T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11777 utenti, con i loro 820085 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


Vinili solo nostalgia?

Condividi

descriptionVinili solo nostalgia?

more_horiz
Salve a tutti mi chiamo Federico e da qualche giorno vi leggo e cerco di farmi un'idea sul mondo del vinile. Ultimamente ho tirato giù uno scatole di vecchi dischi anni 80 ed onestamente sono riaffiorati tanti ricordi. Però leggendovi sono rimasto quasi shoccato.
Ho letto di giradischi che costano migliaia di euro,che bisogna lavare i dischi, usare alcool, macchinette lavadischi, spazzole a rullo a setole, doppie spazzole, miscele miracolose, comprare custodie speciali, trapani per asciugarli Orrified.
Ho letto che per una buona puntina si spende 300 euro Arrgh!
Insomma ora sono un pò confuso. La voglia di comprare un giradischi mi è venuta, ed avevo individuato un thorens td 158 da abbinare ad un amplificatore arcam(dotato di uscita phono) e casse kef,però ora ho dei dubbi.
1- Con tale impianto potrei ascoltare bene i miei vinili?
2- Una puntina quanto dura?
3- Leggevo che alcuni utenti hanno avuto difficoltà a reperire una puntina per il thorens 158, che mi dite?
Il fatto è che ho paura che questa passione possa, scusate la franchezza, costare troppo per le mie tasche. Avrei bisogno di qualche consiglio.
Grazie e scusate le mie domande terra terra.

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
Il miglior consiglio che mi venga in mente è di goderti questa passione, come ogni altra, con giudizio: solo tu conosci il tuo budget e nell'ambito di tale budget, alto o basso che sia, esistono sicuramente tante alternative valide e altrettante ciofeche... Smile
Che poi la cosa possa prenderti la mano è fisiologico per un audiofilo, si chiama Scimmia, ed è difficile togliersela di torno! Laughing
Adesso scusami ma devo andare, inizio il turno del mio secondo lavoro per pagare le cambiali della testina nuova in corno di rinoceronte pigmeo lavorata a mano da un monaco shintoista in un eremo di un'isolotto giapponese... Hehe Hehe Hehe

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
Solo nostalgia? No, neppure quella!

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
@Alessio Zenga ha scritto:
Il miglior consiglio che mi venga in mente è di goderti questa passione, come ogni altra, con giudizio: solo tu conosci il tuo budget e nell'ambito di tale budget, alto o basso che sia, esistono sicuramente tante alternative valide e altrettante ciofeche... Smile
Che poi la cosa possa prenderti la mano è fisiologico per un audiofilo, si chiama Scimmia, ed è difficile togliersela di torno! Laughing
Adesso scusami ma devo andare, inizio il turno del mio secondo lavoro per pagare le cambiali della testina nuova in corno di rinoceronte pigmeo lavorata a mano da un monaco shintoista in un eremo di un'isolotto giapponese... Hehe Hehe Hehe

Corno di rinoceronte?
MMMh qui si va sul penale Orrified
Comunque l'accoppiata che intendo fare è valida?

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
christian.celona ha scritto:
Solo nostalgia? No, neppure quella!

Dipende: se sei vecchio, si. Se sei giovane io lo considero snobbismo o perlomeno lifestyle; insomma qualcosa che uno fa per tirarsela un po'; magari solo con se stesso.

Ai vecchi, però, il vinile farà da fossile guida dei tempi andati: quelli delle diatribe fra trazione diretta e cinghia. Ricorderà la meravigliosa sofisticazione nei contrappesi nei braccetti e quelli che dicevano che il massimo era il radiale di Revox.

I poeti ti diranno anche che lo schricchiolio del vinile stava alla traccia seguente come il respiro del sassofonista alla nota.

E' tutto vero se così ci pare, ma solo per chi lo dice.

Però che fascino lo stroboscopio del Luxman PD 277 nella penombra ed una cera che gira...

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
Continua...

Tutto questo esiste ancora ma oggi è fuori dal tempo. I piatti pro-ject sono fuori dal tempo mentre le realizzazioni esoteriche lo sono sempre state. L'opulenza è un vizio della società che ha intaccato la passione per la riproduzione della musica al pari di qualunque altra cosa al mondo.

Ultima modifica di Hoogo il Dom 14 Apr 2013 - 22:37, modificato 1 volta

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
@federico1 ha scritto:
Salve a tutti mi chiamo Federico e da qualche giorno vi leggo e cerco di farmi un'idea sul mondo del vinile. Ultimamente ho tirato giù uno scatole di vecchi dischi anni 80 ed onestamente sono riaffiorati tanti ricordi. Però leggendovi sono rimasto quasi shoccato.
Ho letto di giradischi che costano migliaia di euro,che bisogna lavare i dischi, usare alcool, macchinette lavadischi, spazzole a rullo a setole, doppie spazzole, miscele miracolose, comprare custodie speciali, trapani per asciugarli Orrified.
Ho letto che per una buona puntina si spende 300 euro Arrgh!
Insomma ora sono un pò confuso. La voglia di comprare un giradischi mi è venuta, ed avevo individuato un thorens td 158 da abbinare ad un amplificatore arcam(dotato di uscita phono) e casse kef,però ora ho dei dubbi.
1- Con tale impianto potrei ascoltare bene i miei vinili?
2- Una puntina quanto dura?
3- Leggevo che alcuni utenti hanno avuto difficoltà a reperire una puntina per il thorens 158, che mi dite?
Il fatto è che ho paura che questa passione possa, scusate la franchezza, costare troppo per le mie tasche. Avrei bisogno di qualche consiglio.
Grazie e scusate le mie domande terra terra.


Un impianto analogico ben tarato compete e spesso vince con i migliori sistemi digitali ...altro che nostalgia.

Sul fatto che costi troppo però hai ragione: una puntina dura 600 ore di ascolto al top ...poco più di 1000 sufficiente e oltre è da cambiare.

Le puntine ottime poi in genere purtroppo non le prendi a € 300,00 Sad ma se ti accontenti come me di qualcosa di dignitoso te te la cavi anche con meno di € 200.

Poi c'è il problema di tararlo a puntino (il tuo Thorens non lo conosco ma a vederlo non mi da gran fiducia) e di avere un pre phono degno di questo nome (quelli di serie in molti integrati economici fanno tenerezza).

Risultato ....purtroppo costa ..... e con budget piccoli rischi che sia davvero solo nostalgia rispetto alla musica liquida.

Ma contrariamente a quello che avrai pensato io ti invito a provarci. Una puntina come la mitica AT95 la paghi € 30,00 e suona già bene se si adatta al tuo braccio .... non demordere Wink non si sa mai che scoppi la passione e diventi un analogista Very Happy

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
Di MM più che dignitose ben al di sotto di €. 300 c'è ne sono eccome: tra le più economiche mi vengono in mente Grado Black e Audio Technica 95. Poi, se si dispone d'un ingresso MC, ci sono le ottime Denon 110, 160 e, ovviamente, 103

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
@RAMONE67 ha scritto:
Di MM più che dignitose ben al di sotto di €. 300 c'è ne sono eccome: tra le più economiche mi vengono in mente Grado Black e Audio Technica 95. Poi, se si dispone d'un ingresso MC, ci sono le ottime Denon 110, 160 e, ovviamente, 103


Parlavo di ottime... quelle non ci sono.

Oltre la AT95 che consigliavo anche io la Grado Gold va benissimo ....a me piace anche la mia Denon DL110 che va anche senza il minimo problema con semplici ingressi MM

La 160 è fuori produzione ....la 103 è buona ma imho sopravalutata (preferisco altre) e richiede un ingresso MC di livello oppure uno stepup Hello

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
@federico1 ha scritto:
Salve a tutti mi chiamo Federico e da qualche giorno vi leggo e cerco di farmi un'idea sul mondo del vinile. Ultimamente ho tirato giù uno scatole di vecchi dischi anni 80 ed onestamente sono riaffiorati tanti ricordi. Però leggendovi sono rimasto quasi shoccato.
Ho letto di giradischi che costano migliaia di euro,che bisogna lavare i dischi, usare alcool, macchinette lavadischi, spazzole a rullo a setole, doppie spazzole, miscele miracolose, comprare custodie speciali, trapani per asciugarli Orrified.
Ho letto che per una buona puntina si spende 300 euro Arrgh!
Insomma ora sono un pò confuso. La voglia di comprare un giradischi mi è venuta, ed avevo individuato un thorens td 158 da abbinare ad un amplificatore arcam(dotato di uscita phono) e casse kef,però ora ho dei dubbi.
1- Con tale impianto potrei ascoltare bene i miei vinili?
2- Una puntina quanto dura?
3- Leggevo che alcuni utenti hanno avuto difficoltà a reperire una puntina per il thorens 158, che mi dite?
Il fatto è che ho paura che questa passione possa, scusate la franchezza, costare troppo per le mie tasche. Avrei bisogno di qualche consiglio.
Grazie e scusate le mie domande terra terra.



Dai retta ad Hoogo e Christian, lascia perdere! Tanto tempoi e tanto denaro per ascoltare del fruscìo...







Comunque se non sai dove buttare i tuoi vecchi, rumorosi, polverosi, distorti LP, mandami un messaggio, io posso aiutarti, te li smaltisco io, e gratis Hehe Hehe Hehe Hehe


Scherzo ovviamente, comunque se ami la praticità, lascia perdere gli LP, e anche i cd, passa direttamente alla liquida, e lascia noi nonni a litigare con l'antiskating, le macchine lavadischi, e le cariche elettrostatiche.


descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
La scelta di ritornare al vinile dipende da diversi fattori, quali il numero degli Lp che si possiede, le loro condizioni, l'intenzione di continuare a comprarli per il futuro (il che implica necessariamente di disporre d'un certo budget, superiore a quello stanziabile per i cd, visto che mai come adesso questi costano poco), il tempo che s'intende dedicare per poterli ascoltare al meglio (pulizia, ecc.) nonchè l'eventuale upgrade verso un giradischi superiore.
Comunque il Thorens 158 non dovrebbe essere affatto malaccio nell'ambito degli entry level. Dubito che un ProJect modello base sia superiore. E' evidente però che spendere €. 2/300 per una testina che costi quanto il giradischi non ha molto senso. Diversamente, troverei ragionevole impiegare max la metà della somma per riascoltare dei vecchi vinili in buone condizioni. Poi è sufficiente una Knosti oppure olio di gomito.

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
Io capisco il vinile se è vintage; mi sta bene usare il piatto per ascoltare un' incisione diretta di un master analogico. Ma, a parte che già negli anni '80 le registrazioni erano digitali, che senso ha, oggi, usare un dispositivo analogico per riprodurre un segnale ch'è già passato attraverso la fase di campionamento digitale dell'amatissima sinusoidal onda?

Qualcuno obietterà che sample rate e sample size nel master sono ben superiori ai 44.1x16bit del CD. Vero, ma allora la soluzione sta nei 96(o 192)x24 e nel DSD; non nel vinile.

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
@Hoogo ha scritto:
Io capisco il vinile se è vintage; mi sta bene usare il piatto per ascoltare un' incisione diretta di un master analogico. Ma, a parte che già negli anni '80 le registrazioni erano digitali, che senso ha, oggi, usare un dispositivo analogico per riprodurre un segnale ch'è già passato attraverso la fase di campionamento digitale dell'amatissima sinusoidal onda?

Qualcuno obietterà che sample rate e sample size nel master sono ben superiori ai 44.1x16bit del CD. Vero, ma allora la soluzione sta nei 96(o 192)x24 e nel DSD; non nel vinile.


Io ragiono in modo pragmatico ....ascolto il vinile e sento che suona bene ...spesso meglio del digitale ... e non lo dico certo per interesse personale Wink

Poi nel mio impianto ho tutte e due le sorgenti Smile

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
@RAMONE67 ha scritto:
E' evidente però che spendere €. 2/300 per una testina che costi quanto il giradischi non ha molto senso. Diversamente, troverei ragionevole impiegare max la metà della somma per riascoltare dei vecchi vinili in buone condizioni. Poi è sufficiente una Knosti oppure olio di gomito.


Oki Anche 10 volte meno della somma ...con una AT95 vivi felice e ti compri i dischi Smile

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
@Stentor ha scritto:
@RAMONE67 ha scritto:
E' evidente però che spendere €. 2/300 per una testina che costi quanto il giradischi non ha molto senso. Diversamente, troverei ragionevole impiegare max la metà della somma per riascoltare dei vecchi vinili in buone condizioni. Poi è sufficiente una Knosti oppure olio di gomito.


Oki Anche 10 volte meno della somma ...con una AT95 vivi felice e ti compri i dischi Smile

Ripropongo la Denon 110, che come hai giustamente scritto, va bene anche con stadio MM (ma in MC va, ovviamente, meglio). Peccato che negli ultimi tempi sia la 110 che la 103 sono state oggetto d'una fortissima speculazione, che ha portato quasi al raddoppio dei prezzi. Ricordo bene che circa 6 anni fa pagai la 110 poco meno di €. 100 e un mio amico €. 130 circa la 103 (entrambe da un rivenditore tedesco). Direi che l'inflazione non c'entra proprio nulla.

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
@Stentor ha scritto:
@Hoogo ha scritto:
Io capisco il vinile se è vintage; mi sta bene usare il piatto per ascoltare un' incisione diretta di un master analogico. Ma, a parte che già negli anni '80 le registrazioni erano digitali, che senso ha, oggi, usare un dispositivo analogico per riprodurre un segnale ch'è già passato attraverso la fase di campionamento digitale dell'amatissima sinusoidal onda?

Qualcuno obietterà che sample rate e sample size nel master sono ben superiori ai 44.1x16bit del CD. Vero, ma allora la soluzione sta nei 96(o 192)x24 e nel DSD; non nel vinile.


Io ragiono in modo pragmatico ....ascolto il vinile e sento che suona bene ...spesso meglio del digitale ... e non lo dico certo per interesse personale Wink

Poi nel mio impianto ho tutte e due le sorgenti Smile



Quoto, per me le pippe audiofile stanno a zero, conosco (parzialmente e forse superficialmente) le teorie, ma alla fine il suono degli LP mi piace, e parecchio, sarà la nausea da bit?.
Io in sintesi l'impianto lo uso per ascoltare la musica, anzichè usare la musica per ascoltare l'impianto.

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
Il vinile ha un'anima ed è ancora superiore alla tecnologia digitale,quindi vale la pena se hai dei dischi comprare un giradischi,per avere un buon impianto bastano 500-600 euro,tutto il resto è spocchioso! Wink Laughing Laughing

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
Per me invece essere spocchiosi è non saper recepire l'opinione altrui e deriderla, come ha già fatto chi ti ha preceduto. Da cosa deriverebbe la superiorità di un suono equalizzato in stampa meccanica (risparmio ogni commento sulla precisione) per evidenti limiti, e ri-equalizzato in riproduzione per compensazione? Ha senso in un contesto dove non si tollerano le regolazioni dei toni?

E ancora, non mancano le osservazioni di chi nota come da anni le registrazioni avvengano in digitale, a volte l'analogico non esce proprio dal corpo del microfono, di che stiamo parlando, del passato?

In passato le registrazioni erano su nastro, dunque possiamo celebrare la superiorità del nastro magnetico sul vinile o dobbiamo assistere alla fiera di chi ha surplus da smaltire, che ci fa, e dei tanti che si fanno influenzare dal nulla, che ci sono?

Io sarò spocchioso, ma non ignorante!

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
Grazie a tutti per i preziosi consigli e l'attenzione che mi avete dedicato.
Credo che a breve mi orienterò nell'acquisto del thorens 158, sperando che con il mio amplificatore arcam e le casse kef renda bene. Per ogni dubbio farò sempre riferimento a voi. Grazie

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
@fritznet ha scritto:
@Stentor ha scritto:


Io ragiono in modo pragmatico ....ascolto il vinile e sento che suona bene ...spesso meglio del digitale ... e non lo dico certo per interesse personale Wink

Poi nel mio impianto ho tutte e due le sorgenti Smile



Quoto, per me le pippe audiofile stanno a zero, conosco (parzialmente e forse superficialmente) le teorie, ma alla fine il suono degli LP mi piace, e parecchio, sarà la nausea da bit?.
Io in sintesi l'impianto lo uso per ascoltare la musica, anzichè usare la musica per ascoltare l'impianto.


Infatti la buona musica e le emozioni che suscita rimangono per me al centro di tutto.
Poi come diceva un utente prima anche una puntina da 40 euro può bastare a sognare.

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
Alla fine quel che conta sono le emozioni che questi oggetti ti possono trasmettere, non so spiegare il perché, ma l'acquisto del giradischi (che non sono ancora riuscito a installare e men che meno sentir suonare Crying or Very sad) è stato la più grande emozione che abbia provato per una "cosa" da moltissimi anni a questa parte! È un mistero, non me lo spiego nemmeno io, non so come suoni, non è nulla di esoterico o particolarmente costoso, ma ne sono perdutamente innamorato.., ogni tanto apro lo scatolone, me lo guardo, e mi scappa da ridere dalla gioia Laughing
Per la cifra che ho speso sarebbe il miglior investimento in termini di Gioia x Euro della mia vita anche se facesse 'hahare!!! Hehe Hehe Hehe
E poi non ti immagini il divertimento di girare per mercatini e importunare amici e conoscenti per "liberarli" dei loro vecchi vinili Razz
Chiaramente tutto questo è estremamente soggettivo, ma spero che anche tu ti diverta altrettanto col tuo Thorens! Very Happy

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
christian.celona ha scritto:
Per me invece essere spocchiosi è non saper recepire l'opinione altrui e deriderla, come ha già fatto chi ti ha preceduto.
...
cut
...



Christian, spero non ti riferisca a me, non è mia intenzione deridere o ignorare le opinioni altrui, nè in questo ambito nè altrove, ho solo espresso la mia opinione.

Per pippe audiofile intendo quella perversione che porta ad ascoltare la musica per capire se il nuovo cavo, la nuova sorgente, il nuovo ampli etc etc ha apportato differenze più o meno udibili, ci casco anche io ogni tanto, ma di solito accendo l'impianto per ascoltare la musica, e fra la musica che amo ci sono ancora parecchi LP, li ascolto, punto.

E sono contento, non parlo di "superiorità del vinile" nè di altro, a me piacciono, non fosse altro che per le copertine grandi Very Happy

Poi se vogliamo parlare dell'equalizzazione RIAA, va bene, non è pura, ma cosa ci è rimasto di puro?
Anzi, cosa mai ci è stato?
E' un ginepraio, lo sai benissimo.

Io possiedo dei dischi che amo, incisi da cani, pazienza, mi dà fastidio, ma li ascolto lo stesso.

Hello


@Alessio Zenga ha scritto:
Alla fine quel che conta sono le emozioni che questi oggetti ti possono trasmettere, non so spiegare il perché, ma l'acquisto del giradischi (che non sono ancora riuscito a installare e men che meno sentir suonare Crying or Very sad) è stato la più grande emozione che abbia provato per una "cosa" da moltissimi anni a questa parte! È un mistero, non me lo spiego nemmeno io, non so come suoni, non è nulla di esoterico o particolarmente costoso, ma ne sono perdutamente innamorato.., ogni tanto apro lo scatolone, me lo guardo, e mi scappa da ridere dalla gioia Laughing
Per la cifra che ho speso sarebbe il miglior investimento in termini di Gioia x Euro della mia vita anche se facesse 'hahare!!! Hehe Hehe Hehe
E poi non ti immagini il divertimento di girare per mercatini e importunare amici e conoscenti per "liberarli" dei loro vecchi vinili Razz
Chiaramente tutto questo è estremamente soggettivo, ma spero che anche tu ti diverta altrettanto col tuo Thorens! Very Happy



Speriamo non si diffonda troppo la vinilemania, i prezzi dei vinili usati salgono Sad

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
X cristian celona:

Spocchioso era riferito ad impianti da mille mila euro Wink il natro è passato,il vinile è ancora superiore al digitale e questo è un dato di fatto non solo la mia opinione Wink

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
P.s: Dimenticavo....cmq non ho deriso nessuno! Smile

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
Ho collegato discussioni diverse, comunque spero che sia chiaro il mio ragionamento: se la qualità del vinile discende dal nastro non può essere maggiore.

descriptionRe: Vinili solo nostalgia?

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum