T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
46% / 32
No, era meglio quello vecchio
54% / 38
Ultimi argomenti
HelP! DAC!Oggi alle 9:50johnny99
POPU VENUS Oggi alle 7:23gigetto
ALIENTEK D8Ieri alle 21:17nerone
DAC fatto in casaLun 27 Mar 2017 - 23:17Calbas
preamplificatoreLun 27 Mar 2017 - 22:38Sandrogall
Consiglio cuffia chiusaLun 27 Mar 2017 - 22:08carlo.bat
Cambio Amplificatore Lun 27 Mar 2017 - 15:25Lele67
I postatori più attivi della settimana
14 Messaggi - 19%
13 Messaggi - 18%
12 Messaggi - 16%
6 Messaggi - 8%
5 Messaggi - 7%
5 Messaggi - 7%
5 Messaggi - 7%
5 Messaggi - 7%
4 Messaggi - 5%
4 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
288 Messaggi - 22%
257 Messaggi - 19%
145 Messaggi - 11%
142 Messaggi - 11%
114 Messaggi - 9%
88 Messaggi - 7%
82 Messaggi - 6%
70 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
66 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15438)
15438 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8857)
8857 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 63 utenti in linea :: 7 Registrati, 0 Nascosti e 56 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

antbom, Egidio Catini, magistercylindrus, meraviglia, modro, sportyerre, xam4033

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3639
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Re: Cuffie electret (stax sr 40) ed amplificatore

il Ven 2 Ago 2013 - 3:21
La prova casse + cuffia serviva a capire la sensibilità alla reattanza
del circuito di protezione dello Yamaha M4.
 
Non ne conosco lo schema, ma probabilmente ha il sensore
di protezione contro la CC in uscita realizzato a ponte.
Questo viene disturbato dalla reattanza del trasformatore,
ovvero dallo sfasamento dell'assorbimento in corrente,
del driver cuffia e scatta.
 
Si rimedia o aumentando la capacità parassita,
o riducendo l'impedenza di carico.
Faccio delle prove e ti dico.
 
Non è l'amplificatore ad essere incapace di pilotare il piccolo carico
un po' troppo reattivo,
è solo il suo sensore di protezione che si attiva inutilmente.
beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1601
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Re: Cuffie electret (stax sr 40) ed amplificatore

il Ven 2 Ago 2013 - 14:36
@valterneri ha scritto:La prova casse + cuffia serviva a capire la sensibilità alla reattanza
del circuito di protezione dello Yamaha M4.
 
Non ne conosco lo schema, ma probabilmente ha il sensore
di protezione contro la CC in uscita realizzato a ponte.
Questo viene disturbato dalla reattanza del trasformatore,
ovvero dallo sfasamento dell'assorbimento in corrente,
del driver cuffia e scatta.
 
Si rimedia o aumentando la capacità parassita,
o riducendo l'impedenza di carico.
Faccio delle prove e ti dico.
 
Non è l'amplificatore ad essere incapace di pilotare il piccolo carico
un po' troppo reattivo,
è solo il suo sensore di protezione che si attiva inutilmente.

Ciao Valter e grazie di nuovo, dopo che mi avevi detto di fare questa prova mi era rozzamente venuto in mente che in caso di risultato positivo avrei potuto mettere in parallelo agli ingressi del
adattatore una resistenza di 6 ohm, ma non credo sia cosi' semplicistica la faccenda.
Per quanto riguarda lo schema dell'ampli lo devo ancora avere da qualche parte e se interessante lo posto, e per quanto riguarda la sensibilita' del sensore ricordo che nella prova su suono riportavano questo particolare (dicevano anche "un amplificatore quasi definitivo ad un prezzo quasi umano"....... ed in effetti, per quel che mi riguarda......)
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3639
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Re: Cuffie electret (stax sr 40) ed amplificatore

il Ven 2 Ago 2013 - 22:27
@beppe61 ha scritto:... dopo che mi avevi detto di fare questa prova mi era rozzamente venuto in mente che in caso di risultato positivo avrei potuto mettere in parallelo agli ingressi dell'adattatore una resistenza di 6 ohm, ma non credo sia cosi' semplicistica la faccenda..
No, è la strada giusta, ma 6 ohm sono pochi,
l'amplificatore non avrebbe problemi ma dovresti dissipare troppo calore.
Potrebbero bastare 27 o 22 ohm 5 watt saldate in parallelo alle due già
esistenti dentro l'SRD 4.
L'altra strada che volevo provare era una resistenza 10 ohm 1 watt in serie
ad un condensatore di valore da trovare.

Prova 22 o 27.
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3639
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Re: Cuffie electret (stax sr 40) ed amplificatore

il Lun 5 Ago 2013 - 18:50
Eccomi con le soluzioni promesse!
 
Le ho provate su un Pioneer SA 9500 che dovrebbe avere il circuito di protezione
simile a quello dello Yamaha (comunque le soluzioni sono universali).
 
Protegge dalla CC in uscita e dalle asimmetrie dei transistori finali per chiudere
se qualcosa si guasta. Ha anche il timer per l'accensione ritardata.
Funziona a ponte, due rami che controllano l'uscita, uno così com'e,
l'altro ramo privandogli la CC che normalmente non c'è.
 
Quindi un ramo prende la CA e l'altro la CC e la CA ma.
dato che la CC di solito non c'è, ricevono la stessa cosa.
Se compare la CC questa va solo su di un ramo,
il ponte si sbilancia e scatta.
 
Tutto chiaro?
 
Quel che succede di conseguenza alla reattanza del trasformatorino
sul driver cuffia è difficile da misurare,
la reattanza crea piccoli sfasamenti tra corrente e tensione
e quindi perturbazioni momentanee che ingannano il ponte.
 
Le soluzioni possono desensibilizzare il ponte oppure aumentarne
il ritardo d'intervento che di solito è intorno a 0.5 secondi.
 
1) desensibilizzazione: si deve variare una resistenza alla base del ponte,
ma non lo farei perché è pericoloso per l'uso normale.
 
2) aumentare il ritardo d'intervento: occorre solo aumentare il valore
di due condensatori da 100 uF messi in controfase, ma non lo farei.

3) contrastare la reattanza: in parallelo alla resistenza da 27 ohm dentro
al driver se ne mette una da 10 ohm 1 watt in serie ad un condensatore
da 33 o 47 nF.
 
4) aumentare la resistenza di carico parassita: in parallelo alla resistenza da 27 ohm
se ne mette un'altra uguale o minore (22 ohm).
Questo rende più trascurabile il rapporto con la reattanza.
 
Le soluzioni migliori sarebbero le prime due, perché è l'amplificatore troppo sensibile,
ma non si fanno modifiche agli amplificatori senza aver conoscenze e strumenti
per verificarne le conseguenze.
 
In altre parole a volte l'inesperto risolve un problema e ne crea due.
 
 
Tutto chiaro? E se poi scoppia?
beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1601
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Re: Cuffie electret (stax sr 40) ed amplificatore

il Lun 5 Ago 2013 - 19:49
@valterneri ha scritto:Eccomi con le soluzioni promesse!
 
Le ho provate su un Pioneer SA 9500 che dovrebbe avere il circuito di protezione
simile a quello dello Yamaha (comunque le soluzioni sono universali).
 
Protegge dalla CC in uscita e dalle asimmetrie dei transistori finali per chiudere
se qualcosa si guasta. Ha anche il timer per l'accensione ritardata.
Funziona a ponte, due rami che controllano l'uscita, uno così com'e,
l'altro ramo privandogli la CC che normalmente non c'è.
 
Quindi un ramo prende la CA e l'altro la CC e la CA ma.
dato che la CC di solito non c'è, ricevono la stessa cosa.
Se compare la CC questa va solo su di un ramo,
il ponte si sbilancia e scatta.
 
Tutto chiaro?
 
Quel che succede di conseguenza alla reattanza del trasformatorino
sul driver cuffia è difficile da misurare,
la reattanza crea piccoli sfasamenti tra corrente e tensione
e quindi perturbazioni momentanee che ingannano il ponte.
 
Le soluzioni possono desensibilizzare il ponte oppure aumentarne
il ritardo d'intervento che di solito è intorno a 0.5 secondi.
 
1) desensibilizzazione: si deve variare una resistenza alla base del ponte,
ma non lo farei perché è pericoloso per l'uso normale.
 
2) aumentare il ritardo d'intervento: occorre solo aumentare il valore
di due condensatori da 100 uF messi in controfase, ma non lo farei.

3) contrastare la reattanza: in parallelo alla resistenza da 27 ohm dentro
al driver se ne mette una da 10 ohm 1 watt in serie ad un condensatore
da 33 o 47 nF.
 
4) aumentare la resistenza di carico parassita: in parallelo alla resistenza da 27 ohm
se ne mette un'altra uguale o minore (22 ohm).
Questo rende più trascurabile il rapporto con la reattanza.
 
Le soluzioni migliori sarebbero le prime due, perché è l'amplificatore troppo sensibile,
ma non si fanno modifiche agli amplificatori senza aver conoscenze e strumenti
per verificarne le conseguenze.
 
In altre parole a volte l'inesperto risolve un problema e ne crea due.
 
 
Tutto chiaro? E se poi scoppia?
Ciao Valter, sono contento per prima cosa che non sia intervenuto Soligo suggerendomi di usare il deossidante, e che tutto poi miracolosamente funzionasse.
Ora devo uscire ma prometto che domani studio tutto per bene e ti faccio sapere.
Ciao
beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1601
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Re: Cuffie electret (stax sr 40) ed amplificatore

il Mer 7 Ago 2013 - 15:22
Ciao Valter, credo che provero' con la resistenza da 22 in parallelo, non nel'adattatore ma esternamente, a livello di cavi di collegamento, per non essere invasivo nei confronti sia dell'ampli che del'adattatore, e poterlo poi riutilizzare anche con altri ampli.
C'e' qualcosa di sbagliato in questo ?
(hai visto la prova del Thorens che ti ho inviato ?)
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum