T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» ALIENTEK D8 [parte 2]
Oggi alle 0:25 Da lello64

» TPA 3116
Ieri alle 22:27 Da timido

» compatibilità casse
Ieri alle 22:14 Da homesick

» è ora di rivalvolare!
Ieri alle 21:54 Da erduca

» tda8950 per impianto con subwoofer
Ieri alle 21:33 Da 22b5g41b5dw

» Vendo HDPLEX Fanless Linear Power Supply 100W [MI-CO-MB-LC]
Ieri alle 18:38 Da wings

» Quale Full range 3" scegliere?
Ieri alle 17:28 Da dinamanu

» Consigli nuovo impianto
Ieri alle 17:22 Da p.cristallini

» consiglio diffusori pavimento
Ieri alle 17:21 Da Kha-Jinn

» Calcolo litraggio avendo parametri woofer
Ieri alle 15:24 Da franzfranz

» Disaccoppiamento Diffusori da stand
Ieri alle 14:59 Da Zio

» Integrato per Spendor S6
Ieri alle 14:57 Da Zio

» Project pre dac s2
Ieri alle 13:20 Da giucam61

» Hiface 1 oppure 2
Ieri alle 12:56 Da Sandrogall

» Golden Voice 200/3 Studio
Ieri alle 11:28 Da freeride

» Kingrex T20 + PRE + PSU
Ieri alle 10:33 Da frugolo80

» Aiuto per ricambio Digitrac 450 se (Ortofon)
Ieri alle 9:45 Da sportyerre

» Ho ordinato i Batpure
Ieri alle 8:19 Da giucam61

» tpa3255 vs tda8954
Gio 22 Feb 2018 - 23:56 Da franzfranz

» SMSL M7: il dac definitivo alla portata di tutti?
Gio 22 Feb 2018 - 23:52 Da djufuk87

» De Andrè esegue cover dei trapper italiani di oggi
Gio 22 Feb 2018 - 23:08 Da lello64

» Dipolo con TB W8-2145 e 2 woofer Omnes audio -Clone trio 15 Pure audio-
Gio 22 Feb 2018 - 22:10 Da SubitoMauro

» Nuovo Impianto
Gio 22 Feb 2018 - 21:34 Da __Ale__

» scanspeak sta' un pezzo avanti!
Gio 22 Feb 2018 - 20:54 Da giucam61

» Tipo di box e calcolo litraggio FR10
Gio 22 Feb 2018 - 20:47 Da saltonm73

» Vendo amplificatore integrato ibrido Peachtree iNova
Gio 22 Feb 2018 - 18:55 Da p.cristallini

» (Veneto) VENDO CHARIO CONSTELLATION PHOENIX
Gio 22 Feb 2018 - 17:57 Da simonluka

» (VI/ITALIA) Vendo Yamaha RX-V775 sintoamplificatore AV 7.2)
Gio 22 Feb 2018 - 17:57 Da simonluka

» (VI/ITALIA) Vendo Muse M20 EX2
Gio 22 Feb 2018 - 17:56 Da simonluka

» Sommer Cable Meridian 2x2.5mm
Gio 22 Feb 2018 - 16:25 Da Luca Marchetti

Statistiche
Abbiamo 11440 membri registrati
L'ultimo utente registrato è eleonorakos

I nostri membri hanno inviato un totale di 807391 messaggi in 52399 argomenti
Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15551)
 
Silver Black (15513)
 
nd1967 (12810)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10287)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9358)
 
wasky (9229)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 25 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 24 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

GP9

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


filtri di rete: prima o dopo...

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Re: filtri di rete: prima o dopo...

Messaggio  bartman il Ven 11 Gen 2013 - 16:15

@sonic63 ha scritto:
Forse la sezione del cavo non è l'unico parametro che conta e che fà la differenza. Very Happy
Hello

Ingenuamente ho pensato che la sezione fosse il parametro più importante se parliamo di basse frequenze (in questo caso sotto i 45Hz).
Evidentemente mi sbaglio, ma mi fermo qua altrimenti...
Grazie, ti mando una mail...
Hello
avatar
bartman
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 22.12.10
Numero di messaggi : 1564
Località :
Impianto : Fuso!

Tornare in alto Andare in basso

Re: filtri di rete: prima o dopo...

Messaggio  sonic63 il Ven 11 Gen 2013 - 17:10

@bartman ha scritto:
@sonic63 ha scritto:
Forse la sezione del cavo non è l'unico parametro che conta e che fà la differenza. Very Happy
Hello

Ingenuamente ho pensato che la sezione fosse il parametro più importante se parliamo di basse frequenze (in questo caso sotto i 45Hz).
Evidentemente mi sbaglio, ma mi fermo qua altrimenti...
Grazie, ti mando una mail...
Hello

Io ho fatto un'ipotesi, ho delle mie idee al riguardo, ma sono solo valutazioni empiriche date dalle esperienze fatte e da quel poco di teoria che conosco.
Certamente non conta solo la sezione, anche perchè nella riproduzione di frequenze così basse la massima parte dell'energia viene fornita dai condensatori.
I meccanismi con cui gli apparecchi interagiscono con la rete d'alimentazione e attraverso questa tra loro sono molto complessi.
L'effetto di questo cavo è stato lo stesso che avevo con due cavi d'alimentazione MIT e anche per i MIT non saprei dirti perchè accadeva, con quei cavi l'impianto migliorava in gamma bassa, mentre con altri cavi era l'alto che migliorava, con altri la scena o la dinamica, ecc., davvero affascinante!! Smile
Hello

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: filtri di rete: prima o dopo...

Messaggio  bartman il Ven 11 Gen 2013 - 17:48

@sonic63 ha scritto:Io ho fatto un'ipotesi, ho delle mie idee al riguardo, ma sono solo valutazioni empiriche date dalle esperienze fatte e da quel poco di teoria che conosco.
Certamente non conta solo la sezione, anche perchè nella riproduzione di frequenze così basse la massima parte dell'energia viene fornita dai condensatori.
I meccanismi con cui gli apparecchi interagiscono con la rete d'alimentazione e attraverso questa tra loro sono molto complessi.
L'effetto di questo cavo è stato lo stesso che avevo con due cavi d'alimentazione MIT e anche per i MIT non saprei dirti perchè accadeva, con quei cavi l'impianto migliorava in gamma bassa, mentre con altri cavi era l'alto che migliorava, con altri la scena o la dinamica, ecc., davvero affascinante!! Smile
Hello

Affascinante, dici bene, ma mi piacerebbe riuscire a circoscrivere un po' le cose o meglio a cercare di capire il perchè, ma mi rendo conto che primo non è semplice, secondo non è detto che si sia già capito Smile
Hello

P.S.: Con la bi o multiamplificazione si dovrebbe riuscire a sistemare più agevolmente le cose Mmm ... mah, va beh ma è un altro discorso e forse si va incontro anche ad altri problemi...
avatar
bartman
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 22.12.10
Numero di messaggi : 1564
Località :
Impianto : Fuso!

Tornare in alto Andare in basso

Re: filtri di rete: prima o dopo...

Messaggio  Massimo Bianco il Lun 14 Gen 2013 - 12:52

@sonic63 ha scritto:
@Massimo Bianco ha scritto:Ciao Ciro,
ho capito il tuo punto di vista. Grazie. Wink


P.S. Hai mai realizzato un cavo rete con il cavo unipolare a doppio isolamento in teflon (quello con la guaina esterna di colore bianco e la sottostante celeste, con i singoli conduttori in rame argentato piuttosto rigidi) di Fulvio? Io, in passato, ne ho realizzati diversi tipi e con varie geometrie e schermature e devo dire che vanno davvero bene rispetto ai vari Pirelli/Prysmian Screnfleex S2 con cui li ho confrontati (3x1,5; 3x2,5; 4x1,5; 4x2,5; 7x1,5; 10x1,5 assemblati con varie geometrie).
Ricordo bene quel cavo, ne ho ancora una bobina, e sono d'accordissimo con te.
E' davvero un cavo eccellente infatti lo uso come cavo di potenza sui woofer e sui sub.
Non lo usavo come cavo d'alimentazione perchè i miei finali dei bassi hanno il cavo rete direttamente saldato all'interno(che secondo me per gli ampli è la soluzione migliore) e quindi fare delle prove non è molto rapido.
Qualche prova la feci all'epoca in cui costruii i finali, credo quasi 10 anni fà, e alla fine scelsi un normale 4 x 2,5, ma non avevo ancora questo.
Adesso ho in programma qualche piccolo aggiornamento ai finali e cambierò anche il cavo d'alimentazione montando quello di cui parliamo.
Mi sono convinto a farlo dopo una piccola prova che ho fatto con il sub il cui ampli ha la vaschetta IEC.
Ed effettivamente va meglio di quello che stavo usando, tant'è che quando ascolto a volumi più alti è comparsa una leggera risonanza della controsoffittatura che con il vecchio cavo non veniva sollecitata!!! Very Happy
Non ho usato geometrie particolari, solo un cavo per polo e leggera twistatura, poi li ho fasciati bene con del nastro di teflon del tipo un pò più spesso di quello comune per idraulica.
Hello

Ciao Ciro,
qualora volessi perdere un po' di tempo, ti consiglio di realizzare un cavo rete con 4 conduttori (più eventuale terra all'occorrenza) in modalità antinduttiva. Wink
Anch'io uso il teflon professionale, che è nettamente migliore (più largo e resistente) di quello "comune".
Solitamente uso fare almeno due passaggi di teflon sul cavo, incrociati di 90°...
avatar
Massimo Bianco
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 12.06.11
Numero di messaggi : 99
Località : Italia
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: filtri di rete: prima o dopo...

Messaggio  sonic63 il Lun 14 Gen 2013 - 12:59

@Massimo Bianco ha scritto:
@sonic63 ha scritto:
Ricordo bene quel cavo, ne ho ancora una bobina, e sono d'accordissimo con te.
E' davvero un cavo eccellente infatti lo uso come cavo di potenza sui woofer e sui sub.
Non lo usavo come cavo d'alimentazione perchè i miei finali dei bassi hanno il cavo rete direttamente saldato all'interno(che secondo me per gli ampli è la soluzione migliore) e quindi fare delle prove non è molto rapido.
Qualche prova la feci all'epoca in cui costruii i finali, credo quasi 10 anni fà, e alla fine scelsi un normale 4 x 2,5, ma non avevo ancora questo.
Adesso ho in programma qualche piccolo aggiornamento ai finali e cambierò anche il cavo d'alimentazione montando quello di cui parliamo.
Mi sono convinto a farlo dopo una piccola prova che ho fatto con il sub il cui ampli ha la vaschetta IEC.
Ed effettivamente va meglio di quello che stavo usando, tant'è che quando ascolto a volumi più alti è comparsa una leggera risonanza della controsoffittatura che con il vecchio cavo non veniva sollecitata!!! Very Happy
Non ho usato geometrie particolari, solo un cavo per polo e leggera twistatura, poi li ho fasciati bene con del nastro di teflon del tipo un pò più spesso di quello comune per idraulica.
Hello

Ciao Ciro,
qualora volessi perdere un po' di tempo, ti consiglio di realizzare un cavo rete con 4 conduttori (più eventuale terra all'occorrenza) in modalità antinduttiva. Wink
Anch'io uso il teflon professionale, che è nettamente migliore (più largo e resistente) di quello "comune".
Solitamente uso fare almeno due passaggi di teflon sul cavo, incrociati di 90°...

Terra ? Che cos'è ? Very Happy
Grazie del consiglio, proverò a farlo con 4 conduttori.
Rifaccio quello del sub che è abbastanza corto.
2 passate di teflon? Io cerco di mettercene il meno che posso, giusto il minimo per tenere i vari conduttori fermi. E non lo faccio per risparmiare il teflon Cool
Hello

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: filtri di rete: prima o dopo...

Messaggio  Massimo Bianco il Mar 15 Gen 2013 - 10:58

@sonic63 ha scritto:

2 passate di teflon? Io cerco di mettercene il meno che posso, giusto il minimo per tenere i vari conduttori fermi.
Hello

Se è lecito, posso sapere perchè?
avatar
Massimo Bianco
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 12.06.11
Numero di messaggi : 99
Località : Italia
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: filtri di rete: prima o dopo...

Messaggio  audiofan il Mar 15 Gen 2013 - 12:28

@valterneri ha scritto:Ci sono due problemi, uno è reale e opinabile, l'altro è psicologico.
Quel che serve serve, quel che è inutile è dannoso!
Se il problema è utilizzare quel che si è comprato per non senntirsi demoralizzati d'aver speso inutilmente
si può arrivare a realizzare degli impianti che sembreranno Alberi di Natale.

Apri il tuo lettore e guarda, se ha un piccolo trasformatore, dato che è a doppio isolamento,
ha già il suo trasformatore d'isolamento, a che serve un'altro? Ad isolare l'isolato?
A che servono 500 Watt?
Sul lettore il filtro Shaffnel può starci, soprattutto se ha un alimentatore elettronico.
Ma senza cavo schermato!
Se ha un alimentatore elettronico ne riparliamo.

Buongiorno e grazie a tutti coloro che hanno voluto partecipare a questo thread. Smile
Il lettore cd in mio possesso è il nuovo Pioneer PD-50 (foto tratta dal sito Pioneer):



Lungi da me realizzare un impianto che assomigli vagamente ad un albero di Natale, e totalmente svincolato da alcun complesso psicologico (del tipo: ho acquistato i componenti del condizionatore di rete e ora PER FORZA li devo usare)... devo dire di aver riscontrato (senza se e senza ma) un sensibile miglioramento all'ascolto con l'introduzione del trasformatore d'isolamento sul solo lettore CD. Sul filtro di rete RF, invece, non sono ancora del tutto certo dei risultati ottenuti.
Quindi, cosa mi consigli/ate di fare?
1) Filtro di rete bistadio RF, sì o no?
2) Se si, da montare a monte o a valle del trasformatore d'isolamento, visto che il Pioneer ne ha già uno in ingresso (per questioni di normativa)?
3) Cavo di rete (dal "condizionatore di rete" al lettore CD) schermato o non schermato?
GRAZIE! Smile
avatar
audiofan
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 11.08.10
Numero di messaggi : 89
Località : Italia
Provincia (Città) : Incazzato!
Impianto : ...

Tornare in alto Andare in basso

Re: filtri di rete: prima o dopo...

Messaggio  Massimo Bianco il Mer 23 Gen 2013 - 9:55

@audiofan ha scritto:Quindi, cosa mi consigli/ate di fare?
1) Filtro di rete bistadio RF, sì o no?
2) Se si, da montare a monte o a valle del trasformatore d'isolamento, visto che il Pioneer ne ha già uno in ingresso (per questioni di normativa)?
3) Cavo di rete (dal "condizionatore di rete" al lettore CD) schermato o non schermato?
GRAZIE! Smile

Il filtro di rete andrebbe posto, come già evidenziato da altre persone, quanto più vicino possibile al carico, ovvero nel tuo caso a pochi centimetri dalla vaschetta di alimentazione del lettore CD. C'è da dire, però, che porre due filtri in cascata (quello esterno e quello interno al lettore CD) non è una cosa da fare a cuor leggero, poichè gli effetti non sono molto prevedibili...
Io farei così.
Prova di ascolto per verificare se l'introduzione del filtro RF non provochi effetti nocivi al suono (perdita di dinamica e/o di "armoniche" delle alte frequenze).
Se i risultati sono positivi, allora monterei il filtro RF (connesso solo in ingresso alla messa a terra) a monte del trasformatore d'isolamento, e alimenterei il lettore CD con un cavo non schermato ma possibilmente con i conduttori twistati.

P.S. Una cosa da non sottovalutare, è la corretta geometria di cablaggio dell'impianto. Spesso ci si preoccupa di cose insignificanti, e poi si cabla l'impianto in modo errato creando spire che captano disturbi inimmaginabili, "castrando" di conseguenza le prestazioni delle apparecchiature...

Invito tutti a prendere visione dei documenti linkati sotto. La "pappa" non è pronta per il neofita, ma ci sono delle linee guida facilmente comprensibili a tutti.





http://home.dei.polimi.it/svelto/didattica/materiale_didattico/materiale%20didattico_MA/Disturbi%20e%20schermature.pdf

http://www.maestri.it/settembre_10/Pdf_9_10/20%20%20Art.%20Nexans.pdf

http://www.intercond.com/utility_catalogo/principali_disturbi_rumori.pdf

http://www.marcodalpra.it/downloads/Normative/Guida_EMC_MAE600AI.PDF
avatar
Massimo Bianco
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 12.06.11
Numero di messaggi : 99
Località : Italia
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: filtri di rete: prima o dopo...

Messaggio  audiofan il Mar 29 Gen 2013 - 15:08

@valterneri ha scritto:Sonic ciao,
ho iniziato a scrivere una descrizione precisa dei fenomeni in questione, però mi è impossibile riuscirci in poche righe
e condensare ora non mi riesce.
Tra qualche giorno tornerò sull'argomento con alcuni schemi disegnati, così le parole saran molte meno.
A parte il tempo che ora non ho, questo Computer non mi permette di inserire foto o disegni,
è un'Apple G5 che ha solo programmi professionali e nelle cose normali è un'incapace, non mi apre neanche la posta.
Il mio piccolo netbook si è rotto a fine anno.

Comunque una cosa è certa: I VALVOLARI SUONANO TUTTI MOLLICCI!

Ciao,
speravo di leggere una tua disamina dei problemi in questione, e invece... ci hai abbandonato! Sad
avatar
audiofan
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 11.08.10
Numero di messaggi : 89
Località : Italia
Provincia (Città) : Incazzato!
Impianto : ...

Tornare in alto Andare in basso

Re: filtri di rete: prima o dopo...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum