T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» amplificatore rotto?
Oggi alle 20:57 Da zwallyz

» ALIENTEK D8 [parte 2]
Oggi alle 20:37 Da kalium

» DAC con 2-3 ingressi ottici
Oggi alle 20:10 Da erduca

» Il vintage, quello buono.
Oggi alle 19:45 Da mumps

» Trovatemi un DAC
Oggi alle 19:03 Da Calbas

» SOS: Impianto AKAI 1980
Oggi alle 16:22 Da mikunos

» aiuto miglioramento sala d'ascolto
Oggi alle 16:09 Da dieggs

» Cannucce nel condotto reflex
Oggi alle 14:32 Da Sestante

» Alimentatore Lineare Audiophonics per RaspBerry PI 3 B
Oggi alle 14:21 Da Adr2016

» Miglior Integrato usato per 500 euro
Oggi alle 13:29 Da Adr2016

» Ci risiamo
Ieri alle 22:42 Da zimone-89

» Consiglio sull usato
Ieri alle 20:34 Da giucam61

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri alle 19:56 Da CHAOSFERE

» (PD) vendo m2tech Young prima serie
Ieri alle 17:00 Da alluce

» vendo: Focusrite, Scarlett 2I4 2Nd Gen, 2 In 4 Out Interfaccia Audio Usb
Ieri alle 15:38 Da mumps

» cd723 + SL PG200A
Ieri alle 15:32 Da arivel

» La mia opinione sul tpa3116
Ieri alle 13:02 Da fritznet

» Ciare PH 250 - Le contro Zu in stile italiano
Ieri alle 9:08 Da Tancredi76

» INDIPENDENTEMENTE DALLA CLASSE DI FUNZIONAMENTO ...
Dom 25 Giu 2017 - 23:30 Da uncletoma

» Collegamento tra sorgenti digitali
Dom 25 Giu 2017 - 23:28 Da giucam61

» Messaggi Privati
Dom 25 Giu 2017 - 21:00 Da lello64

» volumio
Dom 25 Giu 2017 - 20:57 Da pigno

» casse per PC
Dom 25 Giu 2017 - 17:53 Da Kha-Jinn

» Il mio angolo e non solo
Dom 25 Giu 2017 - 17:16 Da SubitoMauro

» Upgrade pre-phono
Dom 25 Giu 2017 - 15:35 Da Curelin

» POPU VENUS
Dom 25 Giu 2017 - 14:10 Da lello64

» Quali diffusori ?
Dom 25 Giu 2017 - 12:30 Da nerone

» consiglio cuffia chiusa di ogni marca
Dom 25 Giu 2017 - 11:33 Da iceman

» nad c326bee - opinioni
Dom 25 Giu 2017 - 10:21 Da giucam61

» LECTOR
Dom 25 Giu 2017 - 8:42 Da gigetto

Statistiche
Abbiamo 10867 membri registrati
L'ultimo utente registrato è zwallyz

I nostri membri hanno inviato un totale di 789283 messaggi in 51246 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
nerone
 
Alessandro Smarrazzo
 
Nadir81
 
kalium
 
Adr2016
 
fritznet
 
dieggs
 
mikunos
 
Gabrielefenu
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19630)
 
schwantz34 (15508)
 
Silver Black (15460)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10261)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9067)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 61 utenti in linea: 8 Registrati, 0 Nascosti e 53 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Adriano Vin, giucam61, Luca brh, Luca Marchetti, nerone, pallapippo, sportyerre, zwallyz

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Percepire l'impercettibile

Pagina 2 di 16 Precedente  1, 2, 3 ... 9 ... 16  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  porfido il Mar 15 Gen 2013 - 10:41

@Switters ha scritto:Se un giorno mi interesserà lo farò, per adesso cavi e sassi non rientrano nelle mie priorità/curiosità... Very Happy

Devo essere sincero: l'argomento mi interessa esclusivamente dal punto di vista umano... Very Happy
È decisamente affascinante... Davvero...
A livello pratico, devo dire, non interessa molto neanche me...
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  wincenzo il Mar 15 Gen 2013 - 10:48

A prescindere da Picasso di cui purtroppo, SENZA SCIVOLARE NEL PERSONALE, continuo a non capirne il nesso dato che trattasi di opera artistica e non di quello che serve a fruirne, infatti è un conto se parlassimo di musica allora potremmo paragonare Picasso alla musica Rock all'epoca della musica sinfonica quasi inconcepibile, poi il gusto estetico/musicale si evolve e viene fuori che sia picasso sia i metallica hanno il loro perchè rispetto a mozart o leonardo Smile.
Se parliamo del picasso dovremmo parlare delle sale museali in cui è esposto e come ne valorizzano la fruizione, non dell'opera in se. A parte l'analogia, a mio giudizio errata, io rimango dell'opinione, avvallata appunto dalla scienza che per sua natura è verificabile (porfido ci ha detto che è il tizio che scrive questi articoli), che tutta una serie di suggestioni audiofile tali sono!

Ribadisco che il solo fatto di sostituire il cavo o il quarzo o il sasso, predispone il cervello e quindi la percezione a sentire la differenza, specie se poi vale l'assioma (incofutabile) che l'audiofilo ha orecchio superiore e per sua natura è in grado di sentire cose che altri non sentono. Questo è un circolo vizioso che inevitabilmente induce all'autosuggestione.

Conclusione se un audiofilo non sente la differenza di un cavo è meglio che si dia alla pittura Very Happy .
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2531
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  valterneri il Mar 15 Gen 2013 - 10:49

Ma sono io che ho scatenato sto casino?
Calma calma!
Occorre mettere un po' d'ordine nel razionale e nell'irrazionale!

Il primo "postulato" da porre, anzi direi l'unico perché le cose assolute son sempre ridicole, è che:

"così come i colori anche il suono in natura non esiste!"

Sono queste due semplici invenzioni del nostro cervello, forse le migliori assieme ai sogni.
Esistono le onde elastiche, le onde elettromagnetiche, ma non sono né colorate, né sonore.
Il fisico potrà misurare frequenza e lunghezza d'onda, velocità ed ampiezza,
ma non sapremo mai se io la vedo con lo stesso colore di lui.
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3673
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  dude il Mar 15 Gen 2013 - 10:56

Io al liceo avevo un professore un po' svitato, che spesso faceva esperimenti del tipo:
Se io adesso dico - senti il contatto del colletto della camicia o della maglietta sul collo, tutti avvertite questa presenza che prima passava inosservata al vostro cervello.
Abbastanza chiaro no? Laughing

dude
UTENTE DISISCRITTO

Data d'iscrizione : 01.06.09
Numero di messaggi : 1275
Località :
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  wincenzo il Mar 15 Gen 2013 - 11:03

@valterneri ha scritto:Ma sono io che ho scatenato sto casino?
Calma calma!
Occorre mettere un po' d'ordine nel razionale e nell'irrazionale!

Il primo "postulato" da porre, anzi direi l'unico perché le cose assolute son sempre ridicole, è che:

"così come i colori anche il suono in natura non esiste!"

Sono queste due semplici invenzioni del nostro cervello, forse le migliori assieme ai sogni.
Esistono le onde elastiche, le onde elettromagnetiche, ma non sono né colorate, né sonore.
Il fisico potrà misurare frequenza e lunghezza d'onda, velocità ed ampiezza,
ma non sapremo mai se io la vedo con lo stesso colore di lui.

Premesso che hai ragione, tutto ciò che vediamo e che sentiamo altro non è che una creazione del nostro cervello a partire da onde di varia natura, la pittura moderna nasce anche da questa consapevolezza.
Rimane però il fatto che a parte sfumature, il rosso è universalmete rosso per tutti così come un basso lo è per tutti. Qui non si parla di assoluto, ma si parla di misure, di scienza, di fisioligia e di tecnica, roba che seppur non valevole in assoluto (l'uomo non ha ancora capito come cacchio funziona effettivamente la materia) ha permesso all'uomo di costruire i suoi aggeggini elettronici per riprodurre la musica.

Quindi se uno che ha una laurea in fisica mi dice attento: che tutto il gioco delle prove di ascolto etc...potrebbe essere solo un gioco, io per lo meno mi porrei la domanda, e se avesse ragione?

La storia della memoria che dura 2 secondi per quanto mi riguarda è vera! Quando mi è capitato di fare prove di ascolto dopo un brevissimo intervallo non potevo più ricordare esattamente il suono, ma ne ricordavo più o meno una percezione una sorta di qualità.

Tra l'altro trovo molto più plausibile che ad influenzare la percezione del suono sia il padiglione auricolare (scientificamente provato) per la natura stessa del suono, riflessioni e compagnia bella, piuttosto che un cavo...maledetti cavi Punishment
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2531
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  bartman il Mar 15 Gen 2013 - 11:28

@wincenzo ha scritto:...Quindi se uno che ha una laurea in fisica mi dice attento: che tutto il gioco delle prove di ascolto etc...potrebbe essere solo un gioco, io per lo meno mi porrei la domanda, e se avesse ragione?
...

Aggiungerei... nel caso particolare di Bon, non tanto per la laurea in sé, che certamente rappresenta la base culturale che non deve mancare, ma anche per la vasta esperienza in acustica applicata Wink
Hello
avatar
bartman
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 22.12.10
Numero di messaggi : 1564
Località :
Impianto : Fuso!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  dajergas il Mar 15 Gen 2013 - 11:40

@wincenzo ha scritto:

Tra l'altro trovo molto più plausibile che ad influenzare la percezione del suono sia il padiglione auricolare (scientificamente provato) per la natura stessa del suono, riflessioni e compagnia bella, piuttosto che un cavo...maledetti cavi Punishment


Infatti avete mai provato ad ampliare il vostro padiglione auricolare con le mani durante l'ascolto ?
è divertente scoprire che chi ha le orecchie a sventola ascolti meglio di chi come me le ha quasi piatte...
avatar
dajergas
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 26.01.11
Numero di messaggi : 330

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  Switters il Mar 15 Gen 2013 - 11:41

@wincenzo ha scritto:Rimane però il fatto che a parte sfumature, il rosso è universalmete rosso per tutti

Mi chiedo se sia così anche per un daltonico. Il rosso in sé è sempre rosso, ma la percezione individuale può essere differente.


Quindi se uno che ha una laurea in fisica mi dice attento: che tutto il gioco delle prove di ascolto etc...potrebbe essere solo un gioco, io per lo meno mi porrei la domanda, e se avesse ragione?

La storia della memoria che dura 2 secondi per quanto mi riguarda è vera!

La storia della memoria è vera anche per me, sarei in grado di accorgermi di alcuni cambiamenti solo con switch istantanei, ma non escludo che per qualcuno possa non essere così.

Switters
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 24.02.11
Numero di messaggi : 5072
Località : Milano
Provincia (Città) : Milano
Impianto : solo stereo, non HiFi...


Tornare in alto Andare in basso

pensate e non tergiversate!

Messaggio  valterneri il Mar 15 Gen 2013 - 11:44

Ripeto la domanda che state svirgolando per non far brutte figure!

Nel testo di Mario Bon postato sopra c'è un grave errore di procedura nel capitolo

"Le prove sui cavi (di potenza):

Non è raba da fisici, son cose che dovreste sapere!

ma se avete i neuroni più lenti degli elettroni .... campa cavallo!
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3673
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  porfido il Mar 15 Gen 2013 - 11:48

@bartman ha scritto:
@wincenzo ha scritto:...Quindi se uno che ha una laurea in fisica mi dice attento: che tutto il gioco delle prove di ascolto etc...potrebbe essere solo un gioco, io per lo meno mi porrei la domanda, e se avesse ragione?
...

Aggiungerei... nel caso particolare di Bon, non tanto per la laurea in sé, che certamente rappresenta la base culturale che non deve mancare, ma anche per la vasta esperienza in acustica applicata Wink
Hello

E progettista di robetta come questa:






Very Happy
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  porfido il Mar 15 Gen 2013 - 11:50

@valterneri ha scritto:Ripeto la domanda che state svirgolando per non far brutte figure!

Nel testo di Mario Bon postato sopra c'è un grave errore di procedura nel capitolo

"Le prove sui cavi (di potenza):

Non è raba da fisici, son cose che dovreste sapere!

ma se avete i neuroni più lenti degli elettroni .... campa cavallo!

Boh...
La ripetibilità non viene garantita?
Boh...

Mmm
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  porfido il Mar 15 Gen 2013 - 11:50

@dajergas ha scritto:
@wincenzo ha scritto:

Tra l'altro trovo molto più plausibile che ad influenzare la percezione del suono sia il padiglione auricolare (scientificamente provato) per la natura stessa del suono, riflessioni e compagnia bella, piuttosto che un cavo...maledetti cavi Punishment


Infatti avete mai provato ad ampliare il vostro padiglione auricolare con le mani durante l'ascolto ?
è divertente scoprire che chi ha le orecchie a sventola ascolti meglio di chi come me le ha quasi piatte...

Ammè me chiamano Dumbo! Laughing
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  Biagio De Simone il Mar 15 Gen 2013 - 11:51

@Switters ha scritto:
@wincenzo ha scritto:Rimane però il fatto che a parte sfumature, il rosso è universalmete rosso per tutti

Mi chiedo se sia così anche per un daltonico. Il rosso in sé è sempre rosso, ma la percezione individuale può essere differente.


Quindi se uno che ha una laurea in fisica mi dice attento: che tutto il gioco delle prove di ascolto etc...potrebbe essere solo un gioco, io per lo meno mi porrei la domanda, e se avesse ragione?

La storia della memoria che dura 2 secondi per quanto mi riguarda è vera!

La storia della memoria è vera anche per me, sarei in grado di accorgermi di alcuni cambiamenti solo con switch istantanei, ma non escludo che per qualcuno possa non essere così.
La storia della memoria breve mi consola non poco, mi sono sempre trovato a disagio quando a distanza di tempo addirittura in situazioni diverse qualcuno faceva confronti a memoria, e spesso ho pensato fosse un problema mio, ma anche che spesso potrebbe trattarsi di memoria non assoluta ma delle sensazioni personali che ognuno di noi ha provato, e quindi più il trasferimento di una sensazione che vera e propria memoria su quanto realmente sentito. Spero di essere stato chiaro, confesso che anche io di fronte a quanto ho detto resterei perplesso. Embarassed Mmm
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10261
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  porfido il Mar 15 Gen 2013 - 12:08

@wincenzo ha scritto:
Quindi se uno che ha una laurea in fisica mi dice attento: che tutto il gioco delle prove di ascolto etc...potrebbe essere solo un gioco, io per lo meno mi porrei la domanda, e se avesse ragione?

E' proprio questo che mi rende tutto così affascinante dal punto di vista umano! Very Happy
E' meraviglioso!
Chissenefotte dei cavi?
I cavi sono solo il feticcio in cui si sublimano le posizioni audiofiliache!
E' un mondo meraviglioso questo!
L'audiofilo torna a casa dal lavoro a bordo di un mezzo dotato di motore a scoppio nel quale pochi micron di materiale in più o in meno sul cielo del pistone producono effetti misurabilissimi e prevedibilissimi in fase di progetto.
Chiama la moglie con un cellulare che è un concentrato di scienza telecomunicativa.
Si ferma dal medico perchè ha mal di gola e si affida al più freddo degli specialisti, figlio di secoli di spietata ricerca scientifica.
Arriva a casa, si toglie il giubbotto ed accende la caldaia del riscaldamento domestico, nella quale pochi ppm di metano in più o in meno nella miscela combustibile-comburente determinano un risultato incontrovertibile, regolato da solidi rapporti stechiometrici.
Guarda le sue macchine da musica, progettate in base a marmorei concetti tecnici e quando pigia il tasto on...

SBADABAM!!!!

IL MONDO E' CAMBIATO!

Niente di ciò che sai ha più senso!
L'impossibile diventa possibile!
Non v'è più certezza alcuna!
Il soggettivo diventa legge!
L'impressione diventa cultura!
L'udito è un superpotere destinato a pochi eletti!
Il semplice consumatore diventa esperto!
L'appassionato diventa sommelier!
Il forumer diventa recensore!
Il pragmatico diventa un arido reazionario oscurantista e retrogrado!
Lo scienziato un nemico della vera fede!

ANCH'IO VOGLIO ESSERE UN AUDIOFILO!!!!
E' MEGLIO DEGLI ACIDI!
DEV'ESSERE UNA BOTTA MICA DA RIDERE!









P.S. Si scherza, su.... Hehe
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  Biagio De Simone il Mar 15 Gen 2013 - 12:17

E meno male che si scherza,...... se no che vita grigia sarebbe. Smile
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10261
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  wincenzo il Mar 15 Gen 2013 - 13:12

@porfido ha scritto:
@wincenzo ha scritto:
Quindi se uno che ha una laurea in fisica mi dice attento: che tutto il gioco delle prove di ascolto etc...potrebbe essere solo un gioco, io per lo meno mi porrei la domanda, e se avesse ragione?

E' proprio questo che mi rende tutto così affascinante dal punto di vista umano! Very Happy
E' meraviglioso!
Chissenefotte dei cavi?
I cavi sono solo il feticcio in cui si sublimano le posizioni audiofiliache!
E' un mondo meraviglioso questo!
L'audiofilo torna a casa dal lavoro a bordo di un mezzo dotato di motore a scoppio nel quale pochi micron di materiale in più o in meno sul cielo del pistone producono effetti misurabilissimi e prevedibilissimi in fase di progetto.
Chiama la moglie con un cellulare che è un concentrato di scienza telecomunicativa.
Si ferma dal medico perchè ha mal di gola e si affida al più freddo degli specialisti, figlio di secoli di spietata ricerca scientifica.
Arriva a casa, si toglie il giubbotto ed accende la caldaia del riscaldamento domestico, nella quale pochi ppm di metano in più o in meno nella miscela combustibile-comburente determinano un risultato incontrovertibile, regolato da solidi rapporti stechiometrici.
Guarda le sue macchine da musica, progettate in base a marmorei concetti tecnici e quando pigia il tasto on...

SBADABAM!!!!

IL MONDO E' CAMBIATO!

Niente di ciò che sai ha più senso!
L'impossibile diventa possibile!
Non v'è più certezza alcuna!
Il soggettivo diventa legge!
L'impressione diventa cultura!
L'udito è un superpotere destinato a pochi eletti!
Il semplice consumatore diventa esperto!
L'appassionato diventa sommelier!
Il forumer diventa recensore!
Il pragmatico diventa un arido reazionario oscurantista e retrogrado!
Lo scienziato un nemico della vera fede!

ANCH'IO VOGLIO ESSERE UN AUDIOFILO!!!!
E' MEGLIO DEGLI ACIDI!
DEV'ESSERE UNA BOTTA MICA DA RIDERE!









P.S. Si scherza, su.... Hehe

Hehe

P.S.: per chi ha i neuroni più veloci del suono, faccia attenzione che quando si supera la barriera del suono ... BOOM! ed addio cavi e compagnia bella non senti più un ca Very Happy


Mi chiedo se sia così anche per un daltonico. Il rosso in sé è sempre rosso, ma la percezione individuale può essere differente.

e che c'entra quella è una patologia, figurati un sordo poveretto Sad

La storia della memoria breve mi consola non poco, mi sono sempre trovato a disagio quando a distanza di tempo addirittura in situazioni diverse qualcuno faceva confronti a memoria, e spesso ho pensato fosse un problema mio, ma anche che spesso potrebbe trattarsi di memoria non assoluta ma delle sensazioni personali che ognuno di noi ha provato, e quindi più il trasferimento di una sensazione che vera e propria memoria su quanto realmente sentito. Spero di essere stato chiaro, confesso che anche io di fronte a quanto ho detto resterei perplesso

figurati che quando io ho fatto qualche test e mi capitava di non saper distinguere, per il semplice fatto di non ricordare quello che sentivo prima, mi sentivo triste e afflitto...ho sofferto tanto! Crying or Very sad
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2531
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  flovato il Mar 15 Gen 2013 - 13:32

Ovviamente tutto questo è terreno fertile per ogni tipo di ironia ma se c'è uno che riempie di faccette sorridenti il forum quello sono io.

Premesso questo non mi viene da sorridere perché è sempre la stessa storia... <<ho visto un UFO>>.. <<ma va la eri ubriaco>> e poi giù a pigliare per il culo.

Così è troppo facile, se andate a leggere non mi sono mai permesso di prendere per i fondelli Carmine che vedeva i fantasmi in camera o Claudio che raccontava di strani avvistamenti.

Perché non l'ho fatto malgrado non creda ai fantasmi ?

Perché non ho la controprova, non ho certezze per affermare il contrario quindi, rimango scettico ma senza fare facile ironia.

A voi basta un'articolo scientifico preso dalla rete, senza verificare nulla per approfittare con la solita menata sui cavi, nessuno di quelli che pigliano per il culo che si fosse degnato di rispondere. <<Si mister, ho provato 10 coppie di cavi, sono assolutamente identici>>.

Al contrario supposizioni sulle teorie degli elettroni, formule matematiche, teoremi, tutto senza provare.

Per rispondere all'analogia con la pittura, se non la cogli non so che fare, l'ho scritto più volte, la pittura è quanto di più soggettivo possa esistere, il valore viene attribuito dagli uomini non da leggi fisiche misurabili, per assurdo è molto meno soggettivo l'audio che può attingere almeno a misurazioni tecniche.

Se non capisci questo non so che fare, l'analogia ci stava tutta in quanto alcune sfumature audio appartengono alla soggettività, come con la pittura, è in questa zona d'ombra che si rifilano le "sole" agli audiofili e si vende per oro quello che non è.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  sonic63 il Mar 15 Gen 2013 - 13:41

@flovato ha scritto:......................
Se non capisci questo non so che fare, l'analogia ci stava tutta in quanto alcune sfumature audio appartengono alla soggettività, come con la pittura, è in questa zona d'ombra che si rifilano le "sole" agli audiofili e si vende per oro quello che non è.

Cosa che accade spesso anche con i quadri.
E non solo.
Goodbye

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5358
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  wincenzo il Mar 15 Gen 2013 - 13:43

Per rispondere all'analogia con la pittura, se non la cogli non so che fare, l'ho scritto più volte, la pittura è quanto di più soggettivo possa esistere, il valore viene attribuito dagli uomini non da leggi fisiche misurabili, per assurdo è molto meno soggettivo l'audio che può attingere almeno a misurazioni tecniche.

semplicemente trovo più attinente l'analogia musica<>pittura piuttosto che pittura<>impianto hi-fi. Riguardo il relativismo figurati che anche il tempo è relativo, quindi non sto certo qui a mettere in discussione la soggettivita del suono (ed è proprio questo il punto!).

Il punto è che nel T-forum, a mio giudizio, se si parla di un cavo che costa più di un amplificatore a qualcuno sorge qualche dubbio se poi qualcun'altro invece non ha dubbi, buon per lui, ma lasciate che almeno si discuta su basi scientificamente provate a parte la percezione.

Quello che per mia esperienza personale posso dire è che sostituendo cavi oppure passando addirittura dalla batteria ad un alimentatore Surprised , non ho sentito differenze tali da poter escludere la domanda, ma c'è differenza?

Mentre ad esempio cambiando un operazionale la differenza sulle caratteristiche della riproduzione è tale da poter affermare che la differenza era palese.
Soprattutto certe sostituzioni sono avvenute non in rapida successione, ma dopo un buon periodo di ascolto del singolo componente ed intendo settimane.
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2531
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  alessandro1 il Mar 15 Gen 2013 - 13:45

@valterneri ha scritto:Ripeto la domanda che state svirgolando per non far brutte figure!

Nel testo di Mario Bon postato sopra c'è un grave errore di procedura nel capitolo

"Le prove sui cavi (di potenza):

Non è raba da fisici, son cose che dovreste sapere!

ma se avete i neuroni più lenti degli elettroni .... campa cavallo!

innanzitutto sono un caprone e finché non mi dici dove e perché ho sbagliato insisto sulla risposta che ho dato in precedenza.

Se non fosse quella corretta. (e comunque proceduralmente e tecnicamente non mi fila tanto)
un'alternativa potrebbe essere:
che i cavi non suonano (ma è linguistica più che procedurale).
Per il momento non riesco ad avere capovolgimenti gestaltici degni.

avatar
alessandro1
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 31.01.12
Numero di messaggi : 3665
Provincia (Città) : PU
Impianto : Sorgente - Bristle Blocks 112
Ampli - Megablocks + Unico Plus -
Cavi - Duplo e play doh (DIY) su progetto Tony Wolf
diffusori - Stabilo 880 Woody
il resto è diy montessoriano


Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  flovato il Mar 15 Gen 2013 - 13:51

@wincenzo ha scritto:
Mentre ad esempio cambiando un operazionale la differenza sulle caratteristiche della riproduzione è tale da poter affermare che la differenza era palese.

La differenza tra me e te sta nella forma, io non ho mai cambiato un' operazionale e di certo non vengo a chiederti dopo quanto tempo hai sentito differenze per poi ridere se le tue evidenze sono di qualche giorno invece che di qualche mese.

Con questa chiudo, ti leggo comunque sempre con piacere, spero di leggere presto qualche tua recensione sui cavi "rigorosamente economici" come quelli che uso io.

Saluti. Hello


Dimenticavo:

@wincenzo ha scritto:semplicemente trovo più attinente l'analogia musica<>pittura piuttosto che pittura<>impianto hi-fi.

Quoto, analogia ancora maggiore per la componente artistica, questo non cambia quanto ho scritto prima, in modo minore ma il mio analogismo serviva per rafforzare il concetto.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

neuroni distratti e pigri

Messaggio  valterneri il Mar 15 Gen 2013 - 14:07

Aless ciao!
non sono queste le risposte giuste sull'errore presente nel testo.
Mi dispiace, ma niente crociera attorno al forum (per ora)
Però hai il merito d'averci pensato!

E gli altri caproni?

Non posso assumermi il ruolo del professore che bacchetta,
mi piace (credo che si sia capito) tener svegli i neuroni addormentati degli amici!

Il problema è grave, perché non trovarci l'errore significa esser incapaci di far prove e metterci sotto prova!
Non è un problema di linguaggio, di termini, né errore filosofico né sottigliezze d'alta fisica.
L'errore è così eclatante che chiunque qui dovrebbe avere le capacità di individuarlo alla prima lettura.

Io ho trovato il testo un po' noiosetto e saccente,
mi pareva che lo scrivesse non per insegnar qualcosa, ma per togliersi un qualche sassolino dalla scarpa.
L'ho letto un po' distratto e l'errore mi si è sembrato veloce come il gelato in forno.

Sono il primo a diffidare dei nostri sensi succubi delle nostre emozioni, succubi anch'esse dei nostri ricordi,
Ma il suono è solo ed esclusivamente percezione e la musica son solo i nostri ricordi che affiorano!

Verrà forse un giorno un fisico che riuscirà a misurare i nostri ricordi, un giorno forse!
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3673
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  bartman il Mar 15 Gen 2013 - 14:17

@valterneri ha scritto:...Verrà forse un giorno un fisico che riuscirà a misurare i nostri ricordi, un giorno forse!

E qua abbiam preso la tangente Laughing

edit: poi non ditemi che siamo in matrix, eh, che ci rimango male Very Happy
avatar
bartman
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 22.12.10
Numero di messaggi : 1564
Località :
Impianto : Fuso!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  pallapippo il Mar 15 Gen 2013 - 14:29

Provo.

Dato che le quantità da misurare sono piccole e proporzionali alla lunghezza del cavo, serve uno spezzone di cavo il più lungo possibile (nell’ordine di 100 metri).

O hai un capannone lungo 100 metri dove stendere il cavo, oppure il cavo lo devi arrotolare ... e ciò non altera la misura dell'induttanza ?

Hello

P.s.: spero di non aver detto una cavolata Embarassed .
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5076
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: Geek Out 450;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  wincenzo il Mar 15 Gen 2013 - 14:37

@flovato ha scritto:
@wincenzo ha scritto:
Mentre ad esempio cambiando un operazionale la differenza sulle caratteristiche della riproduzione è tale da poter affermare che la differenza era palese.

La differenza tra me e te sta nella forma, io non ho mai cambiato un' operazionale e di certo non vengo a chiederti dopo quanto tempo hai sentito differenze per poi ridere se le tue evidenze sono di qualche giorno invece che di qualche mese.

Con questa chiudo, ti leggo comunque sempre con piacere, spero di leggere presto qualche tua recensione sui cavi "rigorosamente economici" come quelli che uso io.

Saluti. Hello


Dimenticavo:

@wincenzo ha scritto:semplicemente trovo più attinente l'analogia musica<>pittura piuttosto che pittura<>impianto hi-fi.

Quoto, analogia ancora maggiore per la componente artistica, questo non cambia quanto ho scritto prima, in modo minore ma il mio analogismo serviva per rafforzare il concetto.

Perdona l'ironia che a volte scappa Razz spero di non essere stato offensivo Please , per la recensione dei cavi dubito che mai possa esserci, anche il discorso su picasso forse ho usato un tono sbagliato, ma giuro che non riesco a capire tutto qui.

Non posso assumermi il ruolo del professore che bacchetta,
mi piace (credo che si sia capito) tener svegli i neuroni addormentati degli amici!

Anch'io st'errore ancora non l'ho capito illuminaci!
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2531
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!


Tornare in alto Andare in basso

Re: Percepire l'impercettibile

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 16 Precedente  1, 2, 3 ... 9 ... 16  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum