T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» upgrade 2500 max
Oggi a 21:01 Da natale55

» cablaggio interno
Oggi a 20:57 Da CHAOSFERE

» R.I.P GREG LAKE
Oggi a 20:49 Da Docarlo

» Consigli per impianto 2.1
Oggi a 20:39 Da Saiph

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Oggi a 20:16 Da Zio

» Madame Butterfly
Oggi a 20:03 Da schwantz34

» Cavo ad Y RCA per Subwoofer
Oggi a 18:39 Da Suono56

» (GE) Trasformatore toroidale 230 V~ 2 x 45 V 2 x 3.33 A 300 VA Sedlbauer.
Oggi a 14:44 Da scontin

» Antenna FM
Oggi a 13:37 Da fritznet

» Dac per Koss PortaPro?
Oggi a 13:22 Da mako

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Oggi a 12:39 Da Angel2000

» Una storia di cavi
Oggi a 12:25 Da Suono56

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Oggi a 12:23 Da Angel2000

» Cuffie bestbuy 150€ no amplificatore
Oggi a 11:50 Da bob80

» Diffusore bookshelf a due vie con woofer caricato in doppio carico Asimmetrico a vista (DCAAV)
Oggi a 11:45 Da ricky84

» AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finale
Oggi a 11:01 Da giucam61

» Collegare più sorgenti al T-Amp
Oggi a 10:51 Da CHAOSFERE

» [NO] vendo pre+finale valvole classe A
Oggi a 8:23 Da gigetto

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Oggi a 0:33 Da RAMONE67

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Ieri a 23:52 Da giucam61

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 23:43 Da CHAOSFERE

» L'ho fatto, le ho distrutte :D
Ieri a 21:08 Da zimone-89

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Ieri a 20:53 Da dinamanu

»  il trends tamp è oggi un oggetto superato?
Ieri a 19:18 Da alexandros

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Ieri a 18:13 Da dinamanu

» AUDIOLAB 8000SE
Ieri a 16:31 Da Gabriele Barnabei

» Casse acustiche quali?b&w 684 o IL tesi 560?
Ieri a 16:26 Da rx78

» impianto entry -level
Ieri a 11:12 Da giucam61

» fissa lettore CD
Ieri a 10:54 Da giucam61

» jbl lsr 305 vs krk rokit 6 g3
Ieri a 8:41 Da luigigi

» CAIMAN SEG
Ieri a 0:42 Da Zio

» (NA) Amplificatore Kingrex con DAC usb e uscita cuffie €270+ sped.
Ieri a 0:20 Da sonic63

» Daphile in ram
Mar 6 Dic 2016 - 23:58 Da ghiglie

» Aiuto lenco L75s
Mar 6 Dic 2016 - 20:36 Da Angel2000

» Ho preso le grado sr80e e vi porto un po' di impressioni
Mar 6 Dic 2016 - 19:02 Da dinamanu

» Alimentatore Muse i25w Ta2021 quale connettore?
Mar 6 Dic 2016 - 18:22 Da Tasso

» Messaggio per Valterneri NAD90
Mar 6 Dic 2016 - 18:05 Da enrico massa

» [to]Vincent sp 997 finali mono
Mar 6 Dic 2016 - 14:51 Da krell2

» OLD AKG K141 MONITOR E LITTLE DOT MK II V3.0
Mar 6 Dic 2016 - 14:47 Da sportyerre

» [AN] Teac UD-H01
Mar 6 Dic 2016 - 14:27 Da Masterix

» Player hi fi
Mar 6 Dic 2016 - 11:38 Da santidonau

» ultimo nato (mau 749 R.I.P)
Mar 6 Dic 2016 - 6:01 Da Tommaso Cantalice

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Lun 5 Dic 2016 - 22:40 Da eddy1963

» Vendo 2XFostex FE83EN Euro 110 con enclosures bookshelf
Lun 5 Dic 2016 - 22:14 Da potowatax

» Amplificatore per chiudere il cerchio
Lun 5 Dic 2016 - 21:05 Da Sistox

» Giradischi - quesiti & consigli
Lun 5 Dic 2016 - 19:25 Da dinamanu

» nuove diva 262
Lun 5 Dic 2016 - 19:00 Da CHAOSFERE

» [NA] VENDO Monoblock Icepower 500a con Alimentazione Lineare + Cavi + Filtri di rete [700 euro)
Lun 5 Dic 2016 - 17:48 Da MrTheCarbon

» JRiver 22
Lun 5 Dic 2016 - 15:57 Da gigihrt

» Cd conviene ripararlo o....
Lun 5 Dic 2016 - 8:44 Da gigetto

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
CHAOSFERE
 
fritznet
 
lello64
 
dinamanu
 
rx78
 
giucam61
 
schwantz34
 
gigetto
 
Angel2000
 
sportyerre
 

I postatori più attivi del mese
CHAOSFERE
 
dinamanu
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
fritznet
 
rx78
 
gigetto
 
natale55
 
R!ck
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15495)
 
Silver Black (15375)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10219)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8495)
 

Statistiche
Abbiamo 10370 membri registrati
L'ultimo utente registrato è digiposta

I nostri membri hanno inviato un totale di 769479 messaggi in 50062 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 96 utenti in linea :: 13 Registrati, 2 Nascosti e 81 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Biagio De Simone, CHAOSFERE, Docarlo, goldrake74, homesick, lello64, Luca brh, natale55, RAMONE67, SGH, sportyerre, viper, Zio

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  marcocb il Dom 3 Feb 2013 - 20:29

al Gran Galà dell'Alta Fedeltà a Padova del novembre 2011 erano secondo me il miglior suono dell'evento .. e in altre sale c'erano impianti ben più costosi e di prestigio internazionale ...
se si ha l'occasione di ascoltarle, lo consiglio caldamente perché ne vale veramente la pena

marcocb
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 10.07.11
Numero di messaggi : 251
Località : Venezia
Occupazione/Hobby : laser / moto - mtb - trekking - fotografia - sci
Impianto :
My passion:
SORGENTI: Samsung N150+Wasapi+Foobar2k / Marantz DV-12S1

DAC: Musical Fidelity V-DAC II + ZG FT146 / DFX 5.1 USB Adapter

PRE/AMPLI CUFFIE: Darkvoice 336SE

FINALE: Trends Audio TA-10.2P SE

INTEGRATO: Advance Acoustic MAP-101

DIFFUSORI: Mordaunt Short Avant 906i /Mordaunt Short Avant 902i

CUFFIE: Sennheiser HD800 / Bose OE / Awei ES-Q9

CAVI: G&BL HRSQ / Lindy USB Premium Gold / G&BL HSAC42 / QED Performance Audio / G&BL HP2400


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  tino84 il Dom 3 Feb 2013 - 20:39

@tcdata ha scritto:Scusate ma quando ho aperto questa pagina mi aspettavo qualcosa di veramente italiano.
Componentistica Focal, Seas e ScanSpeak non mi sembra molto italiana.
Ed in italia i produttori di trasduttori sono un bel numero.

Non stò a sindacare ne la qualità, ne la bruttezza, ne il prezzo, ma l'italianità SI.

Shocked Don't know Disagree

in linea di massima la penso come te (ho posseduto un elektromilani che se non sbaglio era completamente fatto in Italia, condensatori, alimentatore, case ecc, quindi forse si può..), però se non sbaglio per fregiarsi del "made in Italy" credo basti meno..

tino84
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 27.11.09
Numero di messaggi : 3467
Località : Gorizia
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Fernando Micelli il Dom 3 Feb 2013 - 22:10

@Solomon ha scritto:
Mmm 100watt penso sia la potenza minima consigliata, le ho viste tirare 500 watt dai mono Accuphase senza fare un colpo di tosse, 500watt e c'era grande musica al punto d'ascolto. Musica e non chiasso come ho sentito fare a diffusori da 48milioni di lire Wink
Beh, tu le hai ascoltate ed io no. Sei in vantaggio.

Se poi i display degli Accu segnavano ben 500W su quelle casse,
che sono da 4Ω, arrivavano ad essere... 1.000W Shocked

E dove finiva tutta stà immanità?

In quei due middini cracili da ben 11cm magari incrociati a 100Hz?
Oh ed a 6dB/oct eh, mica noccioline!

Sai che gran pressione sui medio bassi?!

O nel sub in "bandpass"?
Maddai.

E poi
ecco il cabinet nudo, come mamma ARS l'ha fatto, guardatelo bene
io non dico niente:


Fernando Micelli
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.04.11
Numero di messaggi : 1310
Località : Maruggio (TA)
Impianto : Amplificatore Mosfet 250 + Casse 4,5 vie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Fernando Micelli il Dom 3 Feb 2013 - 22:27

Ho trovato anche un grafico di risposta in frequenza, badate bene, non certo
sul sito del produttore che, per inciso, si guarda bene dal dichiarare persino
le frequenze di incrocio di questa... meraviglia:



Il recensore si è pure prodigato nel sottolineare che lui la vedeva
"sostanzialmente lineare da 30 a 20kHz."

Mah!

Ah, ma guarda un po' che bella depressione da 120 a 200Hz! Chi lo avrebbe
mai detto?

Fernando Micelli
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.04.11
Numero di messaggi : 1310
Località : Maruggio (TA)
Impianto : Amplificatore Mosfet 250 + Casse 4,5 vie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Solomon il Lun 4 Feb 2013 - 0:09

@Fernando Micelli ha scritto:
Il recensore si è pure prodigato nel sottolineare che lui la vedeva
"sostanzialmente lineare da 30 a 20kHz."

Mah!

Ah, ma guarda un po' che bella depressione da 120 a 200Hz! Chi lo avrebbe
mai detto?

Smile Bisogna anche saper leggere, in effetti per una sensibilità di 89,2 db, vedo variazioni di 1db circa (non sarà troppo 1db? Hehe), ma parliamo di risposta in frequenza da supporre in un ambiente X (niente semi anecoica / anecoica) che potrebbe variare tantissimo in altro ambiente T, altro posizionamento, con altri mobili, altri animali domestici, altri frigoriferi, ecc... aumentando enfasi e cancellazioni, dal grafico si evince che in ambiente x risponde molto bene, a casa tua probabilmente risponderebbe diversamente come qualunque diffusore. A casa mia potrebbe essere una tragedia! Wink

Faccio un esempio su enfasi e cancellazioni, nell'ambiente dove ho posizionato adesso i diffusori ho un enfasi incredibile (5db) a 63hz, che sono riuscito comunque a linearizzare (equalizzazione e studio del miglior compromesso sul posizionamento) con il resto dello spettro.


Altra osservazione tanto per ribadire che quando uno non conosce e non legge fa sempre molta confusione, il grafico si riferisce alla versione precedente delle Midi (che poi è anche quella che ho ascoltato io e che suonava magnificamente, la stessa che mi ha fatto conoscere i Tingvall Trio suonati come non ho purtroppo più sentito in alcun setup). La versione recensita adesso è la MKII (uscita più di 7 anni dopo l'altra) e leggendo la review vengono un po' spiegate le modifiche.

I middini gracili sono focal (continui a parlare senza sapere di che parli), che nonostante le piccole dimensioni definirei dei "panzer", se non sbaglio montati anche sulle Mini Sensorial (versione da stand senza sub), dovessi sentire i timpiani uscire dai middini gracili! Wink

Un ascolto in casi di classico scetticismo è doveroso per evitare di sparare a caso rischiando di prendere i passanti, e dopo l'ascolto sarebbe comunque normale che possano non incontrare il tuo gusto, altrimenti tutti gli appassionati prenderebbero lo stesso modello tra miliardi. Però non accade. Cool


_________________
- Album scelto per adesso: Steven Wilson - Hand. Cannot. Erase. - Kscope - Bluray DTS/LPCM/24-96
- Tu creasti per loro un tempio nell'udito - R.M. Rilke -

Solomon
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 07.07.10
Numero di messaggi : 2237
Località : Palermo
Provincia (Città) : Palermo
Impianto : decisamente multicanale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Fernando Micelli il Lun 4 Feb 2013 - 8:02

@Solomon ha scritto:
Smile Bisogna anche saper leggere, in effetti per una sensibilità di 89,2 db, vedo variazioni di 1db circa (non sarà troppo 1db? Hehe), ma parliamo di risposta in frequenza da supporre in un ambiente X (niente semi anecoica / anecoica) che potrebbe variare tantissimo in altro ambiente T, altro posizionamento, con altri mobili, altri animali domestici, altri frigoriferi, ecc... aumentando enfasi e cancellazioni, dal grafico si evince che in ambiente x risponde molto bene, a casa tua probabilmente risponderebbe diversamente come qualunque diffusore. A casa mia potrebbe essere una tragedia! Wink

Faccio un esempio su enfasi e cancellazioni, nell'ambiente dove ho posizionato adesso i diffusori ho un enfasi incredibile (5db) a 63hz, che sono riuscito comunque a linearizzare (equalizzazione e studio del miglior compromesso sul posizionamento) con il resto dello spettro.


Altra osservazione tanto per ribadire che quando uno non conosce e non legge fa sempre molta confusione, il grafico si riferisce alla versione precedente delle Midi (che poi è anche quella che ho ascoltato io e che suonava magnificamente, la stessa che mi ha fatto conoscere i Tingvall Trio suonati come non ho purtroppo più sentito in alcun setup). La versione recensita adesso è la MKII (uscita più di 7 anni dopo l'altra) e leggendo la review vengono un po' spiegate le modifiche.

I middini gracili sono focal (continui a parlare senza sapere di che parli), che nonostante le piccole dimensioni definirei dei "panzer", se non sbaglio montati anche sulle Mini Sensorial (versione da stand senza sub), dovessi sentire i timpiani uscire dai middini gracili! Wink

Un ascolto in casi di classico scetticismo è doveroso per evitare di sparare a caso rischiando di prendere i passanti, e dopo l'ascolto sarebbe comunque normale che possano non incontrare il tuo gusto, altrimenti tutti gli appassionati prenderebbero lo stesso modello tra miliardi. Però non accade. Cool

Shocked

Fernando Micelli
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.04.11
Numero di messaggi : 1310
Località : Maruggio (TA)
Impianto : Amplificatore Mosfet 250 + Casse 4,5 vie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Ternil il Lun 4 Feb 2013 - 9:48

@schwantz34 ha scritto:

ciao ternil, ma le casse in questione le distribuisce tuo cugino?

Le distribuisce mio cugino in italia, come avrai letto viene anche citato nella recensione Smile

Ternil
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 26.06.08
Numero di messaggi : 892
Località : Palermo
Occupazione/Hobby : Produzione Detergenti / Hi-Fi
Provincia (Città) : PA
Impianto : MUSICA!
Sorg1: PC+T.C.electronic Konnekt 6
Sorg2: Marantz CD-R17
Sorg3: Dual CS-621
Ampli: Sharp SM-SX100
Diffusori: Ars Aures
Segnale CD: Autocostruito
Segnale PRE: Autocostruito
Potenza: Autocostruito

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Ternil il Lun 4 Feb 2013 - 10:01

@Fernando Micelli ha scritto:
Sarebbe interessante sentirle in confronto soprattutto sui bassi
percussivi ed ad alto livello.

Ciao, so che prima di farli uscire dalla fabbrica tutti i diffusori vengono testati uno per uno con tamburi cinesi ad alti volumi per verificare le ultime rifiniture.
Per il resto non ti so dire a livello tecnico in quanto sono quasi del tutto ignorante, so solo che ancora sto cercando un diffusore che suoni così e che costi meno così da potermelo permettere Razz ... Il problema è che non ne ho ancora sentiti neanche che costano di più. Sad

Ternil
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 26.06.08
Numero di messaggi : 892
Località : Palermo
Occupazione/Hobby : Produzione Detergenti / Hi-Fi
Provincia (Città) : PA
Impianto : MUSICA!
Sorg1: PC+T.C.electronic Konnekt 6
Sorg2: Marantz CD-R17
Sorg3: Dual CS-621
Ampli: Sharp SM-SX100
Diffusori: Ars Aures
Segnale CD: Autocostruito
Segnale PRE: Autocostruito
Potenza: Autocostruito

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  forestitalia il Lun 4 Feb 2013 - 11:42

Non sono riuscito a capire se questi diffusori sono made in italy, o assemblati in italia o esteri.

forestitalia
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 20.10.12
Numero di messaggi : 305
Località :
Occupazione/Hobby : agricoltura
Provincia (Città) : UK
Impianto : Cuffie e T-amp.
Ms1, K340
Topping TP30, TPA3116 blu.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Solomon il Lun 4 Feb 2013 - 12:25

@forestitalia ha scritto:Non sono riuscito a capire se questi diffusori sono made in italy, o assemblati in italia o esteri.

Detto diverse volte, vedi pagina 2 Smile

Questi sono diffusori progettati e realizzati a mano in Italia, un perfetto made in Italy o ancor meglio handcrafted in Italy. Wink

_________________
- Album scelto per adesso: Steven Wilson - Hand. Cannot. Erase. - Kscope - Bluray DTS/LPCM/24-96
- Tu creasti per loro un tempio nell'udito - R.M. Rilke -

Solomon
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 07.07.10
Numero di messaggi : 2237
Località : Palermo
Provincia (Città) : Palermo
Impianto : decisamente multicanale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  forestitalia il Lun 4 Feb 2013 - 12:41

@Solomon ha scritto:
@forestitalia ha scritto:Non sono riuscito a capire se questi diffusori sono made in italy, o assemblati in italia o esteri.

Detto diverse volte, vedi pagina 2 Smile

Questi sono diffusori progettati e realizzati a mano in Italia, un perfetto made in Italy o ancor meglio handcrafted in Italy. Wink

Scusate l'ingenuità, il titolo mi aveva portato a pensare fosse tutto italiano. Ma va bene, complimenti per la abilità nella costruzione, sono belle.

forestitalia
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 20.10.12
Numero di messaggi : 305
Località :
Occupazione/Hobby : agricoltura
Provincia (Città) : UK
Impianto : Cuffie e T-amp.
Ms1, K340
Topping TP30, TPA3116 blu.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Solomon il Lun 4 Feb 2013 - 13:58

@Solomon ha scritto:
I middini gracili sono focal (continui a parlare senza sapere di che parli), che nonostante le piccole dimensioni definirei dei "panzer", se non sbaglio montati anche sulle Mini Sensorial (versione da stand senza sub), dovessi sentire i timpiani uscire dai middini gracili! Wink

@Fernando Micelli ha scritto: Shocked

Ah, lapsus focale, errore da corrige. Punishment I middini gracili sono Seas, mentre i woofer interni sono focal. Mi confondevo con le SOL che montano i mid focal. Cambiando l'ordine dei produttori niente cambia, sia le Sol che le Midi reggono bene le intemperie dell'alta dinamica Wink

_________________
- Album scelto per adesso: Steven Wilson - Hand. Cannot. Erase. - Kscope - Bluray DTS/LPCM/24-96
- Tu creasti per loro un tempio nell'udito - R.M. Rilke -

Solomon
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 07.07.10
Numero di messaggi : 2237
Località : Palermo
Provincia (Città) : Palermo
Impianto : decisamente multicanale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Biagio De Simone il Lun 4 Feb 2013 - 15:11

Fernà in effetti i 17 e i 20 seas che abbiamo sentito ieri a a casa tua.... sono molto gracili. Hehe

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10219
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Fernando Micelli il Lun 4 Feb 2013 - 18:42

Solomon,

Prima di tutto mi sembra di non averti offeso in alcun modo anzi ne sono certo!

Per tua norma e regola io so leggere, conosco benissimo le problematiche insite
in quella tipologia di sistemi, leggo bene anche l'inglese e non faccio confusioni. Io.

I due middini li conosco bene e li ho usati ed apprezzati entro i loro sacrosanti,
inevitabili, limiti fisici. Solomon, io so benissimo "di che parlo". Io.

Vedo che hai corretto la prima svista. E' già qualcosa.

Non ti pare che siano da correggere anche le tue parole nei miei confronti?

E magari scusarti pure, cosa che sarebbe normale fra gentiluomini, quale sinceramente,
ti ritengo.

Una cosa la si può vedere in modo diverso, se ne può parlare o criticare ma offendere
chi la pensa diversamente direi di no.

Fernando Micelli
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.04.11
Numero di messaggi : 1310
Località : Maruggio (TA)
Impianto : Amplificatore Mosfet 250 + Casse 4,5 vie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Solomon il Lun 4 Feb 2013 - 19:37

@Fernando Micelli ha scritto:
Non ti pare che siano da correggere anche le tue parole nei miei confronti?
E magari scusarti pure, cosa che sarebbe normale fra gentiluomini, quale sinceramente,
ti ritengo.
Una cosa la si può vedere in modo diverso, se ne può parlare o criticare ma offendere
chi la pensa diversamente direi di no.

Forse non sono un gentiluomo, ma so riconoscere qualcuno che si fregia di un titolo che non gli appartiene. Smile

Posso aver mai frainteso la "curiosa" ironia in queste tue frasi che riporto? Rileggi bene...

"In quei due middini cracili da ben 11cm magari incrociati a 100Hz?
Oh ed a 6dB/oct eh, mica noccioline!
Sai che gran pressione sui medio bassi?!
O nel sub in "bandpass"?
Maddai.
E poi
ecco il cabinet nudo, come mamma ARS l'ha fatto, guardatelo bene
io non dico niente:

Ho trovato anche un grafico di risposta in frequenza, badate bene, non certo
sul sito del produttore che, per inciso, si guarda bene dal dichiarare persino
le frequenze di incrocio di questa... meraviglia
"

Pensa che queste frasi mi sono sembrate poco "galanti" verso qualcosa che non hai sentito e che pensi di riconoscere a vista.

Questo mi sembra un atteggiamento poco costruttivo, che personalmente non amo.

Quando dico che questi diffusori a mio avviso suonano veramente bene, è abbastanza causale che se arrivi tu (che non le hai ascoltate) e inizi la tua opera di sarcasmo denigratore e di "curiosa" ironia, posso anche ritenerti poco gentiluomo anche nei miei confronti, poco attento alle parole ed ai modi usati, e magari guidarti verso una riflessione.

Io ho scambiato frettolosamente i mid tra due modelli del produttore, focal o seas li ho sentiti entrambi, su entrambi i modelli e dunque "so di che parlo" Razz, cioè posso avere una voce che spiega una sensazione reale d'ascolto. Tu sai di che parli? Maddai! Wink

Ritengo comunque i tuoi appunti sulla risposta in frequenza disattenti, visto che non sono misurazioni del recensore, né possono effettivamente raccontare un comportamento oggettivo del diffusore in diversi ambienti, inoltre la linearità in quella misurazione è molto valida.

Gentiluomini o no, se confronto deve esserci su posizioni differenti, questo dovrebbe sempre essere costruttivo, come mi auguro che sia. Smile

sunny




Solomon
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 07.07.10
Numero di messaggi : 2237
Località : Palermo
Provincia (Città) : Palermo
Impianto : decisamente multicanale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Fernando Micelli il Lun 4 Feb 2013 - 20:05

Non leggo offese verso di te, mi pare.

Critiche si.
Verso un diffusore caro in assoluto, brutto e secondo
me pure poco dotato per la sua fascia di prezzo.

Comunque va bene così, figurati.

Per me la cosa finisce qui.

Fernando Micelli
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.04.11
Numero di messaggi : 1310
Località : Maruggio (TA)
Impianto : Amplificatore Mosfet 250 + Casse 4,5 vie

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Solomon il Lun 4 Feb 2013 - 20:18

@Fernando Micelli ha scritto:Non leggo offese verso di te, mi pare.
Critiche si.
Verso un diffusore caro in assoluto, brutto e secondo
me pure poco dotato per la sua fascia di prezzo.
Comunque va bene così, figurati.

Per me la cosa finisce qui.

Per te può essere brutto e costoso, mi sarebbe piaciuto che avessi aggiunto "e non mi piace neppure come suona". Smile Il tuo denigrare sogghignando invece non parla di musica, né di sonorità. E francamente mi offende leggere una tua critica per qualcosa che io ho ascoltato e definito bensuonante.

In sintesi, preferisco quando le critiche vengono fatte con consapevole conoscenza, altrimenti mi sembrano inutili pregiudizi. Ed è il pregiudizio non è certo una qualità! Wink




_________________
- Album scelto per adesso: Steven Wilson - Hand. Cannot. Erase. - Kscope - Bluray DTS/LPCM/24-96
- Tu creasti per loro un tempio nell'udito - R.M. Rilke -

Solomon
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 07.07.10
Numero di messaggi : 2237
Località : Palermo
Provincia (Città) : Palermo
Impianto : decisamente multicanale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Biagio De Simone il Lun 4 Feb 2013 - 20:33

Salvo adesso non esagerare, dire a Fernando che non conosce quei diffusori magari ci può anche stare, ma che non conosce quell'altoparlante, devo purtroppo smentirti. Proprio ieri sera sono stato a casa sua dove insieme a quel medio erano presenti quasi tutti i fratelli superiori della seas, e complessivamente credo almeno un centinaio di altoparlanti di marche e diverse anche molto rinomate e altre di marche non tanto battute, perchè Fernando che un valente tecnico sperimentatore per passione, appassionato di musica, soprattutto dal vivo e di registrazione di eventi sonori, è anche un valente musicista. Questo per la verità . Smile

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10219
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Solomon il Lun 4 Feb 2013 - 21:25

De simone Biagio ha scritto: Salvo adesso non esagerare, dire a Fernando che non conosce quei diffusori magari ci può anche stare, ma che non conosce quell'altoparlante, devo purtroppo smentirti. Proprio ieri sera sono stato a casa sua dove insieme a quel medio erano presenti quasi tutti i fratelli superiori della seas, e complessivamente credo almeno un centinaio di altoparlanti di marche e diverse anche molto rinomate e altre di marche non tanto battute, perchè Fernando che un valente tecnico sperimentatore per passione, appassionato di musica, soprattutto dal vivo e di registrazione di eventi sonori, è anche un valente musicista. Questo per la verità . Smile

Biagio, non ho detto che non conosce quell'altoparlante o tutti gli altoparlanti usati nelle Midi (anche se mi pare che i mid siano customizzati), poiché anche se li conoscesse, non cambierebbe il succo del discorso: non ha sentito quel diffusore!

Il diffusore non è la somma del suono degli altoparlanti, centinaia di modelli in commercio (o autocostruiti) montano gli stessi altoparlanti e suonano in modo molto differente.

E' importante considerare il progetto alla base, delinenando le sue capacità e proprietà musicali.

A mio avviso, come ho già detto, Fernando (probabilmente mosso anche dalla sua grande passione) voleva fare degli appunti ad un progetto che non rientrava alla "vista" nei suoi parametri, ma appunto solo alla vista, perché quel progetto non l'ha sentito e ridacchiare su qualcosa che io invece ho definito molto valido e facente parte di un eccellenza riconosciuta anche da altre testate hifi in giro per il mondo, non è cosa carina ed ha tutta l'aria di un pregiudizio.

Il confronto come sai è sempre gradito quando si tenta di costruire e non di distruggere attraverso un pregiudizio, che alla fine è solo frutto di fantasia e illusione.

Sinceramente mi piacerebbe poter sentire le Midi con Fernando e sviscerare insieme i segreti musicali di questi pur costosi ma bensuonantissimi diffusori Smile


_________________
- Album scelto per adesso: Steven Wilson - Hand. Cannot. Erase. - Kscope - Bluray DTS/LPCM/24-96
- Tu creasti per loro un tempio nell'udito - R.M. Rilke -

Solomon
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 07.07.10
Numero di messaggi : 2237
Località : Palermo
Provincia (Città) : Palermo
Impianto : decisamente multicanale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Biagio De Simone il Mar 5 Feb 2013 - 1:01

Non è detto che ciò non possa avvenire e probabilmente sarebbe il modo per capirsi meglio, per quanto mi riguarda pur non facendo nessuna considerazione sul suono di questi diffusori, per quanto ho capito a mie spese quanto un medio così piccolo possa influire sulla qualità complessiva dei diffusori, avendo fra l'altro io stesso, un medio basso fantastico sempre di origine Seas sui miei diffusori proac, un 11 centimetri che è entrato nella storia del HIFI, ma per me la coperta per questo tipo di AP rimane sempre troppo corta per quanto bisogna riconoscere che il mio piccoletto faccia di tutto per tentare di fare i miracoli. Ora è anche possibile che la meritoria ditta italiana abbia trovato il modo di farle suonare divinamente, certamente dotandole di una veste che richiama antiche tradizioni nostrane nella lavorazione dei legni anche se altri livelli di eccellenza ebanistica si erano raggiunti con altri marchi nazionali cito per esempio la sonus faber dove gli esempi si potrebbero sprecare o come le chario, le ursa major constellation , io torno su una considerazione che Fernando aveva premesso, e cioè quella sui diciassettemila euro, TRENTAQUATTROMILIONI di lire, che potrebbero per molti non rappresentare un ostacolo, ma che per altri invece potrebbero esserlo e come. nel senso che 17 mila euro rappresentano più di un anno di lavoro di un operaio ma anche di un impiegato, valgono veramente tanto questi diffusori? Se si, devo pensare che il suono deve essere veramente impressionante, al di la di quello che la fisica lascerebbe pensare, sicuramente un diffusore da ascoltare assolutamente, insime a quello che ieri a sera avevamo pensato di andare a cercare per sentirlo con Fernando e Pierfrancesco e cioè questo. Smile

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10219
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  sandr77 il Mar 5 Feb 2013 - 8:28

In tutto questo discorso mi sa che io parto con la realizzazione del clone della f1, tanto mi sa che monta gli stessi altoparlanti di questo progetto:
http://oaudio.de/Loudspeaker-DIY-kits/Floor-standing-loudspeaker/Pipe-Six::526.html?XTCsid=9icq214eb6b15vv3g8cvq6bm95

E a leggere la review russa se la gioca con le proac d28, a questo punto mi chiedo , vabbe che saranno copie di altoparlanti selezionati, ma sti c@z2i a questo punto me le "handcrafto" da solo e così sono anche sicuro che quella parte del lavoro è made in Italy Smile Smile

sandr77
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 23.01.10
Numero di messaggi : 315
Località : provincia Og
Impianto : Notebook - Musiland monitor 01 US-mogami 2534- hlly tamp 10 tweak-tnt cat5- Casse 2 vie in dcaav su stand tnt stubby
Cuffie Sennheiser hd 212 pro
Jvc ha-fx35

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Ternil il Mar 5 Feb 2013 - 9:55

@sandr77 ha scritto:In tutto questo discorso mi sa che io parto con la realizzazione del clone della f1, tanto mi sa che monta gli stessi altoparlanti di questo progetto:
http://oaudio.de/Loudspeaker-DIY-kits/Floor-standing-loudspeaker/Pipe-Six::526.html?XTCsid=9icq214eb6b15vv3g8cvq6bm95

E a leggere la review russa se la gioca con le proac d28, a questo punto mi chiedo , vabbe che saranno copie di altoparlanti selezionati, ma sti c@z2i a questo punto me le "handcrafto" da solo e così sono anche sicuro che quella parte del lavoro è made in Italy Smile Smile

Un affarone se suonassero come le F1... A 150 euro, praticamente regalate.

Fammi sapere se le costruisci che in caso vediamo di sentirle a confronto per capire se effettivamente ci si può avvicinare con un kit del genere, sarebbe bello anche se la vedo dura, da quel che si legge su internet i cavi interni sappiamo che nelle Ars Aures usano Kimber Kable, se devi clonare sai che genere di cavi cercare...

Ma c'è un problema però con il crossover... Nel tuo link non ne accennano neanche...
è purtroppo quello che cambia tutto fra un diffusore e l'altro. Sappiamo che è a 6db/oct ma non credo basti per costruirne uno identico... Almeno credo... Comunque lascio agli esperti del settore chiarimenti, io non ne capisco nulla di elettronica.

Insomma me le autocostruirei pure io se costasse così poco farlo... Seppure avendole sentite non credo siano diffusori comuni, facilmente clonabili... Very Happy tienimi aggiornato!!!

Ternil
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 26.06.08
Numero di messaggi : 892
Località : Palermo
Occupazione/Hobby : Produzione Detergenti / Hi-Fi
Provincia (Città) : PA
Impianto : MUSICA!
Sorg1: PC+T.C.electronic Konnekt 6
Sorg2: Marantz CD-R17
Sorg3: Dual CS-621
Ampli: Sharp SM-SX100
Diffusori: Ars Aures
Segnale CD: Autocostruito
Segnale PRE: Autocostruito
Potenza: Autocostruito

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  sandr77 il Mar 5 Feb 2013 - 10:33

@Ternil ha scritto:

Ma c'è un problema però con il crossover... Nel tuo link non ne accennano neanche...
è purtroppo quello che cambia tutto fra un diffusore e l'altro. Sappiamo che è a 6db/oct ma non credo basti per costruirne uno identico... Almeno credo... Comunque lascio agli esperti del settore chiarimenti, io non ne capisco nulla di elettronica.

Insomma me le autocostruirei pure io se costasse così poco farlo... Seppure avendole sentite non credo siano diffusori comuni, facilmente clonabili... Very Happy tienimi aggiornato!!!
Per ora ho acquistato i componenti x fare le Jazz di Maltese che usano lo stesso woofer, per fare queste dovrei acquistare solo il tweeter, cmq potrebbe essere un occasione pre provare diversi kit , Jazz, pie six ,F1 clone ma le pipe six qualcuno sul forum le ha già realizzate, e montano un crox 18/12 db rispettivamente su woofer e tweeter, mentre le Aures dovrebbero avere un 6 db quindi ancora + semplice (a meno di non avere celle di eq o robe simili...) certo che se venissero provate da una rivista tipo Audioreview ( o qualche sito tipo BAW Laughing Laughing ) che propone lo schema del crox sarebbe + semplice Smile Smile
P.S. link alla discussione sulle pipe six:
http://www.tforumhifi.com/t31126-le-mie-pipe-six-autocostruite

sandr77
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 23.01.10
Numero di messaggi : 315
Località : provincia Og
Impianto : Notebook - Musiland monitor 01 US-mogami 2534- hlly tamp 10 tweak-tnt cat5- Casse 2 vie in dcaav su stand tnt stubby
Cuffie Sennheiser hd 212 pro
Jvc ha-fx35

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Solomon il Mar 5 Feb 2013 - 12:21

De simone Biagio ha scritto: Non è detto che ciò non possa avvenire e probabilmente sarebbe il modo per capirsi meglio, per quanto mi riguarda pur non facendo nessuna considerazione sul suono di questi diffusori, per quanto ho capito a mie spese quanto un medio così piccolo possa influire sulla qualità complessiva dei diffusori, avendo fra l'altro io stesso, un medio basso fantastico sempre di origine Seas sui miei diffusori proac, un 11 centimetri che è entrato nella storia del HIFI, ma per me la coperta per questo tipo di AP rimane sempre troppo corta per quanto bisogna riconoscere che il mio piccoletto faccia di tutto per tentare di fare i miracoli. Ora è anche possibile che la meritoria ditta italiana abbia trovato il modo di farle suonare divinamente, certamente dotandole di una veste che richiama antiche tradizioni nostrane nella lavorazione dei legni anche se altri livelli di eccellenza ebanistica si erano raggiunti con altri marchi nazionali cito per esempio la sonus faber dove gli esempi si potrebbero sprecare o come le chario, le ursa major constellation , io torno su una considerazione che Fernando aveva premesso, e cioè quella sui diciassettemila euro, TRENTAQUATTROMILIONI di lire, che potrebbero per molti non rappresentare un ostacolo, ma che per altri invece potrebbero esserlo e come. nel senso che 17 mila euro rappresentano più di un anno di lavoro di un operaio ma anche di un impiegato, valgono veramente tanto questi diffusori? Se si, devo pensare che il suono deve essere veramente impressionante, al di la di quello che la fisica lascerebbe pensare, sicuramente un diffusore da ascoltare assolutamente, insime a quello che ieri a sera avevamo pensato di andare a cercare per sentirlo con Fernando e Pierfrancesco e cioè questo. Smile

La tua è una bellissima analisi Biagio, che condivido. Anche per me 17.000 euro sono cifre impossibili ed è chiaro che fanno parte di una categoria di artigianato diciamo "di lusso". Per gli 11cm non sono riuscito a capire senza dati tecnici come interviene il crossover, quanto scendono e quanto scende il tweeter, di sicuro l'impatto ed i bassi sono davvero tanti e lì sicuramente interviene anche lo studio del mobile. Per le Arrakis... l'ascolto di questi diffusori fa parte anche dei miei sogni! Però... mi piacerebbe sentirli in modo adeguato, cioè testando prima l'acustica della sala, misurando una tornata di frequenze spot per assicurarmi l'assenza di precise risonanze e cancellazioni, analizzando lo spettro al punto d'ascolto e solo dopo queste prove potrei davvero essere sicuro di trovarmi davanti alle Arrakis al meglio delle loro possibilità! Altrimenti potrei rischiare di sentire Arrakis zoppe e magari anche poco coinvolgenti, come spesso accade per molti grandi diffusori che suonano malamente nelle salette delle fiere. Smile


_________________
- Album scelto per adesso: Steven Wilson - Hand. Cannot. Erase. - Kscope - Bluray DTS/LPCM/24-96
- Tu creasti per loro un tempio nell'udito - R.M. Rilke -

Solomon
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 07.07.10
Numero di messaggi : 2237
Località : Palermo
Provincia (Città) : Palermo
Impianto : decisamente multicanale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ars Aures - Diffusori veramente Italiani!

Messaggio  Biagio De Simone il Mar 5 Feb 2013 - 12:46

@sandr77 ha scritto:In tutto questo discorso mi sa che io parto con la realizzazione del clone della f1, tanto mi sa che monta gli stessi altoparlanti di questo progetto:
http://oaudio.de/Loudspeaker-DIY-kits/Floor-standing-loudspeaker/Pipe-Six::526.html?XTCsid=9icq214eb6b15vv3g8cvq6bm95

E a leggere la review russa se la gioca con le proac d28, a questo punto mi chiedo , vabbe che saranno copie di altoparlanti selezionati, ma sti c@z2i a questo punto me le "handcrafto" da solo e così sono anche sicuro che quella parte del lavoro è made in Italy Smile Smile
mi sembra che questo sia lo spirito giusto, poi si possono avere anche delusioni, ma sicuramente non ci si è svenati. Smile

Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10219
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum