T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Consiglio Primo impianto HiFi
Oggi alle 19:16 Da Masterix

» Ipotesi Preamplificatore per finale NAD
Oggi alle 19:13 Da p.cristallini

» Vostre esperienze di inversione di polarità
Oggi alle 19:01 Da fritznet

» Mettere i diffusori "sdraiati". Controindicazioni?
Oggi alle 19:01 Da Albert^ONE

» Un aiuto per una profana totale!
Oggi alle 18:48 Da Albert^ONE

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Oggi alle 18:15 Da nerone

» [MI + sped] Amplificatore per cuffie Yulong A28 classe A bilanciato garanzia perfetto
Oggi alle 16:00 Da vale69

» Grace Jones - Hurricane/Dub
Oggi alle 15:17 Da ftalien77

» Douk DAC (XMOS+PCM5102/DSD1796): ne vale la pena?
Oggi alle 14:18 Da nelson1

» Minidisc & Batteria
Oggi alle 14:13 Da livio151

» Rip DSD
Oggi alle 12:44 Da Calbas

» FX 802 vs Bantam Monoblock vs Nad 325BEE
Oggi alle 12:04 Da Pinve

» Topic'it, nuova applicazione mobile per il T-Forum
Oggi alle 11:35 Da uncletoma

» ALLO – THE BOSS PLAYER
Oggi alle 11:05 Da kalium

» hi-fi jvc mx-g7
Oggi alle 0:45 Da lello64

» handshell completa giradischi Sony PS LX 3
Ieri alle 23:54 Da valterneri

» [Vendo] Marantz PM6005
Ieri alle 19:20 Da Kha-Jinn

» INDIPENDENTEMENTE DALLA CLASSE DI FUNZIONAMENTO ...
Ieri alle 17:22 Da giucam61

» Tang Band w1-2121s
Ieri alle 17:13 Da kawa

» Vendo ampli con dac NuPrime IDA 8
Ieri alle 16:36 Da silver surfer

» Charles Mingus ‎– Mingus Ah Um
Ieri alle 13:38 Da andy65

» Appello per driver
Ven 20 Ott 2017 - 23:56 Da Olegol

» Chromecast Audio - Vostre opinioni ed esperienze
Ven 20 Ott 2017 - 18:40 Da nerone

» hertz hd8 vs audison bit one
Ven 20 Ott 2017 - 18:27 Da scontin

» Quale Full range 3" scegliere?
Ven 20 Ott 2017 - 16:28 Da Zio

» Vu meter audio
Ven 20 Ott 2017 - 14:42 Da Albert^ONE

» Indiana Line Dj 308
Ven 20 Ott 2017 - 12:38 Da Masterix

» Cavo I2S
Ven 20 Ott 2017 - 12:34 Da Masterix

» [AN] Interfaccia/trasporto XMOS USB
Ven 20 Ott 2017 - 11:07 Da Masterix

» Dac
Ven 20 Ott 2017 - 10:14 Da giucam61

Statistiche
Abbiamo 11090 membri registrati
L'ultimo utente registrato è michele.francia

I nostri membri hanno inviato un totale di 797780 messaggi in 51719 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
Masterix
 
lello64
 
ftalien77
 
sound4me
 
dinamanu
 
Kha-Jinn
 
uncletoma
 
nerone
 
clipper
 

I postatori più attivi del mese
lello64
 
giucam61
 
dinamanu
 
nerone
 
ftalien77
 
Masterix
 
Kha-Jinn
 
sound4me
 
Albert^ONE
 
kalium
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15533)
 
Silver Black (15487)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9205)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 82 utenti in linea: 10 Registrati, 2 Nascosti e 70 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

dieggs, dinamanu, enea, Masterix, nerone, p.cristallini, pallapippo, potowatax, Rock86, thefly58

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


un impianto che sappia farti emozionare...

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  gaeo il Ven 11 Gen 2013 - 1:59

mistergiovix ha scritto:....cioè veramente non esiste un alternativa altrettanto economica alle cerwin vega rimanendo sul nuovo??
....bhaa più progrediamo con le ere e più torniamo indietro !!!
Bhè le klipsch serie reference hanno un bell'impatto live a prescindere dalla dimensioni dei coni
avatar
gaeo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 10.04.12
Numero di messaggi : 2159
Località : Venezia/Mestre
Occupazione/Hobby : chimico/moto musica
Provincia (Città) : allegro
Impianto : thorens TD320mk2 con puntina ortofon vivo red

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  homesick il Ven 11 Gen 2013 - 8:10

detto che i gusti sono gusti , non capisco perchè in casa si dovrebbe cercare di ricreare l'effetto live .
se voglio l'effetto live , mi vado a vedere un live Laughing che così esco pure di casa e prendo una boccata di aria fresca , o mefitica , a seconda del locale in cui si va.
Diffusori di una volta con driver generosi non se ne vedono più tanti perchè non si saprebbe più dove metterli
visto che una volta gli appartamenti venivano concepiti dai 100 mq in su , mentre ora in città 70mq sembrano una buona metratura.
se andiamo a vedere solo nella sezione , "il ns angolo di paradiso" la maggior parte di noi non saprebbe dove
farli entrare dei diffusori di grosse dimensioni , per non parlare dei problemi nel farli ambientare a livello acustico in spazi ristretti.
sono d'accordo sul fatto che quando sei a vedere un concerto non ti preoccupi , del micro dettaglio o della scena ecc ecc , ma è proprio quello che imho , rende l'hifi un hobby da scimmiati , alla ricerca costante del santo graal audiofilo.
personalmente ho ascoltato centinaia e centinaia di concerti dal vivo , per anni ho anche suonato in giro per l'italia , facciamo emilia e d'intorni Embarassed , e la resa live dei concerti a livello acustico è spesso , mediocre se non pessima, solo all'estero mi è capitato di ascoltare dei concerti dove sembrava avessero messo su un cd per cui se quello che devo ricercare e la botta del live , ma con un definizione grossolana del suono
allora vendo tutto e mi compro un compattone unz unz.
avatar
homesick
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 18.04.11
Numero di messaggi : 2463
Località : bologna
Occupazione/Hobby : il mondo dei pacchi
Provincia (Città) : Bologna
Impianto : Lettore Marantz cd6003
Liquida:matrix mini-i pro 2015 / Steinberg UR22
Fleawatt tp3116
Perraux e160i
JBL L90
Sub Magnat Ms 201A
Cuffie Sennheiser HD380pro
Cuffie Sennheiser Hd600
Cuffie Focal Spirit One
Cuffie Sony MDR Xd100
Cavi di segnale
Wired World Luna 6
Viablu sc 4
Alimentazione TNT Merlino

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  mistergiovix il Ven 11 Gen 2013 - 9:59

...non si tratta assolutamente di ricreare l'effetto live in casa, per quello basta comprarsi un paio di buoni PRO attivi,... quello di cui parlo e' piu' che altro l'interpretazione "sbagliata?" che si ha della musica nel suo totale e per effetto poi dell'impianto hifi, chi ha detto che non puo' suonare un woofer da 30 in 15mq?? e' chiaro che un woofer da 30 arriva a saturare l'ambiente molto prima che un woofer piccolo, ma proprio perche' abitiamo in condominio e in stanze piccole il woofer "grosso" farebbe lavorare meglio tutta la musica a piu' basso volume, oltre a restituire l'intero arco sonoro!!....

su internet ci sono miliardari appassionati che hanno inserito 12 subwoofer da 38 in 20mq perche' li fanno lavorare a pressione, non so neanche cosa significa !!

mistergiovix
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 26.11.12
Numero di messaggi : 54
Località : Barcellona P.G.
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  mistergiovix il Ven 11 Gen 2013 - 10:08



penso che questo tizio non ascolti la dance!!
e a vedere l'elettroniche si direbbe che qualche soldo lo ha speso....hihihih
altro che cerwin vega!!!

mistergiovix
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 26.11.12
Numero di messaggi : 54
Località : Barcellona P.G.
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Non invidiatelo!

Messaggio  valterneri il Ven 11 Gen 2013 - 10:33

Penso che "quel tizio" abbia molti coni e molti problemi mentali.

E' solo una cassa a tre vie,
aumentando i coni si ottiene solo più pressione possibile ma più imprecisione.

Moltiplicando i coni si ottiene sempre meno qualità.
Quando con l'orecchio è allineato a uno è in ritardo con gli altri,
non è fase, è ritardo da uno a due millisecondi.

L'altoparlante migliore è uno e uno solo, due e tre vie è solo un rimedio necessario.
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3716
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  Telstar il Ven 11 Gen 2013 - 12:04

valterneri ha scritto:Penso che "quel tizio" abbia molti coni e molti problemi mentali.

E' solo una cassa a tre vie,
aumentando i coni si ottiene solo più pressione possibile ma più imprecisione.

Moltiplicando i coni si ottiene sempre meno qualità.
Quando con l'orecchio è allineato a uno è in ritardo con gli altri,
non è fase, è ritardo da uno a due millisecondi.

L'altoparlante migliore è uno e uno solo, due e tre vie è solo un rimedio necessario.

Mai sentito parlare di line source?

Cmq il poster sopra intendeva l'uso di diffusori grandi in un ambiente piccolo.
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1691
Località : Milano
Provincia (Città) : Incerto
Impianto : Living:
Fanless PC > Infrasonic Quartet > MSB MVC > Firstwatt F3 + Classé CAP-100
Open baffle 2 vie attive con Beyma e Hemp | Software XO | cavi vari Siltech, DNM, autocostruiti |
Studio:
W7 PC > emu 1212m (Amanero USB work in progress) > audio-gd DAC19DSP > CK2III con finali Rohm > AT W1000X |

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  flovato il Ven 11 Gen 2013 - 12:10

valterneri ha scritto:... due e tre vie è solo un rimedio necessario.

E' necessario perché esiste un problema fisico, non ci sono ancora materiali adatti per "vibrare" correttamente dal basso in alto, è un po come il cambio nelle autovetture, perché ci sono le marce ?

I motori elettrici non le hanno, può essere che in futuro si scoprano materiali nuovi ma per adesso direi che non c'è scampo.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  Smanetton il Ven 11 Gen 2013 - 12:18

valterneri ha scritto:L'altoparlante migliore è uno e uno solo, due e tre vie è solo un rimedio necessario.
Prendendo questa affermazione alla lettera, deduco che un coassiale è la realizzazione che più si avvicina all'altoparlante ideale...
avatar
Smanetton
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.08.08
Numero di messaggi : 2883
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Troooppo interessanti!
Provincia (Città) : Torino
Impianto : Nel campo centrale: PC, WaveIo+Audio-gd NFB-12, Notsobad A2x-pro (TA2024 al top!), Mission 780. Nei campi laterali: altri campioni Tripath.

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  Alessandro Asborno il Ven 11 Gen 2013 - 12:47

mistergiovix ha scritto:...non si tratta assolutamente di ricreare l'effetto live in casa, per quello basta comprarsi un paio di buoni PRO attivi,... quello di cui parlo e' piu' che altro l'interpretazione "sbagliata?" che si ha della musica nel suo totale e per effetto poi dell'impianto hifi, chi ha detto che non puo' suonare un woofer da 30 in 15mq?? e' chiaro che un woofer da 30 arriva a saturare l'ambiente molto prima che un woofer piccolo, ma proprio perche' abitiamo in condominio e in stanze piccole il woofer "grosso" farebbe lavorare meglio tutta la musica a piu' basso volume, oltre a restituire l'intero arco sonoro!!....

su internet ci sono miliardari appassionati che hanno inserito 12 subwoofer da 38 in 20mq perche' li fanno lavorare a pressione, non so neanche cosa significa !!
Sono in totale accordo con te, io ho un ambiente da 15 mq, ho sempre ascoltato con minidiffusori, perché convinto di non aver scelta, l'ultimo setup era composto da diffusori dynaudio image e nuforce ia7, bell'ascoltare, ma da quando preso dalla nostalgia ho rimesso a posto le mie vecchie Indiana line BMX con woofer da 32 e medi e tweeter a tromba mi si è aperto un mondo.
Non è questione solo di colpo allo stomaco, anzi visto il mio ambiente angusto devo sacrificare profondità e volume di ascolto, ma qualunque strumento, anche la voce ha frequenze che partono dal basso, questa completezza mi donna una credibilità della scena sonora che con i minidiffusori non si può fisicamente percepire, e mi da la sensazione di un sono più reale.
avatar
Alessandro Asborno
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 09.03.08
Numero di messaggi : 780
Provincia (Città) : Genova
Impianto : SORGENTE: Foofer o Picoplayer
DAC: Maurarte Dac
PRE: Cygnus by Maurarte
FINALI: Nuforce Ref.9
CASSE: Spendor LS3/5A o Audiojam2 "Jerry"
CAVI: Segnale: Maurarte
Potenza; Maurarte.

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  mistergiovix il Ven 11 Gen 2013 - 13:09

Alessandro Asborno ha scritto:
mistergiovix ha scritto:...non si tratta assolutamente di ricreare l'effetto live in casa, per quello basta comprarsi un paio di buoni PRO attivi,... quello di cui parlo e' piu' che altro l'interpretazione "sbagliata?" che si ha della musica nel suo totale e per effetto poi dell'impianto hifi, chi ha detto che non puo' suonare un woofer da 30 in 15mq?? e' chiaro che un woofer da 30 arriva a saturare l'ambiente molto prima che un woofer piccolo, ma proprio perche' abitiamo in condominio e in stanze piccole il woofer "grosso" farebbe lavorare meglio tutta la musica a piu' basso volume, oltre a restituire l'intero arco sonoro!!....

su internet ci sono miliardari appassionati che hanno inserito 12 subwoofer da 38 in 20mq perche' li fanno lavorare a pressione, non so neanche cosa significa !!
Sono in totale accordo con te, io ho un ambiente da 15 mq, ho sempre ascoltato con minidiffusori, perché convinto di non aver scelta, l'ultimo setup era composto da diffusori dynaudio image e nuforce ia7, bell'ascoltare, ma da quando preso dalla nostalgia ho rimesso a posto le mie vecchie Indiana line BMX con woofer da 32 e medi e tweeter a tromba mi si è aperto un mondo.
Non è questione solo di colpo allo stomaco, anzi visto il mio ambiente angusto devo sacrificare profondità e volume di ascolto, ma qualunque strumento, anche la voce ha frequenze che partono dal basso, questa completezza mi donna una credibilità della scena sonora che con i minidiffusori non si può fisicamente percepire, e mi da la sensazione di un sono più reale.

Hooo finalmente uno che ha interpretato il discorso per come lo intendo io !!
...la pressione sonora si ha indipendentemente dal volume di ascolto, inoltre le basse e bassissime freguenze sono quelle che percepiamo anche con il fisico e non solo con le orecchie !!....per quanto riguarda il "tizio della foto" io facendo ricerche su internet e sui forum ho notato che quasi tutti gli appassionati e ricchi hanno impianti del genere con millemila componenti in parallelo, questi impianti li chiamano esoterici, inoltre alcune case molto "hiend" come manchintosch (non so scriverlo) fanno questo tipo di diffusore...la spiegazione è sempre la stessa, riempire completamente la stanza dal basso verso l'alto di pressione sonora....addirittura un pazzo nella sua saletta di ascolto ha scavato il pavimento ed ha creato con il cemento due mega caricamenti a tromba dove ha inserito per ogni lato 6 woofer da 38 !!....la stanza era circa 22mq !!! E ha speso oltre 300.000 dollari !!!

mistergiovix
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 26.11.12
Numero di messaggi : 54
Località : Barcellona P.G.
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  valterneri il Ven 11 Gen 2013 - 13:10

Line source array, oppure: vertical array

è molto utile in amplificazione, soprattutto all'aperto
per superare grandi distanze senza che il suono se ne vada al quadrato con la distanza (solo apparentemente!)
Perché il suono se ne va via sempre al quadrato con la distanza! Sempre! ma ....

tralascio la spiegazione sull'apparente funzionamento del vertical array che già saprete e veniamo al "tizio di sopra"
che il vertical array se lo è messo in salotto! Per superare quali distanze?

C'è un altro solo e unico motivo per utiizzare utilmente un line source array?

Smanetton dice:
"... deduco che un coassiale è la realizzazione che più si avvicina all'altoparlante ideale ..."
Ed ha ragione! Ma devo raccontarvi un frammento della mia esperienza:

Non per scelta, ma per lavoro ho sempre preferito ascoltare con solo 3 "cose"
Le cuffie (di solito AKG, ma ora scrivo con in testa una Beyer 990 per editiare un CD di Antonin Dvorak che a marzo stamperanno)
Le Quad ESL 63
Le Tannoy M3000
Se notate sono tutte a sorgente vera o simulata puntiforme.
Mi trovo a disagio nel sentire i bassi che vengon di qui e gli acuti di là, questo perché per lavoro devo ascoltar preciso
e sono istintivamente diffidente dei compromessi perché diminuiscono la mia possibilita di precisione (seppur ci fosse!)

Ma le casse più belle da ascoltare che ho avuto erano le Magneplanar Tympani IV, tuttaltro che puntiformi, anzi la negazione.
Il suono era immaginario e fantastico, si faceva inseguire e non si faceva prendere,
divoravano watt e producevano suono tridimensionale e inafferrabile.
Le ho rivendute dopo due anni perché al Luna Park non ci si può passare la vita.

Quindi a volte il meglio non è buono e il buono non è bello!
E' per questo che (fortunatamente) spesso non andate d'accordo!
Ciao! (questo CD sarà molto bello ma ho la cuffia da 20 giorni e non ne posso più di Antonin Dvorak)


avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3716
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  Telstar il Sab 12 Gen 2013 - 1:11

La ragione per cui si usano line source anche in salotto è per non avere problemi di dispersione verticale (= puoi ascoltare in piedi o accovacciato).
Lo stesso accade con una point source ma le opzioni sono limitate a medio basso con tweeter coassiale. Le quad sono più line source ed anche dipolari, il che crea altri vantaggi e svantaggi.

Poi hai completamente ignorato il vantaggio non da poco di ridurre la distorsione e aumentare l'efficienza dell'usare N altoparlanti per via.


Ultima modifica di Telstar il Sab 12 Gen 2013 - 1:12, modificato 1 volta (Motivazione : Si te e caffè ...)
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1691
Località : Milano
Provincia (Città) : Incerto
Impianto : Living:
Fanless PC > Infrasonic Quartet > MSB MVC > Firstwatt F3 + Classé CAP-100
Open baffle 2 vie attive con Beyma e Hemp | Software XO | cavi vari Siltech, DNM, autocostruiti |
Studio:
W7 PC > emu 1212m (Amanero USB work in progress) > audio-gd DAC19DSP > CK2III con finali Rohm > AT W1000X |

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  mistergiovix il Sab 12 Gen 2013 - 9:24

Telstar ha scritto:

Poi hai completamente ignorato il vantaggio non da poco di ridurre la distorsione e aumentare l'efficienza dell'usare N altoparlanti per via.

Quindi se non sbaglio tu dici di usare più coppie di diffusori??
...il problema sarebbe poi pilotarle con doppi amplificatori, doppi cavi ecc...non diventa più economico !!!

mistergiovix
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 26.11.12
Numero di messaggi : 54
Località : Barcellona P.G.
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Effetto lenticolare.

Messaggio  valterneri il Sab 12 Gen 2013 - 10:36

Ciao telstar, e scusami se per gioco ti contesto quasi tutto.
(tra virgolette e puntini riporto le tue frasi)

“ .. line source .. non avere problemi di dispersione verticale .. puoi ascoltare in piedi o accovacciato .. “

Ascoltavo, da un mio amico, una coppia di casse elettrostatiche molto alte, costose, ambite e famose, che a me non piacevano
(per correttezza non nomino la marca).
Notavo che se mi spostavo verticalmente il suono mi seguiva, non solo se mi alzavo dal divano
ma anche solo se sollevavo la testa di 10 centimetri, era come se il punto d’emissione sapesse dov’ero e mi seguisse.
Già questo mi dava fastidio, ma ad altri poteva piacere.
L’inaccettabile era che di 5 centimetri in 5 centimetri, sollevandomi piano, il suono migliorava e peggiorava migliorava e peggiorava …
(il motivo e la causa son semplici da capire).
Avevo la stessa senzazione di quando si guarda fuori attraverso una veneziana semichiusa.
Io l’ho impropriamente chiamato “effetto lenticolare”, in ottica non ha questo nome.

“ .. Le quad sono più line source ed anche dipolari .. “

Quattro pannelli sovrapposti fanno una line source, ma le linee di ritardo che hanno limitano moltissimo questo difetto
e le fanno somigliare ad emettitori puntiformi arretrati.
Anche queste hanno un pochissimo del mio “effetto lenticolare” ed infatti, quando mi sollevo dal divano per terminare la seduta
d’ascolto e di controllo, in quel mezzo secondo mi danno fastidio.

Che siano bipolari è un enorme pregio solo se si riescono a collocare bene in un ambiente adatto. Sono di difficile collocazione,
non solo per la posizione, ma anche per la forma e l’arredamento dello spazio limitrofo. Se ci si riesce diventano magiche.

“ .. hai completamente ignorato il vantaggio .. di ridurre la distorsione e aumentare l'efficienza dell'usare N altoparlanti per via .. “

Mi è difficile capire perché lo credi, non è mica vero!
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3716
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  Telstar il Sab 12 Gen 2013 - 15:26

mistergiovix ha scritto:
Telstar ha scritto:

Poi hai completamente ignorato il vantaggio non da poco di ridurre la distorsione e aumentare l'efficienza dell'usare N altoparlanti per via.

Quindi se non sbaglio tu dici di usare più coppie di diffusori??
...il problema sarebbe poi pilotarle con doppi amplificatori, doppi cavi ecc...non diventa più economico !!!

No, parlavo di altoparlanti.
E cmq OGNI progetto ha dei compromessi, la coperta è sempre corta. C'è chi privilegia un parametro, chi altri.
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1691
Località : Milano
Provincia (Città) : Incerto
Impianto : Living:
Fanless PC > Infrasonic Quartet > MSB MVC > Firstwatt F3 + Classé CAP-100
Open baffle 2 vie attive con Beyma e Hemp | Software XO | cavi vari Siltech, DNM, autocostruiti |
Studio:
W7 PC > emu 1212m (Amanero USB work in progress) > audio-gd DAC19DSP > CK2III con finali Rohm > AT W1000X |

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  Telstar il Sab 12 Gen 2013 - 15:32

valterneri ha scritto:Ciao telstar, e scusami se per gioco ti contesto quasi tutto.
(tra virgolette e puntini riporto le tue frasi)

“ .. line source .. non avere problemi di dispersione verticale .. puoi ascoltare in piedi o accovacciato .. “

Nulla da eccepire sulla tua esperienza. Le LS che ho ascoltato io non avevano variazioni da 50cm a 150cm (posizione delle orecchie). Che poi non mi siano piaciute per altri motivi, è un altro discorso. Potrebbero piacere all'OP.

“ .. hai completamente ignorato il vantaggio .. di ridurre la distorsione e aumentare l'efficienza dell'usare N altoparlanti per via .. “

Mi è difficile capire perché lo credi, non è mica vero!

Ho dimenticato di scrivere "a parità di SPL". L'efficienza aumenta, l'esempio classico sono i +3dB col raddoppio di un altoparlante configurato in parallelo.
Le LS hanno dei valori diversi, che non ricordo, è cmq indubbio che possono raggiungere pressioni sonore ben più elevate rispetto al singolo altoparlante (o coassiale). Se poi servano o meno in salotto, è un altro discorso. La fisica però non è un'opinione.
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1691
Località : Milano
Provincia (Città) : Incerto
Impianto : Living:
Fanless PC > Infrasonic Quartet > MSB MVC > Firstwatt F3 + Classé CAP-100
Open baffle 2 vie attive con Beyma e Hemp | Software XO | cavi vari Siltech, DNM, autocostruiti |
Studio:
W7 PC > emu 1212m (Amanero USB work in progress) > audio-gd DAC19DSP > CK2III con finali Rohm > AT W1000X |

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  valterneri il Sab 12 Gen 2013 - 16:12

Ciao, ti rispondo ora un po' velocemente:

l'efficienza è: quanta resa acustica per quanta potenza consumata.
Se tu hai uno e uno solo watt e lo consumi dentro ad un singolo cono otterrai una certa potenza acustica risultante.
Se consumi questo tuo watt dentro 10 singoli coni uguali accoppiati otterrai la stessa potenza acustica globale.

Se tu, al posto di un solo cono da 8 ohm, userai due coni da 8 ohm in parallelo otterrai il doppio perché consumerai il doppio.
Ma questa non è superiore efficienza, è solo superiore prelievo di potenza.

Naturalmente usando molti coni cresce la possibilità di massima pressione, se naturalmente l'amplificatore questi watt ce li ha!

Facciamo il caso del "tizio della foto" 16 tweeter!
Su un sistema a tre vie (molto grossomodo) sul tweeter ci va il 10% della potenza elettrica.
ognuno di quei tweeter avrà 8 watt che per 16 e poi per 10 fa 1280 watt.
Facendo poi il rapporto tra medio e transitorio nella sfavorevole musica Rock si ottengono 5000 watt.

Se il "tizio della foto" ha un ampli da 5000 + 5000 watt ha le casse giuste! (per ammazzare a vibrazioni figli moglie e suocera!)

Nei line source l'effetto lenticolare si sviluppa sempre, basta farci attenzione
(viene mascherato solo da musica caotica in rapido cambiamento)
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3716
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  mistergiovix il Sab 12 Gen 2013 - 18:03

questa immagine si riferisce alla costruzione sotto il pavimento!!!



questa sotto invece e' della saletta finita con ovviamente sotto il pavimento quel coso li' nascosto !!



vogliamo veramente una volta per tutte ammettere la verita'??
...quanti pazzi ci sono in questo mondo!!, o pazzi siamo noi che ascoltiamo con i mini asfittici e ci autolesioniamo??

mistergiovix
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 26.11.12
Numero di messaggi : 54
Località : Barcellona P.G.
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  valterneri il Sab 12 Gen 2013 - 18:39

La gente sana di mente è quella che non ha soldi
perché appena ha soldi da buttare smette d’esser sana di mente!

Sembra un negozio di casse e io non ho mai trovato un negozio che suonasse bene!

La mattina quando prende il caffé sente gli acuti, mentre poi si lava i denti per uscire gli arrivano i bassi!
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3716
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  mistergiovix il Sab 12 Gen 2013 - 19:44

valterneri ha scritto:La gente sana di mente è quella che non ha soldi
perché appena ha soldi da buttare smette d’esser sana di mente!

Sembra un negozio di casse e io non ho mai trovato un negozio che suonasse bene!

La mattina quando prende il caffé sente gli acuti, mentre poi si lava i denti per uscire gli arrivano i bassi!

non credo proprio sia un negozio, e non credo proprio che gli acuti e i bassi arrivino ad ore diverse !!
...dietro a questa sala ci sono ANNI di progettazione, e poi di modifiche e di nuovo di riprogettazione da gente di un certo tipo non certo semplici appassionati, ma di professionisti del suono, poi se vogliamo a tutti i costi criticare l'incriticabile, bhee...., siamo tutti professionisti allora !!!

mistergiovix
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 26.11.12
Numero di messaggi : 54
Località : Barcellona P.G.
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  mistergiovix il Sab 12 Gen 2013 - 20:02

....per la precisione il proprietario e' un ingegnere del suono,...per concludere la sala tra studi, ricerche ed attrezzatura ci ha impiegato 10 anni della sua vita,...da tutte le parti del mondo e da tutte le estrazioni sociali sono andati ad ascoltare il "suono" del suo impianto dicendo TUTTI all'unanimita' che il suo e' l'impianto migliore che esista sul pianeta terra!!
...55 anni e' italiano e vive a varese !!! queste sono le sue elettroniche...

mistergiovix
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 26.11.12
Numero di messaggi : 54
Località : Barcellona P.G.
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  valterneri il Sab 12 Gen 2013 - 22:23

Mi piace l'oscilloscopio!
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3716
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  schwantz34 il Sab 12 Gen 2013 - 22:40

mistergiovix ha scritto:....per la precisione il proprietario e' un ingegnere del suono,...per concludere la sala tra studi, ricerche ed attrezzatura ci ha impiegato 10 anni della sua vita,...da tutte le parti del mondo e da tutte le estrazioni sociali sono andati ad ascoltare il "suono" del suo impianto dicendo TUTTI all'unanimita' che il suo e' l'impianto migliore che esista sul pianeta terra!!
...55 anni e' italiano e vive a varese !!! queste sono le sue elettroniche...

lo conosciamo...ha scritto anche su questo forum...
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15533
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  Stentor il Sab 12 Gen 2013 - 23:14

mistergiovix ha scritto:....per la precisione il proprietario e' un ingegnere del suono,...per concludere la sala tra studi, ricerche ed attrezzatura ci ha impiegato 10 anni della sua vita,...da tutte le parti del mondo e da tutte le estrazioni sociali sono andati ad ascoltare il "suono" del suo impianto dicendo TUTTI all'unanimita' che il suo e' l'impianto migliore che esista sul pianeta terra!!
...55 anni e' italiano e vive a varese !!! queste sono le sue elettroniche...

Attenzione a non giudicare dalla stranezza delle forme, gli impianti di delle Curtis suonano davvero bene a partire dalle Erica che si è fatto progettare al tempo da Gianpiero Majandi.

Che poi sia il migliore impianto del mondo direi di no ....ne ho sentiti anche di molto superiori ...però avevano anche un costo molto superiore ...e in definitiva la proposta di Royal device è imho molto valida sotto il profilo sonico, meno su quello della flessibilitá visto che non vende i diffusori se non si acquistano anche gli amplificatori ....cmq è una scelta che bisogna rispettare ..... Di sicuro non la fa per vantaggi commerciali.

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  mistergiovix il Dom 13 Gen 2013 - 22:56

Quindi mettere due 38 in una stanza di 20mq non è un utopia, specie se ti fa sentire veramente tutto lo spettro a 360º...ma allora ritornando al topic perché nessuno "muove un dito"??
...facciamo una cosa, siccome a me piace sperimentare e provare cose nuove, ...vorrei due casse con woofer da 30 minimo da abinare ad un ampli bello correntoso, il tutto pilotato da dac e pc, spesa massima 1000 euro !! Oltre a cerwin vega e yamaha come ampli possibile che non esista più nulla???

mistergiovix
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 26.11.12
Numero di messaggi : 54
Località : Barcellona P.G.
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: un impianto che sappia farti emozionare...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum