T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11776 utenti, con i loro 820034 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


Cavi USB e digitali

Condividi

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
@fabiog ha scritto:

Il fatto è che per quanto si minimizzi il discorso dei cavi, per i cavi passa pur sempre tutto quello che alla fine ascoltiamo, e sarebbe ridicolo pretendere che non avvenga un apprezzabile degrado all'interno dei cavi se questi sono di miserrima qualità

il cavo di miserrima qualità trasporta dati alla velocità di 480 Mb/s su usb 2.0, e 4.8 Gb/s su USB 3.0. Ma ammettiamo che la miserrima qualità riduca la velocità massima di un terzo... 480/3=160 ma anche un decimo 480/10=48

la velocità richiesta per passare i dati in formato CD è di poco meno di 1.5 Mb/s, in formato 24/96 è di circa 4 Mb/s, non credo abbia problemi. Considerando che ad una interfaccia digitale interessa solo discernere gli 0 e gli 1, il cavo digitale conta ancora meno.

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
@Guitarfabius ha scritto:
@fabiog ha scritto:

Il fatto è che per quanto si minimizzi il discorso dei cavi, per i cavi passa pur sempre tutto quello che alla fine ascoltiamo, e sarebbe ridicolo pretendere che non avvenga un apprezzabile degrado all'interno dei cavi se questi sono di miserrima qualità
il cavo di miserrima qualità trasporta dati alla velocità di 480 Mb/s su usb 2.0, e  4.8 Gb/s su USB 3.0. Ma ammettiamo che la miserrima qualità riduca la velocità massima di un terzo... 480/3=160 ma anche un decimo 480/10=48

la velocità richiesta per passare i dati in formato CD è di poco meno di 1.5 Mb/s, in formato 24/96 è di circa 4 Mb/s, non credo abbia problemi. Considerando che ad una interfaccia digitale interessa solo discernere gli 0 e gli 1, il cavo digitale conta ancora meno.

E vabbè. Se sentissi quello che c'è da sentire, credo che questi argomenti non ti risulterebbero molto persuasivi.

Prenderò l' Audioquest Cinnamon USB A-Mini da 75cm per il mio DAC Pro-Ject. Al momento suona da dio con Atlas Element USB - Musiland 01 USD - HiDiamond DGT+ MkII, ma per semplicità voglio sfruttare il meglio possibile il suo ingresso USB (oppure solo per avere un'alternativa timbrica).

Piccola digressione - solo un sordo direbbe che il (cavo digitale coassiale) Supra Trico non suona diversamente dall' HiDiamond DGT+ MkII. Buoni cavi entrambi, ma il Trico è freddino e un po' distaccato rispetto all' HiDiamond che dovunque lo usi migliora immediatamente la ricchezza timbrica (e anche il dettaglio è eccellente, non peggiore del Supra). Ci sono altre piccole differenze ma questo è l'essenziale che non può passare inosservato Smile

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
@fabiog ha scritto:
E vabbè. Se sentissi quello che c'è da sentire, credo che questi argomenti non ti risulterebbero molto persuasivi.

Beh, potrei risponderti che se non sentissi ciò che non esiste, questi argomenti sarebbero molto persuasivi:P 
Ti ricordo che non ho sentito la differenza tra un cavo da DUE euro (video marcione con due rca gialli preso al brico) e uno da QUATTROCENTO (Nordost Moonglo II) credi ceh reisca a sentire un cavo da 65? Che poi eprché lo consigliano in impianti Entry Level fino a 100 euri mi rimane strano. Se un cavo è così fantastico, lo dovrebbero consigliare su tutti gli impianti, invece il prezzo dei cavi aumenta all'aumentare del costo dell'impianto... Poi vedi (e lo dico senza malizia e cattiveria, telo giuro) ma la tua risposta è proprio quella che mi fa credere semrpe meno nei cavi.
Io ti ho portato considerazioni tecniche, basate su numeri (e fidati, potrei fare di molto, molto peggio), tu mi rispondi: "solo un sordo può non sentirlo".
io voglio altri numeri, voglio teorie, voglio essere controbattuto con fatti sperimentali, non sensazioni.
L'elettronica ci dice certe cose sui cavi, sul jitter e su quant'altro. Le misure si accordano. La psicoacustica esiste, è un fenomeno consociuto.
Poi c'è chi dice: non puoi non sentirlo. Io potrei dire: lo senti solo te, basando la mia affermazione sulle stesse ragioni che sorreggono le tue.. quindi abbiamo ragione entrambi? Ok che c'è il paradosso di Goedel e l'assioma della scelta....
Comunque proverò l'Ultraviolet tra il Pc e l'HD su cui tengo le foto.. .magari mi migliora la resa cromatica e il contrasto... dal tronde, se è meglio del marcione da stampante per l'audio, dovrebbe esserlo anche per altre cose. O per le foto non vale?

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
Se ci tieni così tanto alla tecnica, rileggi quello che ho scritto in precedenza sulla fondamentale differenza del "tempo reale" tra dati informatici & audio USB, nonchè le parole altrui che ho citato.


Il cavo digitale HiDiamond è un (altro) cavo brillante nella sua fascia di prezzo (essendo anche meglio del Supra che è un altro "best buy" di questa fascia), tuttavia è pur sempre l' "entry level" di quel costruttore (d'altra parte il livello successivo costa il triplo, mi pare). Anche l' Atlas Element USB di cui si diceva tanto bene prima non è certo un cavo estremo. Ovviamente l' HiDiamond nulla a che vedere con il Nordost da 400€ che per te non faceva nessuna differenza rispetto ad un cavo da 2€, con il che davvero hai fatto un ingresso trionfale nella conversazione LOL hahahah

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
Riprendendo (controvoglia) il discorso sulla tecnica: se il cavo Supra suona più liquido sulle voci, mentre l' HiDiamond suona più vivido cromaticamente, come te lo spiegherebbe un tecnico che, poveretto, può soltanto aggrapparsi al jitter? Siete un pochino troppo positivisti se davvero credete che esista una lucida spiegazione tecnica per tutto quello che sentiamo (o vorremmo sentire LOL). Magari tra qualche centinaio d'anni ci arriveranno pure loro... magari mai. Stiamo a vedere Smile

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
A leggere questo thread ci sarebbe da spaventarsi.
Tranne che, ripensando agli scorsi millenni, certe "caratteristiche" del pensiero umano sempre ci sono state.

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
@FregaturaSicura ha scritto:
A leggere questo thread ci sarebbe da spaventarsi.
Tranne che, ripensando agli scorsi millenni, certe "caratteristiche" del pensiero umano sempre ci sono state.
Quando si facevano i sacrifici umani ...si bruciavano le streghe e ....tanto tanto altro!

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
Al di la delle teorie basterebbe semplicemente fare delle prove al buio, sai le risate!

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
scusate Tutti...ma qui mi sà che siete andati "leggermenti" OT :DDD
xkè non aprite o spostate su 3d apposito? questo discorso interessante potrebbe interessare anche altri
Nessuno piu' parla del DAC in questione? O.o


descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
@fabiog ha scritto:
Riprendendo (controvoglia) il discorso sulla tecnica: se il cavo Supra suona più liquido sulle voci, mentre l' HiDiamond suona più vivido cromaticamente, come te lo spiegherebbe un tecnico che, poveretto, può soltanto aggrapparsi al jitter? Siete un pochino troppo positivisti se davvero credete che esista una lucida spiegazione tecnica per tutto quello che sentiamo (o vorremmo sentire LOL). Magari tra qualche centinaio d'anni ci arriveranno pure loro... magari mai. Stiamo a vedere Smile
Ci potrebbe anche essere una chiara spiegazione psicoacustica Fabio.
Imho non c'è nulla da scandalizzarsi in questo visto che il vero dac lo abbiamo in mezzo alle orecchie.
E le percezioni SONO influenzate dalla nostra attività pensante. Il pensiero crea la visione della realtà ed è tanto più vero quanto più ci si allontana da una dimensione empirica e misurabile. Quindi perchè non considerare il pensiero come parte integrante del processo?

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
@R!ck ha scritto:
[...]
E le percezioni SONO influenzate dalla nostra attività pensante. Il pensiero crea la visione della realtà ed è tanto più vero quanto più ci si allontana da una dimensione empirica e misurabile. Quindi perchè non considerare il pensiero come parte integrante del processo?

Grazie, Rick, questa è una risposta.. a cui controbatto molto volentieri.
Credo fermamente che tu abbia ragione, e non ho mai messo in dubbio quanto tu dici, ma considero le precezioni una cosa estremamente personale. Come posso consigliarti una cosa in base alle mie percezioni, senza avere nessuna nozione sulle tue?
io parto dalle misure in quanto IMHO è l'unica cosa certa che abbiamo, su cui non possiamo che concordare. (si, ok, sempreché siano fatte bene, ecc ecc...) Poi entrano le percezioni personali. Non a caso io dico sempre "ho fatto queste prove, e IO non sento differenze" mai detto che non ci sono, ho semrpe detto che IO non ne sento. Mai nessuno che mi abbia chiesto nulla su come e con che componenti, con che pezzi, e in che condizioni abbia eseguito le prove. E ti assicuro che sono tutt'altro che rigorose ed attendibili. su questo fronte sono abbondantemente disintegrabile Laughing ma non ho il tempo e la voglia di mettermi a fare le cose per bene :PPPP
Ho parlato più volte, e non quì ma in RL, con persone che mi guardavano con aria compassionevole, quasi di scherno perché loro disquisivano sulle fantastiche doti di un cavo da millemiamillanta euro mentre io non sentivo nulla.... Io avavo due scelte: o dire che bello il vestito del Re, quando lo vedevo nudo, o dire che il Re è nudo...
Sono sempre stato trattato così...

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
@wcartman ha scritto:
scusate Tutti...ma qui mi sà che siete andati "leggermenti" OT   :DDD
xkè non aprite o spostate su 3d apposito? questo discorso interessante potrebbe interessare anche altri
Nessuno piu' parla del DAC in questione? O.o




Very Happy in effetti... c'è una sezione apposta per scannarsi sui cavetti. C'è persino chi si è minacciato di percosse...! Very Happy

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
@ghiglie ha scritto:

Very Happy in effetti... c'è una sezione apposta per scannarsi sui cavetti. C'è persino chi si è minacciato di percosse...! Very Happy

una volta sono entrato nella sezione cavi, e ho anche postato qualcosa... credo fosse a aprile o maggio. poi non c'ho praticamente messo più piede:lol: Twisted Evil 

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
@Guitarfabius ha scritto:

io parto dalle misure in quanto IMHO è l'unica cosa certa che abbiamo, su cui non possiamo che concordare. (si, ok, sempreché siano fatte bene, ecc ecc...)

Ok ma la misura è limitata ed unidimensionale.
Descrive un solo, limitatissimo pezzetto di realtà che tra l'altro puo' essere perfettamente ININFLUENTE ai fini dell'indagine che si sta compiendo.

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
@R!ck ha scritto:

Ok ma la misura è limitata ed unidimensionale.
Descrive un solo, limitatissimo pezzetto di realtà che tra l'altro puo' essere perfettamente ININFLUENTE ai fini dell'indagine che si sta compiendo.

Ok, mi sono espresso male. Abbiamo una teoria, che tra l'altro va molto bene nel progettare i crossover, che ci dice che i cavi sono inifluenti. Le misure concordano. Non ho mai sentito una spiegazione scientifica che dica eprché due cavi debbano suonare diversi.
non no mai visto misure sulle diversità di suono dei cavi. Lo steso Giussani ha detto in un articolo, e ribadito a voce in un video linkato anche quì, che i cavi di segnale non contano.
(discorso diverso per i cavi di potenza). Ho tonnellate di materiale che concorda su quanto affermato da Giussani. Attendo qulacosa di concreto a riguardo.
ricordo che le teorie, non solo descrivono la realtà (pure quella che sfugge ai nostri sensi) ma ha anche , a volte, carattere predittivo, nel senso che non solo spiega fenomeni che si consocono, ma "predice" l'esistenza di fenomeni che ancora non si conoscono. L'antimateria è stata scoperta prima matematicamente, lavorando sulla teoria, poi praticamente tramite eperimenti che l'ahho "fatta vedere".
Credo che altrettanto si possa dire dei bosoni vettori dell'interazione debole, che tra l'altro hanno fruttato il Nobel a rubbia negli anni '80

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
ho appena scoperto (portroppo solamente ora) questa discussione....e la riporto su perché è fantastica! hahaha  Laughing 

vi lancio il mio pensiero...se dalla sorgente parte un 1 al dac deve arrivare un 1, se parte uno 0 al dac deve arrivare uno 0
il suono digitale è così 1110000101011101000001101011110010110101011000111101011010101011011011011110001010110000101110
se è proprio vero che i cavi usb influiscono sul sono significa che è partito questo 1110000101011101000001101011110010110101011000111101011010101011011011011110001010110000101110 ed è arrivato questo
1010100101011101010001001010110010110111011000111101011011101011001011010110001010110000101010 e parlando di bit
è come parlare di dna, basta cambiarne qualcuno e significa mettere una traccia di beethoven e sentir uscire dalle casse i behemoth (giusto per fare un'assonanza)
cambiate qualche gene a un umano e vi esce un pesce, il discorso è lo stesso.
Se "cambia il suono" significa che cambiano i bit ed è tutt'altro che un bene, se i bit sono uguali non si sente alcuna differenza, non esistono mezzi bit che nei cavi economici si perdono
mentre negli esoterici vengono esaltati.


Questo è il mio pensiero Very Happy
cambiare un cavo usb e sentirne la differenza è un pò quello che è risultato con gli esperimenti di pavlov

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
C'è anche un problema di "tempo", se i bit, immutati (parte 0 e arriva 0, parte 1 e arriva 1), arrivano in anticipo o in ritardo questo può creare problemi alla conversione da digitale ad analogico.

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
@Switters ha scritto:
C'è anche un problema di "tempo", se i bit, immutati (parte 0 e arriva 0, parte 1 e arriva 1), arrivano in anticipo o in ritardo questo può creare problemi alla conversione da digitale ad analogico.


Ma con un dac asincrono il clock viene ricostruito dopo il cavo  I see I see 

descriptionRe: Cavi USB e digitali

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum