T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Autocostruzione cavi segnale/alimentazione
Oggi alle 19:13 Da nerone

» Consiglio ragionato per upgrade diffusori
Oggi alle 19:12 Da nerone

» ALIENTEK D8 [parte 2]
Oggi alle 18:34 Da Olegol

» Ottenere un canale mono da due stereo
Oggi alle 18:21 Da Elpy

» Brano tratto dal CD Audio B&W Audiophile Collection Vol. 2
Oggi alle 14:36 Da jimmix93

» [Vendo] Amplificatore cuffie Little Dot 1+ a 90 euro + s.s.
Oggi alle 13:48 Da Nadir81

» (GE) Cuffie AKG 601+ Ampli Bravo Ocean 150€
Oggi alle 13:23 Da Alessandro Asborno

» multipresa
Oggi alle 10:39 Da antbom

» Subwoofer per Klipsch La Scala
Oggi alle 10:11 Da audiophile.1963

» Vendo Arcam rPlay Music Streamer [MI-CO-MB-LC]
Oggi alle 1:19 Da wings

» Quanto conta la posizione degli
Oggi alle 0:54 Da lello64

» Sostituzione puntina Pioneer PL-512X
Ieri alle 23:09 Da valterneri

» [MI-VA] Vendo Boston Acoustic M25
Ieri alle 23:07 Da frugolo80

» Kingrex T20 + PRE + PSU
Ieri alle 23:05 Da frugolo80

» Connessione Pre Phono NAD PP2 e ampli
Ieri alle 22:51 Da valterneri

» Amp valvolare Hirtel c70s
Ieri alle 21:05 Da Sirio

» Alimentatore lineare 12V
Ieri alle 19:04 Da fritznet

» Consiglio sostituzione lettre cd con nuova sorgente sacd/dsd
Ieri alle 18:11 Da Pinve

» Premplificatore Marantz PM14 e finale Quad 405
Ieri alle 18:06 Da mauro.f

» Canton Quinto 540 a 209 euro con garanzia
Ieri alle 13:27 Da lello64

» quattro chiacchere su finali Classe AB vs CLASSE D
Lun 18 Giu 2018 - 21:34 Da Pinve

» SCHIIt multibit ?
Lun 18 Giu 2018 - 21:28 Da Pinve

» Trasformare DVD in traccia audio
Lun 18 Giu 2018 - 21:16 Da SubitoMauro

» [Roma] Vendo cavi bilanciati XLR
Lun 18 Giu 2018 - 19:04 Da dsotm

» cronaca di un cambio testina annunciato
Lun 18 Giu 2018 - 16:03 Da Pinve

» un cinesino estremamente ben suonante
Lun 18 Giu 2018 - 13:24 Da Olegol

» (CB) vendo coppia di Canton Karat 930 dc nere
Lun 18 Giu 2018 - 12:09 Da pentrio

» Vendo SOtM tX-USBexp High End Audio External 2 Port USB Hub [MI-LC-MB-CO]
Lun 18 Giu 2018 - 2:08 Da wings

» Mi/MB Vendo cuffie Sony MDR 1A Hi Res 70 € + sped
Dom 17 Giu 2018 - 16:28 Da Roberto Mazzolini

» Nuovi cavi
Dom 17 Giu 2018 - 13:07 Da lello64

Statistiche
Abbiamo 11692 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Lindir

I nostri membri hanno inviato un totale di 814536 messaggi in 52895 argomenti
I postatori più attivi della settimana
lello64
 
Nadir81
 
fritznet
 
giucam61
 
Olegol
 
Pinve
 
SubitoMauro
 
nerone
 
antbom
 
kalium
 

I postatori più attivi del mese
lello64
 
Nadir81
 
nerone
 
SubitoMauro
 
fritznet
 
antbom
 
sportyerre
 
mumps
 
giucam61
 
Pinve
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15631)
 
Silver Black (15543)
 
nd1967 (12810)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10302)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9616)
 
wasky (9229)
 

Chi è online?
In totale ci sono 50 utenti in linea: 7 Registrati, 0 Nascosti e 43 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

AntAnt67, enrico massa, icio1964, mumps, nerone, SubitoMauro, umberto.fiori

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  lukyluke il Mar 26 Feb 2013 - 16:39

Vorrei illustrare l'avanzamento dei lavori per un ampli da circa 4 w in classe A, la destinazione finale sarà un impiantino da tenere in una seconda casa, con gli ovvi limiti, lo schema deriva da un articolo apparso su AudioXpress di qualche anno fà con la sola sostituzione dei transistor, soprattutto i finali più potenti di quelli dell'articolo di cui sopra (Quelli che avevo nel cassetto)

E' uno schema molto semplice che utilizza un primo transistor (bc307) come amplificatore in tensione (insieme al transistor di potenza inferiore) che stabilizza il nodo dove viene prelevato il segnale in uscita a circa 1/2 della tensione di alimentazione prevista a 24 volt mentre il transistor superiore funge da carico attivo. Il prototipo è stato montato con cablaggio volante saldato sui terminali dei transistor di potenza, semplicemente morsettati (previo isolamento) su un radiatore.

i risultati sono stati molto interessanti, le performance, nel limite della semplicità realizzativa decisamente inattese.
Il clipping è purtroppo asimmetrico, e sarà oggetto di altre prove, in ogni caso i primi indizi all'oscilloscopio della distorsione si avvertono a circa 6,5 V ( 5,3 W) sulla semionda inferiore, mentre la semionda superiore clippa ad oltre 7,8 V cioè circa 7,6 W sempre su carico resistivo di 8 ohm. La potenza utile è intorno ai 4 W RMS l'oscillogramma si riferisce al segnale di 1khz a 4 W


la risposta in frequenza è flat sin oltre i 50 khz l'onda quadra a 15 khz di cui sotto ne è testimone, l'elongazione dul fronte di salita è dovuta al generatore non ben accoppiato

il generatore è quello qui sotto illustrato


tutti i segnali riportati e le misure sono state eseguite dopo una decina di minuti dall'accensione ad una tensione di 24 V e con un assorbimento di circa 0,78 A quindi con una dissipazione di quasi 19 W
Non ho ancora avuto occasione di ascoltarlo a lungo, ma i primi vagiti sono incoraggianti, anche il clipping quando tirato per il collo è molto simile a quello dei valvolari SE di potenza limitata cioè piuttosto "morbido" così come la timbrica per nulla affaticante. Mi riservo di verificare gli spettrogrammi appena trovo una scheda audio adatta al mio PC. Per ora vi posso solo mostrare la distorsione che appare sulla sinusoide a 5,3W

e questo è il livello del segnale al clipping superiore

l'impedenza di ingresso misurata è risultata pari a 27kohm circa, la sensibilità per la massima potenza (accettabile) sui 600 mv, ho anche provato a sostituire il transistor di ingresso con un BC287 senza apprezzabili differenze, un problema da risolvere sulla realizzazione definitiva è il dissipatore, quello in figura non permette un adeguato raffreddamento infatti con una temperatura ambiente di una decina di gradi dopo una mezz'oretta il tab del transistor superiore era sui 90 °C e quello inferiore sui 70°C un pò troppo per garantirne la sopravvivenza a temperature più alte. Spero che questa prova possa interessare a qualcuno, prossimamente il CS e la realizzazione pratica
avatar
lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 705
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  valvolas il Mar 26 Feb 2013 - 19:39

Come pensi di alimentarlo?Intendo dire con quali accorgimenti,una lineare a 24V?
avatar
valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  Albert^ONE il Mar 26 Feb 2013 - 20:28

Complimenti! Ok
avatar
Albert^ONE
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.10.10
Numero di messaggi : 5710
Località : Lanciano(ch) Abruzzo

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  lukyluke il Mer 27 Feb 2013 - 8:54

Per alimentarlo penso userò semplicemente un regolatore in serie a transistor con moltiplicatore di capacità, non mi piacciono le alimentazioni controreazionate, il moltiplicatore dovrebbe ridurre in maniera significativa il ripple ed una regolazione anche se non precisissima ma che sia sufficiente a mantenere i punti di lavoro credo sia ideale per questo tipo di applicazione.
avatar
lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 705
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  emmeci il Mer 27 Feb 2013 - 9:02

@lukyluke ha scritto:Per alimentarlo penso userò semplicemente un regolatore in serie a transistor con moltiplicatore di capacità, non mi piacciono le alimentazioni controreazionate, il moltiplicatore dovrebbe ridurre in maniera significativa il ripple ed una regolazione anche se non precisissima ma che sia sufficiente a mantenere i punti di lavoro credo sia ideale per questo tipo di applicazione.

Ok Mi sembra una ottima scelta, per la dissipazione, a parte aumentare la superfice del radiatore, potrebbe essere utile prendere in considerazione un po' di ventilazione forzata, magari con una ventolina di quelle... silenziose! Very Happy
Ciao Mauro
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  lukyluke il Mer 27 Feb 2013 - 12:49

ho buttato giù un'idea che devo finire di dimensionare, basata su una tripletta sziklay per ridurre al minimo la caduta di tensione ed avere un guadagno in corrente altissimo, così da non caricare il nodo di stabilizzazione ed aumentare al massimo la reiezione del ripple allego lo schema, se qualcuno ha dei suggerimenti sono benvenuti..


il gruppo diodi condensatore resistenza in basso a sinistra serve a garantire la protezione di terra evitando i ground loop, è un'idea che ho preso in prestito .. il gruppo diodi zener (12V x2 )+ led verde (circa + 2,1 v) serve a fornire la tensione di riferimento al blocco sziklay che con il trio BC546+BC287+2n3055 dovrebbe avere un guadagno presumibile di 2.4000.000
!!! le due celle a Pi greco resistenza condensatore saranno dimensionate per una costante di tempo di circa 60" con dei condensatori da 470 microf. il moltiplicatore di capacità dovrebbe dare una equivalenza di oltre 1000F
avatar
lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 705
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  valvolas il Mer 27 Feb 2013 - 19:09

@emmeci ha scritto:
@lukyluke ha scritto:Per alimentarlo penso userò semplicemente un regolatore in serie a transistor con moltiplicatore di capacità, non mi piacciono le alimentazioni controreazionate, il moltiplicatore dovrebbe ridurre in maniera significativa il ripple ed una regolazione anche se non precisissima ma che sia sufficiente a mantenere i punti di lavoro credo sia ideale per questo tipo di applicazione.

Ok Mi sembra una ottima scelta, per la dissipazione, a parte aumentare la superfice del radiatore, potrebbe essere utile prendere in considerazione un po' di ventilazione forzata, magari con una ventolina di quelle... silenziose! Very Happy
Ciao Mauro

quoto l'esimio x la dissipazione che al momento è leggerina,di solito con i moltiplicatori stiamo piu sull'essenziale,meno roba c'e' meno ''suona'',buona l'idea del blocco di separazione terra di protezione dallo zero elettrico...
avatar
valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  lukyluke il Gio 28 Feb 2013 - 10:09

Non sono così minimalista, ma credo in effetti che meno anelli di reazione ci sono in serie al segnale meno sono i rischi di sporcare lo stesso. Ho letto parecchio sulle varie filosofie di costruzione, compresa quella di Delle Curti, a parte le considerazioni "epigenetiche" e filosofiche, sono abbastanza d'accordo con il fatto che una delle cose più importanti è l'accoppiamento fra il finale e le casse, una prova che ho fatto e mi ha convinto della bontà dell'idea è stata la modifica di un finale per avere una controreazione mista tensione/corrente che permette di variare il fattore di smorzamento e quindi l'impedenza d'uscita dell'ampli. Il risultato è stato sorprendente soprattutto con alcune casse, ad esempio i backhorn da scrivania che ho proposto in foto.
avatar
lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 705
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  Telstar il Gio 28 Feb 2013 - 20:37

gran bel lavoro Smile
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1716
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Fanless PC > cavo usb iFi senza alimentazione > audio-gd DAC19DSP upgraded with singxer f1 > Siltech g5 rca > Classé CAP-100 > Kubala Sosna Fascination > Albedo Aptica | 2 sub attivi in costruzione | cavi di alimentazione lessloss.

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  lukyluke il Ven 1 Mar 2013 - 9:01

Grazie ma sono solo all'inizio dell'avventura, adesso devo trovare un contenitore adatto ed un pre per guadagnare almeno 3 db ed aumentare l'impedenza di ingresso, 27 kohm è un pò poco..
avatar
lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 705
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  Telstar il Ven 1 Mar 2013 - 9:42

27k non è poco (poi dipende dalla tua sorgente).
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1716
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Fanless PC > cavo usb iFi senza alimentazione > audio-gd DAC19DSP upgraded with singxer f1 > Siltech g5 rca > Classé CAP-100 > Kubala Sosna Fascination > Albedo Aptica | 2 sub attivi in costruzione | cavi di alimentazione lessloss.

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  lukyluke il Ven 1 Mar 2013 - 11:21

Probabilmente è così, forse è un retaggio scolastico, ma in bassa frequenza indicativamente il prof. diceva di mantenere un rapporto almeno 1:10 cioè l'uscita dovrebbe avere un'impedenza inferiore a 2700 ohm, in effetti con i transistor o gli operazionali è piuttosto semplice, mentre una volta con i tubi era un pò più complicato.. Comunque avevo intenzione di aggiungere uno stadio con i controlli di tono anche disinseribile, per poter "equalizzare" l'audio della tv e di qualche dvix non proprio "ben registrato" Laughing
avatar
lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 705
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  Telstar il Ven 1 Mar 2013 - 11:47

@lukyluke ha scritto:Probabilmente è così, forse è un retaggio scolastico, ma in bassa frequenza indicativamente il prof. diceva di mantenere un rapporto almeno 1:10 cioè l'uscita dovrebbe avere un'impedenza inferiore a 2700 ohm, in effetti con i transistor o gli operazionali è piuttosto semplice, mentre una volta con i tubi era un pò più complicato.. Comunque avevo intenzione di aggiungere uno stadio con i controlli di tono anche disinseribile, per poter "equalizzare" l'audio della tv e di qualche dvix non proprio "ben registrato" Laughing

Si appunto e le sorgenti digitali di solito hanno tra 50 e 600 ohm di uscita, quindi, dicevo a meno che non hai un pre a valvole un po' particolare, l'impedenza è a posto.
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1716
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Fanless PC > cavo usb iFi senza alimentazione > audio-gd DAC19DSP upgraded with singxer f1 > Siltech g5 rca > Classé CAP-100 > Kubala Sosna Fascination > Albedo Aptica | 2 sub attivi in costruzione | cavi di alimentazione lessloss.

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  lukyluke il Sab 2 Mar 2013 - 23:37

Prvato a cambiare il partitore di ingresso da 12 k a 22 k in modo da poter aumentare un pò la tensione di alimentazione sempre con una corrente sui 770 ma, dopo una decina di minuti radiatori caldini, ma buona stabilità termica complessiva, non male la qualità del segnale uscente. Voglio ancora provare a variareil punto di lavoro per migliorare la simmetria.
avatar
lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 705
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  ideafolle il Sab 9 Mar 2013 - 5:20

Mmm molto...ma molto interessante complimenti Laughing ti seguo. Laughing Laughing
avatar
ideafolle
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.12
Numero di messaggi : 5429
Località : vicini.... vIcini
Occupazione/Hobby : contare gli eu.
Provincia (Città) : SON CHI' ....NE'
Impianto : ......... VEDI AVATAR.

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  lukyluke il Sab 9 Mar 2013 - 21:07

Grazie spero che possa interessare, ho realizzato lo stampato in trasferimento termico, ho salvato il pdf ma non sò come fare a caricarlo sul server. Per fissarlo ho pensato di fissarlo su una U 10x15 mm in alluminio che servirà a premere i finali sul radiatore. Appena scopro come caricare il file e finisco di montare i cs li posto.
avatar
lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 705
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  hell67 il Sab 9 Mar 2013 - 22:12

@lukyluke ha scritto:Grazie spero che possa interessare, ho realizzato lo stampato in trasferimento termico, ho salvato il pdf ma non sò come fare a caricarlo sul server. Per fissarlo ho pensato di fissarlo su una U 10x15 mm in alluminio che servirà a premere i finali sul radiatore. Appena scopro come caricare il file e finisco di montare i cs li posto.
come lo zio bruno ti seguo pure io Ok sarebbe interessante se postassi la pcb e tutte le informazioni utili per la costruzione.sono convinto che la cosa interessi a molti.complimenti Ok Ok Very Happy per caricare il pdf vorrei aiutarti ma non so nemmeno io come si fa Hehe Hehe Hehe ohhh ragazzi chi lo sa fare si faccia avanti e ci dia na mano Very Happy Very Happy grazie Ok
avatar
hell67
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 28.04.11
Numero di messaggi : 2135
Località : vicenza
Occupazione/Hobby : musica e donne e donne e musica(lavoro come un matto)
Provincia (Città) : niente bassi
Impianto : amplificatore classe a autocostruito, fostex fe103en autocostruite

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  emmeci il Sab 9 Mar 2013 - 22:50

Laughing Seguo... seguo anch'io, i pfd ti conviene convertilo in jpg così non hai problemi!
Ciao Mauro
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  hell67 il Sab 9 Mar 2013 - 23:16

@emmeci ha scritto: Laughing Seguo... seguo anch'io, i pfd ti conviene convertilo in jpg così non hai problemi!
Ciao Mauro
ciao carissimo.a te l'onore onere di spiegare a lukyluke come e cosa caricare Laughing Laughing Laughing cosi ci possiamo gustare anche la sua creatura Ok Ok e perche no????farla anche noi Laughing Laughing Laughing Laughing pero diciamo a zii bruno che questo ampli a 380 volt un po distorce.. non tanto....appena appena Hehe Hehe Hehe ed a valvolas alias sakamoto che l'alimentazione non si tocca Hehe Hehe Hehe te gia mi hai capito Wink Wink Hehe Hehe Hehe
avatar
hell67
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 28.04.11
Numero di messaggi : 2135
Località : vicenza
Occupazione/Hobby : musica e donne e donne e musica(lavoro come un matto)
Provincia (Città) : niente bassi
Impianto : amplificatore classe a autocostruito, fostex fe103en autocostruite

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  valvolas il Dom 10 Mar 2013 - 0:10

@esimi (uno) e @egregi (tutti) consoci del ''Minimalist Fischiabotto National Club'' come ho gia detto in un post precedente toccherei SOLO l'alimentazione della creatura di lucky Se come dice lui oggi ''suona'' dopo direbbe ''suona molto bene'' togliendogli lacci e lacciuoli.Per me moltiplicatore e chi si è visto si è visto...Poi sono opinioni.ma piu è modulabile meglio è tanto siamo tt nelle mani dell'enel Hehe
ps lo zio bruno e i suoi ''discepoli'' di piu,hanno il santino dell'enel sul comodino... Hehe
avatar
valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  hell67 il Dom 10 Mar 2013 - 1:18

@valvolas ha scritto:@esimi (uno) e @egregi (tutti) consoci del ''Minimalist Fischiabotto National Club'' come ho gia detto in un post precedente toccherei SOLO l'alimentazione della creatura di lucky Se come dice lui oggi ''suona'' dopo direbbe ''suona molto bene'' togliendogli lacci e lacciuoli.Per me moltiplicatore e chi si è visto si è visto...Poi sono opinioni.ma piu è modulabile meglio è tanto siamo tt nelle mani dell'enel Hehe
ps lo zio bruno e i suoi ''discepoli'' di piu,hanno il santino dell'enel sul comodino... Hehe
valvolas lo zio sul comodino ha le chiavi...dell'enel Hehe Hehe Hehe se continua cosi oltre alla fumata bianca(vedi papa)a roma avranno anche li botti Hehe Hehe Hehe
avatar
hell67
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 28.04.11
Numero di messaggi : 2135
Località : vicenza
Occupazione/Hobby : musica e donne e donne e musica(lavoro come un matto)
Provincia (Città) : niente bassi
Impianto : amplificatore classe a autocostruito, fostex fe103en autocostruite

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  valvolas il Dom 10 Mar 2013 - 1:51

@hell Lo zio bruno mi ha detto che se stavolta lo fanno Papa,ci nomina tutti i membri del MFNC nunzi apostolici,poi decidiamo le sedi e ci spartiamo le cadreghe (sedie) come siamo comodi Laughing
avatar
valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  lukyluke il Dom 10 Mar 2013 - 8:29

il fatto di lasciare il file in pdf è per evitare che durante la stampa si cambino le dimensioni.. almeno credo Embarassed .. proverò a caricarlo su un web server e postare l'indirizzo, il primo non è venuto un granchè.. forse ho esagerato con l'acqua ossigenata. Appena riesco a completarlo vi posto le istruzioni per la realizzazione del trasferimento termico , per l'incisione uso sempre dell'acido cloridrico al33 % attivato con acqua ossigenata al 120 volumi, l'incisione a seconda della temperaturadura pochissimi minuti.. unico problema i vapori sono piuttosto irritanti per cui è da fare all'aperto assolutamente..
avatar
lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 705
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  lukyluke il Mar 12 Mar 2013 - 10:44

Spero che funzioni, il link per scaricare il pdf con il foglio da stampare LASER è questo qui sotto.
pastelink.me/dl/be3e93
Da stampare con la massima risoluzione e contrasto (vedere la regolazione software della stampante stessa)
Per chi non ha mai usato il sistema di fabbricazione di un CS con il trasferimento termico lascio due semplici istruzioni senza usare materiali particolari come i fogli press & peel

Ritagliare il foglio di carta leggermente più abbondante, l'ideale sarebbe aver stampato su carta la più sottile possibile , quindi preparate la basetta pulendo il rame con un abrasivo leggero in polvere tipo il VIM o roba del genere usando una spugnetta bagnata, risciacquare ben bene quindi con un phon da carrozziere facendo scolare bene su un lato asciugate accuratamente, e scaldate bene la superficie del rame. mettete qualche foglio di giornale su un tavolo o comunque una superficie perfettamente piana e posate il CS con il lato rame verso l'alto, scaldate sempre accuratamente con il phon quindi posate sul rame il foglio stampato con il toner verso il rame, a questo punto schiacciate con un ferro da stiro caldissimo ovviamente senza vapore senza muovere assolutamente la carta stirate ben bene se le superfici sono piane si dovrebbe intravedere la zona dove il toner rifondendosi ha aderito alla basetta. Lasciare raffreddare e quindi mettere la basetta a mollo in acqua calda, la carta dovrebbe staccarsi un pò alla volta fino a lasciare sopra il rame solo il toner. Verificate bene che non ci siano crepe nel toner, nel caso ritoccare con un pennarello da cs. A questo punto basta incidere, con percloruro ferrico, o altri preparati, personalmente uso acido cloridrico al 33% in una piccola bacinella, metto il cs nella stessa con il rame verso l'alto quindi agitando il liquido alzando un lato della bacinella, aggiungere acqua ossigenata io uso quella a 120 volumi (da usare con molta cautela) poco alla volta ad un certo punto si innesca la reazione che è molto veloce e genera dei gas piuttosto pericolosi, da fare quindi all'esterno, sempre muovendo la bacinella controllare fino a che non è scomparsa ogni traccia di rame non coperta dal toner attenzione che la soluzione è molto aggressiva e una volta innescata la reazione la corrosione è rapidissima. Sciacquare bene. a questo punto (questo è un mio ciclo di lavoro) pratico tutti i fori prima di rimuovere il toner ma si può anche fare il contrario poi ripulisco bene la superficie con della trielina ed eventualmente una altro passaggio con il VIM . La basetta è finita, si può stagnare la superficie oppure proteggerla solo dopo la saldatura dei componenti usando per esempio una soluzione di polistirolo (quello da imballaggi) in solvente nitro o acetone, si può preparare mettendo in un vasetto da marmellata un dito di solvente e quindi introducendo dei pezzettini di polistirolo che si scioglie immediatamente aggiungerne fino a che la soluzione diventa densa più o meno come l'olio. A questo punto si può verniciare lo stampato che risulta protetto, ma anche risaldabile .
avatar
lukyluke
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.10.12
Numero di messaggi : 705
Località : Pont Canavese
Occupazione/Hobby : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Provincia (Città) : Torino
Impianto : vari..

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  hell67 il Mar 12 Mar 2013 - 11:42

@lukyluke ha scritto:Spero che funzioni, il link per scaricare il pdf con il foglio da stampare LASER è questo qui sotto.
pastelink.me/dl/be3e93
Da stampare con la massima risoluzione e contrasto (vedere la regolazione software della stampante stessa)
Per chi non ha mai usato il sistema di fabbricazione di un CS con il trasferimento termico lascio due semplici istruzioni senza usare materiali particolari come i fogli press & peel

Ritagliare il foglio di carta leggermente più abbondante, l'ideale sarebbe aver stampato su carta la più sottile possibile , quindi preparate la basetta pulendo il rame con un abrasivo leggero in polvere tipo il VIM o roba del genere usando una spugnetta bagnata, risciacquare ben bene quindi con un phon da carrozziere facendo scolare bene su un lato asciugate accuratamente, e scaldate bene la superficie del rame. mettete qualche foglio di giornale su un tavolo o comunque una superficie perfettamente piana e posate il CS con il lato rame verso l'alto, scaldate sempre accuratamente con il phon quindi posate sul rame il foglio stampato con il toner verso il rame, a questo punto schiacciate con un ferro da stiro caldissimo ovviamente senza vapore senza muovere assolutamente la carta stirate ben bene se le superfici sono piane si dovrebbe intravedere la zona dove il toner rifondendosi ha aderito alla basetta. Lasciare raffreddare e quindi mettere la basetta a mollo in acqua calda, la carta dovrebbe staccarsi un pò alla volta fino a lasciare sopra il rame solo il toner. Verificate bene che non ci siano crepe nel toner, nel caso ritoccare con un pennarello da cs. A questo punto basta incidere, con percloruro ferrico, o altri preparati, personalmente uso acido cloridrico al 33% in una piccola bacinella, metto il cs nella stessa con il rame verso l'alto quindi agitando il liquido alzando un lato della bacinella, aggiungere acqua ossigenata io uso quella a 120 volumi (da usare con molta cautela) poco alla volta ad un certo punto si innesca la reazione che è molto veloce e genera dei gas piuttosto pericolosi, da fare quindi all'esterno, sempre muovendo la bacinella controllare fino a che non è scomparsa ogni traccia di rame non coperta dal toner attenzione che la soluzione è molto aggressiva e una volta innescata la reazione la corrosione è rapidissima. Sciacquare bene. a questo punto (questo è un mio ciclo di lavoro) pratico tutti i fori prima di rimuovere il toner ma si può anche fare il contrario poi ripulisco bene la superficie con della trielina ed eventualmente una altro passaggio con il VIM . La basetta è finita, si può stagnare la superficie oppure proteggerla solo dopo la saldatura dei componenti usando per esempio una soluzione di polistirolo (quello da imballaggi) in solvente nitro o acetone, si può preparare mettendo in un vasetto da marmellata un dito di solvente e quindi introducendo dei pezzettini di polistirolo che si scioglie immediatamente aggiungerne fino a che la soluzione diventa densa più o meno come l'olio. A questo punto si può verniciare lo stampato che risulta protetto, ma anche risaldabile .
ero curioso di vedere il tuo ampli ma il link non funzica Sad Sad fai qualche foto Very Happy Very Happy
avatar
hell67
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 28.04.11
Numero di messaggi : 2135
Località : vicenza
Occupazione/Hobby : musica e donne e donne e musica(lavoro come un matto)
Provincia (Città) : niente bassi
Impianto : amplificatore classe a autocostruito, fostex fe103en autocostruite

Torna in alto Andare in basso

Re: Amplificatore a BJT da 4 W in classe A

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum