T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
Diffusori Elac.Oggi alle 10:11Lele67
POPU VENUS Oggi alle 8:10gigetto
Smsl ad18Ieri alle 21:45giucam61
ALIENTEK D8Ieri alle 0:38giucam61
Griglie diffusoriVen 24 Mar 2017 - 20:11Luca Marchetti
Kit Buffer 6N3 cineseVen 24 Mar 2017 - 18:04nerone
Autocostruzione casseVen 24 Mar 2017 - 17:46dinamanu
sky in wi fiVen 24 Mar 2017 - 17:21gigihrt
queVen 24 Mar 2017 - 14:11Allen smithee
simulazione largabandaGio 23 Mar 2017 - 22:05fritznet
(BA) Hi Face Two 70 euro.Gio 23 Mar 2017 - 18:16kryptos
Nuovi cavi potenzaGio 23 Mar 2017 - 16:19fabe-r
impianto entry -levelGio 23 Mar 2017 - 11:33zolugne
Primo giradischiGio 23 Mar 2017 - 0:25giucam61
(NA) Triangle MimimunMer 22 Mar 2017 - 13:17sonic63
Argomenti simili
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
49% / 17
No, era meglio quello vecchio
51% / 18
I postatori più attivi della settimana
61 Messaggi - 22%
59 Messaggi - 22%
39 Messaggi - 14%
18 Messaggi - 7%
18 Messaggi - 7%
18 Messaggi - 7%
16 Messaggi - 6%
15 Messaggi - 6%
15 Messaggi - 6%
13 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
279 Messaggi - 22%
241 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
135 Messaggi - 11%
111 Messaggi - 9%
81 Messaggi - 6%
79 Messaggi - 6%
68 Messaggi - 5%
67 Messaggi - 5%
61 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15429)
15429 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8852)
8852 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 54 utenti in linea :: 7 Registrati, 1 Nascosto e 46 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

dieggs, domemes, franzfranz, natale55, Seti, Snap, TODD 80

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Docet K-Amp (ICEpower50ASX2)

il Lun 11 Feb 2013 - 21:33
Visto che ultimamente vi piace parlare degli ICEpower e considerato che ne possiedo uno, vi lascio le mie impressioni sul modello in mio possesso, basato sulla scheda 50ASX2.



Per integrare il mio giudizio aggiungerò delle immagini così che i vostri possano essere acquisti consapevoli anche in merito a come sono realizzati certi prodotti.

Si tratta di un amplificatore che ho acquistato usato e che nonostante mi sia sembrato come mamma l'ha fatto, preferisco evidenziare questo aspetto, perché qui abbondano soggetti dalle mani molto attive, praticamente dei mancati chirurghi.

Docet dovrebbe significare "insegna" ma in questo caso vedrete che da insegnare c'è proprio poco, anzi, a ben vedere qui il detto "Chi non sa fare, insegna" calza alla perfezione.

La scheda contenuta all'interno è già stata oggetto delle misure di Maurarte, pertanto vi rimando al materiale informativo del produttore:
http://www.icepower.bang-olufsen.com/en/solutions/speaker/ASX2_SERIES
http://www.icepower.bang-olufsen.com/files/solutions/2_icepowerasx2_2012.pdf
http://www.icepower.bang-olufsen.com/files/solutions/icepower50asx2_datasheet_1_3.pdf

L'unica cosa che mi lascia perplesso in quanto affermano è la destinazione del prodotto all'interno di televisori a schermo piatto; oltre alle dimensioni che ne renderebbero impossibile la collocazione, ulteriori problemi arriverebbero dai disturbi emessi, anche a causa dell'alimentazione integrata sulla stessa scheda, che essendo a commutazione produrrebbe qualche battimento di troppo.



Sorvolando sulle etichette in carta apposte anche all'esterno, ho l'impressione che le capacità di questo presuntuoso assemblatore emergano dando un'occhiata ai vari siti che utilizzano per far conoscere i propri prodotti.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Docet K-Amp (ICEpower50ASX2)

il Lun 11 Feb 2013 - 21:41
Molto bene ma non ho capito come suona sto "insegnante", ti piace o no ?
Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Re: Docet K-Amp (ICEpower50ASX2)

il Lun 11 Feb 2013 - 21:44
Aggiungo altre foto prima di riscrivere il testo che ho inavvertitamente rimosso tra l'anteprima e l'invio. Purtroppo era lungo, perciò dovrò fare tardi.











Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Re: Docet K-Amp (ICEpower50ASX2)

il Mar 12 Feb 2013 - 1:14
Prima di parlare di come suona l'amplificatore, mi preme terminare la marchetta pubblicitaria che ho aperto per Docet, che produce a mano questi apparecchi, come riportato sul manuale e come evidente, purtroppo.

Non ho motivo di pensare che l'amplificatore che ho acquistato di seconda mano sia stato manomesso; chi lo ha posseduto ne deve essere rimasto molto deluso e deve aver deciso di liberarsene rapidamente.

Anche nelle foto che ho inviato si vede benissimo come sono costruite queste elettroniche, con che competenza e con che grado di cura. Chiunque ad acquisto concluso, leggendo il manuale può perfettamente rendersi conto di trovarsi davanti all'improvvisato di turno, anzi il linguaggio adottato è un test universale.

Anche il materiale sui siti non scherza:
http://www.docethifi-kline.eu/K-series-catalog.pdf

Persino nel documento testé citato e nelle foto prese dal sito, come la prima con cui ho aperto la discussione, si vede la cura riposta in ogni dettaglio, come le viti mancanti sullo chassis, che fortunatamente erano presenti nell'esemplare in mio possesso, che ha tutte le viti ancora integre, a provare la genuinità del prodotto.

Siamo davanti a soggetti improvvisati nella tecnica quanto nel dovere: da nessuna parte viene indicata la partita IVA, nonostante sia un obbligo di legge da più di quarant'anni.

Dunque questa piccola impresa pavese, che potrebbe risparmiarsi termini in inglese specie quando non comprende la lingua italiana o ignora le norme che ne vietano l'uso nel manuale destinato all'utilizzatore finale.

La parte fatta meglio è senza ombra di dubbio l'amplificatore operazionale montato su basetta millefori, che ne fa un prodotto potenzialmente valido e privo di condensatori nel percorso del segnale.

Cosa non va allora? Semplice il prodotto millanta misure che sono riferite nella migliore delle ipotesi alla sola scheda ICEpower (spesso riportata come proprietà di Bang & Olufsen), dimenticando che la pessima capacità progettuale e produttiva potevano inserire un notevole ronzio di fondo, lasciandoci un prodotto capace di andare in auto-oscillazione con la semplice rotazione del potenziometro dalle ore 9 alle 12, pure in assenza di segnale.

Lo chassis presenta dei fori aggiuntivi alla propria base che con una diversa presa di alimentazione per la rete elettrica avrebbe permesso di montare la scheda in una posizione più arretrata. Perché mai avrebbero dovuto farlo? Semplice, perché necessario.

Osservando attentamente le foto noterete che il potenziometro fissato a pannello è saldato su una piccola basetta, che è stata opportunamente sagomata allo scopo di rimuoverne una parte. Infatti una delle piste è stata ricostruita con uno spezzone di cavo, del quale non commento lo schifo di saldature fredde che vedo.

No, non sto facendo lo schizzinoso, ma se uno di noi porta a casa un prodotto venduto anche in negozio, ad un costo che orientativamente balla dai 250 euro fino ai 289, vorrebbe che il costruttore non montasse il potenziometro proprio sopra e adiacente ad un trasformatore!

Anche i cavi interni, non schermati, sono stati saldati e incollati in qualche modo, avendo cura che non si spostassero perché la scheda contenuta, l'unica prodotta industrialmente, integra un alimentatore a commutazione che può andare in battimento con la frequenza utilizzata dai finali in classe D, che a loro volta, dai 90 Hz di partenza sono a rischio pure per la tensione di rete e della conseguente pulsata che si ottiene in uscita al raddrizzatore all'ingresso dello stadio di livellamento.

Il risultato è pessimo proprio per la soddisfazione dell'acquirente, indipendentemente da come suonerà. Le responsabilità non sono tutte di Docet, ma la presunzione di poter fare prodotti pomposamente detti Hi-end o fosse pure solo Hi-fi, è tutta loro. Dal mio punto di vista un prodotto così non è invendibile.

Anche la colla utilizzata in abbondanza rende inequivocabile la criticità del prodotto verso le vibrazioni, ma questo è un dettaglio che premia il produttore della scheda.

Maurarte e altri riferiscono della resa straordinaria di questo amplificatore quando abbinato ad un pre-amplificatore, e in questo Docet non ha fatto un brutto lavoro, come un dilettante potrebbe pensare vedendo la scheda millefori. Non è vero che suoni male senza un pre, semplicemente il modulo deve ricevere i segnali per cui è progettato ed essendo rivolto agli OEM, ha fatto bene Docet ad inserire il circuito con l'operazionale.

Gli altri due componenti attivi presenti in foto sono gli stabilizzatori monolitici 7812 e 7912 che servono a fornire la tensione simmetrica di funzionamento. Il difetto in questo caso sta nel fatto che la scheda OEM sarebbe provvista di un circuito anti-bump parzialmente vano a causa dello stadio aggiunto che all'accensione genera un piccolo bump con leggero ritardo rispetto alla protezione presente.

La scheda ICEpower è critica e va facilmente in oscillazione; proprio per queste ragioni, sarebbe stato utile allontanarla, anche ruotandola, dal potenziometro e dal pre, meglio ponendo in mezzo dei lamierini di schermatura.

Ho letto sul forum che questa scheda ha un basso pieno solo quando abbinata ad un pre, ed è vero, direi quasi che è addirittura esagerato; con i miei diffusori migliori è inaccostabile, mentre si abbina benissimo a quelli di piccole dimensioni e alle Indiana Line più volte citate e presenti anche nel mio impianto in quanto uso questo amplificatore con la TV e delle torri con piccoli mid-woofer. Non le ho mai sentite suonare così bene con nessun Tripath, come affermano gli altri, e le reputo adatte a questo tipo di uso anche per la visione di film.

In sintesi per arrivare a esserne soddisfatti bisognerà porre rimedio all'inettitudine di chi non ha nulla da insegnarci e ridurre al minimo tutte le interferenze interne al cabinet del Docet K-Amp.

Da un punto di vista strettamente musicale, nonostante si tratti di un prodotto, che con l'esuberanza in gamma bassa, rende piacevoli anche gli ascolti a basso volume, con diffusori efficienti come le Klipsch, non ha la raffinatezza di un Trend Audio 10.2, non ci si avvicina neppure, ma rimane un buon prodotto, specie per i pieni orchestrali e per gli effetti speciali che abbondano nei film e che non hanno nulla di reale.

Nonostante la componentistica comune utilizzata, la resa di queste schede, può incontrare il favore di un ampio pubblico, che ora è avvisato in merito all'opportunità di guardare altrove per ottenere la resa ricercata.

Consiglio ai dipendenti di Docet di frequentare i forum degli autocostruttori: hanno molto da imparare.
Soligo60
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 05.04.10
Numero di messaggi : 3296
Località : .
Impianto : .

Re: Docet K-Amp (ICEpower50ASX2)

il Mar 12 Feb 2013 - 1:33
L'oggetto in questione é stato sentito personalmente da me e confermo riga per riga, quanto detto da Christian, anzi aggiungerei che un mio alunno la basetta con un po' di acido se la sarebbe disegnata, mai avrebbe venduto un oggetto finito, con una millefori...
Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Re: Docet K-Amp (ICEpower50ASX2)

il Mar 12 Feb 2013 - 2:27
L'acido serve a corrodere le basette, non a disegnarle! Smile
danilopace
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 06.11.10
Numero di messaggi : 1319
Località : Rimini
Provincia (Città) : Rimini
Impianto :
Spoiler:
Impianto principale
SORGENTI: CD player Sony XE220, Sqeezebox Touch
DAC: Wadia Digimaster X32
PRE: XINDAK XA3200 MkII
FINALE: ClassDaudio by Sonic Sound
DIFFUSORI: Indiana Line Tesi 560
CAVI: Potenza Audioquest FLX-DB 14/4 biwire - Segnale Mogami 2534 "Stentor" - Digitale Mogami 2964

Impianto secondario
SORGENTI: Tablet+ricevitore BT NuForce, Netbook + Foobar2000DarkOne
DAC: FiiO E10, FiiO D07K
AMPLI: Breeze Audio TPA3116 modificato+alimentatore Alpha
AMPLI CUFFIE: A1 Clone Gold
DIFFUSORI: Scythe Kro Kraft RevB
CUFFIE: Philips Fidelio X1, Creative Aurvana Live!
CAVO CUFFIE: Mogami by Portento Audio
CAVO USB: Mogami by Portento Audio con alimentazione a batteria


Re: Docet K-Amp (ICEpower50ASX2)

il Ven 14 Giu 2013 - 10:24
Accidenti Cella, ci sei andato giù pesante!Very Happy Se ti sente Patrick....Wink
A guardare le foto che hai postato sull'interno di questo ampli non c'è che da essere pienamente d'accordo con te....senza alcun dubbio anche io che sono un niubbo in autocostruzione mi rendo conto della scarsissima cura dei particolari che hai descritto!!
Molto strano, considerando quanto sono quotati invece i loro amplificatori per cuffie.....Il cuffia-amp infatti è stato recensito anche da Lincetto della Velut Luna e tutti ne parlano in termini entusiastici...Evidentemente questa serie K è proprio mal riuscita.....Forse non pensavano che la gente aprisse mai i loro amplificatori per guardarci dentro...

Una cosa Cella: dici che il modulo IcePower va molto bene con le Indiana Line per la visione dei film....sembra in realtà un giudizio non tanto lusinghiero, non credi quindi che abbia una musicalità paragonabile a quella del Trends, come si dice qui sul forum in altre discussioni?
Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Re: Docet K-Amp (ICEpower50ASX2)

il Ven 14 Giu 2013 - 12:38
No, non è assolutamente paragonabile al Trends. È inferiore per scena, precisione, fedeltà, spazialità e pure per credibilità. Tuttavia la visione di film carichi di effetti speciali e finzioni ne guadagna, il coinvolgimento è maggiore e l'esaltazione in bassa frequenza di questo amplificatore si apprezza maggiormente con altoparlanti piccoli, può diventare fastidiosa con casse che scendono veramente in feequenza, e non è il caso delle mie HC-505.
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum