T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Giradischi - quesiti & consigli
Oggi a 17:39 Da dinamanu

» nuove diva 262
Oggi a 17:37 Da lello64

» Aiuto Elenco L75s
Oggi a 17:10 Da valterneri

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Oggi a 16:34 Da Angel2000

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Oggi a 16:15 Da gigihrt

» JRiver 22
Oggi a 15:57 Da gigihrt

» AUDIOLAB 8000SE
Oggi a 15:47 Da SubitoMauro

» ultimo nato (mau 749 R.I.P)
Oggi a 14:51 Da Zio

» Amplificatore per chiudere il cerchio
Oggi a 10:22 Da Sistox

» fissa lettore CD
Oggi a 8:51 Da gigetto

» Cd conviene ripararlo o....
Oggi a 8:44 Da gigetto

» Quale cavo ottico per il CD?
Oggi a 8:43 Da gigetto

» Alimentatore Muse i25w Ta2021 quale connettore?
Oggi a 8:13 Da Gaiger

» jbl lsr 305 vs krk rokit 6 g3
Oggi a 1:05 Da bob80

» Cavi component Hama 1,5m.
Oggi a 0:26 Da wolfman

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Ieri a 18:39 Da rx78

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Ieri a 14:59 Da Tasso

» Marble Machine
Ieri a 13:31 Da natale55

» leboncoin.fr: Qualcuno è riuscito a comprare qualcosa?
Ieri a 13:04 Da embty2002

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Ieri a 12:31 Da pallapippo

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Ieri a 12:24 Da SubitoMauro

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Ieri a 12:17 Da rx78

» Lettore CD max 200 euro
Ieri a 12:06 Da sound4me

» Player hi fi
Ieri a 9:07 Da Tasso

» Recupero vinile rovinato
Ieri a 0:27 Da dinamanu

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Sab 3 Dic 2016 - 19:41 Da CHAOSFERE

» VENDO Kit preamplificatore Sbilanciato->Bilanciato per Anaview/hypex/icepower ecc
Sab 3 Dic 2016 - 16:48 Da MrTheCarbon

» Problemi con la rotazione a 45RPM - Thorens
Sab 3 Dic 2016 - 16:11 Da enrico massa

» [Risolto]ECC99
Sab 3 Dic 2016 - 12:55 Da dinamanu

» (BO) vendo diffusori Klipsch Heresy 3 1200 euro+ss
Sab 3 Dic 2016 - 9:27 Da schwantz34

» impianto entry -level
Sab 3 Dic 2016 - 9:20 Da giucam61

» NO al solito condotto reflex
Ven 2 Dic 2016 - 23:17 Da Abe1977

» Monitor Audio Silver 1 vs B6W 686 s2
Ven 2 Dic 2016 - 18:45 Da dinamanu

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Ven 2 Dic 2016 - 18:32 Da Angel2000

» Player portatile
Ven 2 Dic 2016 - 18:13 Da p.cristallini

» Fonometro Professionale
Ven 2 Dic 2016 - 16:01 Da Docarlo

» Suono un pò duro.....
Ven 2 Dic 2016 - 15:53 Da gigetto

» Acquisto Amplificatore Integrato + Diffusori. Help me !
Ven 2 Dic 2016 - 9:43 Da natale55

» RI-dividere tracce da unico file
Ven 2 Dic 2016 - 9:16 Da lello64

» CAIMAN SEG
Ven 2 Dic 2016 - 9:14 Da Masterix

» Chromecast audio e spotify.
Ven 2 Dic 2016 - 8:04 Da sportyerre

» Rotel RA 1570 con dac incorporato.
Ven 2 Dic 2016 - 6:40 Da micio_mao

» alimentatore autocostruito per alta fedeltà da 7/10 A
Ven 2 Dic 2016 - 0:01 Da dinamanu

» Canale che gracchia e sparisce su Musical Fidelity A1
Gio 1 Dic 2016 - 23:45 Da dinamanu

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Gio 1 Dic 2016 - 21:26 Da Angel2000

» quale alimentatore già pronto all'uso per un TPA 3116?
Gio 1 Dic 2016 - 21:06 Da Angel2000

» (SR+SS) Kit pcb Pass Aleph 3 + componenti
Gio 1 Dic 2016 - 19:48 Da tix88

» Vintage VS nuovo ma new entry...
Gio 1 Dic 2016 - 10:58 Da emmeci

» Consiglio amplificatore buon rapporto qualità/prezzo
Gio 1 Dic 2016 - 10:15 Da dinamanu

» Verdi - consigli per gli acquisti
Gio 1 Dic 2016 - 10:10 Da luigigi

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
lello64
 
fritznet
 
CHAOSFERE
 
rx78
 
scontin
 
Silver Black
 
gigetto
 
natale55
 
savi
 
sportyerre
 

I postatori più attivi del mese
dinamanu
 
CHAOSFERE
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
natale55
 
gigetto
 
R!ck
 
fritznet
 
sportyerre
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15480)
 
Silver Black (15374)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10215)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8479)
 

Statistiche
Abbiamo 10365 membri registrati
L'ultimo utente registrato è alos 68

I nostri membri hanno inviato un totale di 769133 messaggi in 50044 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 97 utenti in linea :: 16 Registrati, 0 Nascosti e 81 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

___Oscar___, Angel2000, attimus, Dante, dinamanu, gigihrt, lello64, Masterix, Nadir81, p.cristallini, pallapippo, Pinve, Rino88ex, SGH, valterneri, xstirner

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Connessione a terra

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  dalbach il Dom 16 Dic 2012 - 22:32

Da quel poco che so, il collegare a terra il case metallico di un qualsiasi apparecchio permette ad un'eventuale scarica (che percorra il case in caso di rotture interne, tanto per capirci) di non usare il corpo del solito sfigato di turno che ci mette il dito come terra alternativa. Se no ricordo male è tutto legato ai potenziali in gioco.

dalbach
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 26.09.11
Numero di messaggi : 255
Località : Rovereto (TN)
Impianto : [HTPC via xbmc / mpd]+...
[PC via foobar]+[M-AUDIO Firewire 410 via firewire]+[DUNE no mod]+[diy miniD]

Tornare in alto Andare in basso

terra 2

Messaggio  luigigi il Dom 16 Dic 2012 - 22:34

@dalbach ha scritto:Da quel poco che so, il collegare a terra il case metallico di un qualsiasi apparecchio permette ad un'eventuale scarica (che percorra il case in caso di rotture interne, tanto per capirci) di non usare il corpo del solito sfigato di turno che ci mette il dito come terra alternativa. Se no ricordo male è tutto legato ai potenziali in gioco.
luigigi Oggi a 10:28 pm

Appunto ...


Quello che qui chiamiamo "terra", in realtà , per la norma, si chiamerebbe "conduttore di protezione" o "PE". Elettricamente è connessa alla "terra" che è il conduttore , nudo o tramite picchetto, che è effettivamente a contatto col terreno, nelle collettore ,appun to, di terra. In impianti (tutti), dotati di interruttore automatico differenziale, nel momento in cui un conduttore in tensione venisse in contatto col PE, l'interruttore stesso "aprirebbe" facendo mancare tensione. In caso di assenza di quest'ultimo e con valori di R di terra molto bassi, si garantirebbe comunque un potenziale ai capi della resistenza di contatto molto bassa (sotto i 50 V.) e, normalmente, non pericolosa. Se la R di terra fosse elevata, divanta obbliogatorio il differenziale (salvavita)


luigigi
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.02.12
Numero di messaggi : 2592
Località : Padania inferiore
Occupazione/Hobby : Formatore , tecnico commerciale, chitarrista
Provincia (Città) : Lodi
Impianto : Mdac- CJ PV 10 (A?) - Am Audio A 50 -Magneplanar 1.6 - Cavi Pierpabass - Kimbre timbre -Qed silver - Supra -

http://digilander.libero.it/MSQuintet/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  valvolas il Lun 17 Dic 2012 - 17:06

Alcune cose le evidenzierie sulla TP

_il neutro è gia' a terra (a differenza della fase) al trafo enel ,a parte vecchie distribuzioni 110+110 spero nn piu esistenti.
- la misura della terra di protezione era x legge 10 ohm o inferiore
-Le vecchie terre erano collegate all'impiantio idrico (di carico) si sn resi necessari i pozzetti da quando le compagnie idriche stesse nn garantivano piu tubazioni in metallo e quindi la conduzione verso terra (funzionavano cmq bene prima)
- credo che a parte impianti uso lavorativo non esista un vero e proprio ''obbligo di terra'' in Italia
- il differenziale si invece quello dovrebbe essere d'obbligo.
- La terra d.P. andrebbe salinizzata in modo periodico,x mantenerne le caratteristicihe credo lo facciano in 10 in tt italia (forse...).

Per entrare nello specifico bisognerebbe essere certi intanto che la terra ci sia realmente nell'impianto,in case molto vecchie c'e' solo il foro centrale ma nn i conduttori,su quelle relativamente recenti (20/30 ni diciamo) c'e' quasi di certo
Poi ci sarebbe da valutare lo stato reale del pozzetto punzone etc... tutte cose che nn fa quasi nessuno.Parlando di disturbi(nn di sicurezza) ho visto risolvere prblm a volte e a volte crearne altri,credo dipenda dall'impianto coinvolto questa diversità
di risultati...

valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  Barone Rosso il Lun 17 Dic 2012 - 17:14

@SaNdMaN ha scritto:

Non ho nominato Maurizio, lo hai fatto tu. Che c'entra? Ironic
La Kemp per le sue ciabatte utilizzerà dei case in metallo messi in sicurezza. Fai riferimento ad un azienda non ad un autocostruttore improvvisato.
Come detto più volte la corrente uccide e nell'autocostruzione non mi sentirei di consigliare, anche un semplice calza (collegata ad una terra che esce sempre dalla "presa muro"), l'attacco direttamente su un corpo in metallo. Come già detto, che poi la terra non porti corrente e un conto, ma eviterei comunque "sempre" di metterci le mani o un dito. Sai che succede se per puro caso anche un pelo del neutro toccasse la terra e mia figlia toccasse la ciabatta? Poi ti verrei a cercare armato di canne mozze Evil or Very Mad


Nulla di più sbagliato !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Il chassis deve essere sempre messo a terra e la terra è quella della presa al muro.

Se la fase o il neutro toccano la terra deve saltare la corrente in casa con apposite valvole differenziali o salvavita.

Se la fase tocca il chassis e questo non è messo a terra è possibile che non salti nulla ... e se tua figlia tocca la fase è di fatto sicuro che si prende la 230v diretta.



Non fatevi venire idee strana ... e pericolose.

_________________
Prima di accendere l'hifi leggete questo [autore: Diego Nardi]

Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  SaNdMaN il Lun 17 Dic 2012 - 17:30

@Barone Rosso ha scritto:
@SaNdMaN ha scritto:

Non ho nominato Maurizio, lo hai fatto tu. Che c'entra? Ironic
La Kemp per le sue ciabatte utilizzerà dei case in metallo messi in sicurezza. Fai riferimento ad un azienda non ad un autocostruttore improvvisato.
Come detto più volte la corrente uccide e nell'autocostruzione non mi sentirei di consigliare, anche un semplice calza (collegata ad una terra che esce sempre dalla "presa muro"), l'attacco direttamente su un corpo in metallo. Come già detto, che poi la terra non porti corrente e un conto, ma eviterei comunque "sempre" di metterci le mani o un dito. Sai che succede se per puro caso anche un pelo del neutro toccasse la terra e mia figlia toccasse la ciabatta? Poi ti verrei a cercare armato di canne mozze Evil or Very Mad


Nulla di più sbagliato !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Il chassis deve essere sempre messo a terra e la terra è quella della presa al muro.

Se la fase o il neutro toccano la terra deve saltare la corrente in casa con apposite valvole differenziali o salvavita.

Se la fase tocca il chassis e questo non è messo a terra è possibile che non salti nulla ... e se tua figlia tocca la fase è di fatto sicuro che si prende la 230v diretta.



Non fatevi venire idee strana ... e pericolose.

OK, ma il discorso verteva sugli apparecchi elettronici (tipo il mio Marantz o tipo un NAD) che non hanno la terra in entrata. Se (per esempio) collegassi la terra alla ciabatta (in plastica), comunque, non arriverebbe neanche a sfiorarlo l'amplificatore, in quanto non prevista.

SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  Barone Rosso il Lun 17 Dic 2012 - 17:54

@SaNdMaN ha scritto:

OK, ma il discorso verteva sugli apparecchi elettronici (tipo il mio Marantz o tipo un NAD) che non hanno la terra in entrata. Se (per esempio) collegassi la terra alla ciabatta (in plastica), comunque, non arriverebbe neanche a sfiorarlo l'amplificatore, in quanto non prevista.

Di quali prodotti si tratta?

Comunque alcuni ampli hanno la terra separata ... e sicuramente usano altri sistemi di protezione.
Anche molti frullatori non hanno la terra ma hanno il contenitore di plastica e fortemente isolante.


Guarda i vari alimentatori del t-amp da 12v, non hanno la terra ma sono messi dentro a delle scatole blindate, sigillate e saldate a caldo con doppia protezione.
Inoltre lo switching interno è a separazione galvanica, quindi è di fatto impossibile prendere la 230v.

Pf. non fare troppe insinuazioni strane sulla sicurezza elettrica.


Ultima modifica di Barone Rosso il Lun 17 Dic 2012 - 18:44, modificato 1 volta

_________________
Prima di accendere l'hifi leggete questo [autore: Diego Nardi]

Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  Stentor il Lun 17 Dic 2012 - 18:24

@Barone Rosso ha scritto:
@SaNdMaN ha scritto:

Non ho nominato Maurizio, lo hai fatto tu. Che c'entra? Ironic
La Kemp per le sue ciabatte utilizzerà dei case in metallo messi in sicurezza. Fai riferimento ad un azienda non ad un autocostruttore improvvisato.
Come detto più volte la corrente uccide e nell'autocostruzione non mi sentirei di consigliare, anche un semplice calza (collegata ad una terra che esce sempre dalla "presa muro"), l'attacco direttamente su un corpo in metallo. Come già detto, che poi la terra non porti corrente e un conto, ma eviterei comunque "sempre" di metterci le mani o un dito. Sai che succede se per puro caso anche un pelo del neutro toccasse la terra e mia figlia toccasse la ciabatta? Poi ti verrei a cercare armato di canne mozze Evil or Very Mad


Nulla di più sbagliato !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Il chassis deve essere sempre messo a terra e la terra è quella della presa al muro.

Se la fase o il neutro toccano la terra deve saltare la corrente in casa con apposite valvole differenziali o salvavita.

Se la fase tocca il chassis e questo non è messo a terra è possibile che non salti nulla ... e se tua figlia tocca la fase è di fatto sicuro che si prende la 230v diretta.



Non fatevi venire idee strana ... e pericolose.

E' quello che cercavo di spiegargli ....oltretutto scrivere cose del genere è sanzionabile come da regolamento: sono sicuro della buona fede di Sandman ma non scherziamo sulla sicurezza.

Il cabinet metallico dei vostri ampli DIY va SEMPRE messo a terra.

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  SaNdMaN il Lun 17 Dic 2012 - 19:09

@Stentor ha scritto:
@Barone Rosso ha scritto:


Nulla di più sbagliato !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Il chassis deve essere sempre messo a terra e la terra è quella della presa al muro.

Se la fase o il neutro toccano la terra deve saltare la corrente in casa con apposite valvole differenziali o salvavita.

Se la fase tocca il chassis e questo non è messo a terra è possibile che non salti nulla ... e se tua figlia tocca la fase è di fatto sicuro che si prende la 230v diretta.



Non fatevi venire idee strana ... e pericolose.

E' quello che cercavo di spiegargli ....oltretutto scrivere cose del genere è sanzionabile come da regolamento: sono sicuro della buona fede di Sandman ma non scherziamo sulla sicurezza.

Il cabinet metallico dei vostri ampli DIY va SEMPRE messo a terra.

Sicuramente sono in buona fede, non ci sarebbe neanche da rimarcarlo.
Lo dico con la volontà di sottolineare sempre la messa in sicurezza dei nostri apparecchi.
Non mi sognerei mai di consigliare a qualsivovoglia utente di non rispettare le norma di sicurezza dei nostri impianti. Se poi si travisano gli intenti del 3D non è un problema mio.
Oltretutto non ho insinuato nulla (ho mai detto di non mettere la terra?).
Si tratta di argomentare, così come si fa in tutti i 3D del forum. Puntare il dito non è mai carino, anche perchè solitamente ne hai sempre tre contro Wink
Non credo che il primo che entra in questo 3D, preso dalla smania di provare chissacchè, stacchi la terra per il solo gusto di "provare". "La corrente uccide". Non stiamo parlando di qualche saldatura a freddo o di cavi di segnale fatti con il pongo.
Confido nell'arguzia di chi legge il senso del 3D.

SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  florin il Lun 17 Dic 2012 - 19:55

@Stentor ha scritto:

Il cabinet metallico dei vostri ampli DIY va SEMPRE messo a terra.

Ho fatto sempre cosi,in più non collego la massa a terra e non ci sono problemi di loop di massa.

florin
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  Barone Rosso il Lun 17 Dic 2012 - 20:32

@SaNdMaN ha scritto:

Sicuramente sono in buona fede, non ci sarebbe neanche da rimarcarlo.
Lo dico con la volontà di sottolineare sempre la messa in sicurezza dei nostri apparecchi.
Non mi sognerei mai di consigliare a qualsivovoglia utente di non rispettare le norma di sicurezza dei nostri impianti. Se poi si travisano gli intenti del 3D non è un problema mio.
Oltretutto non ho insinuato nulla (ho mai detto di non mettere la terra?).
......

Non metto in dubbio la buona fede.

Ma in un paio di punti hai detto cose un po troppo ambigue, e visto che riguardano la sicurezza elettrica è sempre meglio non metterle.

Se hai dei dubbi sulle questioni di sicurezza puoi sempre aprire un topic e chiedere spiegazioni.
Ad esempio in questo caso potevi chiedere perché si deve collegare la massa ad un chassis metallico, e alcune risposte le avresti sicuramente avute.

Ma poi il dire che a te i fili che vengono fuori dalla presa non piacciono in nessun caso ... non mi sembra molto coretto.

Inoltre tieni presente che il forum viene indicizzato da google e qualcuno lo potrebbe leggere velocemente e usarlo come fonte di informazione errata.

_________________
Prima di accendere l'hifi leggete questo [autore: Diego Nardi]

Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  sonic63 il Lun 17 Dic 2012 - 20:47

@Barone Rosso ha scritto:
@SaNdMaN ha scritto:

Sicuramente sono in buona fede, non ci sarebbe neanche da rimarcarlo.
Lo dico con la volontà di sottolineare sempre la messa in sicurezza dei nostri apparecchi.
Non mi sognerei mai di consigliare a qualsivovoglia utente di non rispettare le norma di sicurezza dei nostri impianti. Se poi si travisano gli intenti del 3D non è un problema mio.
Oltretutto non ho insinuato nulla (ho mai detto di non mettere la terra?).
......

Non metto in dubbio la buona fede.

Ma in un paio di punti hai detto cose un po troppo ambigue, e visto che riguardano la sicurezza elettrica è sempre meglio non metterle.

Se hai dei dubbi sulle questioni di sicurezza puoi sempre aprire un topic e chiedere spiegazioni.
Ad esempio in questo caso potevi chiedere perché si deve collegare la massa ad un chassis metallico, e alcune risposte le avresti sicuramente avute.

Ma poi il dire che a te i fili che vengono fuori dalla presa non piacciono in nessun caso ... non mi sembra molto coretto.

Inoltre tieni presente che il forum viene indicizzato da google e qualcuno lo potrebbe leggere velocemente e usarlo come fonte di informazione errata.

Ma non si parlava della terra ?
Hello

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5132
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  Barone Rosso il Lun 17 Dic 2012 - 20:56

@sonic63 ha scritto:

Ma non si parlava della terra ?
Hello

Sono quasi sinonimi .... :
http://it.wikipedia.org/wiki/Messa_a_terra

[lapsus ma non troppo]

_________________
Prima di accendere l'hifi leggete questo [autore: Diego Nardi]

Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  sonic63 il Lun 17 Dic 2012 - 21:09

@Barone Rosso ha scritto:
@sonic63 ha scritto:

Ma non si parlava della terra ?
Hello

Sono quasi sinonimi .... :
http://it.wikipedia.org/wiki/Messa_a_terra

[lapsus ma non troppo]
Tu dici?
A me pare, anche leggendo il link che hai postato che siano due cose diverse, che possono essere collegate tra lo loro ma che non necessariamente lo sono, come giustamente scriveva Florin.
La "massa " e la "terra" possono essere considerati sinonimi solo in campo elettrotecnico, ma non in elettronica, il settore che ci riguarda e di cui stiamo discutendo.
Comunque a me va bene anche così, puntualizzavo solo perchè non vorrei mai che qualcuno cercando su Google trovi il tuo post è possa confondere la massa con la terra Laughing Laughing Laughing
P.S. si fà per scherzare Smile
Hello

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5132
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  ice--79 il Lun 17 Dic 2012 - 21:18

http://it.wikipedia.org/wiki/Massa_%28elettronica%29

"Secondo la normativa elettrica in tutti gli apparecchi in cui sia presente la tensione di rete ed il loro isolamento sia in classe 1, la massa deve essere messa a terra attraverso la spina elettrica oppure con un conduttore fisso di colore giallo-verde oppure in rame nudo. In casi particolari, anche se lo strumento di misura è alimentato dalla tensione di rete, è necessario momentaneamente scollegare il conduttore di terra dello strumento, come nel caso in cui si debbano effettuare misure con l'oscilloscopio su un circuito alimentato direttamente dalla tensione di rete."

http://it.wikipedia.org/wiki/Classi_di_isolamento

ice--79
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 17.03.12
Numero di messaggi : 232
Località : Milano
Impianto : TBD

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  SaNdMaN il Lun 17 Dic 2012 - 21:23

@Barone Rosso ha scritto:
@SaNdMaN ha scritto:

Sicuramente sono in buona fede, non ci sarebbe neanche da rimarcarlo.
Lo dico con la volontà di sottolineare sempre la messa in sicurezza dei nostri apparecchi.
Non mi sognerei mai di consigliare a qualsivovoglia utente di non rispettare le norma di sicurezza dei nostri impianti. Se poi si travisano gli intenti del 3D non è un problema mio.
Oltretutto non ho insinuato nulla (ho mai detto di non mettere la terra?).
......

Non metto in dubbio la buona fede.

Ma in un paio di punti hai detto cose un po troppo ambigue, e visto che riguardano la sicurezza elettrica è sempre meglio non metterle.

Se hai dei dubbi sulle questioni di sicurezza puoi sempre aprire un topic e chiedere spiegazioni.
Ad esempio in questo caso potevi chiedere perché si deve collegare la massa ad un chassis metallico, e alcune risposte le avresti sicuramente avute.

Ma poi il dire che a te i fili che vengono fuori dalla presa non piacciono in nessun caso ... non mi sembra molto coretto.

Inoltre tieni presente che il forum viene indicizzato da google e qualcuno lo potrebbe leggere velocemente e usarlo come fonte di informazione errata.

Il tuo discorso va benissimo. Però avresti dovuto leggere come è nato il 3D (vedi amplificatori ad alimentazione duale). Non si parlava di messa a terra dei case DIY (chè va sempre messa la terra e lo so bene). Se rileggi il 3D dall'inizio non sono stato l'unico a dire cose "che ritieni" ambigue.
Rimane il fatto "oggettivo" di elettroniche certifiche CE che, avendo un alimentazione duale, non prevedono il collegamento della terra alla vaschetta IEC (e sono molte, compresi molti LCD e/o plasma).
Poi, da qui a dire, che sconsiglio di collegare la terra nel DIY, ce ne passa.

Ecco alcune prese in cui la terra non è presente:





Ripeto, il mio è solo un intervento per argomentare su queste apparecchiature che non prevedono la terra.
Non è un incoraggiamento a non usarla. Chè se grandi marchi come Marantz, Sony, Panasonic, ecc. non l'hanno prevista in entrata, da progetto è gestita internamente.


SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  sonic63 il Lun 17 Dic 2012 - 21:52

@SaNdMaN ha scritto:.......................
Rimane il fatto "oggettivo" di elettroniche certifiche CE che, avendo un alimentazione duale, non prevedono il collegamento della terra alla vaschetta IEC (e sono molte, compresi molti LCD e/o plasma).
Poi, da qui a dire, che sconsiglio di collegare la terra nel DIY, ce ne passa.

Ecco alcune prese in cui la terra non è presente:





Ripeto, il mio è solo un intervento per argomentare su queste apparecchiature che non prevedono la terra.
Non è un incoraggiamento a non usarla. Chè se grandi marchi come Marantz, Sony, Panasonic, ecc. non l'hanno prevista in entrata, da progetto è gestita internamente.

Da WIKIPEDIA: <<Gli apparecchi di classe II, detti anche a doppio isolamento, sono progettati in modo da non richiedere (e pertanto non devono avere) la connessione di massa a terra.
Sono costruiti in modo che un singolo guasto non possa causare il contatto con tensioni pericolose da parte dell'utilizzatore. Ciò è ottenuto in genere realizzando l'involucro del contenitore in materiali isolanti, o comunque facendo in modo che le parti in tensione siano circondate da un doppio strato di materiale isolante (isolamento principale + isolamento supplementare) o usando isolamenti rinforzati.>>
Hello

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5132
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  florin il Lun 17 Dic 2012 - 21:53

@SaNdMaN ha scritto:

Però in questo modo, scaricando la terra sul contenitore metallico, la ciabatta non sarebbe in sicurezza. La terra, anche se non porta corrente, è sempre meglio non toccarla Rolling Eyes

Mi pare che è esatamente al contrario,se un contenitore ha una carica elettrostatica si scarica in terra,
la stessa cosa anche per il corpo umano.Perciò,non ci sono motivi di non toccare la terra,anzi fa bene.
Non dimenticate,se lavorate con componenti elettronici,prima scaricate il vostro corpo toccando un
termosifone o il collegamento di terra di una presa,se no,rischiate di danneggiarli.

florin
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  SaNdMaN il Lun 17 Dic 2012 - 22:00

@florin ha scritto:
@SaNdMaN ha scritto:

Però in questo modo, scaricando la terra sul contenitore metallico, la ciabatta non sarebbe in sicurezza. La terra, anche se non porta corrente, è sempre meglio non toccarla Rolling Eyes

Mi pare che è esatamente al contrario,se un contenitore ha una carica elettrostatica si scarica in terra,
la stessa cosa anche per il corpo umano.Perciò,non ci sono motivi di non toccare la terra,anzi fa bene.
Non dimenticate,se lavorate con componenti elettronici,prima scaricate il vostro corpo toccando un
termosifone o il collegamento di terra di una presa,se no,rischiate di danneggiarli.

Questa non la sapevo Ok

SaNdMaN
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.09.11
Numero di messaggi : 5972
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Sorgente: Marantz CD60004
Trasporto: M2Tech HiFace Two
DAC: Musical Fidelity VDAC II -XMOS PCM5102 DAC - Cambridge Audio DAC100 - Behringer Ultramatch PRO CS4398 a trasformatori
HTCP Silverstone: JRiver con Dirac Live Room Correction
Preamplificatore: Gomez - Prebby HV - PrebbyHeadHV - PreFET
Finali: 2 Adcom GFA 555 - TPA3116 - Abletec 240 - TA 10.2
Diffusori: Focal Aria 906 - Dynaudio DM 2/7 - Cerwin Vega SL15
Cuffie: Grado SR325i - Sennheiser HD600
Ampli Cuffie: JHL class A - Prebby Head HV




Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  fritznet il Lun 17 Dic 2012 - 22:09

Quoto assolutamente, soprattutto per quel che riguarda i componenti digitali, di solito hanno un simbolo che rappresenta device che possono essere danneggiati da scariche elettrostatiche anche banali, come quelle che si possono creare indossando alcuni tessuti sintetici.

Sarebbe buona norma indossare una polsiera di terra quando si assemblano PC, soprattutto quando si maneggiano le RAM e le schede (audio, video etc).

Una terra ben fatta è a potenziale zero, dovrebbe essere la cosa più sicura da toccare dal punto di vista elettrico di tutta la casa.

Edit: Ovviamente vale anche per molti integrati, inclusi gli operazionali.

fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 8479
Occupazione/Hobby : .
Provincia (Città) : .
Impianto : costituzionale


Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  Barone Rosso il Lun 17 Dic 2012 - 22:12

@SaNdMaN ha scritto:

Il tuo discorso va benissimo. Però avresti dovuto leggere come è nato il 3D (vedi amplificatori ad alimentazione duale). Non si parlava di messa a terra dei case DIY (chè va sempre messa la terra e lo so bene). Se rileggi il 3D dall'inizio non sono stato l'unico a dire cose "che ritieni" ambigue.
Rimane il fatto "oggettivo" di elettroniche certifiche CE che, avendo un alimentazione duale, non prevedono il collegamento della terra alla vaschetta IEC (e sono molte, compresi molti LCD e/o plasma).
Poi, da qui a dire, che sconsiglio di collegare la terra nel DIY, ce ne passa.

Ecco alcune prese in cui la terra non è presente:





Ripeto, il mio è solo un intervento per argomentare su queste apparecchiature che non prevedono la terra.
Non è un incoraggiamento a non usarla. Chè se grandi marchi come Marantz, Sony, Panasonic, ecc. non l'hanno prevista in entrata, da progetto è gestita internamente.


Ti avevo in parte risposto sopra e poi sonic63 ha completato il discorso.

Sono apparecchi con sistemi di protezione diversi, in genere messi dentro ad involucri di plastica fortemente isolante e con alimentazioni con standard di sicurezza molto alti.

Con ogni probabilità nel tuo NAD c'è uno switching blindato dentro ad un involucro isolante attaccato direttamente alla presa.

_________________
Prima di accendere l'hifi leggete questo [autore: Diego Nardi]

Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Connessione a terra

Messaggio  Barone Rosso il Lun 17 Dic 2012 - 22:16

@SaNdMaN ha scritto:
@florin ha scritto:

Mi pare che è esatamente al contrario,se un contenitore ha una carica elettrostatica si scarica in terra,
la stessa cosa anche per il corpo umano.Perciò,non ci sono motivi di non toccare la terra,anzi fa bene.
Non dimenticate,se lavorate con componenti elettronici,prima scaricate il vostro corpo toccando un
termosifone o il collegamento di terra di una presa,se no,rischiate di danneggiarli.

Questa non la sapevo Ok

Per saldare i FET si usano questi (bracciale antistatico):



E la spina si attacca direttamente nella presa a muro sulla terra.
[Comune i miei hanno una resistenza di fabbrica di 1MOhm, non si sa mai .... ]


_________________
Prima di accendere l'hifi leggete questo [autore: Diego Nardi]

Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum