T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Consiglio preamplificatore lesahifi
Oggi alle 10:24 Da dinamanu

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Oggi alle 9:31 Da dinamanu

» Blood Sweat Tears
Ieri alle 23:21 Da andy65

» Quali album per iniziare ad ascoltare jazz?
Ieri alle 21:22 Da lello64

» ALIENTEK D8 [parte 2]
Ieri alle 19:54 Da giatz83

» Gilmour, Live at Pompeii
Ieri alle 19:31 Da fuscusmic

» SMSL M7: il dac definitivo alla portata di tutti?
Ieri alle 18:54 Da Nadir81

» Primo Impianto Hi-Fi
Ieri alle 18:01 Da dinamanu

» Technics SU-V2A
Ieri alle 15:50 Da Massimo Cogo

» JAZZ - È morto Hank Jones
Ieri alle 15:21 Da Albert^ONE

» Rimetto in vendita tutti i miei Blu-Ray
Ieri alle 12:07 Da wolfman

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Mar 19 Set 2017 - 23:56 Da dinamanu

» [GE] CMoyy DIY potenziato - 60 € s.s. incluse
Mar 19 Set 2017 - 23:26 Da sh4d3

» The Oscar Peterson Trio - We Get Requests
Mar 19 Set 2017 - 21:29 Da andy65

» [cerco]Lettore CD da usare come meccanica
Mar 19 Set 2017 - 20:29 Da rattaman

» [NA] Vendo Wadia 151 Power Dac - 350 euro spedito
Mar 19 Set 2017 - 17:57 Da MrTheCarbon

» YAMAHA WX-A50 Qualcuno l'ha sentito?
Mar 19 Set 2017 - 17:02 Da Baron Birra

» [Vendo] SuperPro 707 DAC USB 3
Mar 19 Set 2017 - 16:49 Da dmnet75

» [MI + sped] Amplificatore per cuffie Yulong A28 classe A bilanciato garanzia perfetto
Mar 19 Set 2017 - 15:22 Da vale69

» Consiglio su amplificatore stereo
Mar 19 Set 2017 - 15:03 Da zermak

» Cyrus 3
Mar 19 Set 2017 - 14:40 Da Pinve

» Quale AB là posto del D8 ?
Mar 19 Set 2017 - 14:21 Da dinamanu

» Charlie Haden che mito!
Mar 19 Set 2017 - 14:01 Da andy65

» Napoli Centrale
Mar 19 Set 2017 - 12:29 Da Ivan

» potenza Alientek D8 / FX 802
Mar 19 Set 2017 - 7:56 Da stefa

» Ricordando Miles Davis
Lun 18 Set 2017 - 22:23 Da andy65

» Marcus Miller Panther
Lun 18 Set 2017 - 22:20 Da andy65

» Vangelis - Blade runner
Lun 18 Set 2017 - 21:12 Da sportyerre

» Buste viniliche
Lun 18 Set 2017 - 20:40 Da andy65

» Bill Evans arruginito.....
Lun 18 Set 2017 - 20:33 Da andy65

Statistiche
Abbiamo 11023 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Celestino Benazzi

I nostri membri hanno inviato un totale di 795070 messaggi in 51557 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
lello64
 
giucam61
 
nerone
 
andy65
 
Nadir81
 
Kha-Jinn
 
giatz83
 
pallapippo
 
Baron Birra
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15477)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9180)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 64 utenti in linea: 6 Registrati, 1 Nascosto e 57 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

dieggs, dinamanu, dmnet75, grgrvl, Kha-Jinn, Nadir81

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Sony, la svolta mondiale dell’audio che esclude l’Italia.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sony, la svolta mondiale dell’audio che esclude l’Italia.

Messaggio  flovato il Gio 19 Set 2013 - 9:59

http://visionifuture.corriere.it/2013/09/18/sony-la-svolta-mondiale-dellaudio-che-esclude-litalia/

Una buona notizia. E una cattiva. Sul fronte dell’audio. Non è l’inizio di una barzelletta, ma quanto abbiamo avuto modo di vedere all’Ifa il più importante salone dell’elettronica che si è svolto a inizio settembre a Berlino. La buona notizia è questa: una delle major sul fronte musicale, ovvero la Sony,  ha deciso di dare nuovo impulso all’alta risoluzione audio digitale finora rimasta  per lo più patrimonio di un pubblico di nicchia, attraverso una serie di novità sul fronte del software e dell’hardware.

SOFTWARE – La strategia del colosso giapponese, che non dimentichiamo ha creato il cd (con Philips) e il sacd, è quello di portare l’alta risoluzione audio digitale ad un pubblico più ampio. Per prima cosa, a partire dagli Stati Uniti, Sony, che ha chiesto anche la collaborazione di due altre major come Universal e Warner Music, ha aperto il suo catalogo ad alcuni siti da cui è possibile scaricare album e brani in alta risoluzione. In secondo luogo Sony ha creato un portale on line per gli Usa, e uno per l’Europa, in cui da un lato si spiega cos’è l’alta risoluzione e dall’altro ci sono dei link ad alcuni tra i più importanti siti di download di file musicali ad alta risoluzione da cui è possibile ovviamente effettuare acquisti. La differenza tra Stati Uniti ed Europa è che, mentre negli Usa all’interno dei siti consigliati è già possibile trovare titoli del catalogo Sony, al momento non è ancora così per quelli europei.

HARDWARE – Il secondo passo di Sony è quello di accompagnare il fronte software con l’introduzioni di alcuni nuovi prodotti hardware dedicati all’audio. Di diversa fascia di prezzo e con caratteristiche differenti. Si comincia dall”UDA-1 un amplificatore-dac da 799 dollari (stesso prezzo in euro), per arrivare all’HAP-Z1ES un music server-dac (prezzo 1999 dollari, lo stesso in euro) passando per un altro music-server dac, un amplificatore, numerose cuffie e due modelli di micro casse . Quel che più conta sono però due diversi tipi di tecnologia che potrebbero essere decisive per la diffusione di massa dell’alta risoluzione audio. La prima era già nota e si chiama DSEE e permette di ripristinare le alte frequenze che si perdono con la compressione dei brani lossless come gli Mp3. La seconda, contenuta nell’HAP-Z1ES si chiama DSD-remastering, ed è una funzione che permette di trasformare ogni tipo di file musicale realizzato in qualsivoglia in formato digitale (dall’Mp3 al Flac, all’Aiff al Wav, ecc…) in un file DSD 5.6. DSD è una sigla che sta per flusso digitale diretto e indica un formato musicale ad altissima qualità che alla base del super audio cd o sacd, un tipo di disco adatto ad immagazzinare e riprodurre brani musicali ad alta risoluzione, che però non ha avuto il successo commerciale sperato principalmente per questioni legate al prezzo dei lettori e degli stessi dischi. Perché il DSD-remastering è potenzialmente importante? Perché permette di far percepire immediatamente l’esperienza dell’alta risoluzione audio anche se si immette nell’apparecchio un file in formato compresso. A Berlino non è stato però possibile verificare in maniera completa l’efficacia della feature di Sony. Tuttavia negli Usa riviste specializzate come la nota “The Absolute sound” danno un giudizio positivo complessivo dell’operazione della major giapponese, che permette non solo di agevolare l’acquisto di file musicali di utilizzare i file musicali ad alta risoluzione, ma di sentire molto meglio quelli di bassa qualità di cui si è in possesso, facendo capire immediatamente al potenziale acquirente i benefici dell’alta qualità musicale. Che saranno tanto maggiori ovviamente quanto sarà elevato il livello della catena hardware a disposizione. Così l’alta risoluzione audio da settore di nicchia potrebbe diventare fenomeno di massa o quantomeno avere una maggiore diffusione. Tutto bene allora? No, perché c’è la cattiva notizia. Che è questa. Per ora non vedremo niente di tutto questo in Italia. I prodotti Sony hi-res non saranno venduti nel nostro Paese, che avrà quindi (speriamo solo inizialmente) restrizioni non solo sul fronte del software come nel resto d’Europa, ma anche dell’hardware. Sembra che da noi il mercato sia ancora troppo piccolo. Ma, senza l’offerta commerciale, quando mai si creerà un mercato più vasto?
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sony, la svolta mondiale dell’audio che esclude l’Italia.

Messaggio  turo91 il Gio 19 Set 2013 - 10:26

La Sony fa un sacco di robe fighe per l'audio che in Italia purtroppo non importa, tipo il PHA1 che vorrei un sacco.

Quelli riportati nell'articolo però ci sono sul sito italiano http://www.sony.it/product/hcs-home-cinema-speaker/ss-ha1 e http://www.sony.it/product/ricevitori-home-cinema/uda-1 E http://www.sony.it/product/ricevitori-home-cinema/hap-z1es con tutti i relativi prezzi e si possono prenotare.
avatar
turo91
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.03.12
Numero di messaggi : 4585
Provincia (Città) : Sbilanciato
Impianto : Laughing

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum