T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
45% / 27
No, era meglio quello vecchio
55% / 33
Ultimi argomenti
HelP! DAC!Ieri alle 23:46johnny99
ALIENTEK D8Ieri alle 20:36kalium
SurplusIeri alle 10:06gubos
POPU VENUS Ieri alle 8:31gigetto
Diffusori Elac.Dom 26 Mar 2017 - 15:48Lele67
Casse KEF LS-50 rovinate?Dom 26 Mar 2017 - 14:24Lele67
I postatori più attivi della settimana
8 Messaggi - 19%
7 Messaggi - 16%
7 Messaggi - 16%
4 Messaggi - 9%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
2 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
285 Messaggi - 22%
250 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
142 Messaggi - 11%
113 Messaggi - 9%
85 Messaggi - 7%
82 Messaggi - 6%
70 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
62 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15436)
15436 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8853)
8853 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 68 utenti in linea :: 5 Registrati, 1 Nascosto e 62 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Giancarlo Campesan, imbiffia, MaxDrou, sagitter, Tinomn

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
zentax
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 02.06.10
Numero di messaggi : 58
Località : nowhere

Audiofilia e rilevanza

il Mar 14 Mag 2013 - 16:00
Salve ragazzi,

probabilmente questo è un argomento che è stato battuto, e sarà battuto ancora, sia in passato che in futuro

Io sono un completa profano, e ignorante in materia. Per questo volevo un parere di chi di queste cose ne ha la passione e se ne intende


Ho comprato molto recentemente un Dac USB (Fiio E10 Olympus), ho file Flac a 16 bit, e come cuffie ho delle Superlux HD681. Come vedete sono molto "t-impianto" Laughing


Comunque scrivo questo post perché giusto oggi mi è arrivato il dac, così sono stato un paio di orette a provarlo... Ma più che altro la mia curiosità e obiettivo era rilevarne le differenze rispetto alla mia uscita cuffie della scheda audio integrata del mio notebook.

Ho usato Foobar con Wasapi, e file Flac a 16 bit.

All'inizio credevo di rilevarne delle differenze; poi dopo un po' mi ero invece convinto che suonasse uguale.
..Alla fine ne sono uscito parecchio confuso: non so se credere che il suono del Dac sia più caldo, più "completo" ... o se sia soltanto un mio auto-condizionamento.
Insomma non ho ben capito SE e Quali differenze ci fossero.

Sinceramente ci sono rimasto un po' male! Cioè mi sarei aspettato risultanti molto più ovvi ed eclatanti!!!

Per questo ho deciso di scrivere un post.



Naturalmente parto dalla mia limitatissima esperienza, e vorrei delucidazioni su di essa.
Ma vorrei quindi anche chiedere e riflettere QUANTO abbiano rilevanza le nostre/vostre questioni audiofile.

E lo chiedo badate non da persona persona non interessata alla musica, sono un musicista di livello quasi professionale, e questo argomento (facendo tanti ascolti, ma in generale essendo MOLTO interessato alla musica) mi preme quindi molto.


scusate il lungo post, e spero ne possa nascere una bella discussione
Guitarfabius
Appassionato
Appassionato
Data d'iscrizione : 06.02.13
Numero di messaggi : 364
Località : La Spezia
Impianto : Arcam rDac
Cambridge Audio Azur650
Casse Totem Sttaf
Lettore Marantz "antico"

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 9:49
@zentax ha scritto:Salve ragazzi,
[cut]
scusate il lungo post, e spero ne possa nascere una bella discussione

Mah... io mi fido poco della memoria, sia uditiva che visiva.. o meglio io so di avere poca memoria visiva, sull'uditiva non riesco a concepire una prova che mi possa dire quanta ne ho...
Peraltro so di alcuni fenomeni legati all'udito, come il fatto che se mi metto a spippolare sugli effetti per chitarra per cercare di fare un suono distorto "scuro", poi tutti gli altri suoni mi sembreranno scuri. Se dopo aver settato un suono "scuro" cerco di farne uno normale, quando lo rivado sentire dopo un pò (basta qualche minuto di "silenzio") mi sembra stracarico di acuti....
Quindi io mi fido molto poco delle prove audio fatte "a memoria". O ci sono differenze eclatanti (se mi dai prima un fender e poi un orange la differenza la sento, eccome Hehe ) oppure non mi considero in grado di coglierle...
avatar
meraviglia
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 10.05.10
Numero di messaggi : 1400

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 10:26
@zentax ha scritto:

Naturalmente parto dalla mia limitatissima esperienza, e vorrei delucidazioni su di essa.
Ma vorrei quindi anche chiedere e riflettere QUANTO abbiano rilevanza le nostre/vostre questioni audiofile.

E lo chiedo badate non da persona persona non interessata alla musica, sono un musicista di livello quasi professionale, e questo argomento (facendo tanti ascolti, ma in generale essendo MOLTO interessato alla musica) mi preme quindi molto.


Comunque la si pensi, credo tu abbia già indicato il punto: pur avendo innegabili aspetti oggettivi (non provo neppure ad entrare nel merito del tuo caso particolare), la cosa assume una rilevanza dipendente dai nostri interessi ed esperienze.

Del resto, se sei musicista, probabilmente già cogli molti aspetti del messaggio musicale che vanno oltre la ricerca per una riproduzione eccessivamente corretta.
Albers
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 25.10.10
Numero di messaggi : 2784
Località : ----
Impianto : ----

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 10:42
in ambito audiofilo secondo me esistono due strade da percorrere: quella delle continue emozioni, accese ed alimentate, consciamente e deliberatamente, per il puro gusto del gioco, inteso come terapia;
oppure quella della ragione, che vuole e vede la rassegnazione al normale, con le opportune indicazioni per mantenerne nel tempo le condizioni per la sua salvaguardia, per esempio usare l'impianto audio in modo sinusoidale, alternando l'interesse relativo al proprio tempo libero e così via

basta scegliere quella più consona al momento della propria vita... ciao
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8853
Località : Querceto
Provincia (Città) : .
Impianto : lol-fi

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 10:49
@zentax ha scritto:




Se posso permettermi un consiglio, e perdona la brutalità, informati, leggi, ascolta, ma non farti prendere dalla perversione (in senso strettamente freudiano del termine) dell'audiofilia.

L'impianto serve ad ascoltare musica, il meglio possibile in funzione della spesa, punto.

Se devii da questo scopo, sei fritto, inizierai ad "ascoltare" i cavi, i piedini, le banane.

Una marea di cazzate che ti farà spendere cifre consistenti, convinto di avvicinarti sempre più alla "riproduzione reale" della musica.

Un colossale inganno, ti sembrerà di avvicinarti ed invece ti allontanerai, come inseguendo una morgana.

Ciao e goditi la musica Smile
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 11:39
@zentax ha scritto:Salve ragazzi,

probabilmente questo è un argomento che è stato battuto, e sarà battuto ancora, sia in passato che in futuro

Io sono un completa profano, e ignorante in materia. Per questo volevo un parere di chi di queste cose ne ha la passione e se ne intende


Ho comprato molto recentemente un Dac USB (Fiio E10 Olympus), ho file Flac a 16 bit, e come cuffie ho delle Superlux HD681. Come vedete sono molto "t-impianto" Laughing


Comunque scrivo questo post perché giusto oggi mi è arrivato il dac, così sono stato un paio di orette a provarlo... Ma più che altro la mia curiosità e obiettivo era rilevarne le differenze rispetto alla mia uscita cuffie della scheda audio integrata del mio notebook.

Ho usato Foobar con Wasapi, e file Flac a 16 bit.

All'inizio credevo di rilevarne delle differenze; poi dopo un po' mi ero invece convinto che suonasse uguale.
..Alla fine ne sono uscito parecchio confuso: non so se credere che il suono del Dac sia più caldo, più "completo" ... o se sia soltanto un mio auto-condizionamento.
Insomma non ho ben capito SE e Quali differenze ci fossero.

Sinceramente ci sono rimasto un po' male! Cioè mi sarei aspettato risultanti molto più ovvi ed eclatanti!!!

Per questo ho deciso di scrivere un post.



Naturalmente parto dalla mia limitatissima esperienza, e vorrei delucidazioni su di essa.
Ma vorrei quindi anche chiedere e riflettere QUANTO abbiano rilevanza le nostre/vostre questioni audiofile.

E lo chiedo badate non da persona persona non interessata alla musica, sono un musicista di livello quasi professionale, e questo argomento (facendo tanti ascolti, ma in generale essendo MOLTO interessato alla musica) mi preme quindi molto.


scusate il lungo post, e spero ne possa nascere una bella discussione

Io invece la interpreto sul lato "tecnico" e ovviamente sono supposizioni perché la tua combinazione non l'ho mai provata.

Le differenze fra Dac e amplificatori per cuffie sono eclatanti e si sentono al volo ...non occorrono sforzi di concentrazione.
Se tu non senti differenze ...o comunque sei confuso ...significa che differenza sostanziali non ci sono.

Questo sicuramente è dovuto al Fiio che non è il massimo oppure alle cuffie entry level che non sanno mostrare le differenze.

A questo punto io ti suggerirei di vendere il dac e continuare ad ascoltare con il PC rimandando a tempi migliori l'acquisto di un paio di cuffie e dac amplificatore almeno di fascia media.

Tanto per fare un esempio il miglior rapporto prezzo prestazioni che ho sentito è l'accoppiata Burson Audio HA-160D e Beyerdynamic DT 990 PRO: relativamente poca spesa ma in assoluto tanta resa.


Tornando nel tema dell'audiofilia ...si ti permette di sentire molto meglio e di emozionarti ....no i miracoli con apparecchi modesti generalmente non ci sono ...

Poi è un hobby che viaggia parallelo alla musica. Se fosse soltanto la musica la cosa che conta non ci sarebbe nemmeno questo forum ...o almeno sarebbe un forum sulla musica.

Io sono convinto che una volta che hai un impianto medio è più che sufficiente per decine di anni a farti godere delle emozioni della musica e la ricerca spasmodica dell'ultimo dac o trasporto non aggiunga nulla!

Viceversa per l'hobby della audiofilia è la sua linfa vitale .....quella che coscienti o meno ci porta a ricercare sempre qualcosa di nuovo !
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 13:39
Quoto Stentor... il Fiio è veramente poca cosa, considera che hai di conseguenza speso poco.

@fritznet ha scritto:
Se posso permettermi un consiglio, e perdona la brutalità, informati, leggi, ascolta, ma non farti prendere dalla perversione (in senso strettamente freudiano del termine) dell'audiofilia.

L'impianto serve ad ascoltare musica, il meglio possibile in funzione della spesa, punto.

Se devii da questo scopo, sei fritto, inizierai ad "ascoltare" i cavi, i piedini, le banane.

Una marea di cazzate che ti farà spendere cifre consistenti, convinto di avvicinarti sempre più alla "riproduzione reale" della musica.

Un colossale inganno, ti sembrerà di avvicinarti ed invece ti allontanerai, come inseguendo una morgana.

Ciao e goditi la musica Smile

Potrei quotare tutto in blocco, ci starebbe pure ma mi sembrerebbe di dire a mio figlio maschio (che non ho Very Happy ):

<<Figlio mio non andare con le donnine, ti faranno spendere un mare di soldi, quando pensi di possederle è il momento che ti fottono.>> Hehe Hehe Hehe

Credo che anche questo caso in molti quoterebbero senza indugio.

Tornando seri, che cosa sono le passioni?

Qui Sergio Moravia da Il Grillo (12/1/1998) http://www.emsf.rai.it/grillo/trasmissioni.asp?d=93

A mio parere la passione porta con se un'elemento di irrazionalità e rischio.

La passione è un rischio, se lei vuol saperlo, anche in parte nella sua mente, la passione è un rischio e come tutti i rischi può concludersi con un adempimento, col raggiungimento di un fine importante, oppure può arrivare a un momento di grande crisi.

Cazzate, inganni e Morgane fanno parte del gioco, un gioco che nel mio caso mi ha regalato molte più gioie che dolori e di conseguenza non posso che contraddirti caro Fritznet. Hello

@zentax: Fatti prendere dalla perversione... ne vale la pena. Wink
avatar
Hoogo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 01.04.13
Numero di messaggi : 2199
Località : scarificata dalla miseria
Occupazione/Hobby : Musica Cinema Fotografia Informatica Comunicazione
Provincia (Città) : GE
Impianto : Non specificato | Desktop: SMSL SD 398 + SMSL SA 80 + SoundMAGIC HP100 + B&W685 () Wireworld Ultraviolet + Wireworld Luna 7 + MonsterCable XP-HP | Mobile: Sony A865 + Sony XBA3 + un'altra dozzina.
http://www.flickr.com/photos/giannimaselli/

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 13:52
Come si chiama l'equivalente del metamerismo nell'audio? Perché questo c'è di sicuro ma anche la differenza fra le elettroniche; fra diversi percorsi di segnale.

E' impossibile non rilevare differenze fra l'audio del chipset di un computer e quello di un DAC di livello anche modesto come il Fiio.
avatar
Husky66
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 17.03.12
Numero di messaggi : 171
Località : Ferrara
Provincia (Città) : primaverile
Impianto : Marantz 2285b + Monitor Audio RX6 + Sansui Sp-2500 + AR 28s + CD Marantz DR6000 + ipod 80gb 5.5 gen & dock + MacbookPro

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 14:09
@Hoogo ha scritto:Come si chiama l'equivalente del metamerismo nell'audio? Perché questo c'è di sicuro ma anche la differenza fra le elettroniche; fra diversi percorsi di segnale.

E' impossibile non rilevare differenze fra l'audio del chipset di un computer e quello di un DAC di livello anche modesto come il Fiio.
Mah... credo sia soggettivo.
Ad esempio mia suocera non riesce a distinguere il latte buono da quello andato a male Hehe Hehe Hehe
Scherzi a parte, anche a me sembra impossibile non rilevare anche differenze molto modeste!
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 14:35
@flovato ha scritto:Quoto Stentor... il Fiio è veramente poca cosa, considera che hai di conseguenza speso poco.

@fritznet ha scritto:
Se posso permettermi un consiglio, e perdona la brutalità, informati, leggi, ascolta, ma non farti prendere dalla perversione (in senso strettamente freudiano del termine) dell'audiofilia.

L'impianto serve ad ascoltare musica, il meglio possibile in funzione della spesa, punto.

Se devii da questo scopo, sei fritto, inizierai ad "ascoltare" i cavi, i piedini, le banane.

Una marea di cazzate che ti farà spendere cifre consistenti, convinto di avvicinarti sempre più alla "riproduzione reale" della musica.

Un colossale inganno, ti sembrerà di avvicinarti ed invece ti allontanerai, come inseguendo una morgana.

Ciao e goditi la musica Smile

Potrei quotare tutto in blocco, ci starebbe pure ma mi sembrerebbe di dire a mio figlio maschio (che non ho Very Happy ):

<<Figlio mio non andare con le donnine, ti faranno spendere un mare di soldi, quando pensi di possederle è il momento che ti fottono.>> Hehe Hehe Hehe

Credo che anche questo caso in molti quoterebbero senza indugio.

Tornando seri, che cosa sono le passioni?

Qui Sergio Moravia da Il Grillo (12/1/1998) http://www.emsf.rai.it/grillo/trasmissioni.asp?d=93

A mio parere la passione porta con se un'elemento di irrazionalità e rischio.

La passione è un rischio, se lei vuol saperlo, anche in parte nella sua mente, la passione è un rischio e come tutti i rischi può concludersi con un adempimento, col raggiungimento di un fine importante, oppure può arrivare a un momento di grande crisi.

Cazzate, inganni e Morgane fanno parte del gioco, un gioco che nel mio caso mi ha regalato molte più gioie che dolori e di conseguenza non posso che contraddirti caro Fritznet. Hello

@zentax: Fatti prendere dalla perversione... ne vale la pena. Wink

In questo caso quoto a mia volta Flovato ...concordo con lui meno che per la faccenda delle donnine ....alle quale consiglierei di andarci senza indugio Hehe
avatar
alessandro1
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 31.01.12
Numero di messaggi : 3612
Provincia (Città) : PU
Impianto : Sorgente - Bristle Blocks 112
Ampli - Megablocks + Unico Plus -
Cavi - Duplo e play doh (DIY) su progetto Tony Wolf
diffusori - Stabilo 880 Woody
il resto è diy montessoriano

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 14:39
oggi è la 3° volta Wink ...

Aspettative troppo alte?
Ok il Fiio e le Superlux non sono il top dell' Hi-fi, ma il Fiio come ti ho già detto "batte" parecchie schede integrate dei PC, ma non tutte con lo stesso scarto. Ci sono (e la tua potrebbe esserlo) delle uscite notebook non orribili, o per lo meno non così orribili da mal figurare con una cuffia dal costo di circa 20 euro e di semplice pilotaggio. Comunque un Fiio E10 non cambia radicalmente la vita.

A questo punto:
-che Notebook hai?
-Prova, se puoi, a spendere qualcosina in più per la cuffia


avatar
thepescator
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 26.12.10
Numero di messaggi : 1010
Località : Lombardia.
Occupazione/Hobby : dipende dai giorni / SAP, Moto, Hifi, pesca
Provincia (Città) : easy
Impianto : Lettore DVD economico
Bushmaster MKII
TK2050
cavi di qualità
Neat Motive 2

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 14:48
L'audiofilia intesa come gioco votato alla ricerca e sperimentazione di ammenicoli è una cavolata così come lo è un qualsiasi hobby dove entra in gioco una specie di competizione dove volenti o nolenti i soldi (inteso anche come elemento che ci consente di comprare più tempo) la fanno da padrone.

Trovo molto più interessante il discorso DIY dove interviene la fantasia, il talento, le abilità manuali, strategie e tante altre caratteristiche eterogenee che non rimpiccioliscono l'essere umano ad un "orecchio" con "portafoglio". Cosi' come trovo molto più interessanti le persone che preferiscono avere diversi interessi/passioni anzichè votarsi ad un unico interesse e che fortunatamente popolano questo forum.

Leggo sempre volentieri Albers che secondo me è un fine conoscitore dell'essenza umana e la sua spiegazione è secondo me eccellente.





avatar
Vella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 14:52
@flovato ha scritto:

.....

Qui Sergio Moravia da Il Grillo (12/1/1998)

....

OT
Ma allora è un'ossessione!!!!!
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 15:05
@Vella ha scritto:
@flovato ha scritto:

.....

Qui Sergio Moravia da Il Grillo (12/1/1998)

....

OT
Ma allora è un'ossessione!!!!!

Hehe Hehe Hehe
avatar
Hoogo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 01.04.13
Numero di messaggi : 2199
Località : scarificata dalla miseria
Occupazione/Hobby : Musica Cinema Fotografia Informatica Comunicazione
Provincia (Città) : GE
Impianto : Non specificato | Desktop: SMSL SD 398 + SMSL SA 80 + SoundMAGIC HP100 + B&W685 () Wireworld Ultraviolet + Wireworld Luna 7 + MonsterCable XP-HP | Mobile: Sony A865 + Sony XBA3 + un'altra dozzina.
http://www.flickr.com/photos/giannimaselli/

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 15:26
@thepescator ha scritto:L'audiofilia intesa come gioco votato alla ricerca e sperimentazione di ammenicoli è una cavolata così come lo è un qualsiasi hobby dove entra in gioco una specie di competizione dove volenti o nolenti i soldi (inteso anche come elemento che ci consente di comprare più tempo) la fanno da padrone.

Trovo molto più interessante il discorso DIY dove interviene la fantasia, il talento, le abilità manuali, strategie e tante altre caratteristiche eterogenee che non rimpiccioliscono l'essere umano ad un "orecchio" con "portafoglio". Cosi' come trovo molto più interessanti le persone che preferiscono avere diversi interessi/passioni anzichè votarsi ad un unico interesse e che fortunatamente popolano questo forum.
Questo mi sembra comunque un forum dedicato all'alta fedeltà sostenibile o affordable HiFi e la classe D, con tutte le eccezioni, puoi considerarla una filosofia per mantenere basse le puntate.
avatar
thepescator
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 26.12.10
Numero di messaggi : 1010
Località : Lombardia.
Occupazione/Hobby : dipende dai giorni / SAP, Moto, Hifi, pesca
Provincia (Città) : easy
Impianto : Lettore DVD economico
Bushmaster MKII
TK2050
cavi di qualità
Neat Motive 2

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 15:30
@Hoogo ha scritto:
@thepescator ha scritto:L'audiofilia intesa come gioco votato alla ricerca e sperimentazione di ammenicoli è una cavolata così come lo è un qualsiasi hobby dove entra in gioco una specie di competizione dove volenti o nolenti i soldi (inteso anche come elemento che ci consente di comprare più tempo) la fanno da padrone.

Trovo molto più interessante il discorso DIY dove interviene la fantasia, il talento, le abilità manuali, strategie e tante altre caratteristiche eterogenee che non rimpiccioliscono l'essere umano ad un "orecchio" con "portafoglio". Cosi' come trovo molto più interessanti le persone che preferiscono avere diversi interessi/passioni anzichè votarsi ad un unico interesse e che fortunatamente popolano questo forum.
Questo mi sembra comunque un forum dedicato all'alta fedeltà sostenibile o affordable HiFi e la classe D, con tutte le eccezioni, puoi considerarla una filosofia per mantenere basse le puntate.

mah..c'e' stata una bella scalata verso l'alto.
avatar
Husky66
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 17.03.12
Numero di messaggi : 171
Località : Ferrara
Provincia (Città) : primaverile
Impianto : Marantz 2285b + Monitor Audio RX6 + Sansui Sp-2500 + AR 28s + CD Marantz DR6000 + ipod 80gb 5.5 gen & dock + MacbookPro

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 17:24
@thepescator ha scritto:
@Hoogo ha scritto:
Questo mi sembra comunque un forum dedicato all'alta fedeltà sostenibile o affordable HiFi e la classe D, con tutte le eccezioni, puoi considerarla una filosofia per mantenere basse le puntate.

mah..c'e' stata una bella scalata verso l'alto.
Coi diffusori è complicato rimanere in filosofia low cost!
zentax
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 02.06.10
Numero di messaggi : 58
Località : nowhere

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 17:43
Comunque ho cambiato idea

Credo di avvertire la differenza, oggettivamente sensibile...

Sono abbastanza soddisfatto di questo mio seppur economico impiantino... certo mi sarei aspettato dei cambiamenti magari maggiori, o magari diversi....

una domanda che mi sorge spontanea è: ne è valsa la pena spendere questi 70€ per tali miglioramenti? (una prima risposta è che mi amplifica le cuffie, ed è più comodo da usare che avere i comandi a volume e quindi la risposta è scontata; ma non è questo il modo giusto di rispondere: devo far riferimento a fattori di mera qualità audio-musicale.)

quindi... si... credo che seppure il miglioramento sia non troppo grande, mi ha comunque portato su un altro livello. Una specie di piccolissimo "salto quantico". E' come se il suono fosse più largo, più completo... è questa l'impressione che mi viene più in mente, trovando ora invece il vecchio feeling dell'integrata del mio notebook più compatto e stretto, meno dinamico, che ti prende meno.....


insomma si, credo che ne sia valsa la pena di spendere questi 70€: per andare (seppure) nel più basso gradino della qualità audiofila/alta qualità

--------------

al che comunque mi verrebbe da chiedermi fino a che punto e quale livello vale la pena, al di là dell'hobby e della passione più sfrenata e irrazionale (che comunque, in certi casi ci può stare, e non è per niente criticabile), fino a che punto vale la pena investire, non dico soldi, ma tempo ed energia, e attenzione per risalire lungo tale scala dell'alta qualità/audiofilia per approdare a benefici sempre meno grandi in relazione allo sforzo, quanto magari di piccolo conto e ai quali possibilmente si potrebbe rinunciare senza troppo sforzo e rimpianto.
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 18:02
@zentax ha scritto:
al che comunque mi verrebbe da chiedermi fino a che punto e quale livello vale la pena, al di là dell'hobby e della passione più sfrenata e irrazionale (che comunque, in certi casi ci può stare, e non è per niente criticabile), fino a che punto vale la pena investire, non dico soldi, ma tempo ed energia, e attenzione per risalire lungo tale scala dell'alta qualità/audiofilia per approdare a benefici sempre meno grandi in relazione allo sforzo, quanto magari di piccolo conto e ai quali possibilmente si potrebbe rinunciare senza troppo sforzo e rimpianto.

Sulla passione non rispondo ....ma per avere un ottimo impianto cuffie, senza cercare le pippe di noi audiofili, con € 1300 (Burson HA160D + DT990 pro) circa te la cavi e non hai da rimpiangere molto rispetto ai sistemi hi end ...che ovviamente son meglio ....ma iniziano a costare cari ... sicuramente troppo rispetto al guadagno di prestazioni Hello
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 18:30
@Husky66 ha scritto:
@thepescator ha scritto:

mah..c'e' stata una bella scalata verso l'alto.
Coi diffusori è complicato rimanere in filosofia low cost!

Anche con il resto (sorgente, ampli e necessori) non è facile.
Hello
avatar
alessandro1
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 31.01.12
Numero di messaggi : 3612
Provincia (Città) : PU
Impianto : Sorgente - Bristle Blocks 112
Ampli - Megablocks + Unico Plus -
Cavi - Duplo e play doh (DIY) su progetto Tony Wolf
diffusori - Stabilo 880 Woody
il resto è diy montessoriano

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 18:31
@zentax ha scritto:
quindi... si... credo che seppure il miglioramento sia non troppo grande, mi ha comunque portato su un altro livello. Una specie di piccolissimo "salto quantico". E' come se il suono fosse più largo, più completo... è questa l'impressione che mi viene più in mente, trovando ora invece il vecchio feeling dell'integrata del mio notebook più compatto e stretto, meno dinamico, che ti prende meno.....

non è poco
avatar
ciotolodifiume
Appassionato
Appassionato
Data d'iscrizione : 06.02.11
Numero di messaggi : 281
Località : vicino Padova
Provincia (Città) : grunt
Impianto :
Spoiler:
HTPC (Foobar2000 pilotato da tablet Android) + Xonar STX + pre e finale Rotel + front JMR + rear Sequence + central B&W + sub passivo Bose vintage + giradischi ProJect Debut Carbon Esprit con M2Red sostituito da Pioneer PL-500x con AudioTecnica XE + cuffie Sennheiser HD-598 + proiettore Optoma HD82 su telo 2,50 m. di base + decoder XDOME HD-1000NC con SKY CINEMA

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 18:38
@Stentor ha scritto: per avere un ottimo impianto cuffie, senza cercare le pippe di noi audiofili, con € 1300 (Burson HA160D + DT990 pro) circa te la cavi
con tutto il rispetto, passare da 70 euro a 1300 per "sentire meglio" mi sembra un po' eccessivo: con circa 300 euro proporrei una vecchia accoppiata

Xonar STX_________________________________HD-958
con la scheda usata da 100 eurozzi "senti la differenza" con 250 euro
e la senti davvero la differenza dall'audio integrato
oh, se la senti Smile
... sarò di bocca buona ma non sento ancora esigenza di upgrade Wink
zentax
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 02.06.10
Numero di messaggi : 58
Località : nowhere

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 19:18
eh ma occhio ho un notebook!
avatar
alessandro1
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 31.01.12
Numero di messaggi : 3612
Provincia (Città) : PU
Impianto : Sorgente - Bristle Blocks 112
Ampli - Megablocks + Unico Plus -
Cavi - Duplo e play doh (DIY) su progetto Tony Wolf
diffusori - Stabilo 880 Woody
il resto è diy montessoriano

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 20:10


Comunque dai un'occhiata alle tue tasche e valuta cosa fare per la cuffia. A 192,oo € c'è la Fidelio X1 pilotabile (si dice) anche da ampli non potentissimi come il Fiio E10, a € 130,oo ci sono le Dt990 pro, più esigenti come amplificazione ma con un basso che ti lascia pietrificato (più tante altre cose positive). Attorno alle 200 euro ci sono le Shure srh 940, facilmente pilotabili anche loro e con tanti aspetti positivi soprattutto in definizione e gamma medio alta (mi pare ce ne sia una nel mercatino, ha i pad di ricambio inclusi, quindi come usato è positivo).
Nell'usato tra le 150 e le 200 trovi HD650 e DT880 edition, ci metti un ampli tipo A1 Clone gold (anche di questi ne avevo visto uno in vendita) e con meno di 300,oo sei già in una fascia qualitativa molto molto alta, e la differenza la fanno i gusti. Se ben spinta, e se ancora la riesci a trovare, la Fostex T50 Rp modificata è un miraggio "audiofilo" da meno di 100,oo euro nuova in asta su ebay.

Se io dovessi iniziare ora da zero sul nuovo, - per quello che si sente dire - farei Bushmaster + Fidelio X1, male che vada c'è sempre il sistemino Orpheus

Audiofilia e rilevanza... se potessi tornerei indietro Ironic forse



avatar
Hoogo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 01.04.13
Numero di messaggi : 2199
Località : scarificata dalla miseria
Occupazione/Hobby : Musica Cinema Fotografia Informatica Comunicazione
Provincia (Città) : GE
Impianto : Non specificato | Desktop: SMSL SD 398 + SMSL SA 80 + SoundMAGIC HP100 + B&W685 () Wireworld Ultraviolet + Wireworld Luna 7 + MonsterCable XP-HP | Mobile: Sony A865 + Sony XBA3 + un'altra dozzina.
http://www.flickr.com/photos/giannimaselli/

Re: Audiofilia e rilevanza

il Mer 15 Mag 2013 - 20:11
@Husky66 ha scritto:Coi diffusori è complicato rimanere in filosofia low cost!
Dipende da cosa vuoi. Per un T-Stereo equilibrato T bastano più o meno 1.000€. Se vuoi dire: "Però, come suona questa scatoletta!" prendi la scorciatoia delle Supravox, Loth, Kipsch La Scala, Xindak MS-1201.

Per me T-Stereo vuol dire il massimo col minimo, quindi scelgo la prima strada.
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum