T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Consiglio Primo impianto HiFi
Oggi alle 1:24 Da Kha-Jinn

» FX 802 vs Bantam Monoblock vs Nad 325BEE
Oggi alle 0:51 Da giucam61

» Chromecast Audio - Vostre opinioni ed esperienze
Oggi alle 0:25 Da antbom

» Mettere i diffusori "sdraiati". Controindicazioni?
Ieri alle 23:33 Da donluca

» Dac
Ieri alle 23:25 Da giucam61

» Topic'it, nuova applicazione mobile per il T-Forum
Ieri alle 23:07 Da uncletoma

» handshell completa giradischi Sony PS LX 3
Ieri alle 20:04 Da mistervolt

» [NA] Vendo Asus Xonar Essence One - 280 euro spedita
Ieri alle 17:27 Da MrTheCarbon

» Radio Internet
Ieri alle 17:24 Da Lhifi

» [PA] Vendo Giradischi Project genie rpm 1.3
Ieri alle 17:01 Da mastri81

» mcintosh mx 132 sempre "mute"
Ieri alle 16:59 Da marco stentella

» player di rete denon o marantz , ne vale la pena?
Ieri alle 16:46 Da ftalien77

» Vostre esperienze di inversione di polarità
Ieri alle 16:29 Da lello64

» "Soundbreaking", una serie di documentari che mi entusiasma
Ieri alle 11:50 Da pallapippo

» Cavo I2S
Ieri alle 11:06 Da dinamanu

» Diffusore triste, voglio provare
Ieri alle 10:19 Da V-Twin

» (TE) Vendo cuffia HiFiMan HE560 VENDUTE
Ieri alle 9:46 Da 55dsl

» Cavi per questo sistema
Ieri alle 1:16 Da MaxBal

» [RM] Pre phono - Cambridge Audio 651P
Mer 18 Ott 2017 - 22:48 Da diechirico

» [RM] Amplificatore Cambridge Audio Azur 640A V2.0
Mer 18 Ott 2017 - 22:47 Da diechirico

» DAC per Raspberry
Mer 18 Ott 2017 - 20:19 Da gabri65

» Nuovo Douk Dac
Mer 18 Ott 2017 - 19:17 Da MaurArte

» Audio pessimo su giradischi GBC TDJ-101
Mer 18 Ott 2017 - 18:12 Da p.cristallini

» Mission LX-2
Mer 18 Ott 2017 - 14:45 Da lello64

» Dubbi su Bluetooth
Mer 18 Ott 2017 - 12:12 Da clipper

» Consiglio gruppi power metal
Mer 18 Ott 2017 - 12:00 Da Luca Marchetti

» [Vendo] Nad C316BEE €210
Mer 18 Ott 2017 - 11:53 Da ghiglie

» Minidisc & Batteria
Mer 18 Ott 2017 - 9:36 Da ftalien77

» Vu meter audio
Mer 18 Ott 2017 - 9:05 Da clipper

» Giradischi project essential II
Mer 18 Ott 2017 - 8:57 Da Riccardo.Val

Statistiche
Abbiamo 11086 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Lhifi

I nostri membri hanno inviato un totale di 797534 messaggi in 51710 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
Masterix
 
ftalien77
 
lello64
 
nicola.corro
 
Kha-Jinn
 
dinamanu
 
clipper
 
Pinve
 
GP9
 

I postatori più attivi del mese
lello64
 
giucam61
 
dinamanu
 
nerone
 
ftalien77
 
Masterix
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
kalium
 
erduca
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15532)
 
Silver Black (15484)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9198)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 24 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 23 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

enrico massa

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Clipping: fenomeno comune?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Clipping: fenomeno comune?

Messaggio  pallapippo il Sab 19 Lug 2008 - 13:39

Sento spesso parlare di amplificazioni (in classe T e non) portate al clipping.

Personalmente, ciò è avvenuto una sola volta, a casa del mio amico
esperto di elettronica, per la prima prova del t-amp originale: per
portare al limite il piccoletto, collegato alle sue B&W 704 (90 db,
IMHO delle ottime torri... B&W è una delle mie case preferite), ha
voluto ascoltare a volume decisamente elevato un coro di Bach (scusate, ma non è il mio genere...), con
conseguente clipping. Non ha mancato di far pesare la cosa... peccato
(per lui! 👅 ) che la stessa si sia ripetuta poco dopo, dopo aver ricollegato alle casse il suo Yamaha 810, un ottimo vintage
da 80+80... sia pure, ovviamente con una pressione sonora un pò
superiore, i bassi giusti (che al t-amp originale mancavano), ma a
scapito del soundstage e della precisione, nettamente migliori con il
nostro beneamato microbo.

Dopo questa premessa, vengo al punto.

Come diavolo fate a portare al clipping gli amplificatori? scratch
So benissimo che direte: E semplice! Basta girare q.b. in senso orario il potenziomentro del volume Very Happy !

Non intendevo questo!! Very Happy Very Happy

Parlando seriamente, per me è impossibile arrivare al clipping delle
mie amplificazioni (e parlo di tutte quelle avute, od ascoltate, non
solo dei t-amp): per il semplice motivo che a mio avviso l'aumento di
distorsione che comincia a verificarsi prima del clipping mi disturba,
ed è sufficiente a convincermi a non alzare ulteriormente il volume:
l'aumento della pressione sonora ottenuto non ripaga più a mio avviso
il degrado della qualità audio che a quel punto ne è diretta
conseguenza. Preferisco quindi fermarmi (ampiamente) prima.

D'altra parte, ho verificato che altre persone sono molto meno
sensibili di me a questo fenomeno; quando ascolto qualcosa in
compagnia, sono sempre io quello che prima o poi si alza e va ad abbassare il
volume, che ovviamente era andato nel tempo sempre più alzandosi Very Happy : e non per la pressione sonora, ma per il peggioramento di
qualità che ho avvertito, e ciò ben prima del famigerato clipping).

Per cui: che io abbia un udito particolarmente sensibile (nel senso di infastidito) alle distorsioni? :?:

E voi? Arrivate tranquillamente al clipping, o avvertite la necessità di fermarvi ben prima?

Dite la vostra!

Luca.
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5141
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: SMSL M7;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Clipping: fenomeno comune?

Messaggio  Flightangel il Sab 19 Lug 2008 - 14:12

Sono d'accordo con te su tutta la linea. Per altro ritengo che per ottenere il massimo di ogni amplificazione, bisogna tenere la manopola del volume entro le ore "12:00". Questa stessa convinzione era anche condivisa negli anni 80 e 90 da NAD e PIONEER, i quali facevano rispettivamente così:
NAD: massimo volume prima del clipping= entro i primi 2/4 della corsa della manopola.
PIONEER- SERIE Reference (mod. A656 - A757 - A858 ed altri pochi mod. precedenti) Massima attenuazione dei toni alti e bassi nella parte finale della corsa delle manopole.(Praticamente al contrario!)
Quindi: andate piano col volume, se volete sentire musica in Hi Fi vera. Cool Cool Cool
avatar
Flightangel
CDP Expert
CDP Expert

Data d'iscrizione : 30.03.08
Numero di messaggi : 2352
Località : Catanzaro.
Occupazione/Hobby : Ho un lavoro/Libri,films.
Provincia (Città) : Catanzaro.
Impianto : Primary set-up:
Sony CDP X555 Es - Marantz CD 6004
Ampli autocostruito con chip classe D
Texas Instruments "TAS 5630"
ProAc Response 2.5 (Custom Clone)
--------------------------
Slave set up:
Sony CDP 227 EsD
SMSL SA 4s TA 2024 12volts battery powered.
Mini BLH progetto Fostex+Ap Grundig Alnico

http://www.esternitalia.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Clipping: fenomeno comune?

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Dom 20 Lug 2008 - 18:06

pallapippo ha scritto:
Sento spesso parlare di amplificazioni (in classe T e non) portate al clipping.

Personalmente, ciò è avvenuto una sola volta, a casa del mio amico
esperto di elettronica, per la prima prova del t-amp originale: per
portare al limite il piccoletto, collegato alle sue B&W 704 (90 db,
IMHO delle ottime torri... B&W è una delle mie case preferite), ha
voluto ascoltare a volume decisamente elevato un coro di Bach (scusate, ma non è il mio genere...), con
conseguente clipping. Non ha mancato di far pesare la cosa... peccato
(per lui! 👅 ) che la stessa si sia ripetuta poco dopo, dopo aver ricollegato alle casse il suo Yamaha 810, un ottimo vintage
da 80+80... sia pure, ovviamente con una pressione sonora un pò
superiore, i bassi giusti (che al t-amp originale mancavano), ma a
scapito del soundstage e della precisione, nettamente migliori con il
nostro beneamato microbo.

Dopo questa premessa, vengo al punto.

Come diavolo fate a portare al clipping gli amplificatori? scratch
So benissimo che direte: E semplice! Basta girare q.b. in senso orario il potenziomentro del volume Very Happy !

Non intendevo questo!! Very Happy Very Happy

Parlando seriamente, per me è impossibile arrivare al clipping delle
mie amplificazioni (e parlo di tutte quelle avute, od ascoltate, non
solo dei t-amp): per il semplice motivo che a mio avviso l'aumento di
distorsione che comincia a verificarsi prima del clipping mi disturba,
ed è sufficiente a convincermi a non alzare ulteriormente il volume:
l'aumento della pressione sonora ottenuto non ripaga più a mio avviso
il degrado della qualità audio che a quel punto ne è diretta
conseguenza. Preferisco quindi fermarmi (ampiamente) prima.

D'altra parte, ho verificato che altre persone sono molto meno
sensibili di me a questo fenomeno; quando ascolto qualcosa in
compagnia, sono sempre io quello che prima o poi si alza e va ad abbassare il
volume, che ovviamente era andato nel tempo sempre più alzandosi Very Happy : e non per la pressione sonora, ma per il peggioramento di
qualità che ho avvertito, e ciò ben prima del famigerato clipping).

Per cui: che io abbia un udito particolarmente sensibile (nel senso di infastidito) alle distorsioni? :?:

E voi? Arrivate tranquillamente al clipping, o avvertite la necessità di fermarvi ben prima?

Dite la vostra!

Luca.


Ciao Pallapippo

Se avverti dei fenomeni di distorsione sei già al clipping od alla sua fase iniziale.
Ottimi gli Yamaha vintage: prima di passare ad un pre più finale della Rotel possedevo l' AX 496, un discreto integrato di impostazione consumer. Ho fatto ai tempi una breve recensione "semiseria" del giapponesone contro il Trends Audio TA 10 pubblicata poi sul forum di Videohifi e sulla ML di TNT Audio.
Se vi interessa posso postarvela...

Saluti
avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Clipping: fenomeno comune?

Messaggio  Silver Black il Dom 20 Lug 2008 - 18:26

Alfredo Di Pietro ha scritto:
Se avverti dei fenomeni di distorsione sei già al clipping od alla sua fase iniziale.
Ottimi gli Yamaha vintage: prima di passare ad un pre più finale della Rotel possedevo l' AX 496, un discreto integrato di impostazione consumer. Ho fatto ai tempi una breve recensione "semiseria" del giapponesone contro il Trends Audio TA 10 pubblicata poi sul forum di Videohifi e sulla ML di TNT Audio.
Se vi interessa posso postarvela...

Perchè no! Non credo di averla letta e sarebbe molto interessante.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15484
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Clipping: fenomeno comune?

Messaggio  pallapippo il Dom 20 Lug 2008 - 19:59

Alfredo Di Pietro ha scritto:
Se avverti dei fenomeni di distorsione sei già al clipping od alla sua fase iniziale.

Voglio precisare il mio pensiero.

Il clipping è questo: study
http://en.wikipedia.org/wiki/Image:Clipping_1KHz_10V_DIV_clip_A_5ohms-1-.jpg ,

porta allo "squadramento" della sinusoide e, quando da me ascoltato (vedi mio messaggio precedente), portava in pratica ad un crepitio (sia con il t-amp, che con lo Yamaha).

Il soft clipping, precedente al clipping, è questo; study
http://www.michael.mardis.com/sonic/images/1k-ring.jpg

ed ha effetti meno dirompenti. Per vedere dove interviene il soft clipping con gli amplificatori da noi amati vedi questo grafico, sempre tratto da quella che io chiamo affettuosamente "Bibbia":
http://www.michael.mardis.com/sonic/measure/power-combo-8.html

Come si vede, il Sonic 5066 (da noi conosciuto come t-amp "liscio") comincia ad andare in soft clipping a 5 w; il Super-T che ritengo (mi si corregga se sbaglio) più simile ad un t-amp ben modifcato, a 7,5 w.

A questo punto, torniamo al mio post iniziale.
Sento descrivere come venga spesso raggiunto il clipping propriamente detto: e mi stupisco :affraid: che si riesca ad arrivare a far lavorare gli amplificatori ad un livello al quale, avendo già passato il punto di soft clipping, non stanno evidentemente più fornendo ai diffusori un segnale che, come dice giustamente Flightangel, possa a quel punto essere definito hi-fi, e che personalmente giudico anche doloroso per le orecchie.

Spero di non essere stato troppo noioso... Embarassed


Ciao a tutti. Luca.

P.s per Alfredo: buono, vero, l'810? Per non parlare del 2010... Very Happy
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5141
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: SMSL M7;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Clipping: fenomeno comune?

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Dom 20 Lug 2008 - 21:07

Silver Black ha scritto:
Alfredo Di Pietro ha scritto:
Se avverti dei fenomeni di distorsione sei già al clipping od alla sua fase iniziale.
Ottimi gli Yamaha vintage: prima di passare ad un pre più finale della Rotel possedevo l' AX 496, un discreto integrato di impostazione consumer. Ho fatto ai tempi una breve recensione "semiseria" del giapponesone contro il Trends Audio TA 10 pubblicata poi sul forum di Videohifi e sulla ML di TNT Audio.
Se vi interessa posso postarvela...

Perchè no! Non credo di averla letta e sarebbe molto interessante.

Ciao Sergio

Lo faccio nella sezione dedicata al Trends

Saluti Smile
avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Clipping: fenomeno comune?

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Dom 20 Lug 2008 - 21:13

P.s per Alfredo: buono, vero, l'810? Per non parlare del 2010... Very Happy

Certamente! Io poi ero e sono un estimatore degli Yamaha, il CA 2010 è stato un eccellente ampli, uno dei migliori in assoluto di fine anni '70.
Sarei davvero curioso di ascoltare l'ultima creatura della casa dei tre diapason: l'AS - 2000


P.S. Molto interessanti le informazioni che hai postato sul fenomeno del clipping Cool

Ciao
avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Clipping: fenomeno comune?

Messaggio  Silver Black il Lun 21 Lug 2008 - 1:47

pallapippo ha scritto:Sento descrivere come venga spesso raggiunto il clipping propriamente detto: e mi stupisco :affraid: che si riesca ad arrivare a far lavorare gli amplificatori ad un livello al quale, avendo già passato il punto di soft clipping, non stanno evidentemente più fornendo ai diffusori un segnale che, come dice giustamente Flightangel, possa a quel punto essere definito hi-fi, e che personalmente giudico anche doloroso per le orecchie.

In effetti è una delle cose più giuste che ho sentito dire negli ultimi tempo... Rolling Eyes
Se chi si vanta di essere un audiofilo, poi arriva al clipping... allora come ha fatto a non sentire la distorsione di cui parli? Ora, credo che non sia così semplice: a volte credo si passi da "SEGNALE AUDIO INDISTORO" a "CLIPPING" senza passare per "soft clipping e distorsione annessa. Come? Con brani sinfonici orchestrali in cui si passa repentinamente da un pianissimo a un pieno orchestrale fortissimo... e il tweeter ringrazia... Wink

In ogni caso, anche senza sentire distorsione poco prima del clipping, portare il volume oltre ore 15 non è molto audiofilo... Credo infatti che oltre ore 14 il segnale audio rischi di venire compresso dinamicamente, proprio perchè, mettendo alle strette l'amplificatore (qualunque esso sia, anche da ennemila watt), quest'ultimo non avrebbe più potenza sufficiente per ampie escursioni dinamiche, e tutto si appiattisce. E da qui la distorsione.

Comunque per onor di cronaca non sono mai incappato nel clipping. Ho da poco capito cos'è (per fortuna, così saprò riconoscerlo se mai mi ricapitasse) poichè il connettore dell'alimentatore o il jack del mio T-Amp (uno dei due, non so) faceva un falso contatto, così l'alimntazione erogata era praticamente dimezzata. Risultato: appena alzavo il volume appena a ore 9 c'era il clipping, ossia clic, segnale sonoro a singhiozzo con varie interruzioni (e pensavo di aver rotto il T-Amp...).
Almeno adesso so cos'è questo mostro di cui si parla spesso!

Però devo dire che, una volta messo apposto questo, il mio T-Amp con i miei diffusori (quelli precedenti e quelli nuovi) non ha mai prodotto clipping. Nemmeno con pieni orchestrali e nemmeno ascoltando a ore 15 (tanto per fare vedere agli amici cosa sono 6 W per canale seri e indistorti di un amplificatore con le contropalle). Cool

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15484
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Clipping: fenomeno comune?

Messaggio  rsan61 il Lun 21 Lug 2008 - 8:26

quella del controllo del volume (prima di avvertire uscire fetecchia dai diffusori) l'ho già scritta qui :

http://www.tforumhifi.com/diffusori-f7/mi-sono-arrivate-le-proson-conquest-6030-mk2-t340-45.htm

pertanto quot quanto detto da Luca

rsan61
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 518
Località : Bari
Occupazione/Hobby : specialista rete dati / PESCASUB IN APNEA
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Clipping: fenomeno comune?

Messaggio  marioni il Lun 21 Lug 2008 - 11:15

In qualche caso il clipping può esere anche solo momentaneo, come nel caso di forti escursioni dinamiche che vorebbero portare l'ampli dove non può.
In questo caso nulla di grave, peccato però che si rovini spesso il momento di maggiore pathos.
Ascoltare perennemente in clipping. invece, è male... per le elettroniche, le casse e non ultime le nostre orecchie.
Ma ci si abitua a tutto anche al peggio (v. ad esempio loudness o subwoofer)
avatar
marioni
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 16.05.08
Numero di messaggi : 228
Località : Milano
Impianto : ampli TA 10.1 con ZetaGi FT146 / casse Klipsch RF82 / meccanica CDP Philips 723 (modificato) / DAC Beresford Caiman

Tornare in alto Andare in basso

Re: Clipping: fenomeno comune?

Messaggio  Barone Rosso il Mar 22 Lug 2008 - 21:43

La prima volta che sentito, e la cosa mi ha stupito, il t-amp in clipping non è stato con i metallari che non danno troppi problemi anche a volumi insopportabili.

Ma a causarmi il clipping è stato il pezzo Music for the Funeral of Queen Mary di Harry Purcel ad un volume sostenuto ma non alto. Il brano è caratterizzato da passaggi con bassi molto profondi e secchi che hanno provocato il clipping.

Il pezzo è questo, ma io mi riferisco ad una versione CD.
http://www.youtube.com/watch?v=GB3lStMh_O8&feature=related

[è proprio quello di arancia meccanica .... ]
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8036
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Clipping: fenomeno comune?

Messaggio  cactus_atomo il Mer 8 Ott 2008 - 15:07

adesso ci siamo. Il clipping avviene quando il dispostivo finale è portato ad eroigare una potenza maggiore di quella di targa. Si configura come un repentiono aumento della distorsione e/o (in caso di ampli protetti e di ampli in classe d) con una serie di click.
Se si ascolta musica moderna, quella che viene registrata compressa, e quindi con variazioni del volume fra fortissimo e pianissimo di pochio db, è difficle arrivare al clipping, a meno che non si esageri.
Inoltre, come ha detto qualcuno, ,in questi casi l'aumento della distorsione mentre giri la m,anopola ti avverte che sei in un range di potenza rischioso.
Se però ascolti musica da un cd con una forte escursione dinamica (cioè forte differenza tra pianissimo e fortissimo) è abbastanza normale che il volume medio di ascolto richieda magari solo una frazione di watt, ma all'arrivo del fortissimo la richiesta di potenza, per giunta istanmtanea, può essere 10 o 20 volte superiore ai livelli medi e portare l'ampli al clipping. la prima volta cher ascoltai il t-amp tuttò andò liscio con la clasica musica da audiofili (una voce e uno strumentino di accompagnamento) ma quando son o passato al triplo cocnerto dio beethoven beh i click erano tanti che sembrava di ascoltare non un cd ma nu vinile veccchio ripassato accuratamente nella polvere.
Buona musica
enrico

Barone Rosso ha scritto:La prima volta che sentito, e la cosa mi ha stupito, il t-amp in clipping non è stato con i metallari che non danno troppi problemi anche a volumi insopportabili.

Ma a causarmi il clipping è stato il pezzo Music for the Funeral of Queen Mary di Harry Purcel ad un volume sostenuto ma non alto. Il brano è caratterizzato da passaggi con bassi molto profondi e secchi che hanno provocato il clipping.

Il pezzo è questo, ma io mi riferisco ad una versione CD.
http://www.youtube.com/watch?v=GB3lStMh_O8&feature=related

[è proprio quello di arancia meccanica .... ]
avatar
cactus_atomo
Audiophile VIP
Audiophile VIP

Data d'iscrizione : 18.09.08
Numero di messaggi : 31

Tornare in alto Andare in basso

Re: Clipping: fenomeno comune?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum