T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Satorique 3 - Kit diffusori con SB Acoustic Satori
Oggi alle 7:11 Da fritznet

» ma alla fine sto giradischi...
Ieri alle 16:14 Da dinamanu

» ALIENTEK D8 [parte 2]
Ieri alle 9:14 Da dinamanu

» [GE-MI] Vendo Celestion 3
Ven 20 Apr 2018 - 23:17 Da mikhail

» domanda - apparati a valvole con Pre a valvole ?
Ven 20 Apr 2018 - 20:44 Da dinamanu

» Nuovo piatto per il Rega RP1
Ven 20 Apr 2018 - 19:59 Da dinamanu

» Ok, adesso è l'ora di affrontare il problema diffusori ....opinioni?
Ven 20 Apr 2018 - 17:50 Da pallapippo

» Primo cavo coassiale con CAT5 su base progetto TNT "Shoestring"
Ven 20 Apr 2018 - 12:40 Da dinamanu

» [PLEXIGLASS] consulenza elettrotecnica
Ven 20 Apr 2018 - 9:07 Da crazyforduff

» puntina orfofon giradischi tensione d'uscita alta mV
Ven 20 Apr 2018 - 2:40 Da valterneri

» Nuovo DAC Topping D10 con supporto DSD
Ven 20 Apr 2018 - 0:09 Da Nadir81

» A proposito del Milano Hi-Fidelity 2018...
Gio 19 Apr 2018 - 22:08 Da Nadir81

» Ho ascoltato la Sennheiser Orpheus II
Gio 19 Apr 2018 - 19:09 Da bob80

» Altoparlanti Full Range Fountek FE50, FR135EX, in alluminio/neodimio
Gio 19 Apr 2018 - 18:01 Da Olivetta

» Sabaj A3 vs altri...(AD18, D8)
Gio 19 Apr 2018 - 17:19 Da mah(x)

» [RM/NA] Vendo ONKYO A9010 - €150 + sp
Gio 19 Apr 2018 - 15:42 Da ghiglie

» primo impianto hifi
Gio 19 Apr 2018 - 15:27 Da stepad

» Diffusori IKEA Eneby
Gio 19 Apr 2018 - 15:25 Da ftalien77

» Musica di qualità per testare il proprio impianto
Gio 19 Apr 2018 - 14:48 Da silver surfer

» [AN] RAMM Audio Elite 30 50cm
Gio 19 Apr 2018 - 14:38 Da ghiglie

» Aiuto Varie Regolazioni Giradischi
Mer 18 Apr 2018 - 21:36 Da raf72

» Problema con Teac pls-75d 5.1
Mer 18 Apr 2018 - 20:51 Da denzelsavington

» Sostituzione altoparlanti tv da 10w Sony KD85/XD85xx . 65pollici
Mer 18 Apr 2018 - 17:12 Da Salvatore57

» Kef LS50 o...
Mer 18 Apr 2018 - 15:11 Da Alessiox

» Pre Phono giusto per questa configurazione
Mer 18 Apr 2018 - 13:36 Da Gian Luca Porzio

» Dopo RaspyFi ecco Volumio - Music player audiofilo multipiattaforma
Mer 18 Apr 2018 - 11:05 Da ally

» Quale amplificatore? Diffusori AR66BX
Mer 18 Apr 2018 - 11:00 Da GioPre

» Fullrange 8ohm e supertweeter 6ohm?
Mer 18 Apr 2018 - 9:31 Da windopz

»  impianto liquida fanless ,ali lineari recuperati zigmahornet e cineserie varie.Una prova in divenire(500euro quasi tutto compreso)
Mer 18 Apr 2018 - 9:15 Da giucam61

» Project pre dac s2
Mer 18 Apr 2018 - 0:46 Da nelson1

Statistiche
Abbiamo 11597 membri registrati
L'ultimo utente registrato è alemetal91

I nostri membri hanno inviato un totale di 811289 messaggi in 52687 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
sportyerre
 
Nadir81
 
giucam61
 
fritznet
 
kalium
 
valterneri
 
MetalBat
 
silver surfer
 
mr.manalog
 

I postatori più attivi del mese
dinamanu
 
sportyerre
 
lello64
 
giucam61
 
Nadir81
 
kalium
 
fritznet
 
nerone
 
valterneri
 
GP9
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15614)
 
Silver Black (15525)
 
nd1967 (12810)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10294)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9459)
 
wasky (9229)
 

Chi è online?
In totale ci sono 45 utenti in linea: 8 Registrati, 0 Nascosti e 37 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

alex1701, CHAOSFERE, dinamanu, franzfranz, mauz, pentagramma, Rino88ex, Zio

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Drugo il Gio 23 Lug 2009 - 13:19

Nonostante la pensassi diversamente, Play sembra suonare molto meglio di Itunes, la codifica audio sembra migliorata. Come dicono gli sviluppatori sul sito: "il software converte ogni brano in 32 bit ad alta precisione"... Oltre a questo, ho fatto un'esperienza (da qualche tempo) che vorrei condividere con voi amici del forum; ascoltando prettamente musica digitalizzata e con uscita USB, mi sembra di notare che anche i brani più malamente compressi (128 kb se non meno) possono riprendere vita e qualità con l'utilizzo del DAC interno del mio Kingrex - di cui su consiglio di TigredellaTasmania ho sostituito gli opamp con i 670 - insomma pare che la catena digitale a digitale possa aiutare a ricostruire al meglio. Naturalmente i file più adeguati per me rimangono i formati lossless.
avatar
Drugo
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 06.11.08
Numero di messaggi : 451
Località : roma
Impianto : Radio Marelli del '39


Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Silver Black il Gio 23 Lug 2009 - 13:30

@Drugo ha scritto:Come dicono gli sviluppatori sul sito: "il software converte ogni brano in 32 bit ad alta precisione"...

Può anche convertirli a 256 bit, ma non cambia nulla: non si possono aggiungere informazioni al messaggio audio.

Oltre a questo, ho fatto un'esperienza (da qualche tempo) che vorrei condividere con voi amici del forum; ascoltando prettamente musica digitalizzata e con uscita USB, mi sembra di notare che anche i brani più malamente compressi (128 kb se non meno) possono riprendere vita e qualità con l'utilizzo del DAC interno del mio Kingrex - di cui su consiglio di TigredellaTasmania ho sostituito gli opamp con i 670 - insomma pare che la catena digitale a digitale possa aiutare a ricostruire al meglio. Naturalmente i file più adeguati per me rimangono i formati lossless.

Ricostruire? E' impossibile creare informazioni musicali dopo che sono state perse! E' come dire che un software di fotoritocco restituisce dettagli a una fotografia che non sono sono mai stati fotografati, o che se fotografiamo una zona in ombra nera riesce a togliere l'ombra e fare apparire ciò che c'è dietro.
E' impossibile.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il gruppo di fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.facebook.com/groups/lucegrafia
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15525
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Sviluppatore software - Istruttore di Muay Thai - Personal Trainer
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  wincenzo il Gio 23 Lug 2009 - 13:52

Ricostruire? E' impossibile creare informazioni musicali dopo che sono state perse! E' come dire che un software di fotoritocco restituisce dettagli a una fotografia che non sono sono mai stati fotografati, o che se fotografiamo una zona in ombra nera riesce a togliere l'ombra e fare apparire ciò che c'è dietro.
E' impossibile.

Verissimo, però magari quel poco che c'è lo legge al meglio! Wink
Non è la prima volta che sento dire, io per primo, che una buona sorgente digitale migliora anche l'ascolto di file a bassa risoluzione. Forse due indizi non fanno una prova, ma ...
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2531
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Drugo il Gio 23 Lug 2009 - 13:56

Ciao Black, conosco bene la faccenda del decadimento nel digitale (mp3, jpg...), non intendevo dire ricostruire quello che non c'e', quanto piuttosto suonare "al meglio". Idem per Play, le differenze con Itunes ci sono, e devo dare ragione a chi usa Foobar.
avatar
Drugo
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 06.11.08
Numero di messaggi : 451
Località : roma
Impianto : Radio Marelli del '39


Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Telstar il Gio 23 Lug 2009 - 13:56

Provate Amarra (demo). Sono curioso di sentire opinioni "+ vicine".
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1712
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Fanless PC > cavo usb iFi senza alimentazione > audio-gd DAC19DSP upgraded with singxer f1 > Siltech g5 rca > Classé CAP-100 > Kubala Sosna Fascination > Albedo Aptica | 2 sub attivi in costruzione | cavi di alimentazione lessloss.

Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Drugo il Gio 23 Lug 2009 - 14:02

@wincenzo ha scritto:
Ricostruire? E' impossibile creare informazioni musicali dopo che sono state perse! E' come dire che un software di fotoritocco restituisce dettagli a una fotografia che non sono sono mai stati fotografati, o che se fotografiamo una zona in ombra nera riesce a togliere l'ombra e fare apparire ciò che c'è dietro.
E' impossibile.

Verissimo, però magari quel poco che c'è lo legge al meglio! Wink
Non è la prima volta che sento dire, io per primo, che una buona sorgente digitale migliora anche l'ascolto di file a bassa risoluzione. Forse due indizi non fanno una prova, ma ...

Infatti Wincenzo, io ero scettico - digitale a digitale, che miglioramento ci può essere? - ma in effetti sono tutti passaggi in cui ogni elemento fa del suo: itunes con i suoi codec (quicktime coreaudio su mac), gli opamp (670 in questo caso) dell'ampli. Ripeto, non si può ricostruire quello che non c'e' (anche se un mio amico ricercatore all'estero mi ha riferito di ricerche promettenti e strabilianti in questo ambito!), ma si può migliorare il flusso.
Ho trovato diverse discussioni in merito su internet. I fan di foobar ad esempio, sembrano avere molte ragioni.
avatar
Drugo
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 06.11.08
Numero di messaggi : 451
Località : roma
Impianto : Radio Marelli del '39


Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Drugo il Gio 23 Lug 2009 - 14:08

@Telstar ha scritto:Provate Amarra (demo). Sono curioso di sentire opinioni "+ vicine".

ho chiesto per la demo, vediamo. sembra interessante e mantiene l'interfacciamento con itunes, Play è un pò troppo spartano, non ha le cover e niente telecomando...

OOOPPSS!!!!:
Amarra $1,495.00 USD

mi sa che mi tengo itunes e play...
avatar
Drugo
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 06.11.08
Numero di messaggi : 451
Località : roma
Impianto : Radio Marelli del '39


Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  adicenter il Gio 23 Lug 2009 - 14:41

@Silver Black ha scritto:

Può anche convertirli a 256 bit, ma non cambia nulla: non si possono aggiungere informazioni al messaggio audio.


Ricostruire? E' impossibile creare informazioni musicali dopo che sono state perse! E' come dire che un software di fotoritocco restituisce dettagli a una fotografia che non sono sono mai stati fotografati, o che se fotografiamo una zona in ombra nera riesce a togliere l'ombra e fare apparire ciò che c'è dietro.
E' impossibile.

Ciao Silver, un software di fotoritocco aggiunge quello che non c'è ti assicuro, semplicemente inventandoselo con l'interpolazione tra i pixel esistenti, così come mi pare di aver capito succeda a una traccia 'audio digitale all'aumentare dei khz. la "ricostruzione" dell'onda è diversa, più fitta e dunque più morbida (chiedo perdono per l'uso di termini terra terra). Posseggo un SACD philips 963 Sa che permette di abilitare e disabilitare l'upsampling a 192 khz, la traccia è la stessa, la differenza però è ben percepibile, si può obiettare su quale sia più aderente alla registrazione originale ma è differente. Non può essere che i player software facciano qualcosa di simile pur partendo dalla stessa traccia?
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Drugo il Gio 23 Lug 2009 - 14:48

@adicenter ha scritto:
@Silver Black ha scritto:

Può anche convertirli a 256 bit, ma non cambia nulla: non si possono aggiungere informazioni al messaggio audio.


Ricostruire? E' impossibile creare informazioni musicali dopo che sono state perse! E' come dire che un software di fotoritocco restituisce dettagli a una fotografia che non sono sono mai stati fotografati, o che se fotografiamo una zona in ombra nera riesce a togliere l'ombra e fare apparire ciò che c'è dietro.
E' impossibile.

Ciao Silver, un software di fotoritocco aggiunge quello che non c'è ti assicuro, semplicemente inventandoselo con l'interpolazione tra i pixel esistenti, così come mi pare di aver capito succeda a una traccia 'audio digitale all'aumentare dei khz. la "ricostruzione" dell'onda è diversa, più fitta e dunque più morbida (chiedo perdono per l'uso di termini terra terra). Posseggo un SACD philips 963 Sa che permette di abilitare e disabilitare l'upsampling a 192 khz, la traccia è la stessa, la differenza però è ben percepibile, si può obiettare su quale sia più aderente alla registrazione originale ma è differente. Non può essere che i player software facciano qualcosa di simile pur partendo dalla stessa traccia?


Ciao credo che sia quello che in sostanza fa Play: un upsampling on the fly...
Come ti sembra il suono con l'upsampling a 192 khz?
avatar
Drugo
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 06.11.08
Numero di messaggi : 451
Località : roma
Impianto : Radio Marelli del '39


Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  H@L il Gio 23 Lug 2009 - 14:48

@Drugo ha scritto: mi sa che mi tengo itunes e play...

Ciao, se hai voglia di provare un player alternativo ti consiglio Vox, http://voxapp.net/, sviluppato da Alessio Nonni, leggerissimo e molto efficiente. Vox dispone di una ricca libreria di codec che gli permette di leggere FLAC, MP3, AAC, Musepack, Monkey's Audio, OGG Vorbis, Apple Lossless, AIFF, WAV, IT, MOD, XM, Games Music e tanti altri formati.



Se invece preferisci un approccio più simile a quello di iTunes, puoi dare un'occhiata al suo "gemello" open-source, Songbird: http://getsongbird.com/download/
avatar
H@L
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 12.06.09
Numero di messaggi : 678
Località : Sardegna
Occupazione/Hobby : apprendista stregone dell'Hi-Fi
Provincia (Città) : Cagliari
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti Mac Mini, hiFace, SuperPro DAC 707 USB, Beresford TC-7520, Peachtree DAC•iT.
Preamplificatori KingRex Pre-Amp V.3, Xindak XA3200-MKII.
Amplificatori Trends Audio TA-10.1, KingRex T20U con PSU, Virtue Audio Two.
Integrato TEAC A-H01S.
Diffusori Duevel Planets, Sonus Faber Toy Speaker, JohnBlue JB3.
Cuffie Docet Cuffia-Amp e...

AKG K 701.


http://www.RadioAreaIpsia.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Drugo il Gio 23 Lug 2009 - 14:54

@H@L ha scritto:
@Drugo ha scritto: mi sa che mi tengo itunes e play...

Ciao, se hai voglia di provare un player alternativo ti consiglio Vox, http://voxapp.net/, sviluppato da Alessio Nonni, leggerissimo e molto efficiente. Vox dispone di una ricca libreria di codec che gli permette di leggere FLAC, MP3, AAC, Musepack, Monkey's Audio, OGG Vorbis, Apple Lossless, AIFF, WAV, IT, MOD, XM, Games Music e tanti altri formati.



Se invece preferisci un approccio più simile a quello di iTunes, puoi dare un'occhiata al suo "gemello" open-source, Songbird: http://getsongbird.com/download/

Ciao grazie per queste dritte, songbird lo conoscevo, è ben fatto, non sfigura con itunes, che in termini di cura dell'interfaccia e features è ottimo.
Sono perplesso però rispetto alla qualità che può avere il "motore" audio di questi software rispetto a quello di Play che sembra essere riconosciuto come il migliore dalla comunità on line...

EDIT
sto vendendo VOX che sembra avere molti parametri dedicati all'audio HI-FI...
lo proverò...
avatar
Drugo
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 06.11.08
Numero di messaggi : 451
Località : roma
Impianto : Radio Marelli del '39


Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  adicenter il Gio 23 Lug 2009 - 15:04

@Drugo ha scritto:


Ciao credo che sia quello che in sostanza fa Play: un upsampling on the fly...
Come ti sembra il suono con l'upsampling a 192 khz?

Ciao, per inciso anch'io uso con soddisfazione Play, confermo che ad "orecchio" va meglio di Itunes, Cog e Tool Player un pelo meno bene di Foobar sotto Wmvare.

Per quanto riguarda l'usampling devo dire di essere combattuto, il suono è più dettagliato ma allo stesso tempo "vellutato" una specie di vinile senza la magia del vinile, un po' ruffiano se mi passate l'ennesimo termine tecnico, alla fine raramente lo uso negli ascolti, cosa ben diversa è il SACD, peccato che sia andato a catafascio.
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Drugo il Gio 23 Lug 2009 - 15:09

@adicenter ha scritto:
@Drugo ha scritto:


Ciao credo che sia quello che in sostanza fa Play: un upsampling on the fly...
Come ti sembra il suono con l'upsampling a 192 khz?

Ciao, per inciso anch'io uso con soddisfazione Play, confermo che ad "orecchio" va meglio di Itunes, Cog e Tool Player un pelo meno bene di Foobar sotto Wmvare.

>Ehh foobar insomma non si batte, però è un pò scomodo usarlo in emulazione...
non so se hai notato quello che dicevo nei vecchi post: anche gli mp3 più scadenti possono "riprendersi" (niente miracoli eh?) con la catena USB-DAC

Per quanto riguarda l'usampling devo dire di essere combattuto, il suono è più dettagliato ma allo stesso tempo "vellutato" una specie di vinile senza la magia del vinile, un po' ruffiano se mi passate l'ennesimo termine tecnico, alla fine raramente lo uso negli ascolti, cosa ben diversa è il SACD, peccato che sia andato a catafascio.

>capisco

sorry x il casino con i quotes Smile
avatar
Drugo
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 06.11.08
Numero di messaggi : 451
Località : roma
Impianto : Radio Marelli del '39


Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  adicenter il Gio 23 Lug 2009 - 15:34

@Drugo ha scritto:

>Ehh foobar insomma non si batte, però è un pò scomodo usarlo in emulazione...
non so se hai notato quello che dicevo nei vecchi post: anche gli mp3 più scadenti possono "riprendersi" (niente miracoli eh?) con la catena USB-DAC

l'unico vero problema è che in emulazione non vedo il disco di rete grrrr.

Quanto agli mp3 che migliorano mi trovi d'accordo, sono passato dall'uscita jack a una scheda Terratec Aureon, poi un primo DAC delle patatine scovato (pensate un po' sul sito di Soundberry) già con quello il salto fu grosso poi per un UDA10 per approdare infine al Valab.

Con questa configurazione tra un buon mp3 e un flac la differenza c'è chiaro, ma direi che è accettabile nel senso che anche un mp3 è godibile.
A onor del vero va detto, come è ovvio, che migliore è la catena maggiore è questa differenza, nel passare dai diffusori precedenti a quelli in firma è drasticamente aumentata.

Di sicuro per la mia esperienza un dac trasforma il pc da uno scatolo che emette dei suoni a una sorgente degna.

avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  wincenzo il Gio 23 Lug 2009 - 15:47

Io adopero sempre l'upsampling per tre motivi:

1. In genere tutti i DAC lavorano al massimo del loro potenziale quando sono settati per l'appunto al massimo delle loro capacità.
2. Il processo stesso di D/A per sua natura ottiene i migliori risultati quanto più alti sono profondità e campionamento, molti lettori CD eseguono addirittura un upsampling ad 8X
3. perchè come conseguenza dei primi due punti si sente meglio!

Immaginiamo di fare una registrazione e potendo scegliere indifferentemente la qualità, indubbiamente registeremmo a 24/192 credo.
Quindi perchè quando andiamo a leggere il CD o qualunque supporto dovremmo scegliere a priori di limitare le capacità del sistema di riproduzione?
Infatti possiamo pensare al CD come alla band che suona e al DAC come alla tecnologia di registrazione, solo che in quest'ultimo caso anzichè registrarlo, il segnale viene inviato all'ampli, trattasi comunque di un sistema di rilevamento di informazioni.
Sarebbe come avere una ferrari e non andare mai oltre la 3 marcia!
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2531
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Drugo il Gio 23 Lug 2009 - 15:55

@wincenzo ha scritto:Io adopero sempre l'upsampling per tre motivi:

1. In genere tutti i DAC lavorano al massimo del loro potenziale quando sono settati per l'appunto al massimo delle loro capacità.
2. Il processo stesso di D/A per sua natura ottiene i migliori risultati quanto più alti sono profondità e campionamento, molti lettori CD eseguono addirittura un upsampling ad 8X
3. perchè come conseguenza dei primi due punti si sente meglio!

Immaginiamo di fare una registrazione e potendo scegliere indifferentemente la qualità, indubbiamente registeremmo a 24/192 credo.
Quindi perchè quando andiamo a leggere il CD o qualunque supporto dovremmo scegliere a priori di limitare le capacità del sistema di riproduzione?
Infatti possiamo pensare al CD come alla band che suona e al DAC come alla tecnologia di registrazione, solo che in quest'ultimo caso anzichè registrarlo, il segnale viene inviato all'ampli, trattasi comunque di un sistema di rilevamento di informazioni.
Sarebbe come avere una ferrari e non andare mai oltre la 3 marcia!


Ecco allora che Itunes (che evidentemente non fa l'upsampling) suona peggio di altri software che lo fanno...
avatar
Drugo
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 06.11.08
Numero di messaggi : 451
Località : roma
Impianto : Radio Marelli del '39


Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  adicenter il Gio 23 Lug 2009 - 16:10

@wincenzo ha scritto:Io adopero sempre l'upsampling per tre motivi:

1. In genere tutti i DAC lavorano al massimo del loro potenziale quando sono settati per l'appunto al massimo delle loro capacità.
2. Il processo stesso di D/A per sua natura ottiene i migliori risultati quanto più alti sono profondità e campionamento, molti lettori CD eseguono addirittura un upsampling ad 8X
3. perchè come conseguenza dei primi due punti si sente meglio!

Immaginiamo di fare una registrazione e potendo scegliere indifferentemente la qualità, indubbiamente registeremmo a 24/192 credo.
Quindi perchè quando andiamo a leggere il CD o qualunque supporto dovremmo scegliere a priori di limitare le capacità del sistema di riproduzione?
Infatti possiamo pensare al CD come alla band che suona e al DAC come alla tecnologia di registrazione, solo che in quest'ultimo caso anzichè registrarlo, il segnale viene inviato all'ampli, trattasi comunque di un sistema di rilevamento di informazioni.
Sarebbe come avere una ferrari e non andare mai oltre la 3 marcia!

In caso di registrazione direttamente 24/192 nessun dubbio. Ma se la registrazione originale non è avvenuta a 24/192 8come è per la maggior parte) , intervengono hardware e/o software per portare il segnale fino a li. A questo punto va determinato come lo fanno. Probabilmente con un interpolazione tra le due informazioni presenti, aggiungendone altre sulla base di un certo algoritmo. Mi verrebbe da pensare che alcuni possono farlo bene, altri male, o possiamo sperare che sia un'operazione per così dire... neutra?
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  wincenzo il Gio 23 Lug 2009 - 16:24

In caso di registrazione direttamente 24/192 nessun dubbio. Ma se la registrazione originale non è avvenuta a 24/192 8come è per la maggior parte) , intervengono hardware e/o software per portare il segnale fino a li. A questo punto va determinato come lo fanno. Probabilmente con un interpolazione tra le due informazioni presenti, aggiungendone altre sulla base di un certo algoritmo. Mi verrebbe da pensare che alcuni possono farlo bene, altri male, o possiamo sperare che sia un'operazione per così dire... neutra?

sia avvendo una registrazione A/D o conversione D/A un interpolazione credo che ci sarà sempre e comunque in quanto eseguiamo la trasformazione di una grandezza continua in una puntuale o viceversa. Quindi delle informazioni, siano essa a 16/44 o 24/192, mancheranno comunque e veranno ricostruite sicuramente per interpolazione. C'era un link in cui si spiegava bene il vantaggio dell'upsampling ma non riesco a trovarlo, era stato segnalato nel forum ... chi sa parli! Very Happy
Poi comunque resta il fatto che io preferisco ascoltare in upsampling ed il discorso della fedeltà di riproduzione lo trovo un pregiudizio, che mi risulti l'unica vera fedeltà è la musica dal vivo Razz

Per quanto riguarda la neutralità dell'interpolazione, credo che si tratti di un processo basato su leggi matematiche ben note ed universali, quindi dubito che hardware o software adoperino sistemi differenti e pertanto credo più o meno assimilabile.
Però non conosco questa tecnologia fino ad un livello così basso quindi le mie sono supposizioni anzi deduzioni.
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2531
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  adicenter il Gio 23 Lug 2009 - 16:41

@wincenzo ha scritto:
In caso di registrazione direttamente 24/192 nessun dubbio. Ma se la registrazione originale non è avvenuta a 24/192 8come è per la maggior parte) , intervengono hardware e/o software per portare il segnale fino a li. A questo punto va determinato come lo fanno. Probabilmente con un interpolazione tra le due informazioni presenti, aggiungendone altre sulla base di un certo algoritmo. Mi verrebbe da pensare che alcuni possono farlo bene, altri male, o possiamo sperare che sia un'operazione per così dire... neutra?

sia avvendo una registrazione A/D o conversione D/A un interpolazione credo che ci sarà sempre e comunque in quanto eseguiamo la trasformazione di una grandezza continua in una puntuale o viceversa. Quindi delle informazioni, siano essa a 16/44 o 24/192, mancheranno comunque e veranno ricostruite sicuramente per interpolazione. C'era un link in cui si spiegava bene il vantaggio dell'upsampling ma non riesco a trovarlo, era stato segnalato nel forum ... chi sa parli! Very Happy
Poi comunque resta il fatto che io preferisco ascoltare in upsampling ed il discorso della fedeltà di riproduzione lo trovo un pregiudizio, che mi risulti l'unica vera fedeltà è la musica dal vivo Razz

Per quanto riguarda la neutralità dell'interpolazione, credo che si tratti di un processo basato su leggi matematiche ben note ed universali, quindi dubito che hardware o software adoperino sistemi differenti e pertanto credo più o meno assimilabile.
Però non conosco questa tecnologia fino ad un livello così basso quindi le mie sono supposizioni anzi deduzioni.

Sul discordo della fedeltà all'originale sono d'accordo che si tratti di un pregiudizio da puristi, come giustamente dici tu l'unica fedeltà è il live, riguardo ai vantaggi/svantaggi dell'upsampling è in corso una diatriba che più o meno rientra nella stessa sfera e poi ci sono i "gusti" personali a chi piace morbido a chi brillante a chi teso a chi potente.... Non sarei così certo invece sul fatto tutti i device/software adoperino lo stesso sistema di interpolazione. Proverò a studiare per quanto le mie limitate conoscenze tecniche mi consentono, Se qualcuno sa, please, ci illumini.
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  wincenzo il Gio 23 Lug 2009 - 16:50

Sul discordo della fedeltà all'originale sono d'accordo che si tratti di un pregiudizio da puristi, come giustamente dici tu l'unica fedeltà è il live, riguardo ai vantaggi/svantaggi dell'upsampling è in corso una diatriba che più o meno rientra nella stessa sfera e poi ci sono i "gusti" personali a chi piace morbido a chi brillante a chi teso a chi potente.... Non sarei così certo invece sul fatto tutti i device/software adoperino lo stesso sistema di interpolazione. Proverò a studiare per quanto le mie limitate conoscenze tecniche mi consentono, Se qualcuno sa, please, ci illumini.

Si esatto alla fine è tutta una questione di psicologia, io semplicemente quando setto la scheda audio a 192KHz percepisco un miglioramento oggettivo, maggiore profondità del suono e maggiore brillantezza. Lo stesso Drugo adoperando un software che segue upsampling, magari senza saperlo lui stesso, come prima impressione ha detto che si sente meglio!
Per il discorso rigardo i metodi di interpolazione, ora che mi ricordo lo stesso foobar ha diversi plug-in che eseguono l'upsampling, quindi suppongo che ci possano essere differenze, anche se tuttavia le tecniche di interpolazione sono tecniche di calcolo e come si dice ... la matematica non è un'opinione ... quindi non mi preoccuperei più di tanto
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2531
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Silver Black il Gio 23 Lug 2009 - 17:14

Ragazzi, occhio che DITIGALE non è necessariamente uguale a PERDITA DI INFORMAZIONE. Questo renderebbe l'informatica impossibile, documenti e programmi (file eseguibili) devono essere sempre uguali al singolo bit.

Quindi, digitale = perdita solo se si usano FORMATI LOSSY (a perdita di informazione), questione dovuta alle necessità di compressione.

Il problema quindi si risolve alla radice senza complicarsi la vita: basta usare tracce audio, file WAVE o formatti LOSSLESS.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il gruppo di fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.facebook.com/groups/lucegrafia
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15525
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Sviluppatore software - Istruttore di Muay Thai - Personal Trainer
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  adicenter il Gio 23 Lug 2009 - 17:22

Da un primo giro di orizzonte capisco che l'upsampiling migliora il segnale in quanto riduce e redistribuisce il rumore, al contempo ne genera un altro suo (a quanto pare meno udibile) ma pertanto altera il segnale stesso che dunque è stretto parente dell'originale ma non è più lui. Scopro poi che ci sono diversi algoritmi che lavorano in diverse maniere per fare upsampling.

Aiutoooooooo, altre variabili di variabil di variabili di variabili.......

Per chi avesse tempo e voglia l'articolo sotto riportato è molto interessante:


http://www.mlssa.com/pdf/Upsampling-theory-rev-2.pdf
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Telstar il Ven 24 Lug 2009 - 0:45

@Drugo ha scritto:
@Telstar ha scritto:Provate Amarra (demo). Sono curioso di sentire opinioni "+ vicine".

ho chiesto per la demo, vediamo. sembra interessante e mantiene l'interfacciamento con itunes, Play è un pò troppo spartano, non ha le cover e niente telecomando...

OOOPPSS!!!!:
Amarra $1,495.00 USD

mi sa che mi tengo itunes e play...

La demo è gratis. Ho chiesto solo di provarla perchè ne hanno detto meraviglie su computer asylum. io un mac in casa non me lo metto Wink

CMQ c'è anche la versione mini che costa 400$.
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1712
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Fanless PC > cavo usb iFi senza alimentazione > audio-gd DAC19DSP upgraded with singxer f1 > Siltech g5 rca > Classé CAP-100 > Kubala Sosna Fascination > Albedo Aptica | 2 sub attivi in costruzione | cavi di alimentazione lessloss.

Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Telstar il Ven 24 Lug 2009 - 0:57

@adicenter ha scritto:
Per chi avesse tempo e voglia l'articolo sotto riportato è molto interessante:

http://www.mlssa.com/pdf/Upsampling-theory-rev-2.pdf

Grazie! Ho trovato la lettura della buonanotte Very Happy
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1712
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Fanless PC > cavo usb iFi senza alimentazione > audio-gd DAC19DSP upgraded with singxer f1 > Siltech g5 rca > Classé CAP-100 > Kubala Sosna Fascination > Albedo Aptica | 2 sub attivi in costruzione | cavi di alimentazione lessloss.

Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  pasquale il Ven 23 Ott 2009 - 11:56

@Drugo ha scritto:mi sembra di notare che anche i brani più malamente compressi (128 kb se non meno) possono riprendere vita e qualità con l'utilizzo del DAC interno del mio Kingrex - di cui su consiglio di TigredellaTasmania ho sostituito gli opamp con i 670 - insomma pare che la catena digitale a digitale possa aiutare a ricostruire al meglio. Naturalmente i file più adeguati per me rimangono i formati lossless.

Forse sono OT, ma come si difende il DAC del Kingrex confronto a DAC intorno a 100-150 euro diciamo?
avatar
pasquale
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 17.09.09
Numero di messaggi : 239
Località : Alba
Provincia (Città) : CN
Impianto : Marantz CD67 o macbook --> Onkyo A933 --> Quad 11L

Tornare in alto Andare in basso

Re: ascolto musica liquida su MAC: Play vs. Itunes

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum