T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
45% / 29
No, era meglio quello vecchio
55% / 35
Ultimi argomenti
ALIENTEK D8Oggi alle 13:53nerone
HelP! DAC!Ieri alle 23:46johnny99
SurplusIeri alle 10:06gubos
POPU VENUS Ieri alle 8:31gigetto
Diffusori Elac.Dom 26 Mar 2017 - 15:48Lele67
I postatori più attivi della settimana
9 Messaggi - 20%
7 Messaggi - 15%
7 Messaggi - 15%
4 Messaggi - 9%
4 Messaggi - 9%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
3 Messaggi - 7%
I postatori più attivi del mese
287 Messaggi - 22%
250 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
142 Messaggi - 11%
113 Messaggi - 9%
85 Messaggi - 7%
82 Messaggi - 6%
70 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
62 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15437)
15437 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8853)
8853 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 48 utenti in linea :: 1 Registrato, 0 Nascosti e 47 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Bertotheblack

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Ven 3 Mag 2013 - 1:26
Stranamente da noi non arriva nessuna notizia dei dischi spacciati per HD e ritirati dalla vendita dopo aver scoperto che si trattava di rimaneggiamenti.

Vi segnalo un articolo appena uscito, che sembra dar ragione a Cadeddu e ai tanti che hanno storto il naso sugli acquisti di tale materiale:
http://www.itrax.com/Pages/ArticleDetails.php?aID=32
Ornito
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 10.05.12
Numero di messaggi : 685
Località : Bologna
Provincia (Città) : Bologna (fuori Bologna)
Impianto : Dipende, quello bello o il secondo ?

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Ven 3 Mag 2013 - 10:25

Io lo dico da un bel pezzo...

Ma basta anche solo fare un piccolo ragionamento :

Per ottenere un file REALMENTE HD bisogna mettere le mani sui Master Originali.

Possibile che i vari "vendtori specializzati" abbiano accesso a TUTTi quei masters ?

Ovviamente la cosa è ancora più eclatante con produzioni datate.


avatar
turo91
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 02.03.12
Numero di messaggi : 4578
Provincia (Città) : Sbilanciato
Impianto : Laughing

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Ven 3 Mag 2013 - 10:36
Sta cosa era saltata fuori da tempo. Anche su Hd tracks tanti file sono semplici upsample e basta.
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Ven 3 Mag 2013 - 10:45
In effetti alcuni "master" lasciano grossi dubbi all'ascolto pure a me. Alcuni li han pizzicati con l'upsampling in tasca ...ma credo li abbiano poi tolti da HD tracks.

Sui vecchi LP Ornito io penso che possano fare semplicemente una digitalizzazione ad alta risoluzione dei master analogici, operazione di per se buona...prova a sentire i file di HDTT (Che dichiaratamente utilizza questa tecnica) e mi saprai dire Wink

Sugli altri però c'è da dire che ci sono svariate registrazioni che invece si sentono proprio bene e non sono upsampling ..... non c'è da farne tutta un'erba un fascio .... cmq stare attenti che non ti freghino è sempre meglio Laughing
Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Ven 3 Mag 2013 - 11:10
La maggior parte dei titoli è datata, dunque...

La tecnica più accreditata per recuperare la massima qualità dai master analogici è DSD e chiaramente non è usata.
danilopace
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 06.11.10
Numero di messaggi : 1319
Località : Rimini
Provincia (Città) : Rimini
Impianto :
Spoiler:
Impianto principale
SORGENTI: CD player Sony XE220, Sqeezebox Touch
DAC: Wadia Digimaster X32
PRE: XINDAK XA3200 MkII
FINALE: ClassDaudio by Sonic Sound
DIFFUSORI: Indiana Line Tesi 560
CAVI: Potenza Audioquest FLX-DB 14/4 biwire - Segnale Mogami 2534 "Stentor" - Digitale Mogami 2964

Impianto secondario
SORGENTI: Tablet+ricevitore BT NuForce, Netbook + Foobar2000DarkOne
DAC: FiiO E10, FiiO D07K
AMPLI: Breeze Audio TPA3116 modificato+alimentatore Alpha
AMPLI CUFFIE: A1 Clone Gold
DIFFUSORI: Scythe Kro Kraft RevB
CUFFIE: Philips Fidelio X1, Creative Aurvana Live!
CAVO CUFFIE: Mogami by Portento Audio
CAVO USB: Mogami by Portento Audio con alimentazione a batteria


Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Ven 3 Mag 2013 - 18:29
Mai acquistato nè ascoltato materiale in HD...e nemmeno ho intenzione di farlo. Il mio DAC arriva a 18 bit, mi soddisfa pienamente, anzi è il componente dell'impianto che mi soddisfa di più...devo ancora mettere a punto l'impianto per ascoltare al meglio delle mie possibilità il software a 16 bit...come penso molti di noi.
L'HD non mi ha mai interessato...
avatar
Hoogo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 01.04.13
Numero di messaggi : 2199
Località : scarificata dalla miseria
Occupazione/Hobby : Musica Cinema Fotografia Informatica Comunicazione
Provincia (Città) : GE
Impianto : Non specificato | Desktop: SMSL SD 398 + SMSL SA 80 + SoundMAGIC HP100 + B&W685 () Wireworld Ultraviolet + Wireworld Luna 7 + MonsterCable XP-HP | Mobile: Sony A865 + Sony XBA3 + un'altra dozzina.
http://www.flickr.com/photos/giannimaselli/

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Ven 3 Mag 2013 - 20:53
HD è anche il 33 che digitalizzo io con il LineStremer.

A parte gli scherzi ci sono casi in cui basta l'upsampling a fare una differenza percepibile. Altri in cui le riedizioni si fanno addirittura campionando il vinile perché i master sono andati persi: mi viene in mente una raccolta che ho di Laurel Aitken.

http://www.dolby.com/uploadedFiles/Assets/US/Doc/Professional/Dolby%20TrueHD_Lossless_Audio_Performance.PDF.pdf

http://www.hometheaterforum.com/topic/314602-dolby-truehd-with-advanced-96k-upsampling-first-impressions/

In tutti i casi io non credo che Chesky tiri bidoni
avatar
Hoogo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 01.04.13
Numero di messaggi : 2199
Località : scarificata dalla miseria
Occupazione/Hobby : Musica Cinema Fotografia Informatica Comunicazione
Provincia (Città) : GE
Impianto : Non specificato | Desktop: SMSL SD 398 + SMSL SA 80 + SoundMAGIC HP100 + B&W685 () Wireworld Ultraviolet + Wireworld Luna 7 + MonsterCable XP-HP | Mobile: Sony A865 + Sony XBA3 + un'altra dozzina.
http://www.flickr.com/photos/giannimaselli/

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Ven 3 Mag 2013 - 21:03
l'HD ha altri vantaggi, compreso quello da upsampling. In linea teorica (nel senso che non l'ho mai provato) permetterebbe anche di eliminare il pre fra il DAC ed il finale: nel senso che la dinamica è talmente alta che si dovrebbe poter usare il volume del computer senza che il rapporto segnale/rumore decada al punto da rendere udibile il secondo.
avatar
Vella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Ven 3 Mag 2013 - 21:10
@Hoogo ha scritto:

....

In tutti i casi io non credo che Chesky tiri bidoni

La cosa era saltata fuori nel numero di Novenmbre 2011 di Hifi News, e Chesky aveva ammesso poco dopo alcune "sviste" nel loro catalogo, e promesso di eliminarle, o comunque di etichettare i file in maniera piú realistica.
Ogni mese Hfi News sceglie 5 o 6 file scaricati da vari siti e li analizza, e ancora oggi mica tutti sono quello che dichiarano.
avatar
Hoogo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 01.04.13
Numero di messaggi : 2199
Località : scarificata dalla miseria
Occupazione/Hobby : Musica Cinema Fotografia Informatica Comunicazione
Provincia (Città) : GE
Impianto : Non specificato | Desktop: SMSL SD 398 + SMSL SA 80 + SoundMAGIC HP100 + B&W685 () Wireworld Ultraviolet + Wireworld Luna 7 + MonsterCable XP-HP | Mobile: Sony A865 + Sony XBA3 + un'altra dozzina.
http://www.flickr.com/photos/giannimaselli/

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Ven 3 Mag 2013 - 21:18
@Vella ha scritto:
La cosa era saltata fuori nel numero di Novenmbre 2011 di Hifi News, e Chesky aveva ammesso poco dopo alcune "sviste" nel loro catalogo, e promesso di eliminarle, o comunque di etichettare i file in maniera piú realistica.
Ogni mese Hfi News sceglie 5 o 6 file scaricati da vari siti e li analizza, e ancora oggi mica tutti sono quello che dichiarano.
E' un appassionato; prova ad ascoltare una sua registrazione binaurale 192/24. Per esempio: Amber Rubarth - Sessions From The 17th Ward (2012)

https://www.hdtracks.com/index.php?file=catalogdetail&valbum_code=HX090368035660

Io mi fido.

Per chi non sapesse, le registrazioni binaurali sono quelle con il manichino per un set-up il più simile possibile all'udito del genere umano. Vedi il Neumann KU100.

http://www.neumann.com/?lang=en&id=current_microphones&cid=ku100_description



Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Ven 3 Mag 2013 - 21:32
Si, tu ti fidi e fai bene a mettere il manichino.

Io i dischi pseudo hd me li faccio in casa da solo, non butto 20 dollari, ed ho valide ragioni per generare da un PCM a 16 bit un aiff a 32; il compressore AAC mi rende una qualità migliore per le mie copie compresse.

Per me con amo Flac mi ha fatto piacere trovare sullo stesso sito l'elenco delle ragioni per cui conviene evitare questo formato, incluso il peso dei drop-out in caso di supporto difettoso e la certezza di recuperarne il resto.

Di fatto il nastro magnetico è ancor oggi il supporto più resistente al tempo ed economico, come dimostra Amazon con Glacier e l'intero settore che affida ancora alle bobine magnetiche, la conservazione nel tempo dei brani.

E da quelli bisogna partire!
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Ven 3 Mag 2013 - 22:21
@Hoogo ha scritto:l'HD ha altri vantaggi, compreso quello da upsampling. In linea teorica (nel senso che non l'ho mai provato) permetterebbe anche di eliminare il pre fra il DAC ed il finale: nel senso che la dinamica è talmente alta che si dovrebbe poter usare il volume del computer senza che il rapporto segnale/rumore decada al punto da rendere udibile il secondo.

Non è così semplice .....Very Happy
avatar
Vella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 3992
Località : Milano
Occupazione/Hobby : finanza/tra un pò scrivo un romanzo
Impianto :
Spoiler:
Asus eeebox+Lubuntu/MPD - Rega Planet 2000 - Benchmark DAC1USB - Electrocompaniet EC3 - Electrocompaniet AW 120 DMB - Duevel Planets - Sennheiser HD600
Chord USB Silver Plus - Mogami 2964 - Atlas Element Integra - WireWorld Stratus 5(2) - QED Anniversary Silver XT Anniversary

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Sab 4 Mag 2013 - 11:00
@Hoogo ha scritto:
@Vella ha scritto:
La cosa era saltata fuori nel numero di Novenmbre 2011 di Hifi News, e Chesky aveva ammesso poco dopo alcune "sviste" nel loro catalogo, e promesso di eliminarle, o comunque di etichettare i file in maniera piú realistica.
Ogni mese Hfi News sceglie 5 o 6 file scaricati da vari siti e li analizza, e ancora oggi mica tutti sono quello che dichiarano.
E' un appassionato; prova ad ascoltare una sua registrazione binaurale 192/24. Per esempio: Amber Rubarth - Sessions From The 17th Ward (2012)

https://www.hdtracks.com/index.php?file=catalogdetail&valbum_code=HX090368035660

Io mi fido.

Per chi non sapesse, le registrazioni binaurali sono quelle con il manichino per un set-up il più simile possibile all'udito del genere umano. Vedi il Neumann KU100.

http://www.neumann.com/?lang=en&id=current_microphones&cid=ku100_description




Non é questione di fidarsi o meno, lui stesso ha dato ragione alla rivista, (per alcuni casi isolati, s'intende).
Sui binaural, se n'era giá parlato in passato qua
http://www.tforumhifi.com/t28826-per-i-cuffiofili-dr-chesky-s-binaural?highlight=Binaural
avatar
Claudiohi-fi
Appassionato
Appassionato
Data d'iscrizione : 05.01.13
Numero di messaggi : 328
Località : Taormina
Occupazione/Hobby : non si capisce?
Provincia (Città) : Messina
Impianto : In progress

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Sab 4 Mag 2013 - 18:47
Leggete questo post di Marco Lincetto (per chi non lo sapesse è il titolare nonchè sound engineer della casa discografica Velut Luna), editato su altro forum.

"Esco dall'Aventino per questo unico post, in quanto che reputo che le informazioni che sto per dare siano importanti per la comunità degli appassionati del bel suono.

Qualche giorno fa la mia ditta aveva emesso un comunicato stampa che lasciava intendere che io stessi per iniziare a produrre i miei nuovi lavori di registrazione utilizzando il formato PCM 192/24 opure 176.4/24.
E questa era in effetti la mia idea.

Tuittavia dopo lunghissimi test effettuati, utilizzando a confronto i migliori software di registrazione oggi disponibili, implementati sui nuovi sistemi informatici custom, appositamente messi a punto per me, su mie specifiche, ho definitivamente concluso che:
1 - senza alcun dubbio i numeri, astrattamente, sono a favore di questa tecnologia HD e software, e hardware, oggi hanno superato ogni problema nella gestione di tali frequenze di campionamento. Tuttavia, a chiare evidenze numeriche, non corrisponde affatto una equivalente evidenza di maggior qualità "all'ascolto".
2 - a fronte di un'enorme impiego di spazio ed energia in più (il doppio di tutto) non corrisponde un'effettivo miglioramento all'ascolto, rispetto a registrazione/riproduzione di files nativi 96/24 e 88.2/24

Aggiungo: nel corso di circa tre mesi di test, ho rilevato maggiore influenza sulla qualità del suono, nella sostituzione di un cavo di segnale, rispetto al variare della frequenza di campionamento da 96 a 192.

Per questi motivi, io, e di conseguenza la mia ditta, continuerò a lavorare con la frequenza di campionamento di 88.2 kHz, dando sempre maggiore spazio all'implementazione ed all'affinamento delle componenti analogiche del mio impianto di registrazione, missaggio e mastering.

Tutto ciò detto solo nell'interesse di voi tutti: ovvero, non dannatevi l'anima a ricorrere chimere che hanno significato solo dal punto di vista del marketing.

E questo, per inciso, lo dico a mio svantaggio, giacchè SE io offrissi in vendita master HD a 192/24 al mio distributore on line, incasserei circa il 30% in più, visto il maggiore costo al pubblico di tali formati, a fronte di un costo di produzione assolutamente e perfettamente identico ai costi di produzione a 96/24.
Ma a me interessa prioritariamente l'onestà intellettuale ed il rispetto per i miei clienti...

Tutto ciò, ovviamente, secondo la mia esperienza e competenza: quanto queste due cose valgano, lo decida chi legge e tragga di conseguenza le proprie non contestabili conclusioni."

Alla faccia della chiarezza, complimenti Ok
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Sab 4 Mag 2013 - 19:09
@Claudiohi-fi ha scritto:Leggete questo post di Marco Lincetto (per chi non lo sapesse è il titolare nonchè sound engineer della casa discografica Velut Luna), editato su altro forum.

"Esco dall'Aventino per questo unico post, in quanto che reputo che le informazioni che sto per dare siano importanti per la comunità degli appassionati del bel suono.

Qualche giorno fa la mia ditta aveva emesso un comunicato stampa che lasciava intendere che io stessi per iniziare a produrre i miei nuovi lavori di registrazione utilizzando il formato PCM 192/24 opure 176.4/24.
E questa era in effetti la mia idea.

Tuittavia dopo lunghissimi test effettuati, utilizzando a confronto i migliori software di registrazione oggi disponibili, implementati sui nuovi sistemi informatici custom, appositamente messi a punto per me, su mie specifiche, ho definitivamente concluso che:
1 - senza alcun dubbio i numeri, astrattamente, sono a favore di questa tecnologia HD e software, e hardware, oggi hanno superato ogni problema nella gestione di tali frequenze di campionamento. Tuttavia, a chiare evidenze numeriche, non corrisponde affatto una equivalente evidenza di maggior qualità "all'ascolto".
2 - a fronte di un'enorme impiego di spazio ed energia in più (il doppio di tutto) non corrisponde un'effettivo miglioramento all'ascolto, rispetto a registrazione/riproduzione di files nativi 96/24 e 88.2/24

Aggiungo: nel corso di circa tre mesi di test, ho rilevato maggiore influenza sulla qualità del suono, nella sostituzione di un cavo di segnale, rispetto al variare della frequenza di campionamento da 96 a 192.

Per questi motivi, io, e di conseguenza la mia ditta, continuerò a lavorare con la frequenza di campionamento di 88.2 kHz, dando sempre maggiore spazio all'implementazione ed all'affinamento delle componenti analogiche del mio impianto di registrazione, missaggio e mastering.

Tutto ciò detto solo nell'interesse di voi tutti: ovvero, non dannatevi l'anima a ricorrere chimere che hanno significato solo dal punto di vista del marketing.

E questo, per inciso, lo dico a mio svantaggio, giacchè SE io offrissi in vendita master HD a 192/24 al mio distributore on line, incasserei circa il 30% in più, visto il maggiore costo al pubblico di tali formati, a fronte di un costo di produzione assolutamente e perfettamente identico ai costi di produzione a 96/24.
Ma a me interessa prioritariamente l'onestà intellettuale ed il rispetto per i miei clienti...

Tutto ciò, ovviamente, secondo la mia esperienza e competenza: quanto queste due cose valgano, lo decida chi legge e tragga di conseguenza le proprie non contestabili conclusioni."

Alla faccia della chiarezza, complimenti Ok

Molto corretto, oltretutto Lincetto è stato uno dei primi nel mondo a registrare a 24/96.
<<non dannatevi l'anima a ricorrere chimere che hanno significato solo dal punto di vista del marketing.>>
Parole sante !!!!
Hello
avatar
LakyV
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 10.06.12
Numero di messaggi : 2537
Località : San Benigno C.
Occupazione/Hobby : Cuoco per diletto!!!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Sorgenti:Cambridge 650C
Panasonic DVD/CD S42
PC HP-650 Intel core I3
Trasp: Hi-Face 1
DAC : Xindak DAC 5
DAC : SMSL TDA1543
Pre : Sonus Minus ( MOD. BY AAAVT )
Finale : TA 2022 ( work in progress)
Integrato ibrido TA2022 (BTL) 150watt ( BY Roberto Stella)
SMSL TA2020
diffusori: XTZ99.38
Potenza: QED-Anniversary
TNT Star (autocostruiti)
CAT5 (autocostruiti)
G&bl In Argento.
Segnale:
Cambridge S500
Siemens (autocos.semibil.)
Mogami 2534 (by Pirpabass)

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Sab 4 Mag 2013 - 19:57
Santissime, e non solo per quanto riguarda file per liquida e campionamenti più o meno validi.
Bisognerebbe cercare di evitare il fumo negli occhi che ogni giorno qualcuno ci butta in faccia Mmm

È questo per ogni singolo componente audio, dai diffusori passando per ampli,lettori,DAC, cavi, fino all'ultima inutile banana super blasonata e ben suonante!!!
avatar
Hoogo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 01.04.13
Numero di messaggi : 2199
Località : scarificata dalla miseria
Occupazione/Hobby : Musica Cinema Fotografia Informatica Comunicazione
Provincia (Città) : GE
Impianto : Non specificato | Desktop: SMSL SD 398 + SMSL SA 80 + SoundMAGIC HP100 + B&W685 () Wireworld Ultraviolet + Wireworld Luna 7 + MonsterCable XP-HP | Mobile: Sony A865 + Sony XBA3 + un'altra dozzina.
http://www.flickr.com/photos/giannimaselli/

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Sab 4 Mag 2013 - 20:16
@sonic63 ha scritto:
Molto corretto, oltretutto Lincetto è stato uno dei primi nel mondo a registrare a 24/96.
Appunto, lui registra già, ovviamente, in HD ed il confronto non è fra 16/44.1 e 24/96(o192) ma tra 24/88.2 e 24/96(o192).

Dove la lunghezza della parola, l'unica ad incidere su dinamica o s/n, è già di 3byte mentre la differenza di frequenza nel campionamento in un caso è solo di 1.08:1.
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Dietro le quinte della sedicente alta definizione audio

il Sab 4 Mag 2013 - 20:24
@Hoogo ha scritto:
@sonic63 ha scritto:
Molto corretto, oltretutto Lincetto è stato uno dei primi nel mondo a registrare a 24/96.
Appunto, lui registra già, ovviamente, in HD ed il confronto non è fra 16/44.1 e 24/96(o192) ma tra 24/88.2 e 24/96(o192).
...............................
Appunto !!!
Ti ringrazio della precisazione, inutile perchè capisco quello che leggo, ma comunque ti ringrazio. Very Happy Very Happy
Hello
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum