T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
46% / 37
No, era meglio quello vecchio
54% / 43
Ultimi argomenti
DAC o CDOggi alle 13:24Luca Marchetti
ALIENTEK D8Oggi alle 10:53nerone
HelP! DAC!Oggi alle 0:07RAMONE67
POPU VENUS Ieri alle 7:23gigetto
Vendo cavo HDMI G&BLMar 28 Mar 2017 - 23:03wolfman
I postatori più attivi della settimana
24 Messaggi - 18%
23 Messaggi - 17%
15 Messaggi - 11%
14 Messaggi - 10%
13 Messaggi - 10%
11 Messaggi - 8%
10 Messaggi - 7%
9 Messaggi - 7%
8 Messaggi - 6%
7 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
306 Messaggi - 22%
267 Messaggi - 19%
147 Messaggi - 11%
142 Messaggi - 10%
121 Messaggi - 9%
95 Messaggi - 7%
88 Messaggi - 6%
73 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15440)
15440 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8857)
8857 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 59 utenti in linea :: 9 Registrati, 0 Nascosti e 50 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

antbom, fabsal, gigihrt, rai63, Seti, Silver Black, stan7.3, sudokus, valterneri

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
audioman
Appassionato
Appassionato
Data d'iscrizione : 27.04.09
Numero di messaggi : 431
Località : Arzano (NA)
Impianto : .

Nuove Mosscade hifi 408

il Lun 15 Giu 2009 - 16:19
Questo nuovo diffusore ha un ingombro, tenuta in potenza ed efficienza molto simile alle 502, sono delle bass reflex, l'impedenza è di 4 Ohms, e la banda passante va da 54 HZ a 30 kHZ.

link a pixmania
avatar
Artinside
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 29.01.09
Numero di messaggi : 3182
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Arte Contemporanea
Impianto :
Spoiler:
Sorgente: Jvc xv-n680
Pre: Minimalist autocostruito
Amplificatori: Hifimediy Tk2050 alimentata in AC, Smsl sa-s1 Ta2020, Smsl sa-s2 Ta2024, Helder Audio Ta2024 , S I T amp Ta2024, Sure Ta2024, Sure "Octopus" Tpa 3123, Scythe sda1000, Gainclone Lm1875
Diffusori Esb xl5, Alix Project One
Ampli cuffie: Poppulse mini headphone amp
Cuffie: Grado - Alessandro MS1, Koss Portapro, Jvc ha-fxc51, Monoprice 8320, Jvc Ha-fx34, Awei es-q9, Xkdun Ck-700 etc, etc, etc....

http://www.gavinoganau.com

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mar 7 Lug 2009 - 17:32
@audioman ha scritto:Questo nuovo diffusore ha un ingombro, tenuta in potenza ed efficienza molto simile alle 502, sono delle bass reflex, l'impedenza è di 4 Ohms, e la banda passante va da 54 HZ a 30 kHZ.

link a pixmania
Qualcuno le ha sentite o, meglio, comprate? Smile
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mar 7 Lug 2009 - 17:58
Hello Caro Gavino, stessa risposta in frequenza delle 502, che però sono a sospensione pneumatica e per di più ad un prezzo inferiore: credo non vi siano paragoni...
Può darsi che all'ascolto possano essere seducenti anche le 408, ma le 502 resteranno comunque acusticamente più corrette e prevedibili, soprattutto una volta inserite in un comune ambiente domestico. Wink
avatar
bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 3516
Località : Mammarranca River (CA)
Impianto :
Spoiler:
LG BP125 - SuperPro 707 + NAD C350 + Mosscade 502



Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mar 7 Lug 2009 - 18:25
@Andrea Gianelli ha scritto:
soprattutto una volta inserite in un comune ambiente domestico. Wink

Le ascolto ogni giorno per almeno due ore credo che le 502 da sole
vadano molto bene per ascolti rilassati o per generi "soft". Non e' questione
di potenza.
Se si vuole avere qualcosa in piu' bisogna usare uno o due subwoofer
di qualita' elevata e le cose si fanno piuttosto intriganti (a patto di saper
tarare il tutto a regola d'arte).
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15440
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro





http://www.silvercybertech.com

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mar 7 Lug 2009 - 18:46
@bonghittu ha scritto:Le ascolto ogni giorno per almeno due ore credo che le 502 da sole
vadano molto bene per ascolti rilassati o per generi "soft". Non e' questione
di potenza.
Se si vuole avere qualcosa in piu' bisogna usare uno o due subwoofer
di qualita' elevata e le cose si fanno piuttosto intriganti (a patto di saper
tarare il tutto a regola d'arte).

DUE sub? Orrified
La difficoltà di taratura si eleva al quadrato, ma... con quali risultati visto che l'orecchio umano non coglie la direzionalità delle basse frequenze (< 50 Hz)?

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mar 7 Lug 2009 - 18:47
@bonghittu ha scritto:
@Andrea Gianelli ha scritto:
soprattutto una volta inserite in un comune ambiente domestico. Wink

Le ascolto ogni giorno per almeno due ore credo che le 502 da sole
vadano molto bene per ascolti rilassati o per generi "soft". Non e' questione
di potenza.
Se si vuole avere qualcosa in piu' bisogna usare uno o due subwoofer
di qualita' elevata e le cose si fanno piuttosto intriganti (a patto di saper
tarare il tutto a regola d'arte).
La soluzione ideale sarebbe un modello a pavimento con un secondo woofer in configurazione d'Appolito. Wink

@Silver Black ha scritto:DUE sub? Orrified
La difficoltà di taratura si eleva al quadrato, ma... con quali risultati visto che l'orecchio umano non coglie la direzionalità delle basse frequenze (< 50 Hz)?
Confermo quanto sopra: una bella torre a sospensione pneumatica in configurazione d'Appolito! Hoping
avatar
Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mar 7 Lug 2009 - 21:11
@Silver Black ha scritto:DUE sub? Orrified
La difficoltà di taratura si eleva al quadrato, ma... con quali risultati visto che l'orecchio umano non coglie la direzionalità delle basse frequenze (< 50 Hz)?

La soluzione a due sub serve appunto attenuare la direzionalità, e "riempire" meglio l'ambiente, spece se si posizionano vicino ai diffusori.
La taratura è complicata si, ma non quanto accoppiandoli con di Bass Reflex.
Ma è una soluzione solo per chi non ha spazio per diffusori da pavimento o per chi non vuole rinuciare, in questo caso, alle Moscade.
avatar
bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 3516
Località : Mammarranca River (CA)
Impianto :
Spoiler:
LG BP125 - SuperPro 707 + NAD C350 + Mosscade 502



Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mar 7 Lug 2009 - 22:26
@Silver Black ha scritto:
DUE sub? Orrified
La difficoltà di taratura si eleva al quadrato, ma... con quali risultati visto che l'orecchio umano non coglie la direzionalità delle basse frequenze (< 50 Hz)?

Ho esagerato. Diciamo che in ambienti impegnativi (io ho provato in 90 Mq x 3,60
di quota) la resa con il doppio sub era decisamente migliore anche con grossi
diffusori.

Nel mio ambientino di 16 MQ basta e avanza uno per avere la pelle d'oca oppure
dovrei sostituire quello che ho con due piu' piccoli Smile

In ogni caso il motivo e' esattamente quello scritto da Fabio.
Nella scelta mi sono giocoforza dovuto limitare a un diffusore che potessi
posizionare facilmente. Avessi avuto spazio avrei scelto sicuramente due
torri in bass reflex.
avatar
Artinside
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 29.01.09
Numero di messaggi : 3182
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Arte Contemporanea
Impianto :
Spoiler:
Sorgente: Jvc xv-n680
Pre: Minimalist autocostruito
Amplificatori: Hifimediy Tk2050 alimentata in AC, Smsl sa-s1 Ta2020, Smsl sa-s2 Ta2024, Helder Audio Ta2024 , S I T amp Ta2024, Sure Ta2024, Sure "Octopus" Tpa 3123, Scythe sda1000, Gainclone Lm1875
Diffusori Esb xl5, Alix Project One
Ampli cuffie: Poppulse mini headphone amp
Cuffie: Grado - Alessandro MS1, Koss Portapro, Jvc ha-fxc51, Monoprice 8320, Jvc Ha-fx34, Awei es-q9, Xkdun Ck-700 etc, etc, etc....

http://www.gavinoganau.com

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mer 8 Lug 2009 - 9:55
@Andrea Gianelli ha scritto:
Hello Caro Gavino, stessa risposta in frequenza delle 502, che però sono a sospensione pneumatica e per di più ad un prezzo inferiore: credo non vi siano paragoni...
Può darsi che all'ascolto possano essere seducenti anche le 408, ma le 502 resteranno comunque acusticamente più corrette e prevedibili, soprattutto una volta inserite in un comune ambiente domestico. Wink
Caro Andrea, uno dei diffusori verso i quali ho sempre nutrito interesse sono le 502, quando ho deciso per i diffusori del mio impianto erano tra le scelte considerate poi, però, mi hanno frenato i discorsi sulla eccessiva "leggerezza in basso, mi chiedevo: se queste 408 fossero più presenti in basso mantenendo una certa correttezza sul resto della gamma potrebbero essere un acquisto interessante... Smile
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mer 8 Lug 2009 - 15:05
Caro Gavino, ne dubito fortemente: la risposta in frequenza è la medesima e, date le altrettanto piccole (se non addirittura inferiori) dimensioni di woofer e cabinet, verosimilmente la maggior presenza in gamma bassa è dovuta ad un rigonfiamento delle medio-basse (come di norma avviene nei sitemi accordati), soluzione che non può che peggiorare la correttezza.
Se i bass-reflex fossero davvero la panacea di tutti mali (come ormai i produttori pretendono di farci credere) non saremmo qui a rimpiangere la vecchia, cara e fedele sospensione pneumatica (ovviamente ben applicata). Chiaramente non parlo di tutti gli appassionati, ma di coloro che esigono completezza e perfetto equilibrio nel contempo... Io stesso ero rimasto affascinato da onesti bass-reflex (come le mie Indiana Line TH-370), salvo poi cambiare idea su quale fosse il suono corretto... e questo grazie ad amici musicisti che mi hanno fatto notare quali fossero gli aspetti a cui prestare la maggior attenzione: noi profani troppo spesso ci concentriamo sulla ricostruzione di alcune piacevoli sensazioni, dimenticando l'esatto timbro dei vari strumenti, a partire dal clarinetto, il primo ad essere gonfiato dai bass-relfex.
Se poi consideriamo le voci non c'è paragone: sì, forse il sottoscritto non distinguerebbe ad orecchio due buoni sitemi di un tipo e dell'altro, ma un musicista professionista individuerebbe immediatamente quello più fedele, in cui l'aria non continua ad entrare e uscire ma resta all'interno della cassa, a svolgere la funzione di "molla acustica", con benefici in termini di: estensione (vera), smorzamento, riduzione della distorsione, velocità ai transienti (grazie all'immediato ritorno degli equipaggi mobili dei woofer in posizione di equilibrio).
avatar
somian929rr
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 12.02.09
Numero di messaggi : 1064
Località : CATANIA
Occupazione/Hobby : casalingo-mammo!!!
Impianto : Il mio.

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mer 8 Lug 2009 - 15:22
@Andrea Gianelli ha scritto:
Caro Gavino, ne dubito fortemente: la risposta in frequenza è la medesima e, date le altrettanto piccole (se non addirittura inferiori) dimensioni di woofer e cabinet, verosimilmente la maggior presenza in gamma bassa è dovuta ad un rigonfiamento delle medio-basse (come di norma avviene nei sitemi accordati), soluzione che non può che peggiorare la correttezza.
Se i bass-reflex fossero davvero la panacea di tutti mali (come ormai i produttori pretendono di farci credere) non saremmo qui a rimpiangere la vecchia, cara e fedele sospensione pneumatica (ovviamente ben applicata). Chiaramente non parlo di tutti gli appassionati, ma di coloro che esigono completezza e perfetto equilibrio nel contempo... Io stesso ero rimasto affascinato da onesti bass-reflex (come le mie Indiana Line TH-370), salvo poi cambiare idea su quale fosse il suono corretto... e questo grazie ad amici musicisti che mi hanno fatto notare quali fossero gli aspetti a cui prestare la maggior attenzione: noi profani troppo spesso ci concentriamo sulla ricostruzione di alcune piacevoli sensazioni, dimenticando l'esatto timbro dei vari strumenti, a partire dal clarinetto, il primo ad essere gonfiato dai bass-relfex.
Se poi consideriamo le voci non c'è paragone: sì, forse il sottoscritto non distinguerebbe ad orecchio due buoni sitemi di un tipo e dell'altro, ma un musicista professionista individuerebbe immediatamente quello più fedele, in cui l'aria non continua ad entrare e uscire ma resta all'interno della cassa, a svolgere la funzione di "molla acustica", con benefici in termini di: estensione (vera), smorzamento, riduzione della distorsione, velocità ai transienti (grazie all'immediato ritorno degli equipaggi mobili dei woofer in posizione di equilibrio).

bella spiegazione .......complimenti e grazie! Oki
avatar
Artinside
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 29.01.09
Numero di messaggi : 3182
Località : Sassari
Occupazione/Hobby : Arte Contemporanea
Impianto :
Spoiler:
Sorgente: Jvc xv-n680
Pre: Minimalist autocostruito
Amplificatori: Hifimediy Tk2050 alimentata in AC, Smsl sa-s1 Ta2020, Smsl sa-s2 Ta2024, Helder Audio Ta2024 , S I T amp Ta2024, Sure Ta2024, Sure "Octopus" Tpa 3123, Scythe sda1000, Gainclone Lm1875
Diffusori Esb xl5, Alix Project One
Ampli cuffie: Poppulse mini headphone amp
Cuffie: Grado - Alessandro MS1, Koss Portapro, Jvc ha-fxc51, Monoprice 8320, Jvc Ha-fx34, Awei es-q9, Xkdun Ck-700 etc, etc, etc....

http://www.gavinoganau.com

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mer 8 Lug 2009 - 15:23
@Andrea Gianelli ha scritto:
Caro Gavino, ne dubito fortemente: la risposta in frequenza è la medesima e, date le altrettanto piccole (se non addirittura inferiori) dimensioni di woofer e cabinet, verosimilmente la maggior presenza in gamma bassa è dovuta ad un rigonfiamento delle medio-basse (come di norma avviene nei sitemi accordati), soluzione che non può che peggiorare la correttezza.
Se i bass-reflex fossero davvero la panacea di tutti mali (come ormai i produttori pretendono di farci credere) non saremmo qui a rimpiangere la vecchia, cara e fedele sospensione pneumatica (ovviamente ben applicata). Chiaramente non parlo di tutti gli appassionati, ma di coloro che esigono completezza e perfetto equilibrio nel contempo... Io stesso ero rimasto affascinato da onesti bass-reflex (come le mie Indiana Line TH-370), salvo poi cambiare idea su quale fosse il suono corretto... e questo grazie ad amici musicisti che mi hanno fatto notare quali fossero gli aspetti a cui prestare la maggior attenzione: noi profani troppo spesso ci concentriamo sulla ricostruzione di alcune piacevoli sensazioni, dimenticando l'esatto timbro dei vari strumenti, a partire dal clarinetto, il primo ad essere gonfiato dai bass-relfex.
Se poi consideriamo le voci non c'è paragone: sì, forse il sottoscritto non distinguerebbe ad orecchio due buoni sitemi di un tipo e dell'altro, ma un musicista professionista individuerebbe immediatamente quello più fedele, in cui l'aria non continua ad entrare e uscire ma resta all'interno della cassa, a svolgere la funzione di "molla acustica", con benefici in termini di: estensione (vera), smorzamento, riduzione della distorsione, velocità ai transienti (grazie all'immediato ritorno degli equipaggi mobili dei woofer in posizione di equilibrio).
Mi sa che continuerò a fare i miei ascolti con le "gloriose" Esb in sospensione pneumatica che si sposano mirabilmente con il piccolo kama bay Hello
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mer 8 Lug 2009 - 16:33
Grazie per l'apprezzamento e, per te Gavino, ottima scelta quella di continuare a goderti la musica con le tue ESB che, a mio avviso, avrebbero beneficiato ancor più dell'abbinamento ad una Fenice 20: il Kama Bay è un'alternativa al semplice T-Amp ma, dal punto di vista della qualità sonora, non ad un chip TA2024 ben applicato.
avatar
Flightangel
CDP Expert
CDP Expert
Data d'iscrizione : 30.03.08
Numero di messaggi : 2351
Località : Catanzaro.
Occupazione/Hobby : Ho un lavoro/Libri,films.
Provincia (Città) : Catanzaro.
Impianto : Primary set-up:
Sony CDP X555 Es - Marantz CD 6004
Ampli autocostruito con chip classe D
Texas Instruments "TAS 5630"
ProAc Response 2.5 (Custom Clone)
--------------------------
Slave set up:
Sony CDP 227 EsD
SMSL SA 4s TA 2024 12volts battery powered.
Mini BLH progetto Fostex+Ap Grundig Alnico
http://www.esternitalia.it

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mer 8 Lug 2009 - 17:14
@Andrea Gianelli ha scritto:...................... verosimilmente la maggior presenza in gamma bassa è dovuta ad un rigonfiamento delle medio-basse (come di norma avviene nei sitemi accordati), soluzione che non può che peggiorare la correttezza.....................

Ma veramente vuoi far credere che il bass reflex sia la ciofeca che vai predicando.
Si evince dalle tue parole che la sola configurazione possibile nel mondo audio sia la cassa chiusa.
Sai bene che non è così,ed anche il buon Lucio Cadeddu ti ha redarguito nella sua risposta alla tua domanda di qualche settimana fa, dal prendere posizioni così
"integraliste".
In fine, le 408 semplicemente non le hai ancora sentite, magari ne hai sentite altre centinaia di bass reflex; ma ti prego di non "supporre" che siano come credi.
Ti chiedo di non prendere questa mia posizione come un attacco personale, ma solo come una testimonianza che non debbano esistere verità assolute; tanto meno in campo audio.
avatar
rattaman
Falegname HiFi specializzato
Falegname HiFi specializzato
Data d'iscrizione : 27.08.08
Numero di messaggi : 5132
Località : San Giorgio a Cremano (Na)
Occupazione/Hobby : DISOCCUPATO
Provincia (Città) : PESSIMISTA FINO AL MIDOLLO
Impianto :
Spoiler:
Lettore CD :Marantz CD67 special edition.
Amplificatore: Cambridge Audio Azur 640A .

Diffusori: PSB alpha B1.
Stand: Autocostruiti.[/b]
Mie Realizzazioni:



Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mer 8 Lug 2009 - 17:25
@Flightangel ha scritto:
@Andrea Gianelli ha scritto:...................... verosimilmente la maggior presenza in gamma bassa è dovuta ad un rigonfiamento delle medio-basse (come di norma avviene nei sitemi accordati), soluzione che non può che peggiorare la correttezza.....................

Ma veramente vuoi far credere che il bass reflex sia la ciofeca che vai predicando.
Si evince dalle tue parole che la sola configurazione possibile nel mondo audio sia la cassa chiusa.
Sai bene che non è così,ed anche il buon Lucio Cadeddu ti ha redarguito nella sua risposta alla tua domanda di qualche settimana fa, dal prendere posizioni così
"integraliste".
In fine, le 408 semplicemente non le hai ancora sentite, magari ne hai sentite altre centinaia di bass reflex; ma ti prego di non "supporre" che siano come credi.
Ti chiedo di non prendere questa mia posizione come un attacco personale, ma solo come una testimonianza che non debbano esistere verità assolute; tanto meno in campo audio.


quoto ....non tutti i sistemi bass reflex sono uguali ....e poi se uno vuole ascoltare musica ad impatto LIVE stai sicuro che con cassa chiusa può rimanere deluso ....... Wink
avatar
somian929rr
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 12.02.09
Numero di messaggi : 1064
Località : CATANIA
Occupazione/Hobby : casalingo-mammo!!!
Impianto : Il mio.

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mer 8 Lug 2009 - 17:28
@Flightangel ha scritto:
@Andrea Gianelli ha scritto:...................... verosimilmente la maggior presenza in gamma bassa è dovuta ad un rigonfiamento delle medio-basse (come di norma avviene nei sitemi accordati), soluzione che non può che peggiorare la correttezza.....................

Ma veramente vuoi far credere che il bass reflex sia la ciofeca che vai predicando.
Si evince dalle tue parole che la sola configurazione possibile nel mondo audio sia la cassa chiusa.
Sai bene che non è così,ed anche il buon Lucio Cadeddu ti ha redarguito nella sua risposta alla tua domanda di qualche settimana fa, dal prendere posizioni così
"integraliste".
In fine, le 408 semplicemente non le hai ancora sentite, magari ne hai sentite altre centinaia di bass reflex; ma ti prego di non "supporre" che siano come credi.
Ti chiedo di non prendere questa mia posizione come un attacco personale, ma solo come una testimonianza che non debbano esistere verità assolute; tanto meno in campo audio.

io penso si riferisse al fatto che in diffusori economici, e fisicamente improbabili a riprodurre i bassi correttamente, il bass reflex non fa altro che enfatizzare ciò che non c'è....ma la mia è solo una supposizione.
avatar
Flightangel
CDP Expert
CDP Expert
Data d'iscrizione : 30.03.08
Numero di messaggi : 2351
Località : Catanzaro.
Occupazione/Hobby : Ho un lavoro/Libri,films.
Provincia (Città) : Catanzaro.
Impianto : Primary set-up:
Sony CDP X555 Es - Marantz CD 6004
Ampli autocostruito con chip classe D
Texas Instruments "TAS 5630"
ProAc Response 2.5 (Custom Clone)
--------------------------
Slave set up:
Sony CDP 227 EsD
SMSL SA 4s TA 2024 12volts battery powered.
Mini BLH progetto Fostex+Ap Grundig Alnico
http://www.esternitalia.it

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Mer 8 Lug 2009 - 17:37
@somian929rr ha scritto:.................io penso si riferisse al fatto che in diffusori economici, è fisicamente improbabile riprodurre il registro del basso correttamente. Il bass reflex non fa altro che enfatizzare ciò che c'è....ma la mia è solo una supposizione.

Infatti, vorrei attendere la sua risposta, anche perché in tutti i post di Andrea in cui si è espresso sulla correttezza del bass-reflex, non mi pare di ricordare che facesse cenno alle dimensioni del cabinet, ma proprio alla configurazione che il bass-reflex ha, ed a causa di questo si otterrebbe una qualità del suono, a suo dire, peggiore.
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Gio 9 Lug 2009 - 14:39
Ragazzi, dal punto di vista teorico è così: Lucio stesso mi ha suggerito alcune letture in cui è chiaramente scritto tutto ciò che sostengo, in termini di distorsione (maggiore nei sitemi in cui l'aria entra ed esce dal cabinet) e di corretta emissione (non in controfase, woofer/condotto, come avviene nei bass-reflex, con un compromesso tra i due che è costituito dal reflex meccanico, che prevede l'aggiunta di un woofer passivo in cabinet chiuso).
Inoltre, e questo vale per l'amico Gennaro (rattaman), i miei consigli sono sempre personalizzati e, non a caso, le HC-206 sono state da me indicate esattamente per venire incontro alle particolari esigenze d'impatto alle basse frequenze. Vedi, Gennaro, se tu mi avessi detto che ascoltavi solo musica classica, acustica e vocale, sarei andato dritto dritto sulle Mosscade 502 o, dato che sei molto bravo nella lavorazione del legno, ad un buon progetto a sopensione pneumatica.
Io non ascolto solo musica classica, ma preferisco rinunciare a quella parte di punch presente nei concerti rock (amplificati con migliaia di watt) piuttosto che alterare (anche leggermente) strumenti acustici e voci. Inoltre vorrei sapere (per semplice curiosità) quanti di voi hanno avuto modo di sentire una batteria non amplificata (magari in una saletta prove). Beh, io ho provato e posso garantirvi che è completamente diversa da quella che si sente ai concerti rock. Ecco il bass-reflex è più incline a riprodurre la seconda, mentre la sospensione pneumatica la prima.
Ovviamente stiamo parlando di pari qualità (progettuale, componentistica e costruttiva) e dimensioni idonee all'ambiente da sonorizzare.
avatar
thema2000ie
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 04.06.09
Numero di messaggi : 5002
Località : Via dei Matti, n.0
Impianto :

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Gio 9 Lug 2009 - 14:48
Secondo me (visto che la batteria la suonicchio anche), dal punto di vista forse dell'impatto è più adatto a riprodurla un bass-reflex, mentre da quello timbrico un sosp. pneumatica.
Comunque non tutte le sospensioni pneumatiche mi piacciono: per esempio pochi giorni fa ho ascoltato un paio di ESB 70 LD e non mi sono piaciute proprio dal punto di vista timbrico (le ho trovate troppo chiuse), e le ho preferite alle mie (sempre in sosp. pneumatica) dal punto di vista dell'impatto. Infine mi piacciono le Klipsch, che sono bass-reflex e non credo proprio siano il massimo della neutralità.
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Gio 9 Lug 2009 - 15:37
@thema2000ie ha scritto:Secondo me (visto che la batteria la suonicchio anche), dal punto di vista forse dell'impatto è più adatto a riprodurla un bass-reflex, mentre da quello timbrico un sosp. pneumatica.
Comunque non tutte le sospensioni pneumatiche mi piacciono: per esempio pochi giorni fa ho ascoltato un paio di ESB 70 LD e non mi sono piaciute proprio dal punto di vista timbrico (le ho trovate troppo chiuse), e le ho preferite alle mie (sempre in sosp. pneumatica) dal punto di vista dell'impatto. Infine mi piacciono le Klipsch, che sono bass-reflex e non credo proprio siano il massimo della neutralità.
Hello Bellissimo e prezioso spunto: esattamente ciò che intendevo ma, soprattutto, una valida spiegazione musicale alla fredda teoria, fisica ed elettroacustica.
Pienamente d'accordo anche sul fatto che non tutte le sospensioni pneumatiche suonino bene: non a caso ho scritto chiaramente "a pari qualità"... Inoltre per funzionare bene, una cassa chiusa, oltre che ben progettata, dev'essere davvero tale dal punto di vista costruttivo: perfettamente sigillata, robusta e sorda, adeguatamente riempita di efficace materiale fonoassorbente. Solo così può garantire i vantaggi di tale soluzione, che prevede anche l'impiego di woofer con caratteristiche (elettriche e meccaniche) idonee allo scopo.
A proposito di Klipsch, hai avuto modo di ascoltare le Heresy? Se sì, come le hai trovate?
avatar
thema2000ie
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 04.06.09
Numero di messaggi : 5002
Località : Via dei Matti, n.0
Impianto :

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Gio 9 Lug 2009 - 15:40
@Andrea Gianelli ha scritto:
@thema2000ie ha scritto:Secondo me (visto che la batteria la suonicchio anche), dal punto di vista forse dell'impatto è più adatto a riprodurla un bass-reflex, mentre da quello timbrico un sosp. pneumatica.
Comunque non tutte le sospensioni pneumatiche mi piacciono: per esempio pochi giorni fa ho ascoltato un paio di ESB 70 LD e non mi sono piaciute proprio dal punto di vista timbrico (le ho trovate troppo chiuse), e le ho preferite alle mie (sempre in sosp. pneumatica) dal punto di vista dell'impatto. Infine mi piacciono le Klipsch, che sono bass-reflex e non credo proprio siano il massimo della neutralità.
Hello Bellissimo e prezioso spunto: esattamente ciò che intendevo ma, soprattutto, una valida spiegazione musicale alla fredda teoria, fisica ed elettroacustica.
Pienamente d'accordo anche sul fatto che non tutte le sospensioni pneumatiche suonino bene: non a caso ho scritto chiaramente "a pari qualità"... Inoltre per funzionare bene, una cassa chiusa, oltre che ben progettata, dev'essere davvero tale dal punto di vista costruttivo: perfettamente sigillata, robusta e sorda, adeguatamente riempita di efficace materiale fonoassorbente. Solo così può garantire i vantaggi di tale soluzione, che prevede anche l'impiego di woofer con caratteristiche (elettriche e meccaniche) idonee allo scopo.
A proposito di Klipsch, hai avuto modo di ascoltare le Heresy? Se sì, come le hai trovate?
Purtroppo non ho avuto modo di ascoltare serie superiori alle RF. Embarassed
Grazie comunque per i complimenti. Smile
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Gio 9 Lug 2009 - 15:52
@thema2000ie ha scritto:Grazie comunque per i complimenti. Smile
Smile Assolutamente spontanei: nel cercare le tue casse su google, sono incappato nella lettera che avevi scritto a Lucio Cadeddu.
Da quel che ricordo quei vecchi 3 vie della Sony non erano male: pensa che anni fa ho ascoltato uno dei primi esempi di microamplificazioni con controreazione digitale (nel negozio di un amico fotografo e musicista) proprio con un diffusore a sospensione pneumatica similare (credo si trattasse del modello più grande, con woofer da 25 cm).
Ad ogni modo il chip era montato sulla scheda audio del PC, che suonava in modalità mono (non ricordo il perchè nè come fosse il circuito), e restai profondamente colpito dalla pulizia e naturalezza del suono, nonostante la potenza in gioco: 1 watt, ma degno dei migliori classe A dell'epoca.
Tornato a casa, non ci pensai più per qualche anno, giusto il tempo dell'arrivo del T-Amp, che riportò immediatamente il mio pensiero a quell'esperienza.
avatar
thema2000ie
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 04.06.09
Numero di messaggi : 5002
Località : Via dei Matti, n.0
Impianto :

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Gio 9 Lug 2009 - 16:01
@Andrea Gianelli ha scritto:
@thema2000ie ha scritto:Grazie comunque per i complimenti. Smile
Smile Assolutamente spontanei: nel cercare le tue casse su google, sono incappato nella lettera che avevi scritto a Lucio Cadeddu.
Da quel che ricordo quei vecchi 3 vie della Sony non erano male: pensa che anni fa ho ascoltato uno dei primi esempi di microamplificazioni con controreazione digitale (nel negozio di un amico fotografo e musicista) proprio con un diffusore a sospensione pneumatica similare (credo si trattasse del modello più grande, con woofer da 25 cm).
Ad ogni modo il chip era montato sulla scheda audio del PC, che suonava in modalità mono (non ricordo il perchè nè come fosse il circuito), e restai profondamente colpito dalla pulizia e naturalezza del suono, nonostante la potenza in gioco: 1 watt, ma degno dei migliori classe A dell'epoca.
Tornato a casa, non ci pensai più per qualche anno, giusto il tempo dell'arrivo del T-Amp, che riportò immediatamente il mio pensiero a quell'esperienza.
Eh, sì avevo scritto anch'io a Lucio un po' di tempo fa. Le mie casse facevano parte di una serie composta da tre diffusori, con woofer da 16, 20 (le mie) e 25 cm (quelle che hai ascoltato tu, le SS-E600). Finora sei il primo a dirmi di aver ascoltato le mie casse, pensavo di essere l'unico! Laughing

A quel tempo già c'erano ampli "digitali"? Non pensavo!
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Gio 9 Lug 2009 - 16:33
@thema2000ie ha scritto:Eh, sì avevo scritto anch'io a Lucio un po' di tempo fa. Le mie casse facevano parte di una serie composta da tre diffusori, con woofer da 16, 20 (le mie) e 25 cm (quelle che hai ascoltato tu, le SS-E600). Finora sei il primo a dirmi di aver ascoltato le mie casse, pensavo di essere l'unico! Laughing

A quel tempo già c'erano ampli "digitali"? Non pensavo!
Partiamo dal fondo: gli ampli digitali ovviamente non esistevano all'epoca delle tue casse. Quella a cui facevo riferimento era una moderna scheda audio abbinata ad uno dei vecchi diffusori di questo mio amico.
L'esperienza d'ascolto risale a pochi anni prima del debutto del T-Amp.
Per quanto riguarda le Sony a sospensione pneumatica, erano casse molto diffuse all'epoca. Purtroppo la maggior parte è stata buttata a causa dello sbriciolamento della sospensione del woofer (che comunque durava una ventina d'anni), mentre le Philips e le Grundig coetanee sono sopravvissute grazie agli anelli in gomma (più affidabili nel tempo).
avatar
thema2000ie
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 04.06.09
Numero di messaggi : 5002
Località : Via dei Matti, n.0
Impianto :

Re: Nuove Mosscade hifi 408

il Gio 9 Lug 2009 - 17:14
@Andrea Gianelli ha scritto:
@thema2000ie ha scritto:Eh, sì avevo scritto anch'io a Lucio un po' di tempo fa. Le mie casse facevano parte di una serie composta da tre diffusori, con woofer da 16, 20 (le mie) e 25 cm (quelle che hai ascoltato tu, le SS-E600). Finora sei il primo a dirmi di aver ascoltato le mie casse, pensavo di essere l'unico! Laughing

A quel tempo già c'erano ampli "digitali"? Non pensavo!
Partiamo dal fondo: gli ampli digitali ovviamente non esistevano all'epoca delle tue casse. Quella a cui facevo riferimento era una moderna scheda audio abbinata ad uno dei vecchi diffusori di questo mio amico.
L'esperienza d'ascolto risale a pochi anni prima del debutto del T-Amp.
Per quanto riguarda le Sony a sospensione pneumatica, erano casse molto diffuse all'epoca. Purtroppo la maggior parte è stata buttata a causa dello sbriciolamento della sospensione del woofer (che comunque durava una ventina d'anni), mentre le Philips e le Grundig coetanee sono sopravvissute grazie agli anelli in gomma (più affidabili nel tempo).
Le sospensioni dei miei woofer sono perfette...
Ma non penso siano paragonabili alle Grundig, vero?
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum