T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Ok, sto uscendo un po' fuori di testa.... :|
Oggi a 0:39 Da Kha-Jinn

» SMSL ad18
Oggi a 0:35 Da Massimo

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Oggi a 0:27 Da Kha-Jinn

» informazioni amplificatori in kit LesaHiFi
Oggi a 0:19 Da Easlay

» UPS?
Oggi a 0:15 Da Kha-Jinn

» Quale amplificatore per TAS5630 2.1
Oggi a 0:12 Da ergmt

» PyCorePlayer
Ieri a 23:41 Da Nadir81

» Q Acoustic, Deli, Wharfedale o Indiana Line
Ieri a 22:37 Da p.cristallini

» wtfplay
Ieri a 22:29 Da Nadir81

» back to the vinyl
Ieri a 21:13 Da Pinve

» consiglio cuffie circumaurali e relativo dac/ampli
Ieri a 21:11 Da sportyerre

» Aiuto lenco L75s
Ieri a 21:03 Da savi

» Breeze tpa3116 60 euro spedito
Ieri a 20:50 Da kalium

» TPA 3116
Ieri a 20:43 Da kalium

» consiglio ampli valvolare moooolto semplice per montaggio in aria!
Ieri a 20:38 Da Easlay

» Ps3
Ieri a 20:23 Da PolleriaOsvaldo

» TUTORIAL VIDEO INSTALLAZIONE VOLUMIO PER RASPBERRY PI
Ieri a 19:50 Da micio_mao

» Giro la manopola e sento un fruscio
Ieri a 19:34 Da jenw84

» Testina per thorens td 160
Ieri a 17:38 Da giorginhos

» Consiglio per diffusori: meglio nuovo o vecchio?
Ieri a 16:37 Da R!ck

» Quale amplificazione per diffusori muscolosi come le Cerwin Vega?
Ieri a 16:26 Da Bc9999

» Alimentatore per Kt88
Ieri a 15:00 Da Easlay

» Technics SL-QD22
Ieri a 14:20 Da mrcrowley

» RCA da pannello
Ieri a 9:49 Da dinamanu

» Neofita alle prese con amplificatore problematico toppong vx2
Ieri a 7:28 Da Kha-Jinn

» Douk DAC (XMOS+PCM5102/DSD1796): ne vale la pena?
Ieri a 1:15 Da argon

» NUPRIME IDA8 Vs CYRUS ONE
Lun 16 Gen 2017 - 23:51 Da GP9

» Nuprime ida-8 è il riferimento?
Lun 16 Gen 2017 - 23:37 Da GP9

» [VA] Vendo diffusori Focal Chorus 807V - € 450,00 -
Lun 16 Gen 2017 - 21:16 Da Gi0

» Pilotaggio dynavoice fx7
Lun 16 Gen 2017 - 20:42 Da andreaje

» Canton GLE
Lun 16 Gen 2017 - 20:32 Da scontin

» Technics SU-7300 - Riparazione leva On/Off
Lun 16 Gen 2017 - 20:28 Da michele.bartolettistella

» Pensil-R70.3 Mark Audio CHR-70.3
Lun 16 Gen 2017 - 18:22 Da gianni1879

» da vinile a 24/96
Lun 16 Gen 2017 - 17:38 Da fritznet

» partiamo da zero ma proprio zero?
Lun 16 Gen 2017 - 17:36 Da giucam61

» Upgrade impianto
Lun 16 Gen 2017 - 16:13 Da Cesfa

» Starter Kit.
Lun 16 Gen 2017 - 16:13 Da cooljazzz

» VENDO LOTTO RED HOT CHILI PEPPERS
Lun 16 Gen 2017 - 15:07 Da quatermass

» [PU+RN] Svendo altoparlanti, nuovi e usati tra tweeter, medi e woofer
Lun 16 Gen 2017 - 14:19 Da Rino88ex

» I migliori album del 2016
Lun 16 Gen 2017 - 13:18 Da nd1967

» Qualità a "fine" vinile: fisima mia o verità?
Lun 16 Gen 2017 - 12:49 Da dinamanu

» Cambio fonorivelatore MM: da Om10 a...?
Lun 16 Gen 2017 - 11:17 Da Curelin

» costruzione cavo mini jack --> mini jack e mini jack -->rca
Lun 16 Gen 2017 - 11:08 Da xax

» Griglia protettiva per Woofer da 10"
Lun 16 Gen 2017 - 9:43 Da gianni1879

» Kit Shunt Salas BIB LV
Lun 16 Gen 2017 - 9:21 Da ghiglie

» Alientek D8 quale sub ??
Lun 16 Gen 2017 - 9:10 Da gianni1879

» Scelta difficile diffusori da scaffale
Lun 16 Gen 2017 - 0:06 Da dieggs

» Cuffie Sennheiser con filo o WiFi?
Dom 15 Gen 2017 - 22:59 Da sportyerre

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Dom 15 Gen 2017 - 20:22 Da CHAOSFERE

» [RM]Vendo Grado SR80 80 euro
Dom 15 Gen 2017 - 14:21 Da green marlin

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 151 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 198

I postatori più attivi della settimana
Kha-Jinn
 
giucam61
 
giorginhos
 
dinamanu
 
Nadir81
 
Easlay
 
gigihrt
 
Pinve
 
pallapippo
 
scontin
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15498)
 
Silver Black (15391)
 
nd1967 (12785)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10220)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8614)
 

Statistiche
Abbiamo 10494 membri registrati
L'ultimo utente registrato è ergmt

I nostri membri hanno inviato un totale di 774541 messaggi in 50368 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 58 utenti in linea :: 6 Registrati, 0 Nascosti e 52 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

kalium, Kha-Jinn, Massimo, Matteoleon2, Michele Culatti Zilli, Nadir81

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

full range + sub baffle infinito

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  fritznet il Mer 13 Nov 2013 - 16:10

Ora che la cosa è più articolata, mi sembra anche più comprensibile il senso della tua affermazione, anche se non lo condivido.
Fra parentesi come caricamento quello dell'oggetto del thread non mi pare neanche così comune, non è un semplice dipolo mi pare di aver capito.

Per il resto la penso come switters, se dovesse inventarsi qualcosa di completamente nuovo, a partire addirittura dall'altoparlante, tra studio, progettazione e prototipazione magari ne vedremmo i frutti fra una decina d'anni, ammesso che lo stesso Pass o Olsher ne sentano la necessità, io credo di no.

Sono i giovani progettisti ed ingegneri che dovrebbero fare queste cose, ma credo non ci sia molta richiesta nè spinta da parte delle aziende ad innovare nel campo degli AP, ammesso che ce ne sia la necessità.

Una piccola innovazione sono sicuramente i DML (tipo le Podium, per intenderci), il concetto in sè non è nuovissimo, ed il motore è comunque quello di un AP tradizionale in pratica, ma la teoria che sta dietro ai Distributed Mode Loudspeaker, con le implicazioni in termini di propagazione e diffusione del suono, è interessante.

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8614
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : Il marketing usa spesso numeri a sproposito, allora anche io!


Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  DefinizioneAudio il Mer 13 Nov 2013 - 17:01

il mio e' un discorso un po generale
diffusore/altoparlante...

questo post mi ha dato l'imput di parlarne..
.......................................
gli altoparlanti citati sopra.. aggiungerei
sono stati innovazioni 20>40 anni fa non so
oggi proprio peche' grandi innovazioni
oggi dopo tanto tempo sono ancora dei riferimenti
qualunque ditta quando presenta un altoparlante non manca di fare un paragone con la velocita' del tw di heil

ecco magari questo intendo!!
che poi l'innovazione sia per gli altoparlanti o per il progetto conta relativamente..
------------------------------------------------
non ho approfondito sul progetto ho letto sommariamente
e' diverso ma non mi sembra una cosa mai vista...
semmai una buona interpretazione


DefinizioneAudio
Promoter
Promoter

Data d'iscrizione : 24.10.13
Numero di messaggi : 181
Località : fondi
Impianto : Sorgente: Cabasse Stream Source
Ampli: Sherwood705i
Diffusori: Cabasse IO2+Santorin 25 (+5x eole2)

http://www.definizioneaudio.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  lukyluke il Mer 13 Nov 2013 - 17:53

Con tutto il rispetto per un maestro come Nelson Pass, non direi che ha inventato nuove configurazioni, piuttosto ne ha applicate alcune ben consolidate cercando di ottimizzare il circuito in base ai dispositivi usati. Per mè è più "innovativo" un'Howland Pump" tipo il Myref C. Poi che piaccia più una cosa o l'altra è sempre questione di gusti. Sugli altoparlanti mi pare abbiamo dimenticato gli elettrostatici ed i planari, sempre "cose vecchie" ma la tecnologia è quella ed è difficile pensare ad un trasduttore che usi qualche altra forza fisica. Forse qualcuno ricorda i Philips motional feedback? Quella è stata una tecnologia per me molto valida che non ha lasciato molti eredi forse i Velodyne ma potrei sbagliarmi.. IMHO ovviamente


lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 702
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  lukyluke il Mer 13 Nov 2013 - 17:57

Con tutto il rispetto per un maestro come Nelson Pass, non direi che ha inventato nuove configurazioni, piuttosto ne ha applicate alcune ben consolidate cercando di ottimizzare il circuito in base ai dispositivi usati. Per mè è più "innovativo" un'Howland Pump" tipo il Myref C. Poi che piaccia più una cosa o l'altra è sempre questione di gusti. Sugli altoparlanti mi pare abbiamo dimenticato gli elettrostatici ed i planari, sempre "cose vecchie" ma la tecnologia è quella ed è difficile pensare ad un trasduttore che usi qualche altra forza fisica. Forse qualcuno ricorda i Philips motional feedback? Quella è stata una tecnologia per me molto valida che non ha lasciato molti eredi forse i Velodyne ma potrei sbagliarmi.. IMHO ovviamente

lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 702
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  Switters il Mer 13 Nov 2013 - 18:01

@DefinizioneAudio ha scritto:il mio e' un discorso un po generale
diffusore/altoparlante...
Allora, te lo dico che magari può tornarti utile, visto che sei un promoter e non un partecipante qualsiasi (non che per me cambi qualcosa, ma forse potrebbe cambiare per te che in qualche modo "rappresenti" i marchi che tratti), in questo forum ci sono diverse persone che hanno anche un'approccio tecnico (e alcuni, non io, hanno anche una "discreta" esperienza pratica e non solo teorica) e, com'è normale che sia, sono abituate ad usare un linguaggio "preciso", anche solo per evitare fraintendimenti...
Altoparlante e diffusore sono cose diverse, in inglese si può usare la stessa parola (loudspeaker, ma per l'altoparlante spesso si aggiunge "driver"), ma in italiano non sono intercambiabili.


non ho approfondito sul progetto ho letto sommariamente
e' diverso ma non mi sembra una cosa mai vista...
semmai una buona interpretazione
Bene. Anzi, male... Hehe Hehe Hehe 
Visto che il tuo primo intervento in questo thread tendeva a mettere in "ridicolo" Pass e/o la sua realizzazione, sarebbe stato bene che tu avessi approfondito la questione prima di scrivere, per essere certo di non peccare di superficialità...

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  fritznet il Mer 13 Nov 2013 - 18:31

@lukyluke ha scritto:

... Forse qualcuno ricorda i Philips motional feedback? Quella è stata una tecnologia per me molto valida che non ha lasciato molti eredi forse i Velodyne ma potrei sbagliarmi.. IMHO ovviamente
Me li ricordo si, ed è un bel ricordo, le ascoltai credo in un negozio, diverse volte, la gamma bassa e mediobassa era notevolissima, ogni tanto mi chiedo come mai non sia stato approfondita questa tecnologia.

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8614
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : Il marketing usa spesso numeri a sproposito, allora anche io!


Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  beppe61 il Mer 13 Nov 2013 - 19:34

@fritznet ha scritto:
@lukyluke ha scritto:

... Forse qualcuno ricorda i Philips motional feedback? Quella è stata una tecnologia per me molto valida che non ha lasciato molti eredi forse i Velodyne ma potrei sbagliarmi.. IMHO ovviamente
Me li ricordo si, ed è un bel ricordo, le ascoltai credo in un negozio, diverse volte, la gamma bassa e mediobassa era notevolissima, ogni tanto mi chiedo come mai non sia stato approfondita questa tecnologia.
Se non ricordo male, come per le coeve Audio Pro (con quello che veniva chiamato Ace Bass) la controindicazione era che fossero gia' amplificate e quindi non hanno avuto molto mercato tra gli appassionati che preferivano scegliersi l'amplificazione (ed in generale i componenti) separatamente.
Il sistema (od i sistemi) erano moltooo interessanti per la riproduzione delle basse frequenze in volumi contenuti, ma non ebbero grande seguito a causa di quanto detto sopra e della scarsita' dei modelli disponibili in tali configurazioni (e per l'economicita' rispetto ai costi degli interi sistemi degli altoparlanti utilizzati)

beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1553
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  Bicicletta il Mer 13 Nov 2013 - 20:31

@lukyluke ha scritto: Forse qualcuno ricorda i Philips motional feedback? Quella è stata una tecnologia per me molto valida che non ha lasciato molti eredi forse i Velodyne ma potrei sbagliarmi.. IMHO ovviamente
Di cosa si tratta?

Bicicletta
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 20.01.13
Numero di messaggi : 501
Località : Genova
Impianto : PC e varie

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  lukyluke il Mer 13 Nov 2013 - 20:52

Erano dei sistemi in cui lo spostamento del woofer era inserito tramite un feedback meccanico nel feedback complessivo dell'amplificatore dedicato, in sospensione pneumatica. Per me fra i migliori sistemi dell'epoca, probabilmente proprio per essere già amplificato non ha riscosso il successo che a mio parere meritava, dei bassi veloci, frenatissimi e profondi che era difficile immaginare da quelle casse. L'epoca d'oro dell' hi-fi quando ancora i grandi marchi investivano in questo settore dell'elettronica.

lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 702
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  Bicicletta il Mer 13 Nov 2013 - 20:55

@lukyluke ha scritto:Erano dei sistemi in cui lo spostamento del woofer era inserito tramite un feedback meccanico
Perchè un feedback meccanico? Il semplice AP non fornisce già un fb elettrico?

Bicicletta
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 20.01.13
Numero di messaggi : 501
Località : Genova
Impianto : PC e varie

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  Bicicletta il Mer 13 Nov 2013 - 21:15

Oppure:
una risorsa esterna orientata "educational"?

Bicicletta
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 20.01.13
Numero di messaggi : 501
Località : Genova
Impianto : PC e varie

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  beppe61 il Mer 13 Nov 2013 - 21:21

@Bicicletta ha scritto:
@lukyluke ha scritto:Erano dei sistemi in cui lo spostamento del woofer era inserito tramite un feedback meccanico
Perchè un feedback meccanico? Il semplice AP non fornisce già un fb elettrico?
In pratica l'amplificatore dedicato ai woofer, tramite un circuito appunto di feedback, controllava le escursoni dello stesso in tempo reale, evitando distorsioni e break up della membrana.......ora lascio la parola a chi ne sa piu' di me (credo comunque che qualcosa di simile sia ancora presente in qualche monitor da studio amplificato)

beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1553
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  Bicicletta il Mer 13 Nov 2013 - 21:32

@beppe61 ha scritto:
@Bicicletta ha scritto:Perchè un feedback meccanico? Il semplice AP non fornisce già un fb elettrico?
In pratica l'amplificatore dedicato ai woofer, tramite un circuito appunto di feedback, controllava le escursoni dello stesso in tempo reale, evitando distorsioni e break up della membrana.......ora lascio la parola a chi ne sa piu' di me (credo comunque che qualcosa di simile sia ancora presente in qualche monitor da studio amplificato)
Belin, bisognerebbe monitorare il segnale che muove o viene mosso dall AP, togliere il guadagno, confrontarlo con quello di ingresso, estrarne la distorsione e iniettarla opposta in fase all'ingresso. Minchia che film!
È di questo che si parla?
Pensi che qualcuno di forum voglia giocarci su?

Bicicletta
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 20.01.13
Numero di messaggi : 501
Località : Genova
Impianto : PC e varie

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  beppe61 il Mer 13 Nov 2013 - 21:32

aggiungo lo schema del circuito


beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1553
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  Switters il Gio 14 Nov 2013 - 0:06

Se qualcuno volesse giocarci potrebbe usare un woofer con doppia bobina, una la usa per pilotare il woofer l'altra per il feedback.
Oppure pensate cosa si potrebbe fare con un altoparlante con field coil, volendo si potrebbe controllare addirittura il field coil...

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  bartman il Gio 14 Nov 2013 - 0:17

@Switters ha scritto:Se qualcuno volesse giocarci potrebbe usare un woofer con doppia bobina, una la usa per pilotare il woofer l'altra per il feedback.
Oppure pensate cosa si potrebbe fare con un altoparlante con field coil, volendo si potrebbe controllare addirittura il field coil...
Chiedere al buon Micelli Wink 

bartman
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 22.12.10
Numero di messaggi : 1564
Località :
Impianto : Fuso!

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  fritznet il Gio 14 Nov 2013 - 6:26

@bartman ha scritto:
@Switters ha scritto:Se qualcuno volesse giocarci potrebbe usare un woofer con doppia bobina, una la usa per pilotare il woofer l'altra per il feedback.
Oppure pensate cosa si potrebbe fare con un altoparlante con field coil, volendo si potrebbe controllare addirittura il field coil...
Chiedere al buon Micelli Wink 
Giusto, anche se il sistema usato da Fernando Micelli credo sia leggermente diverso, (diverso rispetto al MF di philipsiana memoria) , in pratica un controllo "passivo" mediante cui, variando la fase di una delle due bobine del woofer, si può adattare la risposta dei bassi in ambiente.

Sempre che io abbia capito bene e non abbia detto qualche stupidaggine, visto che non ho approfondito.

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8614
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : Il marketing usa spesso numeri a sproposito, allora anche io!


Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  lukyluke il Gio 14 Nov 2013 - 8:16

Un trasduttore come un altoparlante trasforma un impulso elettrico in un movimento meccanico, una controreazione "meccanica" trasforma il movimento in un segnale elettrico comparabile con l'originale, il problema è il ritardo e quindi la stabilità del sistema in sè. E' un pò come negli attuatori dei robot o delle macchine utensili in cui questo feedback è dato dai resolver che monitorano lo spostamento meccanico (lasciamo perdere quelli con solo il controllo sui motori passo passo) . Per me erano estremamente interessanti e nella loro fascia di prezzo ineguagliabili. Anche a livello di AP la philips è sempre stata avanti, gli ap ad altissima impedenza per gli ampli otl di bassa potenza, i biconi o i mid range usati persino sulle Dahlquist se ben ricordo (insieme ai supertweeter piezo della motorola) .. vabbè come dicevo prima tempi in cui le grandi industrie come phlips ed anche grundig investivano nell'hi-fi con risultati eccellenti ma spesso incompresi tempi in cui si compravano dei tweeter molto validi a 4000 lire.

lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 702
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  sonic63 il Gio 14 Nov 2013 - 8:59

@beppe61 ha scritto:
@fritznet ha scritto:Me li ricordo si, ed è un bel ricordo, le ascoltai credo in un negozio, diverse volte, la gamma bassa e mediobassa era notevolissima, ogni tanto mi chiedo come mai non sia stato approfondita questa tecnologia.
Se non ricordo male, come per le coeve Audio Pro (con quello che veniva chiamato Ace Bass)............................
Quella della Philips era una tecnologia molto interessante, lo stesso principio fu utilizzato dalla Velodyne(non sbagli) e dalla Infinity per i suoi servo-woofer,

Invece l' "Ace- Bass" funziona con un principio diverso.
Per quanto ricordo(e ho potuto capire) di un articolo apparso su Audio Review qualche anno fà nel sistema Ace-bass tra amplificatore e altoparlante c'è una rete RLC, simulata elettronicamente, che altera i parametri dell'altoparlante(massa e cedevolezza) secondo la necessità.
Detto così sembra facile da realizzare Crying or Very sad ma non lo è Crying or Very sad (come anche il sistema di controreazione di Velodyne).
In più l'Ace bass per ridurre la distorsione e sfruttare al massimo l'altoparlante usa un ampli a reazione positiva di corrente con impedenza d'uscita negativa,in questo modo si possono compensare i picchi del reflex e avere più energia all'accordo, sicchè si può avere una risposta lineare anche usando per l'altoparlante un volume più piccolo di quanto sarebbe necessario.
2 cent.
Hello

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5181
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  sonic63 il Gio 14 Nov 2013 - 9:02

@Switters ha scritto:Se qualcuno volesse giocarci potrebbe usare un woofer con doppia bobina, una la usa per pilotare il woofer l'altra per il feedback.
...........................
Hai ragione si può fare, lo ha fatto un mio caro amico circa 15 anni fà con un woofer Ciare a doppia bobina.
Hello 

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5181
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  beppe61 il Gio 14 Nov 2013 - 9:22

@sonic63 ha scritto:
@beppe61 ha scritto:Se non ricordo male, come per le coeve Audio Pro (con quello che veniva chiamato Ace Bass)............................
Quella della Philips era una tecnologia molto interessante, lo stesso principio fu utilizzato dalla Velodyne(non sbagli) e dalla Infinity per i suoi servo-woofer,

Invece l' "Ace- Bass" funziona con un principio diverso.
Per quanto ricordo(e ho potuto capire) di un articolo apparso su Audio Review qualche anno fà nel sistema Ace-bass tra amplificatore e altoparlante c'è una rete RLC, simulata elettronicamente, che altera i parametri dell'altoparlante(massa e cedevolezza) secondo la necessità.
Detto così sembra facile da realizzare Crying or Very sad ma non lo è Crying or Very sad (come anche il sistema di controreazione di Velodyne).
In più l'Ace bass per ridurre la distorsione e sfruttare al massimo l'altoparlante usa un ampli a reazione positiva di corrente con impedenza d'uscita negativa,in questo modo si possono compensare i picchi del reflex e avere più energia all'accordo, sicchè si può avere una risposta lineare anche usando per l'altoparlante un volume più piccolo di quanto sarebbe necessario.
2 cent.
Hello
Grazie Sonic della precisazione, l'argomento si fa' interessante, meriterebbe un  3d a parte...
Hello

beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1553
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  Switters il Gio 14 Nov 2013 - 10:00

@sonic63 ha scritto:
@Switters ha scritto:Se qualcuno volesse giocarci potrebbe usare un woofer con doppia bobina, una la usa per pilotare il woofer l'altra per il feedback.
...........................
Hai ragione si può fare, lo ha fatto un mio caro amico circa 15 anni fà con un woofer Ciare a doppia bobina.
Hello 
Interessante, hai avuto modo di sentirlo?
Hai anche qualche dettaglio del sistema di feedback?

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  DefinizioneAudio il Gio 14 Nov 2013 - 11:03

@Switters ha scritto:
@DefinizioneAudio ha scritto:il mio e' un discorso un po generale
diffusore/altoparlante...
Allora, te lo dico che magari può tornarti utile, visto che sei un promoter e non un partecipante qualsiasi (non che per me cambi qualcosa, ma forse potrebbe cambiare per te che in qualche modo "rappresenti" i marchi che tratti), in questo forum ci sono diverse persone che hanno anche un'approccio tecnico (e alcuni, non io, hanno anche una "discreta" esperienza pratica e non solo teorica) e, com'è normale che sia, sono abituate ad usare un linguaggio "preciso", anche solo per evitare fraintendimenti...
Altoparlante e diffusore sono cose diverse, in inglese si può usare la stessa parola (loudspeaker, ma per l'altoparlante spesso si aggiunge "driver"), ma in italiano non sono intercambiabili.


non ho approfondito sul progetto ho letto sommariamente
e' diverso ma non mi sembra una cosa mai vista...
semmai una buona interpretazione
Bene. Anzi, male... Hehe Hehe Hehe 
Visto che il tuo primo intervento in questo thread tendeva a mettere in "ridicolo" Pass e/o la sua realizzazione, sarebbe stato bene che tu avessi approfondito la questione prima di scrivere, per essere certo di non peccare di superficialità...
1
non volevo di certo mettere in ridicolo nelson pass
ma proprio perche' gode di una prestigio superiore a tanti altri e' lecito aspettarsi sempre cose superiori a tanti altri...

2
non ho approfondito non ho scritto che non l'ho guardato..



DefinizioneAudio
Promoter
Promoter

Data d'iscrizione : 24.10.13
Numero di messaggi : 181
Località : fondi
Impianto : Sorgente: Cabasse Stream Source
Ampli: Sherwood705i
Diffusori: Cabasse IO2+Santorin 25 (+5x eole2)

http://www.definizioneaudio.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  DefinizioneAudio il Gio 14 Nov 2013 - 12:08

3
diffusori/altoparlanti..


sono usati come risposta a post differenti...
se leggi bene sono messi nel posto giusto in quanto risposte a domande....
dai prossimi interventi ti prometto di limitare i sottointendimenti
ok?





DefinizioneAudio
Promoter
Promoter

Data d'iscrizione : 24.10.13
Numero di messaggi : 181
Località : fondi
Impianto : Sorgente: Cabasse Stream Source
Ampli: Sherwood705i
Diffusori: Cabasse IO2+Santorin 25 (+5x eole2)

http://www.definizioneaudio.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: full range + sub baffle infinito

Messaggio  DefinizioneAudio il Gio 14 Nov 2013 - 12:24

@lukyluke ha scritto:vabbè come dicevo prima tempi in cui le grandi industrie come phlips ed anche grundig investivano nell'hi-fi  con risultati eccellenti ma spesso incompresi tempi in cui si compravano dei tweeter molto validi a 4000 lire.
parole sante!!

adesso qualcuno continua a investire ma tramite aziende acquisite ....

DefinizioneAudio
Promoter
Promoter

Data d'iscrizione : 24.10.13
Numero di messaggi : 181
Località : fondi
Impianto : Sorgente: Cabasse Stream Source
Ampli: Sherwood705i
Diffusori: Cabasse IO2+Santorin 25 (+5x eole2)

http://www.definizioneaudio.it

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum