Giacevano nella soffitta umida e polverosa di mio fratello da almeno 5 anni e non suonavano da più di 10: si tratta di una coppia di gloriose Dynaudio Recital (3 vie "semi"chiuse con sistema Variovent, mitici tweeters D28af).

Ne sono entrato in possesso poichè mio fratello aveva bisogno di fare spazio in soffitta in previsone di una prossima ristrutturazione....

Me le sono portate a casa non senza emozione...ricordo che suonavano dettagliate e fresche.

Purtroppo le "bimbe" erano in condizioni pessime: mobile con molti graffi (anche se superficiali), il colore originale (palissandro) era decisamente sbiadito e in alcuni punti presentava delle macchie scure e grigiastre (muffe di vario tipo), le griglie fonotrasparenti completamente scollate ai bordi e con molti nodi "tirati" da un simpatico felino, ma soprattutto.....woofers con sospensione completamente sbriciolata e tweeters con il dome in seta schiacciato verso l'interno.....

Un disastro...ma non mi sono perso d'animo.

Ho smontato i drivers (woofer e tweeters, i midrange funzionavano egregiamente) dopo avere sistemato uno dei due crossovers ( una bobina completamente dissaldata). Ho portato i gioiellini da "Audiokonica" di Moncalieri (che ringrazio per la loro perizia e gentilezza) dove, con la modica spesa di 80 euro, sono state sostituite le sospensioni dei woofer, smontati i tweeters e ripristinato il dome in seta.
Ritirati gli altoparlanti dopo la riparazione mi sono divertito a restaurare il mobile dei diffusori: con tanto olio di gomito ho pulito ben bene tutta la superficie; poi con un pennellino ho ritoccato con un colore che si avvicinasse alla finitura del mobile i punti dove erano più evidenti le lacune del colore. Infine ho lucidato il tutto con vari prodotti (il più efficace è stato il banale spray lucida-cruscotti!!). Ultimo step: il ripristino delle tele fonoassorbenti: mi sono incaponito di non sostituire la tela originale e armatomi di colla a caldo ho ribordato le cornici "stiracchiando" la tela originale (risultato più che accettabile direi); infine con delle forbici ho accuratamente eliminato tutti i nodini che si erano formati grazie al lavoro del felino.

Il restauro è durato solo una giornata (lavoro semplice semplice ma di grande sodisfazione) e ora le bimbe, acquistate da mio fratello circa 25 anni fa, sono tornate ad emettere suoni gentili e corposi....

Per carità non si tratta certo di diffusori high-end, eppure il loro lavoro più che dignitoso hanno ricominciato a svolgerlo. Ora danno voce al mio secondo impiantino nello studio dove si trova il pc (ampli Naim Nait 5si, CD Onix CD10, giraLP Thorens TD166Mk5, testina Goldring Eroica Lx, tape deck Technics RS-B905, DAC Musical Fidelity V-DAC, ampli cuffie Musical Fidelity V-CAN, cuffia AKG K141).

Non si può dire che suonino magnificamente ma sono comunque soddisfatto: con soli 80 euro di spesa per il loro ripristino, credo che mi terranno compagnia per molte, molte ore ancora....

Un saluto a tutti