T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11751 utenti, con i loro 818593 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


La mia (dis)avventura nel mondo analogico

Condividi

descriptionLa mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz


E alla fine ho deciso pure io di buttarmi in questo affascinante, intrigante mondo dell'analogico.
Quello che vedete evidenziato in foto è il mio giradischi, un Pro-Ject Debut Carbon Esprit che, vi dirò, per quanto all'inizio ero scettico sul colore alla fine si è rivelato molto bello (era in super offerta perchè era l'ultimo che il venditore aveva e giallo non se lo prendeva nessuno... non potevo non sfruttare l'occasione Hehe).

Riuscire a fare una mensola a muro in bolla (cioè non inclinata, in modo che risultasse perfettamente piatta) è stato a dir poco un incubo... perchè mai mi sarei immaginato che i muri fossero "storti"!!
Per fortuna usando dei quadratini di gomma tagliati da uno di quei tappetini antisdrucciolo da bagno sono riuscito a metter su una specie di sistema di "sospensioni" aggiustabili a mio piacimento tra il piano di legno e i reggimensola. All'inizio mi servivano semplicemente per disaccoppiare la mensola dal resto della stanza ma alla fine li ho usati per mettere in piano la tavola.
Il legno usato è un multistrato marino di spessore pari a 1,8cm. Il multistrato marino è un multistrato che usa legni "nobili" e gli strati sono incollati con colle speciali. I cambiamenti di temperatura non lo inarcano, è un legno rigidissimo e soprattutto "sordo", non risuona.
Ho fatto delle prove mettendo a palla il volume, dando cazzotti al muro ( Laughing) e anche saltando sul pavimento vicino a dove sta la mensola ma le vibrazioni non gli arrivano minimamente: non voglio sembrare immodesto ma devo ammettere d'aver fatto un ottimo lavoro Hehe

Per ora lo sto usando con un piccolo economico pre-phono (il TC-400, sicuramente ne avete sentito parlare) che nel suo piccolo svolge il lavoro egregiamente.


Certo che nell'era del digitale andare a leggere le specifiche tecniche di un giradischi lascia parecchio perplessi... oggi siamo abituati a rapporti segnale/rumore superiori ai 100dB (il Sabre 9023 mi pare arrivi a 120dB), separazione dei canali perfetta e valori THD prossimi al nullo.

Però ho deciso di chiudere un occhio (diciamo pure tutti e due va...), tapparmi il naso e procedere all'acquisto.

Ora vengon le noti dolenti. Sapete che il mio impianto è molto particolare perchè gira tutto intorno al mio pre-passivo e, di conseguenza, devo assicurarmi che la sorgente sia in grado di pilotare direttamente il mio finale (un imponente Advance Acoustics MAA406).

Normalmente una testina MM (Moving Magnet) tira fuori tra i 3mV e i 5mV che vengono amplificati da un amplificatore phono che si occupa dell'equalizzazione RIAA e, ovviamente, dell'amplificazione del segnale a livello linea.

La domanda che quindi mi sono immediatamente posto è... quanti volts mi servono per riuscire a pilotare il mio finale a piena potenza?

In questo m'è venuto in aiuto un articolo su Audioholics ( http://www.audioholics.com/education/amplifier-technology/amplifier-voltage-gain ) che mi ha spiegato come calcolare la tensione necessaria per pilotare a piena potenza il mio finale... preparatevi a vedere parecchi numeri e formulette.

Come calcolare la tensione necessaria per pilotare il finale a piena potenza


Partiamo dai dati del mio finale che il distributore comunica:

Potenza erogata: 150W @ 8Ω
Vin: 1,2V (ovvero la sensibilità in ingresso)

Sono davvero pochini ma per fortuna sufficienti per riuscire a trovare tutto ciò che ci serve.

Iniziamo a calcolarci il Vout, ovvero quanta tensione eroga il mio finale.
I diffusori che uso con il mio finale (Castle Conway 3) presentano un carico pari a 8Ω.
Sappiamo che:

Potenza = Vout^2 / Carico

ovvero

Vout^2 = Potenza * Carico

quindi

Vout = √(Potenza * Carico)

sostituendo

Vout = √(150W * 8Ω)

finalmente

Vout = 34,64V

Quindi sappiamo che il mio finale eroga a piena potenza 34,64V

Ora che sappiamo questo dato fondamentale possiamo passare a calcolarci il guadagno, ovvero quanti decibel amplifica il nostro finale.

Guadagno = 20 * log(Vout/Vin)

20 è un valore fisso, il logaritmo è in base 10.
Quindi:

Guadagno = 20 * log(34,64V/1,2V)

Guadagno = 29,2dB

Passiamo ora a calcolarci il fattore di amplificazione del finale (ovvero di quanto il finale aumenta il segnale che gli arriva dal pre-amplificatore - nel mio caso dalla sorgente). Per fare ciò andiamo a giocare con alcune formule già viste in precedenza.

Sappiamo che

Guadagno = 20 * log(Vout/Vin)

quindi, mutatis mutandis

10^(Guadagno/20) = Vout/Vin

allora se il nostro finale ha un guadagno di 29,2dB possiamo calcolarci il fattore di amplificazione:

Amplificazione = 10^(Guadagno/20)

Amplificazione = 10^(29,2dB/20)

Amplificazione = 28,84

infine, se il nostro finale eroga 34,64V e amplifica il segnale in entrata di un fattore di 28,84 possiamo dire che il nostro pre-amplificatore (nel mio caso la sorgente) deve erogare non meno di

Vout/Amplificazione = 34,64V/28,84 = 1,2V

Quindi la mia sorgente deve erogare non meno di 1,2V per poter pilotare il mio finale a piena potenza.

Come calcolare la tensione erogata dalla testina + pre phono


Ora, grazie a una pagina su VinylEngine, andiamo a vedere la tensione che viene erogata da un pre-phono a seconda della testina usata e dal guadagno dell'amplificatore phono.

http://www.vinylengine.com/cartridge_database_tools.php#VoltageGainCalculator

La mia testina è una onestissima Ortofon 2M Red che eroga ben 5,5mV - veramente uno sproposito.

Normalmente i pre-phono hanno un guadagno di 40dB (è un valore a quanto ho visto standard) quindi immettendo i valori nell'apposita scheda scopriamo che:

5,5mV amplificati di 40dB erogano 500mV

Il valore è largamente insufficiente come potete ben vedere.
Ma cosa vuol dire questo?
Cosa vuol dire che non riesce a portare il finale a piena potenza?
Vuol dire che il finale pur avendo una potenza dichiarata di 150W su 8Ω di fatto ne erogherà di meno.

Attenzione, questo non vuol dire che si sentirà più piano!!!
Quello dipende dal guadagno del finale. Quello che succederà sarà semplicemente che il vostro finale erogherà meno potenza con tutti i malus del caso (che potete leggere sul mega-thread di wasky).

Di fatto ascoltando il TC-400 nel mio impianto, nonostante i miei diffusori non siano assolutamente un carico difficile, mi sono reso conto che mancava un pò di dinamica.

Vediamo ora cosa succede invece usando un pre-phono con guadagno di 50dB.
Usando la mia testina raggiungiamo un ragguardevole 1,58V in uscita!
Mettiamo che cambio la testina e ne prendo una con un output più basso, ad esempio 4mV, abbiamo che la tensione in uscita dal pre-phono scende a 1,26V che è perfetto.


Questo discorso ovviamente viene risolto da un preamplificatore perchè a prescindere dalla sorgente il pre avrà una tensione fissa in uscita però dovete stare attenti perchè il discorso che sopra facevo per la sorgente vale patto patto in caso di un pre: se il pre eroga poca tensione non riusciremo a sfruttare tutta la potenza del finale. Se ne eroga troppa, avremo problemi di clipping e rumore aggiunto.

Tra pochi giorni dovrebbe arrivarmi il pre phono della NVA che è stato progettato apposta per sistemi che fanno uso di un pre passivo e vediamo come va... altrimenti ho un asso nella manica pronto Wink

Per ora mi astengo dal dare impressioni d'ascolto ma da quel pochissimo che ho ascoltato (Sgt. Pepper dei Beatles e Low di David Bowie di mamma e Slowhand di Eric Clatpon mio - nuovo) sono veramente stupito.

Stay tuned...

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
Bello il giradischi! E' fatto di maionese?

 
La puntina, assieme al tuo pre-phono,
ha la piena capacità di pilotare al massimo livello il tuo amplificatore!
 
Di solito i preamplificatori attenuano!
Mi prenderanno per matto, ma sono realtà che passano misteriosamente inosservate.
 
Un indizio è che la tua puntina produce 5,5mV a 5 cm/sec
(peak recording velocity) ....... Quindi?

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
Ecco invece la mia avventura nel mondo ANAL ogico Laughing Laughing Laughing 

Spoiler :


descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
Ci sei andato vicino, il mio giradischi è fatto di limoncello! Hehe

@valterneri ha scritto:
Di solito i preamplificatori attenuano!


Wikipedia ha scritto:
Preamplificatore è un termine utilizzato diffusamente in ambito musicale e in genere nelle fasi di registrazione e riproduzione del suono, per indicare un particolare circuito elettronico che, ricevendo in entrata segnali analogici di potenza molto bassa, provenienti tipicamente da cellule microfoniche o pick-up, li riemette in uscita amplificati a sufficienza per poter essere accettati dagli ingressi di altri dispositivi elettronici, che possono essere ad esempio mixer, amplificatori di potenza o anche effetti elettronici.


http://it.wikipedia.org/wiki/Preamplificatore

Quello che intendi te sono i "pre amplificatori passivi" che sono dei semplici attenuatori e non hanno circuiteria attiva al loro interno.

Un indizio è che la tua puntina produce 5,5mV a 5 cm/sec
(peak recording velocity) ....... Quindi?


Quindi non basta, vediti i calcoli che ho fatto e trai le tue conclusioni da solo... oppure prova te stesso! Prendi il tuo giradischi e attaccalo direttamente (senza pre phono) direttamente al finale e dimmi cosa senti e quanto forte. Wink

Lorenzo come al solito non ti sei regolato! Laughing Dribbling Dribbling Dribbling 

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
Miiii... ma c'hai la stanza tutta in bianco e nero, l'unica nota di colore é il giradischi giallo!!! Very Happy

PS: per calcolare il guadagno (quello non in dB) bastava una divisione: Vout/Vin... Hehe Hehe Hehe 

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
@Switters ha scritto:
Miiii... ma c'hai la stanza tutta in bianco e nero, l'unica nota di colore é il giradischi giallo!!! Very Happy

PS: per calcolare il guadagno (quello non in dB) bastava una divisione: Vout/Vin... Hehe Hehe Hehe 


Addirittura per sapere quanti volts deve tirare fuori il pre bastava questo:

donluca: "Partiamo dai dati del mio finale che il distributore comunica:

Potenza erogata: 150W @ 8Ω
Vin: 1,2V (ovvero la sensibilità in ingresso)"

senza stare a fare tutti quei calcoli.Laughing Laughing Laughing 
Hello 

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
Dici che ho fatto troppi giri?

Pure io ero un attimo rimasto interdetto ma poi mi sono detto "bah, facciamoceli 'sti du calcoli..."

Quindi mi confermi che quella che viene comunicata come "Sensibilità d'ingresso" non è altro che la tensione necessaria a pilotare a piena potenza il finale?

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
Cool Comprate 'sto preamplificatore "vero" e falla finita.... talebano! Hehe Laughing 
Quando me inviti a senti il giradischi di Jessica Fletcher ??? Hehe 
Mauro

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
Ti trovi bene con l'ampli?

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
@donluca ha scritto:
Dici che ho fatto troppi giri?

Pure io ero un attimo rimasto interdetto ma poi mi sono detto "bah, facciamoceli 'sti du calcoli..."

Quindi mi confermi che quella che viene comunicata come "Sensibilità d'ingresso" non è altro che la tensione necessaria a pilotare a piena potenza il finale?


Ma certo!!!Oki 
Hello 

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
@emmeci ha scritto:
Cool Comprate 'sto preamplificatore "vero" e falla finita.... talebano! Hehe Laughing 


MAI!!! Laughing

Quando me inviti a senti il giradischi di Jessica Fletcher ??? Hehe 
Mauro


Appena l'ho sistemato che mò suona sempre occupato... HeheHeheHehe


@Albert^ONE ha scritto:
Ti trovi bene con l'ampli?


Se intendi col finalone mi ci trovo benissimo Oki
Potenza a vagonate e rapporto qualità/prezzo straordinario... qualche difettuccio ce l'ha ma non ci si può veramente lamentare. Probabilmente il prossimo upgrade sarà un finalone Audio-GD di quelli cattivi.

@sonic63 ha scritto:
Ma certo!!!Oki 
Hello 


Grande, grazie!! M'hai levato un dubbio non da poco! Oki

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
valterneri:
Di solito i preamplificatori attenuano!
Wikipedia:
Preamplificatore è ...... ricevendo in entrata segnali analogici di potenza molto bassa, provenienti tipicamente da cellule microfoniche o pick-up, li riemette in uscita amplificati a sufficienza per .... mixer, amplificatori di potenza o ....
donluca:
Quello che intendi te sono i "pre amplificatori passivi" che
valterneri:
Un indizio è che la tua puntina produce 5,5mV a 5 cm/sec
donluca:
Quindi non basta, vediti i calcoli ....
 
Deludente ragazzi!
 
Ho ragione io! Pensateci un po'
e ripeto: di solito i preamplificatori (attivi!) attenuano!
 
Capisco che non sopportate il mio modo di fare il professore,
ma ripeto:
di solito attenuano e 5,5 sono ampiamente sufficienti a pilotare
(tramite pre-phono x40dB) il tuo amplificatore!

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
Allora, dobbiamo un attimo chiarire cosa intendi per "pilotare".

Se per "pilotare" intendi "far suonare" allora sono d'accordissimo con te.

Pensa che le mie cuffie ortodinamiche HiFiMan HE-400 "suonano" persino col mio iPod!

Però... come suonano?
Questo è interamente un altro discorso.

Ho già detto prima che pure con questo piccolo e onestissimo pre phono economico il giradischi "suona" (e, in rapporto alla spesa suona pure bene) ma è palese pure a un orecchio non raffinato che c'è qualcosa che "manca" nella musica.

Come sempre c'è il discorso che c'è chi si accontenta e chi, invece, potendo disporre dei mezzi necessari (i quattrini), preferisce sfruttare fino a fondo quello che ha a disposizione.

Ora, io ho 150W e mi piacerebbe sfruttarli tutti e ho la fortuna di potermi permettere un pre-phono che ha un guadagno abbastanza alto da poterli spremere tutti, fino all'ulimo watt.
Quindi perchè dovrei accontentarmi?

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
@valterneri ha scritto:

 
Deludente ragazzi!
 
Ho ragione io! Pensateci un po'
e ripeto: di solito i preamplificatori (attivi!) attenuano!
 


study Eccerto... c'hanno il potenziometro!!! Hehe 
Grazie per i ragazzi, Valter! Laughing 

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
@donluca ha scritto:
Se per "pilotare" intendi "far suonare" allora sono d'accordissimo con te.

Per pilotare intendo portare l'amplificatore a sviluppare la sua possibile
massima potenza.

5,5mV puntina
40 dB pre-phono
1200 mV amplificatore

Portano ad avere un pilotaggio possibile da 3 a 6 dB oltre la massima potenza.
Non basta la matematica, occorre la conoscenza.

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
Altro bel raccontino Luca, grazie.
Ma dicci bene perché sei stupito col vinile...

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
@valterneri ha scritto:
Per pilotare intendo portare l'amplificatore a sviluppare la sua possibile
massima potenza.

5,5mV puntina
40 dB pre-phono
1200 mV amplificatore

Portano ad avere un pilotaggio possibile da 3 a 6 dB oltre la massima potenza.
Non basta la matematica, occorre la conoscenza.


Non so a quali conoscenze ti riferisci ma calcola semplicemente che ogni 6dB di guadagno equivalgono al raddoppio della tensione, quindi se vuoi facciamo un calcolino veloce veloce e abbiamo che:

40/6 = 6,67

quindi

2^6,67 = 101,6 e abbiamo il fattore d'amplificazione

Adesso possiamo vedere effettivamente quanti volts abbiamo in uscita semplicemente facendo

5,5mV * 101,6 = 558,76mV

ovvero 0,558 V che sono parecchio lontani dai 1,2V che ci servono per pilotare a piena potenza il mio finale.

Convieni? Smile

@Vella ha scritto:
Altro bel raccontino Luca, grazie.
Ma dicci bene perché sei stupito col vinile...


Ti ringrazio Vella, è sempre un piacere condividere le mie esperienze con voi del forum Smile
Non voglio avanzare giudizi affrettati ma sinceramente è incredibile alle mie orecchie come nonostante i piccoli fruscii di sottofondo si riesca a ricavare così tanto dettaglio!!
Dovrò ascoltare per bene un pò di dischi soprattutto quando mi arriverà il pre-phono buono.
Non temere comunque, farò rapporti dettagliati sulla mia esperienza e soprattutto un bel confronto DVD Audio vs Vinile visto che di Slowhand ho entrambi (ho la 25th Anniversary, dentro c'è CD, DVD Audio e Vinile). Wink

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
@donluca ha scritto:
calcola ... che:
40/6 = 6,67
2^6,67 = 101,6 fattore d'amplificazione
5,5mV * 101,6 = 558,76mV
che sono parecchio lontani dai 1,2V ...
Convieni? Smile

No, non convengo!
Questa è la matematica che se parte da dati sbagliati produce dati sbagliati.
 
Però il giallo mi piace,
io sono sempre stato attratto da un Thorens bianco!

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
Secondo me, se non hai un buon pre-fono (o phono), una puntina adeguata e non lo metti in una posizione piu' consona rispetto a una mensola (bisognerebbe capire anche che tipo di mattoni ha e se è portante o meno la parete) non andra' meglio del tuo lettore cd come suono.

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
@donluca ha scritto:


Quando me inviti a senti il giradischi di Jessica Fletcher ??? Hehe 
Mauro


Appena l'ho sistemato che mò suona sempre occupato... HeheHeheHehe




Guarda... visto che di "calcoli" dopo le coliche renali, ho una certa pratica Hehe , acchiappa il giallone, passa una mezz'ora da me che non ti ci vuole nulla, e ti do "umile praticone", un mio giudizio sul gira-testina... volendo ce ne possiamo provare anche qualche altra... di testina!
Ciao Mauro

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
@bitto ha scritto:
Secondo me, se non hai un buon pre-fono (o phono), una puntina adeguata e non lo metti in una posizione piu' consona rispetto a una mensola (bisognerebbe capire anche che tipo di mattoni ha e se è portante o meno la parete) non andra' meglio del tuo lettore cd come suono.


Ti quoto assolutamente sul pre-phono, ritengo che sia fondamentale così come la testina.

Sulla posizione invece non concordo in quanto ho letto in giro che la mensola è in assoluto la posizione migliore per un giradischi soprattutto se posizionata lontano dalle casse (che è il mio caso). In pratica su quella mensola il giradischi non solo è perfettamente "piatto" ma è anche completamente disaccoppiato dalla stanza, quindi zero vibrazioni/disturbi di varia natura.

Attualmente le mie finanze sono a zero quindi giocherò un pò coi pre-phono ma la testina (che è comunque ottima!) lascio quella che c'è. Poi se al mio compleanno riesco a tirar su un pò di soldi penso che la cambierò per una nagaoka che ne ho sentito parlare un gran bene e non costa un patrimonio.

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
Dipende...se è una parete non portante con mattoni forati di spessore minimo direi che proprio la mensola è la soluzione peggiore.

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
@DACCLOR65 ha scritto:
Ecco invece la mia avventura nel mondo ANAL ogico Laughing Laughing Laughing 

Spoiler :




Battuta vecchia! Qualcuno addirittura l'aveva già messa nel proprio profilo!

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
Mensola o tavolino e tutte le relative dissertazioni lasciano il tempo che trovano poichè dipendenti dalle condizioni strutturali della sala d'ascolto. In questo caso la mensola mi sembra inadatta allo scopo ed impiegata dal lato (o verso) sbagliato. Infine, se possibile, mai collocare il TT in un angolo della stanza (o come o visto fare ad alcuni attaccato ad un calorifero Laughing Laughing Laughing )!

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
I tavolini ed ancor di più i disaccoppiatori e ripiani d'appoggio sono fondamentali per la resa di un giradischi. Non possono essere scelti a caso se si vuole una resa ottimale. Basta sbagliare quello per alterare irrimediabilmente il suono del giradischi (indipendentemente da fonorivelatori, cavi, e quant'altro pagato migliaia di euro e massacrato da un ripiano inadeguato).

P.S.: I dati tecnici nell'analogico contano meno di un ripiano!

descriptionRe: La mia (dis)avventura nel mondo analogico

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum