ALIMENTAZIONE-furutek ( linea dedicata + ciabatta autocostruita )-- SEGNALE- saec - monster cable - Van Den Hul- Ramm Elite- Rj 142 POTENZA- tellurium blue
CUFFIE-- akg q 701

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  LakyV il Dom 17 Nov 2013 - 10:20

Dissento..
Non sono d'accordo, non è semplice mettere su un impianto "atto" a suonare bene con ogni genere musicale.
Ogni diffusore ha una propria e distinta timbrica ( anima direi) e non è detto che riesca a tirar fuori il meglio da ogni genere musicale, senza entrare nell'ambito delle incisioni, che per ogni genere sono indiscutibilmente diverse, alla lunga, prima o poi ci si rende conto che determinati generi richiedono determinati diffusori con caratteristiche ben precise.
Certo, tutti i diffusori e tutti gli impianti sono in grado di far suonare e riprodurre la "musica" ma in che modo lo fanno ???
avete mai provato ad ascoltare un per organi con delle opera quinta ?? Tanta roba, ora... Provate ad ascoltarci un qualsiasi album dei Led Zeppeling o degli AC/DC .... E poi mi dite Sick Sick 
Che si riesca a trovare una buona quadra, ok, ma che un impianto sia a 360gradi..... e' difficile 👍👍
avatar
LakyV
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.06.12
Numero di messaggi : 2537
Località : San Benigno C.
Occupazione/Hobby : Cuoco per diletto!!!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Sorgenti:Cambridge 650C
Panasonic DVD/CD S42
PC HP-650 Intel core I3
Trasp: Hi-Face 1
DAC : Xindak DAC 5
DAC : SMSL TDA1543
Pre : Sonus Minus ( MOD. BY AAAVT )
Finale : TA 2022 ( work in progress)
Integrato ibrido TA2022 (BTL) 150watt ( BY Roberto Stella)
SMSL TA2020
diffusori: XTZ99.38
Potenza: QED-Anniversary
TNT Star (autocostruiti)
CAT5 (autocostruiti)
G&bl In Argento.
Segnale:
Cambridge S500
Siemens (autocos.semibil.)
Mogami 2534 (by Pirpabass)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  Giovanni_14 il Dom 17 Nov 2013 - 10:22

adriano gaddari ha scritto:
Giovanni_14 ha scritto:Buongiorno e buona domenica a tutti, a volte leggo  che alcune persone chiedono consigli su amplificazione e casse chiedendo se questo o quell'ampli o quei diffusori saranno adatti ad ascoltare il rock piuttosto che il jazz o la musica classica.
Ora, io credo, e posso dirlo con cognizione di causa: in un buon impianto puoi ascoltare qualsiasi tipo di musica da Orietta Berti Laughing  a Jimi Hendrix (piaciuto l'accostamento?) 

Ciao.Hello
concordo in toto Ok
Grazie Adrià, un giorno o l'altro, visto che in Sardegna noi audiofili siamo mosche bianche, dovremmo incontrarci, giusto per bere un caffè e confrontare le nostre esperienze... (preferisci il mirto? e mirto sia!)Laughing
avatar
Giovanni_14
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 10.04.11
Numero di messaggi : 475
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Musica e Sport
Provincia (Città) : Sassari
Impianto : Sorgente Giradischi Clearaudio Bluemotion, testina ortofon 2mred ampli naim nait3 diffusori b&w matrix 1 2' serie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  Giovanni_14 il Dom 17 Nov 2013 - 10:34

LakyV ha scritto:Dissento..
Non sono d'accordo, non è semplice mettere su un impianto "atto" a suonare bene con ogni genere musicale.
Ogni diffusore ha una propria e distinta timbrica ( anima direi) e non è detto che riesca a tirar fuori il meglio da ogni genere musicale, senza entrare nell'ambito delle incisioni, che per ogni genere sono indiscutibilmente diverse, alla lunga, prima o poi ci si rende conto che determinati generi richiedono determinati diffusori con caratteristiche ben precise.
Certo, tutti i diffusori e tutti gli impianti sono in grado di far suonare e riprodurre la "musica" ma in che modo lo fanno ???
avete mai provato ad ascoltare un per organi  con delle opera quinta ?? Tanta roba, ora... Provate ad ascoltarci un qualsiasi album dei Led Zeppeling o degli AC/DC .... E poi mi dite Sick Sick 
Che si riesca a trovare una buona quadra, ok, ma che un impianto sia a 360gradi..... e' difficile 👍👍
Ciao, forse mi sono espresso male, cmq ho detto un buon impianto,  non ho la presunzione di avere il miglior impianto, semplicemente mi trovo ad avere una configurazione che mi rende moolto gradevole l'ascolto di qualsiasi genere (tra i miei preferiti), perciò ritengo che sia un ottimo punto di partenza, non certamente di arrivo.
Grazie comunque della considerazione.Oki
avatar
Giovanni_14
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 10.04.11
Numero di messaggi : 475
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Musica e Sport
Provincia (Città) : Sassari
Impianto : Sorgente Giradischi Clearaudio Bluemotion, testina ortofon 2mred ampli naim nait3 diffusori b&w matrix 1 2' serie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  lucasaudio il Dom 17 Nov 2013 - 10:37

Credo che sia un argomento delicato,
ed è difficile scindere quelli che sono i propri gusti con la reale percezioni del suono.
Concordo con @LakyV quando parla dell'anima distinta di ogni diffusore, d'altro canto non posso contraddire @Giovanni_14 quando afferma che il suo impianto lo soddisfa con ogni genere ed ascolto.

Come al solito siamo al bivio tra percezione e realtà, supponendo che il "mio" impianto suonerà bene solo quando lo dirò "io" e magari lo farà con ogni genere musicale, perché in ogni ascolto adorerò quella caratteristica che il "mio" impianto metterà in risalto. Una volta raggiunto tale situazione raggiungerò la pace dei sensi.

Cavolo mi sono svegliato troppo serio !!!! Orrified 
avatar
lucasaudio
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.04.12
Numero di messaggi : 1329
Località : Ferrara - Bologna
Provincia (Città) : Ferrara
Impianto : IL MIO IMPIANTO
Spoiler:


Diffusori
-Kef LS50

Amplificatori:
-Advance Acoustic MAP 305II
-Sonic Impact T-amp 2024
-TPA 3116

Preamplificatore / Dac:
-Advance Acoustic MPP 505

Dac Usb
-HiFimeDIY Sabre USB DAC

Sorgente digitale:
-HTPC + Seven + Foobar2000 + Hiface 1
-Denon DVD 2900

Sorgenti Analogiche:
-Pro-Ject RPM 1 + Sumiko Oyster

Cavi Di Potenza:
-Monster Cable XP-HP
-Sommer Cable Meridian SP240

Cavi Di Segnale Analogico:
-Nordost Blue Heaven Interconnect Flatline Cable
-Tasker C128 Diy
-Klotz AC 110
-Mogami W2534

Cavi Di Segnale Digitale:
-Wireworld Ultraviolet USB
-Mogami W2964,
-TF1 RCA 75 Ohm


Cavi Di Alimentazione:
-Power Cord DIY "Rainbow"
-Power Cord DIY "Storm"
-Power Cord DIY "Hurricane"





Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  Giovanni_14 il Dom 17 Nov 2013 - 10:45

lucasaudio ha scritto:Credo che sia un argomento delicato,
ed è difficile scindere quelli che sono i propri gusti con la reale percezioni del suono.
Concordo con @LakyV quando parla dell'anima distinta di ogni diffusore, d'altro canto non posso contraddire @Giovanni_14 quando afferma che il suo impianto lo soddisfa con ogni genere ed ascolto.

Come al solito siamo al bivio tra percezione e realtà, supponendo che  il "mio" impianto suonerà bene solo quando lo dirò "io" e magari lo farà con ogni genere musicale, perché in ogni ascolto adorerò quella caratteristica che il "mio" impianto metterà in risalto. Una volta raggiunto tale situazione raggiungerò la pace dei sensi.

Cavolo mi sono svegliato troppo serio !!!! Orrified 
Rimettiti a nanna e risvegliati.Hehe Hehe Hehe 
Buona interpretazione del mio pensiero.Clap
avatar
Giovanni_14
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 10.04.11
Numero di messaggi : 475
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Musica e Sport
Provincia (Città) : Sassari
Impianto : Sorgente Giradischi Clearaudio Bluemotion, testina ortofon 2mred ampli naim nait3 diffusori b&w matrix 1 2' serie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  adriano gaddari il Dom 17 Nov 2013 - 11:03

Le opera quinta se suonano bene un concerto d'organo , suonano bene anche i led zeppelin , e viceversa .
Stà nella capacità dell'impianto in generale , nessun componente escluso , riprodurre fedelmente determinate frequenze e, nell'ambiente nel non mortificarle ,senza distinguerle dal genere musicale .
poi nella musica moderna ci stà anche che un organo sia utilizzato da un gruppo rock o jazz e una batteria in un concerto classico.l'impianto non sà distinguere i generi , ma sà essere più o meno coerente alle registrazioni . si tende inoltre a scaricare gran parte delle responsabilità ai diffusori , e in parte la hanno insieme all'ambiente , dimenticando quanto tanto influisce la qualità della sorgente come  nel caso del vinile , dove solo il plinto di un pur buon giradischi può " aprire " o viceversa " inscatolare " un concerto d'organo.Very Happy Ok

adriano gaddari
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 27.08.11
Numero di messaggi : 1249
Località : nuoro
Occupazione/Hobby : artigiano del vetro
Provincia (Città) : trasparente
Impianto : ANALOGICO -lenco l 78 se con plinto in vetro stratificato (avatar )-stanton 681 EE-goldring 2100
phono -- Graham Slee Amp 2 se
DIGITALE -- marantz cd 75II -macbook con audirvana - m2tech
hiface two - beresford bushmaster mk II alimentato zetagi
PRE--music first audio classic -- Itube di Ifi Audio FINALI--mono hypex ucd 180 hxl
DIFFUSORI--Dipole glass by Gaddari , prog R39 Audiojam2 modificato
ALIMENTAZIONE-furutek ( linea dedicata + ciabatta autocostruita )-- SEGNALE- saec - monster cable - Van Den Hul- Ramm Elite- Rj 142 POTENZA- tellurium blue
CUFFIE-- akg q 701

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  sonic63 il Dom 17 Nov 2013 - 11:57

Se un'impianto suona bene...suona bene con tutto (tranne, naturalmente, le cattive incisioni).
La Palisse
Hello 

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  adriano gaddari il Dom 17 Nov 2013 - 12:19

[/quote]Grazie Adrià, un giorno o l'altro, visto che in Sardegna noi audiofili siamo mosche bianche, dovremmo incontrarci, giusto per bere un caffè e confrontare le nostre esperienze... (preferisci il mirto? e mirto sia!)Laughing[/quote]


quel giornò sarà di immenso piacere per me Giovà.
qui a nuoro ci contiamo sul palmo di una mano , e la voglia di condivisione è davvero tanta , sopratutto con quelli vicini di età , che hanno condiviso più o meno le mie stesse esperienze musicali .
mi piacerebbe tanto fare un piccolo raduno tforum isolano per scambiarCi conoscenze  e
opinioni con la compagnia di un buon bicchiere di vino e tanta buona musica.
se Vuoi radunare audiofili , non troppo estremisti però Laughing , ho anche la location adatta
senza limiti alcuni .
a presto🆗  Hello

adriano gaddari
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 27.08.11
Numero di messaggi : 1249
Località : nuoro
Occupazione/Hobby : artigiano del vetro
Provincia (Città) : trasparente
Impianto : ANALOGICO -lenco l 78 se con plinto in vetro stratificato (avatar )-stanton 681 EE-goldring 2100
phono -- Graham Slee Amp 2 se
DIGITALE -- marantz cd 75II -macbook con audirvana - m2tech
hiface two - beresford bushmaster mk II alimentato zetagi
PRE--music first audio classic -- Itube di Ifi Audio FINALI--mono hypex ucd 180 hxl
DIFFUSORI--Dipole glass by Gaddari , prog R39 Audiojam2 modificato
ALIMENTAZIONE-furutek ( linea dedicata + ciabatta autocostruita )-- SEGNALE- saec - monster cable - Van Den Hul- Ramm Elite- Rj 142 POTENZA- tellurium blue
CUFFIE-- akg q 701

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  LakyV il Dom 17 Nov 2013 - 13:02

Giovanni_14 ha scritto:
LakyV ha scritto:Dissento..
Non sono d'accordo, non è semplice mettere su un impianto "atto" a suonare bene con ogni genere musicale.
Ogni diffusore ha una propria e distinta timbrica ( anima direi) e non è detto che riesca a tirar fuori il meglio da ogni genere musicale, senza entrare nell'ambito delle incisioni, che per ogni genere sono indiscutibilmente diverse, alla lunga, prima o poi ci si rende conto che determinati generi richiedono determinati diffusori con caratteristiche ben precise.
Certo, tutti i diffusori e tutti gli impianti sono in grado di far suonare e riprodurre la "musica" ma in che modo lo fanno ???
avete mai provato ad ascoltare un per organi  con delle opera quinta ?? Tanta roba, ora... Provate ad ascoltarci un qualsiasi album dei Led Zeppeling o degli AC/DC .... E poi mi dite Sick Sick 
Che si riesca a trovare una buona quadra, ok, ma che un impianto sia a 360gradi..... e' difficile 👍👍
Ciao, forse mi sono espresso male, cmq ho detto un buon impianto,  non ho la presunzione di avere il miglior impianto, semplicemente mi trovo ad avere una configurazione che mi rende moolto gradevole l'ascolto di qualsiasi genere (tra i miei preferiti), perciò ritengo che sia un ottimo punto di partenza, non certamente di arrivo.
Grazie comunque della considerazione.Oki
Se parliamo del "proprio" impianto e di quelle che sono le soddisfazioni che questo riesce a regalarci in tutti o quasi i generi musicali.. e un discorso, ma se andiamo ad approfondire le caratteristiche che diversi "buoni" impianti hanno, ne uscirà certamente che ognuno di loro, gioco forza, avendo caratteristiche diverse, andrà meglio con determinati generi piuttosto che con altri, proprio in virtù dei differenti componenti che formano l'impianto stesso.
Ho fatto l'esempio delle opera quinta, ma c'è ne sono tanti altri, e' tutto dipendente da un insieme di fattori che possono essere assolutamente diversi da caso a caso.
L'ambiente con i diffusori in primis, le elettroniche con suoni e dinamiche costruttive differenti, nonché dalla potenza e dalla corrente che riescono a fornire, dalla qualità della sorgente e dalla registrazione stessa ( anche questa fa parte di questo meraviglioso mondo, diamogli la giusta considerazione)
Da non dimenticare quella che è la gioia e il dolore per molti impianti... la dinamica, un impianto messo su in modo corretto, può avere un ottima musicalità con buona struttura e con una splendida ricostruzione della scena sonora, magari però può peccare sul lato dinamico, se si usano ampli Valvolari associati a diffusori non propriamente sensibili e facili da pilotare, si possono comunque avere ottimi risultati, pagando dazio però sul fattore "dinamico" pensate che un impianto del genere non sia un buon impianto.... io credo che lo sia, ma dal momento che determinati brani richiedono ciò che l'impianto non riesce a darci a buoni livelli, ecco che ci potrebbe trovare con la coperta corta.
Resto dell'idea che anche un buon impianto possa avere delle carenze, assolutamente accettabili, con determinati generi e non mi sento di dire che un impianto così non sia un buon impianto.... Oki 
Ps: ottimo 3D... Clap Clap Clap 
avatar
LakyV
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.06.12
Numero di messaggi : 2537
Località : San Benigno C.
Occupazione/Hobby : Cuoco per diletto!!!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Sorgenti:Cambridge 650C
Panasonic DVD/CD S42
PC HP-650 Intel core I3
Trasp: Hi-Face 1
DAC : Xindak DAC 5
DAC : SMSL TDA1543
Pre : Sonus Minus ( MOD. BY AAAVT )
Finale : TA 2022 ( work in progress)
Integrato ibrido TA2022 (BTL) 150watt ( BY Roberto Stella)
SMSL TA2020
diffusori: XTZ99.38
Potenza: QED-Anniversary
TNT Star (autocostruiti)
CAT5 (autocostruiti)
G&bl In Argento.
Segnale:
Cambridge S500
Siemens (autocos.semibil.)
Mogami 2534 (by Pirpabass)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  Giovanni_14 il Dom 17 Nov 2013 - 13:36

Grazie Adrià, un giorno o l'altro, visto che in Sardegna noi audiofili siamo mosche bianche, dovremmo incontrarci, giusto per bere un caffè e confrontare le nostre esperienze... (preferisci il mirto? e mirto sia!)Laughing[/quote]
quel giornò sarà di immenso piacere per me Giovà.
qui a nuoro ci contiamo sul palmo di una mano , e la voglia di condivisione è davvero tanta , sopratutto con quelli vicini di età , che hanno condiviso più o meno le mie stesse esperienze musicali .
mi piacerebbe tanto fare un piccolo raduno tforum isolano per scambiarCi conoscenze  e
opinioni con la compagnia di un buon bicchiere di vino e tanta buona musica.
se Vuoi radunare audiofili , non troppo estremisti però Laughing , ho anche la location adatta
senza limiti alcuni .
a presto🆗  Hello[/quote]

WOW! Grazie, grazie mille, mi piacerebbe davvero tanto, se stabilisci la data (magari una domenica, io verrei con 3 o 4 amici e qualche componente da testare assieme, naturalmente ci riserviamo di portare vivande varie.... So in love
avatar
Giovanni_14
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 10.04.11
Numero di messaggi : 475
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Musica e Sport
Provincia (Città) : Sassari
Impianto : Sorgente Giradischi Clearaudio Bluemotion, testina ortofon 2mred ampli naim nait3 diffusori b&w matrix 1 2' serie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  adriano gaddari il Dom 17 Nov 2013 - 14:43

LakyV ha scritto:
Giovanni_14 ha scritto:Ciao, forse mi sono espresso male, cmq ho detto un buon impianto,  non ho la presunzione di avere il miglior impianto, semplicemente mi trovo ad avere una configurazione che mi rende moolto gradevole l'ascolto di qualsiasi genere (tra i miei preferiti), perciò ritengo che sia un ottimo punto di partenza, non certamente di arrivo.
Grazie comunque della considerazione.Oki
Se parliamo del "proprio" impianto e di quelle che sono le soddisfazioni che questo riesce a regalarci in tutti o quasi i generi musicali.. e un discorso, ma se andiamo ad approfondire le caratteristiche che diversi "buoni" impianti hanno, ne uscirà certamente che ognuno di loro, gioco forza, avendo caratteristiche diverse, andrà meglio con determinati generi piuttosto che con altri, proprio in virtù dei differenti componenti che formano l'impianto stesso.
Ho fatto l'esempio delle opera quinta, ma c'è ne sono tanti altri, e' tutto dipendente da un insieme di fattori che possono essere assolutamente diversi da caso a caso.
L'ambiente con i diffusori in primis, le elettroniche con suoni e dinamiche costruttive differenti, nonché dalla potenza e dalla corrente che riescono a fornire, dalla qualità della sorgente e dalla registrazione stessa ( anche questa fa parte di questo meraviglioso mondo, diamogli la giusta considerazione)
Da non dimenticare quella che è la gioia e il dolore per molti impianti... la dinamica, un impianto messo su in modo corretto, può avere un ottima musicalità con buona struttura e con una splendida ricostruzione della scena sonora, magari però può peccare sul lato dinamico, se si usano ampli Valvolari associati a diffusori non propriamente sensibili e facili da pilotare, si possono comunque avere ottimi risultati, pagando dazio però sul fattore "dinamico" pensate che un impianto del genere non sia un buon impianto.... io credo che lo sia, ma dal momento che determinati brani richiedono ciò che l'impianto non riesce a darci a buoni livelli, ecco che ci potrebbe trovare con la coperta corta.
Resto dell'idea che anche un buon impianto possa avere delle carenze, assolutamente accettabili, con determinati generi e non mi sento di dire che un impianto così non sia un buon impianto.... Oki 
Ps: ottimo 3D... Clap Clap Clap 
il Tuo discorso non fà una grinza , lo condivido pienamente , perchè relazioni in funzione della qualità dell'impianto e non dell'accostamento a un genere musicale al quale esso si orienterebbe in maniera diversa , questo perchè 30 hz dell'organo della chiesa di San Crhristobal (a caso ) sono uguali a 30hz dell'organo di Rick Wakeman o John Lord ( sempre a caso ) . così come i 10-12000 hz stridenti del violino di Jean luc ponty o Aska Kaneko sono uguali ai 12000 hz del violino di Uto Ughi .
tutto l'insieme deve avere la capacità di rispondere a questa sollecitazione elettrica alla velocità richiesta . Ritengo piuttosto giusto dire che le registrazioni di " musica colta " ,
sono frequentemente meglio curate rispetto al classico untz-untz , anche perchè rivolte a fruitori diversi e questa differenza giova ad un buon impianto.Hello Very Happy

adriano gaddari
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 27.08.11
Numero di messaggi : 1249
Località : nuoro
Occupazione/Hobby : artigiano del vetro
Provincia (Città) : trasparente
Impianto : ANALOGICO -lenco l 78 se con plinto in vetro stratificato (avatar )-stanton 681 EE-goldring 2100
phono -- Graham Slee Amp 2 se
DIGITALE -- marantz cd 75II -macbook con audirvana - m2tech
hiface two - beresford bushmaster mk II alimentato zetagi
PRE--music first audio classic -- Itube di Ifi Audio FINALI--mono hypex ucd 180 hxl
DIFFUSORI--Dipole glass by Gaddari , prog R39 Audiojam2 modificato
ALIMENTAZIONE-furutek ( linea dedicata + ciabatta autocostruita )-- SEGNALE- saec - monster cable - Van Den Hul- Ramm Elite- Rj 142 POTENZA- tellurium blue
CUFFIE-- akg q 701

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  potowatax il Dom 17 Nov 2013 - 16:27

Già... davvero un ottimo 3d....
Oggi mentre leggevo queste righe, ripensavo all'effetto che ho provato nel sentire le Heresy per la prima volta.
Ho sentito questi diffusori con un brano jazz, voce femminile, erano eccezionali, belli, neutri e per nulla affaticanti...
Poi, appena sono tornato a casa, mi sono a sentire il mio impianto con la consapevolezza di chissà quale impietoso giudizio (rispetto alle Heresy) e invece... bump!
Magie della psicoacustica e del mantra del "my-fi", anche così piccolo, il mio setup risponde bene con la musica che ho piacere di ascoltare...
E così, quoto in pieno quello che dice Adriano:
Adriano Gaddari ha scritto:il Tuo discorso non fà una grinza , lo condivido pienamente , perchè relazioni in funzione della qualità dell'impianto e non dell'accostamento a un genere musicale al quale esso si orienterebbe in maniera diversa , questo perchè 30 hz dell'organo della chiesa di San Crhristobal (a caso ) sono uguali a 30hz dell'organo di Rick Wakeman o John Lord ( sempre a caso ) . così come i 10-12000 hz stridenti del violino di Jean luc ponty o Aska Kaneko sono uguali ai 12000 hz del violino di Uto Ughi .
tutto l'insieme deve avere la capacità di rispondere a questa sollecitazione elettrica alla velocità richiesta . Ritengo piuttosto giusto dire che le registrazioni di " musica colta " ,
sono frequentemente meglio curate rispetto al classico untz-untz , anche perchè rivolte a fruitori diversi e questa differenza giova ad un buon impianto.
avatar
potowatax
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 07.05.12
Numero di messaggi : 1420
Località : Roma
Occupazione/Hobby : ATA - In attesa di nuova destinazione e profilo / Viandante
Provincia (Città) : RM (Roma)/RI (Poggio Moiano)
Impianto : Cliccare per leggere:
Spoiler:

SETUP PRINCIPALE
STORAGE: Synology DS214se
SORGENTE:NAS Synology DS Audio
SORGENTE:Daphile con Logitech Music Server
TRASPORTO Audio-gd DI-V3s,
DAC: Bushmaster MK1
CAVO DAC: autocostruito con cavo per connessioni SATA,
AMPLI: Denon PMA-520AE
CAVI SEGNALE: Proel autocostruiti con connettori Nakamichi
CAVO DI POTENZA: WURTH 2xAWG12 High resolution audio interconnecting cable
DIFFUSORI: Paradigm Atom Monitor V.7

---------------------------------------------------
SETUP SECONDARIO
SORGENTI:Sony CDP 970
AMPLI: Technics SU-700 classe A
CAVO DI POTENZA: WURTH 2xAWG12 High resolution audio interconnecting cable
DIFFUSORI: Vintage Sony SS-70

---------------------------------------------------
SETUP IN CAMERA
SORGENTE: iMac 21.5 late 2009, Daphile con Logitech Music Server, Audirvana Free
STORAGE: Synology DS214se,
DAC/AMPLI CUFFIE: Fiio E10 / Little Dot I+
CUFFIE: Beyerdynamic DT990 Pro 250 Ohm, JVC HA-S400-B-E, Skullcandy Aviator; Sony MDR-CD270

---------------------------------------------------
SETUP UFFICIO
SORGENTE: HP Envy 2TB HD - 8GB RAM
DIFFUSORI ATTIVI: Cambridge Soundworks digital 2.1

---------------------------------------------------
ASCOLTO ANALOGICO (in preparazione)
TURNTABLE: Technics SL-d303 con testina AT3600
AMPLI (PER ORA): Breeze Audio TPA3116
AMPLI A VALVOLE CON PCL86: da definire (forse il KIT di eNovaz.com)
DIFFUSORI: Autocostruiti DCAAV Faital 3fe22


Prossimi obiettivi:
Nessuno

Spoiler:

Non voglio offendere nessuno, ma con tutto quello che viene registrato ed è stato registrato con apparecchiature, cavi e idee nate ancor prima di un apparecchio televisivo, andare a cercare certe raffinatezze con olio di serpente è come prodigarsi di assaggiare la m.... perché la puzza che emana non assicura che sia davvero m....



http://www.photoduets.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  mauz il Dom 17 Nov 2013 - 22:22

però, se posso dire, dovrebbe trattarsi di un impianto di qualità molto qualitatosa in termini di dollaroni. o nò?
se affermativo saremmo di nuovo al punto a capo Ironic 
avatar
mauz
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.10
Numero di messaggi : 3121
Località : collina
Provincia (Città) : (BI)
Impianto :
NVA a30px
Royd Merlin
Bushmaster DAC
SONY CDP338ESD
SONY XDR F1HD
Mac Mini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  Giovanni_14 il Dom 17 Nov 2013 - 22:37

mauz ha scritto:però, se posso dire, dovrebbe trattarsi di un impianto di qualità molto qualitatosa in termini di dollaroni. o nò?
se affermativo saremmo di nuovo al punto a capo Ironic 
La domanda è rivolta a me?

Beh, per quanto mi riguarda ho impiegato circa tre anni a raggiungere il risultato attuale tra vendi e compra saranno più o meno 2000€ 
Mi pare accettabile se si considera che prima di questo ne avevo uno, acquistato senza nessuna conoscenza nell'88 fidandomi solo dei negozianti per il quale avevo speso circa 4,5 milioni delle vecchie lirette, unico pezzo degno di nota un Thorens 166mkII che purtoppo non avevo sfruttato a pieno perché interfacciato male.
avatar
Giovanni_14
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 10.04.11
Numero di messaggi : 475
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Musica e Sport
Provincia (Città) : Sassari
Impianto : Sorgente Giradischi Clearaudio Bluemotion, testina ortofon 2mred ampli naim nait3 diffusori b&w matrix 1 2' serie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  Giovanni_14 il Dom 17 Nov 2013 - 22:38

mauz ha scritto:però, se posso dire, dovrebbe trattarsi di un impianto di qualità molto qualitatosa in termini di dollaroni. o nò?
se affermativo saremmo di nuovo al punto a capo Ironic 
La domanda è rivolta a me?

Beh, per quanto mi riguarda ho impiegato circa tre anni a raggiungere il risultato attuale tra vendi e compra saranno più o meno 2000€ 
Mi pare accettabile se si considera che prima di questo ne avevo uno, acquistato senza nessuna conoscenza nell'88 fidandomi solo dei negozianti per il quale avevo speso circa 4,5 milioni delle vecchie lirette, unico pezzo degno di nota un Thorens 166mkII che purtoppo non avevo sfruttato a pieno perché interfacciato male.
avatar
Giovanni_14
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 10.04.11
Numero di messaggi : 475
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Musica e Sport
Provincia (Città) : Sassari
Impianto : Sorgente Giradischi Clearaudio Bluemotion, testina ortofon 2mred ampli naim nait3 diffusori b&w matrix 1 2' serie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  mauz il Lun 18 Nov 2013 - 10:24

Ciao Giovanni
era rivolta a chi avesse voglia di rispondermi Very Happy 
non usa spesa eccessiva, piu o meno quanto costa un motorino. quindi c'è speranza per tutti o almeno per chi si da un due/tre anni per arrivarci, che poi è la via migliore partendo da niubbi
Hello 
avatar
mauz
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.01.10
Numero di messaggi : 3121
Località : collina
Provincia (Città) : (BI)
Impianto :
NVA a30px
Royd Merlin
Bushmaster DAC
SONY CDP338ESD
SONY XDR F1HD
Mac Mini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  potowatax il Lun 18 Nov 2013 - 11:08

mauz ha scritto:Ciao Giovanni
era rivolta a chi avesse voglia di rispondermi Very Happy 
non usa spesa eccessiva, piu o meno quanto costa un motorino. quindi c'è speranza per tutti o almeno per chi si da un due/tre anni per arrivarci, che poi è la via migliore partendo da niubbi
Hello 
Esatto, e aggiungo, da iper-niubbo, che tutti gli upgrade dovrebbero essere fatti con gradualità su tutte le parti dell'impianto.
avatar
potowatax
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 07.05.12
Numero di messaggi : 1420
Località : Roma
Occupazione/Hobby : ATA - In attesa di nuova destinazione e profilo / Viandante
Provincia (Città) : RM (Roma)/RI (Poggio Moiano)
Impianto : Cliccare per leggere:
Spoiler:

SETUP PRINCIPALE
STORAGE: Synology DS214se
SORGENTE:NAS Synology DS Audio
SORGENTE:Daphile con Logitech Music Server
TRASPORTO Audio-gd DI-V3s,
DAC: Bushmaster MK1
CAVO DAC: autocostruito con cavo per connessioni SATA,
AMPLI: Denon PMA-520AE
CAVI SEGNALE: Proel autocostruiti con connettori Nakamichi
CAVO DI POTENZA: WURTH 2xAWG12 High resolution audio interconnecting cable
DIFFUSORI: Paradigm Atom Monitor V.7

---------------------------------------------------
SETUP SECONDARIO
SORGENTI:Sony CDP 970
AMPLI: Technics SU-700 classe A
CAVO DI POTENZA: WURTH 2xAWG12 High resolution audio interconnecting cable
DIFFUSORI: Vintage Sony SS-70

---------------------------------------------------
SETUP IN CAMERA
SORGENTE: iMac 21.5 late 2009, Daphile con Logitech Music Server, Audirvana Free
STORAGE: Synology DS214se,
DAC/AMPLI CUFFIE: Fiio E10 / Little Dot I+
CUFFIE: Beyerdynamic DT990 Pro 250 Ohm, JVC HA-S400-B-E, Skullcandy Aviator; Sony MDR-CD270

---------------------------------------------------
SETUP UFFICIO
SORGENTE: HP Envy 2TB HD - 8GB RAM
DIFFUSORI ATTIVI: Cambridge Soundworks digital 2.1

---------------------------------------------------
ASCOLTO ANALOGICO (in preparazione)
TURNTABLE: Technics SL-d303 con testina AT3600
AMPLI (PER ORA): Breeze Audio TPA3116
AMPLI A VALVOLE CON PCL86: da definire (forse il KIT di eNovaz.com)
DIFFUSORI: Autocostruiti DCAAV Faital 3fe22


Prossimi obiettivi:
Nessuno

Spoiler:

Non voglio offendere nessuno, ma con tutto quello che viene registrato ed è stato registrato con apparecchiature, cavi e idee nate ancor prima di un apparecchio televisivo, andare a cercare certe raffinatezze con olio di serpente è come prodigarsi di assaggiare la m.... perché la puzza che emana non assicura che sia davvero m....



http://www.photoduets.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  LakyV il Lun 18 Nov 2013 - 12:27

mauz ha scritto:però, se posso dire, dovrebbe trattarsi di un impianto di qualità molto qualitatosa in termini di dollaroni. o nò?
se affermativo saremmo di nuovo al punto a capo Ironic 
Per una fruizione "ottima" di qualsivoglia genere musicale, secondo me si....!!!
Un impianto medio, che non sia costituito da pezzi di natura hi-end fatti di criptonite e adamantio Laughing Laughing Laughing risponderà bene con determinati generi musicali, in base al tipo di set-up, ma non è detto che riesca a riprodurre altrettanto bene "tutti" i generi musicali.
Per farla semplice c'è da dire che se fosse così i giochi sarebbero finiti, a discapito anche dei venditori e dei produttori di diffusori ed elettroniche, della serie "spendi 4000€ per un impianto e sei a posto per tutta la musica che ci butterai dentro"..... non credo che funzioni così, anzi, ne sono "quasi" certo.
Ho ascoltato impianti da 10000 sacchi che con determinati generi musicali non mi hanno fatto impazzire di gioia, rispetto ad altri dal costo simile o addirittura minore.
Qualcosa vorrà pur dire Oki 

Se riuscissimo a non mandare in vacca un 3D così interessante, sarebbe una gran bella cosa.
E proprio con 3D simili che si riesce a fare buoni confronti tra forumers Wink 
avatar
LakyV
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.06.12
Numero di messaggi : 2537
Località : San Benigno C.
Occupazione/Hobby : Cuoco per diletto!!!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Sorgenti:Cambridge 650C
Panasonic DVD/CD S42
PC HP-650 Intel core I3
Trasp: Hi-Face 1
DAC : Xindak DAC 5
DAC : SMSL TDA1543
Pre : Sonus Minus ( MOD. BY AAAVT )
Finale : TA 2022 ( work in progress)
Integrato ibrido TA2022 (BTL) 150watt ( BY Roberto Stella)
SMSL TA2020
diffusori: XTZ99.38
Potenza: QED-Anniversary
TNT Star (autocostruiti)
CAT5 (autocostruiti)
G&bl In Argento.
Segnale:
Cambridge S500
Siemens (autocos.semibil.)
Mogami 2534 (by Pirpabass)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  lucasaudio il Lun 18 Nov 2013 - 12:35

Siamo ai confini tra percezione e realtà, com si può ricavarne la verità assoluta ? Mmm 
avatar
lucasaudio
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.04.12
Numero di messaggi : 1329
Località : Ferrara - Bologna
Provincia (Città) : Ferrara
Impianto : IL MIO IMPIANTO
Spoiler:


Diffusori
-Kef LS50

Amplificatori:
-Advance Acoustic MAP 305II
-Sonic Impact T-amp 2024
-TPA 3116

Preamplificatore / Dac:
-Advance Acoustic MPP 505

Dac Usb
-HiFimeDIY Sabre USB DAC

Sorgente digitale:
-HTPC + Seven + Foobar2000 + Hiface 1
-Denon DVD 2900

Sorgenti Analogiche:
-Pro-Ject RPM 1 + Sumiko Oyster

Cavi Di Potenza:
-Monster Cable XP-HP
-Sommer Cable Meridian SP240

Cavi Di Segnale Analogico:
-Nordost Blue Heaven Interconnect Flatline Cable
-Tasker C128 Diy
-Klotz AC 110
-Mogami W2534

Cavi Di Segnale Digitale:
-Wireworld Ultraviolet USB
-Mogami W2964,
-TF1 RCA 75 Ohm


Cavi Di Alimentazione:
-Power Cord DIY "Rainbow"
-Power Cord DIY "Storm"
-Power Cord DIY "Hurricane"





Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  Giovanni_14 il Lun 18 Nov 2013 - 12:41

lucasaudio ha scritto:Siamo ai confini tra percezione e realtà, com si può ricavarne la verità assoluta ? Mmm 
Nessuna verità assoluta, ho un caro amico audiofilo che preferisce il suono digitale a parità di impianto.

De gustibus.Wink
avatar
Giovanni_14
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 10.04.11
Numero di messaggi : 475
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Musica e Sport
Provincia (Città) : Sassari
Impianto : Sorgente Giradischi Clearaudio Bluemotion, testina ortofon 2mred ampli naim nait3 diffusori b&w matrix 1 2' serie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  potowatax il Lun 18 Nov 2013 - 12:53

Potrebbe anche essere così: una sorta di assuefazione al "my-fi" e, di contro al "low-fi".
Mi spiego meglio, è certo che molto dell'esperienza acustica sia frutto anche del nostro cervello. Magari, in particolari soggetti, questa stessa esperienza acustica si adegua al soddisfacimento di particolari esperienze acustiche (memorie?) e in altri no.
Sempre con il riferimento alla mia recente esperienza con le Heresy, mentre le stavo ascoltando, da una saletta accanto a quella di ascolto, venivano dei suoni di un piatto particolare per batteria, uno "splash".
All'inizio, quel suono che suonava pure a tempo, lo avevo ricondotto alla registrazione che stavo sentendo (registrazione ottima, casse, etc... come ho gia detto) poi, quando ho fatto attenzione, ho riconosciuto meglio il suono ed ho percepito la sua posizione. Così mi sono reso conto che non poteva essere della stessa registrazione e di colpo tutta la bellezza del suono Heresy è tornato ad essere come dovrebbe essere, cioè un suono riprodotto come gli altri, né di più né di meno...
Poi, il resto della storia l'ho già raccontato, quando sono tornato a casa mi sono detto: "Ah però... anche il mio si difende bene!"
Ma, tutto questo cosa significa che quell'impianto era da considerare scarso? Io non credo proprio. Però in quel momento particolare....

PS il resto della storia l'ho già scritto...
avatar
potowatax
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 07.05.12
Numero di messaggi : 1420
Località : Roma
Occupazione/Hobby : ATA - In attesa di nuova destinazione e profilo / Viandante
Provincia (Città) : RM (Roma)/RI (Poggio Moiano)
Impianto : Cliccare per leggere:
Spoiler:

SETUP PRINCIPALE
STORAGE: Synology DS214se
SORGENTE:NAS Synology DS Audio
SORGENTE:Daphile con Logitech Music Server
TRASPORTO Audio-gd DI-V3s,
DAC: Bushmaster MK1
CAVO DAC: autocostruito con cavo per connessioni SATA,
AMPLI: Denon PMA-520AE
CAVI SEGNALE: Proel autocostruiti con connettori Nakamichi
CAVO DI POTENZA: WURTH 2xAWG12 High resolution audio interconnecting cable
DIFFUSORI: Paradigm Atom Monitor V.7

---------------------------------------------------
SETUP SECONDARIO
SORGENTI:Sony CDP 970
AMPLI: Technics SU-700 classe A
CAVO DI POTENZA: WURTH 2xAWG12 High resolution audio interconnecting cable
DIFFUSORI: Vintage Sony SS-70

---------------------------------------------------
SETUP IN CAMERA
SORGENTE: iMac 21.5 late 2009, Daphile con Logitech Music Server, Audirvana Free
STORAGE: Synology DS214se,
DAC/AMPLI CUFFIE: Fiio E10 / Little Dot I+
CUFFIE: Beyerdynamic DT990 Pro 250 Ohm, JVC HA-S400-B-E, Skullcandy Aviator; Sony MDR-CD270

---------------------------------------------------
SETUP UFFICIO
SORGENTE: HP Envy 2TB HD - 8GB RAM
DIFFUSORI ATTIVI: Cambridge Soundworks digital 2.1

---------------------------------------------------
ASCOLTO ANALOGICO (in preparazione)
TURNTABLE: Technics SL-d303 con testina AT3600
AMPLI (PER ORA): Breeze Audio TPA3116
AMPLI A VALVOLE CON PCL86: da definire (forse il KIT di eNovaz.com)
DIFFUSORI: Autocostruiti DCAAV Faital 3fe22


Prossimi obiettivi:
Nessuno

Spoiler:

Non voglio offendere nessuno, ma con tutto quello che viene registrato ed è stato registrato con apparecchiature, cavi e idee nate ancor prima di un apparecchio televisivo, andare a cercare certe raffinatezze con olio di serpente è come prodigarsi di assaggiare la m.... perché la puzza che emana non assicura che sia davvero m....



http://www.photoduets.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  LakyV il Lun 18 Nov 2013 - 14:45

potowatax ha scritto:Potrebbe anche essere così: una sorta di assuefazione al "my-fi" e, di contro al "low-fi".
"Mi spiego meglio, è certo che molto dell'esperienza acustica sia frutto anche del nostro cervello. Magari, in particolari soggetti, questa stessa esperienza acustica si adegua al soddisfacimento di particolari esperienze acustiche (memorie?) e in altri no."
Sempre con il riferimento alla mia recente esperienza con le Heresy, mentre le stavo ascoltando, da una saletta accanto a quella di ascolto, venivano dei suoni di un piatto particolare per batteria, uno "splash".
All'inizio, quel suono che suonava pure a tempo, lo avevo ricondotto alla registrazione che stavo sentendo (registrazione ottima, casse, etc... come ho gia detto) poi, quando ho fatto attenzione, ho riconosciuto meglio il suono ed ho percepito la sua posizione. Così mi sono reso conto che non poteva essere della stessa registrazione e di colpo tutta la bellezza del suono Heresy è tornato ad essere come dovrebbe essere, cioè un suono riprodotto come gli altri, né di più né di meno...
Poi, il resto della storia l'ho già raccontato, quando sono tornato a casa mi sono detto: "Ah però... anche il mio si difende bene!"
Ma, tutto questo cosa significa che quell'impianto era da considerare scarso? Io non credo proprio. Però in quel momento particolare....

PS il resto della storia l'ho già scritto...
Quoto in pieno !!!
avatar
LakyV
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.06.12
Numero di messaggi : 2537
Località : San Benigno C.
Occupazione/Hobby : Cuoco per diletto!!!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Sorgenti:Cambridge 650C
Panasonic DVD/CD S42
PC HP-650 Intel core I3
Trasp: Hi-Face 1
DAC : Xindak DAC 5
DAC : SMSL TDA1543
Pre : Sonus Minus ( MOD. BY AAAVT )
Finale : TA 2022 ( work in progress)
Integrato ibrido TA2022 (BTL) 150watt ( BY Roberto Stella)
SMSL TA2020
diffusori: XTZ99.38
Potenza: QED-Anniversary
TNT Star (autocostruiti)
CAT5 (autocostruiti)
G&bl In Argento.
Segnale:
Cambridge S500
Siemens (autocos.semibil.)
Mogami 2534 (by Pirpabass)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  Macro Muscario il Lun 18 Nov 2013 - 16:04

Giovanni_14 ha scritto:Buongiorno e buona domenica a tutti, a volte leggo  che alcune persone chiedono consigli su amplificazione e casse chiedendo se questo o quell'ampli o quei diffusori saranno adatti ad ascoltare il rock piuttosto che il jazz o la musica classica.
Ora, io credo, e posso dirlo con cognizione di causa: in un buon impianto puoi ascoltare qualsiasi tipo di musica da Orietta Berti Laughing  a Jimi Hendrix (piaciuto l'accostamento?) 
Per quanto mi riguarda voglio ringraziare pubblicamente l'amico Tfan Clap  per avermi fornito l'amplificazione, il suo splendido pre a valvole e il 3020 vanno da Dio.

Il vinile poi è estremamente rivelatore, prima di oggi, quando provavo a metter su un disco dei Rolling Stones, che ho sempre adorato, non riuscivo ad ascoltarlo, il suono era sgraziato, e imputavo la cosa all'incisione, mentre con il jazz non succedeva.(c'è di buono che ho imparato ad apprezzare il jazz)

Spero che questa mia considerazione torni utile a chi come me in passato, è alla ricerca del "nirvana" audiofilo.
Ciao.Hello
Quindi il miglioramento di cui parli è dovuto alla diversa amplificazione ?

" ... pre a valvole e il 3020 vanno da Dio. "

Ciaociao
avatar
Macro Muscario
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 11.07.13
Numero di messaggi : 250
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Motorette 50 cc
Provincia (Città) : Rm
Impianto : - Casse Autofatte
- Amplificatori Autofatti dal Sonic63
- Solo il Lettore cd ho comprato in negozio ma me lo voglio frullare insieme al Virtue Audio.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazione sull'impianto

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum