T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» tpa3255 vs tda8954
Oggi alle 23:16 Da luspo

» Calcolo litraggio avendo parametri woofer
Oggi alle 23:10 Da franzfranz

» De Andrè esegue cover dei trapper italiani di oggi
Oggi alle 23:08 Da lello64

» è ora di rivalvolare!
Oggi alle 22:14 Da erduca

» Dipolo con TB W8-2145 e 2 woofer Omnes audio -Clone trio 15 Pure audio-
Oggi alle 22:10 Da SubitoMauro

» Nuovo Impianto
Oggi alle 21:34 Da __Ale__

» scanspeak sta' un pezzo avanti!
Oggi alle 20:54 Da giucam61

» Tipo di box e calcolo litraggio FR10
Oggi alle 20:47 Da saltonm73

» TPA 3116
Oggi alle 20:43 Da embryo

» compatibilità casse
Oggi alle 20:37 Da franzfranz

» Ho ordinato i Batpure
Oggi alle 20:18 Da giucam61

» Vendo amplificatore integrato ibrido Peachtree iNova
Oggi alle 18:55 Da p.cristallini

» (Veneto) VENDO CHARIO CONSTELLATION PHOENIX
Oggi alle 17:57 Da simonluka

» (VI/ITALIA) Vendo Yamaha RX-V775 sintoamplificatore AV 7.2)
Oggi alle 17:57 Da simonluka

» (VI/ITALIA) Vendo Muse M20 EX2
Oggi alle 17:56 Da simonluka

» Sommer Cable Meridian 2x2.5mm
Oggi alle 16:25 Da Luca Marchetti

» Sommer Cable Meridian 2x2.5mm
Oggi alle 16:24 Da Luca Marchetti

» pilotare cerwin veg p10
Oggi alle 15:02 Da 22b5g41b5dw

» Disaccoppiamento Diffusori da stand
Oggi alle 13:53 Da PietroM84

» Nuovo Progetto od Upgradare il Vecchio?
Oggi alle 12:35 Da Alessiox

» rame con purezza 7N
Oggi alle 11:41 Da lello64

» [GE-MI] Vendo Celestion 3
Oggi alle 10:01 Da scontin

» Anniversario dei 10 anni!
Oggi alle 9:43 Da danilopace

» Preamplificatore...sono in vena di spendere soldi!
Oggi alle 9:36 Da danilopace

» L’angolo di paradiso di ITACA
Oggi alle 6:33 Da ITACA

» Impianto Home Theatre e Giradischi
Ieri alle 21:15 Da fabrizio6684

» consiglio per impianto "multiuso"
Ieri alle 21:06 Da fabrizio6684

» Problema stereo schneider
Ieri alle 20:19 Da Giuseppe1994

» Audioquest Forest usb
Ieri alle 19:25 Da wolfman

» Consiglio acquisto mini diffurosi budjet 100€
Ieri alle 19:24 Da 22b5g41b5dw

Statistiche
Abbiamo 11438 membri registrati
L'ultimo utente registrato è spillek

I nostri membri hanno inviato un totale di 807335 messaggi in 52393 argomenti
I postatori più attivi della settimana
lello64
 
22b5g41b5dw
 
franzfranz
 
giucam61
 
p.cristallini
 
Albert^ONE
 
scontin
 
SGH
 
sportyerre
 
erduca
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15551)
 
Silver Black (15513)
 
nd1967 (12810)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10287)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9358)
 
wasky (9229)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 82 utenti in linea: 7 Registrati, 0 Nascosti e 75 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

djufuk87, enrico massa, franzfranz, goodkat, saltonm73, SGH, valterneri

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Sovradimensionare un impianto : pregi e difetti

Andare in basso

Sovradimensionare un impianto : pregi e difetti

Messaggio  TheRocker il Lun 18 Feb 2013 - 17:56

... pensiero estemporaneo, in verità ispirato da un ascolto di fine settimana Razz

Che effetti musicali si hanno da un ampli di potenza (ma il discorso vale anche per i diffusori) molto superiore a quanto normalmente si usa ?
Non si corre il rischio che, suonando "molto lontano" dalla dinamica in testa al progettista ci si trovi in una "zona sonora poco curata" ?

Che ne pensate voi ?



avatar
TheRocker
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 04.02.13
Numero di messaggi : 47
Località : Roma
Impianto : Ampli : Cambridge Audio Azur 651a
CDP : Cambridge Audio 651c
Tuner: Cambridge Audio 651t
Diffusori : Klipsch RF52 MKII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sovradimensionare un impianto : pregi e difetti

Messaggio  Tfan il Lun 18 Feb 2013 - 23:21

di solito più tiri il collo ad una elettronica e peggio suona....

Tfan
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.09.08
Numero di messaggi : 2194
Provincia (Città) : Kepler186F
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sovradimensionare un impianto : pregi e difetti

Messaggio  TheRocker il Mar 19 Feb 2013 - 10:26

@Tfan ha scritto:di solito più tiri il collo ad una elettronica e peggio suona....

Bhe, certo, quando ci si avvicina alla saturazione dei trasformatori o quando i finali non riescono ad erogare più corrente ... all'altro capo, cioè quando si gira pochissimo la manopola del volume, ecco, lì, in quella zona dove i dettagli si perdono, in quella zona dove quello che si sente a volumi normali pare essere scomparso... mi chiedevo :dov'è che si perde tutto ciò ? Nella sensibilità dell'orecchio ? Nella risposta del sistema ?
avatar
TheRocker
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 04.02.13
Numero di messaggi : 47
Località : Roma
Impianto : Ampli : Cambridge Audio Azur 651a
CDP : Cambridge Audio 651c
Tuner: Cambridge Audio 651t
Diffusori : Klipsch RF52 MKII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sovradimensionare un impianto : pregi e difetti

Messaggio  cossaro il Mer 20 Mar 2013 - 23:20

mi sono posto la stessa domanda pensando di usare un TA3020 al 30% della sua potenza proprio sperando di ottenere la maggiore fedelta' possibile ma nessuno mi ha risposto in modo esauriente.

Per quanto riguarda i diffusori vale un ragionamento similare cioe' credo sia meglio usarli lontano dalla loro massima potenza ma anche lontano da un ascolto che possa essere influenzato dall'inerzia iniziale delle membrane che puo' tradursi in una mancanza di linearita' sopratutto per i bassi. La perdita di sensibilita' per gli acuti pur essendo trascurabile se misurata strumentalmente viene ad essere evidenzata dalla non-linearita' della sensibilita' del nostro orecchio, quindi a maggior ragione vale il ragionamento di cui sopra.


cossaro
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 18.03.13
Numero di messaggi : 179
Località : udine
Impianto : si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sovradimensionare un impianto : pregi e difetti

Messaggio  Karletto il Mer 20 Mar 2013 - 23:28

Io sapevo quanto segue "Normalmente gli amplificatori sono progettati per fornire il massimo della potenza a metà manopola o, al massimo ai ¾ di essa. Tutto quello che c'è oltre è distorsione pura. Il suono si indurisce e diventa graffiante e l'ampli inizia a funzionare in condizioni critiche (producendo corrente continua anzichè alternata), con effetti distruttivi sulle bobine dei vostri altoparlanti. Ecco facilmente spiegato anche perchè è così facile bruciare gli altoparlanti con amplificatori poco potenti: li si porta più facilmente al limite e loro fanno quel che abbiamo appena descritto e questo indipendentemente da quanto *grosse* sono le vostre casse. Provare per credere."

Al momento mi trovo nella situazione opposta, ovvero manetta dell'ampli poco sotto alle 2 tacchette (12 ce ne sono di tacchette), ma non mi pare di sentire male, anzi tutt'altro!
Il problema in sto caso, e' che poi vien voglia di casse piu' "grosse"....
avatar
Karletto
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 03.08.12
Numero di messaggi : 879
Località : In mezzo al nulla in Oberschwaben
Occupazione/Hobby : Si lavora e si fatica, per il pane e per la ...
Provincia (Città) : Ottimo !
Impianto : .
----------- 2 canali -----------
Chario Reference 300
Unison Research Unico II
Harman Kardon HD 7425
Cambridge Audio DacMagic
vecchio portatile con foobar
--------------------------------


Tornare in alto Andare in basso

Re: Sovradimensionare un impianto : pregi e difetti

Messaggio  holydio il Mer 20 Mar 2013 - 23:33

Se ho capito bene è un discorso di dimensionamento dell'amplificazione rispetto a un determinato diffusore in questione. Più hai watt di qualità più riesci a far suonare bene a livelli bassi. Le prime tacche dell ampli spesso non si sente nulla poi pian piano salendo si inizia a percepire. Sentire le prime tacche è una prova di potenza non indifferente.

holydio
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 20.07.09
Numero di messaggi : 339
Località : chiavari
Impianto : Kemp Powerstrip-Kemp SR Plug-Kemp QA Plug-2x XLO Ultra alimentazione-ART Veloce converter 24/96-MSB Platinum IV mod (Femto 140-Upsampler-fusibili Hi-Fi Tuning Supreme3)-Gryphon Diablo mod (fusibili Hi-Fi Tuning Supreme3-Cerapuc Finite Elemente-Acustic Revive rgc-24)-Totem Wind mod (ardesia stand-4xTotem Beaks)-Neutral calbe usb Reference-Segnale Nordost Tyr XLR-Kimber Kable KS3035+KS9038-tratt ambiente by Daad Acustica Applicata.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Sovradimensionare un impianto : pregi e difetti

Messaggio  cossaro il Mer 20 Mar 2013 - 23:42

cmq non mi riferivo alla posizione del potenziometro che e' fuorviante, mi riferivo alla potenza massima come parametro assoluto di valutazione. Mi conforta sentire l'affermazione riguardo ai "watt buoni" a basso volume quando ne hai molti a disposizione Smile

cossaro
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 18.03.13
Numero di messaggi : 179
Località : udine
Impianto : si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sovradimensionare un impianto : pregi e difetti

Messaggio  Stentor il Mer 20 Mar 2013 - 23:59

@TheRocker ha scritto:... pensiero estemporaneo, in verità ispirato da un ascolto di fine settimana Razz

Che effetti musicali si hanno da un ampli di potenza (ma il discorso vale anche per i diffusori) molto superiore a quanto normalmente si usa ?
Non si corre il rischio che, suonando "molto lontano" dalla dinamica in testa al progettista ci si trovi in una "zona sonora poco curata" ?

Che ne pensate voi ?




Esattamente il contrario Hello

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sovradimensionare un impianto : pregi e difetti

Messaggio  TheRocker il Ven 22 Mar 2013 - 16:06

@cossaro ha scritto:
Per quanto riguarda i diffusori vale un ragionamento similare cioe' credo sia meglio usarli lontano dalla loro massima potenza ma anche lontano da un ascolto che possa essere influenzato dall'inerzia iniziale delle membrane che puo' tradursi in una mancanza di linearita' sopratutto per i bassi.

Considerazione interessante ... in pratica, vista la mole del trasduttore, è come se esistesse una "soglia di attivazione" di quel componente

@cossaro ha scritto:
La perdita di sensibilita' per gli acuti pur essendo trascurabile se misurata strumentalmente viene ad essere evidenzata dalla non-linearita' della sensibilita' del nostro orecchio, quindi a maggior ragione vale il ragionamento di cui sopra.

Su questo mi trovi meno d'accordo, nel senso che, proprio per un discorso di masse, il tweeter dovrebbe essere più lineare fin da livelli molto bassi di segnale (almeno confrontati con quelli del sub) ... poi, come dici giustamente, è l'orecchio umano che non è capace di percepire livelli troppo bassi
avatar
TheRocker
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 04.02.13
Numero di messaggi : 47
Località : Roma
Impianto : Ampli : Cambridge Audio Azur 651a
CDP : Cambridge Audio 651c
Tuner: Cambridge Audio 651t
Diffusori : Klipsch RF52 MKII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sovradimensionare un impianto : pregi e difetti

Messaggio  TheRocker il Ven 22 Mar 2013 - 16:07

@Stentor ha scritto:
Esattamente il contrario Hello

Criptico ... Razz
avatar
TheRocker
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 04.02.13
Numero di messaggi : 47
Località : Roma
Impianto : Ampli : Cambridge Audio Azur 651a
CDP : Cambridge Audio 651c
Tuner: Cambridge Audio 651t
Diffusori : Klipsch RF52 MKII

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sovradimensionare un impianto : pregi e difetti

Messaggio  cossaro il Ven 22 Mar 2013 - 16:16

@TheRocker ha scritto:

Considerazione interessante ... in pratica, vista la mole del trasduttore, è come se esistesse una "soglia di attivazione" di quel componente

soglia di attivazione oppure zona non lineare della dinamica


@TheRocker ha scritto:
Su questo mi trovi meno d'accordo, nel senso che, proprio per un discorso di masse, il tweeter dovrebbe essere più lineare fin da livelli molto bassi di segnale (almeno confrontati con quelli del sub) ... poi, come dici giustamente, è l'orecchio umano che non è capace di percepire livelli troppo bassi

intendevo esattamente questo, mi sono complicato la vita nell'esprimere il concetto.

cossaro
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 18.03.13
Numero di messaggi : 179
Località : udine
Impianto : si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sovradimensionare un impianto : pregi e difetti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum