T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Fx-Audio D802
Oggi a 19:13 Da antbom

» Primo acquisto cuffie consigli
Oggi a 18:51 Da sportyerre

» Aiuto acquisto puntina Technics SL-D21
Oggi a 18:28 Da CHAOSFERE

» Pioneer a-30 vs onkyo 9010
Oggi a 17:29 Da giucam61

» (GE) Diffusori Kef Coda 9.2 euro 140
Oggi a 17:14 Da antbom

» upgrade 2500 max
Oggi a 16:14 Da natale55

» Autocostruzione PRE
Oggi a 15:44 Da viper

» [BO][TR][PG] Vendo Hifiman HE500
Oggi a 15:39 Da Dexterdm

» [BO][TR][PG] Vendo Schiit Bifrost Uber usb 2gen
Oggi a 15:35 Da Dexterdm

» Nuovo ADCOM GFA-565-SE, acquisto
Oggi a 12:02 Da sound4me

» Pioneer SA-706 non va d'accordo con Canton Quinto 520...
Oggi a 11:49 Da p.cristallini

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Oggi a 11:44 Da giucam61

» Consigli per impianto 2.1
Oggi a 11:40 Da giucam61

» Denon PMA 50
Oggi a 10:22 Da Enry

» Madame Butterfly
Oggi a 9:53 Da luigigi

» OLD AKG K141 MONITOR E LITTLE DOT MK II V3.0
Ieri a 23:56 Da YAPO

» DAC con I2S e DSD
Ieri a 21:26 Da mrcrowley

» Cavo ad Y RCA per Subwoofer
Ieri a 21:24 Da gianni1879

» Nuovo cd lettore+dac
Ieri a 21:08 Da mrcrowley

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Ieri a 20:45 Da dinamanu

» Collegare più sorgenti al T-Amp
Ieri a 20:41 Da giucam61

» OP AMP 627
Ieri a 19:24 Da sportyerre

» Chiarimenti Per Impianto Audio! Help !
Ieri a 18:36 Da dinamanu

» Cavi segnale AudioOasi Air Straight VB
Ieri a 16:34 Da Enry

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 14:12 Da kalium

» AUDIOLAB 8000SE
Ieri a 12:08 Da Gabriele Barnabei

» R.I.P GREG LAKE
Ieri a 11:25 Da scontin

» Una storia di cavi
Ieri a 10:57 Da Angel2000

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Ieri a 10:50 Da pallapippo

» AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finale
Ieri a 10:11 Da embty2002

» [VENDO] Vinili classica e altro da 4,90 € in su
Ieri a 6:29 Da savi

» [CB + s.s.] Vendo vinili: ampia scelta
Ieri a 6:12 Da savi

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 0:36 Da CHAOSFERE

» Chi ben comincia...consigli
Gio 8 Dic 2016 - 23:23 Da p.cristallini

» RCF Stereo Amplifier AF 6181
Gio 8 Dic 2016 - 22:28 Da Aggeo

» cablaggio interno
Gio 8 Dic 2016 - 21:46 Da Angel2000

» (GE) Trasformatore toroidale 230 V~ 2 x 45 V 2 x 3.33 A 300 VA Sedlbauer.
Gio 8 Dic 2016 - 14:44 Da scontin

» Antenna FM
Gio 8 Dic 2016 - 13:37 Da fritznet

» Dac per Koss PortaPro?
Gio 8 Dic 2016 - 13:22 Da mako

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Gio 8 Dic 2016 - 12:39 Da Angel2000

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Gio 8 Dic 2016 - 12:23 Da Angel2000

» Cuffie bestbuy 150€ no amplificatore
Gio 8 Dic 2016 - 11:50 Da bob80

» Diffusore bookshelf a due vie con woofer caricato in doppio carico Asimmetrico a vista (DCAAV)
Gio 8 Dic 2016 - 11:45 Da ricky84

» [NO] vendo pre+finale valvole classe A
Gio 8 Dic 2016 - 8:23 Da gigetto

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Gio 8 Dic 2016 - 0:33 Da RAMONE67

» L'ho fatto, le ho distrutte :D
Mer 7 Dic 2016 - 21:08 Da zimone-89

»  il trends tamp è oggi un oggetto superato?
Mer 7 Dic 2016 - 19:18 Da alexandros

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Mer 7 Dic 2016 - 18:13 Da dinamanu

» Casse acustiche quali?b&w 684 o IL tesi 560?
Mer 7 Dic 2016 - 16:26 Da rx78

» impianto entry -level
Mer 7 Dic 2016 - 11:12 Da giucam61

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
CHAOSFERE
 
giucam61
 
fritznet
 
lello64
 
dinamanu
 
rx78
 
Angel2000
 
gigetto
 
schwantz34
 
sportyerre
 

I postatori più attivi del mese
CHAOSFERE
 
dinamanu
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
fritznet
 
gigetto
 
rx78
 
natale55
 
sportyerre
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15496)
 
Silver Black (15375)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10219)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8495)
 

Statistiche
Abbiamo 10376 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Mirko.atz

I nostri membri hanno inviato un totale di 769620 messaggi in 50076 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 79 utenti in linea :: 7 Registrati, 0 Nascosti e 72 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

antbom, clipper, finemanca, MrTheCarbon, ninja77, SGH, sportyerre

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

è sempre necessario il pre?

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  valterneri il Mer 12 Giu 2013 - 22:39

@ideafolle ha scritto:
Mmm capoo! ma sa che questa e' una delle poche cose senzate che hai detto ultimamente:hehe:
de sti buddha allora qui cie ne so parecchi vosto che ho 9 finali .... il giorno che troveranno l'uscita e fatta . non funzionano piu'Laughing

Il Diavolo fa le pentole ma non i coperchi!
Zi Bruno invece fa gli amplificatori con le pentole e i coperchi!

Anche il diavolo ha da imparà!

valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3609
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  emmeci il Mer 12 Giu 2013 - 22:42

@valterneri ha scritto:
@ideafolle ha scritto:



Il Diavolo fa le pentole ma non i coperchi!
Zi Bruno invece fa gli amplificatori con le pentole e i coperchi!

Anche il diavolo ha da imparà!

Suspect Shhhh... che senno IKEA aumenta i prezzi! Hehe

emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5545
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  ideafolle il Mer 12 Giu 2013 - 22:51

@emmeci ha scritto:
@valterneri ha scritto:




Il Diavolo fa le pentole ma non i coperchi!
Zi Bruno invece fa gli amplificatori con le pentole e i coperchi!

Anche il diavolo ha da imparà!





Suspect Shhhh... che senno IKEA aumenta i prezzi! Hehe


maure che fai .....sveli i segreti delle mie fonti di aprovigionamento Shocked  

ideafolle
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.12
Numero di messaggi : 5429
Località : vicini.... vIcini
Occupazione/Hobby : contare gli eu.
Provincia (Città) : SON CHI' ....NE'
Impianto : ......... VEDI AVATAR.

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  valvolas il Gio 13 Giu 2013 - 1:19

Zio tranqui sono ancora (quasi) nelle mie facolta',bhe va bene ho scritto quasi,perchè qui dentro tanto centrati nn siamo  Ma vedendo la piega che aveva preso la discussione mi ero fatto coinvolgere,cmq ci credo anche io un po,il libro l'ho letto tantissssimi anni fa,e mica scrive proprio delle cose strampalate l'autore.
A parte gli elettroschock che gli avevano fatto e le sostanze che si calava Smile aveva un suo fondo di verita',pensaci bene quale è il valore aggiunto che ci metti ogni volta che tiri in piedi una delle tue macchine infernali,puoi giurarci che siano SOLO calcoli e manualita'?Secondo me NO,hai mai visto (cito un esempio noto e comune) un minimalist fatto da persone diverse suonare nello stesso identico modo??

valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  valterneri il Gio 13 Giu 2013 - 7:29

Riparto da zero
e per non essere frainteso né ironie né parafrasi, e me ne dispiace!

A pari qualità progettuale e costruttiva, ovvero inserendoci l'identico progetto
modificato solo dove è necessario per la differente conformazione:

PRE-FINALE oppure INTEGRATO, quale sarà meglio?
ovviamente INTEGRATO! Per quale motivo? Per almeno 5 motivi:

1) non si avrà un collegamento esterno tramite cavetto

2) non si allunga il percorso di massa allontanandoci dal pur irrealizzabile
 modo a stella

3) si avrà uno stadio buffer e uno stadio frontale in meno nel percorso segnale

4) si avrà un'unica schermatura globale riferita ad un unico punto di massa

5) si avrà un unico trasformatore con un unico collegamento alla rete eletrica

Non esiste un esempio commerciale che ci possa permettere di provare la differenza
perché non esiste un'industria che abbia inserito lo stesso schema nei due modi.

Perché, se INTEGRATO potrebbe esser meglio,
l'industria ha sviluppato i suoi migliori progetti nella forma PRE-FINALE ?
In questa domanda è compresa l'ammissione che
attualmente è in questa forma che si trovano le migliori realizzazioni
ed è infantile contestarmi dicendo che PRE-FINALE è meglio,
significa parlare prima di capire.

E' ovvio che attualmente pre-finale è meglio,
perché l'industria ha già percorso questa strada
motivata e spinta dalle esigenze estetiche e vanitose di noi compratori!

In alcuni casi la separazione PRE-FINALE è necessaria
e nel professionale il PRE non esiste perché si usano solo i FINALI.
Ma qualunque ragione pratica che ci imponga la separazione dei due circuiti
non è un miglioramento dei due circuiti.

Un altro assetto negativo, oggi purtroppo necessario, è la separazione
del preamplificatore phono dal preamplificatore.
Se ingenuamente mi dite
che è un'opportunità per comprare un pre-phono migliore
vi rispondo che questa è una conseguenza dello stato delle cose
e non la sua motivazione.

Chiuderò con una domanda
ma per prevenire risposte inutili ne dico già alcune inutili con relative risposte:

1) la buona costruzione di amplificatori potenti comporta necessità di spazio
impossibile da trovare dentro un'unica scatola .... Si?
Avete notato quanto spazio vuoto abbiamo dentro gli amplificatori? (Quad a parte!)

2) Si hanno meno interferenze tra circuito con elevate correnti
e circuito con basse tensioni.
Le interferenze seguono tre vie:
aeree - facilissime da schermare
alimentazione - facili da separare
masse - preferibile realizzarle uniche e a stella, appunto.

La domanda di chiusura è:
Qualcuno sa dirmi una sola ragione per la quale realizzare l'identico circuito
in forma PRE-FINALE suonerà meglio solo per questo?

valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3609
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  Albers il Gio 13 Giu 2013 - 9:52

@fritznet ha scritto:Albers, ciao.




ti ho visto, hai usato una faccina, prima



Orrified


sono preoccupato.



Non ne hai ragione, Federico, preferisci che ti chiami fritznet alimentando il fascino del mistero?; tu sei una persona amabile e sensibile, in grado di cogliere le sfumature, i dettagli delle cose umane e di apprezzarle, altre volte, oltre questa, ne ho ammirato l’esempio;

Allo stesso modo ritengo, tuttavia, che la preziosa facoltà che ti appartiene sia, purtroppo,  foriera di infelicità per chi la possieda, vissuta, come inevitabilmente non può che essere, in un mondo in cui pullulano squali feroci veri, branzini che si credono squali sol perché possiedono qualche dente aguzzo, magari cariato, inoffensive sardine coll’abito di carnevale da squalo che indossano nelle occasioni in cui quelli veri cedono temporaneamente al lato tenero delle loro sensibilità... umane.
ciao

Albers
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 25.10.10
Numero di messaggi : 2784
Località : ----
Impianto : ----

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  Albers il Gio 13 Giu 2013 - 10:02

@valterneri ha scritto:Riparto da zero
e per non essere frainteso né ironie né parafrasi, e me ne dispiace!

A pari qualità progettuale e costruttiva, ovvero inserendoci l'identico progetto
modificato solo dove è necessario per la differente conformazione:

PRE-FINALE oppure INTEGRATO, quale sarà meglio?
ovviamente INTEGRATO! Per quale motivo? Per almeno 5 motivi:

1) non si avrà un collegamento esterno tramite cavetto

2) non si allunga il percorso di massa allontanandoci dal pur irrealizzabile
 modo a stella

3) si avrà uno stadio buffer e uno stadio frontale in meno nel percorso segnale

4) si avrà un'unica schermatura globale riferita ad un unico punto di massa

5) si avrà un unico trasformatore con un unico collegamento alla rete eletrica
...
etc etc


Smile

come dire... la semplicità, la linearità, unite alla qualità della progettazione, fanno sempre, di un sistema fisico di qualsisi tipo, un formidabile concentrato di prestazioni, esplicate nell'affidabilità massima ammissibile allo stato dell'arte

Albers
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 25.10.10
Numero di messaggi : 2784
Località : ----
Impianto : ----

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  valvolas il Gio 13 Giu 2013 - 10:29

Certo che a livello pratico e di connessioni (e di spazio) è meglio un integrato,ma poi ''quello che hai ti tieni'',nel senso che perdi la modularità cioe' la possibilita' di migliorare o cmq variare l'insieme cambiando gli stadi.Nel caso delle alimentazioni (ma è una faccenda un po diversa)
sarei sempre dell'idea di dividere l'alternata dalla sezione ''audio'' usando due cases separati
e arrivarci solo con la DC,pero' è una idea del tutto personale e che implica costi e spazi
poco proponibili.Sotto certi aspetti pero',piu attuabili delle pure batterie che su coinsumi ''importanti'' sono forse peggio come ingombro e con i prblm di ricarica,qlc prova l'abbiamo fatta a doppio cases e pare ci abbia dato ragione,riuscendo anche a ripartire l'effetto calore (era un classe A) che in quel caso specifico era diventato una rogna non piccola.

valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  mau749 il Gio 13 Giu 2013 - 10:31

@valterneri ha scritto:Riparto da zero
e per non essere frainteso né ironie né parafrasi, e me ne dispiace!

A pari qualità progettuale e costruttiva, ovvero inserendoci l'identico progetto
modificato solo dove è necessario per la differente conformazione:

PRE-FINALE oppure INTEGRATO, quale sarà meglio?
ovviamente INTEGRATO! Per quale motivo? Per almeno 5 motivi:

1) non si avrà un collegamento esterno tramite cavetto

2) non si allunga il percorso di massa allontanandoci dal pur irrealizzabile
 modo a stella

3) si avrà uno stadio buffer e uno stadio frontale in meno nel percorso segnale

4) si avrà un'unica schermatura globale riferita ad un unico punto di massa

5) si avrà un unico trasformatore con un unico collegamento alla rete eletrica

Non esiste un esempio commerciale che ci possa permettere di provare la differenza
perché non esiste un'industria che abbia inserito lo stesso schema nei due modi.

Perché, se INTEGRATO potrebbe esser meglio,
l'industria ha sviluppato i suoi migliori progetti nella forma PRE-FINALE ?
In questa domanda è compresa l'ammissione che
attualmente è in questa forma che si trovano le migliori realizzazioni
ed è infantile contestarmi dicendo che PRE-FINALE è meglio,
significa parlare prima di capire.

E' ovvio che attualmente pre-finale è meglio,
perché l'industria ha già percorso questa strada
motivata e spinta dalle esigenze estetiche e vanitose di noi compratori!

In alcuni casi la separazione PRE-FINALE è necessaria
e nel professionale il PRE non esiste perché si usano solo i FINALI.
Ma qualunque ragione pratica che ci imponga la separazione dei due circuiti
non è un miglioramento dei due circuiti.

Un altro assetto negativo, oggi purtroppo necessario, è la separazione
del preamplificatore phono dal preamplificatore.
Se ingenuamente mi dite
che è un'opportunità per comprare un pre-phono migliore
vi rispondo che questa è una conseguenza dello stato delle cose
e non la sua motivazione.

Chiuderò con una domanda
ma per prevenire risposte inutili ne dico già alcune inutili con relative risposte:

1) la buona costruzione di amplificatori potenti comporta necessità di spazio
impossibile da trovare dentro un'unica scatola .... Si?
Avete notato quanto spazio vuoto abbiamo dentro gli amplificatori? (Quad a parte!)

2) Si hanno meno interferenze tra circuito con elevate correnti
e circuito con basse tensioni.
Le interferenze seguono tre vie:
aeree - facilissime da schermare
alimentazione - facili da separare
masse - preferibile realizzarle uniche e a stella, appunto.

La domanda di chiusura è:
Qualcuno sa dirmi una sola ragione per la quale realizzare l'identico circuito
in forma PRE-FINALE suonerà meglio solo per questo?









Finalmente qualcosa su cui parlare...

Bene, cercherò, dal mio punto di vista ovviamente, di analizzare i vantaggi (o presunti tali) dell'usare un integrato in luogo della coppia pre/finale.

1) collegamento esterno: vero che in un integrato il cavetto non c'è ma, visto che anche i cavi "suonano" questo potrebbe alla fine rivelarsi un vantaggio...

2) Percorsi di massa: se è ben realizzato un collegamento di massa non risente delle "distanze" ed è tra l'altro il motivo per il quale io preferisco le masse "a bus" che sono decisamente meglio gestibili da questo punto di vista che non a stella che qualche problema invece lo pone.

3) Buffer d'uscita: e questa, scusami, è una sciocchezza! Anche in un integrato, se lo stadio precedente o quello successivo lo richiedesse per proprie caratteristiche elettriche il buffer dovrebbe essere presente.

Anzi, molto spesso proprio con "la scusa" che è un integrato, di quel buffer se ne fa a meno; parlo di valvole perché con quelle mi ci giro di più, ma quante volte vediamo schemi in cui una ECC83 a catodo comune (sezione preamplificatrice) è direttamente collegata allo stadio successivo sic e simpliciter?

Se va bene quello stadio avrà impedenza d'uscita di una ottantina di Kohm: se quella fosse l'impedenza d'uscita di un ipotetico pre saremmo tutti scandalizzati ma allora perché non ci scandalizziamo se questo accade in un integrato...?... solo perché nessuno da "i numeri"...

4) schermatura: vedi punto 2) se i collegamenti di massa sono ben realizzati è indifferente...

5) Unico trasformatore: e qui casca l'asino...

Stadi di guadagno e stadi di potenza richiedono alimentazioni strutturate in maniera diversa e possibilmente dedicate perché, come sostengo da una vita, l'alimentazione è parte integrante del circuito audio e quindi anch'essa "suona"!

Il fatto che la sorgente principale di energia (TA) sia unica comporta che qualunque interferenza che si trovi nei circuiti che alimenta si ritrasmettono a tutto l'apparecchio; in più, volendo sofisticare questi circuiti d'alimentazione utilizzando componenti un po' "speciali", come ad esempio abolendo i condensatori elettrolitici a favore di quelli in polipropilene o carta/olio, diventa improponibile per questioni d'ingombro e di costo, utilizzarli sugli stadi finali, viste le relativamente alte capacità necessarie mentre è decisamente più percorribile la strada dell'alimentazione del solo preamplificatore.

Alla fine poi che faccia più "figo" dire ..."... io c'ho il pre ed i finali separati..." ... parlando di molte ciofeche cinesi e non... è verissimo...!

_________________
Ciao, Maurizio
"... non è importante il colore del gatto... l'importante è che prenda i topi!"

mau749
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 08.01.12
Numero di messaggi : 987
Località : ROCCASECCA (FR)
Occupazione/Hobby : ingegnere progettista strutturale/musica e fotografia
Provincia (Città) : tendenzialmente ottimista
Impianto : dual mono SE 300B, dual mono PP 6B4G, dual mono PP EL34, fullrange Fostex Fe126 backhorn e tanto altro...

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  emmeci il Gio 13 Giu 2013 - 10:52

@valvolas ha scritto:
sarei sempre dell'idea di dividere l'alternata dalla sezione ''audio'' usando due cases separati
e arrivarci solo con la DC,pero' è una idea del tutto personale e che implica costi e spazi
poco proponibili.

Glasses E su questo sono molto d'accordo con "l'Esimio", per il resto leggo e cerco... di imparare!
Mauro

emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5545
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  ideafolle il Gio 13 Giu 2013 - 11:08

@valvolas ha scritto:Zio tranqui sono ancora (quasi) nelle mie facolta',bhe va bene ho scritto quasi,perchè qui dentro tanto centrati nn siamo  Ma vedendo la piega che aveva preso la discussione mi ero fatto coinvolgere,cmq ci credo anche io un po,il libro l'ho letto tantissssimi anni fa,e mica scrive proprio delle cose strampalate l'autore.
A parte gli elettroschock che gli avevano fatto e le sostanze che si calava Smile aveva un suo fondo di verita',pensaci bene quale è il valore aggiunto che ci metti ogni volta che tiri in piedi una delle tue macchine infernali,puoi giurarci che siano SOLO calcoli e manualita'?Secondo me NO,hai mai visto (cito un esempio noto e comune) un minimalist fatto da persone diverse suonare nello stesso identico modo??
ciao mauri ... come non quotarti  Ok . sto giro hai perfettamente ragione Lol eyes shut

ideafolle
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.12
Numero di messaggi : 5429
Località : vicini.... vIcini
Occupazione/Hobby : contare gli eu.
Provincia (Città) : SON CHI' ....NE'
Impianto : ......... VEDI AVATAR.

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  valvolas il Gio 13 Giu 2013 - 11:09

Esimio avrei scommesso un mese di pizze (fatte dallo zio che ha il forno ed è capace..Smile) che avrei avuto il tuo sostegno in merito Hehe.
Una delle ultime realizzazioni (della quale avevo discusso x convincerlo) fatta alcuni mesi fa della Ottaviana con questa soluzione ha dato ottimi risultati,per fare stare tutto in spazi accettabili ci è voluta tutta la sua riconosciuta capacita' ''modellistica'' ma ne ha tirato fuori il meglio della sua ''produzione''.E non ho dubbi che suoni alla grande


Ultima modifica di valvolas il Gio 13 Giu 2013 - 11:15, modificato 1 volta

valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  emmeci il Gio 13 Giu 2013 - 11:14

@valvolas ha scritto:Esimio avrei scommesso un mese di pizze (fatte dallo zio che ha il forno ed è capace..Smile) che avrei avuto il tuo sostegno in merito Hehe.
Una delle ultime realizzazioni (delle quali avevamo discusso x convincerlo) fatta alcuni mesi fa della Ottaviana con questa soluzione ha dato ottimi risultati,per fare stare tutto in spazi accettabili ci è voluta tutta la sua riconosciuta capacita' ''modellistica'' ma ne ha tirato fuori il meglio della sua produzione.E non ho dubbi che suoni alla grande

Shocked "Un mese de pizze", questa si che farebbe male!!! Hehe

emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5545
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  valvolas il Gio 13 Giu 2013 - 11:17

Ho dovuto tradurre il significato di ''pizze'' in romano x capirla HeheHehe
No io intendevo quella da mangiare

valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  ideafolle il Gio 13 Giu 2013 - 11:45

@valterneri ha scritto:
@ideafolle ha scritto:





Il Diavolo fa le pentole ma non i coperchi!
Zi Bruno invece fa gli amplificatori con le pentole e i coperchi!

Anche il diavolo ha da imparà!


ciao capoo!.  e' vero....scratch ha volte riesco a fare pure i coperchi ..... Mmm specialmente quando servono Laughing vedi un po' con che' .... ti garantisco che funzionano Hehe Hehe 

anzi sto penzando di brevettare l'idea.........che ne penzi!

ideafolle
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.12
Numero di messaggi : 5429
Località : vicini.... vIcini
Occupazione/Hobby : contare gli eu.
Provincia (Città) : SON CHI' ....NE'
Impianto : ......... VEDI AVATAR.

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  ideafolle il Gio 13 Giu 2013 - 12:48

@valterneri ha scritto:Riparto da zero
e per non essere frainteso né ironie né parafrasi, e me ne dispiace!

A pari qualità progettuale e costruttiva, ovvero inserendoci l'identico progetto
modificato solo dove è necessario per la differente conformazione:

PRE-FINALE oppure INTEGRATO, quale sarà meglio?
ovviamente INTEGRATO! Per quale motivo? Per almeno 5 motivi:

1) non si avrà un collegamento esterno tramite cavetto

2) non si allunga il percorso di massa allontanandoci dal pur irrealizzabile
 modo a stella

3) si avrà uno stadio buffer e uno stadio frontale in meno nel percorso segnale

4) si avrà un'unica schermatura globale riferita ad un unico punto di massa

5) si avrà un unico trasformatore con un unico collegamento alla rete eletrica

Non esiste un esempio commerciale che ci possa permettere di provare la differenza
perché non esiste un'industria che abbia inserito lo stesso schema nei due modi.

Perché, se INTEGRATO potrebbe esser meglio,
l'industria ha sviluppato i suoi migliori progetti nella forma PRE-FINALE ?
In questa domanda è compresa l'ammissione che
attualmente è in questa forma che si trovano le migliori realizzazioni
ed è infantile contestarmi dicendo che PRE-FINALE è meglio,
significa parlare prima di capire.

E' ovvio che attualmente pre-finale è meglio,
perché l'industria ha già percorso questa strada
motivata e spinta dalle esigenze estetiche e vanitose di noi compratori!

In alcuni casi la separazione PRE-FINALE è necessaria
e nel professionale il PRE non esiste perché si usano solo i FINALI.
Ma qualunque ragione pratica che ci imponga la separazione dei due circuiti
non è un miglioramento dei due circuiti.

Un altro assetto negativo, oggi purtroppo necessario, è la separazione
del preamplificatore phono dal preamplificatore.
Se ingenuamente mi dite
che è un'opportunità per comprare un pre-phono migliore
vi rispondo che questa è una conseguenza dello stato delle cose
e non la sua motivazione.

Chiuderò con una domanda
ma per prevenire risposte inutili ne dico già alcune inutili con relative risposte:

1) la buona costruzione di amplificatori potenti comporta necessità di spazio
impossibile da trovare dentro un'unica scatola .... Si?
Avete notato quanto spazio vuoto abbiamo dentro gli amplificatori? (Quad a parte!)

2) Si hanno meno interferenze tra circuito con elevate correnti
e circuito con basse tensioni.
Le interferenze seguono tre vie:
aeree - facilissime da schermare
alimentazione - facili da separare
masse - preferibile realizzarle uniche e a stella, appunto.

La domanda di chiusura è:
Qualcuno sa dirmi una sola ragione per la quale realizzare l'identico circuito
in forma PRE-FINALE suonerà meglio solo per questo?
walter stavolta sono serio . mi dispiacie ma devo dissentire , lunica cosa (come gia ti hanno fatto notare )e' il cavo tra pre / finale, ed hai ragione . per il resto ho delle perplessita ,pure perche' io sono molto incline ha fare prove ed soluzioni fra i vari apparecchi . un integrato se fosse in un contesto definitivo be' forze si, ma poi non e' detto che dentro non ci sia tutto quello che tu ... come dire Mmm ritieni superfuo . ma io ,(come penzo molti altri di noi), mi sentirei /verei in una forma restrittiva ed di non porter dare libero sfogo alle idee ho fantasie che possono venie in mente.

ideafolle
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.12
Numero di messaggi : 5429
Località : vicini.... vIcini
Occupazione/Hobby : contare gli eu.
Provincia (Città) : SON CHI' ....NE'
Impianto : ......... VEDI AVATAR.

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  valterneri il Gio 13 Giu 2013 - 14:05

@ideafolle ha scritto:valter stavolta sono serio. mi dispiacie ma devo dissentire
.... non e' detto che dentro non ci sia tutto quello che tu ...
...vedrei in una forma restrittiva di non porter dare libero sfogo alle fantasie ...

Mi ha chiamato Valter e ha detto: stavolta sono serio!
Ho già chiamato l'ambulanza!

Rispondo tra poco a Maurizio e leggerai,
ma tu vedi le cose in modo differente,
vedi una scatola come luogo di sperimentazione e soddisfazione
e quindi, giustamente, più frammenti più ti diverti e sperimenti,
costruire un integrato è molto più noioso che costruire una semplice parte di esso.

Ma se ti presto un mio amplificatore Studer e me lo smonti vengo li
e ti riduco a pezzi tutti i saldatori che hai!

valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3609
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  valterneri il Gio 13 Giu 2013 - 14:21

@mau749 ha scritto:
Finalmente qualcosa su cui parlare...
Ti rispondo ai punti 3 e 5 non utilizzando il "quota" ma per semplicità
riportando in corsivo e in verde parte di quanto hai scritto.

3) Anche in un integrato ... il buffer dovrebbe essere presente.
... quante volte vediamo schemi in cui una ECC83 a catodo comune (sezione preamplificatrice) è direttamente collegata allo stadio successivo?
Se va bene quello stadio avrà impedenza d'uscita di una ottantina di Kohm: se quella fosse l'impedenza d'uscita di un ipotetico pre saremmo tutti scandalizzati ma allora perché non ci scandalizziamo se questo accade in un integrato ...

 
Non sei un progettista industriale e continui a considerare un integrato
come un pre ed un finale chiusi dentro una scatola,
ma non è così.
E' un circuito solo e non ci deve essere discontinuità tra le parti
e il circuito non deve essere più realizzato a blocchetti.

Ad esempio alcuni integrati di varie marche
(da Emerson a Luxman come estremi)
hanno il controllo di tono integrato dentro la controreazione del finale,
pare orribile ma è un metodo estremamente intelligente
per eliminare uno stadio critico ed una controreazione di 20 dB di colpo.

Dove dovrebbe essere messo questo buffer?
Dopo il potenziometro da 22 o 47k
ce ne possiamo andare tranquillamente al primo transistore sinistro del differenziale.
Se il segnale non deve andare all'esterno in nessun punto occorre un buffer,
basta rispettare i giusti valori di carico di ogni stadio.

Dopotutto dentro ad un finale dotato di potenziometro di volume
non c'è nessun buffer dopo il potenziometro,
nessun amplificatore finale valvolare ha un buffer
dovuto alla presenza del potenziometro: predriver - driver - finali e stop.
 
Naturalmente
se il segnale esce l'impedenza deve essere bassa! E un booster è necessario.
 
5) Stadi di guadagno e stadi di potenza richiedono alimentazioni strutturate in maniera diversa e possibilmente dedicate perché, come sostengo da una vita, l'alimentazione è parte integrante del circuito audio e quindi anch'essa "suona"!
Il fatto che la sorgente principale di energia sia unica comporta che qualunque interferenza che si trovi nei circuiti che alimenta si ritrasmettono a tutto l'apparecchio....

 
Sono d'accordo e aumento la dose.

La separazione dell'alimentazione è necessaria tra stadi pilota e stadio finale,
è in quel punto che la separazione produce effetti positivi
perché entrambi gli stadi consumano corrente non stabilizzata
e si disturbano a vicenda, ma in pochi lo fanno.

Ogni buona marca invece alimenta il pre tramite un doppio secondario
del trasformatore ed una successiva stabilizzazione elettronica.

Che il primario sia unico è totalmente insignificante per semplici motivi:
il pre con alimentazione stabilizzata ha un assorbimento praticamente costante
e non disturba il finale con il suo carico ridicolo di 10mA sul primario

e il finale non disturba il pre perché il pre ha l'alimentazione stabilizzata.
 
piccolo inciso:
so che l'alimentazione stabilizzata in questo forum viene considerata
la ragione di tutti i mali, ma non esiste pre che non l'abbia. 
 
Concludo con una constatazione:

se i buffer li vuoi ce li possiamo mettere,
se due trasformatori sono necessari ce li possiamo mettere,

ma in ogni caso l'integrato suonerà meglio del pre-finale
anche se mi rimane solo l'appiglio del sol filo di collegamento
e dell'assenza di un doppio collegamento alla rete.
 
Ovvero, non mi hai dimostrato che la tecnica a due telai è superiore!

valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3609
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  fritznet il Gio 13 Giu 2013 - 14:52

@Albers ha scritto:
Non ne hai ragione, Federico, preferisci che ti chiami fritznet alimentando il fascino del mistero?; tu sei una persona amabile e sensibile, in grado di cogliere le sfumature, i dettagli delle cose umane e di apprezzarle, altre volte, oltre questa, ne ho ammirato l’esempio;

Allo stesso modo ritengo, tuttavia, che la preziosa facoltà che ti appartiene sia, purtroppo,  foriera di infelicità per chi la possieda, vissuta, come inevitabilmente non può che essere, in un mondo in cui pullulano squali feroci veri, branzini che si credono squali sol perché possiedono qualche dente aguzzo, magari cariato, inoffensive sardine coll’abito di carnevale da squalo che indossano nelle occasioni in cui quelli veri cedono temporaneamente al lato tenero delle loro sensibilità... umane.
ciao


Chiamami come vuoi, Amedeo, nessun mistero, ho ancora il mio nome in calce, anche se in esadecimale :-D

Nessuna infelicità, convivo, nella vita di tutti i giorni offline, con squali , branzini vestiti da squali e tutta la varietà ittica, senza nessuna sofferenza che non sia puramente "filosofica".
 
Del resto ti assicuro che sono un vecchio gatto da porto di mare, e anche se non ne faccio esercizio, conosco bene le malizie e furbizie degli umani, nonostante mi rifiuti di usarle.

Ritengo che alla lunga sia l'esercizio della malizia, anche se in funzione difensiva, a togliere il gusto della vita, e non qualche delusione in più o in meno.

Ciao, ovviamente non sono preoccupato Smile


Oops, scusate l'OT

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8495
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : costituzionale


Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  ideafolle il Gio 13 Giu 2013 - 14:54

@valterneri ha scritto:
@ideafolle ha scritto:valter stavolta sono serio. mi dispiacie ma devo dissentire
.... non e' detto che dentro non ci sia tutto quello che tu ...
...vedrei in una forma restrittiva di non porter dare libero sfogo alle fantasie ...



Mi ha chiamato Valter e ha detto: stavolta sono serio!
Ho già chiamato l'ambulanza!

Rispondo tra poco a Maurizio e leggerai,
ma tu vedi le cose in modo differente,
vedi una scatola come luogo di sperimentazione e soddisfazione
e quindi, giustamente, più frammenti più ti diverti e sperimenti,
costruire un integrato è molto più noioso che costruire una semplice parte di esso.

Ma se ti presto un mio amplificatore Studer e me lo smonti vengo li
e ti riduco a pezzi tutti i saldatori che hai!
capooo! ... come vedi sono tornato alla normalita.  addiritura chamare l'ambulanza ! va be' che l'npatto sia stato ..... inaspettato e....Mmm  un po'  violento ,ma che ti serva  l'ambulanza mi sembra troppo . hai provato prima con i sali inglesi? Laughing ho con una Beer funziona sa'. 
se mi presti l'ampli , se lo smonto ....poi no ti lamentare se scopri che poi sona .... Suspect meio Laughing
scusa capoo ma che cosa sono i saldatori ... non li conosco , ha che servono bo' !  Suspect   
Mmm me sa che ho capito Hehe Hehe ma io uso la fiamma ossidrica e castoli, e ti assicuro che non cio' manco un falzo contatto. Laughing Laughing Laughing

ideafolle
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.12
Numero di messaggi : 5429
Località : vicini.... vIcini
Occupazione/Hobby : contare gli eu.
Provincia (Città) : SON CHI' ....NE'
Impianto : ......... VEDI AVATAR.

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  ideafolle il Gio 13 Giu 2013 - 15:05

@fritznet ha scritto:
@Albers ha scritto:
Non ne hai ragione, Federico, preferisci che ti chiami fritznet alimentando il fascino del mistero?; tu sei una persona amabile e sensibile, in grado di cogliere le sfumature, i dettagli delle cose umane e di apprezzarle, altre volte, oltre questa, ne ho ammirato l’esempio;

Allo stesso modo ritengo, tuttavia, che la preziosa facoltà che ti appartiene sia, purtroppo,  foriera di infelicità per chi la possieda, vissuta, come inevitabilmente non può che essere, in un mondo in cui pullulano squali feroci veri, branzini che si credono squali sol perché possiedono qualche dente aguzzo, magari cariato, inoffensive sardine coll’abito di carnevale da squalo che indossano nelle occasioni in cui quelli veri cedono temporaneamente al lato tenero delle loro sensibilità... umane.
ciao




Chiamami come vuoi, Amedeo, nessun mistero, ho ancora il mio nome in calce, anche se in esadecimale :-D

Nessuna infelicità, convivo, nella vita di tutti i giorni offline, con squali , branzini vestiti da squali e tutta la varietà ittica, senza nessuna sofferenza che non sia puramente "filosofica".
 
Del resto ti assicuro che sono un vecchio gatto da porto di mare, e anche se non ne faccio esercizio, conosco bene le malizie e furbizie degli umani, nonostante mi rifiuti di usarle.

Ritengo che alla lunga sia l'esercizio della malizia, anche se in funzione difensiva, a togliere il gusto della vita, e non qualche delusione in più o in meno.

Ciao, ovviamente non sono preoccupato Smile


Oops, scusate l'OT
ottimo Ok Clap per la serie ... ha parla chiari se va avanti Laughing senza tante moralizazioni e senzi di colpa Oki

ideafolle
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.12
Numero di messaggi : 5429
Località : vicini.... vIcini
Occupazione/Hobby : contare gli eu.
Provincia (Città) : SON CHI' ....NE'
Impianto : ......... VEDI AVATAR.

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  Albers il Gio 13 Giu 2013 - 15:48

@fritznet ha scritto:
@Albers ha scritto:
Non ne hai ragione, Federico, preferisci che ti chiami fritznet alimentando il fascino del mistero?; tu sei una persona amabile e sensibile, in grado di cogliere le sfumature, i dettagli delle cose umane e di apprezzarle, altre volte, oltre questa, ne ho ammirato l’esempio;

Allo stesso modo ritengo, tuttavia, che la preziosa facoltà che ti appartiene sia, purtroppo,  foriera di infelicità per chi la possieda, vissuta, come inevitabilmente non può che essere, in un mondo in cui pullulano squali feroci veri, branzini che si credono squali sol perché possiedono qualche dente aguzzo, magari cariato, inoffensive sardine coll’abito di carnevale da squalo che indossano nelle occasioni in cui quelli veri cedono temporaneamente al lato tenero delle loro sensibilità... umane.
ciao





Chiamami come vuoi, Amedeo, nessun mistero, ho ancora il mio nome in calce, anche se in esadecimale :-D

Nessuna infelicità, convivo, nella vita di tutti i giorni offline, con squali , branzini vestiti da squali e tutta la varietà ittica, senza nessuna sofferenza che non sia puramente "filosofica".
 
Del resto ti assicuro che sono un vecchio gatto da porto di mare, e anche se non ne faccio esercizio, conosco bene le malizie e furbizie degli umani, nonostante mi rifiuti di usarle.

Ritengo che alla lunga sia l'esercizio della malizia, anche se in funzione difensiva, a togliere il gusto della vita, e non qualche delusione in più o in meno.

Ciao, ovviamente non sono preoccupato Smile


Oops, scusate l'OT


L’essere particolarmente sensibili è un dono di natura, una preziosa fortuna scritta nel proprio dna e non implica assolutamente che, contestualmente, si debba necessariamente essere un imbecillotto di quartiere coll’anello al naso… semplicemente comporta, come detto, l’esser soggetti molte volte ad amarezza ed infelicità nel constatare come non sia a volte valorizzata, notata, gradita, in special modo da parte di chi ci sta a cuore o apprezziamo.
Mi fa specie che il fritznet di oggi non abbia colto il senso, mi sono permesso quella semplice riflessione personale solo perché ricordavo di poterlo fare con te.
Sono ovviamente certo tu sia un lupo di mare, ca va sans dire, mi dispiace che ti sia risentito e mi scuso con te.

Albers
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 25.10.10
Numero di messaggi : 2784
Località : ----
Impianto : ----

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  ideafolle il Gio 13 Giu 2013 - 16:22

indovinate un po' di chi e' questa 

quel falzo padrone, poeta o predone che vive su l'ultima trave .....
ma oggi l'ho visto ..tu balzi nel vuoto cosi al'impprovio 
pero non so se urlassi o ridessi
qui il vento non soffia di morir .. ma cie il silenzio che ci fa vivere nl'aria ferma 
sottile non citta con i tuoi penelli grigi e sola Sick


Ultima modifica di ideafolle il Gio 13 Giu 2013 - 16:29, modificato 1 volta

ideafolle
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.12
Numero di messaggi : 5429
Località : vicini.... vIcini
Occupazione/Hobby : contare gli eu.
Provincia (Città) : SON CHI' ....NE'
Impianto : ......... VEDI AVATAR.

Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  fritznet il Gio 13 Giu 2013 - 16:27

@Albers ha scritto:

L’essere particolarmente sensibili è un dono di natura, una preziosa fortuna scritta nel proprio dna e non implica assolutamente che, contestualmente, si debba necessariamente essere un imbecillotto di quartiere coll’anello al naso… semplicemente comporta, come detto, l’esser soggetti molte volte ad amarezza ed infelicità nel constatare come non sia a volte valorizzata, notata, gradita, in special modo da parte di chi ci sta a cuore o apprezziamo.
Mi fa specie che il fritznet di oggi non abbia colto il senso, mi sono permesso quella semplice riflessione personale solo perché ricordavo di poterlo fare con te.
Sono ovviamente certo tu sia un lupo di mare, ca va sans dire, mi dispiace che ti sia risentito e mi scuso con te.

Amedeo, non scusarti, non sono per niente risentito, ho colto il senso di quello che hai scritto, il mio era, se vogliamo, un'approfondimento.

Ho grande cura della mia sensibilità, e proprio per questo ho imparato a difenderla, soprattutto da me stesso.

Quindi continuo a guardare il mondo con occhi pieni di stupore, con l'esperienza che mi guida nella scelta di cosa contemplare con meraviglia e da cosa invece distogliere lo sguardo.
Questo non fa di me un lupo di mare, ma un gatto di porto forse si Very Happy

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8495
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : costituzionale


Tornare in alto Andare in basso

Re: è sempre necessario il pre?

Messaggio  emmeci il Gio 13 Giu 2013 - 16:30

Pezzi di ricambio
e cuori infranti
mandano avanti il mondo


Mmm Laughing

emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5545
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum