T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» quale classe T economico più musicale?
Oggi alle 13:51 Da nerone

» Qualche consiglio [Darkvoice 336+DT990]
Oggi alle 13:49 Da uncletoma

» Quale Gira ?
Oggi alle 12:50 Da Motogiullare

» Caterham Seven Exclusive
Oggi alle 10:47 Da giucam61

»  Quale amplificatore classe T
Oggi alle 9:36 Da andzoff

» Consiglio lettore Blu-ray
Oggi alle 9:21 Da gianni1879

» Chi mi aiuta con un filtro notch?
Oggi alle 9:20 Da Zio

» Il numero uno ci ha lasciati...
Oggi alle 8:29 Da giucam61

» NuforceDDa 120
Oggi alle 8:16 Da giucam61

» POPU VENUS
Oggi alle 7:55 Da gigetto

» Scelta amplificatore, mi aiutate?
Oggi alle 7:42 Da gigetto

» ALIENTEK D8
Ieri alle 21:07 Da nerone

» Riparazione Elettrocompaniet ECI 1
Ieri alle 20:57 Da anto.123

» abrahamsen audio
Ieri alle 19:57 Da giucam61

» Cambio diffussori da scaffale max 500euro
Ieri alle 16:22 Da giucam61

» Ho dato una svecchiata al layout del forum
Ieri alle 15:09 Da RAIS

» Costruzione impianto audio...soundbar, 2.1 o 5.1?
Ieri alle 14:07 Da nerone

» Quale ampli per Douk dac e diffusori Bellino?
Ieri alle 12:03 Da Giovanni duck

» Gallo Acoustics
Dom 23 Apr 2017 - 23:09 Da danidani1

» Consiglio cuffie in-ear
Dom 23 Apr 2017 - 20:11 Da uncletoma

» Cascame di cotone FONOASSORBENTE
Dom 23 Apr 2017 - 19:35 Da Aunktintaun

» Valvole finali 6l6/5881
Dom 23 Apr 2017 - 19:01 Da Aunktintaun

» USB no 24?
Dom 23 Apr 2017 - 9:56 Da dankan73

» Rip DSD
Dom 23 Apr 2017 - 0:47 Da Calbas

» Longhin silver wave
Sab 22 Apr 2017 - 20:31 Da dinamanu

» Jamo S 626
Sab 22 Apr 2017 - 19:29 Da giucam61

» Non riesco ad ascoltare più il CD....
Sab 22 Apr 2017 - 19:26 Da giucam61

» impianto entry -level
Sab 22 Apr 2017 - 18:44 Da Motogiullare

» Mo-gu S800 - piccolo e combattivo
Sab 22 Apr 2017 - 16:22 Da Motogiullare

» Stato dell'arte e piccolo impianto per musica liquida e Giradischi
Sab 22 Apr 2017 - 0:39 Da giucam61

Statistiche
Abbiamo 10763 membri registrati
L'ultimo utente registrato è AF

I nostri membri hanno inviato un totale di 784345 messaggi in 50982 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
gigetto
 
nerone
 
gianni1879
 
Egidio Catini
 
Zio
 
anto.123
 
dinamanu
 
Seti
 
uncletoma
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19630)
 
schwantz34 (15499)
 
Silver Black (15455)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10261)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8914)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 56 utenti in linea :: 2 Registrati, 1 Nascosto e 53 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

nerone, Sigmud

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking

Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  EasyRider_02 il Lun 4 Nov 2013 - 0:22

Poiché credo che per la maggioranza dei melomani la musica sia un piacere, anche la ritualità della fruizione può essere parte del tutto. Certamente il digitale ha cancellato questo aspetto poetico e non nascondo che anch'io provo una certa nostalgia per le serate passate nella camera buia con la luce rossa del controllo stroboscopico dei giri del piatto ed i miei dischi che suonavano. Sì, anche quello contribuiva a caricare l'esperienza musicale di un alone di magia, ma il discorso si ribalta quando parliamo di praticità, precisione e probabilmente (questo è il punto da chiarire) fedeltà della riproduzione.
avatar
EasyRider_02
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.05.12
Numero di messaggi : 1136
Provincia (Città) : Torino
Impianto : SACD: Denon DCD-1500AE
DAC: Wyred 4 Sound DAC-2
Amplificatore: Krell S-300i
Pre-phono: Sonus Faber Quid
Diffusori: Tannoy Prestige Stirling SE
Sorgente digitale: ASUS Eee PC 1015P
Giradischi: Technics SL-3110
SW: Foobar2000
Cavi alimentazione : Elecaudio 331B - Tornado (by Pierpabass)
Cavi segnale: Mogami 2534 - Mogami 2534 XLR bilanciato (by Pierpabass) -
Cavi potenza: TNT TripleT (by me stesso)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  EasyRider_02 il Lun 4 Nov 2013 - 0:34

@gaeo ha scritto:
@EasyRider_02 ha scritto:


3 - che sia relativa a programmi musicali che hanno in sè la dinamica come elemento distintivo (se ascoltate gli AC/DC, il CD basta e avanza);


http://www.dr.loudness-war.info/index.php?search_artist=AC%2FDC&search_album=The+razors+edge
potrebbe starsene zitto se non conosce uno dei pochi gruppi che ha combattutto è fatalità un gruppo metal copioincollo da wikipedia:"
Il testo seguente fu stampato dentro l'imballaggio del singolo I Walk Alone della band metal Iced Earth: "Questa è una registrazione dinamica metal! Ascoltala ad alto volume!! (Ci rifiutiamo di rovinare le nostre produzioni comprimendole all'eccesso e masterizzandole a volumi ridicoli! Ciò uccide la vibrazione e la dinamica del mix. Alza il volume dello stereo e basta!)""
Beh, credo che il discorso volesse essere di carattere generale, anche se con tanti gruppi che avrebbe potuto citare è andato ad incappare su quello sbagliato. Le eccezioni che confermano la regola esistono sempre (vedi primo disco dei RATM), ma non per questo possono essere prese a misura del tutto. Insomma a leggere l'intervento le ragioni mi paiono chiare, al di là dell'esempio poco felice.
avatar
EasyRider_02
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.05.12
Numero di messaggi : 1136
Provincia (Città) : Torino
Impianto : SACD: Denon DCD-1500AE
DAC: Wyred 4 Sound DAC-2
Amplificatore: Krell S-300i
Pre-phono: Sonus Faber Quid
Diffusori: Tannoy Prestige Stirling SE
Sorgente digitale: ASUS Eee PC 1015P
Giradischi: Technics SL-3110
SW: Foobar2000
Cavi alimentazione : Elecaudio 331B - Tornado (by Pierpabass)
Cavi segnale: Mogami 2534 - Mogami 2534 XLR bilanciato (by Pierpabass) -
Cavi potenza: TNT TripleT (by me stesso)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  Albert^ONE il Lun 4 Nov 2013 - 0:41

Io trovo il digitale freddo,non riesco a sentirlo per più di 1 ora Smile
avatar
Albert^ONE
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.10.10
Numero di messaggi : 5364
Località : Lanciano(ch) Abruzzo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  EasyRider_02 il Lun 4 Nov 2013 - 9:11

@Albert^ONE ha scritto:Io trovo il digitale freddo,non riesco a sentirlo per più di 1 ora Smile
Questa è una sensazione del tutto soggettiva che credo sia dettata da fattori emotivi o dalla pessima qualità delle registrazioni ascoltate (e non parlo di HD).
avatar
EasyRider_02
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.05.12
Numero di messaggi : 1136
Provincia (Città) : Torino
Impianto : SACD: Denon DCD-1500AE
DAC: Wyred 4 Sound DAC-2
Amplificatore: Krell S-300i
Pre-phono: Sonus Faber Quid
Diffusori: Tannoy Prestige Stirling SE
Sorgente digitale: ASUS Eee PC 1015P
Giradischi: Technics SL-3110
SW: Foobar2000
Cavi alimentazione : Elecaudio 331B - Tornado (by Pierpabass)
Cavi segnale: Mogami 2534 - Mogami 2534 XLR bilanciato (by Pierpabass) -
Cavi potenza: TNT TripleT (by me stesso)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  Guitarfabius il Lun 4 Nov 2013 - 10:27

@EasyRider_02 ha scritto:Poiché credo che per la maggioranza dei melomani la musica sia un piacere, anche la ritualità della fruizione può essere parte del tutto. Certamente il digitale ha cancellato questo aspetto poetico e non nascondo che anch'io provo una certa nostalgia per le serate passate nella camera buia con la luce rossa del controllo stroboscopico dei giri del piatto ed i miei dischi che suonavano.
Nel mio impianto ho sia giradischi che dac collegato a PC.
Anch'io adoro la ritualità, e la trovo anche nell'accendere il PC su cui ho installato Linux Audiophile e che ho smanettato per ore per farlo funzioanre come dico io; nell'avviare MPDroid su smartphone e "aspettare" che si colleghi al Pc; nello scorrere i brani che ho ripppto in flac dai miei cd con tanto amore e dedizione; nell'aprire la custodia della fender e darci una bella pulita prima di attaccarla all'ampli e suonarla (pulizia da ripetersi ovviamente a fine suonata)...
Non riesco ad immaginarmi un modo per confrontare digitale e vinile. Da quello che ne so c'è talmente tanta differenza (ad iniziare dalle prime fasi della registrazione che porterà o al vinile o al file digitale) che forse sono inconfrontabili.
Secondo me non arriveremo mai in fondo a sta cosa....

Guitarfabius
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 06.02.13
Numero di messaggi : 364
Località : La Spezia
Impianto : Arcam rDac
Cambridge Audio Azur650
Casse Totem Sttaf
Lettore Marantz "antico"

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  flovato il Lun 4 Nov 2013 - 10:44

@Albert^ONE ha scritto:Io trovo il digitale freddo,non riesco a sentirlo per più di 1 ora Smile
Allora hai una catena per la riproduzione digitale non adatta, in primis non hai un DAC adeguato.
Io ascolto anche 8 ore di seguito musica a volume medio e non vorrei mai smettere.

avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  sportyerre il Lun 4 Nov 2013 - 11:04

digitale



analogico



Effettivamente il digitale riproduce meglio l'originale, l'arte è un'altra cosa

Very Happy 
avatar
sportyerre
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 1547
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : Spazzola per vinili Denon, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, V-Dac II, DAC707, Chromecast Audio, Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11, Rega Ear MKII, Philips Fidelio X2, Superlux 681, Sennheiser HD545 reference, Grado SR60e

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  Marco Ravich il Lun 4 Nov 2013 - 11:07

@EasyRider_02 ha scritto:3 - che sia relativa a programmi musicali che hanno in sè la dinamica come elemento distintivo (se ascoltate gli AC/DC, il CD basta e avanza);
Scusa, ma questa è una castroneria: tutta la musica - indipendentemente dal genere - può essere dinamica: te lo dice uno che ascolta death metal e grindcore !
avatar
Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3942
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  EasyRider_02 il Lun 4 Nov 2013 - 11:13

@Guitarfabius ha scritto:
@EasyRider_02 ha scritto:Poiché credo che per la maggioranza dei melomani la musica sia un piacere, anche la ritualità della fruizione può essere parte del tutto. Certamente il digitale ha cancellato questo aspetto poetico e non nascondo che anch'io provo una certa nostalgia per le serate passate nella camera buia con la luce rossa del controllo stroboscopico dei giri del piatto ed i miei dischi che suonavano.
Nel mio impianto ho sia giradischi che dac collegato a PC.
Anch'io adoro la ritualità, e la trovo anche nell'accendere il PC su cui ho installato Linux Audiophile e che ho smanettato per ore per farlo funzioanre come dico io; nell'avviare MPDroid su smartphone e "aspettare" che si colleghi al Pc; nello scorrere i brani che ho ripppto in flac dai miei cd con tanto amore e dedizione; nell'aprire la custodia della fender e darci una bella pulita prima di attaccarla all'ampli e suonarla (pulizia da ripetersi ovviamente a fine suonata)...
Non riesco ad immaginarmi un modo per confrontare digitale e vinile. Da quello che ne so c'è talmente tanta differenza (ad iniziare dalle prime fasi della registrazione che porterà o al vinile o al file digitale) che forse sono inconfrontabili.
Secondo me non arriveremo mai in fondo a sta cosa....
Un piccolo OT: anch'io lucidavo sempre la mia Strato... poi è arrivato mio figlio e l'ha ridotta ad un oggetto vintage (come è di moda dire oggi) Very Happy. E' perdonato solamente per il fatto che finalmente da quella chitarra escono dei suoni decidsamente più degni di quelli che sa generare suo padre! Laughing 

Per quanto riguarda la ritualità, sarà per effetto della vita frenetica che ormai sono costretto a condurre, ma l'atteggiamento è divenuto più pragmatico e l'audio digitale mi offre una fruibilità che le centinaia di vinili nell'armadio non mi possono concedere. Tornando al suono, onestamente non so decretare un vero vincitore perché ogni incisione fa storia a sé, ma di certo non ho mai rilevato la "freddezza" del digitale di cui qualcuno si lamenta, anzi... (chiedere agli amici del t-forum con cui ci siamo dedicati qualche sessione di ascolto). Non vorrei che si confondesse il dettaglio e l'estensione con la freddezza (cosa vorrà poi dire?)
avatar
EasyRider_02
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.05.12
Numero di messaggi : 1136
Provincia (Città) : Torino
Impianto : SACD: Denon DCD-1500AE
DAC: Wyred 4 Sound DAC-2
Amplificatore: Krell S-300i
Pre-phono: Sonus Faber Quid
Diffusori: Tannoy Prestige Stirling SE
Sorgente digitale: ASUS Eee PC 1015P
Giradischi: Technics SL-3110
SW: Foobar2000
Cavi alimentazione : Elecaudio 331B - Tornado (by Pierpabass)
Cavi segnale: Mogami 2534 - Mogami 2534 XLR bilanciato (by Pierpabass) -
Cavi potenza: TNT TripleT (by me stesso)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  Marco Ravich il Lun 4 Nov 2013 - 11:18

@RAMONE67 ha scritto:
@EasyRider_02 ha scritto:Preveggenza? Laughing
No. Semplicemente la constatazione che ogni anno che passa escono dischi sempre più scarsi e ripetitivi di cose già inventate e suonate.
...nel mainstream !
avatar
Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3942
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  EasyRider_02 il Lun 4 Nov 2013 - 11:18

@sportyerre ha scritto:digitale

Effettivamente il digitale riproduce meglio l'originale, l'arte è un'altra cosa

Very Happy 
Molto bello, ma non me la sento di condividerlo per un motivo principale: l'arte è quella dell'esecutore e, almeno in teoria, null'altro si dovrebbe frapporre. Se volessimo supporre che quanto affermi è vero allora avremmo trovato un ottimo motivo (almeno da audiofili) per aborrire l'analogico. Personalmente penso che, per fortuna le cose non stiano proprio così, e che un confronto più veritiero, restando alla tua metafora, potrebbe essere fatto tra fotografia digitale e fotografia chimica.
avatar
EasyRider_02
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.05.12
Numero di messaggi : 1136
Provincia (Città) : Torino
Impianto : SACD: Denon DCD-1500AE
DAC: Wyred 4 Sound DAC-2
Amplificatore: Krell S-300i
Pre-phono: Sonus Faber Quid
Diffusori: Tannoy Prestige Stirling SE
Sorgente digitale: ASUS Eee PC 1015P
Giradischi: Technics SL-3110
SW: Foobar2000
Cavi alimentazione : Elecaudio 331B - Tornado (by Pierpabass)
Cavi segnale: Mogami 2534 - Mogami 2534 XLR bilanciato (by Pierpabass) -
Cavi potenza: TNT TripleT (by me stesso)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  sportyerre il Lun 4 Nov 2013 - 11:24

@EasyRider_02 ha scritto:
@sportyerre ha scritto:digitale

Effettivamente il digitale riproduce meglio l'originale, l'arte è un'altra cosa

Very Happy 
Molto bello, ma non me la sento di condividerlo per un motivo principale: l'arte è quella dell'esecutore e, almeno in teoria, null'altro si dovrebbe frapporre. Se volessimo supporre che quanto affermi è vero allora avremmo trovato un ottimo motivo (almeno da audiofili) per aborrire l'analogico. Personalmente penso che, per fortuna le cose non stiano proprio così, e che un confronto più veritiero, restando alla tua metafora, potrebbe essere fatto tra fotografia digitale e fotografia chimica.
la mia voleva essere una provocazione, ma alla fine l'obbiettivo più diffuso è il piacere d'ascolto che non sempre è la riproduzione come in origine.
Sempre se l'obbiettivo è l'ascolto della musica e non l'ascolto del dispositivo di riproduzione.
avatar
sportyerre
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 1547
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : Spazzola per vinili Denon, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, V-Dac II, DAC707, Chromecast Audio, Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11, Rega Ear MKII, Philips Fidelio X2, Superlux 681, Sennheiser HD545 reference, Grado SR60e

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  Marco Ravich il Lun 4 Nov 2013 - 11:31

@sportyerre ha scritto:la mia voleva essere una provocazione, ma alla fine l'obbiettivo più diffuso è il piacere d'ascolto che non sempre è la riproduzione come in origine.
...se escludiamo il fruscio di fondo dell'analogico.

@sportyerre ha scritto:Sempre se l'obbiettivo è l'ascolto della musica e non l'ascolto del dispositivo di riproduzione.
A me sembra l'esatto contrario: l'analogico richiede tutta un ritualità che è più orientata agli oggetti (vinili, piatti, ecc) più che all'alscolto.
avatar
Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3942
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  sportyerre il Lun 4 Nov 2013 - 12:12

@Marco Ravich ha scritto:

@sportyerre ha scritto:Sempre se l'obbiettivo è l'ascolto della musica e non l'ascolto del dispositivo di riproduzione.
A me sembra l'esatto contrario: l'analogico richiede tutta un ritualità che è più orientata agli oggetti (vinili, piatti, ecc) più che all'alscolto.
Smile 
Hai ragione, per come l'ho scritto sembra esattamente il contrario.
Una dinamica "esosa"ed una trasparenza esasperata portano in evidenza non solo i pregi di una registrazione ma anche i difetti.
Io non voglio demonizzare le manipolazioni in sala di registrazione ne la "loudness war", a volte serve (a volte da fastidio)
La maggior parte della musica moderna è costruita in studio, se togli il pum pum a Britney Spears chi la ascolta più?
Bisogna ascoltare solo musica da camera registrata con due microfoni?
Se sento il fruscio di gente che si muove in sala, mi da fastidio sia dal vivo che su disco.
120dB di dinamica in casa non solo non servono, danno fastidio, a meno di abitare in mezzo al Sahara.
Come mai l'amplificazione a "valvole" non passa mai di moda anche se è quella che introduce più distorsione di tutti gli altri sistemi attivi?
E' buffo vedere che sono sparite le "due manette" del controllo toni e poi si cercano "coppie" di apparecchiature che possano "tirare" in basso o in alto per compensare carenze di qualche elemento della catena.
Dai, alla fine la manetta dei bassi la tiriamo sù tutti nell'autoradio
Laughing 
fate anche voi outing
avatar
sportyerre
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 1547
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : Spazzola per vinili Denon, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, V-Dac II, DAC707, Chromecast Audio, Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11, Rega Ear MKII, Philips Fidelio X2, Superlux 681, Sennheiser HD545 reference, Grado SR60e

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  EasyRider_02 il Lun 4 Nov 2013 - 12:18

@sportyerre ha scritto:la mia voleva essere una provocazione, ma alla fine l'obbiettivo più diffuso è il piacere d'ascolto che non sempre è la riproduzione come in origine.
Sempre se l'obbiettivo è l'ascolto della musica e non l'ascolto del dispositivo di riproduzione.
Appunto, poiché l'obiettivo è l'ascolto della musica, almeno in teoria, nulla vi si dovrebbe frapporre, come se andassi ad una mostra fotografica e vi trovassi quadri impressionisti: nulla da dire sul valore artistico e la bellezza, ma ero lì per altro. Detto questo, poichè, volenti o nolenti, tutto ciò che frapponiamo tra l'esecuzione originale ed il successivo ascolto registrato è comunque artefatto allora diventa vero il paradigma del del gusto personale, che alla fine prevale su tutto. L'importante è saper discernere tra fedeltà della riproduzione della registrazione (almeno escludiamo questa fase che apre altri mille mondi) e aspettative personali.
avatar
EasyRider_02
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.05.12
Numero di messaggi : 1136
Provincia (Città) : Torino
Impianto : SACD: Denon DCD-1500AE
DAC: Wyred 4 Sound DAC-2
Amplificatore: Krell S-300i
Pre-phono: Sonus Faber Quid
Diffusori: Tannoy Prestige Stirling SE
Sorgente digitale: ASUS Eee PC 1015P
Giradischi: Technics SL-3110
SW: Foobar2000
Cavi alimentazione : Elecaudio 331B - Tornado (by Pierpabass)
Cavi segnale: Mogami 2534 - Mogami 2534 XLR bilanciato (by Pierpabass) -
Cavi potenza: TNT TripleT (by me stesso)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  EasyRider_02 il Lun 4 Nov 2013 - 12:23

@sportyerre ha scritto:
Come mai l'amplificazione a "valvole" non passa mai di moda anche se è quella che introduce più distorsione di tutti gli altri sistemi attivi?
La risposta è insita nella domanda: moda..., ma dal punto di vista tecnico non c'è storia ( e qui rischiamo di scatenare un'altra guerra santa! Very Happy )
avatar
EasyRider_02
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.05.12
Numero di messaggi : 1136
Provincia (Città) : Torino
Impianto : SACD: Denon DCD-1500AE
DAC: Wyred 4 Sound DAC-2
Amplificatore: Krell S-300i
Pre-phono: Sonus Faber Quid
Diffusori: Tannoy Prestige Stirling SE
Sorgente digitale: ASUS Eee PC 1015P
Giradischi: Technics SL-3110
SW: Foobar2000
Cavi alimentazione : Elecaudio 331B - Tornado (by Pierpabass)
Cavi segnale: Mogami 2534 - Mogami 2534 XLR bilanciato (by Pierpabass) -
Cavi potenza: TNT TripleT (by me stesso)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  Marco Ravich il Lun 4 Nov 2013 - 12:41

@sportyerre ha scritto:Se sento il fruscio di gente che si muove in sala, mi da fastidio sia dal vivo che su disco.
Ma quello non è fruscio, è rumore ambientale.

Io per "rumore indesiderato" (chiamiamolo così) intendo quello prodotto dalla puntina/testina che _tocca_ il supporto.

Se esistesse il vinile "wireless", sarebbe sicuramente imbattibile.

@sportyerre ha scritto:Come mai l'amplificazione a "valvole" non passa mai di moda anche se è quella che introduce più distorsione di tutti gli altri sistemi attivi?
Perché è una distorsione gradevole, ma non fedele.

Io comunque - al momento - rimango sulla classe AB (aka transistor)...
avatar
Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 3942
Località : Marche
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : i5 @ HFX Classic > Zoom R16 > Yamaha A-760 > Canton GLE 70

http://www.forart.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  sportyerre il Lun 4 Nov 2013 - 12:56

[quote="Marco Ravich"]Perché è una distorsione gradevole, ma non fedele.
[quote]

ecco
+1
Smile
avatar
sportyerre
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 1547
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : Spazzola per vinili Denon, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, V-Dac II, DAC707, Chromecast Audio, Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11, Rega Ear MKII, Philips Fidelio X2, Superlux 681, Sennheiser HD545 reference, Grado SR60e

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  EasyRider_02 il Lun 4 Nov 2013 - 13:12

@Marco Ravich ha scritto:

Perché è una distorsione gradevole, ma non fedele.

Io comunque - al momento - rimango sulla classe AB (aka transistor)...
Anche in questo caso si tratta il gusto personale. A, me salvo qualche eccezione, il suono valvolare non piace a causa della poca naturalezza e della troppa rotondità. Un suono ruffiano che, ancora una volta, allontana dall'evento originale. Ora se mettiamo insieme valvole e vinile mi domando cosa stiamo ascoltando, a parte i soliti fruscii e crepitii vari Very Happy
avatar
EasyRider_02
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.05.12
Numero di messaggi : 1136
Provincia (Città) : Torino
Impianto : SACD: Denon DCD-1500AE
DAC: Wyred 4 Sound DAC-2
Amplificatore: Krell S-300i
Pre-phono: Sonus Faber Quid
Diffusori: Tannoy Prestige Stirling SE
Sorgente digitale: ASUS Eee PC 1015P
Giradischi: Technics SL-3110
SW: Foobar2000
Cavi alimentazione : Elecaudio 331B - Tornado (by Pierpabass)
Cavi segnale: Mogami 2534 - Mogami 2534 XLR bilanciato (by Pierpabass) -
Cavi potenza: TNT TripleT (by me stesso)

Tornare in alto Andare in basso

Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre di piú

Messaggio  enrico massa il Lun 4 Nov 2013 - 15:07

http://www.tnt-audio.com/lettere/letter669.html
Il link sopra serve per avere un'opinione di L.Cadeddu,persona per me sempre equilibrata e mai integralista nelle sue esternazioni,non tanto sulla qualità quanto sulla
ineluttabilità dell'avvento della musica liquida.
Le discussioni e i confronti di opinione benvengano,sono la sostanza materiale di un forum,io direi però di andare oltre e passare a test d'ascolto con i tre mezzi tecnici « l'un contro l'altro armati »Laughing 
Dunque giravinile contro leggiCD che si azzuffano entrambi contro players di musica liquida.
I miei mezzi,invero scarsi:oops: ma comunque soddisfacenti li leggete in firma.
Il brano:
Album EASTER-PATTI SMITH-BECAUSE THE NIGHT,lo possiedo in vinile,CD e lo pesco,per la liquida,su Grooveshark(molto simile a Spotify).
Grooveshark:scena,dettaglio e timbrica notevoli,leggermente carente su bassi e medio bassi,suono pulito.Sorgente KindlefireHD+BT Logitech:voto 6,5.

CD:idem con patate,bassi e mediobassi eccellenti,suono«chirurgico».Sorgente:Yamaha CDX 393:voto 7,5.

Vinile:scena,dettaglio e timbrica a livello CD,impatto emotivo...QUEL COLPO DI GRANCASSA DOPO 25 SEC.RIEMPIE LA STANZA IN ALTEZZA,ESTENSIONE E PROFONDITÀ,NON C'È ALTROVE,L'EMOZIONE È UNICA,ALTRO CHE CD O MUSICA LIQUIDA!

Scusate il maiuscolo,ma non so come altro comunicarvi l'esito di questo confronto,non dò nemmeno il voto alla performance analogica,è inutile.
È senz'altro un ascolto emotivo,non proprio ragionato,ma senza emozione che musica sarebbe? IMHO la psicoacustica predomina su misure e mezzi tecnici d'avanguardia e il, vinile è il supporto psicoacustico per eccellenza, il suo fascino non subirà mai secondo me i contraccolpi dell'offensiva digitale.
Scusate la prolissità  e l'enfasi, mi sono state necessarie per comunicare l'emozione.
avatar
enrico massa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.10.13
Numero di messaggi : 1262
Località : roma
Occupazione/Hobby : storia romana/lingua latina
Impianto : http://www.80dreams.it/mangiadischi-penny.asp

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  Albert^ONE il Lun 4 Nov 2013 - 15:31

Non ne usciremo mai da questa discussione,perchè il discorso è complicato e pieno di variabili;il digitale è comodo e sicuramente è il futuro,suona anche bene ed ottimizzandolo si possono fare ascolti lunghi,ma il vinile ad oggi seppur di poco è ancora superiore e magico. (assolutamente IMHO)

avatar
Albert^ONE
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.10.10
Numero di messaggi : 5364
Località : Lanciano(ch) Abruzzo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  flovato il Lun 4 Nov 2013 - 15:55

@enrico massa ha scritto:
È senz'altro un ascolto emotivo,non proprio ragionato,ma senza emozione che musica sarebbe?
Clap Clap Clap 

Oki 
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  EasyRider_02 il Lun 4 Nov 2013 - 16:33

Le emozioni prima di tutto, non vogliamo certo nutrirci di freddi numeri. Lo dico convintamente, tanto da non aver mai scelto un componente guardando le schede tecniche, ma sempre e solo ascoltandolo.
Mi ha incuriosito l'intervento di Lincetto, che al di là delle simpatie o antipatie (più probabili)  che suscita, rimane pur sempre una persona sufficientemente esperta per essere degna di considerazione. Questo non significa affatto che ciò che esce dalle sue labbra sia fonte di verità, anzi, ed è proprio per questo che mi è piacito aprire questo thread.
Personalmente in casa ho sia vinili che CD, che SACD, che file di musica liquida. Alla fine la mia scelta l'ho fatta e per tutta una serie di ragioni comprese le emozioni restituite dal suono (meno dal rito che nella liquida è praticamente assente). Ciò non esclude che alcune registrazioni siano decisamente e innegabilmente superiori su supporto vinilico (non chiedetemi il perché) come ad esempio Love over Gold dei Dire Straits o Bad di Michael Jackson (tanto per citarne due dove non è necessario neppure un ascolto attento per accorgersene. Viceversa, ad esempio, con i dischi dei Pink Floyd   avviene esattamente il contrario e nei file digitali si scoprono cose che sul vinile proprio non esistono! Non mi avventuro sulla classica dove ci si aggroviglia in un ginepraio senza uscita (credo che si possa stabilire un sostanziale pareggio), mentre nel jazz prediligo senza dubbi i file di musica liquida, il palcoscenico ed il dettaglio sono, a mio personalissimo giudizio, migliori.

P.S. Finora mi pare che tutti gli interventi siano stati orientati alla massima correttezza e non vi siano stati scontri di religione. Penso che tra gli intervenuti quasi tutti, se non tutti, siano convinti che ognuno debbba assecondare le proprie emozioni. Per quanto mi riguarda il solo scopo è cercare di capire se realmente, al di là delle emozioni, possa esserci un fondamento di verità nelle affermazioni di Lincetto.
avatar
EasyRider_02
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.05.12
Numero di messaggi : 1136
Provincia (Città) : Torino
Impianto : SACD: Denon DCD-1500AE
DAC: Wyred 4 Sound DAC-2
Amplificatore: Krell S-300i
Pre-phono: Sonus Faber Quid
Diffusori: Tannoy Prestige Stirling SE
Sorgente digitale: ASUS Eee PC 1015P
Giradischi: Technics SL-3110
SW: Foobar2000
Cavi alimentazione : Elecaudio 331B - Tornado (by Pierpabass)
Cavi segnale: Mogami 2534 - Mogami 2534 XLR bilanciato (by Pierpabass) -
Cavi potenza: TNT TripleT (by me stesso)

Tornare in alto Andare in basso

Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre di più

Messaggio  enrico massa il Lun 4 Nov 2013 - 17:18

@EasyRider_02 ha scritto:Le emozioni prima di tutto, non vogliamo certo nutrirci di freddi numeri. Lo dico convintamente, tanto da non aver mai scelto un componente guardando le schede tecniche, ma sempre e solo ascoltandolo.
Mi ha incuriosito l'intervento di Lincetto, che al di là delle simpatie o antipatie (più probabili)  che suscita, rimane pur sempre una persona sufficientemente esperta per essere degna di considerazione. Questo non significa affatto che ciò che esce dalle sue labbra sia fonte di verità, anzi, ed è proprio per questo che mi è piacito aprire questo thread.
Personalmente in casa ho sia vinili che CD, che SACD, che file di musica liquida. Alla fine la mia scelta l'ho fatta e per tutta una serie di ragioni comprese le emozioni restituite dal suono (meno dal rito che nella liquida è praticamente assente). Ciò non esclude che alcune registrazioni siano decisamente e innegabilmente superiori su supporto vinilico (non chiedetemi il perché) come ad esempio Love over Gold dei Dire Straits o Bad di Michael Jackson (tanto per citarne due dove non è necessario neppure un ascolto attento per accorgersene. Viceversa, ad esempio, con i dischi dei Pink Floyd   avviene esattamente il contrario e nei file digitali si scoprono cose che sul vinile proprio non esistono! Non mi avventuro sulla classica dove ci si aggroviglia in un ginepraio senza uscita (credo che si possa stabilire un sostanziale pareggio), mentre nel jazz prediligo senza dubbi i file di musica liquida, il palcoscenico ed il dettaglio sono, a mio personalissimo giudizio, migliori.

P.S. Finora mi pare che tutti gli interventi siano stati orientati alla massima correttezza e non vi siano stati scontri di religione. Penso che tra gli intervenuti quasi tutti, se non tutti, siano convinti che ognuno debbba assecondare le proprie emozioni. Per quanto mi riguarda il solo scopo è cercare di capire se realmente, al di là delle emozioni, possa esserci un fondamento di verità nelle affermazioni di Lincetto.
Straquoto il tuo equilibratissimo intervento.IMHO le asserzioni di Lincetto sono vere e il futuro,anzi in buona parte già il presente,sarà il digitHD.Sempre Cadeddu(lo cito ancora, scusatemi)dice che il set up a venire sarà:portatile o tablet>wifi>casse attive,quindi grande semplificazione,facilità di ascolto ed elevata qualità.Rimarremo pochi appassionati «archeologi del vinile».Già mi immagino musei del disco nero con salette d'ascolto a atmosfera controllata,giradischi sotto vetro e dischi incorniciati e blindati come la Gioconda:lol: perdonate il mio delirio « vinilico »!Laughing Laughing
avatar
enrico massa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.10.13
Numero di messaggi : 1262
Località : roma
Occupazione/Hobby : storia romana/lingua latina
Impianto : http://www.80dreams.it/mangiadischi-penny.asp

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il digitale HD è superiore all'analogico e lo sarà sempre più

Messaggio  Eulero il Lun 4 Nov 2013 - 17:31

Tre cose!

Il vinile è qualcosa il cui funzionamento ci pare di comprendere appieno. Una bobina, una calamita, un volano che gira. Una leva il cui equilibrio assomiglia a quello di una penna tra le nostre dita. Lo comprendiamo fisicamente, non abbiamo la necessità di fidarci di nessuno per capire come funziona.

Il primo amore non si scorda mai: non mi sembra il caso di commentare quali siano i motivi per cui qualcuno abbia deciso di sintetizzare un tal pensiero.

E tre l'utilizzo del vinile ci dona l'aura dell'alchimista. Sospesi tra le leggi di Newton e di Maxwell, le nostre mani intervengono affinchè si ripeta il mistero. Chiunque abbia pulito ed appoggiato un disco sul piatto, solo in una stanza, è stato soggetto a questo delirio.

Per un geek con gli adeguati skills, gli argomenti possono essere trasposti pari pari sul digitale.

Se vogliamo, è una questione da/di curva. E' come scegliere se andare a cena con una donna di quarant'anni o di venticinque. Dipende dirà qualcuno...

Se potessi ci andrei oggi con una, domani con l'altra, solo per tentare, probabilmente invano, di chiarirmi le idee.

P.S. Se i quattro punti di Lincetto fossero dei filtri posti in serie ne verrebbe fuori un passa-banda, ma a banda strettissima! L'unico senso che trovo per una tale affermazione è che da alcuni anni è di moda il far parlare di se, ma forse sono io a non capire.
avatar
Eulero
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 16.03.12
Numero di messaggi : 483
Località : Bologna
Impianto : Musica: su Nas Synology DS112
Sorgente: Voyage MPD su Via Epia N800
Trasporto: HiFace 2
Dac: Teac UD-H01
Amplificatore: Naim Nait 5i
Diffusori: ProAc Studio 130

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum